L'allergia è una maggiore sensibilità del corpo a determinate sostanze (allergeni). Il sistema immunitario risponde all'ingestione di sostanze estranee e si sviluppa una reazione allergica. Le allergie possono verificarsi su cibo, polvere, polline delle piante, peli di animali domestici, prodotti medici e altri. Se la malattia si verifica nella madre che allatta, è necessario trattare attentamente il trattamento. Non è raccomandato l'uso di trattamenti medicamentosi, poiché insieme al latte materno possono essere somministrati farmaci.

L'unica salvezza per la nuova mamma saranno i rimedi popolari secolari per uso esterno e interno. Eliminano i sintomi della malattia, correggono il sistema immunitario e rimuovono gli allergeni dal sangue. È molto importante che i farmaci naturali non danneggino il bambino e la paziente stessa.

Allergia nell'allattamento al seno: l'effetto sul bambino

loading...

La reazione allergica diretta alla madre non ha un effetto negativo diretto sul bambino. L'allergia è una malattia non infettiva e durante l'allattamento (gv) non viene trasmessa al bambino.
Tuttavia, la malattia colpisce la salute psicologica della madre e, quindi, il bambino. Nervosismo a causa di malattia, combinato con il fatto che le madri che allattano un sacco di responsabilità per la custodia dei bambini, può portare a stanchezza cronica e stress.

Il trattamento di una reazione allergica in una madre che allatta è necessario. Si deve, tuttavia, essere prudenti della terapia, dal momento che tutte le droghe e dei prodotti che utilizza la madre con epatite B possono passare nel latte materno o influenzare la sua quantità e qualità. È molto importante condurre un trattamento tempestivo e sicuro e eliminare le manifestazioni allergiche.

Allergia all'allattamento: cause

loading...

allattamento allergia è spesso dovuta al fatto che la gravidanza provoca donne indeboliti immunità alle difese dell'organismo non sono diretti contro il feto. A condizione di immunodeficienza, stress e stanchezza cronica sono imposte a causa della necessità di prendersi cura di un bambino dopo il parto. Pertanto, con l'allattamento al seno, ci sono spesso manifestazioni di allergie a varie sostanze.

La reazione allergica è causata dal contatto con la sostanza-allergene. In questo caso, il sistema immunitario della madre che allatta "include" il meccanismo di protezione da un agente estraneo e si sviluppa un processo infiammatorio.
Esistono diversi tipi di base di allergeni:

  1. Il cibo è certi cibi. Per gli allergeni alimentari spesso includono latte, uova, pesce e frutti di mare, noci, alcuni frutti. Inoltre, una reazione allergica si sviluppa spesso a coloranti e conservanti.
  2. Medicinali. Una reazione allergica può svilupparsi in alcuni farmaci, in particolare, antidolorifici e antibiotici.
  3. Polline. Il polline nella fioritura di molte piante è una causa comune di allergie stagionali.
  4. Delle famiglie. Tali allergeni includono polvere, lana di piante domestiche, zecche microscopiche e prodotti della loro attività vitale, componenti di prodotti chimici domestici o cosmetici.
  5. Insetti. Una reazione dolorosa può svilupparsi in punture di insetti, in particolare api.
  6. Parassiti. Le allergie possono svilupparsi sui prodotti del metabolismo dei parassiti viventi (elminti) negli esseri umani.
  7. Fattori fisici A volte i sintomi di un'allergia si verificano dopo l'esposizione alla pelle di raggi solari, solari o ultravioletti nel solarium. In questo caso, non vi è alcun contatto con l'allergene, semplicemente l'effetto di fattori sfavorevoli stimola lo sviluppo di processi patologici nella pelle.

Sintomi di allergia in allattamento

loading...

A seconda del tipo di allergia, si sviluppano vari sintomi.

Manifestazioni cutanee: eruzioni cutanee e vesciche, orticaria, dermatite, eczema. I sintomi della pelle si sviluppano più spesso sulle mani, sullo stomaco e sul petto, ma possono interessare altre aree del corpo. Pelle interessata può prudere o stufa.

Orticaria - una manifestazione frequente di allergie in hv. Questo può portare a orticaria acuta e cronica. L'orticaria acuta si sviluppa in risposta al contatto dell'organismo della madre che allatta con l'allergene. La reazione allergica dura da alcune ore a diversi giorni. Con orticaria cronica, le eruzioni appaiono regolarmente. È importante determinare quale sostanza si sviluppa l'allergia e escludere o minimizzare i contatti con essa. Tuttavia, l'orticaria cronica è un segno di disturbi nel funzionamento del sistema immunitario. Se si esclude un allergene, col tempo può svilupparsi in un'altra sostanza.

Lesione della mucosa. Quando l'allattamento al seno può sviluppare rinite allergica, tosse (fino a allergica asma bronchiale), congiuntivite.

Disturbi nervosi Manifestazioni di allergia portano ad un aumento del nervosismo, disturbi del sonno.

Allergia in allattamento: cosa mangiare?

loading...

La nutrizione di una madre che allatta è un problema chiave. Una donna dovrebbe ricevere tutte le sostanze necessarie e allo stesso tempo evitare qualsiasi prodotto che possa provocare un'allergia. Tutto ciò che una donna che allatta usa per il cibo può cambiare la composizione del latte materno. Una volta nel latte, queste o altre sostanze possono provocare un disturbo digestivo o una reazione allergica nel bambino. Inoltre, il sistema immunitario della madre dopo il parto non ha avuto il tempo di riprendersi e l'uso di un certo numero di prodotti può provocare un'allergia nella donna stessa. Se un'allergia alimentare si sviluppa in una madre che allatta, è necessario determinare a che cosa l'organismo manifesta la reazione e escludere questo prodotto dalla dieta.

In generale, è possibile evitare alcuni frutti (agrumi, frutti di bosco colorate), cioccolato e noci, dolci, pesce e frutti di mare, grassi, fritti, salati, cibi in salamoia, bevande colorate per la prevenzione delle allergie donna l'allattamento al seno.

È utile nel periodo dell'allattamento mangiare porridge, verdure fresche e bollite o in umido, zuppe di verdure, frutta. Per bere è meglio usare acqua senza gas, composte.

Durante l'allattamento si consiglia vivamente di avere un diario speciale di nutrizione. In questo diario è necessario correggere gli alimenti e i piatti che la donna mangia e come reagisce il bambino. Con l'aiuto di un diario di questo tipo, è possibile tracciare con precisione quale cibo influisce negativamente sul bambino.

Trattamento dell'allergia durante l'allattamento

loading...

La condizione principale per il successo del trattamento della malattia in una madre che allatta è determinare quali allergie si stanno sviluppando e per eliminare il contatto con l'allergene. Solo in questo modo puoi essere sicuro che il trattamento sarà efficace e l'allergia non tornerà.

Dopo questo, puoi iniziare un trattamento sintomatico.
Ottimale per il trattamento delle allergie nell'allattamento al seno può essere chiamato rimedi popolari. Tale terapia è più delicata e sicura per il bambino. Tuttavia, le donne che allattano devono stare attenti quando prendere le medicine tradizionali in tante erbe può essere trasmesso attraverso il latte e influenzano le condizioni del bambino. Prima di iniziare a prendere pozioni medicinali, è necessario studiare le proprietà di tutti i loro componenti costitutivi.

