Posso perforare le emorroidi e cosa succederà se lo faccio? Questa domanda i pazienti spesso chiedono esperti o discutono sui forum. Dopo tutto, molti pazienti hanno notato che le loro condizioni miglioravano dopo una rottura arbitraria di un cono emorroidario infiammato. Ma è così?

Cos'è un nodo emorroidario?

Emorroidi - un varici sottomucosa rettale canale e safene zona anorettale, che sono formate a causa di emorroidi tasche, cosiddetto urti emorroidali o emorroidi.

Il nodo emorroidario è un plesso mobile dei vasi venosi e arteriosi, che si trova all'interno del canale rettale o sotto la sua linea dentata. Pertanto, la localizzazione di coni emorroidi sono suddivisi in interni, esterni e combinati.

Le emorroidi esterne si trovano intorno all'ano e sono ricoperte di pelle, che consiste di diversi strati.

Durante una esacerbazione della malattia, i nodi emorroidali si infiammano, portando molta sofferenza al paziente. Dolore, prurito, bruciore all'ano, sanguinamento rettale è solo una parte dei sintomi caratteristici delle emorroidi, per non parlare delle sue complicanze.

Perché i nodi emorroidali si infiammano?

Per l'infiammazione e il prolasso delle emorroidi portano processi degenerativi nelle pareti dei corpi cavernosi, nonché dell'apparato legamentoso e muscolare del retto.

Il componente principale dell'eziopatogenesi delle emorroidi è la componente vascolare. A causa dell'afflusso attivo di sangue nei vasi del retto, la disfunzione delle loro pareti si sviluppa con la formazione di tasche. Inoltre, aumenta il carico di anastomosi artero-venose, che complica in modo significativo il decorso della malattia.

I cambiamenti nei muscoli e nei legamenti si verificano nelle 3-4 fasi della malattia emorroidaria. In questo momento, il muscolo longitudinale del retto e il legamento di Parkx sono afflitti, che tengono i coni di emorroidi all'interno del canale rettale.

Sfortunatamente, i processi degenerativi nella parete venosa, nei legamenti e nei muscoli del retto sono irreversibili. Le vene emorroidarie formano un unico meccanismo attraverso il quale l'ano è chiuso. La particolarità di queste vene è che normalmente hanno un alto grado di riempimento del sangue.

Durante l'atto di svuotamento dell'intestino, il sangue scorre dalle vene emorroidali, aprendo così l'ano. Con le emorroidi i corpi cavernosi sono pieni di sangue. Inoltre svolgono un ruolo negativo di stitichezza, in cui i pazienti sono gravemente tesi, che contribuisce alla perdita di coni di emorroidi fuori.

Cosa contribuisce alla formazione delle emorroidi?

Nonostante l'alto livello di medicina e scienza, le cause esatte delle emorroidi non sono completamente comprese. Ma è stato possibile identificare un numero di fattori che contribuiscono ad aumentare la pressione nelle vene del plesso vascolare rettale.

L'emergenza di emorroidi e, rispettivamente, la formazione di emorroidi contribuiscono a i seguenti fattori:

  • stile di vita sedentario;
  • lavoro fisico pesante;
  • stare a lungo in posizione seduta;
  • costipazione cronica;
  • dieta impropria;
  • abuso di alcol;
  • predisposizione genetica;
  • gravidanza e parto naturale.

Come si manifesta l'infiammazione delle emorroidi?

L'infiammazione delle vene emorroidali è accompagnata da una grave sindrome dolorosa.

Oltre al dolore all'ano, ci sono locali cambiamenti nella zona anorettale, vale a dire:

  • Il nodo emorroidario è pieno di sangue, quindi diventa rosso scuro;
  • le pareti del nodo emorroidario sono tese;
  • c'è un forte dolore durante la palpazione del nodo emorroidario;
  • i tessuti della zona anorettale sono rossi e gonfi;
  • ci sono scarichi mucosi o muco-sanguinanti dal canale rettale.

Con un processo infiammatorio pronunciato nel perineo, la minzione può essere compromessa.

A causa del forte dolore durante lo svuotamento dell'intestino, i pazienti possono ritardare in modo specifico l'atto della defecazione o mangiare nulla per evitare di andare in bagno. Ma, al contrario, provoca il deterioramento di uno stato.

Posso forare le emorroidi?

Sfortunatamente, la maggior parte dei pazienti che sospettano di avere le emorroidi non cercano immediatamente l'assistenza medica di proctologi o dottori di coloproctologia. La spiegazione per questo è vergogna e imbarazzo.

Pertanto, i pazienti praticano vari metodi popolari o usano farmaci pubblicizzati dalle emorroidi. Ma nella maggior parte dei casi, l'automedicazione ha un effetto temporaneo o addirittura aggrava il decorso della malattia.

Ci sono anche questi pazienti che cercano di perforare il nodo emorroidario con un ago per ridurre la tensione e il dolore.

Gli specialisti si oppongono categoricamente a tale procedura. Dopo la puntura emorroidario urto può aumentare di dimensioni, anche aumentato il rischio di sanguinamento maggiore o di infezione che minaccia suppurazione, avvelenamento del sangue, e così via.. A loro volta, le complicanze suppurative possono portare a perdita permanente della salute e anche la morte.

Ora sai cosa succederà se ti trapasserai le emorroidi. Di conseguenza, questo non può essere fatto, e ai primi segni della malattia si dovrebbe rivolgersi a specialisti - un medico-proctologo o un medico-coloproctologo che sceglierà una terapia sicura ed efficace.

Esiste un'alternativa sicura alle emorroidi penetranti? Sì, e questa è l'irudoterapia.

Cos'è l'hirudotherapy con le emorroidi?

L'irudoterapia è l'uso di sanguisughe per il salasso terapeutico, che allevia il sistema circolatorio, riduce la pressione nei vasi e li libera da una sovrabbondanza di sangue.

L'Hirudoterapia è utilizzata con successo nel trattamento delle emorroidi sia nella medicina tradizionale che non tradizionale.

L'uso di sanguisughe è un trattamento sicuro ed efficace per i coni emorroidi, in contrasto con il loro piercing. Per alleviare la condizione saranno sufficienti 3-5 procedure di irudoterapia.

In quale altro modo puoi curare le emorroidi?

La medicina tradizionale moderna utilizza un approccio integrato per combattere le emorroidi.

A seconda dello stadio della malattia, vengono utilizzati vari metodi conservativi e chirurgici.

Terapia conservativa delle emorroidi

Nel processo di trattamento conservativo, i pazienti con emorroidi sono prescritti farmaci mirati a rafforzare e normalizzare il tono delle pareti venose. Quindi, la venotonica, come Detralex, Troxevasin, Flebodia, Escuzan e altri.

Inoltre, la componente di legame dell'agente di trattamento sono effetti locali - pomate, gel, creme e supposte emorroidi, che includono antidolorifici, anti-infiammatori, antibiotici, la guarigione, emostatici e farmaci anticoagulanti.

Questi effetti hanno pomate e supposte rettali Proktozan, Anestezol, Relief, Gepatrombin F, proctite-Glivenol, Proctosedyl, Natalsid, Betiol e altri.

