Lo scarico sanguinante in menopausa è uno dei motivi più frequenti per cercare un medico tra le donne sopra i 50 anni. Questo sintomo è un segno di grave malattia pelvica.

Una costante perdita di sangue può portare a problemi di salute e portare a un significativo deterioramento della qualità della vita.

Cause patologiche

Il climax o la menopausa è un periodo nella vita di una donna, quando la sua funzione riproduttiva svanisce gradualmente. L'età media della menopausa è di 50 anni. In alcune donne, la menopausa può iniziare molto prima a causa di una predisposizione ereditaria o di un farmaco. A proposito del culmine artificiale parliamo dopo la rimozione delle ovaie - gli organi che producono gli ormoni femminili di base.

La menopausa è l'ultima mestruazione nella vita di una donna. È determinato retrospettivamente dopo la cessazione del sanguinamento ciclico per 12 mesi. Dopo l'inizio della menopausa, non dovrebbero esserci perdite di sangue. Anche un lieve scarico rosso o marrone dal tratto genitale indica lo sviluppo di una grave patologia.

Cause di scarico sanguinante durante la menopausa:

  • trauma alla vagina;
  • malattia cervicale;
  • mioma uterino;
  • processo iperplastico dell'endometrio;
  • polipi dell'endometrio;
  • tumori maligni dell'utero;
  • tumori ovarici;
  • prendere medicine

Tutte queste ragioni possono provocare l'apparizione di una scarica sanguinosa dalla vagina nelle donne sopra i 45 anni. Consideriamo in dettaglio ciascuno dei fattori che contribuiscono allo sviluppo di sintomi spiacevoli.

Lesioni della vagina

Con l'inizio della menopausa, i livelli di estrogeni diminuiscono nelle donne. La mancanza di questo ormone porta alla comparsa di secchezza della vagina e danni frequenti alla sua membrana mucosa. Lo scarico sanguinante in questa patologia si verifica dopo un rapporto sessuale o un esame incurante del medico. La patologia è accompagnata da un forte disagio nella vagina. Il trattamento non è richiesto. Per prevenire l'aridità della vagina, puoi usare creme ad alto contenuto di estrogeni.

Malattie della cervice

L'ectopia della cervice si verifica nelle donne in perimenopausa, quando le mestruazioni non si sono ancora completamente fermate. Sullo sfondo di un ciclo irregolare, di tanto in tanto ci possono essere supposte dal tratto genitale. Una tale macchia può durare per diversi giorni, dopodiché la macchia si ferma.

Lo scarico acquoso abbondante dal tratto genitale, in combinazione con il gonfiore periodico, può parlare dello sviluppo del cancro cervicale. Questa malattia per lungo tempo è asintomatica. Spesso il cancro cervicale si fa sentire solo nelle ultime fasi della malattia. Lo scarico sanguinolento può verificarsi anche dopo il rapporto sessuale ed è accompagnato da un dolore moderato nella zona del sacro e della vita.

Mioma dell'utero

Il mioma è un tumore benigno dell'utero, costituito da cellule alterate del miometrio. La malattia si fa sentire dalle abbondanti mestruazioni nella perimenopausa e dall'aspetto di una scarica sanguinolenta dopo la cessazione della produzione di ormoni. Con miomi di grandi dimensioni, il dolore cronico nella zona del seno, sacro e vita è possibile.

Processo iperplastico dell'endometrio

La proliferazione dello strato interno dell'utero è una delle cause più frequenti di sanguinamento nelle donne dopo 45 anni. Le allocazioni possono essere di diversa intensità fino allo sviluppo del sanguinamento. Se il processo è prolungato, si può sviluppare anemia.

Polipi endometriali

Lo scarico marrone dal tratto genitale durante la menopausa può essere un segno di crescita di polipi. I polipi si trovano nel 20% di tutte le donne nella perimenopausa. La malattia è spesso associata a processi iperplastici e infettivi nell'endometrio.

Tumori maligni dell'utero

Il cancro dell'utero e altre neoplasie si trovano principalmente nelle donne in menopausa. Nelle fasi iniziali, la malattia è asintomatica. Lo scarico sanguinoso si verifica nelle ultime fasi della malattia. Il carcinoma endometriale è caratterizzato da una scarica di sporco grigio e giallo senza altri segni di infiammazione nella cavità uterina. Quando il processo si diffonde agli organi vicini, i dolori appaiono nell'addome inferiore e nella regione del sacro.

Tumori delle ovaie

Le neoplasie delle ovaie che producono ormoni possono essere la causa della comparsa di una scarica sanguinante durante la menopausa. L'emergere di tali tumori porta a un "ringiovanimento" esterno di una donna. Un improvviso miglioramento delle condizioni della pelle e dei capelli in combinazione con il sanguinamento in menopausa è un sintomo allarmante che richiede un aiuto specialistico immediato.

Cause fisiologiche

Nel corpo di una donna, due importanti ormoni, estrogeni e progesterone, funzionano insieme. Con l'inizio della menopausa nelle donne, c'è un deficit pronunciato di progesterone. In questo contesto si forma un eccesso relativo di estrogeni, che porta alla comparsa di sanguinamento nella menopausa. La causa dello sviluppo di sanguinamento può anche essere atrofia dell'endometrio, aumentando la densità dei suoi vasi e aumentando la permeabilità dei capillari. Una scarica sanguinolenta moderata può andare avanti per un anno, dopodiché dovrebbe fermarsi completamente.

Le donne che assumono vari farmaci ormonali possono eliminare la scarica sanguinolenta per eliminare i sintomi della menopausa. Scariche irregolari moderate sono considerate una variante della norma. Se i sintomi spiacevoli aumentano, dovresti smettere di prendere il farmaco e consultare un medico.

diagnostica

Per scoprire le cause della perdita di sangue, devi rivolgerti a un ginecologo. Dopo l'esame, il medico può raccomandare i seguenti esami:

  • hemostasiogram;
  • determinazione del livello di ormoni;
  • definizione dei primi segnali nel sangue;
  • colposcopia (esame cervicale);
  • Isteroscopia (esame della cavità uterina);
  • biopsia endometriale;
  • ultrasuoni;
  • MR.

Metodi di trattamento

La scelta del metodo di terapia dipenderà dalla patologia rivelata e dalla gravità del processo patologico. Se lo spotting non si ferma e porta all'anemia, viene eseguito un curettage diagnostico della cavità uterina. Durante la procedura, il medico elimina l'eccesso di endometrio e invia il materiale alla ricerca in laboratorio. Dai risultati di una biopsia sarà possibile determinare la causa della scarica sanguinante e prendere una decisione sull'ulteriore gestione del paziente.

