Mycoplasma hominis - uno dei patogeni più comuni delle malattie a trasmissione sessuale. Questo batterio causa circa un terzo dei casi di uretrite non nasale negli uomini. I micoplasmi sono un grande gruppo di microrganismi che si possono trovare quasi ovunque. Circa 16 specie di micoplasmi possono vivere nel corpo umano, di cui almeno 6 specie possono causare malattie.

Mycoplasma hominis è l'agente eziologico di circa il 30% di uretrite non gonococcica

Idea generale di mycoplasma hominis

Il micoplasma è l'organismo cellulare più piccolo. La sua particolarità è che ha una parete cellulare inferiore. Questo spiega la sua insensibilità agli antibiotici, che bloccano la sintesi della membrana cellulare batterica (in particolare - alle penicilline). Il micoplasma è polimorfico, cioè può avere una forma diversa. Parassita sulle membrane cellulari o nello spazio intercellulare.

Il parassita del Mycoplasma hominis colpisce le membrane cellulari

Il micoplasma si riferisce a microrganismi opportunistici, cioè può esistere nel corpo di una persona sana e non causargli alcun danno. Si ritiene che Mycoplasma hominis sia in ogni seconda donna, negli uomini i portatori sono meno comuni (circa il 10%). Tuttavia, in determinate condizioni, questo batterio può causare malattie. Questo si verifica principalmente in persone con immunità indebolita.

L'infezione da micoplasmi si verifica principalmente durante il contatto sessuale. Possono causare processi infiammatori urogenitali, meno spesso - malattie del tratto respiratorio superiore (faringite, polmonite).

Caratteristiche delle infezioni da micoplasma

Le malattie causate da Mycoplasma Hominis non hanno un quadro clinico specifico. Le loro manifestazioni sono simili alle malattie infiammatorie causate da altri agenti. Ciò rende difficile la diagnosi, richiede l'uso di metodi di laboratorio speciali.

L'attivazione di micoplasma e la manifestazione delle sue proprietà patogene si verificano nei seguenti casi:

  • applicazione della terapia immunosoppressiva (ormoni, citostatici);
  • assunzione prolungata di antibiotici;
  • infezione con altri batteri;
  • stati di immunodeficienza (HIV);
  • cambiamenti nelle condizioni di vita;
  • lo stress.

Le infezioni causate da micoplasma, sono in grado di prolungare la cronicizzazione del processo e sono difficili da trattare.

sintomi

La manifestazione più comune di micoplasmosi negli uomini è lo sviluppo uretrite. I sintomi di uretrite sono:

  • riordina con la minzione,
  • sensazione di prurito nell'uretra,
  • frequente voglia di urinare,
  • scarico mucoso dall'uretra,
  • dolore durante il rapporto sessuale,
  • arrossamento dell'apertura esterna dell'uretra.

Si ritiene che la sconfitta del micoplasma possa causare patologie urogenitali

Quando si diffonde l'infiammazione oltre l'uretra, è possibile sviluppare prostatite, cistite, epididimite e orchite. I sintomi di uretrite comprendono dolore nel perineo, scroto, arrossamento della pelle dello scroto, compattazione del cordone spermatico.

L'infezione può diffondersi ulteriormente verso l'alto. Di conseguenza, pielonefrite - Infiammazione della pelvi renale. In questo caso, il dolore nella regione lombare, nell'addome, l'aumento della temperatura corporea sarà disturbato.

Mycoplasma Hominis molto raramente, ma potrebbe essere la causa faringite, polmonite, bronchite.

Il micoplasma, in virtù delle sue proprietà, è in grado di modificare la composizione antigenica della parete cellulare dell'ospite, a seguito della quale possono svilupparsi malattie autoimmuni. Come risultato di processi infiammatori cronici, così come la formazione di anticorpi di antisperm, è possibile svilupparsi infertilità maschile.

diagnostica

La prima cosa che viene prescritta a un uomo quando compaiono i sintomi di uretrite è la microscopia della scarica dall'uretra. È condotto al fine di

  • conferma del processo infiammatorio,
  • esclusione dell'uretra gonococcica e tricomonatale.

Il criterio che conferma la presenza di uretrite negli uomini è la presenza di 5 o più leucociti nel campo visivo durante l'esame di uno striscio dall'uretra e 10 o più leucociti nello studio della prima porzione di urina.

Per l'analisi, il materiale biologico è preso sotto forma di striscio, raschiamento

Indicazioni per l'esame per micoplasma:

  1. Quando un uomo mostra segni di uretrite, il materiale viene prelevato per identificare i patogeni più probabili: gonococchi, trichomonadi, clamidia. Se questi microrganismi non sono identificati, il paziente viene offerto per essere esaminato per micoplasma.
  2. Soggetto ad esame per tutte le possibili infezioni, incluso micoplasma, coppie senza figli.
  3. Mycoplasma viene analizzato per tutti i donatori di sperma.

Qualsiasi materiale viene prelevato almeno 3 ore dopo l'ultima minzione. Se sono stati usati farmaci antibatterici per il trattamento, è necessario attendere un intervallo di 2 settimane dopo la fine del trattamento.

Metodi diagnostici di base:

  • La PCR è una reazione a catena della polimerasi. Il metodo si basa sulla rilevazione di frammenti di DNA o RNA di un particolare agente patogeno e un aumento multiplo del loro numero.
  • Semina su terreni nutrienti. Va ricordato che mycoplasma cresce abbastanza lentamente, il risultato sarà ricevuto non prima di 5-7 giorni.

I restanti metodi (UIF, ELISA) non sono attualmente raccomandati per la diagnosi di micoplasmosi.

Trattamento della micoplasmosi urogenitale

Innanzitutto, non tutti devono essere trattati. Se Mycoplasma hominis viene trovato nei test, ma non ci sono sintomi, non è necessario trattare un veicolo di questo tipo. Le persone con sintomi del processo infiammatorio (clinico e di laboratorio) devono essere trattate se non hanno altre infezioni (gonorrea, tricomoniasi). Inoltre, i donatori di sperma e i pazienti con infertilità sono soggetti a trattamento, anche in assenza di segni di infiammazione.

Lo scopo del trattamento - prima di sbarazzarsi dei sintomi della patologia

Mycoplasma non è sensibile ai farmaci penicillinici e ad altri comuni antibiotici. Droghe nominate dal gruppo di antibiotici tetraciclini, macrolidi, fluorochinoloni. Il corso del trattamento viene effettuato prima dell'eliminazione dei sintomi dell'infiammazione. Lo smaltimento completo di micoplasma non è l'obiettivo del trattamento.

I test di controllo sono presi non prima di 2 settimane dopo la fine del ciclo di trattamento. Se i segni di infiammazione persistono, è possibile prescrivere un secondo ciclo di un altro farmaco antibatterico.

Sintomi di Mycoplasma hominis negli uomini e nelle donne: modi di infezione, diagnosi, trattamento e complicanze

Il batterio entra nel corpo attraverso le mucose degli organi genitali quando entra in contatto con il portatore dell'infezione o una persona con micoplasmosi. Normalmente il micoplasma hominis (mycoplasma hominis) vive nella vagina di ogni donna, ma può causare una malattia venerea che richiede un trattamento complesso immediato. Il microbo patogeno non ha una parete cellulare e sotto l'influenza di fattori negativi inizia a svilupparsi rapidamente, stimolando la manifestazione di sintomi spiacevoli - prurito, bruciore, dolore.

Cos'è il micoplasma ominide

Questo agente eziologico della malattia urogenitale è una minaccia per il corpo di donne, uomini e persino bambini. Mycoplasma hominis è un microrganismo intracellulare che non ha un nucleo che ha uno specifico ciclo di vita, resistenza e variabilità a molti antibiotici. La particolarità del batterio risiede nella sua capacità di svilupparsi non solo all'interno delle cellule viventi, ma anche al di fuori di esse.