Anche il trattamento tradizionale delle emorroidi è integrato con la medicina popolare e le medicine omeopatiche. Bagni, microclysters, lozioni e impacchi con la tintura e decotto di erbe per aiutare a spegnere l'infiammazione, gonfiore e dolore all'ano, nonché per accelerare la guarigione di lacrime anali, erosioni e ulcere.

Un componente integrante della terapia anti-emorroidaria è la normalizzazione dell'intestino. Per fare questo, ai pazienti vengono prescritti lassativi, come Dufalac, Normaise, Bisacodyl, Lactulose. Inoltre, si raccomanda di seguire una dieta che consiste nella nutrizione frazionata, l'esclusione di alimenti che irritano il tratto digestivo.

È anche necessario bere abbastanza acqua - da 1,5 a 2 litri al giorno.

Trattamento chirurgico delle emorroidi

Quando il trattamento conservativo delle emorroidi non ha alcun effetto, ricorre all'intervento chirurgico.

A seconda dello stadio della malattia, possono essere eseguite operazioni minimamente invasive o radicali.

Quando vengono eseguite le emorroidi i seguenti interventi chirurgici minimamente invasivi:

  • legatura di emorroidi da anelli di lattice. Durante questa procedura, un anello di lattice viene indossato sulle emorroidi dal legatore, che comprime i vasi che alimentano il cono. Di conseguenza, diminuisce di dimensioni, si coalizza e scompare durante l'atto di defecazione;
  • emorroidi sclerosanti. L'essenza del metodo è che lo sclerosante viene iniettato nei vasi che alimentano il nodo. Di conseguenza, i nodi emorroidali sono incollati insieme, muoiono e cadono;
  • distruzione di emorroidi a basse temperature;
  • cauterizzazione del nodo emorroidario con raggi infrarossi.

Un metodo radicale per eliminare le emorroidi è l'emorroidectomia, in cui un elettrocoagulante rimuove il nodo emorroidario e il sito della mucosa del canale rettale.

In questo caso, le emorroidi possono essere trattate con le sanguisughe, che eliminano il sangue in eccesso e alleviano la tensione nelle emorroidi e, cosa più importante, lo fanno senza complicazioni.

E ricordate che la malattia emorroidaria cura possibile terapia unica che comprende il trattamento farmacologico, la dieta, la terapia fisica, e, se necessario - un intervento chirurgico.

Posso forare le emorroidi?

Le persone che soffrono di emorroidi spesso si chiedono se sia possibile perforare il nodo. Tale interesse deriva dal fatto che alcuni pazienti hanno avuto il tempo di sentire l'investimento dopo la rottura del cono infiammato. Logicamente, hanno il desiderio di accelerare il processo e, senza aspettare che il nodo si rompa, trafiggerlo da soli.

I medici sono d'accordo: l'apertura indipendente del nodo emorroidario è inammissibile in qualsiasi circostanza. Non solo il paziente non aspetterà l'agognato rilievo, le conseguenze dell'azione potrebbero essere le più indesiderabili. Per cominciare, il cono dopo la sua dissezione forzata non diminuirà, ma aumenterà di dimensioni. Inoltre, se durante la condotta non viene fornito il livello adeguato di sterilità, potenziale suppurazione, sanguinamento e persino sepsi, la cui fine è spesso fatale.

Un piercing di una emorroidi (come, tuttavia, e la sua rottura) significa presenza di una ferita aperta, lascia e piccola sulla dimensione. E sarà libero di penetrare i vari microrganismi contenuti nelle feci. Quindi se hai il desiderio di perforare le emorroidi, dovresti astenervi da questo. L'unico metodo relativamente sicuro di puntura delle emorroidi può essere considerato l'irudoterapia. Il trattamento con le sanguisughe è razionale da condurre a casa, ma è preferibile che sia frequentato da uno specialista con esperienza rilevante in irudoterapia. Un corso di tre giorni di sanguisughe riduce l'infiammazione e il gonfiore e consente di ottenere ciò che il paziente desiderava ottenere attraverso una puntura.

Ma questo metodo è già nel campo della medicina alternativa e molti proctologi non lo raccomandano.

Nella maggior parte dei casi, se possibile, i medici preferiscono aderire alle cure mediche. E anche se è necessaria un'apertura del nodo emorroidario, non viene forato, ma tagliato o sanguinato.

Quindi, la risposta alla domanda: "E 'possibile forare un nodo venoso allargato?" - sarà negativo. La puntura del cono è inammissibile in nessun caso.

E se scoppiasse le emorroidi?

Anche se non permetti l'apertura forzata o la puntura delle emorroidi, potrebbe rompersi spontaneamente. Molto spesso, il divario si verifica nella fase di esacerbazione della malattia. Le ragioni principali di ciò possono essere:

  • frequente stitichezza;
  • grave tensione durante la defecazione;
  • sollevare cose pesanti;
  • sesso anale;
  • gravidanza e parto;
  • rimanere a lungo in posizione seduta.

A causa dello stress, la pressione intra-addominale aumenta, le emorroidi si gonfiano di sangue e scoppiano.

Se la massa di emorroidi è danneggiata, la prima cosa da fare è cercare l'aiuto di un proctologo. Puoi, naturalmente, provare a far fronte al problema da solo, ma questo è pieno di serie complicazioni. Ma dal momento che le emorroidi tendono a scoppiare inaspettatamente, non è sempre possibile cercare aiuto immediatamente, le azioni giuste aiuteranno a fermare il sanguinamento senza danni inutili per la salute. Se la rottura è accompagnata da un forte dolore, puoi prendere un anestetico e, con l'arresto del sanguinamento, il freddo può perfettamente far fronte. Puoi fare un impacco ghiacciato o fare un bagno fresco. In quest'ultimo caso, l'acqua deve essere bollita.

Se i coni emorroidali esterni si rompono, una benda sterile inumidita con perossido di idrogeno può aiutare. Dovrebbe essere imposto sull'area problematica. Se il sangue non si ferma, si consiglia di mettere una candela adrenalina rettale.

Dopo aver interrotto l'emorragia, il trattamento viene continuato con l'aiuto di unguenti. Ma al dottore lo stesso è necessario rivolgersi alla prima opportunità.

Una serie di domande frequenti e risposte per le emorroidi

Domande comuni con emorroidi e risposte a loro.

Ci sono molte malattie che causano disagio e dolore alla persona. Una di queste malattie, che causa disagio a una persona, sono le emorroidi. Emorroidi, questa è una delle malattie più comuni del retto. Di solito questa malattia colpisce persone in età lavorativa o donne dopo la gravidanza.

Le cause che causano le emorroidi - gravidanza, parto, stitichezza frequente, stile di vita sedentario, attività fisica, durante il quale è necessario sollevare oggetti pesanti e molti altri fattori che contribuiscono allo sviluppo della malattia. I sintomi della malattia, di solito accompagnati da - sanguinamento, prolasso delle emorroidi dal canale anale. Anche emorroidi, provoca prurito, secrezione di muco, bruciore, una sensazione di disagio.