La terapia conservativa viene eseguita in assenza di lesioni organiche degli organi pelvici. In questa situazione, vengono prescritti farmaci che causano il vasospasmo e riducono la perdita di sangue. Anche nella pratica medica vengono attivamente utilizzati fondi che riducono la fragilità dei capillari e la permeabilità della parete vascolare.

Il trattamento chirurgico viene eseguito nel rilevamento di tumori dell'utero e appendici. Nel periodo della menopausa, le operazioni di salvataggio degli organi di solito non vengono eseguite. Non vi è alcun motivo per salvare l'organo e quindi creare un maggiore rischio di recidiva della malattia. Dopo l'inizio della menopausa, il metodo prioritario del trattamento chirurgico è la rimozione dell'utero con o senza appendici.

Scarico sanguinante in menopausa

Molti poeti e scrittori definiscono la donna un mistero della natura, ma ancor più misterioso e complesso è l'organismo femminile, che per tutto il periodo della vita può cedere ripetutamente alla ristrutturazione ormonale. Nel periodo della pubertà, le mestruazioni iniziano, nello stato riproduttivo - il portamento del bambino e il parto vengono trasferiti, e in età adulta - arriva il periodo del climaterio. Con l'inizio della menopausa, il livello degli ormoni femminili nel corpo diminuisce e il numero di uova prodotte diminuisce. La funzione genitale del gentil sesso finisce. Per molte donne che entrano in menopausa, i suoi sintomi sono familiari, come vampate di calore, salti emotivi, cadute di pressione, ridotta resistenza del corpo e fragilità delle ossa. Manifestazioni più gravi possono essere evidenti con la menopausa.

Ora non stiamo parlando di una scarica sanguinolenta in premenopausa, perché per ora è ancora un processo abbastanza naturale sono mensili, quando le ovaie non hanno completamente fermato la produzione di uova. Ma ogni anno l'endometrio nell'utero diventa più sottile e piatto, cessa di dividersi negli strati principali e funzionali, cessare di espellere gli ormoni sessuali e di terminare il ciclo mestruale. Per la secrezione sanguinante durante la menopausa, la causa può essere una malattia molto grave, quindi quando si spalmano le mutande per la prima volta, è necessario prendere immediatamente un appuntamento con un ginecologo.

Fondamentalmente, tali sintomi possono essere eliminati dal punto di vista medico, ma ignorarli e trattarli in modo irresponsabile non ne vale la pena, poiché a volte anche piccole escrezioni possono indicare la presenza di formazioni maligne negli organi genitali femminili.

Perché il sangue è destinato alla menopausa?

Scarico non sempre sanguinoso o zuccherino sulla margherita o pantaloncini escono dalla vagina, la loro fonte può diventare l'uretra o l'ano. Per un periodo di menopausa, tali situazioni sono frequenti.

Per assicurarsi della presenza di secrezioni dai genitali, un tampone igienico dovrebbe essere inserito nella vagina, se dopo l'estrazione ci sono tracce di sangue su di esso, si dovrebbe contattare immediatamente uno specialista.

Scarico sanguinoso dopo la menopausa e durante esso può essere sintomi di tali malattie:

  • infettivo e infiammatorio (vaginite, vulvovaginite, gonorrea, infezione da clamidia, tricomoniasi);
  • proliferazione anormale dell'utero mucoso e della sua cervice;
  • fibromia nell'utero;
  • Cancro sulla cervice e nell'organo stesso;
  • formazioni oncologiche nell'endometrio.

Consideriamo più in dettaglio ciascuna delle cause della secrezione sanguinante durante la menopausa.

Infiammazione e malattie infettive

Durante la menopausa possono comparire malattie infettive, indipendentemente dal fatto che la donna abbia una vita sessuale attiva o meno, perché durante questo periodo, sullo sfondo dei cambiamenti ormonali e della mucosa atrofizzata, la composizione della microflora della vagina cambia. Quando la resistenza globale dell'organismo diminuisce, i batteri patogeni si moltiplicano più attivamente e catturano nuovi territori. Per le perdite di sangue in menopausa, tali malattie possono diventare la causa:

  • vaginite batterica;
  • tricomoniasi;
  • infezione da clamidia;
  • gonorrea.

La temperatura corporea può aumentare, ad eccezione delle perdite di sangue, possono apparire impregnazioni verdi, giallognole e bianche sulle mutande che emanano un odore sgradevole. Inoltre, vi è aridità nella vagina, dolore durante il sesso, prurito e arrossamento dei genitali esterni.

La causa dell'infiammazione può essere:

  • infezioni virali;
  • uso di antibiotici;
  • relazioni sessuali indiscriminate;
  • siringatura eccessiva;
  • uso di contraccettivi sotto forma di candele e creme;
  • diabete mellito;
  • in sovrappeso;
  • cambiamenti ormonali;
  • eccessiva attività sessuale, che porta a traumi della mucosa;
  • esame di bassa qualità e traumatico del ginecologo;
  • l'aborto.

polipi

Lo scarico sanguinante nella postmenopausa può manifestarsi a causa di un'anormale proliferazione dei tessuti della mucosa uterina e del suo collo o a causa dei cosiddetti polipi. Questa crescita si verifica a causa di un cambiamento nel background ormonale o la presenza di infiammazione nella localizzazione del polipo. Ci sono anche casi in cui si verificano polipi sul sito di danno fisico dell'utero mucoso. La presenza di queste lesioni benigne può essere determinata solo dal ginecologo durante l'esame, poiché non portano disagio fisico e sensazioni di dolore. Ma la ragione per andare dal medico può essere l'assegnazione del sangue durante i rapporti sessuali, così come prima e dopo le mestruazioni.

È importante in tempo per cercare aiuto da un medico per eliminare i tumori benigni prima che diventino maligni.

fibromiomi

Nel macchiare dopo la menopausa può essere una causa di fibromi uterini, ma alcuni casi sono molto rari, la maggior parte dei fibromi si sviluppano prima o durante la menopausa. Ciò si spiega con il fatto che una formazione di buona qualità colpisce il tessuto muscolare dell'utero, e dopo la funzione di attenuazione delle ovaie e tumori dell'utero nel suo apporto di sangue inferiore, che porta alla riduzione e la progressiva scomparsa dei fibromi.

