Disturbi della psiche, accompagnati da una violazione delle norme di nutrizione abituale - questo è il flagello della gioventù moderna. La bulimia e l'anoressia sono due amiche che si incontrano spesso in una sola persona. La bulimia è la gola quando si sente una fame insopportabile e insormontabile, nonostante il fatto che una grande porzione di cibo sia già stata mangiata. Dopo aver mangiato un paziente con bulimia, una persona prova un senso di colpa e vergogna per il cibo mangiato, perché ha paura di ingrassare. Per rimediare alla situazione, cerca di indurre il vomito, prende i lassativi. Il cerchio si chiude e tutto si ripete di nuovo.

Come riconoscere la bulimia in te stesso

Molto spesso una persona con bulimia non riconosce se stesso e gli altri nella sua dipendenza. Non la considera neanche una dipendenza o una malattia. Ma puoi ancora riconoscere questo disturbo mentale. Ecco alcuni dei segni che caratterizzano il comportamento di un paziente con bulimia umana.

  1. Una quantità enorme, incredibilmente enorme di cibo che una persona può mangiare. Gli attacchi di alimentazione incontrollata possono verificarsi durante la notte. A volte una persona con bulimia ha la proprietà di masticare costantemente. Dopo questa quantità di cibo mangiato, si verificano dolore e dolore addominale e si verificano vari disturbi del sistema digestivo.
  2. Un senso di colpa è un compagno invariabile della bulimia. Dopo una persona in attacco gola cerca di correggere la situazione e conduce vari "pulizia" per le procedure intestinali - mettere un clistere, che provoca vomito, lassativi e diuretici.
  3. Spesso, la bulimia è accompagnata da vari disturbi psicologici - depressione, stress, ansia, deterioramento della qualità del sonno.
  4. Una persona che soffre di bulimia è ossessionata dal suo peso. Perdita di peso, dieta e nutrizione sono tutto ciò che gli interessa. In effetti, mantenere il peso giusto diventa l'obiettivo principale della vita.
  5. La bulimia si alterna sporadicamente con l'anoressia. Per molto tempo una persona si esaurisce con scioperi della fame ed è molto magra. Ma a un certo punto il suo cervello si spegne e il paziente mangia una porzione del cibo, che per contenuto calorico equivale a una settimana di dieta di una persona comune.
  6. Un paziente con bulimia non può essere distinto tra le persone sane. Ha un peso medio normale, non spicca tra gli altri nel mangiare. L'eccesso di cibo si verifica solo in solitudine, di solito nasconde le sue inclinazioni da amici e familiari.

Perché c'è la bulimia

Questa malattia è per gli adolescenti, per lo più ragazze. Durante la pubertà la loro psiche è instabile, sono insoddisfatti del loro aspetto. Molto spesso le ragazze sentono di avere un eccesso di peso. Per mancanza di esperienza di perdere peso e una corretta alimentazione, semplicemente rifiutano di mangiare, il che spesso porta all'anoressia. Il digiuno prolungato causa l'esaurimento del corpo, seguito da un irrefrenabile disturbo da alimentazione incontrollata. Questa è la bulimia nervosa, che deve essere trattata con un neurologo.

Spesso i disturbi alimentari provengono dall'infanzia. Molte famiglie hanno un culto alimentare, quando un bambino è costretto a mangiare, indipendentemente dal suo desiderio. "Non ti alzi dal tavolo finché non mangi tutto il contenuto del piatto" - questo è un comportamento completamente sbagliato degli adulti in famiglia. Di solito nelle famiglie in cui esiste un culto alimentare, la maggior parte soffre di eccesso di peso. Il bambino stesso sente quando e quanto è. Se si vuole che essere mangiato porzione di zuppa, è necessario aumentare la sua esposizione all'aria aperta, dargli la possibilità di giocare giochi all'aperto e limitare l'accesso alle caramelle, biscotti e altri dolci prima di cena. E poi mangerà l'agognato piatto senza persuasione e con appetito.

Casi frequenti di bulimia in età più matura, circa 25-30 anni. Questo tipo di bulimia sorge su uno sfondo di vari problemi psicologici, stress sul lavoro, fallimenti nella vita personale. Il paziente semplicemente "blocca" il problema. La gioia gustativa temporanea aiuta a staccarsi dai fallimenti della vita, ma tutto è immaginario. Dopotutto, quando viene avviata una forma di bulimia, una persona semplicemente non sente il sapore del cibo.

Quando un adulto vede nel cibo solo la consolazione e la salvezza da esperienze emotive, questo spesso porta a disordini alimentari. La bulimia non danneggia solo il sistema digestivo. Da frequenti mangiamenti di denti viziati, c'è un odore sgradevole dalla bocca, gli organi della ghiandola tiroidea soffrono. Tutto ciò è accompagnato da un deterioramento della memoria, una violazione della qualità del sonno e una depressione prolungata.

Come sbarazzarsi della bulimia

Per curare questa malattia, è necessario ricordare che la bulimia è un disturbo mentale. Per prima cosa devi dirigere i pensieri nella giusta direzione e solo allora iniziare a prendersi cura del corpo stesso. Se sospetti la bulimia in te stesso, nel tuo amico o in un membro della tua famiglia, devi agire con urgenza. È possibile curare la bulimia, per questo è necessario pazienza e disciplina.

  1. Innanzitutto, accetta e realizza il tuo problema. La negazione non porterà a nulla di buono. Per sconfiggere la malattia, è necessario riconoscere la sua presenza con la testa orgogliosamente sollevata. E poi vai dal dottore. L'automedicazione in questo caso è estremamente indesiderabile e persino pericolosa.
  2. Il dottore non ha bisogno di vergognarsi della sua malattia. Onestamente e francamente, dite a uno specialista dei vostri attacchi di bulimia - quanto spesso sorgono, sullo sfondo di ciò che è uno stato emotivo. Il medico prescriverà un corso di farmaci che curerà gli organi colpiti dalla malnutrizione. Insieme a questo, si ottiene una prescrizione per gli antidepressivi. Aiuteranno a non sentire l'ansia che stai mangiando. Anche per te, verrà descritta una dieta dettagliata, che indica la dimensione della porzione e il momento dell'assunzione di cibo.
  3. Per quanto riguarda l'auto-trattamento, la motivazione psicologica è importante qui. Devi amarti per quello che sei. Guardati allo specchio. Non è necessario confrontare te stesso con le ragazze e le ragazze dell'aspetto del modello. Nella vita, agli uomini spesso piacciono le donne che migliorano la salute, non le donne che sono ingrassate. Ama te stesso così. Trova ed elenca tutta la tua dignità: ce ne saranno molti.
  4. Per sbarazzarsi dei periodi di bulimia, prova a pianificare la tua giornata. Conduci uno stile di vita sano. Devi mangiare cibi sani, osservare la dieta e non violarla. Prima di mangiare, inserire il piatto esattamente quanto si prevede di mangiare. Senza additivi Non sedersi allo stesso tavolo. Una volta che hai finito l'ultimo pezzo del tuo piatto, devi alzarti dal tavolo. È meglio comunicare con i parenti in un contesto diverso, ad esempio nel soggiorno.
  5. Non cercare consolazione o ricompensa nel mangiare. Ad esempio, vai ad un esame importante e ti dai la promessa che se riesci a superarlo con successo, allora concediti una torta. Questo è fondamentalmente sbagliato. Non puoi incoraggiarti con il cibo, perché sei un uomo, non un animale. Dì a te stesso che se l'esame passa con successo, allora comprati quella borsa alla moda che hai sempre sognato per tanto tempo o concediti un abbonamento alla piscina. Impara a cercare la gioia non solo nel cibo.
  6. Abbi cura di non pensare al cibo. Spesso sperimentiamo una sensazione immaginaria di fame, solo perché siamo annoiati e non abbiamo nulla da fare. Pensiamo semplicemente che siamo affamati. In realtà, devi solo occuparti di te stesso. Iscriviti per corsi di lingua, fai sport, incontra gli amici più spesso. Questo ti distrae dal pensare al cibo.
  7. Smetti di assumere farmaci per dimagrire. Insegnati a non indurre il vomito anche dopo un attacco di bulimia. Rassegnati al fatto che il cibo mangiato in te e che tu li prenda da lì non esiste. Buttate fuori casa tutti i lassativi e i diuretici: non possono essere consumati così spesso. È meglio calcolare le calorie consumate sul simulatore piuttosto che provocare il vomito.