Mezzi esterni

  1. Comprime. Le compresse sulla pelle interessata contribuiranno a ridurre il prurito e a liberarsi dell'eruzione cutanea. Con l'orticaria usare compresse fatte con aceto di sidro di mele, linfa di betulla fresca o succo di aloe o Kalanchoe. La procedura dovrebbe essere eseguita ogni giorno per 1,5-2 ore, mentre è possibile alternare diversi tipi di compresse. Il trattamento dura fino a quando i sintomi della malattia non passano.
  2. Bagni con decotti alle erbe. Per tali bagni sono adatti decotti di camomilla, corteccia di quercia, calendula, tortini, viola e Ledum. Per preparare un decotto di 5 cucchiai. l. erbe secche o una miscela di erbe versare un litro di acqua bollente e insistere per un'ora. Quindi questo brodo viene filtrato e aggiunto al bagno. Tali bagni contribuiranno a rimuovere l'infiammazione, ridurre il prurito. Fai un bagno di guarigione per un quarto d'ora più volte alla settimana. Dopo la procedura, è necessario risciacquare con acqua pulita, in particolare sciacquare accuratamente il torace.

Prima di fare il bagno, è necessario assicurarsi di non avere allergie alle piante medicinali. Per fare questo, puoi fare un impacco di decotti a base di erbe su una piccola area sana della pelle e attendere qualche ora. Se non c'è arrossamento o arrossamento, allora non si ha un'allergia a una pianta medicinale.

Decotti di queste erbe medicinali possono anche essere utilizzati per pulire la pelle infiammata più volte al giorno. Questo aiuterà a calmare il prurito e ridurre l'eruzione cutanea.

Farmaci per somministrazione orale

  1. Camomilla. Decotto di questa pianta curativa è anche utile da portare dentro. La camomilla è assolutamente sicura durante la gravidanza e l'allattamento. Per la preparazione del brodo 1 con. l. camomilla colore secco versare un bicchiere di acqua bollente, insistere mezz'ora, quindi filtrare. Bere ¼ tazza quattro volte al giorno. Il colore della camomilla al vapore, che è rimasto dopo la preparazione del brodo, può essere utilizzato per comprimere sulle aree della pelle colpite. Le compresse sono posizionate per 1,5-2 ore.
  2. La liquirizia è amara. La liquirizia o la liquirizia è un trattamento efficace per le allergie. Il suo uso è sicuro durante l'allattamento. La liquirizia ha un complesso effetto positivo sul corpo di una madre che allatta e promuove non solo il trattamento delle allergie, ma anche la prevenzione di numerose malattie. Per preparare il brodo, versare 15 grammi di radice schiacciata di queste piante con 1 bicchiere di acqua bollente, insistere per mezz'ora, quindi filtrare. Prendi 2 cucchiaini. brodo 4 volte al giorno. Il decotto può anche pulire la pelle infiammata.
  3. Nettles. Il trattamento del decotto di ortica aiuta a far fronte alle allergie e, inoltre, stimola la produzione di latte e donne che allattano. Per preparare il brodo prendere 5 cucchiai. l. il colore dell'ortica per 0,5 litri di acqua bollente, insistere in un thermos per 2 ore, quindi filtrare. Prendi mezzo bicchiere di farmaco tre volte al giorno.
  4. Tiri del viburnum La pianta ha un effetto anti-allergico e anti-infiammatorio. I giovani germogli del viburno vengono macinati e versati con acqua bollente. Per 1 tazza di acqua bollente prendere 1 cucchiaio. l. spara. Brodo insiste su un bagno di vapore per un quarto d'ora, poi insiste, avvolto in una coperta, 1 ora, dopo di che filtro. Bevi metà bicchiere della droga due volte al giorno.

Misure per prevenire l'allergia durante l'allattamento

Se una donna sa di essere soggetta ad attacchi di allergia, allora semplici misure preventive ridurranno al minimo il rischio di manifestarsi nella città.

  1. Se la reazione allergica si verifica sul polline delle piante, durante il periodo di fioritura è necessario visitare la strada meno spesso, cercare di evitare i luoghi in cui questa pianta cresce. Quando torni a casa, devi cambiare i vestiti. I vestiti domestici non devono entrare in contatto con la strada e indossarli solo dopo aver fatto la doccia. Hai anche bisogno di lavarti la testa più spesso, lavare i vestiti. Queste misure sono volte a rimuovere il polline da capelli, pelle e vestiti e riducendo il contatto con l'allergene.
  2. Se si sviluppa un'allergia domestica (polvere o acari), è necessario passare più tempo a pulire l'appartamento, cambiare la biancheria da letto.
  3. Una corretta alimentazione e uno stile di vita sano. Per la salute del sistema immunitario, è importante mantenere il tono del corpo. È necessario camminare più spesso all'aria aperta, che sarà molto utile per il bambino, per fare sport (almeno per fare un po 'di esercizio al mattino mentre il bambino è ancora addormentato), per mangiare una dieta completamente sana. Non meno importante è la condizione psicologica della madre che allatta: è importante essere di buon umore, sorridere e rallegrarsi ad ogni nuovo giorno trascorso con il proprio bambino.

Scrivi nei commenti sulla tua esperienza nel trattamento delle malattie, aiuta altri lettori del sito!
Condividi il materiale nei social network e aiuta amici e familiari!

Quali sono i farmaci contro l'allergia per l'allattamento al seno?

loading...

Ignorare le allergie e tollerare le sue manifestazioni non possono, come lo sviluppo dell'edema di Quincke. Se questa condizione non è richiesta tempestivamente al mattino, è possibile soffocare. Tutti gli antistaminici in varie concentrazioni penetrano nel latte materno e il trattamento delle allergie nell'allattamento al seno non è un compito facile. Ci sono farmaci che possono essere allattati al seno?

Allergia dopo il parto: cause

loading...

Il corpo della donna dopo il parto è indebolito, il ripristino degli organi e dei sistemi corporei richiede tempo. Non un'eccezione e il sistema immunitario. Dopotutto, al fine di sopportare in sicurezza un bambino, piuttosto che provocare il suo rifiuto (la vita concepita è percepita dallo "straniero" grazie all'eredità di suo padre), i meccanismi della donna incinta includono meccanismi che sopprimono le forze protettive.

Anche se una donna che ha partorito non ha mai avuto questa malattia, allora l'allergia dopo la nascita può farsi sentire per la prima volta, e le madri che sono inclini verso di lei devono esacerbare quella esistente. Sembrerebbe, da dove appare l'allergia con un'immunità ridotta? Dopotutto, una reazione allergica è una risposta eccessivamente forte del sistema immunitario a percepita erroneamente come sostanze innocue "nemiche".

Ma le statistiche in modo costante - lo stato di deficienza immunitaria spesso associati con le allergie di tipo 1 - orticaria, eczema, shock anafilattico, falso groppa, asma atopica. I sintomi dell'abbassamento della difesa immunitaria sono infezioni croniche e frequenti del tratto respiratorio superiore, della pelle e delle mucose.

Tra le ragioni di un tale stato può essere distinti l'esaurimento del corpo, la cattiva alimentazione e la mancanza di vitamine e minerali, una grande perdita di sangue, carenza di ferro anemia, malattie infiammatorie, stanchezza cronica e stress - tutti con ciò che viene spesso vissuto dalle donne dopo il parto.

L'allattamento al seno è un processo che richiede risorse e consumo di energia e, in presenza di una riduzione della protezione immunitaria dopo il parto e dei fattori sopra elencati, è possibile ottenere un ulteriore sviluppo dell'immunodeficienza. Lo stato di immunità e allergia sono strettamente correlati.