Causa grave sanguinamento vaginale durante la menopausa può fibroma caso per eliminare i sintomi di disagio di questo periodo i fitoestrogeni donna prescritto ormoni e rimedi omeopatici a base.

oncologia

La formazione maligna nella vagina durante la menopausa compare nelle donne sopra i 60 anni. Nella fase iniziale non ci possono essere sensazioni spiacevoli, a tempo debito il paziente potrebbe lamentarsi che sono apparsi scarichi acquosi e sanguinosi di diversa intensità e regolarità. Nella fase successiva, una donna avverte un oggetto estraneo nella vagina e dolore quando urina. La presenza di questi sintomi è un'occasione per andare urgentemente da uno specialista.

Per le secrezioni di sangue con menopausa, la causa può anche essere una neoplasia sulla cervice. La peculiarità dello scarico di questa malattia è:

  • colore rosso delle escrezioni;
  • l'odore della carne marcia;
  • dolore con il sesso.

Questa è una malattia molto grave, da cui il 30% dei pazienti con questa diagnosi sta attualmente morendo. È causato dal virus del papilloma umano e nelle fasi iniziali la donna non ha assolutamente sintomi. Per prevenire l'insorgenza del cancro cervicale, è necessario visitare regolarmente un ginecologo e sottoporsi a esami speciali.

Nella fase iniziale, le donne sviluppano uno scarico acquoso, quindi diventano sanguinolente, e allo stadio avanzato compaiono impurità purulente.

Se la causa è tampone di sanguinamento uterino oncologia, la menopausa è il principale trattamento per la sua completa rimozione, nella fase iniziale utilizzando la radiazione e la terapia ormonale. Senza un trattamento adeguato, il cancro può passare attraverso il sangue e la linfa agli organi della cavità addominale.

Ci sono una serie di ragioni che possono contribuire allo sviluppo di tumori maligni nel sistema riproduttivo delle donne:

  • assenza di gravidanza, parto e allattamento;
  • inizio prematura o ritardata delle mestruazioni;
  • inutilità;
  • obesità dovuta al diabete mellito con ipertensione;
  • Oncologia con il parente più prossimo sulla linea femminile;
  • malattie ginecologiche.

diagnostica

Se ci fossero spotting in menopausa, la prima cosa da fare è andare dal tuo ginecologo. Dopo un esame approfondito da parte del medico, possono essere programmati ulteriori esami:

  • hemostasiogram;
  • analisi per la concentrazione di ormoni;
  • analisi sui primi marcatori nel sangue;
  • Esame della cervice e della vagina con un microscopio;
  • isteroscopia;
  • asportare parte dell'endometrio per ulteriori esami al microscopio;
  • diagnostica ad ultrasuoni;
  • ottenere un'immagine tomografica usando il fenomeno della risonanza magnetica.

Come trattare il sanguinamento?

Il trattamento di un paziente con spotting durante la menopausa dipende dalla causa della loro insorgenza e intensità. Se il sangue viene rilasciato senza una sosta, e questo porta ad anemia, poi tenuto curettage di diagnosi, il medico rimuove l'eccesso di strato dell'endometrio e una parte del biomateriale viene inviato allo studio, durante il quale stabilire la causa del sanguinamento. Di solito dopo aver raschiato le donne fino a 50 anni è possibile prescrivere ormoni del corpo giallo e quelli più anziani - androgeni per sopprimere la funzione sessuale.

Se gli organi pelvici non sono interessati, viene eseguito un trattamento conservativo. Il paziente viene prescritto farmaci che spasmodify i vasi sanguigni e ridurre la perdita di sangue, inoltre, possono essere prescritti farmaci che rafforzano le pareti dei capillari.

Formazioni maligne nell'utero e appendici sono un'indicazione diretta per l'intervento chirurgico. Durante la menopausa, i medici di solito non cercano di eseguire operazioni di salvataggio degli organi per prevenire la ricaduta della malattia. Più spesso nella menopausa, l'utero o l'utero viene rimosso insieme alle appendici.

Quale allocazione è possibile con la menopausa

cambiamenti ormonali legati all'età portano al fatto che, con l'inizio della menopausa nelle donne appaiono le specifiche malattie associate con la violazione dei vari organismi. In particolare, la dimensione dell'utero e delle ovaie diminuisce, la produzione di muco nella cervice diminuisce. A causa di ciò, il volume delle secrezioni normali diminuisce con la menopausa. Ma a causa della secchezza della vagina, il rischio di malattie infiammatorie, aumenta la formazione di tumori. Le escrezioni patologiche sono possibili. Per cambiare la loro natura durante la menopausa deve prestare particolare attenzione.

Selezione normale

Lo scarico vaginale nelle donne di qualsiasi età è un indicatore dello stato di salute riproduttiva. L'estinzione della funzione riproduttiva del bambino si riflette nella produzione di muco nella cervice. Continua a svolgere il suo ruolo protettivo, impedendo la penetrazione di agenti infettivi negli organi. Tuttavia, il volume di esso diminuisce al punto che durante questo periodo, le donne sviluppano secchezza vaginale.

Si ritiene che durante muco menopausa sono normali quando la quantità non superiore a 2 ml per giorno, sono trasparenti (può essere debole colorazione giallastra causa dell'aria ossidazione muco). Inoltre, non dovrebbero avere un forte odore. La composizione degli escrementi comprende non solo il muco, ma anche il plasma e la linfa, quindi assomigliano a un decotto di riso in consistenza.

La leucorrea normale con la menopausa non causa a donne sensazioni sgradevoli, irritazione dei genitali.

Tipi di scariche patologiche

A seconda della natura della patologia, possono comparire i seguenti tipi di dimissione:

  • mucose (se sono troppo scarse o troppo abbondanti, hanno una consistenza di schiuma, odore cattivo);
  • purulento (denso, ha una tonalità grigiastro-verde, un odore acuto);
  • formaggio (bianco, con grumi, ha un odore acre);
  • insanguinato (colore da rosso vivo a marrone, appare sotto forma di sifilide, unguento o sanguinamento).

I più pericolosi sono le macchie, specialmente nel periodo postmenopausale, quando non possono essere confusi con le mestruazioni.

Scarico sanguinante nel periodo della premenopausa

Approssimativamente a 45-50 anni, la donna ha ancora le mestruazioni, ma la regolarità del loro arrivo è disturbata a causa dell'instabilità dei processi ormonali nel corpo. Il volume e la durata della scarica sanguinante fluttua. Possono essere imbrattati di marrone per meno di 2 giorni, e la volta successiva - con abbondante rosso bordeaux, andare avanti senza fermarsi per 2 settimane. Oltre alla mestruazione irregolare, con la menopausa, la comparsa di una scarica ematica può verificarsi se una donna assume la terapia ormonale sostitutiva per alleviare le vampate di calore e altri disturbi di questo periodo.