Se soffri di bulimia, non devi tormentarti e preoccupartene. Come ogni altra malattia, la bulimia è perfettamente curabile. Tuttavia, per un risultato efficace e accurato devi essere paziente - solo un anno dopo l'assenza di attacchi di bulimia puoi considerarti completamente sano. Ama e accetta te stesso come sei, perché sei veramente bello!

Bulimia: i segreti della diagnosi e del trattamento

La bulimia (polifagia) è un disturbo mentale il cui sintomo principale è la perdita del controllo sul comportamento alimentare, mentre l'abbuffata si alterna ai tentativi di liberarsi dei propri effetti.

La bulimia nervosa e l'anoressia nervosa sono i principali disturbi alimentari che si verificano in psichiatria.

Chi viene?

Il più delle volte, la bulimia si sviluppa nelle donne, la percentuale di uomini tra i pazienti con disturbi alimentari è del 10-15%.

Di regola, la nevrosi bulimica fa il suo debutto all'età di 12-35 anni, il picco di occorrenza è di 18 anni.

La proporzione di studenti che soffrono di bulimia varia dal 4 al 9%.

Cause dello sviluppo

Le cause comuni della bulimia sono gli effetti dello stress, gli effetti di ripetute situazioni psicotraumatiche, una conseguenza del danno organico al sistema nervoso centrale.

Il fattore predisponente può essere l'aumento del cibo nell'infanzia o nell'adolescenza.

Spesso è possibile scoprire la relazione tra l'entrata in un nuovo collettivo, i conflitti familiari, i problemi sessuali e l'apparizione dei sintomi della bulimia. Tali fattori di stress possono innescare l'emergere di polifagia.

La bulimia alimentare è un disturbo mentale che non nasce da zero. Ci devono necessariamente essere alcuni problemi che una persona "zaedaet".

Perché interrompo la mia attenzione su questo? Perché, non importa quanto leggi su come sconfiggere la bulimia, non sarai in grado di ottenere un risultato positivo e duraturo fino a quando non risolvi i problemi che spingono la persona alla malattia.

Oltre il 40% delle persone con bulimia alimentare presenta anche episodi affettivi nel corso della vita (ad esempio, disturbo bipolare, disturbo depressivo ricorrente).

Tra i pazienti con questo disturbo digestivo, i casi di abuso di sostanze (tossicodipendenza) non sono rari. Tali persone sono caratterizzate da un'ansia eccessiva, una maggiore impulsività, problemi nel comunicare con gli altri.

sintomatologia

La principale manifestazione della nevrosi bulimica è la perdita del controllo del comportamento alimentare: prima una persona ha attacchi di abbuffate e poi cerca di liberarsi delle conseguenze del suo eccessivo appetito.

I principali sintomi della bulimia:

  • attrazione incontrollabile al cibo, pensieri ossessivi su di esso;
  • incapacità di resistere all'eccesso di cibo;
  • frequenti episodi di eccesso di cibo ossessivo (almeno due alla settimana per tre mesi);
  • una dolorosa paura di aumentare il proprio peso;
  • tenta di combattere l'eccesso di peso con l'aiuto di vomito, assunzione di lassativi, periodi di digiuno, esercizi fisici, ecc.;
  • mentre i pazienti sentono un senso di colpa a causa della loro incapacità di controllare le loro pulsioni;
  • sicurezza dell'attività sessuale e libido.

E ora approfondirò questi sintomi in modo più dettagliato.

Disturbi alimentari

La bulimia si manifesta come attrazione per il cibo compulsivo, una persona è letteralmente ossessionata da pensieri su di lei. Alcuni pazienti, descrivendo la loro condizione, dicono che semplicemente non possono resistere alla sovralimentazione.

Durante i periodi di eccesso di cibo, i pazienti possono letteralmente "deglutire" il cibo, mangiarlo di nascosto, di fretta, non può nemmeno masticare. Di norma, il cibo assunto durante questi periodi di bulimia è di contenuto calorico e morbido.

Abbastanza spesso, i pazienti non possono mangiare, fermarsi solo quando iniziano a provare disagio fisico - nausea, dolore nella regione epigastrica, sensazione di gonfiore. La binge eating febbre può anche finire a causa della comparsa di disagio psicologico - sensi di colpa, sentimenti depressivi, insoddisfazione di sé.

Di norma, mangiare durante il periodo interictale non è accompagnato da una sensazione di saturazione. I pazienti perdono il controllo sul loro comportamento alimentare.

La frequenza più comune di tali attacchi è da uno al giorno a 1-2 a settimana.

I pazienti sono chiaramente consapevoli dell'anormalità del loro comportamento alimentare e lo nascondono abilmente agli altri, anche da parenti stretti.

Disturbi del comportamento

Spesso tali persone lasciano i contatti sociali, cessano di comunicare con gli ex amici.

I disturbi alimentari possono anche essere combinati con disturbi comportamentali. Molto spesso questi sono furti - cleptomania. Queste persone rubano cibo, vestiti, ornamenti poco costosi.

Il malcontento verso se stessi, il proprio peso, l'aspetto può portare a comportamenti suicidi, e pertanto i pazienti necessitano di maggiore attenzione da parte del medico e dei parenti stretti.

L'obiettivo è liberarsi dal cibo e prevenire l'insorgenza di eccesso di peso

Dopo diversi episodi di eccesso di cibo o quando una persona inizia a rendersi conto che ha iniziato a ingrassare, ci sono tentativi di sbarazzarsi del cibo, per prevenire l'insorgenza di peso in eccesso.

Per ridurre il peso, i pazienti possono ricorrere a sbarazzarsi del cibo mangiato dal vomito. Nelle fasi iniziali dell'emergenza del vomito, i pazienti iniettano le dita nella cavità orale, ma dopo un po 'il vomito inizia a manifestarsi in modo condizionato.

Un altro modo comune per sbarazzarsi degli effetti di eccesso di cibo è l'assunzione di lassativi e diuretici.

Su questo l'ingenuità delle persone che soffrono di disturbi alimentari non è limitata. Vengono anche usati altri farmaci. Può essere farmaci tiroidei usati per trattare le malattie della tiroide. Gli agenti ormonali accelerano il metabolismo e, di conseguenza, vengono utilizzati da alcuni pazienti affetti da polifagia. Per ridurre il desiderio di cibo, i pazienti possono assumere farmaci che riducono l'appetito, ma la loro efficacia è trascurabile. Invece di pensare a come curare la bulimia, queste persone stanno danneggiando i loro corpi!

Per sbarazzarsi del peso in eccesso, alcune persone cercano di morire di fame per un po '. Ma prima o poi si verifica un guasto, e la bulimia nervosa, con tutti i sintomi di accompagnamento, ritorna di nuovo.