Mycoplasma hominis è un corpo filamentoso o globulare, caratterizzato da una mancanza di guscio e mobilità. Queste proprietà sono dovute al polimorfismo, alla plasticità cellulare, alla loro sensibilità osmotica e alla capacità di penetrare nei pori microscopici o nei filtri batterici. Mycoplasma contiene nuclei, ribosomi e membrana citoplasmatica. Il batterio appartiene alla categoria degli anaerobi facoltativi e si nutre di arginina e glucosio.

Qual è la differenza tra mycoplasma hominis e genitalium? Questi batteri sono in grado di provocare la micoplasmosi urogenitale, ma quest'ultima viene diagnosticata molto meno spesso e spesso causa lo sviluppo della malattia. La sottospecie del batterio di hominis non è così patogena, ma in presenza di malattie infettive infiammatorie, il rischio di rilevarlo è notevolmente aumentato. Spesso i medici diagnosticano un microrganismo patogeno in persone con pielonefrite o cistite.

Mycoplasma è sensibile alla luce solare diretta, alle radiazioni UV, alle alte temperature, ai disinfettanti come la cloramina o il sulfochloramina. Inoltre, il batterio di hominis muore di raggi X. La complessità della terapia di micoplasmosi è dovuta alla resistenza sviluppata dell'infezione alla maggior parte degli antisettici, dei farmaci antivirali e degli antibiotici.

Norm Mycoplasma hominis

Il micoplasma è un batterio condizionatamente patogeno che vive nel sistema genito-urinario. La norma di Mycoplasma hominis negli uomini e nelle donne è inferiore a 10 mila unità per 1 ml. Per determinare questo indicatore, il materiale biologico viene seminato per il mezzo nutritivo. Poiché questo test non può garantire la piena affidabilità del risultato, il medico può prescrivere un test ELISA aggiuntivo per il rilevamento degli anticorpi.

Sintomi di Mycoplasma Hominis

Il batterio può stimolare lo sviluppo di una malattia infettiva o per lungo tempo "dorme" nel corpo umano, senza farcelo sapere. Sotto l'influenza di fattori negativi, il paziente diventa un quadro clinico ovvio della malattia. Se non si inizia a trattare l'infezione in tempo, può portare a infertilità e altre gravi conseguenze. I sintomi del micoplasma hominis iniziano ad apparire quando il numero di batteri patogeni supera 104-106 cfu / ml.

donne

Mycoplasma hominis nelle donne stimola lo sviluppo di vaginiti, vaginosi, endometrite, salpingite, candidosi e altre malattie. La malattia si manifesta con prurito nel perineo, abbondanti perdite fetali, bruciore dopo la minzione o rapporti sessuali, dolore nel basso ventre. Mycoplasma hominis nelle donne può causare infiammazione dei genitali, gravidanza ectopica (con l'uscita che diventa la sua interruzione), processo adesivo delle tube di Falloppio, infertilità.

Negli uomini

Mycoplasma hominis negli uomini parassita i genitali mucosi e può stimolare lo sviluppo di infiammazione della prostata, dell'uretra, dei reni. In questa sintomatologia sintomatica è:

  • chiaro scarico lieve al mattino;
  • bruciando nell'uretra;
  • Tirando i dolori all'inguine, lasciando il posto allo scroto e al retto;
  • arrossamento della pelle nella zona genitale;
  • gonfiore;
  • potenza ridotta.

Se non si avvia una terapia tempestiva, il micoplasma ominide può causare uretrite, alterazioni della spermatogenesi, ecc. Segni secondari di infezione che si verificano durante l'esacerbazione della micoplasmosi:

  • malessere, debolezza;
  • vomito;
  • aumento della temperatura corporea;
  • nausea.

Le cause del micoplasma ominide

I batteri sono chiamati condizionatamente patogeni perché possono essere trovati nel corpo umano senza causare malattie infettive. Spesso una persona non sa nemmeno di essere un portatore di micoplasmosi. Il principale fattore stimolante per la riproduzione di microrganismi è una diminuzione dell'immunità. Il secondo fattore più frequente, a causa del quale il numero di batteri può aumentare: lo squilibrio ormonale. Altre cause di micoplasma ominide:

  • igiene inadeguata;
  • rapporti sessuali con il vettore / paziente;
  • malattie ginecologiche trasferite;
  • frequente cambio di partner sessuali;
  • l'inizio dell'attività sessuale in tenera età (quando l'immunità locale è ancora debole).

Le cause del micoplasma ominide nelle donne

I principali fattori stimolanti della micoplasmosi sono quelli che riducono l'immunità. Quindi, le principali ragioni per l'insorgenza di micoplasma ominide nelle donne sono:

  • sesso incontrollato;
  • gravidanza, aborto;
  • l'effetto sul corpo di diversi farmaci che riducono le funzioni protettive (ormoni, immunosoppressori, antibiotici);
  • stress frequente;
  • Radioterapia

Mycoplasma hominis in gravidanza

In gravidanza, la micoplasmosi ominide nelle donne può portare a un processo di nascita prematura o aborto, sanguinamento uterino, lo sviluppo di patologie infantili. Tali conseguenze sono associate all'infiammazione intrauterina e al deflusso dell'acqua. Se un bambino ha un'infezione con l'infezione durante il parto, sviluppa meningite o polmonite micoplasmatica. In casi estremi, il bambino muore durante il primo giorno di vita. Mycoplasma hominis durante la gravidanza può causare lo sviluppo della distrofia infantile, che è causata da una violazione della circolazione sanguigna.

Diagnosi di micoplasma ominide

Se sospettato di micoplasmosi, il ginecologo assegna alla donna un referral per l'esame, raccogliendo parallelamente l'anamnesi del paziente. La diagnosi di ominide micoplasma si verifica dopo l'esclusione di infezioni più pericolose - gonococchi, clamidia. Per determinare la diagnosi, è possibile utilizzare i seguenti metodi di indagine:

  • esame primario;
  • studio del DNA di micoplasma ominide mediante diagnostica PCR (il metodo è utilizzato in via prioritaria);
  • coltura batteriologica (il modo più accurato per determinare la presenza di batteri nell'ambiente vaginale);
  • Metodo di indagine sull'immunofluorescenza (consiste nell'utilizzare un colorante speciale che macchia gli anticorpi contro il micoplasma).

Analisi su micoplasma ominide

Dopo una visita medica, il medico dà un appuntamento per lo svolgimento di test di laboratorio. I metodi sierologici e microbiologici consentono di confermare o rifiutare la diagnosi. Analisi su micoplasma ominide:

  1. Microscopia sul biomateriale. Raccogli il segreto della prostata, fluido dalla vagina / dall'uretra. Il materiale è colorato ed esaminato al microscopio.
  2. Diagnostica PCR. Il metodo aiuta a identificare il DNA dell'agente causale della malattia. Un risultato positivo è la sua presenza nel campione.
  3. Studio batteriologico Semina su terreni nutritivi, determinando la sua sensibilità agli antibiotici, la posizione di localizzazione.
  4. Ricerca immunofermentale Aiuta a stabilire la presenza o la mancanza di anticorpi nel sangue. Se nessuno viene trovato, il risultato dell'analisi è considerato negativo.

Trattamento di micoplasma ominide

Devo curare mycoplasma hominis? La risposta a questa domanda è decisamente positiva, perché anche una terapia iniziata intempestiva può portare a conseguenze gravi e irreversibili, inclusa l'infertilità. Il trattamento con micoplasma hominis raccomanda un medico, mentre lo specialista seleziona un regime terapeutico adatto in base ai risultati del sondaggio.

