L'omissione dell'utero è una delle forme di prolasso (spostamento, prolasso) degli organi pelvici. È caratterizzato da una violazione della posizione dell'utero: l'organo si sposta verso l'ingresso della vagina o cade anche oltre i suoi limiti. Nella pratica moderna, questa malattia è considerata un'opzione per l'ernia pelvica, che si sviluppa nella zona dell'ingresso vaginale.

I medici nella descrizione di questa malattia e le sue varianti usano i concetti "omissione", "prolasso", "prolasso genitale", "cystorektogocele". L'omissione della parete anteriore dell'utero, accompagnata da un cambiamento nella posizione della vescica, si chiama "cistocele". L'omissione della parete posteriore dell'utero con la cattura del retto si chiama "rettocele".

prevalenza

Secondo i dati dei moderni studi stranieri, il rischio di omissione che richiede un trattamento chirurgico è dell'11%. Ciò significa che durante la vita almeno una donna su 10 si sottoporrà a un intervento chirurgico per questa malattia. Nelle donne dopo l'intervento chirurgico, più di un terzo dei casi si verifica una recidiva del prolasso genitale.

Più la donna è anziana, maggiore è la probabilità di una tale malattia. Queste condizioni occupano fino a un terzo dell'intera patologia ginecologica. Sfortunatamente, in Russia dopo l'inizio della menopausa, molti pazienti per molti anni non si rivolgono al ginecologo, cercando di affrontare il problema da soli, sebbene ogni secondo abbia questa patologia.

Il trattamento chirurgico della malattia è una delle frequenti operazioni ginecologiche. Ad esempio, negli Stati Uniti, vengono gestiti più di 100.000 pazienti all'anno, spendendo il 3% del budget totale per la salute per questo.

classificazione

Normalmente, la vagina e il collo sono inclinati all'indietro, e il corpo dell'organo stesso viene inclinato in avanti, formando un angolo con l'asse della vagina, aperto in avanti. Alla parete anteriore dell'utero c'è la vescica, la parete posteriore della cervice e la vagina a contatto con il retto. Sopra la vescica, la parte superiore del corpo dell'utero, la parete dell'intestino sono coperti con il peritoneo.

L'utero è trattenuto nella pelvi dalla forza del suo apparato legamentoso e dai muscoli che formano la regione perineale. Con la debolezza di queste formazioni, inizia la sua discesa o prolasso.

Ci sono 4 gradi della malattia.

  1. L'ostrica uterina esterna scende al centro della vagina.
  2. La cervice si muove con l'utero in basso, all'ingresso della vagina, ma non sporge dagli spazi genitali.
  3. La cervice esterna viene spostata all'esterno della vagina e il corpo dell'utero è più alto, senza uscire.
  4. Prolasso completo dell'utero nella regione perineale.

Questa classificazione non tiene conto della posizione dell'utero, determina solo l'area più decaduta, spesso i risultati di misurazioni ripetute differiscono l'uno dall'altro, cioè c'è scarsa riproducibilità dei risultati. Questi difetti sono privati ​​della moderna classificazione del prolasso genitale, adottata dalla maggior parte degli specialisti stranieri.

Le misurazioni corrispondenti vengono effettuate nella posizione di una donna sdraiata sulla schiena durante lo sforzo, utilizzando un nastro centimetrico, una sonda madre o un coroncang con scala centimetrica. La perdita di punti viene valutata rispetto al piano dell'imene (il bordo esterno della vagina). Misura il grado di prolasso della parete vaginale e l'accorciamento della vagina. Di conseguenza, l'utero è diviso in 4 fasi:

  • I stage: la zona più drastica è sopra l'imene di oltre 1 cm;
  • II stadio: questo punto si trova entro ± 1 cm dall'imene;
  • III stadio: l'area di massima caduta è al di sotto dell'imene di oltre 1 cm, ma la lunghezza della vagina si riduce di meno di 2 cm;
  • Stadio IV: prolasso completo, accorciamento della lunghezza della vagina di oltre 2 cm.

Cause e meccanismo di sviluppo

La malattia inizia spesso nell'età fertile di una donna, cioè prima dell'inizio della menopausa. Il suo flusso sta progredendo sempre. Man mano che la malattia si sviluppa, vengono aggiunte le funzioni della vagina, dell'utero e degli organi circostanti.

Per la comparsa del prolasso genitale è necessaria una combinazione di due fattori:

  • aumento della pressione nella cavità addominale;
  • debolezza dell'apparato legamentoso e dei muscoli.

Cause di omissione dell'utero:

  • diminuzione della produzione di estrogeni, che si verificano in menopausa e postmenopausa;
  • debolezza congenita del tessuto connettivo;
  • lesioni ai muscoli del perineo, in particolare durante il travaglio;
  • malattie croniche accompagnate da un disturbo della circolazione sanguigna nell'organismo e aumento della pressione intra-addominale (con costante costipazione malattia intestinale, malattie respiratorie con tosse violenta sostenuta, obesità, tumori ovarici, reni, fegato, intestino, stomaco).

Questi fattori in diverse combinazioni portano alla debolezza dei legamenti e dei muscoli e diventano incapaci di mantenere l'utero in una posizione normale. L'aumento della pressione nella cavità addominale "schiaccia" l'organo verso il basso. Poiché la parete anteriore è collegata alla vescica, anche questo organo inizia a trascinarsi dietro, formando un cistocele. Il risultato è un disturbo urologico nella metà delle donne con omissione, ad esempio, incontinenza urinaria con tosse, sforzo fisico. Il muro posteriore, quando è abbassato, "tira" il retto dietro di esso per formare un rettocele in un terzo dei pazienti. Spesso c'è un calo dell'utero dopo il parto, specialmente se sono accompagnati da profonde rotture muscolari.

Aumentare il rischio di parto multiplo, stress fisico intenso, predisposizione genetica.

Separatamente, vale la pena menzionare la possibilità di prolasso vaginale dopo l'amputazione dell'utero per un altro motivo. Secondo diversi autori, questa complicazione si verifica nello 0,2-3% dei pazienti operati con un utero eliminato.

Quadro clinico

Pazienti con prolasso di organi pelvici - principalmente donne di età anziana e senile. I pazienti più giovani di solito hanno le prime fasi della malattia e sono lenti nel consultare un medico, anche se le probabilità di successo del trattamento in questo caso sono molto maggiori.

I sintomi dell'ovulazione dell'utero:

  • sentendo che c'è un qualche tipo di educazione nella vagina o nel perineo;
  • lunghi dolori all'addome inferiore, nella vita, stancare il paziente;
  • protrusione di un'ernia nel perineo, che è facilmente traumatizzata e infetta;
  • Mestruazioni dolorose e prolungate.

Ulteriori segni di prolasso uterino derivanti dalla patologia degli organi vicini:

  • episodi di ritenzione acuta della minzione, cioè incapacità di urinare;
  • incontinenza urinaria;
  • minzione frequente in piccole porzioni;
  • costipazione;
  • nei casi più gravi, incontinenza delle feci.

Più di un terzo dei pazienti sperimenta dolore durante i rapporti sessuali. Questo peggiora la qualità della loro vita, porta alla tensione nei rapporti familiari, influisce negativamente sulla psiche della donna e forma la cosiddetta sindrome della discendenza pelvica, o la dissinggia pelvica.

Spesso sviluppa vene varicose con edema delle gambe, convulsioni e un senso di pesantezza in loro, disturbi trofici.

diagnostica

Come riconoscere l'omissione dell'utero? Per fare questo, il dottore raccoglie un'anamnesi, esamina il paziente, nomina metodi supplementari di ricerca.

Una donna deve dire al ginecologo il numero di nascite e il loro decorso, le operazioni trasferite, le malattie degli organi interni, menzionare la presenza di stitichezza, gonfiore.

Il principale metodo di diagnosi: un accurato esame ginecologico a due mani. Il medico determina come affondata utero o vagina, trova difetti nei muscoli delle prove pavimento pelvico - test con sforzo (prova di Valsalva) e tosse. Viene inoltre condotto uno studio rettovaginale per valutare le condizioni del retto e le caratteristiche della struttura del pavimento pelvico.