Si ritiene che l'aumento del rilascio di istamina si verifichi con reidratazione (disidratazione) del corpo e un alto livello di calcio nel sangue, che a volte può essere osservato con l'allattamento al seno. Pertanto, la ritenzione dell'umidità si verifica quando l'apporto di acqua è insufficiente, a causa della funzione regolatrice dell'istamina nel metabolismo dell'acqua del corpo.

Allo stato attuale, il meccanismo della reazione allergica non è chiaro e nessun esperto dirà cosa ha provocato esattamente l'errato attribuzione di sostanze sicure alle sostanze nocive da parte del sistema immunitario. Quindi, quando si trattano le allergie dopo il parto e durante l'allattamento, vale la pena prestare attenzione prima di tutto a rafforzare l'intero organismo.

Il trattamento comprende misure per normalizzare il metabolismo del corpo, eliminazione dei focolai di infiammazione cronica, garantire un adeguato consumo di acqua pura, il sonno e il riposo pieno, l'eliminazione degli allergeni alimentari che utilizzano enterosorbents. Come una madre che allatta è necessario per identificare l'allergene, ed evitare il contatto con loro, altrimenti il ​​trattamento non può essere efficace.

L'allattamento al seno con allergie in una madre che allatta non deve essere interrotto, dal momento che questa patologia non viene trasmessa con il latte materno.

Se un bambino ha una reazione allergica, allora suggerisce una predisposizione genetica ad esso o di ipersensibilità non digerito nell'intestino di molecole di proteine ​​estranee e sostanze chimiche che penetrano nel latte materno.

Istamina e antistaminici: il principio di azione

loading...

A contatto con l'allergene, c'è un'eccessiva produzione di immunoglobuline di tipo E (igE), nello stato normale, praticamente assente nel sangue. Un aumento del livello di igE si verifica anche in presenza di una malattia parassitaria nel corpo causata da elminti e artropodi.

Legandosi all'allergene, immunoglobulina forma un complesso, l'emissione avviene in istamina nel sangue e altri mediatori di infiammazione che porta alla comparsa di rash, prurito, bruciore, edema, e altri sintomi allergici. Il più attivo di questi componenti che provocano allergie è l'istamina.

Normalmente, l'istamina libera si lega alle proteine ​​del plasma sanguigno, con un'allergia questo non accade.

Gli antistaminici prevengono l'ulteriore rilascio di istamina e si legano all'istamina attiva plasmatica.

A causa di ciò, tali farmaci vengono utilizzati con successo come agenti antiallergici.

Dimentica le allergie una volta per tutte. Aiuterà!

Tipi di antistaminici e compatibilità con l'allattamento

loading...

Attualmente ci sono 3 generazioni di antistaminici:

1. Preparativi di 1 generazione. Questi includono Cyproheptadine, Hifenadine, Clemastin, Suprastin, Prometazine, Diazolin, Dimedrol, Diprazin.

Tutti hanno proprietà sedative e causano sonnolenza, disturbi del ritmo cardiaco, penetrano nella barriera emato-encefalica e influenzano il sistema nervoso.

La farmacocinetica e il libro di riferimento sull'allattamento al seno e-lancancia.org hanno esaminato gli effetti sul bambino e sulla madre che allatta dei seguenti antistaminici:

  • Clemastin - alto rischio (non compatibile con l'allattamento al seno), può inibire l'allattamento, il bambino è stato osservato ritardo, irritabilità e pianto, rifiuto del seno;
  • Diprazin - un alto rischio, è possibile prendere una dose sola (per esempio, prima dell'operazione o in caso di aiuto di emergenza), la ricezione per molto tempo non è compatibile con l'allattamento al seno;
  • Dimedrol è a basso rischio, può essere usato in piccole dosi e per un breve periodo, se il bambino ha più di 1 mese di vita e pieno, a causa dell'elevata capacità legante di legarsi alle proteine ​​plasmatiche, penetra nel latte materno;
  • Cyproheptadine, Hifenadine, Suprastin, Promethazine, Diazolin - non sono stati effettuati studi.

2. Preparativi di 2 generazioni. Loratadina, Astemizolo, Cetirizina, Acryvastine, Terfenadina, Ebastina, Azelastina. Vantaggi: una singola dose al giorno, nessun effetto sul sistema cardiovascolare, non causa un aumento della sonnolenza, può richiedere molto tempo.

  • Cetirizina (nomi commerciali Alerza, Zyrtec, Letizen, Zintset, Zodak, Tsetrin et al.) - compatibili con l'allattamento al seno, per il trattamento di una madre che allatta per mesi hanno trovato gli effetti collaterali a breve termine e lungo termine, a causa della elevata capacità di legare selezione proteine ​​plasmatiche nel latte materno è improbabile;
  • Loratadina (nomi commerciali Alerpriv, Klallergin, Klargotil, Claritin, Lominal, loratadina, e altri.) - secondo l'American Academy of Pediatrics e British Society of Immunology and Allergology è compatibile con l'allattamento al seno, non sono stati osservati effetti collaterali in madre durante l'allattamento e il bambino, che viene rilasciato nel latte materno in tracce;
  • Terfenadina - basso rischio, può essere usato per un breve periodo di tempo per il trattamento, con cautela nelle aritmie cardiache, i bambini con allattamento al seno hanno irritabilità;
  • Acryvastin, Ebastin - si riferisce a farmaci a basso rischio.

3. Preparativi di 3 generazioni. Levocetirizina, Fexofenadina, Desloratadina, Sephifenadina. Metaboliti della seconda generazione con maggiore efficacia. Come i preparati della 2a generazione, hanno un numero minimo di effetti collaterali, sono privi di effetti cardiotossici.

  • Levocetirizina - basso rischio del farmaco, condizionatamente compatibile con l'allattamento al seno, può essere preso con cautela, osservando la reazione del bambino;
  • La desloratadina, Fexofenadine elenco di e-lactancia compatibile con l'allattamento al seno - i principi attivi sono secreti nel latte materno in tracce, senza effetti collaterali sono stati osservati nel trattamento della madre durante l'allattamento e del bambino.

Diazolin in allattamento

loading...

A causa della popolarità di diazolina come rimedio per le allergie, vale la pena considerare questo farmaco in modo più dettagliato. Questo farmaco è richiesto a causa del suo basso costo rispetto al resto.

Diazolin è un farmaco antistaminico di prima generazione, ma a differenza di altri rappresentanti di questo gruppo, ha un effetto lenitivo meno pronunciato e l'azione più lunga - fino a 2 giorni. Il farmaco è a bassa tossicità.

Posso prendere Diazolin se l'allergia è in una madre che allatta? Il principio attivo diazolin - mebhydrolyn penetra facilmente attraverso la barriera ematopoiografica e quindi nel corpo del bambino. Gli effetti collaterali si verificano raramente e consistono in:

  • irritazione delle membrane mucose del tubo digerente, che è accompagnata da bruciore di stomaco, nausea e dolore addominale, stitichezza;
  • Anche il diazolinum e tutti i preparati della prima generazione influiscono negativamente sul sistema nervoso: possibile inibizione, sonnolenza, vertigini, visione offuscata;
  • in rari casi diazolin provoca secchezza delle fauci e minzione ridotta;
  • nel bambino Diazolin provoca effetti sedativi opposti - aumento dell'eccitabilità nervosa, disturbi del sonno, tremori agli arti.