Un altro mezzo per controllare l'eccesso di peso è un'attività fisica eccessiva. Con il giusto approccio, aiutano a controllare il tutto, ma la causa principale rimane ancora.

classificazione

Possiamo condizionalmente identificare le seguenti fasi della bulimia:

  • Iniziale - quando il paziente sta appena iniziando a "afferrare" lo stress: durante situazioni difficili queste persone sentono una forte fame e un'irresistibile brama di cibo. Gli attacchi di eccesso di cibo in questa fase si verificano raramente - più volte al mese.
  • Stadio delle manifestazioni sviluppate - attacchi di bulimia si verificano regolarmente, almeno due alla settimana. I pazienti che soffrono psicologicamente dalla loro gola, costantemente alle prese con l'eccesso di peso con l'aiuto di vomito, l'ammissione di farmaci, essi sono preoccupati per un opprimente senso di colpa per la sua debolezza di carattere, ma da soli a superare la malattia, che spesso non possono.
  • Se la malattia dura da molto tempo (almeno 5 anni), allora possiamo parlare della sua transizione verso uno stadio cronico.

effetti

Le conseguenze nella cavità orale, derivanti dal vomito frequente, sono carie e periodontite. Inoltre, una chiamata sistematica a un riflesso di vomito può portare a raucedine, danni alle mucose del tratto respiratorio superiore, all'esofago e allo stomaco.

Gli attacchi di eccesso di cibo portano ad un'espansione dello stomaco e il tentativo di liberarsi del suo contenuto con l'aiuto del vomito può essere complicato da rotture dell'esofago o dello stomaco.

L'assunzione frequente di lassativi e diuretici, di regola, è accompagnata da disordini metabolici - il livello di potassio e cloro nel sangue si riduce. E questo, a sua volta, può portare a una violazione del ritmo di attività cardiaca (aritmia), fino a un arresto cardiaco improvviso, debolezza generale, sonnolenza. Inoltre, potrebbe esserci una diminuzione del calcio nelle ossa, nei tessuti dentali.

Non dimenticare che l'uso incontrollato di farmaci per la perdita di peso, può portare alla rottura della tiroide, pancreas.

trattamento

Il trattamento della bulimia dovrebbe essere condotto in due aree principali: droga e psicoterapia. Per ottenere i massimi risultati, è necessario combinare farmaci da bulimia con sedute psicoterapeutiche.

Terapia farmacologica

Come sbarazzarsi della bulimia? Quali farmaci danno il miglior risultato? Proverò a rispondere a queste domande.

I farmaci di scelta nel trattamento della bulimia sono antidepressivi. L'effetto migliore possiedono antidepressivi triciclici (amitriptilina, clomipramina, imipramina, mianserin et al.), Così come la presenza di una grave componente ansia-depressiva, inibitori MAO (nialammide, fenelzina, pirlindol, moclobemide e t. D.). Nel trattamento della bulimia nervosa non prestare attenzione al effetto antidepressivo della droga, e il suo impatto diretto sul comportamento alimentare.

Se un paziente manifesta insensibilità agli antidepressivi, allora gli anticonvulsivanti (stabilizzatori dell'umore) - fenitoina, carbamazepina - possono essere usati come medicinale per la bulimia. Questi farmaci hanno anche un effetto diretto sul comportamento alimentare.

psicoterapia

Il compito del trattamento farmacologico è quello di aiutare a far fronte ai disturbi nutrizionali, migliorare lo stato mentale. I farmaci aiuteranno ad eliminare l'esacerbazione della malattia e agiranno come un potente colpo alla bulimia.

Ma per fissare l'effetto, al fine di prevenire successivi episodi di bulimia, è necessario capire cosa c'è di sbagliato in te, quali problemi, risentimenti, complessi ti spingono verso la polifagia. E in questo indispensabile assistente dovrebbe essere la psicoterapia.

Anche se non vedi il problema, ciò non significa che non esiste. Molto probabilmente, durante le sedute psicoterapeutiche usciranno molte cose, di cui non vuoi ricordare, ma ciò che ti impedisce di vivere normalmente. E fintanto che non lasci andare tutto questo, non puoi superare completamente la bulimia.

Tra le tecniche psicoterapeutiche nel trattamento della bulimia, i metodi di terapia cognitivo-comportamentale sono ampiamente utilizzati, applicati sia in condizioni individuali che di gruppo.

Come battere la bulimia da solo, è possibile?

Se la malattia è in una fase precoce, se lo desideri, puoi far fronte alla malattia da solo. Tuttavia, devi essere paziente e monitorare attentamente il cibo per la bulimia.

Quindi, come affrontare la bulimia da soli? Quali fattori sono necessari per raggiungere questo obiettivo?

  • il tuo desiderio;
  • pasti regolari regolari;
  • aiutare una persona cara.

Vuoi, ma non sai come affrontare la bulimia? Te lo dirò. Il primo è il tuo enorme desiderio personale. Devi capire che la malattia si è sviluppata non in un giorno, ma in mesi e anni. E quindi, al fine di superare il disturbo, per sviluppare un comportamento alimentare corretto, ci vuole tempo e notevole.

Finché tu stesso non vuoi affrontare la malattia, non capisci che è in tuo potere, e non sarai in grado di resistere alla malattia, nessuno può farcela.

Ammettiamolo: dopo tutto, nessuno ti impedirà di comprare un chilogrammo di dolci e di mangiarli dietro l'angolo? E se combatti questo desiderio, se non compri un chilogrammo, ma 2-3 pezzi e li mangio lentamente, allora questa sarà la tua vittoria!

Una corretta alimentazione è la base di tutto!

Per controllare l'appetito, la fame e la sazietà a livello fisiologico, è necessario allenarsi a mangiare regolarmente. Il cibo dovrebbe essere frazionario, frequente e regolare. E tutto dipende da te. È necessario pianificare il menu in anticipo, pensare a ciò che si mangerà per colazione, pranzo, tè pomeridiano, cena. Dovresti cercare di evitare situazioni in cui ti viene fame nei posti in cui il cibo è abbondante. Controllo costante: questo è il motto a cui devi aderire! E poi la bulimia sarà sicuramente sconfitta!

Solo per far fronte alla malattia è incredibilmente difficile. Sì, non si vuole sapere sul circostante che non siete d'accordo, ma ci sono momenti in cui è molto, molto bisogno del sostegno di una persona cara, la sua preoccupazione, il suo "stop", che vi aiuterà a fermarsi in tempo e non si rompono. Quindi, pensare alle persone care che ti fidi di qualcuno sicuro al 100%, su cui si può contare, raccontargli il problema e chiedere aiuto.

Posso sbarazzarmi della bulimia a casa?

Nelle prime fasi di bulimia persona caratterizzata da un aumento dell'appetito, aumento il numero di pasti durante il giorno e, di conseguenza, costante eccesso di cibo, che si traduce in ridondanza peso. Più tardi, c'è un ripensamento di ciò che sta accadendo sullo sfondo di esperienze emozionali sempre più sviluppate da forme corporee in crescita e problemi con la digestione. La tensione nervosa è gradualmente invasa da sintomi di depressione, nel tentativo di evitare quale, una persona deve cercare riposo nello stesso pasto.

L'ultimo passo bulimia caratterizzato resistente stato depressivo, forte sovrappeso e - somatiche vari disturbi digestivi come gastrite, mal di fegato, costipazione, diarrea alternata, bruciore di stomaco e eruttazioni.