L'esame ultrasonico di utero, appendici e vescica è prescritto. Aiuta a determinare la quantità di intervento chirurgico. Nelle prime fasi della malattia, viene eseguita la colposcopia. Aiuta a valutare l'anatomia alterata della risonanza magnetica pelvica.

Per la diagnosi di incontinenza urinaria, gli urologi usano uno studio urodinamico combinato, ma quando gli organi vengono omessi, i risultati sono distorti. Pertanto, tale studio è facoltativo.

Se necessario, viene definita la diagnosi endoscopica: isteroscopia (esame dell'utero), cistoscopia (esame della vescica), sigmoidoscopia (esame della superficie interna del retto). Di solito, tali studi sono necessari per sospetta cistite, proctite, iperplasia dell'endometrio o polipi, cancro. Spesso dopo l'operazione, la donna viene inviata a un urologo o proctologo per il trattamento conservativo dei processi infiammatori.

trattamento

Trattamento conservativo

Il trattamento dell'ovulazione uterina dovrebbe raggiungere i seguenti obiettivi:

  • ripristino dell'integrità dei muscoli che formano il fondo della piccola pelvi e il loro rafforzamento;
  • normalizzazione delle funzioni degli organi vicini.

L'omissione dell'utero di 1 grado è trattata in modo conservativo in regime ambulatoriale. Le stesse tattiche vengono scelte per il prolasso genitale non complicato di grado 2. Cosa fare quando l'utero scende nei casi lievi della malattia:

  • rafforzare i muscoli del pavimento pelvico con l'aiuto della ginnastica terapeutica;
  • rinunciare a uno sforzo fisico pesante;
  • sbarazzarsi di stitichezza e altri problemi che aumentano la pressione intra-addominale.

È possibile pompare la pressa quando l'utero scende? Quando il corpo viene sollevato dalla posizione supina, aumenta la pressione intra-addominale, che espelle ulteriormente l'organo verso l'esterno. Pertanto, la ginnastica terapeutica include pendenze, squat, gambe con le gambe, ma senza sforzo. Si tiene in posizione seduta e in piedi (secondo Atarbekov).

A casa

Il trattamento a casa include una dieta ricca di fibre vegetali, con un ridotto contenuto di grassi. È possibile utilizzare applicatori vaginali. Questi piccoli dispositivi producono la stimolazione elettrica dei muscoli del perineo, rafforzandoli. Ci sono sviluppi nella terapia con SCENAR, volti a migliorare i processi metabolici e rafforzare i legamenti.

massaggio

Massaggio ginecologico spesso usato. Aiuta a ripristinare la normale posizione degli organi, a migliorare l'afflusso di sangue, a eliminare il disagio. Avviene solitamente fra 10 e 15 sedute di massaggio, durante i quali il medico o infermiere dita di una mano, introdotto nella vagina, l'utero è sollevato, e la seconda mano attraverso la parete addominale fanno movimento massaggio circolare, causando il corpo ritorna al suo posto normale.

Tuttavia, tutti i metodi conservativi possono solo fermare la progressione della malattia, ma non eliminarla.

Posso fare senza un'operazione? Sì, ma solo nel caso di prolasso uterino non porta alla sua perdita esterna della vagina, non interferisce con la funzione di organi vicini, non causa problemi al paziente connessa con la vita sessuale inadeguata non è stata accompagnata da complicazioni infiammatorie e altri.

Intervento operativo

Come trattare l'omissione dell'utero di grado III-IV? Se, nonostante tutti i metodi di trattamento conservativi o il trattamento tardivo del paziente per cure mediche, l'utero si è spostato dalla vagina, viene prescritto il metodo più efficace di trattamento chirurgico. Lo scopo dell'operazione è di ripristinare la normale struttura degli organi genitali e la correzione delle funzioni compromesse degli organi vicini - la minzione, la defecazione.

La base del trattamento chirurgico è la vaginopessi, cioè il fissaggio delle pareti della vagina. Con l'incontinenza urinaria, il rafforzamento delle pareti uretrali (uretropessi) viene eseguito simultaneamente. Se c'è una debolezza dei muscoli del perineo, trascorrere loro plastica (recupero) il rafforzamento della cervice, del peritoneo, supporto muscolare - kolpoperineolevatoroplastiku, in poche parole, la sutura dell'utero presso l'omissione.

A seconda del volume richiesto, l'operazione può essere eseguita utilizzando l'accesso transvaginale (attraverso la vagina). Così eseguita, per esempio, rimozione dell'utero, pareti sutura della vagina (colporrafia), funzionamento ad anello fissazione sacrospinale della vagina o utero, vagina rafforzamento utilizzando impianti speciali mesh.

Con laparotomia (incisione della parete addominale anteriore), l'operazione con l'utero discendente consiste nel fissare la vagina e il collo con i suoi stessi tessuti (legamenti, aponeurosi).

A volte viene utilizzato anche l'accesso laparoscopico - intervento a basso traumatico, durante il quale è possibile rafforzare le pareti della vagina e riparare i difetti dei tessuti circostanti.

Laparotomia e accesso vaginale non differiscono l'uno dall'altro da risultati a lungo termine. Il vaginale è meno traumatico, con una minore perdita di sangue e la formazione di aderenze nella piccola pelvi. L'uso della laparoscopia può essere limitato a causa della mancanza di attrezzature necessarie o di personale qualificato.

colpopexy vaginale (collo rafforzare l'accesso attraverso la vagina) può essere effettuata sotto il filo, epidurale, anestesia endovenosa o endotracheali che si estende il suo uso negli anziani. Questa operazione utilizza un impianto sotto forma di una griglia, che rafforza il pavimento pelvico. La durata dell'operazione è di circa 1,5 ore, la perdita di sangue è insignificante - fino a 100 ml. A partire dal secondo giorno dopo l'intervento, la donna può già sedersi. Paziente dimesso dopo 5 giorni, dopo di che lei sta subendo il trattamento e la riabilitazione presso la clinica per altri 1-1,5 mesi. La complicazione più comune a lungo termine è l'erosione della parete vaginale.

La chirurgia laparoscopica viene eseguita in anestesia endotracheale. Nel corso di questo, viene anche utilizzata una protesi reticolare. A volte viene eseguita l'amputazione o l'estirpazione dell'utero. Il campo operativo richiede l'attivazione precoce del paziente. Lo scarico viene effettuato 3-4 giorni dopo l'intervento, la riabilitazione ambulatoriale dura fino a 6 settimane.

Entro 6 settimane dopo l'operazione, una donna non può sollevare pesi superiori a 5 kg, è necessario il riposo sessuale. Entro 2 settimane dopo l'intervento, è necessario il riposo fisico, e quindi è possibile svolgere lavori domestici leggeri. La durata media dell'incapacità temporanea al lavoro è compresa tra 27 e 40 giorni.

Cosa fare a lungo termine dopo l'operazione:

  • non sollevare pesi superiori a 10 kg;
  • normalizzare le feci, evitare la stitichezza;
  • tempo per curare le malattie delle vie respiratorie accompagnate da tosse;
  • uso a lungo termine di supposte con estrogeni (Ovestin) come prescritto da un medico;
  • Non praticare sport: ciclismo, canottaggio, sollevamento pesi.

Caratteristiche del trattamento della patologia nella vecchiaia

Anello ginecologico (pessario)

Il trattamento del prolasso uterino in età avanzata è spesso difficile a causa di malattie concomitanti. Inoltre, spesso questa malattia è già in fase avanzata. Pertanto, i medici affrontano difficoltà significative. Per migliorare i risultati del trattamento, ai primi segni di una patologia una donna dovrebbe rivolgersi a un ginecologo a qualsiasi età.

Nelle fasi iniziali della malattia nei pazienti anziani con l'omissione dell'utero utilizzato anello ginecologico. Questo è il cosiddetto pessario di materiale sintetico, che viene inserito in profondità nella vagina e sostiene il suo arco, impedendo la discesa dell'utero. L'anello viene rimosso di notte e lavato bene, e al mattino la donna lo riporta indietro. Il pessario ginecologico non ha un effetto terapeutico. Con il suo uso, sono possibili complicazioni infiammatorie - colpitis, vaginiti, cerviciti e anche erosione (l'erosione cervicale può essere letta qui).