Diazolin non è raccomandato per l'allattamento, ma se non c'è altra scelta, allora dovrebbe essere prescritto solo dal medico curante, dal momento che il farmaco ha gravi controindicazioni. L'allattamento al seno deve essere interrotto durante l'assunzione di farmaci.

Il trattamento delle allergie in una madre che allatta con farmaci antistaminici può essere fatto. Compatibili con l'allattamento al seno comprendono fondi della seconda e terza generazione. È necessario coordinare il ricevimento di queste medicine con un dottore. Non dimenticare che l'assunzione di antistaminici non risolve il problema dell'allergia. Attualmente, ci sono modi per curare completamente con l'aiuto dell'immunoterapia.

Farmaci per il trattamento delle allergie nelle donne che allattano

loading...

L'allergia in una donna che allatta è un fenomeno frequente, le ragioni della sua comparsa sono ampie. Si manifesta con eruzioni cutanee, prurito, arrossamento della pelle o difficoltà a respirare. Notando i sintomi caratteristici, prendere misure, altrimenti si può sviluppare angioedema, che minaccia il soffocamento e persino la morte.

Posso usare antistaminici nell'allattamento al seno? Dopotutto, questi farmaci in diverse concentrazioni vengono assorbiti nel flusso sanguigno e, di conseguenza, nel latte materno. Informazioni su come le droghe influenzeranno il corpo dei bambini - no, perché non hanno superato gli studi clinici. Quali antistaminici posso usare le donne che allattano? Come agiscono sul corpo del bambino? A proposito di questo ulteriormente.

Allergia alla lattazione

loading...

L'immunità di una madre che allatta è indebolita, poiché molta energia è spesa per l'allattamento. Può verificarsi una reazione allergica, anche se nessuna reazione del genere è stata osservata prima della consegna. L'allergia è la risposta del sistema immunitario agli allergeni. Spesso, l'immunità segnala erroneamente un pericolo in risposta a sostanze innocue, questo indica che le difese del corpo sono ridotte.

Con le allergie, c'è una febbre di ortica, una malattia infiammatoria della pelle, prurito, bruciore. Le manifestazioni allergiche comprendono anafilassi, stenosi laringotracheite, asma allergico. Se una madre che allatta spesso ha malattie infettive del naso, della gola, della pelle o delle membrane interne, ciò indica un indebolimento dell'immunità.

Il sistema immunitario è indebolito per i seguenti motivi:

  • dieta squilibrata;
  • carenza di vitamine e minerali;
  • grande perdita di sangue;
  • anemia da carenza di ferro;
  • processi infiammatori;
  • stanchezza cronica;
  • condizioni stressanti.

Tutte queste condizioni sono tipiche per una donna che allatta al seno.

Se il corpo è disidratato o il contenuto di calcio nel sangue è alto, viene attivata l'istamina (un ormone che regola tutti i processi nel corpo). Questo a volte succede se una donna nutre il bambino.

I medici moderni non hanno ancora capito come funziona l'allergia e perché l'immunità classifica le sostanze sicure come dannose. Quindi per il trattamento dei farmaci sono necessari che rafforzano l'intero corpo.

È necessario ripristinare il metabolismo, eliminare i focolai cronici di infiammazione, fornire all'organismo un liquido, riposare completamente. E i farmaci enterosorbenti aiuteranno a rimuovere gli allergeni alimentari. Affinché la terapia sia efficace, è necessario identificare quale sostanza ha scatenato una reazione allergica.

La patologia non viene trasmessa al bambino durante l'allattamento. Un bambino ha una reazione allergica a causa di ereditarietà, ipersensibilità a proteine ​​o sostanze chimiche estranee che penetrano nel corpo del bambino attraverso il latte della madre. Maggiori informazioni sulle allergie alimentari in un bambino possono essere trovate su http://vskormi.ru/problems-with-baby/pischevaya-allerguya-u-grudnichka/.

Le medicine antiallergeniche sono selezionate dal medico generico essente presente dopo aver effettuato la ricerca medica e istituendo una diagnosi.

Il meccanismo d'azione degli antistaminici

loading...

Prima di assumere farmaci contro le allergie, è necessario capire come funzionano. Dopo il contatto con la sostanza allergica nel sangue della madre che allatta, l'immunoglobulina di classe E (un anticorpo specifico che protegge il corpo) inizia a essere prodotta intensivamente. Nello stato normale, la sua concentrazione nel sangue è bassa. Spesso questo è dovuto all'ingresso di vermi o artropodi nel corpo.

L'immunoglobulina si lega a una sostanza allergica e attiva l'istamina, causando varie manifestazioni allergiche. Il più attivamente provoca istamina di allergia.

Se una persona è sana, un'istamina libera è legata alle proteine ​​del sangue. Con la reazione patologica del corpo, viene rilasciato.

Gli antistaminici sono farmaci che bloccano il rilascio di istamina e l'ormone attivo si lega alle proteine ​​nel sangue. Pertanto, questi farmaci sono usati per trattare una reazione allergica.

Antistaminici della prima generazione

loading...

Antistaminici 1 sedativo di generazione, agiscono come un sonnifero. Tali farmaci sono usati raramente per trattare le allergie, poiché il loro effetto scompare dopo 8 ore e creano dipendenza. Come risultato della loro azione, si verifica sonnolenza, il ritmo cardiaco è disturbato. Gli antistaminici penetrano la barriera fisiologica tra il flusso sanguigno e il sistema nervoso centrale, interessando quest'ultimo.

Farmaci popolari contro l'allergia della 1a generazione, il loro effetto sul neonato:

  • Clemastin è un antagonista dell'istamina che non può essere usato da una madre che allatta. Il farmaco deprime l'allattamento, inibisce le reazioni psicologiche del bambino, lo rende irritabile, piange, il bambino rifiuta il seno.
  • Diprazina - gistaminoblokator, che non è raccomandato per l'allattamento al seno. Il farmaco può essere preso una volta per eliminare i sintomi di allergia, la somministrazione a lungo termine è vietata.
  • La difenidramina è un antistaminico con un ampio spettro di azione, che è relativamente sicuro per l'allattamento al seno. Un breve ricevimento in una piccola dose è accettabile se l'età del neonato è di 2 mesi e ha un peso normale. Il farmaco lega l'istamina nel siero del sangue e cade nel latte materno in quantità insignificante.

Tavegil, Suprastin, Fenkalore, Diazolin non sono stati studiati.

Antistaminici di seconda generazione

loading...

Gli antistaminici 2 generazioni hanno un effetto sedativo meno pronunciato, non provocano sonnolenza e dipendenza. In alcuni casi, i farmaci interrompono il ritmo cardiaco e il lavoro del fegato.

Antistaminici di due generazioni:

  • La cetirizina è un farmaco antiallergico efficace che viene assunto con l'allattamento. Non ci sono effetti collaterali a breve o lungo termine nel trattamento delle allergie nelle donne che allattano. Il farmaco lega l'istamina libera nel siero del sangue e quindi i suoi componenti praticamente non penetrano nel latte materno.
  • La loratadina è un bloccante dei recettori dell'istamina che allevia ed elimina i sintomi di allergia. Secondo i pediatri, il farmaco è sicuro per l'allattamento al seno. Non ci sono effetti collaterali, la concentrazione di sostanze attive nel latte materno è bassa.
  • La terfenadina è un antagonista dell'istamina, che viene utilizzato per eliminare le reazioni allergiche. L'antistaminico è relativamente sicuro per l'allattamento, l'uso a lungo termine è proibito. Le donne che allattano con disturbi del ritmo cardiaco possono assumere farmaci, ma sotto la costante supervisione di un medico. Un effetto collaterale: il neonato diventa irritabile e lamentoso.

