Su colelitiasi o colecistite calculous dire, quando nella bile cistifellea ristagna, diventa spessa, che promuove la precipitazione di sali precipitare calcoli da cui sono formati (pietre) nella vescica, e nel tratto biliare.

La causa principale della malattia è l'infiammazione della cistifellea e dei dotti biliari, e provoca la formazione di calcoli e esacerbazione della colelitiasi, malnutrizione. Le pietre che si formano in questa patologia, consistono principalmente in prodotti con alterato metabolismo del colesterolo e sali biliari.

Regole dietetiche di base

L'obiettivo della dieta per la colelitiasi è quello di fornire una dieta a pieno valore che contenga una quantità normale di proteine ​​e carboidrati, ma è alquanto limitata nel consumo di grassi.

Quindi, è raggiunto

  • agitazione chimica del fegato,
  • le sue funzioni e il lavoro delle vie biliari sono normalizzati,
  • prevenzione della formazione di nuovi concrementi.

In accordo con la tabella delle tabelle di trattamento per Pevzner, la dieta per la colelitiasi si riferisce al numero di tabella 5.

Contenuto di sostanze nutritive quotidiane nella tabella di trattamento per calcoli biliari:

  • proteine ​​- 85-90gr, di cui circa 45-50gr di origine animale;
  • grassi 70-80gr, di cui fino a 30gr di origine vegetale;
  • carboidrati da 300 a 350 g (non più di 70-80 g di zucchero);
  • sale da tavola fino a 10 g.

Il valore energetico del tavolo di trattamento è 2170-2480 calorie al giorno.

Modalità di alimentazione

La nutrizione in presenza di calcoli nella cistifellea e nelle vie biliari deve essere frazionata, 5-6 volte al giorno.

pasti frequenti sono benefiche per la funzione della cistifellea, contribuiscono alla separazione continua ed uniforme della bile, e piccoli e frequenti spuntini effetto positivo sul tratto digestivo e contribuiscono ad una migliore assorbimento delle sostanze nutritive, prevenire la stitichezza.

È particolarmente importante osservare le ore di assunzione di cibo, che regolano la cistifellea per sintetizzare la bile in un determinato momento, prevenendo le coliche epatiche.

Cucinare cibo

Tutti i pasti devono essere serviti in una forma grattugiata o tritata, nel qual caso il carico sulla cistifellea diminuisce, e non produce eccesso di bile, che provoca spasmi delle vie biliari e provoca coliche.

I prodotti dovrebbero essere bolliti, cotti senza crosta o cotti a vapore. Inaspettatamente permesso di estinguere.

E 'vietato friggere, durante il quale si formano grassi ossidati, influenzando negativamente il decorso della colelitiasi.

Temperatura del cibo

Il cibo non dovrebbe essere troppo freddo o caldo (15-65 ° C). I piatti freddi e caldi stimolano la formazione della bile e irritano la mucosa gastrica.

Sale e liquido

Viene introdotta una certa limitazione di sale da tavola, fino a 10 grammi al giorno. Il sodio attira il liquido, ispessendo il sangue (e, di conseguenza, la bile), provoca gonfiore.

Il consumo di liquido libero dovrebbe essere di almeno due litri al giorno, che consente di aumentare il volume del letto vascolare, di "diluire" la bile e di rimuovere sostanze tossiche dal corpo, inclusi i sali biliari.

alcool

È necessario limitare, e è desiderabile rifiutare da ricevimento di bevande alcoliche. In primo luogo le cause alcol spasmi delle vie biliari e della vescica, che contribuisce a coliche epatiche, e anche perché le bevande contenenti alcool sono spesso servito freddo.

Regole alimentari

Il cibo dovrebbe essere un appetito, quindi è auspicabile per un tavolo ben servito e in un'atmosfera rilassata. Ogni pezzo deve essere accuratamente masticato, che contribuisce alla saturazione di piccole quantità di cibo, facilita il lavoro dello stomaco e dell'intestino e non sovraccarica la cistifellea.

Prodotti vietati

tavolo terapia con colelitiasi esclude i prodotti che contribuiscono alla produzione di bile in grandi quantità (estrattivi, oli essenziali, purine), grassi refrattari, in quanto sono pesanti digeriti e caricati con il fegato e la cistifellea, nonché gli alimenti ricchi di colesterolo.

Non mangiare cibi con un alto contenuto di sostanze azotate e acido ossalico, favorisce la formazione di sali che precipitano e formano calcoli nella cistifellea.

Non è consigliabile includere alimenti che irritano il tratto digestivo, causando formazione di gas e putrefazione nell'intestino.

Dovrebbe limitare l'assunzione di carboidrati semplici, che aumentano il livello di "colesterolo cattivo", specialmente se sovrappeso.

L'elenco dei prodotti vietati include:

  • pane fresco, pasticceria sfornata, pane bianco, ciambelle e torte fritte, pancakes e frittelle, torte;
  • formaggi piccanti e salati, ricotta molto grassa, panna acida, panna, latte cotto fermentato, latte rustico;
  • tuorlo e uova fritte (un sacco di colesterolo);
  • grassi animali, strutto, margarina, grasso culinario;
  • ricchi brodi di carne e pesce, zuppe di funghi, okroshka;
  • funghi in qualsiasi forma;
  • cereali: orzo perlato, miglio, orzo;
  • legumi, acetosa, cavolo bianco, Bruxelles, spinaci;
  • rabarbaro, cipolla e aglio, ravanello e ravanello - molti oli essenziali e sostanze azotate;
  • pesce grasso (salmone, storione, anguilla, pesce gatto), pesce in scatola, carne affumicata e pesce salato;
  • sottoprodotti (fegato, reni, lingua), carne in scatola, carne affumicata, carne in scatola;
  • salsicce, salsicce, salsicce;
  • caviale, sushi;
  • fast food;
  • erbe piccanti e amare (aneto, prezzemolo, basilico, timo);
  • spezie: senape, rafano, maionese, pepe, aceto;
  • quasi tutti frutti e bacche in forma cruda, in particolare uva, lamponi, mirtilli rossi, mirtilli rossi;
  • creme oleose, gelati, cioccolato;
  • bevande: cacao, tè forte, caffè;
  • carne di varietà grasse: maiale, anatra, oca.

Prodotti consentiti

La dieta per la colelitiasi comprende alimenti ricchi di pectine e sostanze lipotropiche.

Le pectine hanno un effetto avvolgente e antinfiammatorio, legano le tossine e le rimuovono dal corpo, sono substrati alimentari per la normale microflora intestinale.

Le sostanze lipotropiche diluiscono la bile, rimuovono i grassi dal fegato, prevengono la deposizione di colesterolo nei vasi e ne rimuovono l'eccesso dal corpo.