Durante la premenopausa, le donne spesso sviluppano malattie endocrine che aumentano il cambiamento ormonale. Interrompere la produzione di ormoni porta ad un metabolismo scorretto, derivante dalle scarse prestazioni dell'apparato digerente, dalla mancanza di vitamine. Tutto ciò causa l'apparizione di una scarica sanguinolenta irregolare.

Origine del sanguinamento nel periodo postmenopausale

Con la fine delle mestruazioni e l'aggiustamento ormonale, i fattori fisiologici che potrebbero portare alla comparsa di una scarica sanguinante scompaiono in una donna. Ora diventano solo un sintomo di patologia (malattie dell'utero o appendici).

warning: Quando ci sono tracce di sangue nelle donne durante la postmenopausa, ritardare una visita dal medico è particolarmente rischioso. La causa più formidabile di tali secrezioni può essere il cancro uterino. Posticipando la visita al ginecologo, cercando di risolvere in qualche modo in modo indipendente il problema, la donna perde tempo prezioso per il rilevamento tempestivo e la rimozione del tumore.

Segni caratteristici di dimissione patologica

Nelle malattie dell'utero, danni alle membrane mucose, possibilmente distruzione di tessuti e vasi sanguigni. Ci sono focolai di infiammazione purulenta. Pertanto, le escrezioni patologiche hanno i seguenti sintomi:

  • consistenza acquosa;
  • presenza di schiuma, grumi di muco, pus verdastro o sangue;
  • odore sgradevole;
  • causare irritazione dei genitali esterni, arrossamento e prurito della pelle nella regione perineale;
  • c'è bruciore e prurito nella vagina.

Solitamente le secrezioni sono accompagnate da sintomi come difficoltà a urinare, accompagnate da un taglio nella vescica. Inoltre, possono verificarsi dolori addominali e lombari e, in alcuni casi, la temperatura corporea aumenta.

warning: Per il medico è necessario andare con urgenza, se appare donne in post-menopausa nelle secrezioni dal sangue, e mentre non ha preso farmaci HRT per alleviare i sintomi della menopausa. La presenza di un tumore nell'utero può indicare la comparsa di stitichezza e la ritenzione della minzione.

Cause di escrezioni patologiche

Le cause di dimissione anormale nelle donne dopo l'inizio della menopausa sono patologie associate a disturbi ormonali, malattie croniche degli organi genitali, malattie infettive degli organi pelvici, anomalie della natura endocrina.

Malattie associate a disturbi ormonali

Endometriosi. Durante l'intero periodo riproduttivo, la donna ha subito un rinnovo periodico della membrana mucosa dell'utero durante le mestruazioni. Ciò era dovuto all'alto livello degli ormoni sessuali femminili. Durante la menopausa, quando il livello di estrogeni nel corpo diminuisce bruscamente, l'endometrio diminuisce di volume, la sua crescita cessa. Pertanto, spesso con l'inizio della menopausa, la malattia recede, anche se una donna ha sofferto delle sue manifestazioni per molti anni.

Ma in alcuni casi, l'insufficienza ormonale (inadeguata produzione di progesterone nel corpo), al contrario, porta alla comparsa di endometriosi. Uno dei fattori provocatori è un disordine metabolico. L'estrogeno è prodotto nel tessuto adiposo, quindi l'obesità spesso porta all'endometriosi con la menopausa. Promuove l'eccessiva espansione dell'endometrio, così come il diabete mellito, l'ipertensione.

L'endometriosi può verificarsi nelle donne che hanno subito un intervento chirurgico per rimuovere l'utero e le appendici, si formano sul sito di cicatrici. Malattie infettive, indebolimento dell'immunità provocano anche la comparsa di endometriosi.

Con la menopausa, questa malattia causa la comparsa di macchie e più spesso - forti emorragie che portano all'anemia. A questa età, l'endometriosi è un presagio di cancro.

Mioma dell'utero. Tumore benigno sotto forma di nodi nel tessuto muscolare dell'utero. Quando aumenta, lo stomaco della donna cresce, i dolori compaiono nella sua parte inferiore, la digestione e la minzione sono disturbati. Un sintomo caratteristico del mioma è la comparsa di abbondanti secrezioni di sangue.

Erosione e displasia della cervice. L'erosione è associata alla distruzione degli strati superficiali dell'epitelio della cervice, e la displasia è il danno a tutti gli strati della mucosa. Con queste malattie, lo scarico bianco diventa abbondante, non ha odore, le impurità di sangue compaiono in esse.

Polipi nell'utero. La loro formazione può contribuire alla crescita dell'endometrio, raschiamento e danni all'utero in giovane età. In presenza di polipi, una donna durante la menopausa osserva una scarica bianca senza un odore con vene di sangue.

Video: come si formano i polipi dell'endometrio

Malattie oncologiche

Cancro cervicale Nelle prime fasi delle manifestazioni della malattia sono assenti. Con la menopausa, la scarica sanguinolenta è caratteristica e il più delle volte l'unico sintomo con cui può essere rilevato. Altri sintomi (dolore al basso ventre e all'osso sacro) appaiono più tardi.

Cancro dell'utero (Endometrio). Le allocazioni sono bianche, acquose all'inizio, poi il sangue appare in esse. Il sanguinamento aumenta, hanno coaguli purulenti.

Video: fattori che provocano l'emergere del cancro cervicale

Malattie infettive e infiammatorie degli organi genitali

Vulvovaginiti. Processo infiammatorio nella vagina. Durante il climax, la membrana mucosa della vagina diventa più sottile. A causa della mancanza di lubrificante, appaiono delle crepe sulla superficie, che si infiammano facilmente. Sviluppa la dysbacteriosis della vagina, in cui la microflora utile perisce. Quindi ci sono scarichi mucosi appiccicosi con una miscela di pus, con l'odore del pesce. Il colore dello scarico schiumoso è grigio, il pus dà loro una tonalità giallo-verde. La donna sperimenta bruciore, prurito e tutti gli altri sintomi di irritazione della superficie vaginale.

cervicite Infiammazione delle mucose della cervice. L'immunità nelle donne anziane è significativamente indebolita, l'infezione si diffonde rapidamente dalla vagina alla cervice. Se la malattia si innesca, si verificherà l'infiammazione dell'endometrio (endometrio) e delle appendici uterine. Un segno caratteristico della cervicite è una secrezione purulenta di colore giallo intenso, in cui sono presenti coaguli di sangue. Altri sintomi, ad eccezione delle escrezioni, con la menopausa potrebbero non esserlo.

mughetto (Candidosi). Sorge a causa dell'indebolimento dell'immunità e dell'interruzione della composizione della microflora vaginale. Lo sviluppo di fungo candida può contribuire a ipotermia, farmaci e altri fattori. Le allocazioni assomigliano alla massa di formaggio, hanno un caratteristico odore acre.