Se una donna allatta un bambino, qualsiasi decisione di prescrivere il farmaco viene presa esclusivamente dal medico curante.

Antistaminici della terza generazione

loading...

Gli antistaminici 3 generazioni sono chiamati profarmaci, perché come risultato della penetrazione nel corpo umano si trasformano in metaboliti attivi. I farmaci moderni non causano sonnolenza, non interferiscono con la funzionalità del cuore e dei vasi sanguigni. Gli antistaminici non riducono la concentrazione e la memoria.

  • La levocitirizina è un antagonista dell'istamina che non è vietato utilizzare per trattare le allergie in una madre che allatta. Durante il trattamento è necessario osservare lo stato di salute del neonato. Se si verificano effetti collaterali: eruzione cutanea, irritabilità, diminuzione dell'appetito, interruzione dell'assunzione del farmaco e consulto medico.
  • La desloratadina è un farmaco antiallergico che può essere usato durante l'allattamento. Componenti dei recettori dell'istamina del blocco del farmaco, eliminano i sintomi di una reazione allergica. Il farmaco viene assunto con l'allattamento, poiché la sua concentrazione nel sangue e nel latte è bassa e pertanto il rischio di effetti collaterali è minimo.
  • Fexofenadina è un farmaco anti-allergenico sicuro che si lega all'istamina nel siero del sangue. Il farmaco non causa sonnolenza, è attivo per un giorno. Il farmaco viene prescritto per l'allattamento, se l'eventuale beneficio per la madre supera il rischio potenziale per il neonato. Il contenuto di sostanze attive nel latte materno è minimo, non sono stati osservati effetti collaterali.

Misure preventive

loading...

I farmaci per le allergie non possono essere assolutamente sicuri per un bambino. Su altri preparati vietati per allergie per neonati, leggi qui. È per questo motivo che i medici prescrivono antistaminici alle donne che allattano. Il medico curante approccia accuratamente la scelta del farmaco: vengono effettuati tutti gli esami medici necessari, vengono presi in considerazione i possibili benefici per la madre che allatta e il potenziale rischio per il neonato.

La reazione allergica durante l'allattamento è un fenomeno comune. Per prevenire l'allergia, una donna che allatta deve rispettare le seguenti regole:

  • Per il periodo dell'allattamento al seno, abbandonare gli animali domestici (gatti, cani), che sono i portatori di allergeni. Questo vale per gli uccelli (pappagalli, canarini), nel cui piumaggio si trovano gli antigeni proteici (potenti allergeni).
  • Arieggiare quotidianamente la zona giorno, fare una pulizia a umido.
  • Non camminare in luoghi dove ci sono molti alberi in fiore.
  • Non aprire i finestrini durante la guida.
  • Evitare l'uso dei seguenti alimenti: agrumi, cioccolato, pesce, miele, noci.
  • Una volta alla settimana, tira fuori il sole nel materassino. Pulire tappeti e tende da polvere e acari.
  • Lavare regolarmente set da letto, giocattoli morbidi, mentre la temperatura dell'acqua deve essere di 60 °.

La biancheria da letto cambia in sintetico. Nei copriletti di lana o pelliccia, tende pesanti, troppi allergeni, dovrebbero essere rimossi. Questo vale per la fioritura di piante d'appartamento.

Non auto-medicare, in quanto ciò può influire negativamente sulla salute del bambino. Osservare il dosaggio indicato dal medico, la frequenza del trattamento e la durata del ciclo di trattamento. Prendi solo farmaci autorizzati e presto il disturbo si ritirerà.

Cosa posso prendere da un'allergia a una madre che allatta: una panoramica di antistaminici e farmaci per l'allattamento al seno

loading...

L'allergia si manifesta spesso rapidamente e i suoi primi sintomi si sviluppano in modo imprevisto. Con la tendenza a mostrare tali segni, la presenza di medicinali antistaminici nell'armadietto dei medicinali è obbligatoria. Inoltre, dopo la gravidanza le reazioni allergiche possono improvvisamente aggravarsi - il processo di portare un bambino e il parto è un forte stress per il corpo, un'allergia in una madre che allatta può apparire in qualsiasi momento.

Gravidanza e parto - un forte stress per il corpo, quindi il decorso di molte malattie può peggiorare, diventare più grave. Se una donna ha sofferto di un'allergia prima della comparsa del bambino, è necessario fare scorta di farmaci prima della sua esacerbazione

Cause di allergie

loading...

L'allergia quando si allatta un bambino appare per le stesse ragioni che ha in qualsiasi altro momento. I medici dividono le cause in diversi tipi:

  • Delle famiglie. Sono considerati il ​​gruppo più comune, dal momento che gli allergeni ci circondano ogni giorno. Per sostanze irritanti includono polvere, peli di animali, profumi, cosmetici, detergenti, muffe.
  • Il cibo. Una reazione negativa è causata dal prodotto mangiato, allo stesso tempo è impossibile dire in anticipo a cosa reagirà l'organismo, tutti individualmente. Durante l'allattamento, non provare nuovi prodotti dagli scaffali dei negozi, soprattutto con un alto contenuto di integratori. Ci sono cibi che spesso diventano fonti di pericolo: noci, frutti di mare, uova, cioccolato, miele, agrumi.
  • Medicinali. È impossibile prevedere la reazione ai farmaci - esiste una possibilità di intolleranza individuale con successiva reazione. I farmaci devono essere assunti con estrema cautela, anche meglio - dopo aver consultato un medico.
  • Biologica. Quando si infettano con infezioni, virus e funghi, l'immunità attiva le forze protettive, dirigendo l'energia per combattere le cellule estranee. Con una forte infezione, è necessario distruggere le conseguenze di una tale lotta - cellule morte, quindi inizia l'allergia.
  • Fisico. Questi includono gli effetti delle influenze esterne, che si tratti del sole, del caldo, del freddo o delle radiazioni. Per un organismo allergico tale contatto diventa pericoloso, gli allergeni vengono prodotti attivamente, gli anticorpi per loro.

Il corso della malattia e la diagnosi

loading...

Prima di iniziare a curare le allergie, dovresti determinare il tipo di reazione. La corrente può passare in una delle tre direzioni:

  • Allergia respiratoria. Questa reazione è causata da particelle di polvere, dall'odore di profumo, dal polline dei fiori.
  • L'allergia gastrointestinale è la reazione più grave a causa dell'intolleranza alimentare.
  • Allergia alla pelle. L'allergene penetra nel latte materno, causando eruzioni cutanee sulla pelle della madre e del bambino. Inoltre ci sono dermatite da pannolino, le copertine si asciugano, le croste appaiono sulla testa.

La determinazione di tali sintomi diventa la base per una visita anticipata dal medico: posticipare il trattamento o pensare che l'allergia passerà indipendentemente, è estremamente pericoloso - si rischia di fare del male a se stessi e al bambino. Il trattamento in condizioni stazionarie non è richiesto, è sufficiente prendere antistaminici, compatibili con il periodo di allattamento.