Le emorroidi possono avere una forma cronica della malattia. La diagnosi di emorroidi, non richiede un esame a lungo termine, di solito un medico-proctologo, dopo il primo esame può fare una diagnosi. Per il trattamento delle emorroidi, il medico prescrive vari unguenti e supposte - proctosan, relliff, candele all'olmoaletto e molti altri farmaci, oltre a varie procedure. Molto popolari tra i pazienti sono i rimedi popolari, dove vengono utilizzati - erbe, infusi, decotti, procedure. Molte persone non ricorrono ai medici per l'aiuto con le emorroidi, usano vari metodi di trattamento, non sanno: è possibile? Ora ti risponderemo sulle domande più frequenti con le emorroidi.

La prima domanda è: è possibile scaldare le emorroidi?

Nella medicina popolare, per il trattamento dell'uso di emorroidi, mattoni riscaldati, che viene versato con acqua bollita con brodi di varie erbe o aglio. Per questa procedura, il mattone caldo viene avvolto in una coperta e posto su di esso per 5 minuti. Questa procedura viene eseguita a giorni alterni, per una settimana. Quando i pazienti si rivolgono al medico, e chiedono: è possibile riscaldare le emorroidi? I medici non raccomandano l'uso di questa procedura, poiché durante una forte esposizione al calore, i vasi dei nodi emorroidali si espandono, questo può causare sanguinamento. Guarda modi provati per fermare il sangue dalle emorroidi.

La seconda domanda: posso partorire con le emorroidi?

Le emorroidi durante la gravidanza sono un problema per molte donne. Secondo le statistiche, oltre il 40% delle donne dà alla luce bambini con emorroidi. Durante la gravidanza, il feto e l'utero di una donna, aumenta più volte, aiuta a spremere le pareti del retto e può causare lo sviluppo di emorroidi. Molte donne sono preoccupate e non sanno: posso partorire con le emorroidi? Durante la gravidanza, in presenza di emorroidi, è necessario contattare un proctologo che, dopo l'esame, sarà in grado di prescrivere un trattamento che non danneggerà la donna incinta e il suo bambino. Molto spesso dopo il parto, le emorroidi diventano complicate e necessitano di un trattamento a lungo termine.

Domanda tre: è possibile nuotare con le emorroidi?

Molti sport non sono compatibili con le emorroidi - sollevamento pesi, bodybuilding, ciclismo e altri, che richiedono un notevole sforzo sugli organi pelvici. Ma anche, ci sono sport che sono considerati molto utili nelle emorroidi, è il nuoto. Molti pazienti, mentre sono in piscina, non lo sanno: è possibile nuotare con le emorroidi? Nuoto, molto utile per le emorroidi durante il nuoto, il corpo umano è in una posizione calma e rilassata, aiuta a tonificare il sistema circolatorio, che è benefico per le emorroidi.

La quarta domanda: è possibile salire emorroidi?

Nella medicina popolare ci sono molti strumenti e ricette in cui una coppia viene usata per curare le emorroidi. Ma l'opinione di molti pazienti è discordante in questo: se è possibile salire emorroidi. Chi si fida dei tradizionali metodi di trattamento, usa la coppia per curare. Ma i proctologi non raccomandano l'uso del vapore per il trattamento, perché durante l'applicazione del vapore, i vasi si espandono, il flusso sanguigno aumenta, il che può causare emorragie e complicanze della malattia.

Domanda cinque: posso scaldare le mie emorroidi?

Il riscaldamento delle emorroidi si riferisce anche alla medicina popolare. Le emorroidi di calore possono essere calore secco, ma non caldo. Uno dei modi in cui puoi riscaldare le emorroidi è usare un paio di quarzi. Il quarzo ha una proprietà astringente che aiuta a disegnare i nodi del giroscopio. Dopo l'applicazione del quarzo, è necessario lubrificare l'ano con vaselina e assumere sempre lassativi.

Domanda sei: posso perforare le emorroidi?

La puntura del cono di emorroidi può causare complicazioni che possono danneggiare il paziente, e il cono potrebbe eventualmente ricomparire ed essere più grande. Per forare le emorroidi, puoi fare riferimento - l'irudoterapia. Molte cliniche di medicina alternativa usano le sanguisughe per il trattamento delle emorroidi. Durante il periodo di esacerbazione, le sanguisughe sono in grado di rimuovere gonfiori, processi infiammatori, violazioni e secrezioni trombotiche di emorroidi. Molti pazienti hanno paura di usare tale trattamento, ma dopo la prima sessione si sentono sollevati. Rivolgendosi ai proctologi per un aiuto, se è possibile perforare le emorroidi, sono più propensi a usare preparazioni mediche o all'intervento chirurgico.

Domanda sette: puoi curare le emorroidi per sempre?

Quando la malattia è emorroidi, è possibile applicare vari metodi di trattamento. Le emorroidi sono divise in più fasi. Con gli stadi iniziali delle emorroidi, i medici prescrivono di solito metodi conservativi di trattamento - compresse, unguenti a candela. Molti pazienti si stanno chiedendo se sia possibile curare le emorroidi utilizzando farmaci.

La terapia farmacologica, può rimuovere i processi infiammatori e i sintomi della malattia, solo nelle prime fasi della malattia. Durante un'esacerbazione o una forma cronica della malattia, il paziente ha bisogno di un metodo di trattamento operativo. Per il trattamento di fasi più complesse di emorroidi, utilizzare - metodo mini-invasivo, metodo di Long, terapia laser, questi metodi di trattamento consentiranno di sbarazzarsi della malattia. Nei casi di comparsa di nodi trombotici, viene eseguita l'escissione di emorroidi trombotiche. Utilizzando i metodi chirurgici di trattamento, i pazienti hanno l'opportunità di liberarsi dalla malattia e condurre uno stile di vita sano.

Per prevenire la comparsa di emorroidi, è necessario monitorare la propria salute, condurre uno stile di vita sano, mangiare bene, evitare l'ipotermia. Le donne incinte, si consiglia di camminare molto, fare esercizi ginnici, mangiare bene. Ai primi sintomi delle emorroidi, non è necessario impegnarsi in automedicazione, che può avere controindicazioni e danneggiare la salute. Emorroidi, possono progredire rapidamente e acquisire una forma cronica. Alle prime manifestazioni di emorroidi, è necessario contattare i medici che, dopo l'esame, saranno in grado di determinare lo stadio della malattia e prescrivere il trattamento.

Posso forare, forare o spremere le emorroidi?

Le emorroidi sono una delle malattie frequenti che causano un sacco di disagio e sensazioni dolorose a una persona. Secondo le statistiche, questa patologia si trova in quasi ogni quinto paziente che consulta un proctologo.

Ma, secondo gli esperti, le emorroidi si verificano molto più spesso, solo che non tutti fretta di prendere l'aiuto di medici qualificati, ma, al contrario, cercando di sbarazzarsi di esso a casa da soli, usando le droghe, le ricette della medicina tradizionale. Alcuni pazienti cercano addirittura di perforare le emorroidi, non sospettando che questo non solo non porti sollievo, ma solo esacerbare la situazione o portare a un esito fatale.

Perché l'automedicazione può essere pericolosa?

Le emorroidi sono una malattia che si sviluppa gradualmente. Ai primi sintomi della malattia, quando ci sono dolori miti, irritazione nell'area anale, bruciore all'ano, può essere curata con una terapia conservativa. Ma con la progressione della patologia, quando si osserva la protrusione dei nodi emorroidali, è necessario un intervento chirurgico: minimamente invasivo, in rari casi, operazioni radicali.