Inoltre, la salute alimentare in pietre nella cistifellea deve essere ricca di fibre, che stimola i movimenti intestinali e previene la stitichezza, e, di conseguenza, l'intossicazione.

Inoltre, con la colelitiasi, gli alimenti con un alto contenuto di magnesio sono utili, allevia gli spasmi della colecisti e dei dotti biliari, ha un effetto anti-infiammatorio e normalizza la peristalsi intestinale.

L'elenco dei prodotti consentiti include:

  • pane di crusca, segale, pane o crackers di ieri, biscotti, cracker, biscotti secchi;
  • farina d'avena, farinata bollita di grano saraceno, riso viscoso e semola, cotta nel latte con acqua (50/50) o acqua;
  • pasta bollita;
  • varietà di carne a basso contenuto di grassi e non di miglio (carne di vitello, carne di coniglio, pollo senza pelle, carne di manzo, montone giovane);
  • prosciutto magro, salsicce da latte;
  • varietà di pesce a basso contenuto di grassi (acidi grassi polinsaturi - azione lipotropica), keta leggermente salato, salmone;
  • frutti di mare (ostriche, calamari, gamberi, cavoli di mare) contengono iodio, che lega il colesterolo;
  • crusca di frumento, grano saraceno, noci, in particolare anacardi, semi di girasole e di zucca contengono oli di magnesio e vegetali;
  • burro in piatti, olio vegetale non raffinato;
  • tè e caffè con latte, acqua alcalina (Essentuki, Borjomi), purè di patate, tè rosa canina, succhi diluiti;
  • Zuppe vegetariane (borsch, barbabietola rossa, latticini con pasta, frutta);
  • verdure ricche di pectine - barbabietole, zucca, carote e amido - patate, zucchine, cavolfiori, si possono avere peperoni, cetrioli;
  • mele dolci o al forno, banane, melograno dolce;
  • gelatina, marmellata, pastiglia, frutta secca, gelatina e mousse;
  • latte, yogurt, latte cagliato, magro ricotta e panna acida - a causa di vitamina D bile pH spostamento al lato alcalino, che impedisce la deposizione di sali e formazione di calcoli;
  • albume a forma di omelette al vapore;
  • i formaggi sono taglienti e senza limiti.

La necessità di rispettare la dieta e le conseguenze della violazione

nutrizione medica in calcoli biliari previene la formazione di nuove pietre, normalizza i livelli di colesterolo nel sangue, e quindi impedisce lo sviluppo di aterosclerosi, stimola i movimenti intestinali, previene la stitichezza.

principio dieta risparmiando permette anche lo stomaco, cistifellea e del pancreas a funzionare in modo ottimale, "diluisce" la bile, permetterà di far fronte al peso extra, e attiva la crescita della microflora benefica nell'intestino.

Una nutrizione completa e fortificata rafforza il sistema immunitario, ha un effetto benefico sul sonno e sull'umore e previene l'esacerbazione della malattia.

Le conseguenze della non conformità con la dieta

La trascuratezza dei principi della nutrizione terapeutica nella colelitiasi favorisce l'esacerbazione frequente e la comparsa di coliche intestinali.

Inoltre, il mancato rispetto della dieta è irto di complicanze (pancreatite, ulcera duodenale, colite) e chirurgia.

Dieta con pietre nella cistifellea

Malattia di calcoli biliari o colecistite calcificata (colelitiasi) è una malattia in cui la bile ristagna nella cistifellea (HP). Nel corso del tempo, il segreto del fegato diventa più spesso, da esso si forma la sabbia, che precipita. È da questi grani che si formano i concrementi. Le pietre possono apparire negli HP o nei suoi dotti. Questa patologia è accompagnata da dolore, alterazione dell'appetito, nausea o vomito.

Di norma, la colecistite (infiammazione dell'HP) e la colangite (infiammazione dei dotti biliari) provocano il CLS. In questo caso, le pietre nella cavità della cistifellea appaiono a causa della malnutrizione. Per lo stesso motivo, la colelitiasi è esacerbata. I concrementi consistono principalmente in prodotti con un metabolismo alterato di colesterolo e sali biliari.

La dieta con calcoli biliari è un componente chiave della terapia complessa. Di solito, con LAB, viene prescritta una dieta n. 5, che è stata sviluppata da MI Pevzner. Questo programma di dieta ripristina il fegato, previene la formazione di nuovi concrementi e un aumento di quelli esistenti.

Regole di nutrizione con pietre nel fegato

Molti pazienti che si sono scontrati con la SCI si stanno chiedendo cosa fare con i calcoli biliari. Secondo i medici, è necessario condurre un trattamento complesso della malattia: assumere farmaci, eseguire procedure speciali per la distruzione dei calcoli e, ovviamente, seguire una dieta.

La dieta per calcoli biliari ha i seguenti obiettivi:

  • Per scaricare il fegato.
  • Normalizza la funzionalità della ghiandola, HP, così come i dotti biliari.
  • Prevenire la formazione di nuovi concrementi.

Come è stato menzionato, una dieta №5 è prescritta nella LCF.

La tabella n. 5 contiene la seguente quantità di nutrienti:

Fai questo test e scopri se hai problemi al fegato.

  • Proteine ​​- circa 90 grammi al giorno, quindi 50 g - proteine ​​animali.
  • Grassi - 80 g, di cui 30 g - lipidi vegetali.
  • Carboidrati - 350 g, mentre la quantità di zucchero è di circa 80 g.
  • La dose di sale è di circa 10 g al giorno.

Il valore nutrizionale di questa dieta è di circa 2480 kcal ogni 24 ore.

Se il paziente ha trovato pietre nella cistifellea, allora dovrebbe mangiare da 5 a 6 volte al giorno in piccole porzioni e ad una certa ora. Questa nutrizione normalizza il lavoro degli HP e il deflusso della bile. Inoltre, la funzionalità degli organi digestivi viene ripristinata, i nutrienti vengono rapidamente assorbiti, le feci vengono normalizzate.

Si consiglia di bollire i prodotti, cuocere al vapore, infornare (senza buccia croccante) e talvolta spezzare. I piatti fritti con colecistite o CSF ​​sono controindicati.

La dose giornaliera ottimale di sale è di circa 10 g Questa restrizione è dovuta al fatto che il sodio assorbe il liquido, rende il sangue e la bile più spessi, provoca gonfiore.

Si consiglia di bere almeno 2 litri di liquidi al giorno. Così, il paziente aumenta il volume del sangue, "diluisce" la bile, purifica il corpo dalle tossine, dai sali biliari.