Prevenzione delle allergie

Che la reazione allergica non ti abbia disturbato, è necessario avere cura delle misure preventive in anticipo. Dall'ambiente è necessario rimuovere pericolosi per chi soffre di allergie cose e cose. Segui i consigli dei medici:

  • Guarda per il cibo. Non dovrebbe contenere un sacco di carboidrati, anche escludere una grande quantità di zucchero e cottura. Le bevande sono benvenute, ma lascia che sia acqua, composta di frutta da mele o frutta secca. Quando la manifestazione di allergia mamma aiuta zuppa vegetariana, brodi di carne di manzo, di maiale bollito, pane bianco, cereali, olio vegetale (di più in questo articolo: è carne di maiale utile durante l'allattamento?).
  • Gli oggetti extra nella vita di tutti i giorni diventano un vero male: sbarazzati di loro. Vecchi tappeti, giocattoli morbidi, tende - vivai di muffe e funghi. Se hai una tendenza alle allergie, saluta le cose vecchie e quando ciò non è possibile, rimuovi tutto nell'angolo più lontano della credenza.
  • Mettere da parte l'acquisto di animali domestici. Il tempo dopo la nascita del bambino non è il migliore per condurre esperimenti. Non è necessario avere gatti e cani, anche su pesci innocui a volte c'è un'allergia.
  • Non abusare di detergenti e cosmetici. La pulizia deve essere eseguita senza chimica e tutto il resto dopo il lavaggio: risciacquare accuratamente.
L'uso di sostanze chimiche forti in prodotti chimici domestici può causare una reazione allergica. È meglio abbandonare tali "aiutanti" in favore di acqua ordinaria e metodi tradizionali tradizionali di pulizia delle superfici

Trattamento di allergie con farmaci

Gli antistaminici devono essere assunti con l'HS obbligatorio, perché le compresse moderne sono compatibili con l'allattamento. Quali strumenti si consiglia di scegliere? Preferisci i prodotti sotto forma di spray o soluzione per inalazione - questi sono i tipi più sicuri, non penetrano nel flusso sanguigno, la reazione non appare nel bambino.

Le madri che allattano possono prendere prodotti autorizzati dai medici, cioè i farmaci di seconda generazione:

  • Cetirizin, Tsetrin, Allertek, Letizin. Possono essere bevuti senza paura anche con l'allattamento, poiché quando il dosaggio viene superato, l'effetto sedativo è minimo. I preparati non vengono quasi assorbiti nel latte e le conseguenze negative non vengono rivelate.
  • Loratadin, Claritin, Loridin, Clarotadine. Durante l'allattamento al seno, questi farmaci antiallergici sono usati con successo, non ci sono effetti negativi, poiché l'effetto calmante è minimo, e i resti del prodotto non vengono quasi assorbiti nel latte.
  • Fexadine, Telfast, Fexofast, Allerfex, Dinox. Nonostante il fatto che le sostanze penetrino nel latte, questo non ha alcun effetto sul bambino. Il trattamento è completamente sicuro.
  • Altsedin. Prodotto sotto forma di soluzione per inalazione, il farmaco non viene assorbito nel sangue e completamente sicuro, con effetti negativi sull'allattamento al seno non sono stati notati.
  • Aerius. È compatibile con il periodo post-partum, si adatta bene alle allergie, può essere usato per una madre che allatta, gli effetti collaterali per il bambino non si manifestano, come rilevato da numerosi studi scientifici.
  • Elzet, Zenaro, Glenceth, Xizal. Gli antistaminici sono convenzionalmente sicuri, secondo un riferimento internazionale. Una reazione negativa non è stata osservata nelle madri e nei loro bambini. Una conclusione simile è stata raggiunta dalla comunità britannica di importanti medici.

Preparazioni indesiderate

I medici identificano un elenco di farmaci che non dovrebbero essere dati alla madre se lei vuole allattare il bambino. Questo include i seguenti mezzi della prima generazione:

  • Suprastin, Chloropyramin (dettagli nell'articolo: vale la pena usare Suprastinum con gv?). Quando vengono usati spesso c'è un forte effetto sedativo, può essere una riduzione dell'allattamento, c'è il rischio di effetti negativi sul bambino. Dovresti scegliere un'alternativa comprovata.
  • Diazolin. Controindicazioni sotto forma di allattamento al seno è indicato nell'annotazione, non c'è questo prodotto nella classificazione internazionale. L'uso è proibito.
  • Tavegil, Clemastin. Piuttosto sostanze pericolose che provocano un sogno nella madre e nel bambino. Spesso il bambino rifiuta il latte, cade in uno stato di torpore, diventa irritabile. Se l'appuntamento è programmato, non potrai dormire con tua madre durante il periodo di riposo.

L'appuntamento del farmaco per le allergie dovrebbe essere fatto solo da un medico. L'automedicazione troppo spesso porta a tristi conseguenze: non si dovrebbero correre rischi se la salute del bambino è costosa. Spesso i medici nominano un ricevimento congiunto di carbone attivo e altri assorbenti, che rimuoveranno gli allergeni dal corpo senza conseguenze. Ricorda che quando si alimenta, si dovrebbe adottare un approccio responsabile alla scelta del farmaco, prestare particolare attenzione alle controindicazioni. Il medicinale deve essere contrassegnato come "adatto per l'allattamento".

Come trattare un'allergia in una madre che allatta

Un'allergia in una madre che allatta è una reazione temporanea specifica non temporanea del corpo all'effetto di un oggetto (allergene), che viene percepito dall'immunità come aliena e ostile, e lo sviluppo di anticorpi inizia a combatterlo. Molto spesso le allergie sono associate al periodo primaverile, quando c'è un'abbondante fioritura di erbe, piante, che in molti hanno una reazione negativa. Dalle allergie, il 40% della popolazione mondiale soffre e questo numero continua a crescere: ogni 10 anni il numero di malati raddoppia. L'OMS sostiene che l'allergia nel prossimo futuro diventerà una piaga dell'umanità.

I pazienti che allattano al seno sono i più suscettibili alle manifestazioni allergiche. Se prima uno stimolo per questa donna prima del parto era indifferente, allora con GV la risposta del corpo può apparire improvvisamente violentemente. In questi casi, la giovane madre è preoccupata da domande su come trattare e se è possibile continuare ad alimentare il bambino con il latte materno. Non viene trasmessa un'allergia al latte. Se il bambino e ci sono alcune reazioni negative, è dovuto alla sua predisposizione e al contatto diretto con l'allergene.

Cause di allergie nelle mamme

L'allergia durante l'allattamento si sviluppa quando le cellule immunitarie reagiscono in modo improprio, qualsiasi agente che provoca può diventare. Può essere: polline di piante, colori alimentari, peli di animali domestici, prodotti chimici per la casa, polvere di casa e libri, muffe, cosmetici, cibo, medicine.

L'immunità di una giovane donna è indebolita dalla nascita, quindi diventa soggetta a qualsiasi effetto dannoso, in particolare alle allergie.

L'allattamento al seno allergico nella madre può verificarsi per la prima volta e esacerbare lo sfondo dell'esistente. Se si sviluppa immediatamente dopo la nascita di un bambino, è necessario iniziare con una revisione della nutrizione: alcuni prodotti devono essere temporaneamente esclusi, quelli nuovi dovrebbero essere amministrati con attenzione, controllando il riflesso del ricevimento sulle condizioni del bambino e su se stesso. Per fare questo, è conveniente avere un diario con un record di eventuali modifiche.