Pertanto, un aiuto significativo per una donna con l'omissione dell'utero sarà una benda. Può essere usato da pazienti più giovani. Queste sono mutandine speciali di supporto, che coprono strettamente e la regione addominale. Impediscono il prolasso uterino, sostengono altri organi della piccola pelvi, riducono l'intensità della minzione involontaria e il dolore nell'addome inferiore. Trovare una buona benda non è facile, questo dovrebbe aiutare un ginecologo.

Una donna deve eseguire ginnastica terapeutica.

Con una perdita significativa di un'operazione chirurgica, spesso questa rimozione dell'utero attraverso l'accesso vaginale.

effetti

Se la malattia viene diagnosticata in una donna in età fertile, solleva spesso la questione se sia possibile rimanere incinta quando le pareti dell'utero si abbassano. Sì, non ci sono ostacoli particolari nelle fasi iniziali del concepimento se la malattia è asintomatica. Se l'omissione è significativa, prima della gravidanza programmata è meglio essere operati per 1-2 anni prima del concepimento.

La conservazione della gravidanza con comprovata omissione uterina è difficile. È possibile sopportare un bambino con questa malattia? Certo, sì, anche se il rischio di patologia di gravidanza, aborto spontaneo, parto prematuro e rapido, sanguinamento nel periodo postpartum è significativamente aumentato. Affinché la gravidanza si sviluppi con successo, è necessario osservare costantemente un ginecologo, indossare una benda, usare un pessario se necessario, praticare esercizi di fisioterapia e assumere farmaci prescritti da un medico.

Ciò che minaccia l'omissione dell'utero, oltre ai possibili problemi di gestazione:

  • cistite, pielonefrite - infezioni del sistema urinario;
  • vesicocele - un allargamento sacciforme della vescica, in cui l'urina rimane, causando una sensazione di svuotamento incompleto;
  • incontinenza urinaria con irritazione della pelle perineale;
  • rettocele - ingrossamento e prolasso dell'ampolla del retto, accompagnato da stitichezza e dolore durante la defecazione;
  • violazione delle anse intestinali e dell'utero stesso;
  • eversione dell'utero seguita da necrosi;
  • deterioramento della qualità della vita sessuale;
  • calo generale della qualità della vita: le donne si vergognano di andare in un luogo pubblico, perché ho sempre dovuto correre in bagno, cambiare pannoloni, esaurisce il suo dolore costante e disagio quando si cammina, non si sente in buona salute.

prevenzione

L'omissione delle pareti dell'utero può essere prevenuta in questo modo:

  • ridurre al minimo le nascite traumatiche a lungo termine, se necessario, escludendo un periodo lancinante o eseguendo un taglio cesareo;
  • in tempo per identificare e curare le malattie, accompagnato da un aumento della pressione nella cavità addominale, compresa la stitichezza cronica;
  • se ci sono rotture o dissezioni del perineo durante il travaglio, ripristina attentamente l'integrità di tutti gli strati del perineo;
  • raccomandare alle donne una terapia ormonale sostitutiva con carenza di estrogeni, in particolare con la menopausa;
  • nominare pazienti con il rischio di esercizi speciali di prolasso genitale per rafforzare i muscoli che formano il pavimento pelvico.

Omissione dell'utero

Omissione dell'utero - una posizione non corretta dell'utero, e lo spostamento del fondo della cervice sotto i limiti anatomici e fisiologici causa dell'indebolimento dei muscoli del pavimento pelvico e legamenti dell'utero. La maggior parte dei pazienti prolasso e prolasso uterino è di solito accompagnata da uno spostamento da cima a fondo della vagina. Omissione di dell'utero manifesta un senso di pressione, disagio, tirando dolore addominale e nella vagina, disturbi urinari (difficoltà di urinare, incontinenza urinaria), perdite vaginali anomale. Può essere complicato da prolasso parziale o completo dell'utero. L'omissione dell'utero viene diagnosticata durante l'esame ginecologico. A seconda del grado di omissione dell'utero, le tattiche terapeutiche possono essere conservative o chirurgiche.

Omissione dell'utero

Omissione dell'utero - una posizione non corretta dell'utero, e lo spostamento del fondo della cervice sotto i limiti anatomici e fisiologici causa dell'indebolimento dei muscoli del pavimento pelvico e legamenti dell'utero. Si manifesta un senso di pressione, disagio, tirando dolore addominale e nella vagina, disturbi urinari (difficoltà di urinare, incontinenza urinaria), perdite vaginali anomale. Può essere complicato da prolasso parziale o completo dell'utero.

Le varianti più frequenti del posizionamento errato dei genitali interni di una donna sono la dilatazione uterina e il suo prolasso (uterocele). Quando l'utero scende, il collo e il fondo si spostano sotto il bordo anatomico, ma la cervice non viene mostrata dalla fessura genitale anche quando si sforzano. L'uscita dell'utero oltre la fessura sessuale è considerata una perdita. Lo spostamento dell'utero verso il basso precede la sua perdita parziale o totale. Nella maggior parte dei pazienti, l'ovulazione e il prolasso dell'utero sono solitamente accompagnati da uno spostamento della vagina verso il basso.

L'omissione di dell'utero è una patologia piuttosto frequente che si verifica nelle donne di tutte le età, viene diagnosticata nel 10% delle donne a 30 anni, fascia di età 30-40 anni con diagnosi nel 40% delle donne, e dopo l'età di 50 anni si trova in mezzo. Il 15% di tutte le operazioni sui genitali sono eseguite sull'omissione o sul prolasso dell'utero.

L'omissione di dell'utero più spesso a causa di un indebolimento dell'apparato legamentoso dell'utero, così come i muscoli e la fascia del pavimento pelvico, e spesso portano allo spostamento del retto (rettocele) e della vescica (cistocele), accompagnato dal disturbo delle funzioni di questi organi. Uterino prolasso spesso inizia a sviluppare in età fertile, e indossa sempre un andamento progressivo. Come il prolasso dell'utero e diventa l'espressione di disturbi funzionali legati, che porta la sofferenza fisica e morale di una donna e spesso porta a invalidità parziale o totale.

La posizione normale dell'utero è la sua posizione nella piccola pelvi, ad uguale distanza dalle sue pareti, tra il retto e la vescica. L'utero ha un'inclinazione del corpo anteriormente, formando un angolo ottuso tra il collo e il corpo. La cervice è deviata posteriormente, forma un angolo di 70-100 ° rispetto alla vagina, il suo giogo esterno è attaccato alla parete posteriore della vagina. L'utero ha sufficiente mobilità fisiologica e può cambiare la sua posizione a seconda del riempimento del retto e della vescica.

La tipica posizione normale dell'utero nella cavità pelvica è facilitata dal suo tono, dall'interposizione con gli organi adiacenti, dall'apparato legamentoso e muscolare dell'utero e dal pavimento pelvico. Qualsiasi violazione dell'architettura dell'apparato dell'utero facilita l'omissione dell'utero o il suo prolasso.

Classificazione dell'ovulazione e prolasso dell'utero

Distinguere le seguenti fasi di ovulazione e prolasso dell'utero:

  • omissione del corpo e della cervice - la cervice è definita sopra il livello dell'ingresso della vagina, ma non sporge oltre la fessura sessuale;
  • perdita parziale dell'utero - la cervice dell'utero è mostrata dalle lacune genitali quando si sforzano, sforzo fisico, starnuti, tosse, sollevamento pesi;
  • caduta incompleta del corpo e del fondo dell'utero - dalla fessura genitale sporge collo e parzialmente il corpo dell'utero;
  • completa perdita del corpo e del fondo dell'utero - esci dall'utero oltre la fessura sessuale.

