La cistifellea è progettata per accumulare il liquido proveniente dal fegato e gettarlo nel duodeno, a seconda dell'assunzione di cibo.

La funzione principale è quella di ridurre e secernere la bile nel duodeno almeno cinque volte al giorno.

Se ci sono violazioni in questo processo, la bile ristagnerà nell'organo, che porterà alla formazione di pietre. L'infiammazione della cistifellea o colecistite è una malattia infettiva comune che colpisce la sua mucosa.

Se non viene trattato, il disturbo influenzerà tutti i modi di espulsione della bile. Pertanto, è importante capire come fa male la colecisti e cosa fare a casa.

Più spesso la patologia colpisce le donne rispetto agli uomini. Fondamentalmente - sono fan di cibi grassi e uno stile di vita a bassa attività, incline al peso in eccesso del viso. Inoltre, il rischio di infiammazione insorge dopo una significativa e significativa perdita di peso. La malattia si sviluppa sullo sfondo della colelitiasi.

La cistifellea è progettata per accumulare, immagazzinare ed espellere la bile, se necessario. Molti si chiedono dove sia la cistifellea e come faccia male.

Se lo stato di salute umana è soddisfacente, allora un tale organo non dovrebbe essere sondato. Si trova nella cavità addominale nell'ipocondrio destro.

C'è un'opinione secondo cui l'uomo moderno non ha bisogno di una cistifellea. Era necessario nei tempi antichi, quando le persone mangiavano in modo irregolare. Uno stock di bile ha contribuito a riaccendere il cibo pesante dopo la caccia.

Specialisti in questo campo dicono che la cistifellea è un organo utile e necessario per il corpo umano. Ma solo a condizione del suo normale funzionamento.

E se il corpo è pieno di pus e pietre - dovrebbe essere rimosso. Altrimenti, possono sorgere gravi complicazioni che rappresentano una minaccia per la vita.

Cause di infiammazione del corpo

Molti sono interessati alla domanda se la colecisti possa essere malata. Sensazioni dolorose si verificano quando l'organo è infiammato e ingrandito. Ci sono diverse ragioni per questo fenomeno:

  • patologia degli organi del tratto gastrointestinale;
  • presenza di parassiti nel corpo umano;
  • lesioni del fegato e della cistifellea;
  • infezione cronica;
  • violazione dello stato immunitario;
  • frequente stitichezza;
  • pasti irregolari;
  • eccesso di cibo costante;
  • la gravidanza;
  • completa assenza di uno stile di vita attivo.

Un tale fattore scatenante di infiammazione della cistifellea, come l'eccesso di cibo e lo stile di vita sedentario, porta alla stasi della bile.

Un fenomeno simile può verificarsi a causa di cambiamenti anatomici nel dotto biliare e nella cistifellea. Sono associati alla loro infiammazione e alla comparsa di aderenze e cicatrici.

Anche l'alimentazione irregolare causa spesso colelitiasi, come compromissione della funzione motoria nella colecisti e nei dotti.

La costipazione cronica e la predisposizione giocano un ruolo importante nell'aspetto della malattia.

Gli agenti causali della malattia sono spesso microbi che entrano nella cistifellea attraverso l'intestino attraverso i dotti biliari.

Sintomi di colecistite

La colecistite è una malattia grave che richiede l'istituzione di una causa e un trattamento tempestivo.

La patologia può avere luogo in forma acuta o cronica. La forma acuta si sviluppa principalmente dopo aver mangiato cibi grassi, esercizio fisico e stress.

I sintomi principali della manifestazione:

  1. Il primo segno è il dolore acuto nell'ipocondrio destro. Può dare alla regione epigastrica, alla spalla e alla scapola destra. Nel tempo, il dolore diventa più forte.
  2. La temperatura corporea aumenta, a volte fino a 40 gradi.
  3. Gonfiore.
  4. Brividi.
  5. Pesantezza nel lanciatore.
  6. Eruttazione spiacevole.
  7. Nausea.
  8. Vomito.
  9. Ittero.

L'attacco della colecistite può durare non un giorno. È meglio cercare immediatamente l'aiuto di un'istituzione medica.

La forma cronica si sviluppa spesso dopo acuta o contro uno sfondo di altre malattie del tratto gastrointestinale.

Sintomi di colecistite cronica:

  1. Dolore sordo nell'ipocondrio destro.
  2. Sensazione di pesantezza nell'addome inferiore.
  3. Amarezza in bocca e indigestione
  4. Nausea.
  5. Costipazione.

La forma cronica di patologia provoca la distruzione della digestione e l'assorbimento dei grassi, che porta allo sviluppo di insufficienza enterale, disbiosi, esacerbazione delle malattie croniche intestinali.

Le pietre nella cistifellea si sviluppano gradualmente. Una persona per molti anni può provare amarezza in bocca, pesantezza nel giusto ipocondrio, specialmente dopo aver mangiato cibi grassi, affumicati, salati, sottaceto e alcol.

In una fase avanzata, l'attacco può durare diverse ore o addirittura giorni. Spesso, le pietre bloccano i dotti epatici o biliari - questo provoca lo sviluppo di ittero. L'infiammazione della cistifellea richiede una dieta e un trattamento speciali.

Colecistite, infiammazione della cistifellea

Metodi di trattamento

Con l'individuazione tempestiva della malattia può essere trattato in modo conservativo e rimedi popolari. È del tutto possibile fare a meno dell'intervento chirurgico.

Ci sono casi in cui l'attacco inizia nel momento più inopportuno e non vi è alcuna possibilità di visitare immediatamente un medico o chiamare un'ambulanza. Quindi è necessario ricorrere ad alcuni metodi, piuttosto che rimuovere il dolore nella cistifellea.

Se il dolore è costante, ma non acuto, allora può essere ridotto da alcuni farmaci o altri mezzi. I più efficaci tra loro sono:

  1. Rimuovere rapidamente la sindrome del dolore aiuterà una bottiglia d'acqua calda. Applicare dovrebbe essere nella zona della cistifellea in una forma calda, ma non calda. Sotto la piastra riscaldante è meglio stendere un pezzo di stoffa o un asciugamano. Mantieni mezz'ora, quindi rimuovi e attendi che la cavità addominale non si raffreddi.
  2. Succhi di verdura. Una miscela di succhi di frutta fresca di barbabietola, cetrioli e carote aiuterà non solo ad alleviare il dolore, ma anche a migliorare l'intero corpo. Questa opzione dovrebbe essere utilizzata in parallelo con la terapia farmacologica. Se si ricorre a questa procedura due volte al giorno per 14 giorni, è possibile eliminare il dolore costante e rimuovere le tossine dal corpo.
  3. compresse. Molti di coloro che sono preoccupati per questo disturbo sono interessati a quali medicine assumere a casa. Nella catena farmaceutica, senza prescrizione medica vale la pena acquistare analgesici debolmente attivi. Possono anche trattare sintomi spiacevoli. I farmaci anti-infiammatori sono buoni in quanto rendono possibile non solo eliminare il dolore, ma anche ridurre l'infiammazione dell'organo.
  4. Agrumi. A causa del contenuto di pectina, che ha un effetto analgesico, tali prodotti possono essere utilizzati con forti sensazioni di dolore causate dal blocco dei dotti biliari.
  5. Il dolore può essere ridotto con alcune erbe medicinali. I più efficaci tra loro sono cicoria, rosmarino, calendula e erba di San Giovanni. Le infusioni di queste erbe possono esercitare un effetto più forte delle compresse.

Prima di utilizzare qualsiasi metodo di trattamento per l'infiammazione della cistifellea è meglio consultare uno specialista. Le medicine sbagliate possono ferire ancora di più.

Farmaci per eliminare la patologia

Un trattamento completo è possibile solo con una diagnosi corretta e tempestiva. Se ci sono pietre nella cistifellea, quindi come alleviare un attacco di dolore, i medici di solito raccomandano:

  1. Con una colangite di forma acuta - preparati antibiotici di un ampio spettro d'azione. Antipiretici, enzimi digestivi, farmaci spasmolitici, potenti analgesici.
  2. Con discinesia delle vie biliari - fondi che normalizzano il tono del tratto digestivo, fornendo l'output di bile, farmaci sedativi. Erbe, come immortelle, arnica.
  3. Con colecistite in forma cronica - enzimi che migliorano l'attività dell'apparato digerente, antispastici, antibatterici di ampio spettro d'azione. Nella prima settimana di trattamento è necessario osservare il riposo a letto.

Dieta per il trattamento e la prevenzione della malattia

Affinché il trattamento possa dare un risultato positivo e agire correttamente sul corpo, così come per accelerare il processo di recupero dopo la malattia, è importante fornire una dieta. Questa è una parte integrante del trattamento.

Il cibo dovrebbe contenere solo i prodotti più utili e dovrebbe essere regolare. La direzione principale di tale dieta è eliminare l'influenza negativa del cibo sul funzionamento del sistema biliare.

L'importante è eliminare completamente dalla dieta i prodotti fritti e affumicati. Tutto ciò che può essere mangiato quando la colecisti fa male - piatti al vapore o al vapore.

Punti salienti della dieta:

  1. Il cibo dovrebbe essere diviso, un giorno dovrebbe essere mangiato almeno 5 volte. Ma non è necessario tollerare una sensazione di fame.
  2. Bevanda abbondante di liquido caldo. Non si può avere un forte tè verde o nero, brodo dai fianchi, spremute fresche.
  3. Il latte e i latticini devono essere presenti nella dieta.
  4. Puoi mangiare pesce e carne a basso contenuto di grassi.
  5. Zuppe di verdure preparate in acqua.
  6. Più spesso mangiano cereali e cereali.