Infezioni sessualmente trasmesse

Come in gioventù, una donna in età della menopausa può essere infettata da tricomoniasi, gonorrea, clamidia e altre infezioni trasmesse durante i rapporti sessuali. Con una ridotta resistenza del corpo, i processi infiammatori si diffondono rapidamente dagli organi genitali esterni all'utero e alle appendici, colpiscono gli organi urinari.

Con tali malattie, sono possibili i seguenti scarichi:

  1. Tricomoniasi - acquoso, schiumogeno, bianco con una tonalità giallo-verde. C'è un forte odore sgradevole.
  2. Gonorrea - scarico denso grigio-verde purulento. Vi è un costante bisogno di urinare, prurito e bruciore nella vagina.
  3. Chlamydia. Le allocazioni possono essere chiare o bianche. La sconfitta delle vie urinarie porta al fatto che l'urina diventa torbida, ci sono rezi durante la minzione.

Diagnosi e prevenzione delle malattie genitali in menopausa

Dal momento che molte malattie hanno sintomi simili, quindi per capire la causa della scarica patologica, soprattutto per sbarazzarsi di loro, la donna non può indipendentemente. Una misura importante per prevenire la transizione delle malattie a una forma cronica è visitare un medico e sottoporsi a un esame 2 volte all'anno.

Gli ultrasuoni mostreranno la presenza di eventuali neoplasie patologiche. È possibile esaminare il collo e la cavità uterina con un colposcopio - un dispositivo ottico che illumina e ingrandisce l'immagine della superficie in esame. Gli esami del sangue stabiliscono la natura dell'infiammazione e dell'infezione, rilevano la presenza di oncologia.

Quale scarico è accettabile durante la menopausa?

Il climax è un periodo molto difficile nella vita di una donna. C'è una graduale estinzione della funzione riproduttiva e una complessa ristrutturazione dell'intero organismo sotto un mutato background ormonale. Una donna affronta segni sconosciuti, che causano molte domande.

Tali manifestazioni includono la scarica sanguinante in menopausa, che sono di colore e carattere diversi. In questa pubblicazione, considereremo in dettaglio quali opzioni sono considerate la norma e in quali circostanze è necessario consultare un medico.

Cosa devi sapere sullo scarico in menopausa

Il sistema riproduttivo di una donna dipende direttamente dagli ormoni sessuali. Le fluttuazioni dello sfondo ormonale forniscono un aggiornamento mensile dell'endometrio. Questo porta alle mestruazioni. La vagina e la cervice sotto l'influenza degli ormoni producono il muco necessario al funzionamento.

L'inizio medio della menopausa nelle donne arriva tra 45-50 anni. A quest'età, la signora ha una diminuzione dell'attività ormonale. Pertanto, nelle donne con menopausa la natura delle secrezioni varia.

Inoltre, in ogni fase della menopausa solo alcune varianti saranno considerate una norma. Se hanno un colore e un carattere diversi, dovresti consultare il medico. In alcuni casi, è necessario un trattamento immediato.

Climax ha 3 fasi o fasi:

  1. Premenopausa - il palcoscenico inizia con il momento delle prime manifestazioni di sbiadimento della funzione delle ovaie fino all'ultima mestruazione indipendente.
    Si ritiene che possa durare fino a 6 anni. Durante questo periodo, il corpo della donna si adatta gradualmente ai cambiamenti ormonali che si stanno verificando. La donna aveva i sintomi più vividi della menopausa: vampate di calore, ansia, nervosismo aumentato, affaticamento veloce anche dopo un leggero sforzo fisico.
  2. Menopausa - questa fase dura 12 mesi.
    È stabilito dal ginecologo solo dopo il fatto. Se entro un anno dall'ultimo mese indipendente non c'erano più le mestruazioni, allora c'era una menopausa.
  3. Postmenopausa - questa fase viene immediatamente dopo la precedente e dura fino alla fine della vita di una donna.

Considera l'assegnazione del climax che è possibile in ogni fase.

Cosa cercare nella fase di premenopausa

Durante la premenopausa in una donna, la durata del sanguinamento mestruale è ridotta e la durata degli intervalli è in costante aumento. Il motivo - una diminuzione graduale della produzione di estrogeni ovarici.

Con un livello ridotto dell'ormone, l'endometrio cresce più lentamente. Innanzitutto, l'intervallo è aumentato di diversi giorni, quindi di 2-4 mesi. Alcune donne hanno fino a sei mesi.

Una donna non dovrebbe essere preoccupata se ha una delle opzioni sopra elencate per andare con moderazione senza provare dolore o prurito. Se una donna ha uno scarico sanguinolento eccessivamente abbondante in caso di cause climateriche, deve essere stabilita visitando un ginecologo.

Quando le escrezioni nel periodo della menopausa sono di colore marrone scuro o verde, è necessario un trattamento ben scelto. Una donna non dovrebbe essere ritardata con la visita di un medico.

Inoltre, si dovrebbe prestare attenzione alla natura delle perdite vaginali. Gli esperti considerano normali solo le secrezioni mucose senza odore. Con tutte le altre opzioni, dovrai consultare un ginecologo. Di regola, è l'odore che può essere il primo segnale sul corso di un processo patologico nel corpo.

Cambiamenti nelle fasi della menopausa e postmenopausa

Durante la menopausa, le secrezioni cambiano. Diventano come un decotto di riso, che non ha odore. Normalmente sono trasparenti, ma non sono affatto acquosi. Deve avere una consistenza uniforme. Vanno in piccoli numeri. In questa fase della menopausa, questa manifestazione è facilitata dalla completa estinzione della funzione ovarica, nonché dai cambiamenti ormonali nel corpo.

Anche il culmine più "terribile" può essere sconfitto a casa! Basta non dimenticare due o tre volte al giorno.

Le allocazioni in menopausa dovrebbero normalmente essere ridotte. Nel corso del tempo, cessano del tutto o rimangono, ma in minima quantità. Lo scarico in postmenopausa dovrebbe essere assente o rimanere a malapena visibile.

Una donna sana all'età di 60 anni non percepisce più la menopausa e la dimissione come componenti della sua condizione. Le allocazioni non sono più disponibili e la menopausa continuerà fino alla fine della vita.