Cause di ovulazione e prolasso dell'utero

L'esclusione dell'utero oltre i normali limiti fisiologici porta a difetti anatomici del pavimento pelvico, che si sviluppano come risultato di:

  • danno ai muscoli del pavimento pelvico;
  • trauma della nascita - quando si applica il forcipe ostetrico, l'estrazione del feto sotto vuoto o l'estrazione del feto dai glutei;
  • trasferiti interventi chirurgici sui genitali (vulvectomia radicale);
  • profonde lacune nel perineo;
  • disturbo dell'innervazione del diaframma urogenitale;
  • malformazioni congenite della regione pelvica;
  • carenza di estrogeni, in via di sviluppo in menopausa;
  • displasia del tessuto connettivo, ecc.

I fattori di rischio per lo sviluppo di prolasso uterino e la conseguente perdita sono numerosi generi nella storia di duro lavoro fisico e sollevamento pesi, età avanzata, ereditarietà, aumento della pressione intra-addominale causato da obesità, tumori addominali, stipsi cronica, tosse.

Spesso, l'interazione di un certo numero di fattori gioca un ruolo importante nello sviluppo dell'omissione uterina, sotto l'influenza di cui l'apparato legamentoso-muscolare degli organi interni e del pavimento pelvico è indebolito. Con l'aumento della pressione intra-addominale, l'utero viene espulso oltre il pavimento pelvico. L'omissione dell'utero comporta lo spostamento di organi anatomicamente strettamente correlati - la vagina, il retto (rettocele) e la vescica (cistocele). Il rettocele e il cistocele sono aumentati dall'azione della pressione interna nel retto e nella vescica, che fa scendere ancora di più l'utero.

Sintomi di ovulazione e prolasso dell'utero

In assenza di trattamento, l'omissione dell'utero è caratterizzata da una graduale progressione dello spostamento degli organi pelvici. Nelle fasi iniziali di prolasso uterino è mostrato tirando dolore e la pressione nell'addome, groppa, lombo, sensazione di corpo estraneo nella vagina, dispareunia (rapporti sessuali dolorosi), la comparsa di bianco o sanguinamento dalla vagina. La manifestazione caratteristica di prolasso uterino sono cambiamenti nella funzione mestruale del tipo e giperpolimenorei algodismenorei. Spesso, quando si omette l'utero, si nota infertilità, sebbene la gravidanza non sia esclusa.

In futuro, i sintomi di prolasso uterino uniscono malattie urologiche, che si verificano nel 50% dei pazienti: difficoltà o minzione frequente, i sintomi si sviluppano residua stasi di urina negli organi urinari e in futuro - infezione delle parti inferiori e poi la parte superiore del tratto urinario - sviluppare la cistite, pielonefrite, urolitiasi. Un prolungato decorso dell'ovulazione e del prolasso porta alla crescita eccessiva di ureteri e reni (idronefrosi). Spesso lo spostamento dell'utero verso il basso è accompagnato da incontinenza urinaria.

Complicazioni proctologiche nell'omissione e prolasso dell'utero si verificano in ogni terzo caso. Questi includono costipazione, colite, incontinenza di feci e gas. Spesso sono le dolorose manifestazioni urologiche e proctologiche dell'ovulazione uterina che fanno riferire i pazienti agli specialisti adiacenti - l'urologo e il proctologo. Con la progressione dell'ovulazione uterina, il sintomo principale è la formazione autoidentificata della donna che sporge dalla fessura genitale.

La parte sporgente dell'utero sembra una superficie lucida, opaca, incrinata, saziata. Successivamente, a seguito di traumatizzazione costante durante la deambulazione, la superficie rigonfia è spesso ulcerata con la formazione di ferite da pressione profonde, che possono sanguinare e infettarsi. Quando l'utero discende, c'è una perturbazione della circolazione sanguigna nella piccola pelvi, l'emergere di fenomeni stagnanti, la cianosi della mucosa dell'utero e l'edema dei tessuti adiacenti.

Spesso, quando l'utero si muove al di sotto dei confini fisiologici, diventa impossibile avere una vita sessuale. I pazienti con prolasso uterino spesso sviluppano vene varicose, principalmente gli arti inferiori, a causa della violazione del deflusso venoso. Complicazioni di ovulazione e prolasso dell'utero possono anche essere la violazione dell'utero caduto, piaghe da decubito delle pareti vaginali, la violazione delle anse intestinali.

Diagnosi di ovulazione e prolasso dell'utero

L'omissione e il prolasso dell'utero possono essere diagnosticati su consiglio di un ginecologo durante un esame ginecologico. Per determinare il grado di omissione dell'utero, il medico chiede al paziente di irrigidirsi, e quindi, con un esame vaginale e rettale, determina lo spostamento delle pareti della vagina, della vescica e del retto. Le donne con uno spostamento degli organi genitali sono messe nei registri del dispensario. Senz'altro, i pazienti con questa patologia dell'utero sono sottoposti a colposcopia.

Nei casi di omissione e prolasso dell'utero che richiedono chirurgia plastica salvaspazio e con le malattie uterine accompagnatorie, nel complesso diagnostico sono inclusi ulteriori metodi diagnostici:

  • Isterosalpingoscopia e curettage diagnostico della cavità uterina;
  • diagnosi ecografica degli organi pelvici;
  • prendendo macchie sulla flora, il grado di purezza della vagina, bakpos, nonché per determinare le cellule atipiche;
  • escrezione di urina per escludere infezioni del tratto urinario;
  • Urografia escretoria per escludere l'ostruzione delle vie urinarie;
  • tomografia computerizzata per chiarire la condizione degli organi pelvici.

I pazienti con ovulazione vengono esaminati dal proctologo e dall'urologo per determinare la presenza di rettocele e cistocele. Viene valutato lo stato dello sfintere del retto e della vescica per rilevare l'incontinenza di gas e urine in tensione. L'omissione e il prolasso dell'utero dovrebbero essere distinti dall'inversione dell'utero, dalla cisti della vagina, dalla nascita del nodo miomato e dalla diagnosi differenziale.

Trattamento di ovulazione e prolasso dell'utero

Quando si sceglie la tattica del trattamento, vengono presi in considerazione i seguenti fattori:

  1. Il grado di ovulazione o prolasso dell'utero.
  2. La presenza e la natura dell'omissione accompagnatoria dell'utero delle malattie ginecologiche.
  3. Necessità e possibilità di restauro o conservazione delle funzioni mestruali e genitali.
  4. Età del paziente
  5. La natura delle violazioni delle funzioni degli sfinteri della vescica e del retto, intestino crasso.
  6. Il grado di anestesia e rischio chirurgico in presenza di malattie concomitanti.

Data la combinazione di questi fattori, vengono definite le tattiche di trattamento, che possono essere sia conservative che chirurgiche.

Trattamento conservativo di ovulazione e prolasso

Quando l'utero discende, quando non raggiunge la fessura genitale e le funzioni degli organi adiacenti non vengono violate, viene utilizzato un trattamento conservativo, che può includere:

  • allenamento fisico terapeutico finalizzato al rafforzamento dei muscoli del pavimento pelvico e della stampa addominale (ginnastica per Kegel, secondo Yunusov);
  • massaggio ginecologico;
  • terapia sostitutiva con estrogeni, rafforzando l'apparato legamentoso;
  • introduzione locale di unguenti vaginali contenenti metaboliti ed estrogeni;
  • il trasferimento di una donna a un lavoro fisico più facile.

Se è impossibile per il trattamento chirurgico per prolasso o prolasso nei pazienti anziani mostra l'uso di tamponi e ovuli vaginali, rappresentano uno spesso anelli di gomma di diverso diametro. All'interno del pessario c'è l'aria, che conferisce elasticità ed elasticità. Dopo l'inserimento nella vagina, l'anello crea un supporto per l'utero spostato. Quando viene inserito nella vagina, l'anello poggia contro la volta della vagina e fissa la cervice in un apposito foro. Il pessario non può essere lasciato nella vagina per molto tempo a causa del rischio di sviluppare il decubito. Quando si utilizza ovuli per il trattamento del prolasso dell'utero deve essere effettuata giornalmente vaginale douching decotto di camomilla, soluzioni furatsilina o potassio permanganato, e due volte al mese per mostrare il ginecologo. I pepari possono essere lasciati nella vagina per 3-4 settimane, quindi fare una pausa per 2 settimane.