Il trattamento del micoplasma consiste nel prendere antibiotici per tutto il periodo della malattia. La scelta di un farmaco cade sul medico curante ed è determinata dai dati ottenuti durante lo studio sulla sensibilità del micoplasma. Oltre alla terapia etiotropica, la malattia viene trattata con:

  • antibiotici sistemici delle serie di tetraciclina (doxiciclina), macrolidi (azitromicina), fluorochinoloni (ciprofloxacina);
  • antibiotici locali (pomata oftalmica, candele contenenti metronidazolo);
  • preparati antifungini da candidosi (Clotrimazolo, Nistatina, Fluconazolo, Livarol);
  • antisettici vaginali con clorexidina;
  • probiotici per il ripristino della microflora compromessa (Gynoflora, Vaginorm, Vagilak);
  • stimolare l'immunità con mezzi (Imunorik, Immunal, Interferon);
  • vitamine (Undevitom, Komplivit);
  • farmaci anti-infiammatori non steroidei (Orthophen, Diclofenac);
  • bagni e siringhe con Miramistin, decotti alle erbe.

video

Le informazioni presentate in questo articolo sono solo a scopo informativo. I materiali dell'articolo non richiedono un trattamento indipendente. Solo un medico qualificato può diagnosticare e dare consigli sul trattamento in base alle caratteristiche individuali del singolo paziente.

Mycoplasma hominis negli uomini

Una delle cause delle malattie del sistema genito-urinario può essere il micoplasma ominide. Le malattie causate da questo tipo di microrganismi sono molto diffuse nelle donne.

Mycoplasma hominis negli uomini si sviluppa meno spesso, ma comporta lo sviluppo di gravi conseguenze.

La micoplasmosi non si sviluppa da sola, ma in un complesso con altre malattie sessualmente trasmissibili. Pertanto, il micoplasma si trova nella diagnosi di altre patologie.

Caratteristiche del microrganismo

I micoplasmi sono batteri isolati in una classe separata. Le loro cellule hanno solo una membrana citoplasmatica, quindi sono scarsamente protette dalle influenze ambientali. I micoplasmi sono spesso presenti nella microflora umana, ma non sono sempre in grado di causare alcuna malattia.

I micoplasmi si moltiplicano attivamente quando c'è un malfunzionamento nel corpo, causato da una diminuzione dell'immunità o da una situazione stressante. A causa di tali caratteristiche, la micoplasmosi deve essere trattata nel caso in cui i batteri danneggiano il corpo.

Questi microbi si moltiplicano nelle cellule sane del corpo, si nutrono del loro nucleo e usano la loro energia. I micoplasmi crescono molto rapidamente, quindi in condizioni favorevoli il loro numero aumenta di molto. Distribuire sul tessuto utilizzando lo spazio extracellulare. Quindi, nuove cellule vengono trovate per la loro crescita.

Mycoplasma hominis non può esistere al di fuori della mucosa e, entrando in un ambiente alieno, perisce immediatamente. Esistono diversi tipi di micoplasmi. La maggior parte vive nel muco delle vie respiratorie, rinofaringe e cavità orale.

Il sistema urogenitale della mucosa può ospitare solo Mycoplasma hominis o Mycoplasma genitalium. Negli uomini vivono nell'uretra. Pertanto, il metodo domestico di trasmissione dell'infezione causata da micoplasma ominide è escluso. La trasmissione dell'infezione si verifica solo quando la mucosa sana è in contatto con quella infetta.

Modi di infezione da micoplasma

In connessione con il fatto che il micoplasma ominide si trova esclusivamente nella mucosa degli organi genitali e del sistema urinario, l'infezione con questo tipo di batteri si verifica con il sesso non protetto. Quando si utilizza un preservativo, è quasi impossibile essere infettati da tale infezione.

La trasmissione dell'infezione è possibile da madre a figlio durante il parto, quando il bambino passa attraverso modi generici infetti. Ma nei bambini piccoli, il trattamento delle malattie causate dal micoplasma ominide non viene quasi mai eseguito, poiché sono soppressi dall'immunità dell'infanzia.

A differenza di altri batteri che causano malattie veneree: clamidia, trichomonadi, gonococchi, - i micoplasmi sono presenti nella microflora di molte persone sane. Attiva la loro riproduzione, non solo attraverso il contatto sessuale con una persona affetta da micoplasmosi.

Tale infezione può svilupparsi come una malattia concomitante di un'altra patologia venerea. Sotto l'influenza di alcuni fattori sfavorevoli, la micoplasmosi progredisce in una persona che non ha affinità con il vettore di questi batteri.

Cause di infezione

Oltre all'infezione con l'infezione causata da micoplasma hominis (hominis), durante il rapporto sessuale senza l'uso di un tipo di barriera, esiste una possibilità del suo sviluppo sotto l'influenza di altri fattori provocatori. Questi includono:

  • diminuzione dell'immunità;
  • abuso di alcol;
  • interruzione del sistema nervoso;
  • conseguenze delle operazioni;
  • disturbo del processo metabolico.

Gli specialisti hanno stabilito una relazione tra la diminuzione della funzione protettiva del corpo umano e lo sviluppo di tutti i tipi di malattie infettive. Questo perché il nostro corpo è costantemente esposto ad attacchi di agenti patogeni, ma lotta con loro da solo.

Non appena l'indebolimento della protezione arriva, i microrganismi popolano lo spazio conquistato. Poiché il micoplasma ominide si trova nella mucosa di posti molto delicati, ha condizioni molto favorevoli per una rapida diffusione.

Con l'attivazione della sua riproduzione, può diffondersi per diversi giorni non solo al centro della lesione, ma anche nei luoghi vicini.

L'abuso di alcol provoca lo sviluppo di micoplasmosi. I test sugli uomini subiscono un cambiamento sotto l'azione costante dell'alcol. Gli spermatozoi si sviluppano con patologia, ci sono deviazioni nel sistema urinario. Tutto ciò causa un'anomalia della microflora.

I microbi che causano malattie accelerano la loro attività e sono colonizzati nei testicoli di un uomo. I segni di questa patologia negli uomini si manifestano in una diminuzione della capacità di fecondazione, che può svilupparsi in infertilità.

La micoplasmosi si sviluppa nelle cicatrici postoperatorie non cicatrizzate. Se dopo l'operazione, non trattare la ferita con un agente antisettico, non applicare medicazioni sterili su di esso e non prendere antibiotici, quindi in tali luoghi l'infezione si attiverà immediatamente causando ascessi.

La violazione del processo metabolico può causare fallimenti ormonali nel corpo maschile e la micoplasmosi è un compagno di tali disturbi. Lo stato della microflora degli organi genitali di un uomo dipende direttamente dal livello di testosterone. Con una diminuzione della quantità di questo ormone, un uomo inizia a funzionare male nella ghiandola prostatica. Di conseguenza, i microbi patogeni sostituiscono le variazioni della composizione utile e della microflora.

Come sapete, la permanenza prolungata di una persona in uno stato di stress causa fallimenti in tutti i sistemi del suo corpo. Nelle persone che hanno frequenti carichi nervosi, i micoplasmi sono anche in uno stato attivo.

Quali complicazioni provocano

I micoplasmi si sviluppano nelle cellule dei tessuti delle ghiandole seminali. Di conseguenza, parti intere di cellule naturali muoiono e si formano focolai di infezione. Gli organi, con tegumenti anormali, non possono funzionare completamente. Nella prostata sviluppa infiammazione, chiamata prostatite. Quando la prostatite non viene prodotta abbastanza segreta, lo sperma diventa più fibroso e gli spermatozoi sono meno attivi.

I testicoli possono anche essere influenzati dal micoplasma, quando il dato microrganismo entra sotto il guscio. Nei testicoli, il micoplasma causa la patologia degli spermatozoi. Le cellule sessuali affette da micoplasma hominis non sono in grado di muoversi e quindi sono di scarsa utilità per il concepimento. In questi casi, il maschio è sterile del primo tipo.