Cosa dovrebbe allarmare

Non sempre il periodo climaterico nella donna passa senza complicazioni e malattie. Abbastanza spesso, le donne affrontano patologie che segnalano alcuni problemi di salute. Ci sono un gran numero di cause che portano a escrementi che non sono normali.

I medici hanno unito tutte le cause nei seguenti gruppi:

  1. Cause ormonali.
    L'inizio della menopausa in molte donne è caratterizzato da uno squilibrio ormonale. In alcune donne, provoca iperplasia endometriale. Se non si inizia il trattamento in tempo, la malattia degenera in oncologia. Pertanto, è molto importante diagnosticare la malattia nel tempo. La prima campana della malattia sarà individuando con un colore marrone scuro.

Disordini metabolici
Le donne con diabete, obesità o ipertensione sono a rischio di sviluppare tumori maligni durante la menopausa.

  • Natura infettiva
    Durante il sistema immunitario delle donne la menopausa è indebolita, e di conseguenza, non v'è una buona occasione per raccogliere qualche tipo di infezione, provocando l'infiammazione. Lo scarico sanguinolento o liquido, come l'acqua, lo scarico giallo sporco, con un odore, indicano una lesione infettiva. Le allocazioni di colore giallo dovrebbero essere sempre allarmanti, come una ragazza, quindi una donna matura.
  • Quando una donna scopre almeno uno dei segni elencati, ha bisogno di rivolgersi urgentemente a un ginecologo.

    Tipi di scariche patologiche

    Affinché una donna sia in grado di spiegare correttamente a un ginecologo che tipo di scarico ha, si dovrebbe familiarizzare con la terminologia esistente.

    Gli specialisti li distinguono per colore e composizione:

    1. Sanguinante - ci sono una varietà di intensità: sbavature, tesori o sanguinamento.
      Il colore può essere rosso, marrone o nero. Le manifestazioni accompagnatorie frequenti sono odori sgradevoli e varie sensazioni dolorose. Può segnalare il cancro
    2. Cagliata - una sorta di sostanza, simile alla ricotta.
      A volte ha un odore acre. Sono sintomi di mughetto o altre patologie fungine.
    3. Purulento - ci sono una tonalità verde o giallastra.
      Consistenza come crema. Accompagnato da un fetore. Sintomi delle seguenti spiacevoli malattie: gonorrea, clamidia, vaginite di tipo batterico, ecc.
    4. Mucoso - abbondantemente traslucido o con una sfumatura leggermente giallastra, che spuma, ha un odore sgradevole, può essere accompagnato da prurito o dolore.
      Testimone della malattia dell'endometrio.

    Le manifestazioni patologiche possono essere con o senza odore. Ma l'odore è sempre la ragione per prendere un appuntamento con un ginecologo.

    È sempre pericoloso avvistare?

    Particolare attenzione è necessaria dopo la spotting menopausa. Indubbiamente, la causa principale di tali manifestazioni è la parziale funzionalità delle ovaie.

    Lo scarico prolungato o profuso allo stadio postmenopausale è un sintomo di una malattia ormonale o oncologica.

    Lo spotting più pericoloso dopo la menopausa. A questo punto le ovaie hanno completamente cessato le loro attività.

    Pertanto, l'assegnazione all'ultimo stadio della menopausa sono sintomi di malattie così pericolose come:

    1. Iperplasia - proliferazione dei tessuti uterini sullo sfondo di un declino degli ormoni femminili.
      Secondo il parere di esperti, grave compromissione dello sviluppo di iperplasia associata a un disturbo metabolico: diabete, obesità o ipertensione. Questa è un'altra ragione per pensare alla tua salute. Lo scarico sanguinante in queste gravi malattie può essere causato da grumi.
    2. Lo sviluppo di fibromi o polipi nell'utero è la causa della scarica sanguinante in menopausa, accompagnata da dolori al basso ventre.
      In postmenopausa, lo scarico acquoso nelle donne può anche segnalare tali malattie.
    3. La presenza di disturbi ormonali.
      Nel corpo umano, tutto è interconnesso. Problemi nella tiroide o del pancreas, così come interruzioni nella metabolismo glucidico e lipidico possono innescare gravi malattie. Il più difficile di loro è il tumore pituitario.
    4. Le malattie oncologiche degli organi genitali nelle prime fasi emettono secrezioni oscure durante la menopausa.

    Se si identificano questi sintomi, una donna dovrebbe visitare immediatamente un medico per diagnosticare con precisione. Particolarmente attenti alla loro salute durante la menopausa dovrebbero essere le donne che hanno avuto un'età riproduttiva di problemi ginecologici.

    La medicina moderna offre metodi efficaci per prevenire malattie così complesse. Tra cui la spirale intrauterina Mirena (IUD). Le donne installano lo IUD principalmente per prevenire gravidanze indesiderate. Ma durante il climax gravemente fuoriuscita, la spirale di Mirena viene utilizzata per prevenire l'iperplasia endometriale.

    Quando non dovresti andare nel panico

    Considera la possibilità di individuare dopo la menopausa e le cause della loro comparsa:

    1. Scarico bruno appare nelle donne durante il periodo di assunzione di farmaci ormonali che aiutano a far fronte ai sintomi della menopausa.
      È impossibile prendere tali farmaci costantemente, è necessario fare pause per diversi giorni. Durante tale pausa, potrebbe esserci una piccola quantità di ormoni nel sangue che, una volta ossidati, acquisiscono questo colore.
    2. La ruggine si verifica quando il livello di estrogeni diminuisce.
      Il livello insufficiente di questo ormone non consente lo sviluppo dell'endometrio e aiuta a indebolire i vasi sanguigni sulle pareti dell'utero. Quando la pressione sanguigna di una donna aumenta, alcuni vasi sanguigni scoppiano. Goccioline di sangue appariranno sulla biancheria.
    3. L'allocazione supposta in menopausa può essere non solo uterina.
      Poiché, in menopausa, la vagina diventa più sottile e secca, quindi durante il sesso vaginale senza usarlo può ferire lubrificante. Di conseguenza, il sangue del vascello bruciato appare sulla biancheria intima, come macchie rosa. In questa situazione, c'è dolore al cavallo.

    Lo scarico insanguinato nella menopausa postmenopausale provoca il verificarsi dello stesso. Dovrebbe essere noto che con il climaterico possono esserci sanguinamento dell'intestino o dell'uretra. A volte sono confusi con le mestruazioni. Le donne possono identificare in modo indipendente la causa del sanguinamento?