Con emorroidi 3, 4 tappe sintomo caratteristico della malattia trascurata è la trombosi dei coni emorroidali. Si trovano vicino allo sfintere, sono ingranditi, hanno un colore rosso scuro, con una sfumatura cianotica, possono essere coperti con un rivestimento biancastro. Con l'infiammazione dei nodi interni, possono anche cadere, provocando forti dolori e disagi. In questa situazione, dovresti immediatamente cercare aiuto e consiglio dal proctologo.

Non perforare o spremere il contenuto di nodi infiammati in nessun caso per i seguenti motivi:

  1. Senza una visita medica qualificata, è impossibile determinare se l'infiammazione rilevata sia una trombosi del nodo emorroidario. Può anche essere una formazione purulenta o gonfiore, gonfiore dei tessuti in paraproctite (infiammazione del tessuto pararettale).
  2. A casa, è impossibile creare condizioni sterili, osservare le regole dell'elaborazione settica e antisettica: sterilizzare gli strumenti per l'intervento e l'area stessa dell'intervento.
  3. Una puntura di emorroidi con un ago non risolverà il problema. Un trombo non è un essudato purulento, il diametro del foro dell'ago sarà insufficiente per la sua uscita dal nodo.
  4. In alcuni casi, con una malattia avanzata sulle emorroidi compaiono macchie scure che indicano che la necrosi del tessuto è iniziata. Questa situazione è spesso complicata da una grave infiammazione e da un processo purulento che si sviluppa all'interno dei tessuti. Quando si escono i nodi in questo caso, il medico stabilisce un drenaggio speciale per uscire dal contenuto della ferita, non può essere fatto da solo.
  5. Anche in una piccola ferita con l'atto di defecazione, entreranno dei microrganismi patogeni delle feci, che possono anche portare a conseguenze molto pericolose.

Posso forare le emorroidi? Non puoi In nessun caso, in nessun caso. intervento indipendente è pieno di pericolose complicazioni come metastasi (se invece di trombosi nodo era tumore maligno), sepsi (infezione del sangue), complicazioni settiche. Tutto ciò in futuro può portare alle conseguenze più sfavorevoli, inclusa la morte.

In caso di comparsa o esacerbazione di emorroidi, visitare il proctologo. Il dottore risolverà tutti i tuoi problemi. Inoltre, le emorroidi, il cui trattamento viene eseguito nelle prime fasi dello sviluppo, possono essere curate senza intervento chirurgico.

Posso perforare le emorroidi e quali conseguenze può causare?

Posso perforare le emorroidi e cosa succederà se lo faccio? Questa domanda i pazienti spesso chiedono esperti o discutono sui forum. Dopo tutto, molti pazienti hanno notato che le loro condizioni miglioravano dopo una rottura arbitraria di un cono emorroidario infiammato. Ma è così?

Cos'è un nodo emorroidario?

Emorroidi - un varici sottomucosa rettale canale e safene zona anorettale, che sono formate a causa di emorroidi tasche, cosiddetto urti emorroidali o emorroidi.

Il nodo emorroidario è un plesso mobile dei vasi venosi e arteriosi, che si trova all'interno del canale rettale o sotto la sua linea dentata. Pertanto, la localizzazione di coni emorroidi sono suddivisi in interni, esterni e combinati.

Le emorroidi esterne si trovano intorno all'ano e sono ricoperte di pelle, che consiste di diversi strati.

Durante una esacerbazione della malattia, i nodi emorroidali si infiammano, portando molta sofferenza al paziente. Dolore, prurito, bruciore all'ano, sanguinamento rettale è solo una parte dei sintomi caratteristici delle emorroidi, per non parlare delle sue complicanze.

Perché i nodi emorroidali si infiammano?

Per l'infiammazione e il prolasso delle emorroidi portano processi degenerativi nelle pareti dei corpi cavernosi, nonché dell'apparato legamentoso e muscolare del retto.

Il componente principale dell'eziopatogenesi delle emorroidi è la componente vascolare. A causa dell'afflusso attivo di sangue nei vasi del retto, la disfunzione delle loro pareti si sviluppa con la formazione di tasche. Inoltre, aumenta il carico di anastomosi artero-venose, che complica in modo significativo il decorso della malattia.

I cambiamenti nei muscoli e nei legamenti si verificano nelle 3-4 fasi della malattia emorroidaria. In questo momento, il muscolo longitudinale del retto e il legamento di Parkx sono afflitti, che tengono i coni di emorroidi all'interno del canale rettale.

Sfortunatamente, i processi degenerativi nella parete venosa, nei legamenti e nei muscoli del retto sono irreversibili. Le vene emorroidarie formano un unico meccanismo attraverso il quale l'ano è chiuso. La particolarità di queste vene è che normalmente hanno un alto grado di riempimento del sangue.

Durante l'atto di svuotamento dell'intestino, il sangue scorre dalle vene emorroidali, aprendo così l'ano. Con le emorroidi i corpi cavernosi sono pieni di sangue. Inoltre svolgono un ruolo negativo di stitichezza, in cui i pazienti sono gravemente tesi, che contribuisce alla perdita di coni di emorroidi fuori.

Cosa contribuisce alla formazione delle emorroidi?

Nonostante l'alto livello di medicina e scienza, le cause esatte delle emorroidi non sono completamente comprese. Ma è stato possibile identificare un numero di fattori che contribuiscono ad aumentare la pressione nelle vene del plesso vascolare rettale.

L'emergenza di emorroidi e, rispettivamente, la formazione di emorroidi contribuiscono a i seguenti fattori:

  • stile di vita sedentario;
  • lavoro fisico pesante;
  • stare a lungo in posizione seduta;
  • costipazione cronica;
  • dieta impropria;
  • abuso di alcol;
  • predisposizione genetica;
  • gravidanza e parto naturale.

Come si manifesta l'infiammazione delle emorroidi?

L'infiammazione delle vene emorroidali è accompagnata da una grave sindrome dolorosa.

Oltre al dolore all'ano, ci sono locali cambiamenti nella zona anorettale, vale a dire:

  • Il nodo emorroidario è pieno di sangue, quindi diventa rosso scuro;
  • le pareti del nodo emorroidario sono tese;
  • c'è un forte dolore durante la palpazione del nodo emorroidario;
  • i tessuti della zona anorettale sono rossi e gonfi;
  • ci sono scarichi mucosi o muco-sanguinanti dal canale rettale.

Con un processo infiammatorio pronunciato nel perineo, la minzione può essere compromessa.

A causa del forte dolore durante lo svuotamento dell'intestino, i pazienti possono ritardare in modo specifico l'atto della defecazione o mangiare nulla per evitare di andare in bagno. Ma, al contrario, provoca il deterioramento di uno stato.

Posso forare le emorroidi?

Sfortunatamente, la maggior parte dei pazienti che sospettano di avere le emorroidi non cercano immediatamente l'assistenza medica di proctologi o dottori di coloproctologia. La spiegazione per questo è vergogna e imbarazzo.

Pertanto, i pazienti praticano vari metodi popolari o usano farmaci pubblicizzati dalle emorroidi. Ma nella maggior parte dei casi, l'automedicazione ha un effetto temporaneo o addirittura aggrava il decorso della malattia.

Ci sono anche questi pazienti che cercano di perforare il nodo emorroidario con un ago per ridurre la tensione e il dolore.