Le manifestazioni dell'attività del micoplasma ominide influenzano l'erezione di un uomo. Questo batterio provoca alterazioni patologiche nella mucosa dell'uretra.

La capacità di riduzione normale si perde e si sviluppa la disfunzione erettile. Un uomo diventa sessualmente passivo, il che porta a irritabilità e esaurimenti nervosi.

Modi per identificare l'infezione

Negli uomini, i sintomi della micoplasmosi possono essere sospettati solo attraverso malattie concomitanti del sistema genito-urinario:

  • prostatite;
  • cistite;
  • uretrite;
  • infiammazione delle ghiandole.

Tutti questi problemi sono espressi attraverso minzione compromessa. Gli uomini provano prurito e bruciore, desideri frequenti, persino minzione involontaria. Ci può essere dolore sordo nella colonna vertebrale inferiore. Con l'infiammazione dei testicoli, vi è una pesantezza nell'area scrotale, movimento doloroso.

In presenza di tali sintomi, gli uomini sono consigliati non solo a condurre procedure mediche, ma anche a testare la micoplasmosi.

In relazione al fatto che i micoplasmi sono batteri patogeni condizionali, nella maggior parte dei casi un esame del sangue per la presenza di anticorpi sarà positivo. Tale risultato non mostrerà una valutazione oggettiva dello stato del sistema genito-urinario.

Per identificare le malattie causate da micoplasma, urina, sperma o secrezione della ghiandola prostatica del paziente viene analizzato.

La determinazione più accurata della presenza nel materiale investigato di micoplasma ominide viene effettuata eseguendo una reazione a catena polimerica.

Metodi di trattamento

Mycoplasma hominis, come altri micoplasmi, è sensibile agli antibiotici. Ma ogni persona è individuale, quindi i mezzi per combattere la malattia sono diversi. Quando si rileva la presenza di batteri, viene condotto uno studio sulla suscettibilità dei microbi a diversi tipi di antibiotici. La micoplasmosi negli uomini ha gli stessi sintomi e il trattamento dell'ureaplasmosi. Oltre a farmaci anti-infiammatori nel trattamento della micoplasmosi sono nominati:

  • farmaci antimicrobici;
  • farmaci che ripristinano l'immunità;
  • vitamine complesse.

Contemporaneamente, viene anche eseguito un trattamento sintomatico.

La presenza di micoplasma nel corpo non può essere controllata. Lei è un tipico abitante della microflora della superficie mucosa. La sua moltiplicazione dinamica avviene sotto l'influenza di molte cause.

Quando c'è disagio durante la minzione, per qualsiasi disturbo sessuale, gli uomini devono sottoporsi a uno screening. Ciò aiuterà in tempo a identificare la malattia e prevenire lo sviluppo di complicanze.

Mycoplasma hominis negli uomini: diagnosi e trattamento

Gli uomini, come le donne, molto spesso soffrono di infezioni trasmesse per via sessuale. Includono malattie come la clamidia, la gonorrea, la tricomoniasi, l'herpes genitale. Un posto speciale è in questo gruppo di micoplasmosi. Negli uomini, appare meno frequentemente rispetto alle donne. Di grande importanza è il fatto che molti tipi di agenti patogeni di questa patologia sono noti. Solo 16 di loro possono essere trovati nel corpo umano. A seconda del tipo di patogeno, la micoplasmosi può influenzare vari sistemi di organi. La più interessante è la micoplasmosi causata da Mycoplasma hominis, che colpisce il sistema genito-urinario in uomini e donne.

Un fatto interessante è che la micoplasmosi si trova spesso nei bambini durante il passaggio attraverso il canale del parto della madre. Mycoplasma hominis negli uomini può causare uretrite (infiammazione dell'uretra) e pielonefrite. Mycoplasma hominis può favorire lo sviluppo dell'infiammazione della prostata. Per quanto riguarda le donne, sono caratterizzate da vaginosi, infiammazione dell'utero. Consideriamo più in dettaglio ciò che costituisce la micoplasmosi di ominide negli uomini, qual è il trattamento, l'eziologia, la clinica di questa malattia.

Caratteristiche dell'agente patogeno

Il micoplasma è un microrganismo che non ha un nucleo nella sua composizione. Al momento, questi organismi appartengono ai più semplici, occupando una posizione intermedia tra virus, funghi e batteri nella loro struttura e altre caratteristiche. Mycoplasma hominis non ha una parete cellulare, quindi appartiene ai microrganismi gram-negativi. La dimensione della cella è inferiore a 300 nm. Una caratteristica distintiva è la parassitizzazione intracellulare. Si ritiene generalmente che il micoplasma ominide sia opportunistico e causi la malattia solo in determinate condizioni.

Può essere un abitante della normale microflora umana. È importante che il micoplasma, che si sviluppa sulle cellule viventi di una persona, si nutre di loro. Delle 16 specie di micoplasma, solo 6 specie possono svilupparsi sulle membrane mucose del sistema urogenitale, mentre il resto si trova nella faringe e nella cavità orale. Mycoplasma hominis è in grado di crescere e moltiplicarsi all'esterno della cellula, che lo distingue dai normali virus. Questi ultimi si sviluppano solo in un substrato vivente. Questi parassiti si moltiplicano per gemmazione, che li distingue anche. Sono instabili nell'ambiente, quindi il modo di trasmissione domestico non ha importanza.

Meccanismo di trasmissione dell'agente patogeno

Qualsiasi medico è obbligato a conoscere non solo i sintomi e il trattamento della micoplasmosi, ma è anche in grado di determinare le modalità di infezione da micoplasma. Come già accennato in precedenza, la trasmissione domestica del patogeno non ha alcun ruolo. Il più importante è il meccanismo di contatto della trasmissione. Si verifica in atti sessuali non protetti, quando l'infezione degli uomini si verifica a seguito della trasmissione di un agente infettivo da un partner malato. Di non piccola importanza è il meccanismo verticale, quando l'infezione si verifica quando un bambino appena nato passa attraverso il canale del parto infetto della madre.

Ad oggi, secondo le statistiche, il micoplasma ominide viene rilevato più spesso nelle femmine rispetto ai maschi. È necessario sapere che, anche se infettati da micoplasma durante il parto dopo un certo periodo di tempo, alcuni dei bambini infetti hanno la malattia da soli. Il portatore di questo microrganismo nelle donne che hanno una vita sessuale attiva va dal 25 al 45%. Se si prendono in considerazione le ragazze adolescenti, il tasso di incidenza aumenta se sono sessualmente attive. Per quanto riguarda il modo domestico, può causare trasporto negli uomini. In alcuni casi, sono possibili esacerbazioni con sintomi gravi.

Eziologia della micoplasmosi

La salute degli uomini soffre in modo significativo se il micoplasma ominide causa la malattia. Quali sono le cause della micoplasmosi? La risposta è abbastanza semplice: sesso e stretto contatto con una persona malata. È importante che uno dei micoplasmi più patogeni sia ominide e genitali. Entrambi gli agenti infettivi possono essere trasmessi sessualmente a una persona sana. Il micoplasma ominide patogeno diventa in presenza di focolai di infezione cronica e con una diminuzione dell'immunità. I fattori che provocano possono essere i seguenti: abuso di alcol, diminuzione dell'immunità negli uomini, disturbi ormonali, cambiamenti nella microflora, condizioni di stress.

Molto spesso negli uomini, la malattia si sviluppa dopo interventi chirurgici e varie manipolazioni. A volte l'infezione viene curata senza l'aiuto di farmaci. Pertanto, il micoplasma ominide può penetrare nell'organismo dall'esterno, causare immediatamente la malattia o per lungo tempo persistere nel corpo e solo sotto l'influenza di fattori avversi causare sintomi. Per quanto riguarda i bambini, l'infezione intrauterina è quasi impossibile, perché la barriera placentare non lascia patogeni malati.