    Questo può rendere ogni donna con un tampone igienico. Se rimane pulito dopo alcune ore nella vagina, allora l'emorragia non viene dall'utero o dalla vagina. La signora ha diverse ragioni per le visite obbligatorie agli specialisti al fine di stabilire una diagnosi accurata.

    Lo scarico sanguinante che si osserva durante la menopausa può causare una varietà di cause. Inoltre, è necessario tenere conto del periodo climaterico e di altri fattori. Pertanto, non provare a diagnosticare autonomamente te stesso.

    È necessario ai primi sintomi di consultare uno specialista. Il ginecologo non eseguirà solo un esame, ma invierà anche all'ecografia e prescriverà i test necessari. Un simile approccio integrato aiuterà a diagnosticare la malattia in una fase iniziale, quando può essere curata. Vi auguriamo buona salute!

    Signore, speriamo che l'articolo ti sia stato utile. Se disponi di informazioni aggiuntive, condividilo nei commenti.

    Scarico insanguinato dopo la menopausa

    Tutte le donne sanno che la fine delle mestruazioni all'età di 50-55 anni si chiama climax. Questa è la fase successiva nella vita di ogni donna, nella quale molti trovano un gran numero di vantaggi. Tuttavia, a volte, dopo un po 'di tempo dalla fine delle donne mestruali, iniziano a preoccuparsi del sanguinamento dal tratto genitale. Considera perché ci sono spotting in postmenopausa e quanto sono pericolosi.

    fisiologia

    È molto importante capire che non tutti hanno lo stesso periodo di menopausa. In alcune donne, i periodi mestruali terminano bruscamente, in altri questo periodo di transizione o perimenopausa è prolungato per diversi mesi o addirittura un anno. In quest'ultimo caso, quelli mensili diventano irregolari e passano attraverso due o tre mesi, possono rimanere per 6-9 mesi e poi riprendere per un po '.

    Ci concentriamo sugli aspetti più importanti. Una menopausa stabile o menopausa è la completa assenza di mestruazioni per 12 mesi o più. Prima della scadenza di questo periodo, la secrezione sanguinante durante la menopausa è considerata la norma se non sono invitati e non durano più di 7 giorni - cioè, come al solito le mestruazioni fisiologiche. Semplicemente dopo ogni prossima mestruazione nella perimenopausa, inizia un nuovo conto alla rovescia per 12 mesi.

    Lo scarico sanguinante in menopausa postmenopausale o stabile non è la norma e richiede alcune misure diagnostiche, di cui parleremo in seguito. La menopausa più stabile, più sospetto è il sanguinamento in esso. Particolarmente allarmante sono i succhiasangue nelle donne dopo 5-10 anni o più di menopausa.

    patologia

    Considerare le principali cause di perdite di sangue nelle donne durante la menopausa.

    endometrio

    La patologia dell'endometrio è un nome complesso per condizioni anormali e malattie della mucosa della cavità uterina - endometrio. È quando lo strato funzionale dell'endometrio viene rifiutato che le mestruazioni ordinarie iniziano nelle donne in età riproduttiva. Questo processo è regolato dal lavoro delle ovaie e dai livelli degli ormoni sessuali.

    Nelle donne anziane, la funzione delle ovaie dovrebbe attenuarsi, il livello di estrogeni diminuisce, la mucosa uterina deve diventare più sottile e gradualmente atrofizzarsi. In varie varianti della patologia dell'endometrio, la mucosa uterina non è soggetta ai necessari cambiamenti atrofici, le sue cellule continuano a dividersi, ma questi processi non sempre vanno bene.

    La patologia dell'endometrio può essere suddivisa in diversi tipi:

    • Iperplasia endometriale - eccessiva proliferazione dell'endometrio dovuta alla divisione uterina cellule epiteliali eccessivo e anormale. Istologicamente o microscopicamente identificare i diversi tipi iperplasia - ghiandolare, cistica, cistica ghiandolare, atipico.
    • I polipi endometriali sono escrescenze endometriali a punta che insorgono a causa dello squilibrio ormonale e del processo infiammatorio locale nella cavità uterina. I polipi hanno anche una diversa struttura cellulare - ghiandolare, fibrosa, mista, atipica.

    Ognuna di queste condizioni deve essere diagnosticata e trattata in tempo, altrimenti alcuni di loro, in particolare iperplasie o polipi atipici, rischiano di svilupparsi in cancro.

    oncologia

    Questa è la causa più grave e pericolosa di sanguinamento in menopausa. È il suo primo tentativo di escludere i medici quando tali sintomi compaiono nei pazienti. Malattie maligne del corpo dell'utero sono varie:

    • Cancro dell'endometrio - cioè cancro delle cellule epiteliali della mucosa della cavità uterina. Questa è la più comune malattia oncologica del corpo dell'utero nelle donne anziane.
    • Il sarcoma dell'utero è una rara malattia maligna delle pareti dell'utero, caratterizzata da uno sviluppo molto rapido e da un decorso aggressivo.

    Cervice dell'utero

    La fonte della scarica sanguinante dal tratto genitale non è solo la cavità uterina, ma anche la cervice. Il sanguinamento può essere accompagnato dalle seguenti malattie della cervice:

    • Malattie infiammatorie della cervice - varie cerviciti e endocervicite. Un sintomo molto tipico è individuare dal tratto genitale dopo il rapporto sessuale.
    • I polipi cervicali sono crescite anormali dell'epitelio canalare cervicale, molto spesso accompagnate da una scarica sanguinolenta, sia dopo attività sessuale che senza fattori provocatori.
    • Il cancro cervicale è un'altra causa estremamente pericolosa di sanguinamento in menopausa.

    Va sempre tenuto presente che le mucose degli organi genitali in menopausa sono molto sottili, facilmente traumatizzate e possono sanguinare. Le lesioni possono apparire come risultato di rapporti sessuali, esame ginecologico, siringhe inetto, igiene aggressiva degli organi genitali esterni.