Gli specialisti si oppongono categoricamente a tale procedura. Dopo la puntura emorroidario urto può aumentare di dimensioni, anche aumentato il rischio di sanguinamento maggiore o di infezione che minaccia suppurazione, avvelenamento del sangue, e così via.. A loro volta, le complicanze suppurative possono portare a perdita permanente della salute e anche la morte.

Ora sai cosa succederà se ti trapasserai le emorroidi. Di conseguenza, questo non può essere fatto, e ai primi segni della malattia si dovrebbe rivolgersi a specialisti - un medico-proctologo o un medico-coloproctologo che sceglierà una terapia sicura ed efficace.

Esiste un'alternativa sicura alle emorroidi penetranti? Sì, e questa è l'irudoterapia.

Cos'è l'hirudotherapy con le emorroidi?

L'irudoterapia è l'uso di sanguisughe per il salasso terapeutico, che allevia il sistema circolatorio, riduce la pressione nei vasi e li libera da una sovrabbondanza di sangue.

L'Hirudoterapia è utilizzata con successo nel trattamento delle emorroidi sia nella medicina tradizionale che non tradizionale.

L'uso di sanguisughe è un trattamento sicuro ed efficace per i coni emorroidi, in contrasto con il loro piercing. Per alleviare la condizione saranno sufficienti 3-5 procedure di irudoterapia.

In quale altro modo puoi curare le emorroidi?

La medicina tradizionale moderna utilizza un approccio integrato per combattere le emorroidi.

A seconda dello stadio della malattia, vengono utilizzati vari metodi conservativi e chirurgici.

Terapia conservativa delle emorroidi

Nel processo di trattamento conservativo, i pazienti con emorroidi sono prescritti farmaci mirati a rafforzare e normalizzare il tono delle pareti venose. Quindi, la venotonica, come Detralex, Troxevasin, Flebodia, Escuzan e altri.

Inoltre, la componente di legame dell'agente di trattamento sono effetti locali - pomate, gel, creme e supposte emorroidi, che includono antidolorifici, anti-infiammatori, antibiotici, la guarigione, emostatici e farmaci anticoagulanti.

Questi effetti hanno pomate e supposte rettali Proktozan, Anestezol, Relief, Gepatrombin F, proctite-Glivenol, Proctosedyl, Natalsid, Betiol e altri.

Anche il trattamento tradizionale delle emorroidi è integrato con la medicina popolare e le medicine omeopatiche. Bagni, microclysters, lozioni e impacchi con la tintura e decotto di erbe per aiutare a spegnere l'infiammazione, gonfiore e dolore all'ano, nonché per accelerare la guarigione di lacrime anali, erosioni e ulcere.

Un componente integrante della terapia anti-emorroidaria è la normalizzazione dell'intestino. Per fare questo, ai pazienti vengono prescritti lassativi, come Dufalac, Normaise, Bisacodyl, Lactulose. Inoltre, si raccomanda di seguire una dieta che consiste nella nutrizione frazionata, l'esclusione di alimenti che irritano il tratto digestivo.

È anche necessario bere abbastanza acqua - da 1,5 a 2 litri al giorno.

Trattamento chirurgico delle emorroidi

Quando il trattamento conservativo delle emorroidi non ha alcun effetto, ricorre all'intervento chirurgico.

A seconda dello stadio della malattia, possono essere eseguite operazioni minimamente invasive o radicali.

Quando vengono eseguite le emorroidi i seguenti interventi chirurgici minimamente invasivi:

  • legatura di emorroidi da anelli di lattice. Durante questa procedura, un anello di lattice viene indossato sulle emorroidi dal legatore, che comprime i vasi che alimentano il cono. Di conseguenza, diminuisce di dimensioni, si coalizza e scompare durante l'atto di defecazione;
  • emorroidi sclerosanti. L'essenza del metodo è che lo sclerosante viene iniettato nei vasi che alimentano il nodo. Di conseguenza, i nodi emorroidali sono incollati insieme, muoiono e cadono;
  • distruzione di emorroidi a basse temperature;
  • cauterizzazione del nodo emorroidario con raggi infrarossi.

Un metodo radicale per eliminare le emorroidi è l'emorroidectomia, in cui un elettrocoagulante rimuove il nodo emorroidario e il sito della mucosa del canale rettale.

In questo caso, le emorroidi possono essere trattate con le sanguisughe, che eliminano il sangue in eccesso e alleviano la tensione nelle emorroidi e, cosa più importante, lo fanno senza complicazioni.

E ricordate che la malattia emorroidaria cura possibile terapia unica che comprende il trattamento farmacologico, la dieta, la terapia fisica, e, se necessario - un intervento chirurgico.

Posso forare le emorroidi?

Nel trattamento dei coni emorroidali vengono utilizzati vari metodi. Tuttavia, la puntura delle emorroidi - un metodo relativamente nuovo può portare a molti problemi di salute gravi. Le conseguenze della procedura si stanno sviluppando rapidamente. Questo sanguinamento, che può mettere in pericolo la vita o l'infezione, causando complicazioni purulente. Pertanto, il trattamento o la rimozione dei coni devono essere trattati solo da un medico e il paziente deve seguire scrupolosamente le sue prescrizioni.

Una puntura di un cono emorroidale è un esercizio molto pericoloso che può causare complicazioni.

Cos'è un nodulo emorroidario?

Nel retto c'è una serie di vene. Ci sono anche corpi cavernosi o cavernosi, che sono ben forniti di sangue. Per limitare le masse fecali, questo tessuto aumenta e quando la defecazione diventa inferiore. Inoltre, il deflusso di sangue dalle vene del retto è rallentato anatomicamente. Con i fattori favorevoli, si verifica la stagnazione del liquido ematico nel sistema vascolare dell'ano, le vene si espandono e formano un nodo emorroidario.

Cosa provoca un disturbo?

La causa delle emorroidi è la perdita di funzionalità dei tessuti dell'ano o della malattia vascolare. Per la disfunzione degli organi sono tali fattori:

  • ereditarietà;
  • dieta scorretta;
  • consumo di acqua insufficiente;
  • mancanza di mobilità;
  • sollevamento regolare dei pesi;
  • cattive abitudini;
  • gravidanza e parto - nelle donne.
Torna ai contenuti

Come riconoscere la malattia?

Distinguere la forma interna della malattia, in cui i nodi sono all'interno del retto. Le emorroidi esterne sono caratterizzate da un aumento delle dimensioni dei coni in modo che la loro posizione sia spostata verso il basso e cadano all'esterno dell'ano. C'è una vista combinata in cui le emorroidi si trovano all'interno e all'esterno. A seconda dello stadio della malattia, i sintomi si intensificano, come discusso in tabella.

Un ago può trafiggere le emorroidi?

È severamente vietato perforare i coni emorroidali in modo indipendente, questo dovrebbe essere fatto da uno specialista in un istituto medico.

Emorroidi piercing con un ago a casa è una manipolazione estremamente pericolosa.