Manifestazioni della malattia

Mycoplasma è per lo più giovani uomini malati. È molto importante conoscere i sintomi principali di questo disturbo.

Va ricordato che il micoplasma hominis nella maggior parte dei casi è combinato con altre malattie a trasmissione sessuale (clamidia e gonorrea), quindi i sintomi possono essere comuni a queste infezioni.

Il periodo di latenza (incubazione) va da 5 a 20 giorni. In media, circa 1,5 settimane. Dopo questo, cominciano a comparire i sintomi caratteristici della malattia. Circa il 15% dei casi mostra sintomi di patologia, il più delle volte sono assenti. Questo indica la carrozza o il corso cronico negli uomini.

I sintomi possono essere diversi. In alcuni pazienti maschi, si osserva una scarica dall'uretra. Sono di colore trasparente, poveri. Più spesso possono essere visti al mattino. Il secondo sintomo è il dolore. È acuto, localizzato nella zona inguinale, ha un carattere tirante. Spesso si brucia quando si urina. Mycoplasma hominis è in grado di causare l'infiammazione della ghiandola prostatica (prostatite). Di grande importanza è l'effetto sulle cellule del sesso maschile (spermatozoi). Nella malattia grave, i testicoli, le loro appendici, la vescica sono interessati.

Possono esserci spiacevoli sensazioni nello scroto, dolore, bruciore, prurito. In un certo numero di casi, viene dato dolore al retto e al perineo. Talvolta il micoplasma hominis può colpire altri organi: occhi, articolazioni. Ma i segni simili sono più caratteristici per altri tipi di micoplasmi. Con un trattamento prematuro, la micoplasmosi può andare in una forma cronica. Spesso negli uomini, la malattia è nascosta, non ci sono sintomi.

Diagnosi di micoplasmosi

È necessario conoscere non solo i sintomi e il trattamento della malattia, ma anche i metodi di rilevazione dell'agente patogeno e della diagnosi. Diagnostics include la raccolta di anamnesi di vita e anamnesi della malattia attuale, i dati di esame esterno e strumentale. Di grande importanza sono i risultati della ricerca di laboratorio. L'individuazione di anticorpi contro l'agente eziologico dell'infezione (micoplasma hominis) è di secondaria importanza. I metodi di laboratorio comprendono uno studio batteriologico per rilevare l'agente patogeno. Non è sempre efficace a causa delle dimensioni delle celle molto piccole. Il metodo più efficace è l'uso della reazione a catena della polimerasi (PCR). Con il suo aiuto, è possibile rilevare le regioni del DNA del patogeno.

Per lo studio, viene presa la raschiatura dell'epitelio. Questo viene fatto dall'uretra o dal prepuzio. Il materiale biologico può servire come urina, scarico dall'uretra, secrezione della ghiandola prostatica. Scarico più spesso usato dall'uretra. Questo prende uno striscio generale, dopo di che viene applicato al vetro spia, asciugato, macchiato con una tecnica speciale e guardato al microscopio. Nel nostro paese, vengono spesso usati metodi più veloci per individuare il patogeno. Questi includono il dosaggio immunoenzimatico e l'immunofluorescenza. Il materiale negli uomini non può essere assunto durante il periodo di incubazione e dopo l'assunzione di antibiotici per 3-4 settimane, in quanto il risultato sarà inaffidabile.

Misure di guarigione

Per trattare questa infezione è necessario in modo complesso con l'uso di varie misure mediche. Il trattamento prevede l'uso di agenti antibatterici, antiparassitari e antifungini, immunoterapia, fisioterapia, normalizzazione della microflora. Con la sindrome del dolore, vengono utilizzati farmaci del gruppo FANS. È importante che quasi sempre, insieme al micoplasma nel tratto genito-urinario, vengano trovati altri microrganismi, quindi il trattamento deve essere diretto a tutti loro. Gli antibiotici sono la principale via di trattamento. Per il trattamento è ottimale per mezzo di un gruppo di fluorochinoloni e tetracicline.

Questo include "Ofloxacina", "Ciprofloxacina", "Pefloxacina", "Doxycycline". Inoltre, i macrolidi sono efficaci, in particolare, "Josamicina", "Azitromicina". Il metronidazolo è obbligatorio. Il trattamento prevede l'uso di farmaci immunostimolanti, ad esempio "Cycloferon". Il fatto è che l'immunità specifica negli uomini con micoplasma non viene prodotta. Lo stesso si osserva dopo il trattamento, quindi una persona può essere nuovamente infettata. Il trattamento antibatterico danneggia il corpo degli uomini, rompe la normale microflora. Per la sua normalizzazione si consiglia di usare eubiotics, come "Linex" o "Bifidumbacterin". Tratta se possibile, hai bisogno di entrambi i partner sessuali.

Dopo il completamento del trattamento, saranno necessari studi ripetuti, compresa la determinazione degli anticorpi. È necessario condurli non prima di un mese dopo il completamento del trattamento. È necessario trattare l'infezione sotto la supervisione di un dottore. La profilassi della micoplasmosi negli uomini include uno stile di vita sano, l'esclusione dei rapporti sessuali senza l'uso di contraccezione (preservativo), alimentazione razionale, trattamento tempestivo della patologia cronica, determinazione dell'efficacia della terapia. Pertanto, il micoplasma ominide è in grado di influire sul sistema genitourinario degli uomini e causare complicanze.

quota lei con gli amici e sicuramente condivideranno qualcosa di interessante e utile con te! È molto facile e veloce, facile stampa il pulsante del servizio che usi più spesso:

Mycoplasma hominis: caratterizzazione, analisi, sintomi, trattamento

Mycoplasma hominis (micoplasma hominis, hominis) è l'agente eziologico della micoplasmosi urogenitale, che rappresenta una vera minaccia per la salute di donne, uomini e bambini. Mycoplasma hominis penetra nel corpo umano attraverso le mucose degli organi genitali a contatto con un partner malato o portatore di batteri.

La micoplasmosi urogenitale è una malattia a trasmissione sessuale abbastanza comune. Il suo agente patogeno è un microbo intracellulare che non ha una parete cellulare. esso si riferisce a microrganismi opportunistici e normalmente vive nella vagina di una donna sana. Sotto l'influenza di fattori negativi, il micoplasma hominis inizia a moltiplicarsi in modo incontrollabile e causa lo sviluppo di una grave malattia, manifestata da prurito, bruciore, dolore e scarico con un odore sgradevole.

Per ridurre al minimo il rischio di contaminazione con micoplasma, è necessario prendersi cura della propria salute: usare il preservativo durante ogni rapporto sessuale, visite regolari dal ginecologo, temperato, l'esercizio fisico, mangiare a destra, camminare all'aria aperta, il tempo per il trattamento di malattie infiammatorie degli organi urinari.

Mycoplasma hominis

È un microrganismo intracellulare non nucleare con uno speciale ciclo di vita, variabilità e resistenza alla maggior parte degli antibiotici. I micoplasmi crescono e si sviluppano sia sulle cellule viventi che oltre. Si tratta di globuli globulari o filiformi gram-negativi, immobili o in possesso di mobilità scorrevole. L'assenza di una parete cellulare determina le proprietà biologiche dei micoplasmi: polimorfismo e plasticità delle cellule, la loro sensibilità osmotica, la capacità di passare attraverso i pori microscopici e i filtri batterici. Contengono una membrana citoplasmatica, un nucleoide e ribosomi.

I micoplasmi sono anaerobi facoltativi e ricevono energia da glucosio e arginina. Questi microbi richiedono mezzi nutritivi: crescono bene in presenza di glucosio, aminoacidi, peptone. Per la coltivazione di micoplasmi vengono utilizzati mezzi nutrienti liquidi e densi. Sui mezzi liquidi, i microbi crescono sotto forma di torbidità uniforme e su denso - sotto forma di piccole colonie, che ricordano esteriormente le uova fritte. Sulle zone di emolisi di agar sangue compaiono intorno alle colonie. Incubare provette e piastre con le colture in un termostato a 36-37 ° C.