Trattamento chirurgico della ptosi e prolasso dell'utero

Più efficace radicale omissione trattamento economico è la chirurgia uterina, indicazioni per le quali la terapia conservativa sono inefficaci e grado significativo di corpo spostamento. Moderna ginecologia operativa al prolasso e prolasso uterino offre molti tipi di procedure chirurgiche che possono essere strutturati sulla base del maestro - la formazione anatomica, che è gestito da correggere e rafforzare le disposizioni di applicazione.

Il primo gruppo si riferisce chirurgia Vaginoplastica - chirurgia plastica per rafforzare i muscoli della vagina e fascia, la vescica e il pavimento pelvico (ad esempio, kolpoperineolevatoroplastika colporrafia anteriore). Poiché i muscoli e la fascia del pavimento pelvico è sempre coinvolto nel prolasso uterino, il kolpoperineolevatoroplastika effettuata in tutti i tipi di operazioni come fase primaria o secondaria.

Il secondo grande gruppo di operazioni comporta l'accorciamento e il rafforzamento dell'utero di supporto dei legamenti circolari e il loro fissaggio alla parete anteriore o posteriore dell'utero. Questo gruppo di operazioni non è così efficace e offre il maggior numero di ricadute. Questo è spiegato dall'uso per la fissazione del legamento rotondo dell'utero, avendo la capacità di allungare.

Il terzo gruppo di operazioni per l'omissione e il prolasso dell'utero viene utilizzato per rafforzare la fissazione dell'utero cucendo i legamenti tra loro. Alcune operazioni di questo gruppo privano in futuro la capacità del paziente di sopportare il parto. Il quarto gruppo di interventi chirurgici sono le operazioni con la fissazione degli organi spostati alle pareti del pavimento pelvico (sacro, osso pubico, legamenti pelvici, ecc.).

Il quinto gruppo di operazioni include interventi che utilizzano materiali alloplastici utilizzati per rafforzare i legamenti e fissare l'utero. Gli svantaggi di questo tipo di chirurgia includono un numero significativo di recidive del prolasso uterino, il rigetto di alloplasti, lo sviluppo della fistola. Il sesto gruppo di operazioni per questa patologia include interventi chirurgici che portano a un parziale restringimento del lume della vagina. L'ultimo gruppo di operazioni include la rimozione radicale dell'utero - isterectomia, in quei casi in cui non è necessario preservare la funzione della gravidanza.

La preferenza nella fase attuale è data al trattamento chirurgico combinato, che comprende sia la fissazione dell'utero e della plastica vaginale, sia il rafforzamento dell'apparato lombosacrale del pavimento pelvico con uno dei metodi. Tutti i tipi di operazioni utilizzate nel trattamento della prostrazione o del prolasso dell'utero vengono eseguite mediante accesso vaginale o attraverso la parete addominale anteriore (cavità o accesso laparoscopico). Dopo l'operazione, è necessario un corso di misure conservative: terapia fisica terapeutica, terapia dietetica per eliminare la stitichezza, l'esclusione dell'attività fisica.

Prevenzione dell'ovulazione e prolasso dell'utero

Le misure preventive più importanti per l'omissione e il prolasso dell'utero sono l'osservanza di un regime razionale, a partire dall'infanzia della ragazza. In futuro, è necessario osservare scrupolosamente la legislazione in materia di protezione del lavoro femminile, evitando il lavoro fisico pesante, sollevando e trasportando pesi superiori a 10 kg.

Durante la gravidanza e durante il parto, aumenta il rischio di mutilazione genitale. Nello sviluppo dell'omissione dell'utero, un ruolo importante è giocato non solo dal numero di nascite, ma anche dalla corretta gestione della gravidanza, del parto e del periodo postparto. L'assegno ostetrico reso competente, la protezione del perineo, la prevenzione del travaglio prolungato, la scelta del metodo di consegna corretto - aiuteranno ad evitare ulteriori problemi associati all'omissione dell'utero.

Importanti misure di prevenzione sono post-partum attento confronto e la riparazione dei tessuti del perineo, prevenzione delle complicanze settiche. Dopo la nascita, al fine di evitare che l'omissione della necessità dell'utero di eseguire esercizi che rafforza il pelvico muscoli del pavimento, addominali, legamenti, in caso di flusso traumatico del lavoro di nominare laser terapia, la stimolazione elettrica dei muscoli del pavimento pelvico. Nel primo periodo postpartum, le attività fisiche pesanti sono controindicate. Con la propensione alla stitichezza, alle donne viene raccomandata una dieta mirata alla loro prevenzione, così come una speciale ginnastica terapeutica.

Un'attenzione particolare alla prevenzione dell'omissione e del prolasso dell'utero dovrebbe essere data nel periodo pre-menopausale: limitare lo sforzo fisico eccessivo, impegnarsi in ginnastica e sport terapeutici e profilattici. Un modo efficace per prevenire l'omissione dell'utero in menopausa è la nomina della terapia ormonale sostitutiva, che migliora l'irrorazione sanguigna e rafforza l'apparato legamentoso degli organi pelvici.

Omissione dell'utero: sintomi e trattamento

L'omissione (prolasso) dell'utero è una condizione patologica caratterizzata da uno spostamento dell'organo verso il basso rispetto alla normale posizione anatomica. Nei casi più gravi, l'utero può cadere.

L'omissione dell'utero è l'anomalia più frequente nella pratica clinica della posizione degli organi del sistema riproduttivo femminile. La patologia è uno dei casi speciali di prolasso degli organi pelvici. Può essere rilevato a quasi tutte le età, ma nel corso degli anni aumenta la probabilità di sviluppo di omissione.

Oltre la metà dei casi diagnosticati è rappresentata dalla percentuale di pazienti che hanno già raggiunto i 50 anni. L'utero è tenuto nella piccola pelvi nella giusta posizione a causa di muscoli, fasce e legamenti. Il tono dei muscoli delle pareti dell'organo stesso, cioè il miometrio, ha anch'esso un valore definito. La causa della patologia è l'incoerenza delle fibre muscolari e dei legamenti. Omettere l'utero sono caratterizzati da tali manifestazioni cliniche come una sensazione di pressione e dolore nell'addome inferiore. I pazienti hanno spesso dismenorrea, secrezione di sangue, disuria e complicanze proctologiche.

Cause dello sviluppo della patologia

La debolezza del dispositivo muscolo-scheletrico dell'utero può essere determinata da una serie di fattori.

Tra i motivi che portano all'omissione dell'utero ci sono:

  • malformazioni congenite nella zona pelvica;
  • predisposizione familiare (geneticamente determinata);
  • trauma alla nascita;
  • interventi chirurgici sugli organi del sistema riproduttivo;
  • debolezza muscolare legata all'età;
  • squilibrio ormonale durante la menopausa;
  • disturbi di innervazione dei muscoli del pavimento pelvico;
  • attività fisica significativa e regolare (sollevamento pesi);
  • patologia dei legamenti del tessuto connettivo;
  • neoplasie (cisti, fibromi, fibroidi).

Alla nascita, lacune significative nel perineo (in particolare - con presentazione podologica del feto) in un numero di casi portano a gravi danni ai muscoli. Gli infortuni possono essere ottenuti anche dalla donna in travaglio con l'uso di estrattori a vuoto e forcipi ostetrici da parte di ostetrici.

Le neoplasie benigne aumentano il carico sui legamenti della regione pelvica, che può benissimo provocare l'omissione dell'utero.

Uno dei fattori predisponenti può essere una forte tosse cronica, in cui i muscoli del diaframma tendono costantemente.

È importante: uno dei motivi per lo spostamento dell'utero è l'alta pressione intra-addominale contro l'obesità e (o) costipazione cronica e flatulenza.

Di solito nello sviluppo della malattia c'è una combinazione di due o più fattori.

Gradi di ovulazione dell'utero

È accettato distinguere 4 fasi dello sviluppo della patologia:

  1. 1 grado - È caratterizzato da uno spostamento molto piccolo dell'organo o del collo rispetto al bordo anatomico. La cervice può essere a livello del vestibolo, ma con tensione non visibile dall'esterno. I muri sono omessi leggermente, ma c'è una lacuna negli spazi genitali;
  2. 2 gradi di prolasso uterino con esso viene rilevato un fallout parziale; durante lo sforzo esce la cervice;
  3. 3 gradi - questa è una ricaduta incompleta. Dal tratto genitale non è solo il collo, ma anche parte del corpo dell'organo;
  4. 4 gradi di omissione - è caratterizzato da prolasso completo dell'utero.