  • cibo proteico (uova, noci, frutti di mare);
  • cacao (cioccolato);
  • miele e agrumi;
  • alcune bacche e meloni (fragole, lamponi, meloni).

Spesso l'allergia è provocata da agenti fisici: freddo, sole. Nonostante il fatto che ci siano sempre abbastanza fonti, i loro sintomi sono generalmente gli stessi. Ciò consente di localizzare la patologia.

Spesso le manifestazioni sintomatiche possono solo indebolirsi, quindi riapparire periodicamente. Questo è lo sviluppo di allergie croniche. Si verifica con un allergene non diagnosticato. In questo caso, il compito è trovarlo ed eliminarlo.

L'allergia può minacciare quelle donne che durante la gravidanza e l'allattamento sono state classificate a rischio. Queste sono persone con i seguenti stati:

  • con alta pressione sanguigna;
  • con patologie dei reni;
  • con un debole per l'edema.

Dopo il parto, lo spettro di sostanze irritanti può diffondersi inaspettatamente alle madri che allattano. Le donne con allergie sono in grado di celebrare la propensione dei loro figli a frequentare l'ARI.

Manifestazioni sintomatiche

Le manifestazioni di allergia durante l'allattamento possono essere generali e locali. Questi ultimi sono espressi sotto forma di rinite allergica, congiuntivite, broncospasmo, otite, eruzioni cutanee sotto forma di dermatite ed eczema. È necessario ricordare quanto segue:

  1. La rinite allergica si manifesta con gonfiore, arrossamento, starnuti, congestione nasale, abbondanza di scarico chiaro.
  2. La congiuntivite allergica è caratterizzata da lacrimazione, iperemia della congiuntiva, prurito e bruciore agli occhi.
  3. Spasmo bronchiale - a causa del restringimento dei bronchi vi è una sensazione di soffocamento, difficoltà nell'inalazione e respiro affannoso.
  4. Quando l'otite è rigonfia nelle orecchie, gonfiore delle orecchie.
  5. Dermatite allergica - macchie rosse, prurito, vesciche su qualsiasi parte del corpo e delle mucose. Le eruzioni in una madre che allatta sono più spesso localizzate sull'addome, sulle braccia, sul collo. B Il 60% degli episodi allergici nelle madri hanno gli stessi segni e nei loro bambini - questo è il più delle volte una predisposizione ereditaria.

Inoltre, prurito pronunciato costante provoca nervosismo, disturbi del sonno. Le manifestazioni cutanee (orticaria) possono essere acute e croniche. La prima forma è la reazione immediata del corpo all'ingestione di un allergene. Dura da 2 ore a 2 giorni.

Flussi allergici cronici ondulati. In questo caso, tutti i sintomi acuti vengono ripetuti periodicamente. È difficile da trattare, perché rimane la sensibilizzazione generale e se la reazione ad uno stimolo viene eliminata, può verificarsi un'allergia ad un'altra. Inoltre, la reazione stessa può essere lieve o grave. Nel primo caso, c'è un naso che cola, arrossamento delle palpebre e congiuntiva, una leggera eruzione cutanea in alcune zone.

L'allergia grave è pericolosa con lo sviluppo di shock anafilattico.

Questo è il risultato della diffusione dell'orticaria sulle mucose, con lo sviluppo di soffocamento, l'edema laringeo porta a un restringimento delle vie aeree. Il paziente perde conoscenza ed è segnato da un collasso. I sintomi delle allergie sono sempre fugaci e nel gabinetto delle medicine queste donne dovrebbero avere antistaminici. È impossibile prevedere in che modo l'allergia scorrerà questa volta.

Natura delle manifestazioni

Le manifestazioni possono essere respiratorie, gastrointestinali e cutanee. Quindi, è necessario ricordare quanto segue:

  1. Respiratorio - di solito si sviluppano in piccoli allergeni come pollini, polvere. Nel naso c'è un forte prurito, abbondanti rinite acquosa, attacchi di starnuti, tosse secca. I sintomi si verificano immediatamente, improvvisamente, possono essere stagionali o permanenti sotto forma di asma e rinite durante tutto l'anno. A differenza di ARVI, con tale rinite, non c'è temperatura. Se si sviluppa l'edema laringeo (Quincke), allora questa è una condizione urgente con la fornitura di rianimazione.
  2. Manifestazioni gastrointestinali - insorgono sui cibi. Digestione interrotta sotto forma di spasmi, vomito e persino sanguinamento intestinale.
  3. Manifestazioni cutanee - un'eruzione cutanea, può essere osservata nella madre e nel bambino. Se l'allergene si trova nel latte materno, il bambino avrà un'eruzione cutanea sul corpo, croste seborroiche sulla testa, dermatite da pannolino, anche con una buona cura. La dermatite atopica può svilupparsi. Il trattamento delle allergie in tali madri può essere effettuato a casa. Sono necessari: una dieta a basso contenuto di carboidrati e assunzione di antistaminici (AHP). L'allergia in sé non passa.

Principi di trattamento

I principi principali del trattamento delle allergie sono l'eliminazione del fattore irritante, l'uso di farmaci antiallergici, l'eliminazione del prurito. Cosa è possibile da un'allergia? Se possibile, è meglio usare spray e inalazioni, unguenti, quindi l'effetto del farmaco sarà locale e non cadrà nel flusso sanguigno generale e nel latte. Eventuali farmaci per le allergie di solito colpiscono il principale colpevole dei sintomi - l'istamina - e lo neutralizzano, per il quale hanno ottenuto il loro nome. Tre generazioni di questi farmaci sono già state create, sono costantemente migliorate con una riduzione degli effetti collaterali.

Il primo ha causato sonnolenza, mal di testa, blocco, pesantezza alla testa e debolezza, secchezza delle fauci, nausea, stitichezza. Non potevano essere usati da coloro che, per la natura del loro lavoro, avrebbero dovuto mostrare maggiore attenzione e rapidità nelle reazioni. Inoltre, hanno causato e dipendenza (più di 5 giorni, non potevano essere presi). I rimedi di oggi non hanno più effetti collaterali del genere.

La prima generazione è Tavegil, Diazolin, Suprastin, Fenkarol. Questi farmaci continuano ad essere utilizzati finora, ma non nel caso di allattamento. Nonostante la loro efficacia, sono utilizzati solo in casi di emergenza acuta.

allattamento allergia è ben dimostrato di essere i farmaci di seconda generazione -. loratadina (Claritin), cetirizina (Zodak) Astemizolo, ecc Il primo 2 farmaci sono particolarmente consigliato a GW. Non hanno questi effetti collaterali, non provocano sonnolenza, ma influenzano male il lavoro del cuore e dei vasi sanguigni con la dose sbagliata.

I farmaci antiallergici della seconda generazione sono perfettamente adatti per l'allattamento.

Si legano in gran parte alle proteine ​​del sangue e entrano nel latte in piccole quantità. Tutti i mezzi citati sono stati completamente investigati in Gran Bretagna e in America, sono considerati assolutamente sicuri e non tossici per il bambino e la madre. Inoltre non evocano dipendenze.

La terza generazione: L-CET (Aleron), Erius (Eden), Levocetirizine, Eltset, ecc. Quali effetti hanno? Sono i più efficaci, non influenzano il cuore. Danno un risultato veloce, hanno un meccanismo anti-allergico versatile. Possono essere presi per molto tempo. Questi farmaci sono usati durante l'allattamento.