Mycoplasma hominis è sensibile alla luce ultravioletta, alla luce diretta del sole, ai raggi X, alle alte temperature e all'essiccazione, disinfettanti - "Sulfochlorantin", "Cloramina". Recentemente, il micoplasma è diventato più resistente alla maggior parte degli agenti antibatterici, antisettici e antivirali, che ha portato ad alcune difficoltà nella lotta contro tali malattie.

  • Le adesioni forniscono una fase iniziale del processo infettivo collegando le cellule microbiche alle cellule epiteliali.
  • Le endotossine, penetrando nel sangue, causano leucopenia, emorragie, collasso ed edema polmonare.
  • Gli enzimi dell'aggressività comprendono: fosfolipasi A, aminopeptidasi, neuraminidasi, proteasi, RNasi, DNasi, timidina chinasi, endopeptidasi.

Tra tutte le specie di micoplasma le proprietà più patogene sono il micoplasma ominide e il micoplasma genitalium. essi sono sessualmente trasmessi e causa la micoplasmosi urogenitale. Mycoplasma genitalium viene diagnosticato in casi più rari. Mycoplasma hominis causa più spesso patologia nelle donne e micoplasma genitalium - negli uomini.

epidemiologia

I micoplasmi sono diffusi in natura: persistono negli organismi viventi. M. hominis e M. genitalium vivono negli organi genito-urinari di una persona e causano la micoplasmosi urogenitale in determinate condizioni.

La fonte dell'infezione è una persona malata o un corriere. La diffusione dei microbi viene trasmessa sessualmente, il che rende la malattia una malattia sessualmente trasmissibile. anche È possibile trasmettere l'agente patogeno dalla madre infetta al feto durante il periodo intrauterino o al neonato durante il travaglio. In connessione con l'instabilità dei micoplasmi nell'ambiente, la modalità quotidiana di infezione non è rilevante.

Fattori che portano alla riproduzione incontrollata di microbi opportunisti nella vagina:

  1. Terapia antibiotica prolungata,
  2. L'immunodeficienza espressa,
  3. Sessione di situazioni,
  4. Ammissione di ormoni - steroidi,
  5. Presenza di focolai di infezione cronica,
  6. Abuso di alcol,
  7. Squilibrio ormonale,
  8. Dysbacteriosis di vari loci del corpo,
  9. Varie manipolazioni diagnostiche e terapeutiche invasive.

La suscettibilità alle infezioni da micoplasma è alta, specialmente tra le persone che hanno una vita sessuale attiva e hanno diversi partner. Dopo l'inizio della vita sessuale, aumenta il numero di malattie infiammatorie causate dal micoplasma ominide.

Il gruppo di rischio include:

  • Persone con una maggiore attività sessuale,
  • Le donne che non seguono l'igiene degli organi intimi,
  • omosessuali,
  • Pazienti con altre infezioni sessuali - gonorrea, tricomoniasi, candidosi,
  • Incinta.

sintomatologia

Mycoplasma hominis può causare immediatamente una malattia infettiva o rimanere a lungo nel corpo senza manifestarsi in alcun modo. Sotto l'influenza di fattori endogeni ed esogeni negativi c'è una sintomatologia clinica pronunciata. Microbi sono parassita mucose e causare infiammazione dell'uretra negli uomini, prostata, del rene, e donne - lo sviluppo di vaginosi, vaginiti, salpingite, cervicite, endometrite.

In assenza di trattamento tempestivo e adeguato, l'infezione da micoplasma può causare infertilità nelle donne a causa di infiammazione dei genitali e negli uomini a causa di alterazioni della spermatogenesi e del danno spermatico. È estremamente necessario trattare la micoplasmosi urogenitale.

Dopo l'infezione, mycoplasma hominis non si manifesta per un po '. I microbi per lungo tempo parassitano all'interno delle cellule e provocano una lenta infiammazione. Quando la quantità di micoplasmi raggiunge 10 4 - 10 6 cfu / ml, si sviluppa una malattia che si manifesta con i sintomi corrispondenti.

  1. La micoplasmosi urogenitale nelle donne si manifesta con abbondanti perdite vaginali con un odore sgradevole, prurito nel perineo, bruciore alla fine della minzione o rapporti sessuali, dolore nell'addome inferiore.
  2. Negli uomini, la malattia si manifesta forte dolore e bruciore nell'uretra, l'avvento di allocazione magra e trasparente al mattino, dolore nel carattere inguine tirare, irradia nel retto e scroto, diminuzione della potenza, arrossamento della pelle e gonfiore.
  3. L'attivazione di micoplasma durante la gravidanza porta a danni intrauterini ai reni, al sistema nervoso, agli occhi, alla pelle fetale. Un bambino infetto nasce con la distrofia, causata da una violazione della circolazione sanguigna. Un neonato può morire nel primo giorno di vita.

Mycoplasma hominis - la causa dell'infiammazione degli organi genitali, il processo di adesione delle tube di Falloppio, la gravidanza ectopica, l'infertilità. Nelle donne in gravidanza, il micoplasma può portare a aborti spontanei o parto prematuro, sanguinamento uterino e allo sviluppo di patologie fetali. Ciò è dovuto all'infiammazione delle membrane, alla loro rottura e al deflusso del liquido amniotico. Se si verifica un'infezione del bambino durante il parto, si sviluppa una polmonite o una meningite micoplasmatica.

diagnostica

La diagnosi di mycoplasmosis urinogenitale consiste in realizzazione di metodi di ricerca di laboratorio, che sono preceduti dalla raccolta di un'anamnesi di vita e malattia, l'esame esterno del paziente. Gli studi microbiologici e sierologici possono confermare o confutare la presunta diagnosi.

  • Microscopia di materiale biologico - secrezione vaginale o uretra, urina, secrezione della prostata. Preparare uno striscio, fissare, colorare e studiare al microscopio. I micoplasmi sono microrganismi gram-negativi.
  • Diagnostica PCR - rilevamento del DNA del patogeno. Un risultato positivo: il DNA di mycoplasma hominis (punto e virgola) è stato rilevato, un risultato negativo è l'assenza di DNA di mycoplasma hominis nel campione del test. Se l'analisi rivela DNA di micoplasma, significa che c'è un'infezione sessuale da micoplasmosi.

analisi della micoplasmosi

Analisi immunoenzimatica: determinazione degli anticorpi nel sangue (IgM e IgG). Il risultato è considerato negativo ed è considerato una variante della norma, se entrambi gli indicatori sono indicati con il segno (-). Se IgM (-) e IgG (+), il paziente ha già formato l'immunità all'infezione. Se IgM (+) e IgG (+), è richiesto l'aiuto dell'esperto. Un risultato del genere è positivo. Il paziente deve essere trattato. In assenza di IgG, IgM e IgA nel sangue, si può parlare di un recupero completo.

  • esame batteriologico delle perdite vaginali o uretra - terreni di coltura materiale di impianto, l'incubazione, l'identificazione del patogeno selezionato e determinare la sua sensibilità agli antibiotici.
  • La reazione di immunofluorescenza è RIF.
  • trattamento

    Il trattamento della micoplasmosi urogenitale consiste nell'uso di antibiotici. La scelta del farmaco è determinata dai risultati dell'analisi sulla sensibilità dei micoplasmi. Alcuni micoplasmi non si trovano nello striscio e non crescono sui terreni nutritivi. In questo caso, il medico seleziona un antibiotico in base alla storia del paziente. Oltre alla terapia etiotropica, ai pazienti vengono prescritti immunomodulatori.