Prodotti da abbandonare:

  1. Cibo fritto, oleoso e piccante. Dal momento che provoca la produzione di bile in grandi quantità, che danneggia il sistema escretore bile, il fegato e altri organi.
  2. Nella dieta non dovrebbe essere presente prodotti di farina, dolci, cioccolato. Il rifiuto di questi prodotti consente di perdere peso e migliorare il corpo.
  3. Con l'infiammazione nell'addome, hai bisogno rinunciare ai peperoncini piccanti, all'aglio e alle cipolle.

Per evitare ripetute recidive, è necessario seguire una certa dieta anche dopo il trattamento.

Trattamento dell'infiammazione della cistifellea con rimedi popolari

Il trattamento della colecisti con i rimedi popolari può essere effettuato solo dopo che il medico ha fatto una diagnosi accurata. Con molti sintomi di infiammazione della cistifellea, questo trattamento è giustificato.

Le ricette più efficaci:

  1. Insalata di denti di leone. Con l'avvento dei primi denti di leone, è necessario raccogliere due bicchieri di foglie fresche e versarle con l'acqua del sale. Insistere per 15 minuti, filtrare con un colino e aggiungere un uovo bollito e tritato finemente. Diventerà sia una dieta che un rimedio per la cistifellea.
  2. Decotto di crespino e noce. Per il trattamento, è possibile utilizzare una miscela di varie erbe che hanno un effetto coleretico. Se ci sono pietre nella cistifellea, ma non ci sono sintomi di coliche e un aumento della temperatura, allora la composizione di noce, assenzio, melissa, orzo e erbe aromatiche del goldmonger è perfetta. Tutti gli ingredienti devono essere presi in quantità uguali e miscelati. Quindi 15 grammi di fondi versano un bicchiere di acqua fredda, insistono per mezz'ora, portano a ebollizione, fresco e filtrante. Prendi il brodo per 1 bicchiere tre volte al giorno prima di mangiare.
  3. Decotto di barbabietole. Questa ricetta può essere utilizzata per sciogliere i calcoli biliari. Diverse verdure devono essere pulite, tagliate a pezzetti e versate con acqua. Quindi mettete a fuoco lento e fate cuocere fino a quando il brodo si addensa. Dovrebbe avere una consistenza simile al formaggio. Prendi ¼ di tazza al mattino, a pranzo e alla sera per due mesi. Tenere al freddo non più di un giorno.
  4. Brodo di celidonia. Per cucinare, macinare un cucchiaio di pianta essiccata e versare acqua calda. Insistere per almeno due ore e filtrare con una garza. Mangia 2 cucchiai almeno tre volte al giorno per 30 minuti prima di mangiare.
  5. Elimina la congestione nella cistifellea uso quotidiano di albicocche secche al vapore. Una mezza tazza di questo prodotto normalizza l'intestino, riduce il gonfiore e la carità influisce sul lavoro del sistema cardiovascolare.
  6. L'effetto terapeutico è fornito da self-cooked compresse di miele ed erbe aromatiche tanacee e menta. Per cucinare, è necessario mescolare una piccola quantità di queste erbe in una forma secca con miele denso. Tenerne piccole compresse e prenderle tre volte al giorno prima di mangiare. Tali compresse sono convenienti perché possono essere portati ovunque con te e non c'è bisogno di cucinare tutti i giorni. Inoltre, la menta è in grado di aumentare la secrezione della bile, è un antisettico, un anestetico, migliora il motivo intestinale, aumenta il tono.

L'infiammazione della cistifellea è una malattia piuttosto grave per una persona, che colpisce la condizione di tutto l'organismo. Quando si rivelano i primi segni di patologia, vale la pena cercare immediatamente un aiuto medico e iniziare un trattamento.

I metodi per eliminare la patologia dipendono direttamente dalla causa della sua insorgenza. Nella maggior parte dei casi, se lo stadio della malattia non viene avviato, puoi farcela da solo, senza essere ricoverato in ospedale.

Per fare questo, è importante seguire una dieta speciale e applicare ricette efficaci della medicina tradizionale. Gli analgesici possono essere utilizzati per rimuovere forti sensazioni di dolore, che vengono rilasciate in qualsiasi chiosco di farmacia senza prescrizione medica.

Come prendere antidolorifici con calcoli biliari?

Nella colelitiasi, la migrazione dei concrezioni nei dotti biliari è accompagnata da dolore a varie intensità nella regione dell'ipocondrio destro.

Diremo subito - se un attacco così doloroso è acuto e accade per la prima volta - chiama immediatamente un'ambulanza. Il blocco del dotto biliare è una seria minaccia non solo per la salute, ma per la vita stessa. Se il dolore è lieve, anche questa non è una scusa per rimandare la visita dal medico.

In attesa di assistenza medica per alleviare la condizione del paziente può essere a casa, ma ignorare questo sintomo in ogni caso impossibile. Solo uno specialista qualificato può effettuare una diagnosi accurata e prescrivere un trattamento efficace e sicuro, poiché tale sindrome da dolore può essere causata da altre patologie del sistema escretore bile. Tale dolore può verificarsi anche dopo la rimozione della cistifellea (l'operazione si chiama colecistectomia), pertanto, l'attenzione deve essere rivolta al rispetto della dieta e al giusto stile di vita dopo tale intervento chirurgico.

Antidolorifici che possono essere utilizzati a casa

Per il sollievo della colica biliare ci sono diversi metodi di medicina tradizionale e tradizionale.

Di seguito elenchiamo i più famosi di loro:

Per eliminare rapidamente il dolore, si consiglia di applicare il calore (una bottiglia di acqua calda o una bottiglia di acqua calda) sul lato destro dell'addome. Questo ridurrà l'intensità del dolore. Per proteggere la pelle dalle ustioni, stendete un panno pulito tra la fonte di calore e la pelle. Tenere sempre la bottiglia dell'acqua calda non dovrebbe essere, vale la pena di tenere intervalli di venti minuti a mezz'ora.

  1. Farmaci per il dolore nei calcoli biliari

La sindrome del dolore è aiutata da preparazioni di azione antispasmodica e analgesici. Il più famoso antispasmodico è "No-shpa", che rilassa bene i muscoli lisci e consente di alleviare lo spasmo doloroso. Tra gli analgesici, un buon antidolorifico è acetaminofene o analoghi.

Quando colica biliare senza prescrizione medica non dovrebbe essere presa senza la prescrizione dei FANS (farmaci medico non steroidei anti-infiammatori), perché possono scatenare il mal di stomaco e aumentare il dolore.

C'è un'opinione secondo cui la pectina contenuta nel limone rimuove efficacemente il dolore durante un attacco di colelitiasi. Per ottenere tale succo, è necessario spremere quattro limoni freschi e bere questo succo a stomaco vuoto, dopo di che bere un bicchiere di acqua bollita. Se bevi succo di limone per una settimana, il dolore scompare o la loro intensità diminuisce significativamente.

  1. Rimedi popolari per il dolore causato da calcoli biliari

Nella medicina popolare ci sono molte ricette basate sulle erbe medicinali o sulle loro raccolte, che aiutano a rimuovere la sindrome del dolore con calcoli biliari. I rimedi popolari sono prodotti sia sotto forma di compresse, sia sotto forma di piante frantumate, che possono essere preparate come infusi di tè o cuoco e decotti da esse. Ad esempio, si ritiene che per fermare il dolore nella colelitiasi aiutare:

  • Erba di San Giovanni;
  • il dente di leone;
  • calendula;
  • menta;
  • corteccia di crespino;
  • ortiche;
  • cardo mariano e così via.

Si ritiene inoltre che se da molto tempo si beve il tè dalla menta piperita e dalla camomilla (da uno a sei mesi), aiuta a prevenire il verificarsi di coliche biliare e persino a ridurre le dimensioni dei calcoli biliari.

Inoltre, l'uso di curcuma in una miscela con miele nelle proporzioni di 15 millilitri di miele (un cucchiaio) per cucchiaino di curcuma è considerato efficace. Dal dolore, dovresti prendere questa miscela una volta al giorno.

Rapidamente (per un quarto d'ora) aiuta a ridurre l'intensità della sindrome del dolore dell'aceto di mele, mescolata con succo nelle proporzioni di 60 millilitri di aceto a 250 millilitri di succo di mela fresco. Se il sapore sembra troppo duro, e non puoi bere questa miscela, puoi ridurre la dose di aceto alla stessa quantità di succo a 5 millilitri (un cucchiaino da tè), ma nel primo caso l'effetto sarà migliore e più veloce.

  1. Compressa a base di olio di ricino

Molti consigliato di alleviare il dolore nella cistifellea per applicare compresse di olio di ricino puro, che è un panno pulito inumidito con questa sostanza (pre - strizzare l'olio in eccesso), che si sovrappone sulla regione sottocostale destra (pelle nuda). Per migliorare l'effetto, puoi mettere un termoforo caldo sull'impacco (attraverso il cellophane). Mantenere una tale compressione dovrebbe essere entro mezz'ora.