Forse la nomina di rimedi omeopatici (Urtica urens, Rhinital). Non hanno un effetto curativo, ma allo stesso tempo potenziano l'assunzione di altre medicine per le allergie. Le stesse proprietà hanno la nomina di preparazioni di calcio iniezioni.

In grado di aiutare autolinfocitoterapia - un modo efficace per eliminare completamente le allergie.

Nel corpo della donna, i suoi linfociti vengono introdotti, purificati in un modo speciale in modo che inizino a curare le allergie. Tale terapia viene utilizzata quando è impossibile determinare il tipo di stimolo. Quando l'allattamento il metodo non è applicabile, ma può essere fatto durante la gravidanza. Assumere le pillole da solo non aiuta nel trattamento delle allergie, dovrebbe essere combinato con la dieta appropriata e la disintossicazione del corpo.

Allergia, Dinox, Telfast, ecc. Hanno dimostrato di avere molto successo: quando allattano, i principi attivi penetrano nel latte in piccole quantità, i preparati hanno un eccellente effetto anti-allergico. Aldetsin - un mezzo che viene utilizzato per inalazione (il principio attivo beclometasone), nel plasma sanguigno arriva al minimo. Gli effetti collaterali quando è usato nei bambini non sono identificati, secondo l'elenco dell'OMS è considerato compatibile con l'allattamento.

Se GW può essere utilizzato antistaminici di seconda generazione e corticosteroidi sono alcuni:.. Loratadina, Claritin, Tsetrin ecc nel latte materno farmaco passa in piccole quantità, la parte principale è alle prese con le allergie nel corpo della madre.

Le preparazioni degli antistaminici di prima generazione (create nel 1936 e finora utilizzati) non è raccomandato per l'allattamento, per esempio, suprastin (Chloropyramine) Diazolin, pipolfen.

Non sono stati accuratamente studiati in termini di impatto sul bambino e l'allattamento della madre.

La soprastinina può causare una diminuzione del latte. Questi farmaci durante l'allattamento possono causare sonnolenza nella madre e nella bambina, fino allo stupore del bambino e al rigetto del seno. Quando sono costretti al ricovero, non è consigliabile che la madre dorma con il bambino. Questi fondi possono essere utilizzati solo in caso di necessità vitale acuta (per reazioni allergiche acute) per una donna con la condizione di sospensione temporanea dell'alimentazione.

Il medico curante non prescrive farmaci madre che allatta contenenti teofillina (Ventaks, Durofilin, Teotard et al.): Hanno un effetto negativo sul bambino nei primi 6 mesi della sua vita. Trattamento di allergie e migliorare l'escrezione degli stimoli del corpo può scopo ehnterosorbentov: Polysorb, Enteros gel, carbone attivo bianco, crusca, gel di allumina.

Cosa dovrei fare?

Se dopo il trattamento con farmaci antiallergici il contatto si ripresenta con lo stimolo, allora l'intero effetto della terapia scomparirà: questa è la difficoltà di eliminare la malattia. Cosa fare con la natura stagionale dell'allergia? Se la patologia è di natura simile (pollinosi), allora è necessario osservare alcune regole durante tali periodi di tempo:

  • prova a rimanere a casa, nella zona di comfort;
  • Non uscire con il vento secco e il caldo;
  • al ritorno dalla strada, è necessario cambiare i vestiti, in modo da non portare polline nell'appartamento;
  • lavati il ​​naso con una soluzione salina;
  • condurre una pulizia a umido regolare a casa;
  • non dimenticare la dieta corretta.

Nell'asma bronchiale vengono usati farmaci con un contenuto di albuterolo sotto forma di spray per inalazione - questo è perfettamente sicuro per un bambino. Molti moderni mezzi di allergia sono assolutamente innocui per il bambino. Pertanto, la madre non dovrebbe tollerare i suoi sintomi, ma prendere immediatamente la medicina.

L'orticaria è la manifestazione più vivida di allergia cutanea, per ogni terzo abitante della terra ha necessariamente avuto luogo. Sull'epidermide ci sono grandi macchie rosse e rosa che fortemente prude, si fondono tra loro e rapidamente formano vesciche, simile a una bruciatura da ortica. Beh aiutare farmaci locali di allergie -. Fenistil gel, Elokim, Advant, sinaflana ecc spruzzo Molto efficace per le allergie in infermieristica è Nasonex - è completamente atossico per il bambino.

Trattamento popolare

La fitoterapia richiede necessariamente la consultazione con un medico, perché l'effetto delle erbe sul bambino rimane imprevedibile. Per rimuovere il prurito, è possibile fare il bagno con un giro, camomilla, calendula, corteccia di quercia. Ma questo non dovrebbe essere fatto spesso, dal momento che le erbe seccano la pelle. Semi e brodi di calendula possono essere presi dalle madri all'interno, ma la pressione è notevolmente ridotta. Pertanto, è meglio posticipare l'uso della fitoterapia per il periodo di GV.

Misure preventive

Se la mamma beve le compresse, ma mangia tutto, il senso di tale trattamento non sarà inequivocabile. In caso di reazioni negative, una donna deve aderire a una dieta ipoallergenica. Se, man mano che il bambino cresce, la dieta materna si espande, il processo dovrebbe essere graduale, tenendo conto dello stato del bambino e dei suoi sentimenti. Se i nuovi prodotti, quando somministrato nella dieta ha causato un'eruzione cutanea sulle mani e lo stomaco, le guance arrossamento, peeling sulle ginocchia e gomiti, madre durante l'allattamento deve rinviare l'uso di questo prodotto per almeno un mese, allora si può provare di nuovo con delicatezza.

Se tutto è andato senza eccessi, è comunque necessario consumare il prodotto da piccole porzioni, aumentando gradualmente.

Assicurati di bere abbastanza acqua - fino a 2 litri al giorno. Completamente esclusi affumicato, fritto, pesce, uova di pesce, uova, miele, noci, funghi, caffè, cioccolato, cacao, frutta, rosso e arancio, agrumi, kiwi, ananas, sottaceti.

Lo stesso si può dire di succhi di frutta: quando le persone bevono vendite di articoli, anche del frutto più utili, non si rendono conto quanto zucchero in loro (1 confezione di circa 28 pezzi), aromi o conservanti. Un tipo attraente di salsicce e salsicce fornisce nitrito di sodio - un forte allergene. I prodotti a base di latte acido a lunga conservazione contengono anche conservanti.

Se il bambino stesso è incline alle allergie, il latte materno aiuterà il bambino ad abituarsi agli irritanti.

Come profilassi dovrebbe essere raccomandato di sbarazzarsi di allergeni con qualsiasi mezzo (anche se, per questo, deve prima essere identificato). La presenza dello stimolo renderà il trattamento inefficace.

A casa sbarazzarsi di collettori di polveri: pesanti tende pesanti, tappeti, mobili imbottiti e giocattoli tessili. Non è auspicabile avere fiori fatti in casa in vaso - contribuiscono alla diffusione della muffa. Biancheria da letto, i libri devono essere conservati solo in armadi chiusi. In casa, le giovani madri non dovrebbero avere animali domestici: darle ai loro parenti. Pulire la stanza al chiuso senza prodotti chimici, invece di polveri, usare sapone da bucato, deodoranti e aerosol. Non puoi anche fare di una giovane madre un fumatore passivo, non dovrebbero esserci persone con questa cattiva abitudine in casa.

Ti Piace Di Erbe

Il Social Networking

Dermatologia