I sintomi dell'ovulazione dell'utero

Ci sono molte manifestazioni cliniche, quindi è difficile per una donna malata non accorgersene e la diagnosi della malattia di solito non presenta difficoltà.

Tra i sintomi caratteristici di omissione dell'utero sono:

  • sensazione di pressione nell'addome inferiore;
  • dolore, irradiante (dare) alla regione sacrale e lombare;
  • sensazione di un corpo estraneo nella vagina;
  • disuria (difficoltà a urinare o minzione frequente);
  • presenza di perdite di sangue (non sempre);
  • dolore durante il rapporto sessuale (con prolasso significativo è impossibile);
  • costipazione;
  • fallimento del ciclo mestruale;
  • periodi dolorosi (algodismenorea);
  • menorragia.

È importante: nelle prime fasi dello sviluppo del processo patologico dei sintomi espressi potrebbe non esserlo. Crescono man mano che la malattia progredisce.

A 2-4 gradi di omissione, la paziente stessa può determinare che l'utero sporge parzialmente verso l'esterno.

Nota: La quantità di perdita di sangue durante le mestruazioni in alcuni casi è così significativa da causare anemia.

Conseguenze dell'ovulazione dell'utero

La disuria con difficoltà nel prelevare l'urina quando l'utero discende può provocare complicanze infettive. In questo caso, gli organi urinari soffrono; nei pazienti con ovulazione dell'utero, vengono spesso diagnosticati i sintomi dell'infiammazione dell'uretra, della vescica o della pelvi renale, causati da microflora patogena o condizionatamente patogena. Le complicanze proctologiche sono frequenti; colite, costipazione o incontinenza di gas e feci intestinali sono rilevati in ogni terzo caso. La parte esterna del corpo è coperta da crepe. Quando si cammina, l'utero viene ulteriormente danneggiato a causa di attrito, ulcere sanguinanti e piaghe da decubito, aumenta la probabilità di infezione.

L'omissione dell'utero è accompagnata dalla comparsa di cianosi (cianosi) e gonfiore dei tessuti circostanti. Come risultato della microcircolazione, si sviluppa il ristagno di sangue.

Tra le possibili complicazioni - violazione dell'utero con perdita totale o parziale e vene varicose delle vene regionali. È anche possibile che il frammento intestinale venga violato.

Trattamento del prolasso uterino

Le tattiche mediche dipendono dal grado di omissione, dalla presenza di patologie concomitanti e dalla necessità di preservare la funzione riproduttiva.

Nota: di tutti i pazienti, ovviamente, preoccupati per la domanda "è possibile trattare l'omissione dell'utero senza un intervento chirurgico?". Sfortunatamente, a 3-4 gradi senza l'aiuto di un chirurgo è inequivocabilmente indispensabile. Per rafforzare il diaframma e i muscoli della zona pelvica, vengono mostrati massaggi e esercizi ginnici, ma queste tecniche sono efficaci per la prevenzione, non per il trattamento.

I metodi conservativi hanno un effetto positivo se la cervice o il corpo uterino sono leggermente spostati oltre i confini anatomici. Farmaci per omissione suggerisce l'uso di fondi basati su ormoni sessuali femminili - estrogeni. Si prescrivono pomate localmente (per via intravaginale) con estrogeni, componenti per migliorare la microcircolazione e il metabolismo.

Nelle fasi iniziali, viene utilizzata una tecnica conservativa, come ad esempio massaggio ginecologico. Il trattamento prevede sessioni regolari per diversi mesi (con interruzioni). Il massaggio viene eseguito solo da uno specialista qualificato su una sedia ginecologica o un tavolo speciale. La durata di ciascuna procedura è di 10-15 minuti. Se durante il massaggio il paziente avverte un dolore intenso, questa è un'indicazione per fermare la manipolazione.

Ci sono un certo numero di opzioni per l'intervento chirurgico per il prolasso uterino, e mettere in evidenza il metodo più efficace di trattamento è abbastanza difficile. Per riportare l'organo nella sua posizione normale, accorcia i legamenti rotondi e uniscili tra loro e il muro uterino. Spesso ricorre anche alla fissazione dell'utero all'osso sacro, all'osso pubico o ai legamenti pelvici, che sono le pareti del fondo del piccolo bacino. Dopo l'intervento chirurgico, c'è sempre un certo rischio di recidiva della condizione, che è dovuta all'estensibilità dei legamenti.

Nota: Attualmente, i chirurghi ricorrono in misura crescente alle operazioni con l'uso di impianti sintetici con una struttura di rete, poiché questi materiali riducono significativamente il rischio di recidiva del prolasso. Dispositivi di rinforzo biologicamente inerti vengono installati durante la laparotomia, cioè attraverso piccole incisioni sulla parete addominale.

Le operazioni vengono eseguite attraverso la parete addominale anteriore o la vagina. Di norma, in parallelo con il rafforzamento dei legamenti, la vagina del paziente è chirurgicamente (corretta chirurgicamente).

La presenza di gravi patologie accompagnatorie del corpo può essere un'indicazione per l'isterectomia. Ma, poiché la rimozione dell'utero può provocare il prolasso di altri organi pelvici, ogni volta che è possibile l'organo deve essere preservato.

Fai attenzione: Il 15% delle operazioni ginecologiche viene eseguito proprio in connessione con l'omissione dell'utero.

Dopo il trattamento chirurgico per il prolasso uterino, i pazienti non sono autorizzati a esercitare, in particolare quelli associati al sollevamento pesi. Per prevenire la re-omissione, viene prescritta una ginnastica terapeutica. La prevenzione della stitichezza è di grande importanza per prevenire le ricadute.

Le donne anziane con perdita incompleta mostrano spesso l'insediamento nella vagina degli anelli di gomma vuoti. Questi adattamenti sono necessari come supporto per l'utero sfollato. Per lungo tempo, i pessari non possono essere stabiliti, perché il rischio di sviluppare infiammazioni locali e piaghe da decubito è alto. L'installazione di anelli richiede siringhe giornaliere con farmaci antinfiammatori (infusione di una farmacia di camomilla) e antisettici (soluzioni di permanganato di potassio e furacilina).

Con un trattamento tempestivo e adeguato del prolasso uterino e una stretta aderenza delle raccomandazioni del paziente al medico curante, la prognosi è generalmente favorevole.

Prevenzione dell'ovulazione dell'utero

Solo il 10% dei casi viene diagnosticato in donne con meno di 30 anni, ma si raccomanda di iniziare a prevenire l'omissione uterina anche nell'adolescenza. Le ragazze devono essere addestrate a fare esercizi fisici che aiutano a rafforzare i muscoli pelvici e gli addominali. È importante che tutte le donne evitino un lavoro fisico pesante.

Nota: secondo le istruzioni speciali sulla protezione del lavoro, sancite dalla legislazione, il lavoro di una donna non dovrebbe essere associato al sollevamento di oggetti con un peso superiore a 10 kg!

Come prevenzione dell'ovulazione dell'utero, devono essere prese misure per prevenire la stitichezza (possono essere indicati una dieta speciale e lassativi).

Raccomandazioni preventive generali

Un ruolo importante nella prevenzione della patologia è svolto da una gestione qualificata della gravidanza e di un'appropriata ostetricia. Le future madri dovrebbero essere sottoposte a esami programmati durante una consultazione femminile al momento opportuno e partorire solo in ospedali specializzati - ospedali per la maternità o centri perinatali.

Nel periodo postpartum è importante escludere l'attività fisica e praticare regolarmente la ginnastica per mantenere il tono dei muscoli pelvici e della parete addominale anteriore. L'intensità del carico, la frequenza dell'esercizio e i tempi di inizio dell'allenamento devono essere determinati dal medico curante sulla base di una valutazione oggettiva delle condizioni fisiche del paziente.