Prevenire la comparsa di dolore nella cistifellea

Affinché tali sensazioni dolorose non ti infastidiscano con la colelitiasi, dovresti osservare il regime e la dieta corretti, che sono prescritti nella dieta numero 5, ovvero:

  • il cibo dovrebbe essere frazionario In altre parole, mangiare cibo dovrebbe essere in piccole porzioni, ma spesso (da cinque a sei volte al giorno), osservando tra un pasto e l'altro intervalli di tempo;
  • il cibo dovrebbe essere caldo, perché sia ​​il caldo che il freddo influenzano negativamente l'apparato digerente;
  • Il cuoco dovrebbe essere cotto a vapore, o bollendo o cuocendo al forno. I piatti fritti dovrebbero essere esclusi dalla dieta;
  • bevi molti liquidi, poiché i ritardi dell'acqua aiutano a dissolvere il grasso. In un giorno dovresti bere da un litro e mezzo a due litri di alcol;
  • dalla dieta dovrebbe essere escluso fritti affumicato, grassi, cibi piccanti, e in scatola, così come i legumi, funghi, dolci, da forno, frutti di bosco e frutta acida, alcol e bevande gassate. Da fast food dovrebbe anche essere scartato;
  • Mangia più cibi vegetali, che contribuiscono alla rimozione dal corpo del colesterolo "dannoso". I cereali d'uva e le zuppe su brodo vegetale sono una fonte di fibra utile;
  • verdure (sia in forma cruda e cotta) sono anche molto utili per la colelitiasi. È anche utile usare bacche e frutti maturi dolci (specialmente meloni e meloni);
  • la nutrizione dovrebbe essere bilanciata, in modo che il corpo riceva la quantità necessaria di vitamine e oligoelementi. La fonte di grassi in una dieta può essere un olio vegetale (meglio - Olive) e carni dietetici (vitello, coniglio) e pollame (tacchino, carne di pollo bianco). Si raccomanda inoltre di mangiare pesce magro (pesce persico, luccio), ricotta e latticini a basso contenuto di grassi;
  • I prodotti a base di soia sono meglio rimossi dalla dieta, poiché possono provocare l'assorbimento ormonale ormonale nel corpo e peggiorare il corso della colelitiasi. Questo effetto è causato dai fitoestrogeni contenuti nei semi di soia, i quali, con la loro azione sulla ghiandola tiroidea, causano un disturbo dell'equilibrio ormonale.

La stessa dieta è obbligatoria per la compliance e dopo la rimozione della cistifellea.

Alcuni consigli utili

  1. Consultazione di uno specialista.

Se hai attacchi di dolore nella parte destra dell'addome, non ti auto-medicare, perché questo organo può essere malato per vari motivi.

Prima di consultare un medico qualificato, tanto prima egli sarà in grado di determinare la causa del dolore e prescrivere un trattamento efficace. Yourself si corretta diagnosi non può trasportare, perché la malattia di calcoli biliari è spesso asintomatica per lungo tempo ed è accompagnato da patologie concomitanti di altri organi del sistema digerente (ad esempio, pancreatite o colecistite).

Senza l'uso di metodi diagnostici strumentali (ultrasuoni, risonanza magnetica, TAC, ecc) diagnosi accurata in questo caso impossibile, e samonaznaznachenie per sé o folk droghe medicinali possono esacerbare la malattia e complicare notevolmente il suo trattamento. Se l'attacco del dolore nel quadrante superiore destro è acuto o medio-acuto, accompagnato anche da altri sintomi negativi (ingiallimento della pelle e sclera dell'occhio, nausea, vomito, ecc.), Chiamare immediatamente un'ambulanza! Se il dolore è rumoroso, allora dovresti cercare di eliminarli e al più presto te stesso per cercare aiuto medico.

  1. Se la cistifellea è dolorante o dolorante, la causa della malattia non deve essere trattata.

Nonostante il fatto che sia possibile ridurre l'intensità della colica biliare a casa, ciò non elimina la causa sottostante della patologia. Inoltre, alcune malattie della colecisti (ad esempio, i polipi adenomatosi o tumori) possono andare in patologia del cancro, ed è abbastanza un altro livello di pericolo per il corpo. Quindi, se avete dolore nel tempo d'autunno addome giusto è importante per determinare la causa (diagnosi accurata) e prontamente iniziare un trattamento efficace sotto la supervisione di un medico qualificato.

Dopo la rimozione della cistifellea, che spesso termina con il trattamento di casi trascurati della patologia di questo organo, la vita del paziente è associata a certi limiti fisici e nutrizionali, quindi prima di questo è meglio non portare.

  1. È meglio prendere esattamente quei farmaci, una prescrizione per la quale scriverete il vostro medico.

Attualmente, ci sono molti farmaci da banco che hanno un effetto analgesico. Tuttavia, un farmacista in farmacia - questo non è un medico, ed essere guidato dal suo consiglio non dovrebbe essere, perché il suo obiettivo principale - l'attuazione delle merci a lui affidati, e non per migliorare la vostra salute.

Ciò è particolarmente vero per le preparazioni analogiche, di cui molte sono attualmente prodotte. Solo con il permesso del proprio medico è possibile sostituire i farmaci prescritti con altri farmaci, poiché il trattamento è prescritto in modo complesso e l'interazione di medicinali tra loro può sia migliorare l'effetto terapeutico, sia portarlo a zero.

Come alleviare il dolore nella cistifellea

Dolore alla cistifellea - colica biliare

Per stabilire la causa esatta del dolore nell'ipocondrio destro è possibile solo nel corso di ricerche di laboratorio dettagliate. Qui, entrambi i dati sugli ultrasuoni del fegato, della cistifellea e del pancreas sono importanti, così come i risultati dell'analisi del sangue biochimica, dell'endoscopia dello stomaco e del duodeno. Sulla base dei dati ottenuti, è possibile stabilire con un alto grado di probabilità la causa del dolore e, con l'aiuto di una terapia adeguata, eliminarlo.

A casa, si raccomanda di prendere solo una pillola di drotaverina o no-shpa senza dolore acuto. Se la sindrome del dolore non può essere rimossa entro 30 minuti, consultare immediatamente un medico. Il dolore a lungo termine nella cavità addominale è pericoloso per la tua vita. Sotto di loro, la peritonite, l'appendicite e la rottura della cistifellea possono essere nascoste.

Caratteristiche del dolore nella zona della cistifellea

È necessario fare l'attenzione alla localizzazione di sindrome di dolore. Il dolore nella cistifellea e nei suoi dotti è solitamente percepito a 7 cm dalla linea mediana dell'addome e appena sotto la costola destra. Con un processo acuto prolungato, è possibile irradiare il dolore alla spalla destra, sotto la scapola destra. In alcuni casi, il dolore può estendersi alla regione lombare. Con la rottura della cistifellea, il dolore è diffuso, la parete addominale anteriore è tesa, la palpazione è dolorosa.

Il dolore nella colecisti può indicare una serie di altre malattie:

  1. infiammazione del parenchima epatico;
  2. pancreatite acuta;
  3. urolitiasi a destra;
  4. pielonefrite acuta destra lato destro;
  5. duodenite;
  6. bulbit;
  7. nevralgia intercostale;
  8. miosite dei muscoli della parete addominale anteriore.

Il vero dolore nella colecisti è chiamato colica biliare. Può essere causato dai seguenti motivi:

  1. pietre nella cistifellea;
  2. colecistite calcicola;
  3. colecistite acuta e cronica;
  4. colangite;
  5. malattie oncologiche della cistifellea e dei suoi dotti;
  6. discinesia biliare;
  7. disfunzione dello sfintere di Oddi;
  8. fibrosi dei dotti biliari.

Diagnosi di colica biliare

Per la diagnosi di colica biliare, è importante l'esame primario e l'interrogatorio di una persona malata. Con l'ostruzione dei dotti biliari, il processo di decomposizione della bile viene osservato direttamente nella cavità della vescica. Nel sangue in un gran numero di bilirubina arriva in una grande percentuale. Ciò provoca una tonalità gialla della pelle e una sclera degli occhi. In presenza di questo sintomo, è possibile assumere con un alto grado di probabilità l'ostruzione del tratto biliare da pietra o come risultato di spasmo (fibrosi). L'allungamento della parete muscolare dà la sindrome del dolore. Ma in questo caso la persona avverte pesantezza e dolore acuto e opprimente nell'ipocondrio destro.

Nel caso in cui il flusso della bile pietra agganciato, il dolore è acuto dovuto al fatto che durante il suo movimento ekskrimenty danneggia la mucosa, causando un brivido.

L'analisi del sangue biochimica fornisce dati sullo stato delle transaminasi epatiche, sul contenuto di bilirubina, sull'amilasi pancreatica.

Decodifica del test del sangue biochimico.

Inoltre, viene assegnato un ultrasuono. Se questo metodo non aiuta a identificare la causa della sindrome del dolore, viene eseguito un esame endoscopico dello stomaco e del duodeno con il contenuto prelevato per le analisi di laboratorio.

Calcoli biliari con pietre

Le pietre causano la sindrome del dolore 30-40 minuti dopo aver mangiato. Sembra uno spasmo muscolare sotto la costola inferiore destra. I fattori provocanti sono l'esercizio fisico e la ricezione di cibi acuti e grassi severi. Il dolore può diffondersi nella parte superiore destra della schiena (tra le scapole) o essere esteso alla spalla destra. L'attacco può durare da 15 minuti a diverse ore, scomparire e apparire più tardi. Il dolore può essere accompagnato da nausea o vomito. La parete addominale sotto la costola destra può essere dolorosa al tatto.

A volte le pietre nella cistifellea, soprattutto quando non causano l'infiammazione della colecisti, non possono causare alcun sintomo, anche se sono presenti nella sua cavità per molti anni. L'ittero compare solo quando la cistifellea aumenta alle dimensioni a cui preme il dotto biliare principale e impedisce il deflusso della bile dal fegato. Ciò aumenta la pressione nel fegato, che provoca l'assunzione di bilirubina nel sangue e da lì nella forma scomposta nell'epidermide. Prurito della pelle si verifica quando i sali biliari si depositano nelle cellule epidermiche.