Durante il trattamento della LM, le bevande alcoliche devono essere escluse dalla vita. Questo è importante, dal momento che l'etanolo provoca uno spasmo degli organi biliari (HP e dei suoi dotti) e delle coliche biliari.

Il cibo dovrebbe apparire appetitoso, durante il pasto dovresti masticare a fondo ogni pezzo. Quindi, il paziente è saturo di porzioni più piccole, scarica gli organi digestivi.

Se il paziente ha avuto sintomi del sistema cardiovascolare, ha urgentemente bisogno di vedere un medico che diagnostichi e determini il regime di trattamento. Il paziente dovrebbe cambiare la sua dieta abituale per evitare pericolose complicanze della colelitiasi.

Prodotti consigliati

La nutrizione per le pietre nella cistifellea dovrebbe contenere pectine e lipotropici. Gli alimenti ricchi di pectina mostrano un effetto antinfiammatorio, purificano il corpo di sostanze tossiche, promuovono la normalizzazione della microflora intestinale. E i lipotropici diluiscono il segreto del fegato, accelerano la scissione dei grassi, prevengono la deposizione di placche di colesterolo sulle pareti dei vasi.

Inoltre, con LCB, sono utili alimenti ricchi di magnesio. Eliminano lo spasmo degli organi biliari, eliminano l'infiammazione, normalizzano la motilità intestinale.

I pazienti sono interessati alla domanda su quali prodotti sono utili nel CSF. Secondo i dietologi, durante il trattamento della patologia, si raccomanda di mangiare i seguenti alimenti, piatti e bevande:

  • Pane di segale o di crusca, preferibilmente stantio.
  • Biscotti Galette
  • Farina d'avena, grano saraceno, riso denso o porridge di semola su acqua o latte (a metà con acqua).
  • Piatti di vitello, coniglio, pollo, manzo.
  • Salsicce dietetiche
  • Pesce magro
  • Tagli di grano, noci, semi di girasole, zucche.
  • Un po 'di burro
  • Tè incompleto, acqua minerale alcalina (Essentuki, Borjomi) è usato per sciogliere piccole pietre. Inoltre, si consiglia di bere una composta di frutta secca grattugiata, un decotto di rosa canina, spremute fresche diluite con acqua.
  • Il paziente dovrebbe mangiare verdura ogni giorno, che contiene pectine: barbabietole, zucca, carote. Inoltre, la dieta dovrebbe essere reintegrata con prodotti ricchi di amido: patate, zucchine, paprika, cetrioli.
  • Zuppe su brodo vegetale, latte con noodles, zuppa di frutta.
  • Banane mature, mele cotte, melograno. I frutti sono autorizzati a consumare solo varietà dolci e in quantità minima.
  • Prodotti a base di latte acido a basso contenuto di grassi. Tali prodotti contengono vitamina D, che sposta la bile dal lato alcalino, prevenendo la formazione di calcoli.
  • Omelette proteiche per la cottura a vapore.
  • Formaggio delicato e a basso contenuto di grassi.

Inoltre, i pazienti a volte possono permettersi di mangiare gelatina, marmellata, pastiglie, frutta secca, mousse, baci.

Ci sono molte ricette per piatti deliziosi e salutari dai prodotti consentiti, per esempio, zuppa di patate, soufflé di cagliata, risotto al vapore, borscht vegetariano, ecc.

Se il paziente rispetta le regole della nutrizione, alla fine il tratto biliare funzionerà meglio e migliorerà il benessere generale.

I guaritori popolari raccomandano fortemente di bere spremute fresche di carote, barbabietole, spinaci, cetrioli, sedano e altre verdure, mentre dissolvono le pietre. Per lo stesso scopo, le infusioni sono usate da celidonia, assenzio, trifoglio dolce, sporassino, smokey, ecc. Vero, prima di usare le ricette popolari, dovresti consultare un medico. Altrimenti, c'è il rischio di esacerbazione della malattia, così come lo sviluppo di pericolose complicanze.

Prodotti controindicati

In presenza di pietre nella cistifellea, è necessario escludere dalla dieta prodotti coleretici ricchi di composti estrattivi, olii essenziali, purine. Vale anche la pena di notare i grassi refrattari che vengono lentamente digeriti, sovraccaricare gli organi epatobiliari e anche i cibi ricchi di colesterolo.

Il trattamento della LM è accompagnato da molte restrizioni alimentari. Al paziente è vietato mangiare cibi con un gran numero di composti azotati, acido ossalico. Ciò è dovuto al fatto che tale cibo provoca la formazione di concrementi. L'elenco delle controindicazioni include alimenti che irritano gli organi digestivi e provocano flatulenza. È necessario ridurre la quantità di cibo ricco di carboidrati semplici, che aumenta la concentrazione di lipoproteine ​​a bassa densità (colesterolo cattivo).

La tabella seguente mostra quali cibi devono essere eliminati con LCB:

Dieta con pietre nella cistifellea

Quando i calcoli biliari appaiono nella cistifellea, è importante non solo per le cure mediche, ma anche per l'aderenza a una dieta speciale: previene l'esacerbazione del dolore e promuove una pronta guarigione.

Caratteristiche dieta con pietre nella cistifellea ^

Le pietre nella colecisti (colelitiasi) sono pietre formate da cristalli di colesterolo o sali biliari. Le loro dimensioni variano da granelli di sabbia minimali, a quelli grandi - come le noci, e spesso causano colecistite, infiammazione, cancro alla cistifellea o peritonite.

I sintomi della colelitiasi si manifestano sotto forma di dolore nella regione dell'ipocondrio destro, nausea, vomito, febbre, gonfiore, amarezza nella bocca e disturbi alle feci.

La violazione dell'equilibrio delle sostanze da cui si forma la bile, così come il consumo di cibi grassi o fritti, spesso provocano la comparsa di pietre, quindi la prima cosa da fare è rifiutare tali piatti.

La prima domanda, che i pazienti di solito chiedono al medico, è se una dieta è necessaria per i calcoli biliari. Naturalmente, dalla nutrizione e dal trattamento appropriato dipende la velocità di recupero, poiché questi due momenti sono strettamente correlati tra loro.

Quale dieta è necessaria per i calcoli biliari

In primo luogo, la nutrizione terapeutica con calcoli nella cistifellea esclude completamente il consumo di cibi ipercalorici, piccanti, grassi e fritti, perché tale cibo può provocare un peggioramento del dolore. Inoltre, non puoi mangiare frutta acida e cibo in scatola, e dalle bevande dovresti abbandonare limonata e caffè.