Le esperienze sentimentali diventano insopportabili, un complesso di inferiorità, uno stato apatico si sviluppa e una persona inizia a cercare convulsamente modi per perdere peso in eccesso. Per superare la dipendenza da eccesso di cibo è estremamente difficile, così dopo un errore al momento del pentimento, il paziente ha deciso non è il modo più umano per purificare il corpo, come ad esempio - vomito indotto artificialmente, bere grandi quantità di diuretici e lassativi, gli sforzi fisici pesanti.

La fase finale di bulimia diventa una soluzione sicura per il fallimento completo del pasto, il metodo piuttosto efficace attraverso il quale è possibile sconfiggere l'obesità, ma non è un disturbo mentale che fa sì che il paziente a continuare lo sciopero della fame, anche se i primi segni di anoressia - un forte esaurimento. In casi particolarmente gravi, può portare alla morte a causa di cambiamenti irreversibili nel sistema cardiovascolare o il suicidio durante l'attacco della depressione incontrollabile.

Il trattamento della bulimia è un processo molto lungo e complesso. Come con qualsiasi dipendenza, liberarsi del desiderio di mangiare è estremamente difficile. Ciò che contribuisce anche all'impulso del sistema digestivo, che sono "utilizzati" per il costante rifornimento di scorte. Inoltre, le fasi successive della bulimia avvengono sempre sullo sfondo dei disordini avversi del sistema digerente ed altre patologie - ulcera gastrica, malattia da reflusso, disturbi epatici, la gastroparesi, e altri.

I principali metodi di trattamento sono la psicoterapia e l'uso di farmaci antidepressivi che riducono il livello di appetito e sopprimono gli attacchi dell'esplosione emotiva. L'autotrattamento della bulimia è possibile, tuttavia richiede una forte volontà di carattere.

Trattamento della bulimia a casa

Come recuperare da bulimia da solo? Questa domanda è posta a tutti coloro che soffrono di una tale deviazione. Offriamo diverse indicazioni di base che aiuteranno nella lotta contro una spiacevole dipendenza dall'eccesso di cibo.

Metodi psicoemotivi

  • È necessario stabilire un obiettivo e stabilire le priorità di vita. Dobbiamo capire che un eccesso di cibo costante non può portare a nulla di buono, non aiuterà a far fronte a varie difficoltà e situazioni problematiche.
  • Mantenere costantemente una posizione di vita attiva, non spendere energia psichica su visualizzazioni negative di emozioni. Non hai bisogno di eseguire te stesso per l'importo mangiato ora, perché non è mai troppo tardi per fermarsi, non funziona ora - sarà la prossima volta.
  • Cattura e realizza la relazione diretta tra il tuo desiderio di eccesso di cibo e i cambiamenti che si verificano in apparenza. Eppure è abbastanza semplice - la connessione esiste ed è visibile a occhio nudo, il che significa che è molto facile romperlo.
  • Non inciampare sui tuoi cari, cerca di tenerti in mano. I nativi non hanno assolutamente nulla a che fare con esso, ma saranno in grado di supportarti se li lasci e non offuschino i loro stati d'animo.
  • In realtà, non c'è niente di sbagliato con qualsiasi sovrappeso o ad aumentato l'amore per l'assorbimento del cibo, in modo da non esporre tutti questi colori molto scuri, ma ricorda - tutto dovrebbe essere in moderazione.
  • Ama il tuo corpo, ama te stesso. Dopo una settimana di razionamento, noterai una differenza significativa nel tuo aspetto. Una differenza positiva, per il raggiungimento del quale, non è necessario esaurire il tuo corpo con diete stupide, scioperi della fame e assunzione di farmaci. L'organismo è un sistema molto sottile e complesso, che a sua volta ti dirà come agire in un caso particolare. Hai solo bisogno di ascoltarlo.
  • Sovrappeso oggi - un fenomeno temporaneo che si verificherà quando ci si sforza di regolare la propria dieta. Pertanto, non c'è motivo di vergognarsi del proprio aspetto, di nascondersi dalle persone o di ritirarsi con le proprie esperienze.
  • Non sei l'unica persona con problemi simili. Trova queste persone, comunica con loro, condividi esperienze e mostra risultati. Ascoltali, impara dalla loro esperienza. Dillo a loro, supportali.

Azioni fisiche

  • Uno dei modi migliori per risolvere il problema è redigere un piano d'azione dettagliato che sarà coerente, dal più semplice al più complesso, escludere tutte le circostanze negative. Fai un menu dettagliato dei tuoi pasti per la giornata. Specificare l'ora esatta di colazione, pranzo, merenda e cena. Descrivi i gruppi di prodotti e le loro quantità approssimative che vorresti utilizzare nel tuo menu. Prova a seguire le tue istruzioni. Nei primi giorni, la probabilità di un guasto sarà estremamente elevata - abituato a quantità serie e frequenza di assunzione di cibo, lo stomaco sarà invadente e molto ostinatamente reminiscente di te stesso. Tuttavia, la situazione diventerà molto più semplice in 1-2 settimane, quando le funzioni di adattamento-protettivo del corpo prenderanno le tue parti.
  • Scopri Internet e letteratura pertinente per prodotti contenenti un numero minimo di calorie e diversifica il loro menu. Non abusare di snack tra i pasti.
  • Invece di aprire il frigorifero, apri la porta principale e fai una passeggiata all'aria aperta. Visita vecchi amici o guarda il cinema
  • Aumenta il tuo livello di attività fisica con esercizi leggeri, aumentando il tempo di ricarica di alcuni minuti. Ricorda che il tuo corpo è rilassato a causa della lunga stagnazione, quindi un forte eccesso di attività fisica può portare a gravi complicazioni irreparabili.

Consigli popolari

Molti prodotti, in particolare di origine vegetale, hanno la capacità di stimolare il metabolismo, che sarà molto utile ai fini di una maggiore perdita di calorie derivate da alimenti e grassi riassorbimento. Tali prodotti includono:

  • Succo di betulla nel volume di un bicchiere al giorno per un mese. Utilizzare un prodotto naturale migliore derivato dal legno in una foresta ecologica. Pertanto, l'uso della linfa di betulla ha attaccamento alla stagione dell'anno;
  • Succo di cavolo bianco appena spremuto - a stomaco vuoto, tre volte al giorno, mezz'ora prima di un pasto, nel volume di un bicchiere;
  • Succo di cetriolo - mezzo bicchiere dopo aver mangiato;
  • Succo di pomodoro appena spremuto - a stomaco vuoto, mezz'ora prima di un pasto, mezzo bicchiere;
  • Succo di zucca - senza restrizioni.

Il prossimo gruppo di agenti fitoterapici è raccomandato allo scopo di influenzare alcuni processi fisiologici del corpo, la cui stimolazione contribuirà a levigare le sensazioni negative della regolazione dell'assunzione di cibo, mediante un impatto morbido:

  • Azione diuretica - erba equiseto, radice di bardana, foglia di mirtillo rosso, semi di aneto.
  • Azione lassativa leggera - corteccia di olivello spinoso, semi di cumino, foglia di senna.
  • Azione colossale - erba immortelle, fiori di tarassaco, stigma di mais.
  • Ridurre l'appetito - il seme del lino, la radice dell'althea.
  • Mezzi lenitivi - tintura di valeriana, motherwort, Diagel.