Le donne durante la menopausa mostrano anche esercizi fisici preventivi, poiché il rischio di prolasso uterino in questo momento è significativamente aumentato. Oltre alla terapia fisica, il medico curante può prescrivere l'uso di farmaci che migliorano l'apporto di sangue e aumentano il tono dell'organo e dell'apparato del legamento. Spesso ai pazienti viene prescritta una terapia ormonale sostitutiva.

Un ruolo importante nella prevenzione della patologia è svolto da un management qualificato

Esercizi per prevenire l'omissione dell'utero

La ginnastica per la prevenzione dell'omissione dell'utero implica i seguenti semplici esercizi:

  • Tensione muscolare lenta nella regione perineale ("ascensore"). Affaticare i muscoli per 4-5 secondi, quindi rilassare lentamente. Poi di nuovo affaticare i muscoli di quest'area, ma per un tempo più lungo - circa 20 secondi. Rilassati e poi ripeti l'esercizio con un tono muscolare massimo anche più duraturo. Aumentare gradualmente il tempo e la durata della tensione (per quanto possibile).
  • Esercizi per rafforzare i muscoli della zona pelvica e della parete addominale.
  • Accetta la posizione orizzontale (sdraiata sulla schiena). Piegare le gambe nelle articolazioni del ginocchio e "ruotare i pedali della bicicletta".
  • Quindi raddrizzare gli arti e sollevare costantemente il piede destro e sinistro con un angolo di 45 ° rispetto alla superficie orizzontale. Nella posizione sollevata, devono essere tenuti all'inizio di 5-6 secondi, portando gradualmente questo tempo a 20 secondi.
  • Ora, senza modificare la posizione del corpo, piegare le gambe nelle articolazioni del ginocchio, appoggiarsi sui gomiti, sollevare il bacino sopra il pavimento e filtrare la muscolatura della regione perineale. Mantenere la tensione per 4-5 secondi, quindi rilassarsi.
  • Sdraiati sullo stomaco e piegati sulla schiena, contemporaneamente alza e abbassa braccia e gambe.

Nelle prime fasi, è sufficiente fare gli esercizi 5-7 volte, e poi aumentare gradualmente il numero di ripetizioni a 20.

Nota: Rafforzare i muscoli della zona pelvica è anche aiutato dalla solita salita delle scale.

La durata totale dell'allenamento giornaliero dovrebbe essere di 30-40 minuti. Dando alla tua salute mezz'ora al giorno, riduci ripetutamente la probabilità di prolasso uterino e lo sviluppo di altre malattie degli organi dell'apparato urinario e riproduttivo e delle parti inferiori del tubo digerente.

Informazioni più dettagliate sull'omissione dell'utero, i metodi di trattamento della patologia e la sua prevenzione si otterranno guardando questa recensione video:

Viktorova Julia, ostetrica-ginecologa

21.104 visualizzazioni in totale, 2 visualizzazioni oggi

Omissione dell'utero: sintomi, fasi, trattamento, prevenzione

A volte una donna sente un peso incomprensibile nell'area pubica, dolore nella vagina. Il ginecologo dopo l'esame determina che la causa del disturbo è l'indebolimento del tono muscolare, che ha provocato l'omissione uterina. La patologia può essere minore, ma può avere conseguenze spiacevoli. L'omissione si verifica più spesso nelle donne anziane, nei giovani questa condizione è anche possibile. Per questo ci sono serie complicazioni e conseguenze, quindi è necessario eseguire il trattamento.

Omissione dell'utero, suoi stadi

L'utero è trattenuto nella cavità del bacino dai muscoli del pavimento pelvico (un gruppo di muscoli nella regione perineale) e dai suoi legamenti. Normalmente, si trova al centro della cavità pelvica tra il retto e la vescica. Il collo è leggermente inclinato all'indietro, in modo che un angolo di circa 100 ° si formi tra il corpo dell'utero e il collo.

Se indebolito tono muscolare e legamenti sono allungati (un cosiddetto prolasso genitale), la posizione normale uterino viene interrotto e la sua omissione: la parte superiore, da cui si estende un tubo (fundus) è abbassato, e il collo si avvicina alla bocca di entrata della vagina. Ci può essere un prolasso dell'utero quando esce la cervice. Le violazioni dell'apparato legamentoso causano la caduta della vagina, così come il retto, la vescica, i reni.

L'omissione si verifica più spesso nelle donne di età superiore ai 55 anni, ma questa condizione si riscontra spesso nei giovani. Ci sono diversi gradi della malattia.

1 grado. Il corpo dell'utero scende, con il collo che si avvicina all'ingresso della vagina, ma non va oltre, anche se la donna sta spingendo.

2 gradi. L'utero discende così tanto che il suo collo è mostrato verso l'esterno, se una donna sta spingendo, tossendo, sollevando un oggetto pesante. Questa condizione è chiamata omissione e prolasso incompleto dell'utero.

3 gradi. C'è perdita incompleta: oltre la vagina sporge collo e parte del corpo dell'utero.

4 gradi. Al di fuori della fenditura sessuale arriva il corpo e il fondo dell'utero, c'è una cosiddetta piena perdita di esso.

Questa patologia non porta una minaccia mortale, ma la progressione di apparire sintomi più spiacevoli di prolasso uterino e del suo disturbo funzionamento che rende una donna disabile.

Cause di omissione di organi

La causa dell'indebolimento dei muscoli e dei legamenti che tengono l'utero e altri organi della piccola pelvi sono:

  • lacrime perineale di muscoli derivanti durante il parto: durante l'estrazione bambino usando pinze, uso vakuumekstraktsii e culatta feto;
  • danno a legamenti e muscoli durante operazioni sui genitali;
  • traumi che causano una rottura del perineo;
  • una violazione della sensibilità delle terminazioni nervose situate negli organi del sistema genito-urinario, l'incapacità di regolare la contrattilità muscolare del sistema nervoso centrale;
  • disturbi congeniti della struttura degli organi, muscoli e legamenti situati nella piccola pelvi;
  • patologia ereditaria dello sviluppo del tessuto connettivo (disordine genetico della produzione di collagene) - displasia del tessuto connettivo.
  • diminuzione elasticità dei muscoli e legamenti a causa di cambiamenti ormonali legati all'età, riducendo i livelli di estrogeni (nel periodo della menopausa).

Il rischio di sviluppare patologie è aumentato nelle donne impegnate nel sollevamento pesi, costrette a svolgere un lavoro fisico pesante. Spesso l'omissione e la perdita dell'utero si verificano nelle donne che hanno partorito molte volte, così come quelle che soffrono di stitichezza.

Lo sviluppo è facilitato dalla formazione di tumori nella cavità addominale. L'aumento della pressione intra-addominale, che porta all'omissione di organi, si verifica in donne con malattie croniche che causano una violenta tosse. Può anche verificarsi con l'obesità.

Video: cause e conseguenze dell'ovulazione dell'utero

Sintomi e possibili complicanze

La patologia non può disturbare una donna in alcun modo per molti anni. I sintomi dell'omissione dell'utero cominciano ad apparire sempre di più quando progredisce. La donna ha una sensazione di presenza nella vagina o perineo di un corpo estraneo, trascinando il dolore in questo settore, così come l'addome, peggio ancora quando si cammina o seduti. Disturba il dolore al sacro e alla vita.

Sensazioni dolorose, disagio, compaiono durante i rapporti sessuali. Negli ultimi stadi dell'omissione, il rapporto sessuale diventa impossibile.

Quando si abbassa l'utero si esercita pressione sulla vescica, quindi la minzione diventa frequente, difficile e dolorosa e l'incontinenza urinaria può verificarsi. Il ristagno di urina provoca cistite, infiammazione dei reni, urolitiasi.

L'omissione dell'utero comporta la discesa dell'intestino, a seguito della quale la donna ha stitichezza e flatulenza. A volte c'è incontinenza fecale.

Possibile aumento della leucorrea, la comparsa di perdite vaginali di sangue. I mesi diventano abbondanti e protratti. Con una forte diminuzione o perdita dell'utero, una donna non può rimanere incinta.