Cosa è permesso mangiare e bere durante una dieta per i pazienti con calcoli biliari:

  • Qualsiasi verdura;
  • Frutti e bacche non acidi;
  • brodi;
  • Minestre leggere;
  • polenta;
  • Prodotti a base di latte acido;
  • Legumi (solo durante la remissione);
  • Succhi, composte, baci, tè, brodo di rosa selvatica;
  • Il pane di ieri;
  • Carne o pesce di varietà a basso contenuto di grassi;
  • miele;
  • Noci.

Le regole della dieta terapeutica per calcoli biliari:

  • L'acqua aiuta a pulire il corpo, quindi dovrebbe essere consumato senza gas e in grandi quantità - circa 1,5 litri al giorno;
  • I piatti possono essere cucinati al vapore, al forno o bolliti, ma non fritti;
  • Kashi è meglio cucinato sull'acqua, e per fare la zuppa usare brodo di pollo o vegetale.

Dieta con pietre nella cistifellea: menu e caratteristiche della nutrizione terapeutica ^

Dieta con calcoli biliari: menu medico, ricette dietetiche

Tabella di dieta terapeutica numero 5 con pietre nella cistifellea

Per ripristinare il lavoro degli organi interni e la rimozione del dolore durante il periodo di esacerbazione, questo tavolo di trattamento è usato, in cui è permesso cucinare i porridge sul latte.

  • Pranzo all'uovo sodo e porridge di riso;
  • A pranzo mangiamo la casseruola della cagliata;
  • Ceniamo con carne bollita, carote in umido e zuppa vegetariana;
  • Pranzare un biscotto;
  • Ceniamo con purè di patate e un pezzo di pesce.

Dieta con pietre nella cistifellea con esacerbazione

Per eliminare il dolore, devi mangiare secondo l'esempio di questo menu:

  • Facciamo colazione di porridge di grano saraceno sull'acqua, beviamo tè verde;
  • A pranzo beviamo succo di frutta con biscotti;
  • Pranziamo con zuppa di verdure, insalata e 100 g di carne;
  • Facciamo uno spuntino con frutta dolce;
  • Ceniamo con pesce bollito, puré di verdure e una tazza di tè.

Dieta quando si rimuove la cistifellea con le pietre

Dopo holitsistektomii bisogno di trasferire a una dieta parsimoniosa, mangiando solo cereali e purea di patate schiacciate le zuppe. Dopo 2 settimane puoi mangiare tutti i prodotti dalla lista dei permessi.

  • Facciamo colazione con farina d'avena bollita, beviamo tè;
  • A pranzo mangiamo la ricotta con panna acida;
  • Ceniamo con purea di patate, lavato con gelatina;
  • Facciamo uno spuntino con un decotto di rosa canina;
  • Ceniamo con purè di patate e un'insalata di carote grattugiate.

Dieta con pietre nella cistifellea e reni

In questo caso si applicano le regole generali e tutti i piatti a basso contenuto di grassi possono essere consumati:

  • Pranzo cereali nel latte, bere tè o kissel;
  • A pranzo mangiamo frutta;
  • Ceniamo con borscht vegetariano e insalata di verdure;
  • Pranzo con yogurt;
  • Ceniamo con pesce al forno e insalata di cavolo.

Dieta con pietre nella colecisti e colecistite

È necessario ridurre la quantità di sale, ed è meglio mangiare piatti in forma non salata:

  • Mangiamo ricotta con frutti di bosco, succo di frutta o tè;
  • Per pranzo, mangia macedonia;
  • Ceniamo con qualsiasi primo piatto e un pezzo di carne;
  • Lunch pudding di ricotta;
  • Ceniamo con riso e pesce bolliti.

Dieta dopo l'intervento sulla cistifellea

Dopo l'intervento, il paziente deve nutrirsi di questi principi:

  • In un giorno beviamo acqua o un brodo di una rosa canina;
  • Dopo 36 ore usiamo tè o gelatina senza zucchero;
  • Dopo 3 giorni, introduciamo brodi, mela, barbabietola o succo di zucca, gelatina di frutta, frittata all'albume e pesce bollito. Mangiamo così per 8 giorni.

Dieta per calcoli biliari in donne in gravidanza

Per garantire che il bambino continui a ricevere le sostanze necessarie per lo sviluppo, è necessario mangiare secondo l'esempio del seguente menu:

  • Al mattino mangiamo una ciotola di farina d'avena con frutta secca, innaffiata con composta o tè;
  • Fare uno spuntino al forno o forno a microonde;
  • Pranziamo con zuppa di verdure, cotolette di vapore e verdure bollite;
  • Facciamo uno spuntino con mousse di frutta o ricotta;
  • Ceniamo con verdure stufate, pesce e tè.

Dieta con calcoli biliari nei bambini

Nell'infanzia, il cibo dovrebbe essere il più delicato possibile:

  • Per colazione mangiamo il porridge di semolino, laviamo giù con kissel;
  • Snack con noci;
  • Ceniamo con zuppa e insalata di verdure;
  • Il pranzo è yogurt magro;
  • Ceniamo con zucchine stufate e polpette di carne

Ricette di piatti per una dieta con pietre nella cistifellea

La ricetta per casseruole di carote e ricotta:

  • Puliamo le carote e le tagliamo a pezzetti, le aggiungiamo alla padella, le riempiamo di latte e aggiungiamo il burro, cuociamo fino a quando sono pronte, quindi le torchiamo in un tritacarne;
  • Si strofina la ricotta, si cucina il porridge di semolino;
  • Mescoliamo il porridge con purea di carote, aggiungiamo uova, zucchero, ricotta, mescoliamo tutto;
  • Stendere su una teglia unta, livellare la superficie e ingrassare la parte superiore con panna acida;
  • Cuocere in forno.

Ricette di zuppa con farina d'avena:

  • Puliamo e maciniamo le patate, strofiniamo le carote, le mettiamo in acqua bollente, facciamo bollire fino a metà pronte, aggiungiamo la farina d'avena, saliamo e facciamo cuocere fino alla fine;
  • Cospargere con le erbe e aggiungere il burro prima di servire.

La ricetta per la pasta cagliata:

  • Passiamo al setaccio una ricotta fresca;
  • Ci strofiniamo con lo zucchero;
  • Mescolare il tutto, aggiungere panna acida e frusta.

I risultati, le testimonianze e le raccomandazioni dei medici ^

Con tutte le raccomandazioni, è possibile ottenere i migliori risultati dietetici per i calcoli biliari, che si manifestano nella cura della malattia e nell'alleviare il dolore nel periodo di esacerbazione.

Suggerimenti su come evitare la comparsa di calcoli biliari

  • Aderire ad una dieta sana: rinunciare a cibi nocivi, mangiare più cibi vegetali;
  • Regalati un'attività fisica regolare;
  • Organizzazione settimanale per i giorni di scarico.