Cercare di perforare le emorroidi a casa significa mettere in pericolo la tua vita. Tali manipolazioni, prodotte dal dilettante, causano un'emorragia profusa. Inoltre, i nodi emorroidali si trovano nell'ano, vicino alle feci. Nello sgabello contiene molti microrganismi anaerobici - E. coli, streptococco, stafilococco. Se spreme fuori o forate le emorroidi, i patogeni entrano nella ferita e possono provocare un ascesso. Con la corrente del sangue, i batteri sono trasportati in tutto il corpo, il che contribuisce allo sviluppo della sepsi.

A casa, è impossibile raggiungere un ambiente di purezza sterile. Una persona che non ha una formazione medica che proverà a perforare il sito emorroidario con un ago disinfettato non sarà in grado di elaborare correttamente il sito dell '"operazione" e fornire assistenza qualificata, se necessario.

Come curare le emorroidi?

Ai primi segni della malattia dovrebbe consultare un medico-proctologo. Nelle fasi iniziali, il disturbo viene trattato con unguenti o candele. I farmaci efficaci sono candele "Relief", "Proctosan", "Anuzol", "Ultraprotect", glicerina o metiluracile. Allevia il gonfiore e il dolore, ha effetti emostatici, cicatrizzanti e antinfiammatori. Per alleviare il dolore, puoi preparare candele di ghiaccio a base di camomilla, calendula, corteccia di quercia.

Nei casi trascurati, quando le emorroidi diventano croniche, la malattia viene trattata solo in modo operativo. L'escissione delle emorroidi viene effettuata mediante radio-onde o metodo laser, nonché mediante emorroidectomia. Come trattamento e prevenzione, è consigliabile seguire una dieta e un regime alimentare, abbandonare abitudini dannose e condurre uno stile di vita attivo.

È possibile perforare il nodo emorroidario e cosa minaccia?

Secondo le statistiche moderne, almeno il 10% della popolazione mondiale soffre di emorroidi in uno o in un altro stadio. La malattia è spesso accompagnata da dolore continuando canale ano-rettale, prurito, bruciore e le secrezioni di sangue durante la defecazione, e, a volte forte sanguinamento involontaria. Non è sorprendente che le persone comuni sono di volta in volta cercando di trovare un modo per alleviare la malattia, spesso senza ricorrere alle cure mediche a causa di vergogna o di qualsiasi altro fattore.

Uno dei miti più comuni nel trattamento di una malattia così fastidiosa, come le emorroidi, è la puntura del nodo emorroidario, che presumibilmente porta a un notevole miglioramento della condizione. Ci sono anche rapporti che dopo una rottura arbitraria del dolore emorrossale nodulo è sparito. Quindi puoi trapassare le emorroidi da solo e cosa ne verrà fuori?

Cos'è un nodo emorroidario?

I nodi emorroidali sono di due tipi.

  1. Interno - situato all'interno del canale anorettale e non visibile nell'esame esterno. Nelle prime fasi della malattia, possono essere rilevati con la palpazione delle dita, l'anoscopia e la sigmoidoscopia.
  2. Esterno - sono intorno all'apertura anale e sono coperti di pelle. Visibile anche con un esame superficiale.

Con il decorso della malattia aumenta il numero delle emorroidi ipertrofiche, non solo quelle interne ma anche quelle esterne. Perdita costante di nodi all'esterno, inizia la loro trombosi. Le emorroidi croniche sono sostituite da emorroidi acute e viceversa. C'è un processo di infiammazione, che a un certo punto può portare a una rottura del nodo e conseguente sanguinamento pesante.

Cosa succede se ti trapassano le emorroidi?

Nel perseguimento del sollievo, il paziente è in grado di prendere una decisione di perforare il nodo emorroidario in modo indipendente nella speranza di uscire da lui trombosi e il conseguente miglioramento del benessere. Cosa succederà se trafori le emorroidi?

In primo luogo, a casa, è impossibile soddisfare le condizioni delle fosse settiche e degli antisettici. La disinfezione e la sterilizzazione degli strumenti è una procedura lunga e precisa che richiede attrezzature molto specializzate. Ma anche se ce l'hai, e sai come usarlo, semplicemente non sarai in grado di elaborare gli strumenti, devi disinfettare lo spazio in cui si svolgerà la "operazione". Tuttavia, questo è escluso a causa della decorazione di interni di qualsiasi appartamento, che semplicemente non è conforme alle sale operatorie GOST e anche a causa dell'assenza di lampade a raggi ultravioletti.

In secondo luogo, senza assistenza medica qualificata non può essere distinto dalla formazione purulenta trombosi, cancro, gonfio tessuti in paraproctitis o manifestazione di qualche altra malattia.

In terzo luogo, anche con una puntura di successo del nodo emorroidario, il trombo non può lasciarlo per mancanza di spazio sufficiente per l'evacuazione.

Tutto questo porta al fatto che l'evento fin dall'inizio destinato al fallimento e anche portare a gravi conseguenze, come le metastasi (diffusione del cancro), la setticemia (infezione del sangue) e le complicanze settiche. Peggiora la situazione e l'alto livello di microrganismi nel canale ano-rettale, che l'atto di defecazione ottenere rapidamente nella ferita.

I principali metodi di trattamento delle emorroidi

Le emorroidi possono essere trattate con tre metodi che vengono applicati in base al periodo della malattia.

  1. Trattamento farmacologico - è associato all'assunzione di farmaci prescritti dal medico, nonché pomate e supposte rettali.
  2. La terapia minimamente invasiva è l'escissione delle emorroidi da parte di un medico senza l'intervento di un bisturi. Include tecniche che utilizzano laser, raggi infrarossi, crioterapia, ecc.
  3. Intervento chirurgico: asportazione fisica delle emorroidi con l'ausilio di strumenti chirurgici, compreso un bisturi. Viene utilizzato nelle ultime fasi della malattia e con gravi emorragie, ha un lungo periodo di recupero postoperatorio.

Terapia farmacologica

La terapia farmacologica è prescritta:

  • con emorroidi acute;
  • nelle fasi iniziali delle emorroidi croniche;
  • in periodi preoperatori e postoperatori;
  • a scopo preventivo.

E risolve un numero di problemi.

  1. Eliminazione del processo infiammatorio.
  2. Gestione della sindrome del dolore.
  3. Eliminazione della trombosi con emorroidi.
  4. Smetti di sanguinare, ecc.

nominato suo trattamento completo per ogni singolo caso, che comprende unguenti, supposte e compresse, che hanno analgesico, venotoniziruyuschee, emostatico e anti-infiammatorio.

Gli unguenti sono usati principalmente con emorroidi esterne, raramente con emorroidi interne (sono iniettati nel canale del retto con l'aiuto di un ugello speciale). Le candele sono usate per le emorroidi interne. Quelli che contengono anestetici, sindrome da dolore ben stop con ragadi anali e emorroidi acute.

Le compresse possono essere utilizzate durante la malattia. Tra i più popolari - flebotoniki (preparati migliorando il tono della parete venosa), farmaci anti-infiammatori (Nimesil, diclofenac), un glucocorticoide (Ultraproct, Posterisan forte), analgesici narcotici (derivati ​​Analgin, paracetamolo). E anche farmaci contenenti eparina nella trombosi e sulla base di bioflavonoidi con scarsa circolazione sanguigna. Tutto questo è solo alcune compresse prescritte da un medico in caso di malattia.

Metodi minimamente invasivi

Le tecniche minimamente invasive sono una delle opzioni di trattamento più efficaci per le emorroidi a causa della loro semplicità e velocità di funzionamento, nonché di un breve periodo postoperatorio.