Bulimia: come trattarsi

✓ Articolo controllato da un medico

Le malattie basate su un disturbo mentale sono piuttosto complicate nel trattamento, poiché tutta la sintomatologia è solo un riflesso esterno dei processi che si stanno verificando. In tali casi, il trattamento delle condizioni somatiche è inefficace senza ripristinare la psiche, dal momento che il combattimento con l'indagine è inutile oltre l'eliminazione delle cause. Il problema è che è estremamente difficile scoprire la causa della malattia - spesso il paziente stesso non è in grado di spiegare chiaramente quando e come è iniziato tutto, che è servito come impulso per l'emergenza di un riflesso stabile. Inoltre, è difficile per un uomo notare eventuali deviazioni dietro di lui, e quando fa attenzione a loro, lo spiega per abitudine. Per contattare un medico, il problema dovrebbe iniziare a disturbare seriamente il paziente, quindi il trattamento inizia quando la malattia è in uno stadio avanzato. Spesso una visita alla clinica può essere iniziata da parenti o amici che hanno convinto il paziente a cercare aiuto.

Bulimia: come trattarsi

Cos'è la bulimia?

La bulimia è uno dei tipi di disturbo alimentare, una sindrome comportamentale espressa in reazione a stress, nevrosi o altri stati emotivi sotto forma di una sensazione di fame grave e l'assorbimento di grandi quantità di cibo. Sentimenti di saturazione del paziente non si sente, mangia prima della comparsa di sensazioni dolorose.

La conseguenza è un senso di vergogna per tali manifestazioni, i tentativi di liberarsi del cibo inducendo il vomito, l'uso di lassativi, i tentativi di morire di fame o di esaurirsi con lo sforzo fisico.

Importante! Non confondere la bulimia con una malattia simile - eccesso di cibo psicogeno (compulsivo).

Cos'è la bulimia?

La somiglianza è molto grande, ma la differenza tra loro è che quando una persona cerca di eccesso di cibo così vicino dai problemi, e ci si sente grande fame quando la bulimia, in alternanza con i tentativi di correggere la situazione con metodi radicali. Tale comportamento influisce negativamente:

  1. L'esofago. Il frequente passaggio di vomito provoca un'ustione della mucosa con l'acido digerente.
  2. Cavità orale Lo stato dello smalto dei denti si deteriora, la mucosa delle gengive viene danneggiata dall'azione del succo gastrico durante il vomito e la laringe è costantemente irritata.
  3. Violazione del fegato e dei reni.
  4. L'uso frequente di lassativi causa disturbi intestinali.
  5. Disturbi metabolici che provocano malattie cardiache, irregolarità mestruali nelle donne, possono essere emorragie interne.
  6. Mancanza di sali e minerali, causando convulsioni o contrazioni muscolari involontarie.
  7. Stati depressivi

Il più grande pericolo della malattia è che è molto difficile da riconoscere nelle fasi iniziali, e il paziente non è in grado di controllare il suo comportamento e non si rende conto che è malato. Molto spesso questo è spiegato da "caratteristiche del corpo", "abitudine", ecc. Allo stesso tempo, i tentativi di neutralizzare le loro azioni sono molto attivi, sono usati molto intensamente e in grandi dosi. Tutto questo su uno sfondo di costante stress dovuto a un senso di vergogna per il loro comportamento. C'è un "circolo vizioso": la tensione nervosa provoca attacchi di fame, che causano tentativi di liberarsi dei mangiati e in qualche modo neutralizzano ciò che è accaduto, causando nuovo stress. Quindi, la malattia progredisce, distruggendo simultaneamente gli organi interni e causando ulteriori processi distruttivi.

Spesso diventano le ragioni per andare dal medico, e il problema principale rimane non riconosciuto, continuando la sua azione fino al momento in cui diventa assolutamente ovvio. Il paziente controlla il suo peso, i segni esterni sono quasi completamente assenti. La malattia è puramente femminile, gli uomini soffrono molto raramente di questo disturbo, anche se nessuno è stato in grado di legare una simile circostanza al sesso. Molti esperti attribuiscono questa situazione alle peculiarità della psicologia femminile, all'elevata emotività e all'esposizione allo stress.

Metodi di trattamento della bulimia

I metodi medici non risolveranno il problema, perché la sua essenza sta nel piano psicologico. Nella maggior parte dei casi, il trattamento della malattia procede in regime ambulatoriale, l'ospedalizzazione viene utilizzata solo nei casi più trascurati, quando le conseguenze della malattia richiedono misure urgenti.

Per il trattamento, viene utilizzato un metodo complesso, che combina la psicoanalisi, la terapia comportamentale e solo l'ultimo - medico. Il compito principale che si pone nel trattamento è quello di aiutare una persona a comprendere la presenza di un problema, i suoi segni e sintomi. Il paziente deve imparare ad analizzare il suo stato di salute distaccato, senza stress emotivo, per controllare il suo comportamento e il suo modo di pensare.

La domanda principale è la capacità della persona di comprendere e accettare il suo stato, prendere il controllo delle sue esperienze e cambiare la visione generale delle cose. È necessario imparare a smembrare il problema nelle sue parti componenti e trattare separatamente ciascuna di esse:

  1. Monitora la tua dieta, controlla la frequenza e la quantità di cibo che mangi.
  2. Smetti di prestare troppa attenzione al tuo aspetto, in particolare - non aver paura di ingrassare troppo.
  3. Smetti di usare lassativi, non trattare gli sport come un mezzo per nascondere il tuo disturbo.

La fase più importante per risolvere il problema è capire che questa è una malattia che viene sconfitta più dagli sforzi personali che dai farmaci e dalle procedure. Gli specialisti hanno bisogno di aiuto nell'acquisizione del giusto setting psicologico, che esclude il verificarsi di situazioni stressanti e interruzioni emotive a causa di ciò che sta accadendo. Il paziente dovrebbe capire che il suo problema non è un caso isolato, questo è successo prima e continuerà, quindi, si dovrebbe trattare come un fastidio, ma non come una tragedia.

Di grande importanza è la correzione delle relazioni interpersonali del paziente, in particolare - il cambiamento nel grado della sua responsabilità verso gli altri. Una persona dovrebbe rendersi conto che l'opinione degli altri è solo l'opinione di qualcuno, e in nessun modo è un ordine o un dovere. Un grande effetto a tale riguardo è la terapia di gruppo, in cui le persone con gli stessi problemi iniziano a cambiare gradualmente il proprio atteggiamento e ad aumentare la propria autostima.

Non meno importante è la terapia familiare, che aiuta a identificare ed eliminare le fonti di atteggiamenti patologici nel pensare, ad organizzare un controllo stretto e positivo sulle condizioni del paziente.

Il trattamento farmacologico è ridotto ai antidepressivi destinati sostegno stato psicologico del paziente, nonché i problemi di lato - pressione, disfunzione renale, fegato, intestino, ecc

Auto-trattamento della bulimia

Se non c'è la possibilità di rivolgersi agli esperti, è possibile ed è necessario cercare di essere guariti indipendentemente. Prima di tutto, si dovrebbe avere una chiara idea della grandezza del problema e che dovrà combattere con te stesso. Pertanto, l'aiuto e il sostegno della famiglia è estremamente desiderabile. Ma il peso principale, ovviamente, ricade sulle spalle del paziente stesso, e questo deve essere preparato. È necessario determinare appieno i propri sentimenti e accettare l'esistenza di una malattia. Non un'abitudine, non una caratteristica di un organismo, non è una condizione, ma una malattia che deve essere superata, non con farmaci o dieta e cambiare la mentalità e l'atteggiamento verso se stessi e gli altri.

I postulati di base che si devono instillare:

  1. Capire la tua condizione, la consapevolezza che si tratta di una malattia.
  2. Rifiuto di mettere a tacere il problema, calmare la discussione con amici, familiari.
  3. Liberarsi della paura di essere frainteso o condannato dagli altri. Capire che questa non è la cosa più importante nella situazione attuale.
  4. Riconoscimento della complessità del problema, la necessità di uno sforzo considerevole per risolverlo.
  5. La volontà di sopportare certi sacrifici nel processo di guarigione - ricordiamo che solo una medicina amara guarisce.
  6. La determinazione a superare il tuo disturbo, un forte desiderio di tornare alla normalità.