Tale prevenzione dei calcoli biliari nella cistifellea riduce il rischio di malattia e rende l'effetto riparatore su tutto l'organismo.

Commenti del dottore

Alina, 39 anni, epatologa:

"Una condizione indispensabile per il corretto smaltimento della colelitiasi non è solo l'assunzione di farmaci e procedure, ma anche l'osservanza di una dieta: senza di essa, l'efficacia del trattamento è ridotta"

Daria, 43 anni, epatologa:

"Una corretta alimentazione è una cura per qualsiasi malattia e la colelitiasi non fa eccezione. Consiglierei di mangiare solo cibo sano per tutta la vita, perché nella maggior parte dei casi dipende dal funzionamento degli organi interni "

Marina, 35 anni, epatologo:

"Se si trovano pietre nei calcoli biliari, la prima cosa che prescrivo ai miei pazienti è la medicina e la dieta. Insieme, aiutano a liberarsi dal dolore intenso in un paio di giorni e accelerano anche la guarigione "

Quale dieta è indicata per calcoli biliari?

Situazioni stressanti, dieta scorretta, ereditarietà possono portare alla rottura della cistifellea, infiammazione del corpo. Di conseguenza, l'uscita della bile è complicata, le sue caratteristiche reologiche cambiano. Questi processi patologici provocano la precipitazione dei sali nel sedimento, quindi ci sono pietre nella cistifellea o nei dotti biliari. La terapia conservativa complessa della malattia contribuirà a far fronte alla malattia nelle fasi iniziali. Insieme al ricevimento delle medicine, la sua direzione importante è una dieta con pietre nella cistifellea.

Perché è necessario seguire una dieta con la colelitiasi?

La dietoterapia mira a ridurre il carico sugli organi digestivi, eliminando i processi infiammatori, ripristinando la funzionalità della cistifellea. Questo permette di rallentare lo sviluppo della colelitiasi, previene il rischio di complicanze, nuovi concrementi. L'alimentazione dietetica porta alla normalizzazione del colesterolo nel sangue, migliora il deflusso della bile.

Importante! L'uso di cibo sano ed equilibrato aiuta a rafforzare l'immunità, ripristinare la microflora intestinale, migliorare l'umore.

La disfunzione della dieta con colecistite calcificata e un'altra forma di CSF provoca una esacerbazione della malattia, lo sviluppo di coliche epatiche. Il blocco prolungato dei dotti biliari provoca la comparsa di edema della colecisti, aumenta il rischio di tumori dell'organo, cirrosi, pancreatite, ostruzione intestinale.

L'essenza della terapia dietetica

La nutrizione per le pietre nella cistifellea è prescritta, secondo la tabella numero 5 di Pevzner, il contenuto calorico giornaliero della dieta è di 2100-2500 kcal. Allo stesso tempo, dovresti limitare l'assunzione di sale a 8 g al giorno. La quantità giornaliera di proteine ​​non deve superare i 90 g (il 50% di loro deve avere origine animale), i carboidrati - 350 g (gli zuccheri semplici non devono superare i 70 grammi al giorno), i grassi - 70 g (il 40% di essi - oli vegetali: oliva, sesamo, colza, mais, girasole).

La dieta per la colelitiasi coinvolge la nutrizione frazionata - le diete dovrebbero essere divise in 5-6 pasti: 3 di loro sono di base, 2-3 sono spuntini. Si consiglia di consumare i pasti ogni 3,5 ore. Ciò consente di normalizzare l'efficienza della cistifellea, contribuisce alla separazione uniforme del segreto digestivo. Durante ogni pasto consigliamo di bere 200 ml di una bevanda calda.

Durante la preparazione dei prodotti alimentari infornare, lessare, spezzare, cuocere a bagnomaria. Vale la pena rinunciare completamente a mangiare cibi fritti contenenti grassi ossidati, che influenzano negativamente la funzionalità degli organi digestivi. La temperatura delle stoviglie utilizzate deve essere compresa tra 35 e 45 ° C. Per ridurre il carico sugli organi digestivi, si consiglia di masticare accuratamente il cibo.

Importante! Quando viene trovata una pietra nella cistifellea, la dieta implica mangiare cibi crudi o frantumati. Questo normalizza la produzione di bile, previene l'insorgere di una sindrome dolorosa intensa.

Per prevenire l'ispessimento della bile, è necessario normalizzare il regime di bere. Gli esperti consigliano di bere 2-3 litri di liquidi durante il giorno, se il paziente non ha patologie renali e cardiache. Periodicamente, la dieta dovrebbe includere acqua minerale alcalina (Borjomi, Luzhanskaya). La dieta esclude completamente la ricezione di bevande alcoliche, che provocano solo lo sviluppo di coliche epatiche.

La dieta per la colecistite calcicola cronica comporta un pasto in un'atmosfera rilassata, i piatti e un tavolo dovrebbero essere ben serviti.

Cosa puoi mangiare mentre fai la dieta con le pietre nella cistifellea?

La dieta per la colelitiasi in donne e uomini comporta l'uso dei seguenti alimenti:

  • Verdure stufate, bollite, fresche o al forno;
  • Kashi (grano saraceno, farina d'avena, riso, semola), cotto sull'acqua, mezzo latte;
  • Vermicelli bolliti dal grano dei tipi solidi;
  • Ricotta a basso contenuto di grassi, carne dietetica, pesce sono le principali fonti di proteine;
  • Purea di patate vegetariane, zuppa di latte con vermicelli;
  • Prodotti lattiero-caseari che hanno una bassa percentuale di contenuto di grassi;
  • Frutta e bacche I prodotti possono essere consumati freschi o al forno;
  • Verdi ad eccezione di rabarbaro, acetosa;
  • Noci;
  • Il pane di ieri con la crusca;
  • Gli oli vegetali, il cui uso provoca una riduzione della cistifellea, aiuta a prevenire la degenerazione grassa degli epatociti;
  • Succhi di frutta e verdura diluiti;
  • Tè incompleto;
  • Omelette al vapore o uova sode Un giorno si consiglia di non assumere più di 1 tuorlo.

I gastroenterologi raccomandano 1-2 volte a settimana di trascorrere i giorni di scarico. Assumono l'uso di 1,5 kg di anguria, mele, 1,5 litri di kefir durante il giorno, è possibile combinare riso e composta. Migliorare lo stato di salute del paziente con colelitiasi aiuterà i prodotti colagoghi (verdure crude, grano saraceno, farina d'avena, crusca) arricchiti con magnesio. Il microelemento provoca un rilassamento della muscolatura liscia degli organi digestivi, normalizza il deflusso della bile.