    1. gruppo tetracicline sistemica di antibiotici - "doxiciclina" di macrolide - "azithromycin", "claritromicina" fluorochinoloni - "ciprofloxacina", "TSifran" indica protivoprotozoynoe - "Trichopolum"; antibiotici locali - candele con metronidazolo per le donne, unguento "Oflokain" per gli uomini.
    2. Supposte antisettiche vaginali con clorexidina - "Hexicon".
    3. farmaci antifungini per prevenire la candidosi - "nistatina" "clotrimazolo" "Fluconazolo" supposte - "Pimafutsin", "Livarol".
    4. Probiotici per il restauro della microflora vaginale - Vagilak, Gynoflor, Lactonorm, Vaginorm.
    5. Immunostimolanti per rafforzare l'immunità - "Interferone", "Immunale", "Polyoxidonium", "Imunorik".
    6. FANS con sindrome del dolore - Ibuprofene, Orthofen, Diclofenac.
    7. Vitamine - "Elevit", "Undevit", "Centrum", "Complivit"
    8. Doccette e bagni con "Miramistin", decotto di camomilla, calendula, salvia, achillea.

    Per trattare la malattia è necessario contemporaneamente a entrambi i partner sessuali. Altrimenti ci sarà un'infezione ripetuta e la terapia spesa sarà inutile. Un mese dopo l'interruzione del trattamento, ripetere i test per la determinazione degli anticorpi.

    prevenzione

    Misure preventive per evitare la micoplasmosi urogenitale:

    • Usando i preservativi durante il rapporto sessuale,
    • Nutrizione equilibrata,
    • Mantenendo uno stile di vita sano,
    • Rilevazione e igiene dei focolai di infezione esistenti nel corpo,
    • Rafforzare l'immunità,
    • Rispetto delle norme sanitarie e regole di igiene personale.

    La micoplasmosi porta spesso a gravi conseguenze ea pericolose complicazioni. Non ti auto-medicare, dovresti contattare uno specialista. La malattia può complicare non solo la vita intima, ma anche il portamento del bambino. Se ci sono sintomi caratteristici, è necessario visitare un ginecologo, sottoporsi a un esame e un corso di terapia prescritta.

    Rilevazione e trattamento di Mycoplasma Hominis negli uomini

    Infezioni classiche che danno una rozza clinica, infatti, prevedibile e comprensibile. L'assoluto opposto - patogeni atipici chlamydia, Trichomonas e micoplasma. I loro sintomi vengono cancellati, scorre segretamente e la previsione del trattamento è discutibile.

    La civiltà sta cambiando il volto di molti fenomeni. A poco a poco scompaiono la sifilide, la gonorrea, altri problemi urogenitali che vengono a sostituire, che hanno anche un modo di trasmissione sessuale. Chiamali parassiti sofisticati, che, per così dire, non lo sono. Ma questo a prima vista e fino a un certo punto. Qual è il micoplasma ominide pericoloso negli uomini e che cosa è, considereremo ulteriormente.

    Nel 1898, quando studiavano la polmonite atipica del bestiame, gli scienziati trovarono microrganismi diversi da batteri e virus. Sono stati portati in una nuova classe e hanno chiamato "micoplasma". Ci sono voluti più di 30 anni prima che potessero identificare l'agente patogeno. C'è stata l'opportunità di studiarlo meglio. Era importante scoprire quanto è grande il ruolo dei micoplasmi nell'insorgenza di malattie. È stata istituita anche un'associazione internazionale di micoplasmatici. Era diretto dal patriarca permanente nello studio dei micoplasmi - D.Taylor-Robinson.

    Caratteristiche caratteristiche dell'agente patogeno

    Mycoplasma (mollicutes) - un gruppo di minuscoli microrganismi parassitare su persone sane, insetti, animali, uccelli, pesci e perfino crostacei.

    Occupa una posizione intermedia tra virus e batteri. Dai virus differiscono in quanto possono moltiplicarsi indipendentemente, e dai batteri - l'assenza di una membrana cellulare. Il suo ruolo è svolto da una membrana citoplasmatica attiva, che rende il patogeno unico. L'azione di molti agenti chimici è diretta alla membrana cellulare, che consente di combattere con successo qualsiasi microrganismo. Nel caso di micoplasma, è escluso. Lei è resistente a loro.

    La straordinaria plasticità le offre una possibilità di sopravvivenza. La membrana citoplasmatica del patogeno e la membrana delle cellule umane sono molto simili, che gli permette di "aderire" per i globuli rossi, le cellule spermatiche e altri parassiti a lungo termine. Inoltre, regola il metabolismo all'interno della cellula ospite e rimane inosservato per il sistema immunitario. Cospirazione sorprendente! Ecco perché le malattie causate dal micoplasma, hanno un decorso cronico e corrono per anni.

    In qualsiasi corpo sano ci sono micoplasmi, ma il loro numero è piccolo e non sono pericolosi per la salute. La riproduzione di massa inizia se vengono create condizioni favorevoli.

    Importante: per lo sviluppo della malattia non è importante, ma la quantità di micoplasmi. Solo una semina massiccia può dare un processo cronico acuto o latente.

    L'infezione acuta porta alla distruzione cellulare e l'infezione cronica altera le cellule ospiti a tal punto che diventano aliene. Il fatto è che questi parassiti della membrana competono con la cellula ospite per il substrato nutritivo. A poco a poco esaurire la sua riserva di energia, violando i processi metabolici e piantando le loro informazioni genetiche. La cellula cambia, il suo metabolismo cessa e la comunicazione con altri sistemi viene persa.

    A volte il sistema immunitario riconosce le cellule "malate" e inizia a respingerle, c'è un'infiammazione autoimmune o allergica.

    Tipi di micoplasmi pericolosi per gli uomini

    Il mondo del micoplasma è vario. Sull'uomo, 16 varietà sono parassite, che si depositano più spesso nella cavità orale e negli organi genitourinari. Patogeni sono quattro specie: Mycoplasma pneumoniae, M. genitalium, M. hominis e Ureaplasma urealyticum. Gli ultimi tre sono chiamati genitali. Provocano l'uretrite non gonococcica negli uomini. M. Genitalium è considerato il più pericoloso.

    Per quanto riguarda Mycoplasma hominis, la sua patogenicità non è strettamente dimostrata. Numerosi studi hanno dimostrato che M. hominis e U. urealyticum sono presenti nell'uretra, nella vagina, nel retto nel 20-75% di persone praticamente sane. Nocivo solo con una semina massiccia.

    Danno di mycoplasma hominis per gli uomini

    L'attività del micoplasma ominide si verifica quando si creano condizioni favorevoli. Una di queste condizioni è la condizione della mucosa del tratto urinario e le sue funzioni di barriera.

    Mycoplasma hominis facoltativo anaerobico, ha un metabolismo fermentativo. La fonte di energia è il glucosio e il pH ottimale per la riproduzione è 6.8-7.4.

    Negli uomini, il pH della mucosa è normalmente 3.8-4.4, il che crea un ambiente favorevole per i lattobacilli produttori di perossido. Servono da barriera e deterrente per altri patogeni. La disbiosi (dysbacteriosis) porta ad una variazione del pH nel lato alcalino da 3.8-4.4 a 6.8-8.5. In questo contesto, i micoplasmi iniziano a essere coltivati ​​(moltiplica). Il loro numero aumenta, quando il livello raggiunge il livello critico, le malattie sono inevitabili. Il più spesso ci sono uretrit non gonococcal e prostatitis. Tali malattie influenzano la funzione erettile, portano ad una diminuzione dell'attività sessuale.

    Processi lenti e lenti portano a un cambiamento nelle cellule sessuali. Se mycoplasma hominis si deposita sugli spermatozoi, perde la capacità di concepire. L'infertilità si verifica

    Quando un uomo può essere infettato

    Anche alla nascita, passando attraverso il canale del parto, viene seminato con micoplasma. Minacce per la vita che non rappresentano, di solito il loro numero in un anno di vita è drammaticamente ridotto.