Importante! Tutte le installazioni devono essere rinforzate e nutrite in modo permanente, perché ogni indebolimento dell'autocontrollo rischia di perdere tutti i successi ottenuti.

5 segni di bulimia

Parallelamente al trattamento psicologico, dobbiamo ancora una volta insegnare al nostro corpo a rispondere correttamente alla quantità di cibo mangiato, per dare segnali di saturazione. Qui è necessario un costante monitoraggio di sé, tenendo conto della quantità di cibo consumato. Tutti sanno quanto dovrebbe mangiare in una volta, da questa quantità e si deve respingere, non permettendo l'eccesso dei valori medi. È utile conoscere il numero di calorie nei cibi usuali, il valore nutrizionale del cibo che si mangia. È necessario essere in sintonia con il fatto che in un primo momento la sensazione di sazietà non si alimenterà puramente matematicamente, secondo il principio "così tanto - basta". Aspettarsi risultati rapidi, i miglioramenti non dovrebbero essere, sarà un processo molto lungo e difficile. Di solito dura da 2-3 anni, più precisamente, nulla può essere previsto, ognuno ha il suo tempo, individuale.

All'inizio gli esperti consigliano di rendere più frequente un programma di pasti, ma con piccole porzioni di circa 100-200 grammi. Così, l'allungamento dello stomaco si arresta, diminuisce gradualmente il suo volume e comincia ad abituarsi alle normali quantità di contenuti digeribili. Si consiglia di eliminare tutti i fattori che distraggono - TV, musica, ecc., Al fine di concentrarsi completamente sul mangiare riflessivo. Dobbiamo masticarlo, assaggiare, annusare, rivitalizzare tutte le reazioni del corpo.

Quali alimenti sono raccomandati per la bulimia?

La giusta dieta è un fattore molto importante nel combattere la malattia. Il rispetto delle raccomandazioni dei nutrizionisti per il bulimino contribuirà ad accelerare il processo di ripristino delle funzioni del corpo e ad adeguare il sistema di segnali del sistema digestivo. Considera un elenco di prodotti che possono e che non devono essere utilizzati nel trattamento:

Bulimia: come curare la malattia da soli

Il desiderio di ideali di bellezza, imposti dagli schermi televisivi e dalle riviste patinate, ha portato ragazze e ragazze a rompere le loro abitudini alimentari. Altrimenti, sembra impossibile raggiungere le proporzioni corrette del corpo. E ogni pasto diventa una tortura: prima tutto ciò che viene tra le mani incontrollato, e poi i rituali di purificazione vengono eseguiti sotto forma di vomito o diarrea.

Molto spesso, gli adolescenti e le giovani donne sotto i 35 anni soffrono di bulimia. È questo periodo della vita di una donna che è accompagnato dal malcontento con il proprio corpo e dal desiderio a tutti i costi di cambiare la figura. Poiché le basi della malattia sono fattori psicologici, dopo un certo periodo di tempo per affrontarlo in modo indipendente, a casa diventa quasi impossibile. E stare da solo con la bulimia è pericoloso per la vita.

Non dare alla bulimia una sola possibilità


Per mantenere il corpo in condizioni normali di lavoro, la dieta quotidiana di una persona deve essere bilanciata. La presenza di proteine, carboidrati, grassi, vitamine e oligoelementi è obbligatoria nel menu. Una persona con una violazione del regime alimentare può usare tutto questo. Ma a causa della dipendenza da sbarazzarsi del cibo dopo ogni pasto, riesce a perdere peso con grande danno per il corpo: i nutrienti non hanno il tempo di digerire. Il problema è aggravato dal fattore psicologico di colpa. E di nuovo c'è un circolo vizioso: il sentimento di insoddisfazione nei confronti della vita genera attacchi di appetito incontrollato; l'assorbimento del cibo provoca la colpa e il desiderio di liberarsi dei mangiati; la purificazione dello stomaco provoca ancora una volta la colpa per l'atto e il prossimo attacco di fame. A volte c'è un'altra reazione: in uno stato di depressione, "depressione" e ansia prima "afferra", e poi arriva un lungo periodo di rifiuto totale della nutrizione.

Il pericolo è il fatto che all'inizio della malattia, una persona non è ancora consapevole dell'esistenza del problema. In effetti, cosa c'è di così terribile, se dopo un pasto abbondante o una cena, pulirà meccanicamente lo stomaco o l'intestino? Presto diventerà un'abitudine. Ma anche in questa fase della domanda "come sbarazzarsi della bulimia" non si pone ancora. Dopotutto, non ha problemi. E ogni giorno centinaia di donne si torturano fisicamente, invece di rivolgersi a uno specialista e riprendersi dal punto di vista medico. Esiste anche una terapia domiciliare efficace, che è efficace all'inizio della malattia. Il tempo qui conta.

Come affrontare la bulimia?

Gli specialisti hanno sviluppato una scala speciale di domande, in base alla quale una persona può capire se ha un problema. Se la figura ideale diventa fine a se stessa in quel di sorta, dopo aver mangiato un senso di colpa e il desiderio di sbarazzarsi del cibo mangiato, hanno costantemente il desiderio di ricorrere alla meccanica o farmaci che causano vomito e diarrea - la terapia necessaria.

  • onestamente ammettere a me stesso che il problema esiste;
  • cercare di capire cosa sta alla base: di regola i disturbi alimentari sono associati a stress psicologici che cercano di "afferrare";
  • Trova un'occupazione che possa diventare un'alternativa all'incontrollabile abbuffata. Terapia alternativa, che aiuta a "cambiare" a casa - fare yoga, ballare, meditare, viaggiare.

Se con il primo punto non ci sono difficoltà, ma è impossibile realizzare gli ultimi due, che portano a costanti fallimenti - trovare e fidarsi di un buon psicologo. La terapia congiunta darà un rapido risultato.

Come sbarazzarsi della bulimia da solo?


Qualsiasi trattamento inizia con il desiderio del paziente di liberarsi dalla malattia. Prima di questo arriva una fase di consapevolezza. È il più difficile. Per curare una volta per tutte la bulimia, la giusta terapia dovrebbe consistere in tre approcci:

  • psico;
  • sviluppare una dieta equilibrata;
  • lavora sul tuo corpo.

La prima cosa che devi imparare è accettarti. E non importa che la cifra non rispetti gli standard generalmente accettati.

Il secondo è fare la dieta giusta a casa. La dieta dovrebbe includere tutti gli alimenti utili e le pause tra un pasto e l'altro dovrebbero essere preferibilmente ridotte. Una tale dieta ti permetterà di prendere il cibo in modo frazionale e non sentirti affamato prima di un altro pasto. A poco a poco scompare l'abitudine di mangiare troppo.

Il terzo è cercare l'aiuto di uno psicologo in grado di monitorare la condizione e correggere il trattamento nel tempo. Non è un segreto che la bulimia spesso accompagni tutta una serie di disturbi emotivi, inclusa la depressione. E ogni stress può provocare una rottura dopo la remissione. Spesso ci sono anche varie dipendenze: alcoliche, giocose, narcotiche. In questo caso, l'automedicazione non è più accettabile. Hai bisogno di una terapia aggiuntiva.

È importante ricordare che il trattamento della bulimia non si verifica in un mese. Ciò richiede molte settimane e talvolta anni. Tutto dipende dalla causa della malattia, dal grado e dalla gravità del corso. I primi risultati positivi, se viene scelta la terapia corretta, saranno osservati dopo le prime settimane. Essendo un successo ispirato, è importante non abbandonare l'inizio a metà strada. Altrimenti, ci saranno inevitabilmente ricadute.