Importante! Albicocche con uso regolare portano ad una diminuzione del livello di colesterolo nel sangue.

Quali piatti sono proibiti?

Esiste un elenco di prodotti vietati per la colelitiasi:

  • Sottoprodotti, che comprendono i reni, il cuore e i polmoni degli animali;
  • Cottura, cottura e pane fresco;
  • Pesce e carne grassi;
  • Prodotti conservati;
  • Funghi bolliti, carne e brodi di pesce;
  • Latticini grassi fermentati, latte, panna acida;
  • Frutta acida;
  • Orzo perlato;
  • Noci, fagioli, soia, piselli;
  • Gelato;
  • Prodotti a base di cacao;
  • Halva, confetteria;
  • Fast food;
  • Cipolle verdi, acetosa, aglio, ravanello;
  • spezie;
  • Bevande gassate;
  • Caffè e tè forti.

Una dieta con un CSF o una colecistite calcificata cronica è uno stile di vita che il paziente deve osservare durante tutta la vita.

Menu approssimativo

La tabella numero 5 su Pevzner assume il seguente menu esemplificativo per la colelitiasi:

  • Prima colazione. Budino di ricotta, porridge di semolino su metà latte con aggiunta di burro, tè con latte;
  • Seconda colazione Macedonia di banane, albicocche, pere con crema acida al 15% o yogurt;
  • Pranzo. Zuppa vegetariana, stufato di verdure in umido con carne bollita, una fetta di pane con crusca, brodo di rosa selvatica;
  • Il tè del pomeriggio. Succo di frutta con biscotti;
  • Cena. Purè di patate con pesce al forno, insalata di cavoli, cetrioli e carote con olio d'oliva, tè;
  • Prima di andare a letto, si consiglia di bere 200 ml di yogurt scremato o yogurt naturale senza additivi per frutta.

Importante! L'ultimo pasto dovrebbe aver luogo 2 ore prima di andare a dormire.

Caratteristiche della nutrizione durante la recidiva

La dieta con esacerbazione della colelitiasi ha le sue peculiarità. Durante il primo giorno dopo la comparsa di sensazioni dolorose, l'assunzione di cibo dovrebbe essere completamente esclusa, il tè, le infusioni di materie prime medicinali, il brodo di rosa selvatica o l'acqua dovrebbero essere consentiti solo. Il digiuno durante un'esacerbazione scarica la cistifellea, che è piena di concrezioni, per eliminare i sintomi spiacevoli.

Il secondo giorno è consentito un elenco di prodotti di questo tipo:

  • Patate o purè di patate;
  • Porridge viscido senza latticini (riso, farina d'avena);
  • Carne bollita di pollo, tacchino, coniglio.

La durata della dieta è determinata dallo stato di salute del paziente. Passare al cibo dietetico, secondo la tabella numero 5, è possibile dopo una sindrome dolorosa.

Terapia dietetica durante il periodo di riabilitazione

Se a un paziente è stata prescritta la rimozione chirurgica di calcoli o cistifellea, la nutrizione nella colelitiasi presuppone l'osservanza di tali regole:

  • Per 24 ore, dovresti eliminare completamente l'assunzione di cibo. Le prime 4-5 ore dopo il completamento delle procedure chirurgiche possono essere bagnate con acqua sulle labbra del paziente, nelle 6 ore successive è permesso bere acqua a piccoli sorsi;
  • Il giorno 2-3, è possibile diversificare la dieta con tè senza zucchero, gelatina, brodo di rosa selvatica e purè di patate. La quantità giornaliera di liquido deve essere compresa tra 1,5 litri;
  • Con un normale stato di salute, 3-4 giorni dopo l'operazione, vengono introdotti nella dieta zuppa di purea di verdure, verdure bollite e strofinate (patate, zucchine, carote), pesce bollito, frittata di vapore;
  • Al quinto o sesto giorno, aggiungere il soufflé di carne o le polpette cotte a bagnomaria, i porridge liquidi sull'acqua;
  • A 7-8 giorni, è possibile immettere prodotti di latte acido scremato, cotolette di vapore, polpette di carne.

Importante! Vai al tavolo numero 5 è consigliato solo dopo 4-6 settimane, a patto che tu ti senta bene.

La dieta per la colecistite calcarea è il componente principale del trattamento conservativo. Una corretta alimentazione consente di normalizzare la funzionalità della cistifellea, le caratteristiche reologiche della bile, riduce il rischio di complicanze e l'emergere di nuovi concrementi. Di grande importanza è la dieta dopo il trattamento chirurgico della colelitiasi, perché dopo i pazienti con colecistectomia è necessario ripristinare la normale digestione.

Dieta con colelitiasi (SCI)

La descrizione è aggiornata 2017/08/06

  • efficienza: effetto terapeutico dopo 14 giorni
  • date: da 3 mesi e oltre
  • Costo dei prodotti: 1300 - 1400 rubli a settimana

Regole generali

Malattia da calcoli biliari è considerato come una malattia dismetabolica, in cui le pietre si formano nella cistifellea su uno sfondo di disturbi metabolici colesterolo o bilirubina. Le pietre possono essere colesteriche, pigmentate (o bilirubina), calcio e miste.

Il colesterolo e il pigmento nero si formano più spesso nella vescica e marrone nei condotti. La ragione della loro formazione è l'eccessiva saturazione della bile con i sedimenti. Nella cistifellea, il processo di ispessimento della bile si verifica costantemente e diventa più saturo di colesterolo.

La formazione di pietre è un processo dinamico e la precipitazione di cristalli si alterna con la loro dissoluzione, sebbene parziale. Nella pietra formata, la quantità di colesterolo difficilmente solubile è in costante aumento e aumenta di dimensioni. In un anno la crescita delle pietre varia da 1 a 4 mm, quelle nuove si formano solo nel 14% dei pazienti.

Nel caso di colesterolo colelitiasi svolge il ruolo di predisposizione familiare, difetti nella sintesi di solubilizzatori, il luogo geografico di residenza, obesità, cirrosi epatica, gravidanza, diabete mellito, stasi della bile nella vescica, dislipoproteinemia (colesterolo alto nel sangue). Un certo posto è occupato da un'alimentazione scorretta: un eccesso nella dieta di carboidrati e proteine ​​di origine animale, una mancanza di fibre vegetali e proteine ​​vegetali.

Nelle fasi iniziali della malattia all'ecografia su un periodo di diversi anni, la bile colesterolo-supersaturafango biliare) È il periodo di violazione delle sue proprietà fisico-chimiche. Manifestazioni cliniche della malattia sono assenti e questa volta è più favorevole per il trattamento conservativo (diminuzione della litogenicità della bile e normalizzazione dell'escrezione biliare).