Quando le pietre causano l'infiammazione (colecistite), potrebbe esserci un aumento della temperatura corporea. Nell'analisi generale del sangue, i leucociti e la VES sono aumentati.

Quando la pietra passa nel dotto biliare, l'ittero meccanico è il fattore distintivo in base al quale è possibile effettuare la diagnostica differenziale.

Enciclopedia del dolore. Colica biliare, sintomi, trattamento della colica biliare

Non proprio a ragione, alcuni la chiamano colica "epatica", poiché qui si tratta di uno spasmo dei dotti biliari - la cistifellea e i dotti biliari. Pertanto, la colica biliare è divisa in colelitiasi e coledocial ("holedoch" - il nome greco del dotto biliare principale).

La colica biliare negli adulti è rara (5-10% dei casi) sono funzionali. Al contrario, durante l'infanzia e l'adolescenza coliche biliari nella maggior parte (90%) non era funzionale, cioè. E., si verificano in assenza di ostruzione del flusso della bile meccanica.

Cause della colica biliare:

  • Discinesia delle vie biliari
  • giardiasi
  • Calcoli biliari e sabbia
  • Restringimento congenito delle vie biliari

Giardiasi delle vie biliari

Le lamblie appartengono al più semplice flagello di classe, hanno un corpo a forma di pera con un'estremità posteriore allungata che misura 10-15 micrometri. Nel profilo, rappresenta una figura curva a causa di un approfondimento simile a un cucchiaio nella superficie addominale, che è attaccato alla mucosa del tratto gastrointestinale.

Giardia fu scoperta già nel 1681 dall'inventore del microscopio A. Levenguk, ma il suo ruolo nella patologia fu notato per la prima volta da D.F. Lamble (1824-1895), dal cui nome il parassita ha preso il nome.

Negli esseri umani, Giardia vive principalmente nel duodeno e nell'intestino tenue; nel contenuto del colon sono solo le sue cisti.

La giardiasi è molto diffusa in natura ed è molto comune nei roditori (topi, ratti), oltre che nei lagiformi e in alcune altre specie di animali. Le cisti di lamblia sono state trovate sulle zampe e sui lembi delle mosche. La giardiasi negli esseri umani è una condizione abbastanza comune.

È stabilito che lamblia può vivere nell'intestino di persone perfettamente sane. Tuttavia, Giardia può causare malattie intestinali croniche con diarrea, difficili da trattare. Si presume che il numero di parassiti conta qui.

Anche la giardia penetra nel tratto biliare dal duodeno, specialmente nella cistifellea, dove la bile è in un relativo riposo. La corrente costante della bile lungo i dotti biliari previene il parassitismo della lamblia, essa li "scia". La diffusione di parassiti alle più piccole biforcazioni dei dotti biliari nel fegato è osservata solo in malattie accompagnate da congestione della bile.

Le tossine di lamblia causano l'irritazione della parete della cistifellea e dei dotti con lo sviluppo di spasmi, che si manifesta sotto forma di colica biliare. I bambini e i giovani sono più spesso colpiti.

Discinesia delle vie biliari

La discinesia dei dotti biliari è una condizione in cui la funzione del loro apparato neuromuscolare è compromessa. La discinesia procede per tipo ipomotorio o ipermotoria. coliche biliari sono specifici per hypermotor (spastica) discinesia, in cui v'è una maggiore sensibilità delle terminazioni nervose del tratto biliare. Si sviluppa spesso nelle nevrosi (nevrastenia), dopo una lunga iperstimolazione dell'apparato digerente di cibi caldi e piccanti, in altre malattie croniche dell'apparato digerente (gastrite, duodenite, colite, ecc. P.), Con il consumo smodato di caffè, così come a lungo termine (professionale) contatti con sali di metalli pesanti (piombo, mercurio, manganese), possono svilupparsi a qualsiasi età.

Congenita restringimento delle vie biliari (cosiddetto sifonopatii) spesso localizzata nella sezione di uscita della colecisti e associato con ipoplasia o suo flusso, o, al contrario, con le sue eccessive pieghe proliferazione della mucosa.

La causa più comune di colica biliare negli adulti è calcoli biliari. La formazione di calcoli biliari si verifica principalmente nella cistifellea ed è associata a disturbi metabolici, in cui la composizione chimica della bile viene interrotta. Allo stesso tempo, i sali e le sostanze organiche (colesterolo, pigmenti biliari) sono precipitati dal concentrato supersaturo della bile cistica. Chi era appassionato di cristalli in crescita, lo sa - un piccolo cristallo in una soluzione satura di sale aumenta e raggiunge una grande dimensione. Così sono i calcoli biliari. A volte nella cistifellea cresce un enorme "acciottolato", ma più spesso i centri di cristallizzazione nella bile sono numerosi e si formano più pietre.

Sono rotondi, ovali, a forma di imbuto, sfaccettati, con granulosità del tipo di gelso. La loro durezza varia: dalla calce molto solida al facile sgretolamento, contenente molte sostanze organiche. Il numero di pietre nella cistifellea raggiunge i 5000.

Oltre pietre tipici (calculi) nella colelitiasi nella bile della colecisti può essere masse pastose informi assomigliano sabbia o ghiaia. Sono costituiti da una posizione abbassata cellule della mucosa della colecisti, delle piccole leucociti e cristalli di colesterolo. Se il contenuto della cistifellea contiene "sabbia", senza grandi pietre decorate, questa variante della malattia chiamata micro colelitiasi, in contrasto con la malattia tipica di calcoli biliari - ( "sala" dal greco - bile, "cast" - pietra) colelitiasi.

I calcoli biliari si formano nelle persone molto spesso. Gli scienziati americani R. Brook e R. Glenn credono che negli Stati Uniti, circa il 10% di tutti gli adulti ha o avrà pietre.

Nello sviluppo della colelitiasi, il fattore età è di grande importanza. La frequenza della malattia aumenta notevolmente con l'età, raggiungendo un massimo tra 50 e 60 anni di vita umana. Il 75% di tutte le pietre si formano in persone di età superiore ai 40 anni. Nei bambini, i calcoli biliari sono una rarità.

Il prossimo fattore è il sesso dei pazienti. Nelle donne, i calcoli biliari si formano 8-16 volte più spesso che negli uomini. Tra le donne che hanno pietre, -80% ha dato alla luce e il 75% - multipartito.

Anche il fattore geografico è importante. In alcuni paesi, c'è una prevalenza molto alta di colelitiasi, in altri è insignificante. Questo è spiegato dalla diversa natura del cibo. In Giappone, dove la verdura e in particolare il riso sono i cibi tradizionali, l'incidenza della colelitiasi è estremamente bassa, soprattutto se paragonata, per esempio, alla Germania, tradizionalmente un paese a "carne".

Una certa importanza nello sviluppo della colelitiasi è l'obesità, un'alimentazione eccessiva, specialmente cibi grassi e carne. In 2/3 pazienti con colelitiasi c'è obesità di un grado o un altro; al contrario, in tempi di guerre e massicce interruzioni associate nell'alimentazione della popolazione, il numero di pazienti viene drasticamente ridotto.

Altri fattori che contribuiscono allo sviluppo della colelitiasi includono l'epatite virale migrata, l'aterosclerosi, alcune malattie del sangue con alterazione della pigmentazione. Esiste anche una predisposizione genetica alla colelitiasi, specialmente nelle donne bionde piene.

Grandi (5 mm di diametro) pietre, cistifellea scossa spostamento possono essere incastrati nel dotto cistico e intasamento, provocare il tipico coliche biliari-cistica. Piccole pietre e "sabbia" passano attraverso il condotto colecisti nel dotto biliare comune e irritante sua parete, provocando duttale o holedohealnuyu, colica. Queste pietre possono permanentemente attaccato all'uscita del tratto biliare nel duodeno, il duodenale intasamento del condotto nel capezzolo; questa opzione è particolarmente pericolosa a causa del ristagno non solo della bile, ma anche del succo pancreatico.

A volte, quando piccole particelle di "ghiaia" e "sabbia" escono, la colica della cistifellea si verifica per prima. Le contrazioni spasmodiche della parete della vescica spingono ulteriormente l'ostacolo nei condotti. La colica della cistifellea si riduce, ma poi c'è un coledoco; mentre la natura del dolore cambia. Successivamente, la "sabbia" lascia il tratto biliare e il benessere viene ripristinato.

A parità di condizioni, la gravità della colica biliare è associata alle caratteristiche individuali della struttura dei "colli di bottiglia" - il dotto della cistifellea e la grande papilla del duodeno.

Con un condotto stretto della vescica, la colica si verifica più spesso, ma meno probabilità di spostare le pietre nel condotto generale. Se il dotto cistico è molto ampio, potrebbe non esserci colica della cistifellea, ma di solito si osservano dolori coledochilici. La colica del flusso è più probabile del capezzolo già grande del duodeno.

I sintomi della colica biliare

Il dolore improvviso, acuto e insopportabile inizia più spesso di sera o di notte, dopo una cena densa. Nella colica della cistifellea, il dolore inizia nel quadrante superiore destro, nel punto della cistifellea (l'intersezione della linea delle costole inferiori a destra e la linea verticale che viene abbassata attraverso il capezzolo destro). Con la coled coledochiale, il dolore inizia lungo la linea mediana dell'addome sopra l'ombelico e leggermente a destra.