È possibile superare la bulimia a casa


Dal momento che la ragione principale per la "appetito del lupo" (cioè una volta chiamata malattia) si trova nel piano psicologico, deve prima registrare il suo stato interno:

  1. Amare te stesso e capire che gli altri non ti amano per l'aspetto perfetto.
  2. Non coltivare il senso di colpa per ogni pezzo mangiato. Consenti a te stesso di essere imperfetto. La dieta non è fine a se stessa.
  3. Riconoscere il diritto all'esistenza di eventuali emozioni, comprese quelle negative.
  4. Con l'aiuto dell'auto-allenamento e della meditazione, impara a liberarti dell'ansia e della paura.
  5. Comprendi che non puoi raggiungere un ideale senza gravi privazioni. Nel caso della bulimia, non solo la salute, ma la vita è messa sulla bilancia. Vale la pena la figura ideale di tali vittime?

Quando la domanda "come affrontare la bulimia" prende coscienza, ricorda che l'abitudine di cogliere problemi è un modo per soddisfare la fame nervosa. Ma puoi affrontarlo in un altro modo. Se trovi l'armonia in te stesso, metti gli obiettivi e le priorità giusti, apparirà il senso della vita. L'energia sarà diretta a un altro canale. La necessità di cercare la gioia nel cibo esorbitante scomparirà. Una corretta dieta bilanciata ti aiuterà a recuperare e perdere peso senza danneggiare la tua salute.

Come trattare i metodi popolari di bulimia?


Nonostante il fatto che ufficialmente la bulimia fosse riconosciuta come una malattia solo nel 1980, i nostri antenati sapevano come superarla con rimedi popolari. Ci sono erbe e condimenti disponibili, la cui terapia può influire sulla fame e regolare l'appetito. La dieta di una corretta alimentazione con bulimia dovrebbe includere alimenti ricchi di carboidrati lenti. Contribuiscono a una rapida estinzione della fame e danno un senso di sazietà per lungo tempo. I cereali (farina d'avena, grano saraceno, riso) puliscono il corpo in modo naturale e non aumentano di peso.

Ogni giorno sul tavolo dovrebbe essere cibo proteico. Non solo aumenta le proprietà protettive del corpo, ma regola anche il metabolismo dei grassi. Con il consumo regolare di carne, pesce, latticini, lo strato grasso lentamente scompare. Se si aggiunge esercizio, verrà fornito un bellissimo sollievo muscolare.

Organizza la tua routine quotidiana in modo da poter mangiare in piccole porzioni, ma spesso. Quindi viene avviato il giusto metabolismo e non vi è alcuna sensazione di fame di lupo.

Puoi preparare infusi di prezzemolo e menta. Queste erbe hanno un effetto calmante e una fame opaca. Se usi un terzo di un bicchiere e solo dopo vai a cena o a cena, la porzione di cibo consumata sarà più piccola.

Il bene può sconfiggere la fame e l'aglio ordinario. La medicina tradizionale consiglia di riempire tre lobuli frazionari con un bicchiere di acqua bollita fredda, riposare un giorno e usare un cucchiaio durante la notte.

La bulimia si riferisce a malattie che non possono essere ignorate. Come tutte le violazioni, che si basano su problemi emotivi, con l'approccio sbagliato, può portare a gravi conseguenze. Non solo fisico, ma anche psicologico. Più a lungo non riconosci la malattia, paura di cercare aiuto - maggiore è il rischio di complicanze. La terapia trascinerà il tempo e né in modo indipendente, né medicamentosamente liberarsi della malattia sarà impossibile.

Come sbarazzarsi della bulimia: combatti e cura te stesso.

La principessa Diana, Britney Spears, Madonna, Anastasia Volochkova, Alina Kabaeva. Cosa unisce queste donne, oltre allo status stellare? La risposta è bulimia. Successivamente, parleremo dei primi segni, sintomi, cause e conseguenze della bulimia. Se è possibile sbarazzarsi di bulimia, come correttamente lottare con esso e cosa fare o fare per recuperare indipendentemente.

Persino gli antichi greci chiamavano la bulimia "fame di lupi", ma ufficialmente fu riconosciuta come malattia (malattia) solo nel 1980.

La definizione medica della bulimia è la seguente: la bulimia nervosa è un assorbimento incontrollato, improvviso e rapido di grandi quantità di cibo.

L'altro lato della medaglia è l'anoressia, cioè una mancanza cronica di appetito. Ma il confine tra le malattie è scarso: l'astinenza prolungata dal cibo porta alla insaziabilità o alla cachessia, fino a processi letali. (La cachessia è un estremo esaurimento del corpo, che è caratterizzato da debolezza generale, una forte diminuzione del peso, l'attività dei processi fisiologici, nonché un cambiamento nello stato mentale del paziente). Ma non parliamo del triste, perché conosciamo le cause, i sintomi, le conseguenze, il trattamento della malattia - il nemico sarà sconfitto, la vittoria sarà nostra!

A prima vista può sembrare che la bulimia sia un eccesso di cibo normale. In realtà, ci sono differenze serie.

I sintomi della bulimia e usuale eccesso di cibo:

  • In primo luogo, quando si mangia troppo, anche se mangia molto, ma alla fine diventa saturo; Bulimik mangia anche incontrollato fino a quando non sente dolore all'addome a resiste e spasmi.
  • In secondo luogo, l'eccesso di cibo non influenza l'umore e la produttività di una persona: non perde interesse nel lavoro, negli amici, nella famiglia. Allo stesso tempo, il bulimismo è caratterizzato da depressione, malcontento cronico e senso di colpa.
  • In terzo luogo, l'amante dei pasti abbondanti presta attenzione a ciò che mangia, gode del gusto, mentre per il bulimico non importa. Vittima bulimia inghiotte letteralmente pan fritto patate, allora il piatto di pasta, dovrebbe essere inviato alle dimensioni impressionanti torta, di avere un momento di non pensarci più e mi chiedo - come se avesse mangiato a tutti?

La bulimia ha maggiori probabilità di colpire le donne, questo problema non è un problema per gli uomini. I più suscettibili alla bulimia sono le donne di età compresa tra i 18 ei 35 anni. E la ragione è il desiderio per l'ideale del corpo creato dalla società moderna. Una figura snella diventa l'unico obiettivo nella vita, un impegno e un simbolo di felicità e successo. Terreno fertile per la bulimia - sottovaluta l'autostima e una rappresentazione inadeguata del peso, della costituzione e dell'aspetto.

Oltre a voler avere una figura ideale, un'altra causa della bulimia è lo stress.

Il primo segno di bulimia è "problemi di disturbo". Il processo di masticazione distrae dai pensieri amari e dalle emozioni negative. Ma un'ora o due passano, l'ansia e il disagio interiore tornano e le mani raggiungono di nuovo la porta del frigorifero. Nel corso del tempo, il desiderio di cibo è progredire: l'appetito si verifica non solo quando una scossa forte, può causare problemi poco importanti: il marito rimase sul posto di lavoro, ho rotto la vostra tazza preferita. Alla fine, il meccanismo dell'inizio della fame si rompe. E una persona è davvero affamata costantemente fisiologicamente. Quindi il circolo vizioso si chiude e un'altra vittima riempie la serie bulimica.

In una fase iniziale, episodi di eccesso di cibo e attrazione incontrollata al cibo possono verificarsi una o due volte al mese. A poco a poco, le convulsioni possono diventare frequenti fino a due o tre volte alla settimana, a volte fino a diverse volte al giorno. In questo caso, il periodo di attacchi dura da alcune settimane a diversi mesi, dopo di che si verifica una remissione - la malattia si ritira, ma per quanto tempo.