Se i cambiamenti nella composizione chimica della bile non vengono eliminati e l'infiammazione della mucosa e la disfunzione dell'ipomotore della vescica vengono unite, inizia la formazione di microliti fino a 5 mm. Questo periodo si verifica anche senza manifestazioni cliniche. Il trattamento conservativo è efficace (henoterapiya).

Quindi i microliti si uniscono per formare macroliti superiori a 5 mm. È aggravato da infiammazione e violazione della motilità della cistifellea. Vi sono già alcuni sintomi non specifici: dolore doloroso, amarezza nella bocca, pesantezza nell'ipocondrio destro, derivante da un errore nella dieta, una tendenza a flatulenza, frequente diarrea e costipazione. Quando un attacco, improvvisamente, i dolori insopportabili si verificano improvvisamente, si irradiano al braccio destro e alla scapola, accompagnati da nausea, vomito ripetuto, che non porta sollievo. Provoca un attacco di alcol e la ricezione di cibi grassi, agitazione, guida, stress psico-emotivo o peso.

rilevamento pazienti makrolitov serve litotrissia (frammentazione in presenza dell'unità e alcune pietre) sciogliere concrezioni o perno (pin litholysis). Con questo metodo, il solvente viene introdotto nella vescica o nei condotti. Sciogliete solo pietre di colesterolo di qualsiasi dimensione. Per la procedura, un etere metiltretbutil in presenza di pietre nella vescica e nell'etere propionato Nei dotti biliari.

Pietre nella cistifellea

Come già osservato, mangiare cibi con alto contenuto di colesterolo, grassi e carboidrati raffinati, modalità erratica e nutrizione squilibrata influenzano il processo di formazione del calcare. Con sintomi di colelitiasi, il trattamento con la dieta è necessario in tutte le fasi della malattia. Come accennato in precedenza, nelle fasi iniziali del fango biliare, è possibile regolare completamente la composizione della bile e prevenire la formazione di calcoli. Nella fase di alimentazione dei microliti e uso di droghe, è possibile modificare la composizione della bile e dissolverli e, con le pietre formate, stabilizzare la loro crescita e prevenire le esacerbazioni (colica biliare).

Vediamo, che tipo di dieta per la colelitiasi può essere prescritto? La dieta di base è Tabella numero 5 e la sua varietà a seconda dello stadio della malattia. Certamente, con la colelitiasi non è permesso mangiare cibi contenenti colesterolo e si raccomanda di arricchire la dieta con fibre vegetali. Pietre di colesterolo si trovano nelle persone con eccesso di cibo, abusando di grassi animali, carni grasse, uova e caviale. Escludeva come alimenti acute e grassi, tuorli e scarsa tollerabilità limitato agli oli vegetali, che hanno un effetto coleretico marcata e può provocare un attacco di calcoli biliari cistifellea.

Il trattamento della dieta con pietre nella cistifellea fornisce:

  • Limitazione dei grassi a 80 g (75% degli animali, verdura - 25%).
  • Aumento delle fibre alimentari (a causa di frutta e verdura).
  • Aumentare il contenuto di prodotti con sali di magnesio.
  • Per eliminare la stagnazione della bile, mangiare fino a 6 volte al giorno.
  • Non è raccomandato bere bevande alcoliche (anche in quantità "piccole").
  • Non consentire l'aumento di peso. Con concomitante obesità Il valore energetico della dieta deve essere ridotto, limitando la quantità di grassi (70 g) e di carboidrati (250-300 g). La perdita di peso influenza favorevolmente il decorso della colelitiasi.
  • La litogenicità della bile viene eliminata dall'uso prolungato acido chenodeossicolico e acido ursodesossicolico (non meno di 6 mesi).

Al primo stadio della malattia non ci sono cibi proibiti, ma è necessario osservare la dieta, perché mangiare in un determinato momento stimola la secrezione della bile e la funzione motoria della vescica.

Al di fuori della riacutizzazione, un moderato brivido della cistifellea e del fegato, una normalizzazione della funzione dell'escrezione biliare e un livello di colesterolo, che fornisce una base Tabella numero 5. Questa è una dieta fisiologicamente nutriente, in cui viene fornito un apporto alimentare frazionato, che contribuisce a un deflusso regolare della bile. Il contenuto calorico del cibo è 2400-2600 kcal (proteine ​​- 80 g, grassi - 80 g, carboidrati - 400 g).

Assunzione limitata di sale (10 g), grassi (specialmente refrattari), liquidi entro 1,5-2 litri. I piatti sono cucinati con bollito, cotto a vapore e già cotto senza crosta. Le verdure per i piatti non passano e macinano solo verdure ricche di cellulosa, oltre a carne filata. Richiede un regime chiaro e assunzione di cibo 5-6 volte al giorno.

Poiché è necessario stimolare moderatamente l'escrezione biliare e prevenire la comparsa di calcoli, la dieta prevede:

  • Una grande quantità di fibra (dovuta al consumo di frutta e verdura), che è particolarmente necessaria in presenza di stitichezza. Inoltre, la crusca viene aggiunta alla dieta.
  • Insalate e pinzimonio, condite con olio vegetale non raffinato (hanno bisogno di essere cambiate, l'olio d'oliva è di particolare valore).
  • Qualsiasi verdura, bacche e frutta.
  • L'uso di prodotti di latte acido e alimenti vegetali per ottenere una reazione alcalina della bile. A questo proposito, i prodotti a base di cereali e i prodotti a base di farina che alcalinizzano la bile sono svantaggiosi, in relazione a ciò, questi prodotti dovrebbero essere limitati, specialmente se vi è un eccesso di peso.
  • Dovresti dare la preferenza a grano saraceno, miglio, farina d'avena e cereali d'orzo e pane di grano, che, tra le altre cose, fornisce al corpo il magnesio.
  • L'introduzione di una quantità sufficiente di proteine ​​(pesce magro, carne, fiocchi di latte, proteine ​​di pollo) e oli vegetali, che aumentano la produzione di acidi biliari endogeni. Le pietanze sono consentite dai bianchi d'uovo, la restrizione riguarda i tuorli - con ipercolesterolemia pronunciata, solo 0,5 tuorli per piatto possono essere assunti giornalmente.
  • Mangiare cibi ricchi vitamina A (latte, panna, ricotta, panna acida, burro).
  • Conformità con un regime sufficiente di bere (fino a 2 litri al giorno), che impedisce il ristagno della bile, così come i principi di nutrizione regolare e frazionata.