Il dolore nella colica biliare si irradia (sono riflessi): con la colica della cistifellea - nella scapola destra e nella clavicola destra; con coledocial - "cintura" sia ipocondria che scapole.

Il dolore nella colica biliare è accompagnato da una sensazione di raspiraniya nel fegato; Voglio sbottonare la cintura stretta, chinarmi in avanti. Con discinesia e giardiasi, il dolore potrebbe non essere molto forte; perché la colelitiasi è caratterizzata da dolore molto acuto e intollerabile. A volte il dolore si riflette nel cuore (sindrome colecistocardica) e può simulare malattie cardiache (angina, infarto miocardico). Nei pazienti con angina vera, può effettivamente verificarsi con colica biliare.

Spesso, la colica biliare è accompagnata da nausea, soprattutto se è causata da discinesia o giardiasi; all'ultimo momento di dolore, si nota la salivazione. Nella colica, causata dalla colelitiasi, la maggior parte dei pazienti ha vomito, e dopo un vomito arriva una sensazione di sollievo, soprattutto se la bile è presente nel vomito.

La colica biliare è anche caratterizzata da una sensazione di amarezza in bocca.

Le coliche biliari, in particolare il coledoco, sono spesso accompagnate da brividi e da un aumento della temperatura corporea a partire dai primi minuti di dolore, anche prima che si sviluppi l'infiammazione, che indica una bile stagnante.

Con colica coledociale di colelitiasi origine, se non passa entro 6 ore, appare l'ittero.

Quest'ultimo viene diagnosticato nelle prime fasi su tre basi:

  1. sclera itterica ("proteine" degli occhi);
  2. oscuramento delle urine (urina di colore della birra);
  3. scolorimento delle feci (diventa argilloso, di colore grigio).

Con colica biliare si osserva gonfiore. Quando il sentimento di tenerezza addominale nel massimo dei punti notato cistifellea e condotti (ipocondrio destro, sotto il processo xifoideo) inizia quando zhelchnopuzyrnoy coliche palpabile tesa tallone doloroso sotto l'arco costale destra, delle dimensioni di un uovo d'oca (tesa cistifellea). Diteggiatura dell'arco costiero giusto è molto più doloroso che a sinistra.

Holedohealnye coliche ricorrenti nei pazienti con precedentemente rimosso a causa colelitiasi cistifellea evidenza di una pietra abbandonata nei canali, restringendo il grande duodeno capezzolo o malattia del pancreas (pancreatite).

Esiti della colica biliare

La colica è passata senza conseguenze. Questo è il caso con psoriasi, così come "raskuporke" vie biliari: se piccola pietra lasciata nell'intestino, o allontanato dal retro del dotto cistico nella cavità della cistifellea. Il passaggio della bile viene ripristinato, gli spasmi sono finiti e i dolori sono spariti. In questi casi è necessario stabilire la causa della colica (giardiasi, discinesia, colelitiasi) e non c'è fretta speciale. È necessario eseguire l'esame ecografico della cistifellea o del contrasto radiografico, per cercare la lamia (per questo è necessario eseguire il sondaggio duodenale e l'esame microscopico della bile). A seconda del risultato degli esami, il trattamento dovrebbe essere diverso.

Kolika non passa. È urgente consultare un medico (ecografia, ecc.). Il primo soccorso è un bagno caldo generale, riposo, rifiuto di cibo e bevande. Non indurre il vomito.

Passò Kolika, ma apparvero nuovi sintomi e la condizione non migliorò. Questo significa un ostacolo irrisolto (molto probabilmente, una pietra) alla corrente della bile e lo sviluppo di complicazioni infiammatorie - colecistite acuta o colangite. È necessario essere ospedalizzati in un ospedale chirurgico. Il primo soccorso è una bolla con ghiaccio sullo stomaco.

Trattamento della colica biliare

Il principio generale del trattamento: rimuovere prima la colica biliare, quindi capire cosa l'ha provocata e, a seconda dei risultati, eliminare la causa della malattia. Per raggiungere quest'ultimo, vengono utilizzati metodi sia terapeutici che chirurgici.

Il primo aiuto nella colica biliare è quello di fare un bagno caldo generale con una successiva applicazione locale (sullo stomaco) del freddo (bolla di ghiaccio). Non puoi mettere una bottiglia d'acqua calda sul tuo stomaco. È necessario sbottonare i vestiti stretti, sdraiarsi sul lato destro e cercare di rilassarsi. Così è possibile mettere sotto una lingua 1 targa o una capsula di nitroglicerina (rimuove o toglie per un breve periodo una stenosi spastica). Compresse prese internamente, di solito provocano vomito e non aiutano.

L'effetto principale del farmaco nella colica biliare è l'iniezione intramuscolare o endovenosa di antispastici e farmaci analgesici - analgesici. I farmaci più usati:

  1. 2-4 ml di una soluzione al 2% di papaverina o 2 ml di una soluzione ampoicata di no-shpa + 2 ml di una soluzione al 50% di analgin; a volte a questa miscela vengono aggiunti 1 ml di difenidramina all'1% e platifillina allo 0,02%; quest'ultimo potenzia l'effetto terapeutico;
  2. farmaci che rappresentano una combinazione pronta di antispastici e analgesici - fiale di trigan, spazgan o baralgina (5 ml ciascuna).
  3. quando combinato con coliche biliari nel cuore (sindrome holetsistokardialny) è meglio utilizzare recitazione antispasmodica sulla vie biliari, e nelle arterie coronarie. Questi includono alogenuro e quarantil (prandiolo) in fiale, 2-4 ml per via intramuscolare (iniettato per via endovenosa molto lentamente e diluito con una soluzione di cloruro di sodio isotonico fino a 20 ml);
  4. In parallelo, è possibile ottenere un effetto antispasmodico, utilizzando farmaci assorbiti dal cavo orale (l'assunzione di compresse all'interno dell'altezza della colica biliare non aiuta, dal momento che esplodono con il vomito); per questo scopo, il migliore è il colol - gocce rosse (2-5 gocce per pezzo di zucchero, succhiare fino a quando il dolore si ferma); puoi succhiare una compressa di mentolo, validolo, caramelle o anche gomme da masticare alla menta (Mynthon, Pepermint, ecc.); la menta è un eccellente antispasmodico naturale per le vie biliari e l'intestino; l'unico inconveniente è un'azione debole; un buon effetto nei bambini e nel trattamento delle malattie croniche.

L'ulteriore trattamento dipende dai risultati dell'esame. Analizziamo varie opzioni.

La colica biliare è causata da discinesia. Il complesso di trattamento comprende: dieta numero 5 (tutto cotto, rifiuto di cibi piccanti e speziati, caffè forte).

yogurt utili, cereali, pesce bollito, cotolette di vapore, succhi di frutta, purè di patate, verdure bollite, soufflé e m. P. Assegna acqua minerale calda alcalina (Borzhom, seltzer) dopo i pasti, per un mese.

Anche tra un mese è necessario prendere no-shpa in targhe (1-2 targhe, con acqua minerale). bere il tè durante la notte pazienti alla menta con il miele (1 cucchiaino di menta in un bicchiere di acqua bollente) o radice di valeriana brodo (se menta provoca bruciori di stomaco), anche con il miele. È preferibile non utilizzare alcool tintura di valeriana, cioè radice secca schiacciato che (1 cucchiaino per tazza di acqua) non deve solo versare acqua bollente come menta e far bollire per 10-15 minuti.

Colica biliare è causata da Giardiasi. È necessario un trattamento anti-lldlarico. Il paziente è stato somministrato 2 corso di cinque giorni di trattamento con metronidazolo (Trichopolum), adulti - 1 compressa 3 volte al giorno, durante i pasti, e alla fine del primo tempo (2 giorni) prescrivere cholagogue. Il principio della terapia: il metronidazolo uccide la lamblia, e quindi il flusso della bile li scarica.

Nel trattamento della giardiasi, è meglio usare tali rimedi colagogici come holosas (1 cucchiaio da tavola per bambini, 30 g per gli adulti, dopo i pasti); cholenzim (1 capsula per bambini, 2 per adulti, dopo i pasti); ziksorin (1 capsula per bambini, 2 per adulti, dopo i pasti). La proprietà del colagogo ha anche stimmi di ravanello, aneto, mais, radice di tarassaco, cumino, finocchio, assenzio. Al termine del trattamento, dopo due cicli di trattamento della durata di cinque giorni con metronidazolo con "gap colagogo", praticare una tjubazh chiusa (stimolazione della secrezione biliare).

Tyubazh fa così. Dopo un paziente pranzo leggero prende 2 cucchiai di olio d'oliva caldo all'interno (adulti) o 10-20 ml di soluzione calda 25% di solfato di magnesio (bambino) e si trova sul lato destro, chiusi in zona calda fegato riscaldatore, per 1-1,5 ore. All'inizio, potrebbe verificarsi un breve aumento di sensazioni spiacevoli (nausea, dolore sordo), quindi tutto passa. L'effetto del tjubazha si esprime in un persistente miglioramento del benessere, in cui nausea e dolore scompaiono, appetito, vivacità; il sonno è normalizzato. Una volta corretto svolgimento dell'audizione e indicazioni di sondare appare scuro, quasi nero, sedia (scarico di bile stagnante nell'intestino).

Tjubazh è efficace, oltre alla giardiasi, e alla discinesia ipomotoria (stagnante) dei dotti biliari.

Negli ultimi anni, sono apparsi nuovi farmaci per trattare la giardiasi, agendo in modo più efficiente rispetto al metronidazolo - ciprinolo (ciprofloxacina) e ai suoi analoghi.