La parte in caduta dell'utero è costantemente ferita quando cammina, quindi forma ulcere sanguinanti e si verifica un'infiammazione. La circolazione sanguigna violenta nella piccola pelvi, le vene varicose degli arti inferiori si verificano, l'edema dei tessuti e della membrana mucosa dell'utero.

Con l'omissione e il prolasso dell'utero, possono comparire complicazioni come piaghe da decubito nella vagina, violazioni dell'utero cadente e anse intestinali.

Diagnosi dell'ovulazione dell'utero

Rileva l'omissione e soprattutto la perdita dell'utero che il medico può già con l'esame esterno dei genitali. Il grado di manifestazione nello stato di riposo di una donna è controllato e quando si cerca di tendere. Per determinare lo stadio di sviluppo della patologia e la diagnosi delle malattie concomitanti, viene condotta un'indagine, in base ai cui risultati il ​​medico determina quale trattamento è necessario, se è necessario eseguire un'operazione chirurgica.

Sono utilizzati i seguenti metodi diagnostici:

  1. Colposcopia dell'utero. Permette di studiare la condizione della cervice e della cavità uterina, di rilevare le pieghe, le aree di infiammazione, di esaminare lo stato dell'endometrio e delle mucose della cervice.
  2. L'isterosalpingoscopia è un esame ecografico della pervietà delle tube di Falloppio.
  3. Ultrasuono dell'utero e altri organi della piccola pelvi.
  4. Test PAP Esame citologico di uno striscio dalla vagina e dalla cervice per rilevare le cellule anormali.
  5. Esame microscopico dello striscio per determinare la composizione della microflora, nonché la semina del contenuto dello striscio per determinare il tipo di batteri presenti in esso.
  6. Inoculazione di urina. Viene effettuato per determinare la presenza di infezione nel sistema urinario.
  7. Scansione RM o TC degli organi pelvici. Questi metodi consentono di diagnosticare esattamente l'omissione o il prolasso dell'utero, che per il loro aspetto possono essere simili a tali patologie come la "nascita" del nodo miomato, l'eversione dell'utero, la cisti della vagina.

Le consultazioni del proctologo e dell'urologo sono condotte per rivelare patologie dell'intestino e degli organi urinari.

trattamento

Ci sono 2 modi per trattare l'ovulazione e il prolasso dell'utero: conservatore e chirurgico. Quando sceglie la direzione di terapia, il dottore prende in considerazione lo stadio di sviluppo di patologia e sintomi della sua manifestazione.

Trattamento conservativo

Si applica nel caso in cui si osservi il primo stadio di omissione, il funzionamento degli organi vicini non sia disturbato. È usato terapia farmacologica con farmaci che aumentano il contenuto di estrogeni nel sangue. Questo aiuta a rafforzare i legamenti e aumentare il tono muscolare. Tali preparazioni sono anche somministrati sotto forma di unguenti nella vagina.

Il massaggio ginecologico dell'utero viene prescritto per migliorare la circolazione del sangue ed eliminare il ristagno di sangue ed edema. I pazienti più anziani devono usare i pessari - speciali anelli elastici di gomma riempiti d'aria. L'anello elastico sostiene l'utero, evita che affondi nella vagina. Lo svantaggio è che l'uso prolungato di pedi porta alla comparsa di piaghe da decubito nella vagina. Pertanto, vengono utilizzati per 3-4 settimane, quindi facendo una pausa per mezzo mese. La procedura obbligatoria è giornaliera di manipolazione con soluzioni antisettiche di furacilina, permanganato di potassio o infusione di camomilla.

warning: Iniziare il trattamento, una donna deve rinunciare a uno sforzo fisico pesante, passare a un lavoro più facile, seguire una dieta che consente l'eliminazione della stitichezza.

Tipi di chirurgia

Nel caso in cui la terapia conservativa sia inefficace e il grado di spostamento degli organi sia elevato, viene utilizzato un metodo chirurgico di trattamento. L'eliminazione della patologia è possibile utilizzando i seguenti metodi:

  1. Vaginoplastica. Sutura della parete posteriore della vagina, nonché del retto, dell'ano e dei muscoli perineali. In presenza di incontinenza urinaria, viene eseguita "colporaphasia anteriore" (rimozione dell'ernia della vescica formatasi a seguito della sua discesa).
  2. Accorciamento dei legamenti uterini e fissandoli nelle pareti anteriore e posteriore dell'utero. Il metodo non è sufficientemente efficace, dal momento che i legamenti sono nuovamente allungati nel tempo.
  3. Legatura dei legamenti tra loro. Dopo una tale operazione, una donna non sarà in grado di dare alla luce un bambino, dal momento che l'utero non è in grado di allungare e normalmente contrarsi.
  4. Fissazione dell'utero alle ossa e ai legamenti del pavimento pelvico. Tale operazione consente alla donna di mantenere la fertilità.
  5. Rafforzare i legamenti con materiali plastici. Forse il rifiuto della plastica, la ricaduta della malattia, la comparsa di fistole negli organi del piccolo bacino.
  6. Restringimento del lume della vagina.
  7. L'isterectomia è la completa rimozione dell'utero. Viene eseguito in caso di prolasso uterino in donne che sono usciti dall'età fertile.
  8. Metodo combinato: fissazione simultanea dell'utero, rafforzamento dei legamenti e sutura della vagina.

Le operazioni vengono eseguite attraverso la vagina o con l'aiuto della laparoscopia (attraverso punture nella parete addominale). A volte è necessario ricorrere alla chirurgia addominale aperta.

Dopo il trattamento chirurgico dell'omissione uterina, vengono prescritti farmaci antinfiammatori e antidolorifici. In caso di conservazione dell'utero, se necessario, viene eseguita la terapia ormonale sostitutiva con farmaci contenenti estrogeni.

raccomandazione: Nel periodo post-operatorio, si raccomanda di seguire una dieta, esercitare la ginnastica per rafforzare i legamenti e i muscoli del pavimento pelvico.

Video: trattamento chirurgico dell'omissione di organi interni

Prevenzione dell'ovulazione dell'utero

La legislazione prevede la limitazione del peso degli oggetti che possono essere sollevati e trasportati alle donne in produzione (non più di 20 kg). Deve osservare rigorosamente la norma stabilita. Una ragazza fin da giovane dovrebbe essere informata delle conseguenze di uno sforzo fisico pesante.

Una misura importante di prevenzione è la cura adeguata per gli organi riproduttivi, specialmente dopo il parto. Tale misura è necessaria per prevenire l'infiammazione nella vagina. È anche importante trattare tempestivamente le malattie degli organi genitali e di altri organi pelvici.

Di grande importanza è la corretta gestione delle nascite, un'accurata sutura delle rotture. Dopo la nascita, i medici raccomandano di fare esercizi per ripristinare l'elasticità dei muscoli e dell'apparato legamentoso dell'utero. In presenza di lesioni alla nascita è prescritta la terapia laser o l'elettrostimolazione dei muscoli pelvici.

È necessario mangiare correttamente in modo che non ci sia costipazione.

Esercizi per rafforzare i muscoli pelvici e vaginali

Un buon modo per prevenire l'omissione dell'utero e della vagina sono esercizi di yoga che usano pose speciali. C'è anche una serie di esercizi speciali che aiutano a rafforzare i muscoli del pavimento pelvico e della vagina.

Alcuni di questi vengono eseguiti in posizione seduta: retrazione dei muscoli della vagina e del basso addome, seguita dal loro "spingere fuori", dalla compressione e dal rilassamento dello sfintere. Altri esercizi sono eseguiti in posizione eretta o sdraiata, ad esempio: camminando in circolo con la palla tra le gambe, strisciando in una plastica in avanti e indietro.

E 'utile come esercizio che una donna deve eseguire sdraiato sulla schiena con le gambe piegate le ginocchia, con i piedi pressati a terra: è necessario piantare i piedi il più possibile, e poi ridurle insieme, stringendo i muscoli della vagina. Nella stessa posizione iniziale, puoi sollevare il bacino, bloccando i muscoli. Gli esercizi vengono eseguiti 10 volte. L'efficacia di tale ginnastica è garantita.

Ti Piace Di Erbe

Il Social Networking

Dermatologia