Con la corretta esecuzione dell'operazione e tutte le raccomandazioni prima e dopo il paziente è garantita una cura per un periodo di tre anni.

Le tecniche mininvasive includono le seguenti procedure.

  1. Ligazione lattice rings - per gamba nodo emorroidale indossare anello speciale lattice che comprime i vasi sanguigni che alimentano il fascio. L'anello viene rimosso dopo 2 settimane, quando muore il nodo emorroidario. Applicabile 2 e 3 stadi della malattia, è raramente nel 4 in assenza di nodi esterni (vedi più nel ligare anelli emorroidi lattice).
  2. Coagulazione laser: cauterizzazione delle emorroidi mediante laser. Dopo la coagulazione, si forma un sito di tessuto connettivo nel sito del nodulo. Utilizzato sia per le emorroidi interne ed esterne, sia per la trombosi delle emorroidi.
  3. Fotocoagulazione a infrarossi - l'uso di raggi infrarossi per coagulare le gambe delle emorroidi, che porta alla loro morte. Viene eseguito principalmente con emorroidi interne 1 e 2 fasi, aiuta con sanguinamento.
  4. Scleroterapia: l'introduzione nel tessuto del piede dei farmaci sclerosanti cono emorroidi, che "sigillano", bloccando così il flusso sanguigno. Di conseguenza, i noduli si risolvono.
  5. Crioterapia: l'effetto sulle gambe delle emorroidi noduli con azoto liquido. Dopo l'esposizione ai tessuti dei nodi a temperature estremamente basse, rimangono piccole ferite che necessitano di trattamento (leggi di più sulla scleroterapia delle emorroidi).

Intervento chirurgico

L'intervento chirurgico è giustificato negli ultimi stadi della malattia, quando tutti gli altri metodi di cura delle emorroidi sono falliti.

I tipi di trattamento chirurgici rientrano in diverse categorie.

  1. Gemorroidoektomiya (funzionamento Milligan-Morgan o metodo Praks) - rimozione di tessuto coerente emorroidali, compresi i nodi stessi, così come una piccola porzione di tessuto che circonda l'ano. Successivamente, a seconda del tipo di operazione, la mucosa del canale retto viene fissata ai tessuti sottostanti. Questa operazione ha il periodo di recupero più lungo e più difficile (fino a 2 mesi) ed è anche la più dolorosa. È usato sia per le emorroidi interne ed esterne, sia per il sanguinamento.
  2. Longo metodo - rimozione e chiusura di una piccola porzione della mucosa rettale sopra le emorroidi, così hanno spostato più a fondo nel canale rettale, violando così il flusso sanguigno. Dopo un po ', i noduli muoiono e vengono sostituiti con un tessuto connettivo. Questa operazione richiede fino a 20 minuti e ha un periodo di recupero abbreviato. Inoltre non è doloroso. Tuttavia, non viene eseguito con emorroidi esterne.

Importanza di riferimento tempestivo a un medico

Senza trattamento tempestivo di emorroidi può portare a conseguenze molto spiacevoli, come trombosi, emorroidi, e in casi estremi, necrosi, gonfiore, separazione della secrezione di sodio, ragadi anali e ascesso (purulenta infiammazione del retto). Tutto questo sarà accompagnato da debolezza, vertigini, aumento della frequenza cardiaca, il sangue caduta di pressione, prurito incessante e bruciore, e molti altri sintomi spiacevoli. Tutte le complicazioni di cui sopra sono indicazioni per una chiamata urgente a un medico.

conclusione

In conclusione, è possibile trarre alcune conclusioni importanti.

  1. Non perforare il sito emorroidario a casa - questo porterà ad un netto deterioramento delle condizioni.
  2. Se sviluppi emorroidi, contatta un professionista. Oggi, ci sono una serie di attività che aiuteranno a sbarazzarsi della malattia in qualsiasi momento.

Monitora la tua salute e consulta un medico in tempo - le conseguenze dell'automedicazione possono variare da spiacevoli a più gravi.

Posso perforare le emorroidi e quali conseguenze può causare?

Cosa accadrà se perforare le emorroidi: conseguenze pericolose

Posso perforare le emorroidi e cosa succederà se lo faccio? Questa domanda i pazienti spesso chiedono esperti o discutono sui forum. Dopo tutto, molti pazienti hanno notato che le loro condizioni miglioravano dopo una rottura arbitraria di un cono emorroidario infiammato. Ma è così?

Cos'è un nodo emorroidario?

Emorroidi - un varici sottomucosa rettale canale e safene zona anorettale, che sono formate a causa di emorroidi tasche, cosiddetto urti emorroidali o emorroidi.

Il nodo emorroidario è un plesso mobile dei vasi venosi e arteriosi, che si trova all'interno del canale rettale o sotto la sua linea dentata. Pertanto, la localizzazione di coni emorroidi sono suddivisi in interni, esterni e combinati.

Le emorroidi esterne si trovano intorno all'ano e sono ricoperte di pelle, che consiste di diversi strati.

Coni di emorroidi interni si trovano all'interno del canale rettale, quindi nelle prime fasi della malattia possono essere visti solo con l'anoscopia, la sigmoidoscopia e palpati con le dita.

Durante una esacerbazione della malattia, i nodi emorroidali si infiammano, portando molta sofferenza al paziente. Dolore, prurito, bruciore all'ano, sanguinamento rettale è solo una parte dei sintomi caratteristici delle emorroidi, per non parlare delle sue complicanze.

Perché i nodi emorroidali si infiammano?

Per l'infiammazione e il prolasso delle emorroidi portano processi degenerativi nelle pareti dei corpi cavernosi, nonché dell'apparato legamentoso e muscolare del retto.

Il componente principale dell'eziopatogenesi delle emorroidi è la componente vascolare. A causa dell'afflusso attivo di sangue nei vasi del retto, la disfunzione delle loro pareti si sviluppa con la formazione di tasche. Inoltre, aumenta il carico di anastomosi artero-venose, che complica in modo significativo il decorso della malattia.

I cambiamenti nei muscoli e nei legamenti si verificano nelle 3-4 fasi della malattia emorroidaria. In questo momento, il muscolo longitudinale del retto e il legamento di Parkx sono afflitti, che tengono i coni di emorroidi all'interno del canale rettale.

Sfortunatamente, i processi degenerativi nella parete venosa, nei legamenti e nei muscoli del retto sono irreversibili. Le vene emorroidarie formano un unico meccanismo attraverso il quale l'ano è chiuso. La particolarità di queste vene è che normalmente hanno un alto grado di riempimento del sangue.

Durante l'atto di svuotamento dell'intestino, il sangue scorre dalle vene emorroidali, aprendo così l'ano. Con le emorroidi i corpi cavernosi sono pieni di sangue. Inoltre svolgono un ruolo negativo di stitichezza, in cui i pazienti sono gravemente tesi, che contribuisce alla perdita di coni di emorroidi fuori.

Cosa contribuisce alla formazione delle emorroidi?

Nonostante l'alto livello di medicina e scienza, le cause esatte delle emorroidi non sono completamente comprese. Ma è stato possibile identificare un numero di fattori che contribuiscono ad aumentare la pressione nelle vene del plesso vascolare rettale.