Se il bambino ha un restringimento congenito della cistifellea e dei dotti, quindi chiedere consiglio all'epatologo. A volte vale la pena aspettare: il bambino crescerà e il condotto si allargherà. A volte (con ittero) non puoi aspettare, e devi operare.

Il trattamento della colelitiasi è principalmente chirurgico. Eccezione: le primissime fasi con la presenza di "sabbia" fine. In questi casi, la terapia include i mezzi che aiutano a ripristinare i sistemi chimici colloidali della bile. Questi includono:

  1. una dieta ricca di agrumi (soprattutto limoni e pompelmi), rabarbaro, radicchio e semi di coriandolo (coriandolo) - 1 cucchiaino di semi di coriandolo preparato 200 ml di acqua bollente; bere durante il giorno;
  2. olio d'oliva o olive;
  3. decotto di cardo (1 cucchiaio per 500 ml di acqua, far bollire, insistere, bere durante il giorno).

La terapia è prescritta per 2 mesi, dopodiché deve essere controllato l'effetto degli ultrasuoni. Questi corsi di 2 mesi devono essere ripetuti due volte l'anno. In questo caso, dovresti evitare l'eccesso di cibo, lo stile di vita sedentario, il cibo piccante.

In altri casi (e nella maggior parte di essi) per il trattamento della colelitiasi, è richiesto un trattamento chirurgico pianificato.

L'operazione consiste nella colecistectomia - rimozione della cistifellea insieme alle pietre. Durante l'operazione, i condotti vengono esaminati e, se vengono trovati dei sassi, vengono rimossi dai condotti.

Di solito, ci sono quattro domande.

La prima domanda Può essere rimosso senza chirurgia (schiacciare, sciogliere e ritirare) calcoli biliari?

La risposta: sì, infatti, in natura ci sono sostanze in grado di sciogliere le pietre. Le preparazioni corrispondenti sono state sintetizzate (derivati ​​dell'acido urso e chenodeossicolico sotto vari nomi commerciali - henofalk, Hendonol, Ursofalk, Urso-100, ecc.). Tuttavia, si dissolvono solo le pietre di colesterolo.

Questi farmaci non devono essere utilizzati con pietre pigmento e rocce di carbonato di calcio (pietre carbonato), in quanto non si dissolvono, non tentare di sciogliere i calcoli con un diametro superiore a 2 cm, e in presenza di una colecisti non funzionante, colica biliare, colecistite acuta, presenza di pietre nei dotti biliari, infiammazione di questi dotti.

Le pietre possono essere frantumate meccanicamente. Tuttavia, qualsiasi schiacciamento dei calcoli biliari porta ad un aumento del loro numero (una grossa pietra produce molti frammenti). I chirurghi sanno anche che più piccoli sono i sassi, più pericolosi sono: il grosso non passa nei condotti e il massimo che può causare è la colecistite acuta. Piccole pietre, "camminando" lungo i condotti, possono portare a grave ittero, suppurazione nei dotti biliari e persino alla morte pancreatite.

Inoltre, anche la rimozione efficace delle pietre presenti nel paziente non garantisce affatto una ricaduta, in quanto vi era una fonte di formazione di calcoli - la cistifellea. Il paziente spende un sacco di soldi, si sottopone a procedure non sicure e prende (tossici per il fegato, a proposito) farmaci per molto tempo e in grandi dosi. - E tra 2 anni, per favore, pietre - eccoli, di nuovo! L'operazione è necessaria

La seconda domanda Puoi rimuovere le pietre dalla cistifellea, cucirle e lasciarle - perché il corpo è necessario per la digestione?

Risposta: Sì, è possibile rimuovere le pietre, mantenendo la cistifellea. Ma ancora una volta sottolineiamo che la cistifellea è una fonte di formazione di calcoli. Inoltre, praticamente non lavora in pazienti con colelitiasi, soprattutto se le pietre sono "malate" per molto tempo. Ci sono punte, cicatrici, pieghe della cistifellea, cioè colecistite cronica calcificata, cioè infiammazione cronica della cistifellea con calcoli. Tale cistifellea non è necessaria, è una fonte di sofferenza e deve essere rimossa.

La terza domanda Posso operare "senza taglio"?

Risposta: ci sono due metodi di funzionamento fondamentalmente differenti - aperti (tradizionali), con l'apertura della cavità addominale attraverso un taglio e chiusi, usando tecniche video laparoscopiche. A quest'ultimo, attraverso le forature della parete addominale, vengono introdotti vari strumenti nella cavità addominale, che il chirurgo rimuove la cistifellea sotto il controllo della visione e dello schermo televisivo.

I vantaggi del metodo sono:

  1. cosmetologia (non c'è cicatrice);
  2. quasi nessuna ernia postoperatoria;
  3. dimissione del paziente dall'ospedale il 2-3 ° giorno dopo l'operazione.

Svantaggi: il rischio di complicanze con alcune forme di colelitiasi.

La chirurgia video laparoscopica è consigliata per essere eseguita da specialisti esperti, in una buona "clinica". Le operazioni endoscopiche non sono raccomandate in presenza di più pietre nei dotti, bruschi cambiamenti cicatriziali nei tessuti, in presenza di complicanze purulente comuni, pancreatite.

La quarta domanda. Cosa dovrebbe fare una persona molto anziana o molto malata se ha le pietre?

La risposta è: prima di tutto, per valutare quanto interferiscono con la vita. In situazioni critiche operano con successo e anziani centenari.

E 'di consultare un chirurgo esperto, ma anche tenere a mente che la presenza di, per esempio, malattia coronarica con angina pectoris o infarto del miocardio in passato del cuore non esclude, ma anzi richiede un intervento chirurgico.

Il fatto è che i calcoli biliari influenzano molto negativamente il lavoro del cuore, provocando attacchi di angina pectoris.

Inoltre, il dolore nell'area del cuore e persino i cambiamenti sull'ECG possono essere falsi e persino scomparire dopo la rimozione della cistifellea.

Pertanto, con la cosiddetta sindrome colecistocardica (colelitiasi + dolore nell'area del cuore + cambiamento sull'ECG), viene indicata l'operazione.

In generale, per valutare la possibilità di anziani e il malato aiuta prova Stange (alito attivo massimo possibile di partecipazione al ispirazione): se supera 20 secondi, la maniglia probabilmente può, ma se non si raggiunge questo livello, è meglio non toccare il paziente.

Malattia di calcoli biliari - diagnosi e trattamento.

La presenza di pietre nella cistifellea spesso causa la sua infiammazione; da qui il secondo nome: colecistite calcica. La parola "calculous" significa la presenza di pietre.

Le pietre sono formazioni abbastanza solide e dense. Il numero di pietre nella cistifellea può essere diverso - da uno a molte centinaia e persino a migliaia. Anche la dimensione delle pietre è diversa: da un granello di sabbia e una capocchia di spillo a una prugna e un uovo di gallina. Più pietre nella cistifellea, più piccole sono. Molto spesso, le pietre si trovano nella cistifellea, meno spesso nei dotti biliari e del fegato, nei dotti biliari intraepatici.

Le cause della formazione di calcoli biliari

Secondo le statistiche mediche, i fattori che contribuiscono allo sviluppo della colelitiasi sono distribuiti come segue: - Gravidanza (77,5% delle donne malate); - pasti irregolari (53,4%); - uno stile di vita sedentario (48,5%); - Peso corporeo eccessivo (37,8%); - ereditarietà gravata da disturbi metabolici (32,1%); - febbre tifoide o salmonellosi nell'anamnesi (31,3%); - Malaria migrata (20,8%); - consumo di cibi grassi (20%); - epatite virale (6,5%); - Diabete mellito (2,6%).

I principali sintomi della colelitiasi

I sintomi clinici della malattia dipendono dalla posizione dei calcoli biliari, dalla loro dimensione, composizione, quantità, stato funzionale del sistema biliare, presenza di infezioni e disturbi nel lavoro dell'apparato digerente.

Per colelitiasi è caratterizzata da intenso dolore parossistico nel quadrante superiore destro, dando nella scapola destra, spalla, collo, accompagnato da vomito, amarezza, secchezza delle fauci, prurito della pelle, febbre. Forse lo sviluppo dell'ittero. Durante la palpazione, il dolore si trova nell'ipocondrio destro nella proiezione della cistifellea. Forme cliniche

Per la natura del decorso della malattia, esistono forme torpide latenti, dispeptiche, dolorose e dolorose.

1. La forma latente della colelitiasi è spesso osservata in presenza di singole pietre, solitamente colesteriche. I pazienti si sentono normali, la presenza di calcoli è determinata per caso durante uno studio ecografico. La forma latente della colelitiasi è più comune nelle persone anziane e negli uomini.

2. sotto forma diarroica di colelitiasi si verifica in circa 1/3 dei casi di colelitiasi. Per molti anni, i pazienti possono sperimentare ricorrenti o nausea persistente, pesantezza dopo aver mangiato, eruttazione, sapore amaro in bocca, dispepsia, che sono normalmente associati con l'uso di grassi, cibi fritti o piccanti, bevande gassate. sintomi locali della cistifellea lievi o assenti per lungo tempo. Molto spesso, questi sintomi attribuiti a gozzo, e più spesso di quanto non sia effettivamente presente, ma come una patologia secondaria.

3. La forma parossistica dolorosa della colelitiasi è la più comune ed è facilmente diagnosticata. È caratterizzato da un decorso ricorrente: attacchi di dolore severo si verificano inaspettatamente e senza motivo apparente o dopo disturbi alimentari, stress fisico, ecc.