    Il secondo periodo pericoloso è la pubertà. L'infezione si verifica durante il contatto sessuale. Più di loro, maggiore è il livello di colonizzazione. Alto rischio in individui con aumento dell'attività sessuale, omosessuali, specialmente quelli che sono infetti da clamidia tricomoniasi e micoplasma.
    Il grado di germinazione del seme dipende da:

    • età
    • Attività sessuale
    • Stato sociale

    Il terzo periodo sfavorevole è la riorganizzazione ormonale legata all'età. Forte influenza sulle funzioni protettive della mucosa è esercitata da estrogeni e progesterone, si creano condizioni favorevoli per la moltiplicazione dei molluschi.

    Nonostante il fatto che la trasmissione di mycoplasma hominis sessualmente non sia in dubbio, secondo l'ICD-10, non si applica alle infezioni trasmesse sessualmente (infezioni trasmesse sessualmente). Oggi non è incluso, ma domani tutto può cambiare. Non appena ci sono prove sufficienti per dimostrare che si tratta di un'infezione patogena, sarà registrato con tutte le conseguenze che ne conseguiranno.

    Importante: il numero di Mycoplasma hominis nel tratto urogenitale degli uomini è proporzionale all'attività sessuale. Il picco cade all'età di 14-29 anni.

    Questa esperienza in Russia era già nel 1988. C'era un ordine per registrare anche infezioni da clamidia, funghi, herpetic e M. Hominis. Ciò ha svolto un ruolo importante, perché ha permesso di valutare con precisione la situazione e la tendenza ad aumentare o ridurre le infezioni atipiche.

    Un certo numero di studi su volontari che sono stati iniettati nell'uretra con una coltura pura di micoplasmi ha dimostrato in modo convincente che non tutti i pazienti infetti sviluppano l'uretrite. Dipende dalla resistenza della mucosa al patogeno in un particolare paziente e dalla quantità di coltura introdotta.

    Di interesse medico è la presenza nel materiale di studio di M. Hominis in una quantità pari o superiore a 10 4 cfu / ml. Una piccola quantità non viene presa in considerazione, non può causare malattie.

    Metodi di diagnostica di laboratorio

    Ci sono problemi con l'identificazione dell'agente patogeno. Innanzitutto, agisce sempre in associazione con altre associazioni di microbi (clamidia, trichomonadi, gonococchi). Molto raramente, come una monoinfezione. Identificare la forma latente è difficile, quindi, combinare diversi metodi, e il medico dati aggregati conclude che l'infiammazione è associata con attività anormale di M. hominis.

    Inoltre, l'agente è estroso per le condizioni di coltivazione. Fuori dal corpo, perde la sua capacità di crescita autonoma.

    Il materiale per lo studio è il segreto dell'urina della ghiandola prostatica, dello sperma, dei materiali della sezione, del muco dal rinofaringe. Le colonie cresciute sono come uova fritte. La forma può essere sferica, ramificata, polimorfa.

    Per M. Hominis, ci sono diversi tipi di diagnostica:

    Il metodo di coltura è affidabile, consente di determinare con precisione la quantità di microbi. Il fatto che gli uomini con attività sessuale conservato, uretrite frantuma Mycoplasma hominis e non provoca malattie (uretriti, prostatiti), in modo che solo l'identificazione DNA micoplasma senza quantificare non importa. Contemporaneamente all'analisi, viene effettuata la semina per determinare la sensibilità dei molluschi agli antibiotici al fine di selezionare immediatamente il trattamento giusto. Un metodo relativamente nuovo è "PCR in tempo reale". È più universale. Permette di testare il materiale per diversi patogeni, che è molto importante per l'uretrite. Il metodo è accurato e non richiede molto tempo. Il risultato può essere ottenuto in poche ore.

    • hominis è caratterizzato da un'elevata variabilità antigenica e questa è la difficoltà della sua diagnosi. Per il risultato finale, è importante eseguire tutti i metodi.

    Il rilevamento degli anticorpi contro il micoplasma ominide non dice ancora nulla, è necessaria una valutazione quantitativa. Se il livello di anticorpi anti-patogeno aumenta di 4 volte in poco tempo, allora conta e conferma la presenza di un processo infettivo acuto.

    Quando un uomo dovrebbe essere esaminato. Per controllare su mycoplasma hominis un uomo ha bisogno nelle seguenti situazioni:

    • Se viene rilevata un'infiammazione nel sistema genito-urinario e non vengono identificati altri patogeni
    • Omosessuali con uretrite, balanopostite, epididimite e orchite
    • Uomini con artrite testarda.
    • Se il partner sessuale ha altri micoplasmi e ci sono sintomi di infiammazione degli organi urogenitali.

    clinica

    Le malattie infiammatorie del sistema urogenitale negli uomini causate da micoplasma ominide sono asintomatiche o hanno un quadro clinico scarso. Nella maggior parte dei casi, l'uretrite si sviluppa. Il periodo di latenza dura da 10 a 30 giorni I sintomi crescono lentamente, prima appaiono scariche sierose, meno spesso di carattere purulento. Spesso c'è una sindrome della "goccia del mattino", quando la scarica mucopurulenta appare sotto pressione sull'uretra. La goccia può asciugare e formare una crosta facilmente rimovibile.

    Durante il giorno, di solito non ci sono escrementi. Al mattino, bruciore con preoccupazioni di urinazione. Con il corso prolungato di uretrite, può verificarsi una minzione frequente. Ciò che è caratteristico è l'intensificazione delle escrezioni e dei sintomi dopo cibo acuto, alcol e perversioni sessuali. C'è un decorso asintomatico di uretrite. È estremamente pericoloso per complicazioni sotto forma di prostatite ed epididimite.

    Cosa è incluso nel concetto di infiammazione del sistema urogenitale:

    • scarico sieroso, mucopurulento
    • arrossamento nella zona dell'apertura esterna dell'uretra
    • disagio nel prepuzio e nel glande
    • disturbi della minzione.

    trattamento

    La decisione sulla necessità di trattamento è un momento cruciale. Deve essere preso da un esperto. Solo nominato antibiotiki.Mikoplazma parassita intracellulare, un virus, quindi la misura non è solo un farmaco antibatterico in presenza di infiammazione negli organi genito-urinario e ha dimostrato l'importanza di micoplasmi. Solo quelli che possono entrare nella cellula, si accumulano alla concentrazione desiderata e non influenza sul guscio, e per bloccare la sintesi proteica intracellulare nel parassita, non danneggia le cellule - master. È più adatto per questo tetracicline, fluorochinoloni e makrolidy.Idealno prima della terapia per seminare materiale e determinare la sensibilità del micoplasma agli antibiotici. In questo caso, ci saranno meno complicazioni e diminuirà la possibilità di recidiva della malattia.

    Il complesso trattamento dell'infezione micoplasmica comprende una triade:

    Antibiotici - Immunocorrection - Biotherapy. Questo si riferisce al trattamento locale e generale. Quando un uomo può iniziare il trattamento per M. hominis:

    • Quando hominis viene rilevato in una quantità superiore a -10 4 cfu / ml e ci sono lamentele dagli organi urogenitali.
    • Prima dell'intervento chirurgico, i metodi, pelviche piccoli invasivi (isteroscopia, verruche distruzione, resezione transuretrale)
    • Infertilità in presenza di hominis
    • Se un partner sessuale ha rilevato MycoplasmaHominis e c'è un processo infiammatorio negli organi genito-urinari.

    Sensibilità di Mycoplasma Hominis agli antibiotici (in vitro):

    Ti Piace Di Erbe

    Il Social Networking

    Dermatologia