L'emergere di emorroidi e, rispettivamente, la formazione di emorroidi contribuiscono ai seguenti fattori:

  • stile di vita sedentario;
  • lavoro fisico pesante;
  • stare a lungo in posizione seduta;
  • costipazione cronica;
  • dieta impropria;
  • abuso di alcol;
  • predisposizione genetica;
  • gravidanza e parto naturale.

Come si manifesta l'infiammazione delle emorroidi?

L'infiammazione delle vene emorroidali è accompagnata da una grave sindrome dolorosa.

Oltre al dolore nell'ano, ci sono cambiamenti locali nella zona anorettale, vale a dire:

  • Il nodo emorroidario è pieno di sangue, quindi diventa rosso scuro;
  • le pareti del nodo emorroidario sono tese;
  • c'è un forte dolore durante la palpazione del nodo emorroidario;
  • i tessuti della zona anorettale sono rossi e gonfi;
  • ci sono scarichi mucosi o muco-sanguinanti dal canale rettale.

Con un processo infiammatorio pronunciato nel perineo, la minzione può essere compromessa.

A causa del forte dolore durante lo svuotamento dell'intestino, i pazienti possono ritardare in modo specifico l'atto della defecazione o mangiare nulla per evitare di andare in bagno. Ma, al contrario, provoca il deterioramento di uno stato.

Posso forare le emorroidi?

Sfortunatamente, la maggior parte dei pazienti che sospettano di avere le emorroidi non cercano immediatamente l'assistenza medica di proctologi o dottori di coloproctologia. La spiegazione per questo è vergogna e imbarazzo.

Pertanto, i pazienti praticano vari metodi popolari o usano farmaci pubblicizzati dalle emorroidi. Ma nella maggior parte dei casi, l'automedicazione ha un effetto temporaneo o addirittura aggrava il decorso della malattia.

Ci sono anche questi pazienti che cercano di perforare il nodo emorroidario con un ago per ridurre la tensione e il dolore.

Gli specialisti si oppongono categoricamente a tale procedura. Dopo la puntura emorroidario urto può aumentare di dimensioni, anche aumentato il rischio di sanguinamento maggiore o di infezione che minaccia suppurazione, avvelenamento del sangue, e così via.. A loro volta, le complicanze suppurative possono portare a perdita permanente della salute e anche la morte.

Ora sai cosa succederà se ti trapasserai le emorroidi. Di conseguenza, questo non può essere fatto, e ai primi segni della malattia si dovrebbe rivolgersi a specialisti - un medico-proctologo o un medico-coloproctologo che sceglierà una terapia sicura ed efficace.

Esiste un'alternativa sicura alle emorroidi penetranti? Sì, e questa è l'irudoterapia.

Cos'è l'hirudotherapy con le emorroidi?

L'irudoterapia è l'uso di sanguisughe per il salasso terapeutico, che allevia il sistema circolatorio, riduce la pressione nei vasi e li libera da una sovrabbondanza di sangue.

L'Hirudoterapia è utilizzata con successo nel trattamento delle emorroidi sia nella medicina tradizionale che non tradizionale.

Le sanguisughe aiutano a fermare i sintomi dell'infiammazione delle emorroidi, come il dolore e il gonfiore, e anche per eliminare il pizzicore e la trombosi dei coni.

L'uso di sanguisughe è un trattamento sicuro ed efficace per i coni emorroidi, in contrasto con il loro piercing. Per alleviare la condizione saranno sufficienti 3-5 procedure di irudoterapia.

In quale altro modo puoi curare le emorroidi?

La medicina tradizionale moderna utilizza un approccio integrato per combattere le emorroidi.

A seconda dello stadio della malattia, vengono utilizzati vari metodi conservativi e chirurgici.

Terapia conservativa delle emorroidi

Nel processo di trattamento conservativo, i pazienti con emorroidi sono prescritti farmaci mirati a rafforzare e normalizzare il tono delle pareti venose. Quindi, la venotonica, come Detralex, Troxevasin, Flebodia, Escuzan e altri.

Inoltre, la componente di legame dell'agente di trattamento sono effetti locali - pomate, gel, creme e supposte emorroidi, che includono antidolorifici, anti-infiammatori, antibiotici, la guarigione, emostatici e farmaci anticoagulanti.

Questi effetti hanno pomate e supposte rettali Proktozan, Anestezol, Relief, Gepatrombin F, proctite-Glivenol, Proctosedyl, Natalsid, Betiol e altri.

Anche il trattamento tradizionale delle emorroidi è integrato con la medicina popolare e le medicine omeopatiche. Bagni, microclysters, lozioni e impacchi con la tintura e decotto di erbe per aiutare a spegnere l'infiammazione, gonfiore e dolore all'ano, nonché per accelerare la guarigione di lacrime anali, erosioni e ulcere.

Un componente integrante della terapia anti-emorroidaria è la normalizzazione dell'intestino. Per fare questo, ai pazienti vengono prescritti lassativi, come Dufalac, Normaise, Bisacodyl, Lactulose. Inoltre, si raccomanda di seguire una dieta che consiste nella nutrizione frazionata, l'esclusione di alimenti che irritano il tratto digestivo.

La razione giornaliera dovrebbe essere composta da cereali, zuppe, frutta, varietà a basso contenuto di grassi di carne, pesce e pollame. La preferenza dovrebbe essere data ai prodotti con molta fibra vegetale.

È anche necessario bere abbastanza acqua - da 1,5 a 2 litri al giorno.

Trattamento chirurgico delle emorroidi

Quando il trattamento conservativo delle emorroidi non ha alcun effetto, ricorre all'intervento chirurgico.

A seconda dello stadio della malattia, possono essere eseguite operazioni minimamente invasive o radicali.

I seguenti interventi chirurgici minimamente invasivi sono eseguiti con emorroidi:

  • legatura di emorroidi da anelli di lattice. Durante questa procedura, un anello di lattice viene indossato sulle emorroidi dal legatore, che comprime i vasi che alimentano il cono. Di conseguenza, diminuisce di dimensioni, si coalizza e scompare durante l'atto di defecazione;
  • emorroidi sclerosanti. L'essenza del metodo è che lo sclerosante viene iniettato nei vasi che alimentano il nodo. Di conseguenza, i nodi emorroidali sono incollati insieme, muoiono e cadono;
  • distruzione di emorroidi a basse temperature;
  • cauterizzazione del nodo emorroidario con raggi infrarossi.

Un metodo radicale per eliminare le emorroidi è l'emorroidectomia, in cui un elettrocoagulante rimuove il nodo emorroidario e il sito della mucosa del canale rettale.

Di conseguenza, si può affermare che è severamente vietato trapassare le emorroidi da solo, poiché ciò può portare alla loro suppurazione, sanguinamento e persino infezione del sangue.

In questo caso, le emorroidi possono essere trattate con le sanguisughe, che eliminano il sangue in eccesso e alleviano la tensione nelle emorroidi e, cosa più importante, lo fanno senza complicazioni.

E ricordate che la malattia emorroidaria cura possibile terapia unica che comprende il trattamento farmacologico, la dieta, la terapia fisica, e, se necessario - un intervento chirurgico.

Ti Piace Di Erbe

Il Social Networking

Dermatologia