4. La forma torpida dolorosa di colelitiasi differisce in assenza o rarità di convulsioni. Il dolore è brusco, permanente o periodico. Sotto l'influenza di disturbi della dieta, lo sforzo fisico intensifica il dolore, ma non raggiunge l'acutezza tipica delle coliche. L'intensificazione del dolore nella maggior parte dei casi è di breve durata. Quando la riacutizzazione non aumenta la temperatura corporea, il livello dei leucociti nel sangue e il tasso di sedimentazione degli eritrociti rimangono normali.

Dalla gravità del decorso clinico, si distinguono 3 forme di colelitiasi.

1. colelitiasi Lieve caratterizzato occasionali attacchi di colica biliare (da 1 a 5 volte l'anno) della durata da 30 minuti a 1 chasa (raramente più), la febbre di breve senza ittero, pur mantenendo le funzioni di concentrazione e motorie della colecisti. Le convulsioni sono facilmente rimosse con i farmaci. Tra attacchi di dolore e sintomi dispeptici sono lievi.

2. La forma di moderata gravità della colelitiasi è caratterizzata da una sindrome da dolore moderatamente persistente e attacchi colici periodici alle colonie. Le convulsioni si verificano 6-12 volte l'anno per 3-6 ore o più, accompagnate da febbre, vomito ripetuto, spesso ittero. La febbre, la colorazione itterica della sclera persiste per 2-3 giorni dopo l'attacco. Cambiamenti significativi nel tratto biliare (colangite) e nel fegato (epatite) sono associati a sintomi di pancreatite secondaria. Nel periodo tra gli attacchi, c'è una sindrome da dolore moderatamente persistente, fenomeni dispeptici. È possibile violare la concentrazione (la capacità di rendere la bile più concentrata, che consente al fegato di produrla ininterrottamente) e la funzione motoria della cistifellea, un modesto cambiamento nella funzionalità epatica, la funzione esocrina del pancreas.

3. La forma grave della colelitiasi è caratterizzata da frequenti (2-3 volte a settimana) e lunghi periodi di colica biliare. Gli attacchi vengono rimossi solo dall'assunzione ripetuta di forti antidolorifici. Nel periodo tra gli attacchi vi è una sindrome del dolore persistente pronunciata, disturbi dispeptici, temperatura subfebrilare. Violato la concentrazione e le funzioni motorie della cistifellea, della funzionalità epatica e della funzione esocrina del pancreas.

Diagnosi di colelitiasi

Per identificare la colelitiasi, ci sono molti metodi affidabili. Ma il principale è l'analisi dello stato generale dell'uomo. Un gastroenterologo esperto già un esame più attento in grado di determinare quanto grande sia il problema del suo paziente: aumentata se la cistifellea, il grado di sensibilità, ecc Ma, naturalmente, solo un'analisi approfondita di tutti i sintomi clinici e dei risultati delle tecniche di supporto studio offre l'opportunità di mettere la diagnosi corretta...

Per fare questo, un esame ecografico della cistifellea (ecografia) e colecistografia, che può identificare i cambiamenti nella cistifellea e la presenza di pietre. Inoltre, vengono eseguiti test di laboratorio: sangue, urina e talvolta bile cistica (presi con il metodo del sondaggio duodenale).

Metodi di trattamento della colelitiasi

1. Trattamento operativo

L'operazione per rimuovere le pietre non dovrebbe spaventare i pazienti. Attualmente, queste operazioni sono eseguite ad un buon livello in quasi tutti gli ospedali, e in alcuni ospedali viene eseguita laparoscopia, cioè una mini-operazione con un'incisione puntuale. Dopo l'intervento, il paziente ritorna rapidamente al normale stile di vita. Per l'anestesia, vengono usati solo farmaci di alta qualità: non causano gravi problemi all'organismo, ai suoi sistemi escretori, non provocano gravi intossicazioni, inoltre, la loro azione può essere sospesa in qualsiasi momento. Pertanto, se viene mostrata la chirurgia, se gli ultrasuoni e le analisi confermano la presenza di calcoli, non aspettare complicazioni. Meglio ancora, in un momento in cui il peggioramento passato, andare in ospedale, per preparare l'intervento chirurgico e dopo un paio di settimane quello che alcuni si sentono in buona salute, uomo robusto, e non "kamnenositelem" a rischio.

2. Agenti terapeutici

Oltre all'intervento chirurgico, ci sono altri metodi di trattamento - terapeutici. Prima di tutto, si tratta di farmaci che dovrebbero alleviare un attacco per fornire un aiuto terapeutico urgente per le coliche biliari, per alleviare una persona dolorosa. A questo scopo, vengono somministrati vari antispastici.

La scelta di vari farmaci da parte di uno specialista e la via della loro somministrazione (per via endovenosa, intramuscolare, sottocutanea) dipende dalla forza dell'attacco e dalle condizioni del paziente. Molto spesso, l'attacco viene rimosso mediante iniezione di Platyphylline, Papaverin o Dibazol. Nel periodo di un attacco acuto di colica biliare, l'iniezione intramuscolare di No-shpa o Euphyllin è anche efficace. Naturalmente, ciascuno di questi farmaci ha controindicazioni, quindi i medici scelgono il farmaco giusto solo dopo aver esaminato il paziente.

Di regola, gli antispastici sono somministrati contemporaneamente agli anestetici. Baralgin è particolarmente efficace (allevia gli spasmi e calma il dolore). È possibile utilizzare analgesici o effettuare un'iniezione endovenosa di Novocain.

Se l'attacco è molto difficile e rimuoverlo utilizzando questi mezzi non è possibile, nel corso è "artiglieria pesante": sono farmaci forti speciali come Tramal in combinazione con atropina o altri antispastici. In alcuni casi, l'uso di nitroglicerina è efficace. In condizioni ospedaliere, viene eseguito un blocco paranephalic lato destro.

In forte vomito introdotto Reglan (regola la funzione motoria del tratto gastrointestinale, perfettamente allevia nausea e vomito di natura diversa) difenidramina, può anche essere usato, o Aminazin pipolfen, ma meglio la somministrazione combinata di questi farmaci. Sono anche prescritte soluzioni per bere di Regidron o Citroglucosolan.

Se l'attacco non è molto forte: non ci sono dolori acuti, vomito (solo nausea), quindi si può fare senza iniezioni. In questo caso, il medico prescrive agenti antispastici: 5-10 gocce di soluzione allo 0,1% di atropina, belladonna estratto o, Besalol o pastiglie papaverina, non-spa o Dibazolum. Insieme a uno di questi farmaci per un completo sollievo dal dolore - una pillola di Baralgina.

Ma spesso a causa della nausea è difficile bere medicine. In questo caso, i farmaci vengono somministrati con un clistere - un modo efficace e al tempo stesso sicuro. Per un clistere, di solito, viene presa una combinazione di Eupillina, Belladonna e Analgin.

Dopo che il dolore si arresta e la nausea si ritira, al paziente può essere somministrato un lassativo, ma non una soluzione salina. I lassativi salini hanno un pronunciato effetto colagogico e nei primi giorni dopo un attacco non devono essere assunti.

L'appetito nei pazienti è assente e non è necessario costringerli a mangiare. È prescritto solo una bevanda calda: tè dolce, mirtillo (dolce) mors, composta, acqua calda "Essentuki" № 4. Riposo completo e riposo a letto rigoroso è necessario.

Quindi, l'attacco viene rimosso. E, come puoi vedere, ci sono molte opportunità per questo. È importante solo usarli abilmente, da un lato, per aiutare una persona il più presto possibile - per alleviare il dolore e rimuovere tutti gli altri sintomi spiacevoli, dall'altra - per non causare farmaci collaterali indesiderati.

Ma non c'è compito meno importante in avanti - per prevenire il ripetersi degli attacchi, per mantenere la salute a un buon livello, per aiutare la cistifellea e le vie biliari a lavorare e prevenire la formazione di nuove pietre. Altri mezzi sono usati per questo.

3. Dissoluzione di pietre

La litolisi medica ("lithos" - pietra, "lisi" - dissoluzione) è un metodo di trattamento della colelitiasi, che iniziò a svilupparsi già negli anni '70 del secolo scorso. Inizialmente calcoli biliari dissoluzione condotti utilizzando ac.chenico che Propafenone inibisce la sintesi del colesterolo nel corpo e favorisce la dissoluzione dei calcoli biliari. Tuttavia, l'uso di acido chenodesossicolico in dosi terapeutiche provoca un gran numero di effetti collaterali, tuttavia attualmente come preparazione litholysis spesso utilizzato urzodeoksiholevaya acido, che è anche epatoprotettore.

Tuttavia, quando si utilizza questo acido come "solvente" ci sono una serie di limitazioni, vale a dire: i calcoli biliari devono essere radiopachi (colesterolo); La cistifellea dovrebbe funzionare (il dotto cistico deve essere percorribile); pienezza pietre colecisti luminali non dovrebbero superare la metà, e altri. Inoltre, lo scioglimento tramite gli acidi biliari sono soggette ad una densità non superiore a 70-100 pietre unità scala Hounsfield.

Dati questi limiti, solo il 20% del numero totale di pazienti con colelitiasi può essere diretto alla dissoluzione delle pietre. Ma anche con la selezione più attenta di questi, l'effetto terapeutico non è osservato in tutti i pazienti (dal 25 al 50%).

Controindicazioni generali per la dissoluzione delle pietre con qualsiasi metodo: • malattie infettive acute; • malattie acute che richiedono un trattamento ospedaliero; • gravidanza; Forme complicate di colelitiasi;

• cistifellea scollegata, ecc.