Dalla dieta sono esclusi:

  • prodotti con olii essenziali (aglio, agrumi);
  • piatti altamente estrattivi (tutti i brodi, decotti di cavoli);
  • verdure con un alto contenuto di acido ossalico (acetosa, spinaci);
  • dolce, pasta corta e sfoglia;
  • carne grassa e sottoprodotti contenenti colesterolo (fegato, reni, cervello), tutti i cibi fritti;
  • alcol;
  • carboidrati facilmente digeribili (zucchero, marmellata, confetteria, miele, caramelle).

dieta magnesio colelitiasi (specialmente indicata se c'è costipazione e discinesia a svuotamento insufficiente della vescica) si basa sulla Tabella №5, ma arricchito alimenti contenenti magnesio: pane crusca e pane di farina di frumento, crusca, macinati, cereali di grano saraceno e miglio, brodo di crusca, verdura e frutta, compresa frutta secca).

Tutti questi prodotti stimolano escrezione biliare, migliorare la funzione motoria della cistifellea e l'intestino, che in ultima analisi contribuisce alla rimozione del colesterolo dalle quali al ristagno della bile formata calcoli biliari. Tuttavia, la dieta di magnesio non è prescritta se disponibile gastrite, enterocolite con fermentazione e diarrea, così come durante il periodo di esacerbazione.

Dieta nella colelitiasi durante una esacerbazione

Con esacerbazione di SCI il primo giorno con l'obiettivo di massimo scuotimento, il tratto gastrointestinale è completamente affamato. In questo giorno puoi bere tè leggero, succhi diluiti, brodi di rosa selvatica. Per 2-3 giorni è prescritta una variante anti-infiammatoria - Dieta №5В, Esclusi eventuali stimoli meccanici e chimici. È consigliato per un breve periodo di massimo 5 giorni.

Limita i carboidrati a 200 g (a causa di semplici - zucchero, marmellate, miele, marmellata), riduce le proteine ​​(fino a 80 g), così come la quantità di grasso. Il cibo è preparato senza sale e solo strofinato: sotto forma di soufflé, purè di patate e zuppe di muco. È importante osservare la frazionalità del cibo (almeno 5 volte) e assumere piccole quantità di cibo. Contenuto calorico a livello di 1600 kcal, è previsto l'uso di liquido (2-2,5 l / giorno).

Nella dieta vengono introdotti solo:

  • cibo leggermente macinato sull'acqua e senza olio;
  • zuppe mucose (a base di farina d'avena, riso e semola);
  • porridge di purè liquido (farina d'avena e riso) con l'aggiunta di latte;
  • gelatina, succhi vegetali, composte con purea di frutta;
  • gradualmente introdotto carne cotta grattuggiata (un po '), ricotta a basso contenuto di grassi, pesce bollito;
  • pane o biscotti di grano.

Successivamente, la dieta terapeutica si espande e l'ottavo giorno i pazienti vengono trasferiti Dieta 5A, e poi sulla base Tabella numero 5.

Con GBS nel processo patologico coinvolti sistema gastroduodenale, pancreas e intestino. pancreatite è più spesso osservato nelle donne di età 50-60 con obesità e iperlipidemia. Con la colelitiasi e la pancreatite viene utilizzata una varietà di Tabella 5 - Tabella №5П. È caratterizzato da una restrizione ancora maggiore di grassi e carboidrati, che stimolano la funzione del pancreas. Inoltre, le sostanze estrattive (brodo di cavoli, brodi di carne e pesce) e fibre grosse di verdure sono limitate. Con l'obesità, si raccomanda di ridurre l'apporto calorico della dieta a causa di una significativa restrizione dei carboidrati. Tutti i piatti sono cotti a vapore o bolliti e schiacciati.

a colecistite calcicola, che tende a esacerbazioni frequenti, raccomandare un trattamento chirurgico. Nel periodo postoperatorio di recupero, la dieta del paziente è molto importante. Dopo 12 ore dall'intervento, è consentito bere acqua senza gas a piccoli sorsi (fino a 500 ml al giorno). Il secondo giorno nella dieta introducete il kefir a basso contenuto di grassi, il tè non zuccherato, la gelatina - in porzioni non più di 0,5 tazze con una periodicità di 3 ore.

In 3-4 giorni già consentito l'assunzione di cibo e di cibo organizzata a 8 volte al giorno in porzioni 150 g: purè di patate (semiliquide), zuppe grattugiato, strapazzate albumi, strofinato pesce bollito, gelatine di frutta. Dai liquidi puoi bere succhi diluiti (mela, zucca) e tè con zucchero. Il quinto giorno vengono introdotti biscotti e pane di grano essiccato. Una settimana più tardi aggiungere cereali sfilacciati (grano saraceno, avena), bolliti scorrere, ricotta, yogurt, yogurt e puree di verdure. Dopo questo, il paziente può essere trasferito a Tabella № 5А, un po 'più tardi Tabella numero 5.

Dopo l'operazione, come le conseguenze di esso, sono possibili lesioni delle vie biliari: colangite e coledocolitiasi - la formazione di pietre nel dotto biliare comune, che si manifesta con dolori coliche, itterizia, febbre e brividi. Se la coledocolitiasi non viene eliminata urgentemente, l'ascendente colangite.

In considerazione della predominanza della malattia sottostante o concomitante, Tabelle №5А o №5V. Sono esclusi alimenti ricchi di colesterolo, fibre grossolane, oli essenziali, che causano fermentazione, fonti di sostanze estrattive. Il cibo viene preparato solo purè. Piatti di carne solo tritati o asciugati, e il pesce bollito è consentito un pezzo. Limitare il numero di piatti di verdure e lasciarli solo sotto forma di purea bollita. I frutti sotto forma di bacelli, le composte con purea di bacche e frutta e le mele sono cotte solo.

Dopo colecistectomia, se disponibile duodenite e pancreatite nominare risparmiando Dieta n. 5CH. È usato fino a 3 settimane prima dell'abbattimento del dolore e della dispepsia. Successivamente, viene assegnato il numero di tabella di base 5.

Se dopo colecistectomia ci sono fenomeni di ristagno della bile, raccomandare Tabella n. 5 L / F Grasso lipotropico Promuove l'intensificazione della secrezione biliare, ha un effetto lipotropico. Questa è una dieta fisiologicamente completa, ma il contenuto di carboidrati semplici è limitato e il contenuto di grassi (in proporzione, animali e vegetali) è aumentato. Oltre ai piatti di vapore vengono introdotti e cotti, e per stimolare la secrezione biliare - spuntini non taglienti e non salati. Sono ammessi l'uso di pasta e cereali friabili, verdure al forno e frutta fresca. Il cibo non è schiacciato. Esclude la frittura. Pasti in piccole porzioni.

Ti Piace Di Erbe

Il Social Networking

Dermatologia