Solo la metà dei pazienti con bulimia è sovrappeso. Salvare la figura che soffre di bulimia è possibile grazie alla dolorosa paura dell'obesità futura. Il bullo di solito si pone un chiaro limite al proprio peso e sta lottando per rimanere entro i suoi limiti. Nel corso c'è tutto: diete estenuanti, digiuno per diversi giorni, un'attività sportiva fanatica. A un certo punto c'è un guasto nel qual caso bulimiki liberarsi di chili in eccesso affidabile, non richiede particolari sforzi metodo sia artificialmente causa vomito o prendere lassativi. Queste procedure di pulizia invariabilmente terminano ogni disturbo dell'alimentazione incontrollata. Di questi alti e bassi, la vita si sviluppa all'inseguimento di ideali irrealistici.

Conseguenze della bulimia:

attacco dietetico con spurgo regolare contribuiscono allo sviluppo di malattie esofagee, è sotto attacco della microflora gastrointestinali metabolismo disturbato, plasma sanguigno, il pancreas e il fegato, i reni, e quindi tutto il sistema escretore. Inoltre, la bulimia infligge un colpo schiacciante alla funzione della libido e della gravidanza, una giovane donna - una bulimia può iniziare il culmine.

La bulimia per lungo tempo non è percepita come una malattia. Solitamente bulimico considera i sequestri di "fame di lupo" come un difetto personale e nasconde un'attrattiva incontrollabile al cibo da parte degli altri.

Caratteristiche caratteristiche stadio iniziale della malattia:

  • - depressione, senso di colpa o odio di sé;
  • - propensione a una rigida autocritica;
  • - la necessità espressa di approvazione e simpatia per gli altri;
  • - perfezionismo (ricerca di un ideale) e massimalità ("tutto o niente");
  • - percezione inadeguata del loro peso come eccessiva;
  • - paura panico di migliorare.

Le cause della bulimia:

  • Nell'infanzia, i bulimici del futuro sono spesso costretti a mangiare in un modo particolare: cos'è, quando e quanto. Nella famiglia c'è un culto del cibo, uno dei genitori o parenti può essere sovrappeso.
  • I genitori non tengono conto dei sentimenti e dei desideri del bambino, ma fanno richieste elevate di comportamento, studio, autocontrollo, ecc. In questo caso, un bambino e più tardi un adolescente si sente quasi sempre solo e incompreso.
  • Sotto l'influenza di un'educazione inadeguata, si forma una complessa relazione con la rabbia - della propria e di coloro che li circondano. Sulla presentazione di pazienti con bulimia, la rabbia è una brutta emozione che deve essere evitata. Lasciando le manifestazioni di rabbia, non danno sfogo all'irritazione quando sono offesi. Non sanno come esprimere adeguatamente le loro emozioni, perché non hanno avuto l'opportunità di imparare questo. Per l'espressione del risentimento e del malcontento, furono sottoposti a crudeli punizioni o disprezzo. Pertanto, per la vita hanno accumulato un'enorme quantità di rabbia, che si trova all'interno. Masticare il cibo è un atto di aggressività, il vomito è ancora più aggressivo. L'atto di masticare il cibo e il successivo vomito aiuta a liberarsi da una certa quantità di negatività, rilasciare vapore, liberarsi dell'aggressione. Ma la "porzione liberata" è così piccola che gli attacchi di "purificazione" della rabbia sono costretti a ripetere ancora e ancora.

Al fine di non portarti in uno stato critico, è importante tenere sotto controllo la malattia all'inizio del suo sviluppo. La prima cosa da fare quando si avverte l'attacco di un attacco è di lasciare urgentemente "luoghi contenenti scorte di cibo" o chiamare un amico, ma piuttosto alla linea di assistenza e parlare del tuo problema.

Come trattare la bulimia da solo.

- In nessun caso non eseguire te stesso e non disperare, ma prendere la situazione come una realtà per oggi. Attacchi di bulimia, così come attacchi di tosse, asma, attacchi di cuore - non è un motivo di vergognarsi di loro o considerare colpevole per il loro aspetto.

- Comprendi e accetta la tua esperienza di vita. Con calma e capire a fondo le cause del loro generale, e non solo una "fame, appetitoso" insoddisfazione e trovare gli errori, su cui si basa. Prestare attenzione a uno di essi, ovvero: corrispondere alle norme generalmente accettate di peso e comportamento.

- Conosci i tuoi diritti e concediti il ​​diritto a qualsiasi emozione, comprese le emozioni negative, così come l'espressione di queste emozioni, altrimenti, un comportamento assertivo.

- Nella misura in cui l'anoressia è preceduta dalla paura e dalla sfiducia nei confronti della vita, ad es. la malattia si presenta come una sorta di auto-difesa, è necessario fare il suo motto per la vita dopo l'installazione (l'inizio è sufficiente ripetere ogni giorno e più - e meglio, può essere forte, è possibile a se stesso e / o stamparlo e appendere in tutte le sedi osservabili): "Amo e approvo me stesso, niente mi minaccia." La vita è gioiosa e sicura. "

- Bulimia evoca paura, bisogno di protezione, condanna delle emozioni, quindi il "simulatore di magia che apre la porta" e aiuta a liberarsi della dipendenza in questo caso è: "Sono al sicuro, non c'è nessuna minaccia per i miei sentimenti."

- Ricorda che la fame nervosa è la voce di un bambino infelice dentro. L'adulto corrente e il bambino devono costruire un rapporto tra di loro, guarire le ferite emotive dell'infanzia, perdonare le offese, per capire le ragioni del comportamento dei genitori (e altre figure di autorità fin dall'infanzia), accettare se stessi!

- Impara ad amare e rispettare te stesso nella forma stessa in cui Madre Natura ha creato. Per imparare che le dimensioni personali sono una questione privata del loro proprietario, che nessun altro dovrebbe riguardare. Assicurati, infine, che le persone abbiano gusti diversi (e non li indulgano necessariamente a spese di se stessi), e gli amanti del tuo tipo di bellezza per la tua età saranno sufficienti! C'è un uomo per ogni donna; deve solo essere trovato. Centinaia di fan per la felicità personale sono opzionali. Basta una sola cosa, una che si innamori di ciò che è.

- Per capire che è impossibile raggiungere un ideale che è lontano da una vita felice senza perdite e, inoltre, non ce n'è bisogno! Il perseguimento di un ideale immaginario ti farà inevitabilmente pagare con la salute fisica e l'equilibrio mentale - e questo è tutto per qualche effetto dubbio e temporaneo. C'è un altro modo: sviluppare una tattica in cui è possibile mantenersi costantemente in un ideale per te Forma, determinata in modo indipendente e non in contraddizione con i tuoi dati individuali.

- Rafforza e aumenta le emozioni positive. Vivere una vita piena di significato e ricevere soddisfazione da occupazioni più interessanti, piuttosto che un conteggio delle calorie permanente.

- E soprattutto. Identifica gli obiettivi prioritari nella vita, cioè prendersi cura di se stessi, prendersi cura degli altri, autorealizzazione armoniosa. Ripensare i valori fondamentali della vita, riscrivere lo scenario della vita, costruire un programma di vita creativa. Trova, capisci, realizza, incarnare il tuo percorso di vita.

- Credi che questo sia possibile e alla fine si avveri!

Come sbarazzarsi della bulimia: combatti e cura te stesso.

Ti Piace Di Erbe

Il Social Networking

Dermatologia