Quello che devi sapere sulla nutrizione

In primo luogo, è molto importante sapere che i disturbi alimentari, in particolare i grandi intervalli tra i pasti, portano al ristagno della bile.

Mangiare grandi quantità di cibi grassi o fritti può causare spasmi degli sfinteri attraverso cui esce la bile, e fenomeni ipercinetici nel tratto biliare. Anche una singola assunzione di un gran numero di cibi oleosi, acuti e salati contribuisce allo sviluppo di alterazioni infiammatorie nel tratto gastrointestinale, comprese le vie biliari.

Enorme importanza nel verificarsi di colecistite e colelitiasi hanno disturbi metabolici, in particolare la violazione del metabolismo del colesterolo. Sono la causa di altre malattie, come l'aterosclerosi, il diabete, l'obesità. Di nuovo, tutto dipende dal problema dell'alimentazione.

Mangiare cibi ricchi di colesterolo (carni grasse, pesce, burro, uova, fegato, varietà grassi di panna acida, latte, panna e così via. P.), stiamo creando le condizioni più favorevoli per lo sviluppo di tali disturbi. Inoltre, un contenuto eccessivo di cereali dietetica e piatti farine promuove reazione collaterale acido biliare taglio che riduce la solubilità del colesterolo, e quindi porta alla loro accumulo.

Non meno pericoloso e eccesso di cibo. L'obesità non è solo la causa di molte malattie, ma altrettanto spesso complica il loro trattamento. Quindi, secondo un numero di studi stranieri, la nutrizione dei pazienti con colelitiasi, in media, con il suo valore calorico del 24% supera il necessario. Dei 100 pazienti testati colelitiasi 92 alimento carne molto spesso consumata (30 di loro porcine preferito) 59 - burro in una grande quantità, 27 - crema, 72 - prodotti della pasta biscotto, 24 - cioccolato. Il peso corporeo dei pazienti con colelitiasi maschile era in media di 6 kg e le donne - 11 kg in più rispetto a persone sane della stessa età.

Nutrizione durante una esacerbazione della malattia

Durante gli attacchi, l'intero sistema digestivo ha bisogno di un regime di risparmio. Quindi no cibo, solo bere - un lento, piccole porzioni: Acqua minerale (senza gas, a temperatura ambiente), debole, tè dolce (non riscaldata), dolce succo di frutta, diluito con acqua 1: 1 (!).

Dopo 1-2 giorni a seconda delle condizioni prescritte in un numero limitato di cibo grattugiato: purè di mucosa e zuppe (riso, semola, farina d'avena), cereali purè (riso, avena, semola), inzuppa, gel, frutti e bacche dolci mousse. Ulteriori nella dieta includono ricotta a basso contenuto di grassi, carne magra in forma macinata, pesce bollito a vapore e basso contenuto di grassi. Sono consentiti pangrattato bianco. Ci dovrebbero essere piccole porzioni di 5-6 volte al giorno.

Durante questo periodo, l'alcol è severamente vietato in qualsiasi forma!

Come già accennato, queste restrizioni sono temporanee. Dopo 3-4 mesi durante il normale corso degli eventi, sarà possibile concedere qualche "sollievo" nella dieta, e dopo un altro tempo è realistico passare a un regime generale. Naturalmente, se lo stato di salute è buono e gli indicatori obiettivi soddisfano il medico curante.

Dopo il passaggio a una dieta normale, devono essere osservate diverse regole. Il cibo dovrebbe essere assunto allo stesso tempo, contribuisce all'assegnazione tempestiva dei succhi digestivi e una migliore digestione. Ma in ogni caso, non mangiare troppo: processi lenti e metabolici e digestivi. La cena dovrebbe essere non più tardi di 2-3 ore prima di dormire, è meglio se è qualcosa di facile: pesce bollito, verdure, frutta. La gamma di prodotti che possono essere utilizzati nelle malattie della colecisti, è abbastanza varia: carne, pesce, cereali, latte, prodotti lattiero-caseari (burro in un numero limitato), uova (2-3 a settimana), verdure, frutta, erbe, bacche, succo di frutta. Ma c'è una limitazione: si deve rinunciare salsiccia (soprattutto affumicato) e altre prelibatezze simili, fagioli, acetosa, ravanelli, così come quelli più piccoli mangiano aglio crudo e cipolle. Il cibo è meglio per stufare, cucinare o passante. Se lei vuole arrostire, allora nessuna crosta dorata. L'alcol dovrebbe essere almeno limitato. Se bere vodka o cognac, l'unico di alta qualità e solo osservando il tasso per gli uomini - 100-120 grammi per le donne - 70-80 g (per la sera).

Mangia più verdure, frutta, bacche in qualsiasi forma: cruda, in umido, bollita. Hanno effetto coleretico e hanno l'effetto più benefico sul lavoro del fegato e della cistifellea. I succhi sono particolarmente attivi in ​​questo senso. L'effetto colossale delle verdure è intensificato, come già accennato, se usato con olio vegetale, che di per sé è un eccellente stimolatore della secrezione biliare. Pertanto, consiglio vivamente di rinunciare a maionese, salse, ketchup e altre delizie della nostra industria alimentare.

I frutti, specialmente dolci, a causa del contenuto di un gran numero di carboidrati idrosolubili sono una preziosa fonte di formazione di glicogeno nelle cellule del fegato. La vitamina C aiuta anche ad arricchire il fegato di glicogeno, poiché aumenta la deposizione di glicogeno nel fegato e in altri organi e l'assorbimento del glucosio dall'intestino. Verdure e frutti influenzano il metabolismo del colesterolo, contribuendo a rimuovere il colesterolo dal corpo e, quindi, svolgono un ruolo importante nella prevenzione della colelitiasi. Inoltre, l'uso di frutta e verdura (ad eccezione di fichi, datteri, banane, cachi, uva) è la migliore prevenzione dell'obesità.

Tuttavia, non tutte le verdure, frutta e bacche sono utili per le malattie del fegato. Sono escluse le verdure ricche di acido ossalico, poiché irritano il parenchima epatico e, inoltre, possono essere uno dei fattori nella formazione di calcoli nel tratto biliare. Le varietà acide di bacche e frutti, che causano l'irritazione della mucosa dello stomaco, possono contribuire allo spasmo dei muscoli della cistifellea. Bolotovsky G.V.

Colica biliare: sintomi, cause, trattamento

La colica biliare non è un fenomeno raro. Approssimativamente nel 15% dei casi di operazioni laparoscopiche esaurite lavora con lei. E più spesso si manifesta nelle donne che negli uomini. Per notare una tale patologia nel tempo e iniziare un trattamento tempestivo, è necessario conoscere i sintomi e le manifestazioni della colica. Questo è particolarmente importante per coloro che hanno una storia di varie malattie dello stomaco e del fegato.

Colica biliare è chiamata un dolore allo stomaco. Un forte dolore all'addome di solito arriva sullo sfondo dell'assenza di calcoli nella cistifellea. Questo problema è associato a disturbi strutturali e funzionali. Colica epatica è anche chiamata un problema con la vescica sullo sfondo dello sviluppo delle pietre. La colica biliare produce una serie di sintomi caratteristici, sulla base dei quali un medico esperto può facilmente sospettare la presenza di questa patologia nel paziente. Quindi, per esempio, gli attacchi di dolore si manifestano improvvisamente in un paziente e soprattutto dopo un pasto. Se si osserva la dieta, è possibile identificare che la colica è strettamente correlata ai cibi grassi, fritti, affumicati, speziati, dolci e alcolici tradizionalmente dannosi. Inoltre, la colica biliare può manifestarsi dopo una grave attività fisica e anche a causa dello stress. Nelle donne, l'aspetto della colica a volte coincide con l'inizio delle mestruazioni o si manifesta dopo il parto. Kolika è caratterizzata da un dolore piuttosto intenso, che dura un'ora e aumenta significativamente. A volte le sensazioni spiacevoli possono durare da 2 a 6 ore. Localizzazione del dolore nel quadrante superiore destro e appena sopra l'ombelico. Inoltre, la colica può essere accompagnata da nausea o vomito, in alcuni casi c'è un aumento della temperatura e una decolorazione della pelle in giallo. In primo luogo, il medico deve escludere la presenza di calcoli biliari. Se non appaiono, continua la diagnosi per confermare la diagnosi di "colica biliare". Il paziente viene sottoposto a ecografia, ecografia endoscopica e FGS. Controllare anche la funzione di evacuazione della cistifellea. Per fare questo, applica la cistigrafia. Per identificare altre disfunzioni, viene utilizzato ERCP con manometria biliare. Se la situazione viene trascurata, viene utilizzata la colecistectomia laparoscopica. Con esso, rimuovere le pietre microscopiche e ripristinare la motilità della cistifellea. In alcuni casi, viene utilizzato un metodo di trattamento a ultrasuoni. In altri casi, il trattamento è finalizzato alla rimozione della sindrome del dolore e all'eliminazione dell'infiammazione. Per eliminare i problemi con la cistifellea, è necessario attenersi a un chiaro schema di trattamento. Ricorda che se elimini la colica, senza eliminare la causa del suo aspetto, comparirà di nuovo dopo un po 'e, possibilmente, più intensamente.

Assicurati di monitorare il tuo peso e la tua alimentazione. Se hai intenzione di perdere peso, non ci dovrebbero essere diete espresse e scarichi improvvisi di chilogrammi. È anche necessario regolare il regime di allenamento.

Ti Piace Di Erbe

Il Social Networking

Dermatologia