    Sangue liquido

    Il sanguinamento uterino può essere provocato non solo dalla condizione del sistema genitale stesso, ma anche da altre cause extragenital. Una di queste cause è vari disturbi del sistema di coagulazione del sangue:

    • La trombocitopenia è una diminuzione dei livelli piastrinici al di sotto del limite inferiore della norma.
    • La mancanza di fattori di coagulazione è la malattia di Willebrand e così via.
    • Mancanza di vitamina K.
    • Malattie del sangue maligne.
    • Prendendo alcuni farmaci

    Esistono alcuni gruppi di farmaci che influiscono direttamente o indirettamente sul sistema di coagulazione del sangue. Questi gruppi includono:

    • Anticoagulanti - eparina, eparina a basso peso molecolare, Warfarin e così via. Questi gruppi di farmaci sono prescritti ai pazienti dopo trombosi, operazioni gravi, con gravi malattie della coagulazione del sangue, malattie cardiovascolari.
    • I farmaci antinfiammatori non steroidei sono noti per tutti i farmaci per il dolore assunti a temperatura, sindrome del dolore, malattie infiammatorie di varie località. Questi farmaci comprendono Nimesulide, Diclofenac, Ibuprofen, Indomethacin e altri. Con l'uso prolungato, questi farmaci possono causare sanguinamento dal tratto gastrointestinale, dalla cavità uterina e da altre mucose.

    fisioterapia

    La fisioterapia è un buon metodo ausiliario per il trattamento di molte malattie, che fornisce un buon effetto analgesico, anti-infiammatorio e di guarigione delle ferite.

    Tuttavia, con un uso eccessivo, specialmente nella proiezione della vita e del basso addome, queste procedure possono provocare sanguinamento uterino. Molto spesso questo fenomeno è causato dalla terapia laser, UHF ed EHF, darsonval, ultrasuoni.

    Organi del bacino

    Non è raro che i pazienti vedano sangue sulla biancheria intima o sul tovagliolo, ma non ne comprendono appieno la fonte. A priori, le donne credono che stia individuando dal tratto genitale e fugga dal ginecologo. Infatti, la fonte di sanguinamento può essere:

    • Malattie del retto - emorroidi, ragade anale, cancro del retto. Queste malattie proctologiche possono spesso dare una scarica sanguinolenta, assunta dalle donne per sanguinamento uterino.
    • Malattie dell'uretra o dell'uretra - il polipo dell'uretra spesso non disturba le donne fino a quando non sanguinano.
    • Non c'è nulla di vergognoso nel fatto che il paziente si rivolga al ginecologo, che escluderà la patologia ginecologica e ridirigerà il paziente allo specialista adiacente.

    diagnostica

    Quando si verificano sanguinamenti e il sanguinamento più abbondante dal tratto genitale durante la menopausa, è necessario prendere urgentemente un appuntamento con un ginecologo. Inoltre, è necessario condurre i seguenti esami:

    • Esame ginecologico con prelievo obbligatorio di strisci dalla cervice uterina su cellule tumorali - citologia.
    • Se c'è il sospetto di cancro cervicale, deve essere eseguita una colposcopia - esame della cervice al microscopio con l'uso di alcuni campioni, se necessario - biopsia della cervice.
    • Esame ad ultrasuoni degli organi pelvici - ultrasuoni OMT. Questo è un metodo eccellente per la diagnosi precoce della patologia endometriale. Ci sono alcune norme per lo spessore dell'endometrio in postmenopausa, a seconda della durata della menopausa. Si ritiene che i primi 5 anni di menopausa, lo spessore dell'endometrio non dovrebbe superare i 5 mm, e in un periodo successivo - 3 mm. I polipi ad ultrasuoni e altre inclusioni patologiche nella cavità uterina possono anche essere chiaramente visti sugli ultrasuoni.

    La ricerca più accurata e affidabile in caso di sanguinamento dopo la menopausa è un esame istologico o microscopico dell'endometrio stesso. Per questo, vengono utilizzati diversi metodi per ottenere il materiale.

    Il più vecchio di loro è un raschiamento diagnostico separato della cavità uterina e del canale cervicale. Questa procedura è effettuata sotto anestesia, richiede la preparazione del paziente, è piuttosto traumatico.

    Esiste una procedura più semplice e meno invasiva: la biopsia dell'aspirazione dell'endometrio o una biopsia dell'ago dell'endometrio. Questa procedura avviene senza preparazione speciale del paziente, è semplice, veloce e quasi indolore. Il materiale ottenuto viene inviato allo studio da morfologi o istologi, che studiano i tessuti endometriali al microscopio e formulano il loro verdetto.

    trattamento

    Il più importante nel trattamento del sanguinamento postmenopausale è la determinazione della causa principale di questa condizione. Il trattamento di questa condizione dovrebbe essere mirato, in base alla causa.

    Le malattie oncologiche o sospette su di esse dovrebbero essere trattate dagli oncologi. Un tumore confermato dell'endometrio o del sarcoma implica la rimozione dell'utero, i linfonodi della piccola pelvi. In una situazione aggiungere una chemioterapia o trattamento radiale.

    Dopo un trattamento così radicale, i pazienti devono essere osservati per un lungo periodo con un oncologo o ginecologo e ogni anno vengono sottoposti a un sondaggio.

    Le malattie non oncologiche della cervice sono sottoposte a trattamento nel quadro della patologia della cervice uterina - questo include il trattamento anti-infiammatorio, la distruzione dei focolai sulla cervice, la terapia di guarigione delle ferite.

    Con iperplasia endometriale confermata istologicamente, la terapia ormonale - gestageni di varie specie - norkolut, gestodene, levonorgestrel e così via - devono essere necessariamente inclusi. Nelle giovani donne è preferibile l'introduzione di un sistema di terapia intrauterina o di una "spirale" "Mirena".

    Con iperplasia endometriale ricorrente o ricorrente, viene presa in considerazione la domanda di rimozione dell'utero. Un'alternativa a un'operazione così radicale può essere la cosiddetta ablazione dell'endometrio - la distruzione irrimediabile dell'endometrio da parte di onde radio o un laser.

    Con ripetuti problemi di sanguinamento uterino, vale la pena rivedere lo stile di vita - discutere con il medico il programma di assunzione di farmaci, abbandonare le procedure di fisioterapia, perdere peso e riconsiderare la dieta.

    Il fatto è che è dimostrato che le donne con eccesso di peso, soprattutto l'obesità addominale, il diabete e il consumo eccessivo di carboidrati e grassi, sono spesso più probabilità di soffrire di iperplasia dell'endometrio.

    Nessun auto-trattamento con sanguinamento uterino è inaccettabile! Molte donne iniziano a prendere vari integratori alimentari, preparazioni a base di erbe e preparati a base di erbe. La medicina moderna non nega la possibilità della fitoterapia, ma non dovrebbe auto-medicare. Ogni pianta può avere un qualche tipo di azione senza ormoni, quindi molti di loro non solo non possono aiutare, ma aggravano anche significativamente la situazione.

    Sanguinamento uterino in menopausa e il possibile rischio di cancro non sono un motivo per sperimentare l'automedicazione. È importante in tempo per vedere un medico, sottoporsi agli esami necessari e determinare la tattica del trattamento o della supervisione.

    Ti Piace Di Erbe

    Il Social Networking

    Dermatologia