La suppurazione è la complicazione più comune dell'asettico (Net) ferite, formato a seguito di trauma o intervento chirurgico. Il pus appare come risultato dell'infezione di tessuti danneggiati con microrganismi patogeni e successiva infiammazione. Tali ferite richiedono un approccio speciale al trattamento, per prevenire complicanze più gravi.

Foto 1. Per prevenire la suppurazione della ferita, deve essere trattata immediatamente dopo il ricevimento. Fonte: Flickr (S H).

Cos'è una ferita purulenta?

Le ferite purulente sono chiamate difetti della pelle e tessuti più profondi, accompagnati da accumulo in essi essudato purulento e infiammazione ai bordi. Formata dall'infezione o dalla contaminazione di danni esterni (taglio, graffi, puntura) o come risultato di ascesso sottocutaneo di rottura.

La suppurazione è sempre accompagnata da gonfiore, processi infiammatori e necrotici, dolore pronunciato.

La causa del dolore: la pressione accumulato nella ferita essudato sul i livelli sottostanti panno e una violazione del deflusso di linfa da loro.

Fai attenzione! Poiché i prodotti della decomposizione delle aree di danno necrotiche sono assorbiti nel flusso sanguigno, con ferite purulente spesso ci sono segni caratteristici di intossicazione: cefalea, febbre, debolezza.

Tipi di formazioni purulente

Il principale fattore nella classificazione delle ferite purulente è il loro segno principale. Con la sua consistenza, il colore, l'odore, è possibile identificare l'agente eziologico dell'infezione:

  • stafilococco aureo - essudato spesso e bianco-giallo;
  • Pseudomonas aeruginosa - giallo all'interno della ferita, il colore sotto l'influenza dell'ossigeno acquista una tinta blu-verde;
  • streptococco - scarico giallo-verde e liquido;
  • bacillo del colon - la stessa consistenza, ma il colore è giallo-brunastro;
  • microrganismi anaerobici - fetido pus marrone.

Dalla precisione di determinare l'agente patogeno dipende dalla tattica della successiva terapia antibiotica.

Cause di ferite purulente

Per formare suppurazione, è necessaria una combinazione di diversi fattori: la presenza di corpi estranei, tessuti schiacciati, sangue e agenti patogeni nella ferita. Inoltre, la probabilità di infiammazione purulenta dipende da:

  • Individuazione dei danni - il peggiore di tutti gli arti curativi (in particolare il piede), e le ferite di testa, collo e tronco sono spesso serrate senza complicazioni.
  • Il tipo di difetto - il tessuto schiacciato e rotto è sempre infiammato, il deflusso dell'essudato è difficile da quelli forati. La più bassa probabilità di suppurazione: nelle ferite da taglio.
  • Lo stato del sistema immunitario e la presenza di altre malattie.
  • Età - nel corso degli anni, i processi rigenerativi e la resistenza alle infezioni peggiorano.
  • Costituzione del corpo - l'eccesso di peso impedisce un rapido recupero.
  • Nutrizione: la mancanza di nutrienti e di beriberi contribuisce al processo infiammatorio.
  • Il periodo dell'anno - nel calore delle ferite guarisce molto peggio.

Fai attenzione! Il suppuration of stitches nel periodo postoperatorio è il più delle volte associato a cattive cure: scarso drenaggio e trattamento irregolare.

Sintomi e segni di suppurazione

La sintomatologia delle ferite purulente è divisa in generale e locale. Questi ultimi includono le seguenti caratteristiche:

  • danno ai tessuti con accumulo di pus in esso;
  • espresso sindrome del dolore;
  • edema - caldo infiammatorio ai bordi e freddo, associato a una violazione del deflusso della linfa - intorno;
  • rossore all'inizio del processo infiammatorio, che viene poi sostituito da un colore viola o lilla.

I sintomi comuni sono associati con l'intossicazione. Questi includono febbre, debolezza, disturbi dell'appetito.

Trattamento primario delle ferite purulente

Il compito principale del dottore è purificazione dall'essudato purulento accumulato. È fatto da soluzioni antisettici, e se necessario il tessuto necrotico viene rimosso chirurgicamente, vengono prese misure per fermare il sanguinamento. Quindi viene applicato un drenaggio, viene applicata una medicazione con agenti antimicrobici.

Regole di elaborazione a casa

La prima fase di auto-trattamento del danno inflitto - lavaggio. Usa il miglior perossido di idrogeno, innaffiando abbondantemente la sua ferita. Anche soluzioni antisettiche adeguate - Furacilin, clorexidina o Miramistin.

Quindi i bordi della ferita sono unti con verde o iodio, medicazione sterile con unguento antimicrobico (Levomecol, streptomicina).

Trattamento delle ferite purulente

A seconda della gravità della terapia viene effettuata a casa o in ospedale. La guarigione di tali lesioni avviene sempre in tre fasi, per ognuno dei quali esiste una tattica di trattamento separata:

  • infiammazione - è richiesta la purificazione della ferita dal pus, terapia antibiotica con mezzi esterni e interni, lotta contro il processo infiammatorio e intossicazione.
  • proliferazione - la ferita cancellata inizia a essere stretta, quindi vengono nominati agenti che stimolano la rigenerazione dell'agente. Ci sono anche punti o pelle di plastica.
  • cicatrici - in questa fase, l'accelerazione della formazione dell'epitelio che copre il danno è di particolare importanza.

Questo è importante! Il principio principale del trattamento di successo è la regolarità delle procedure e la cura adeguata per la ferita.

farmaci

Senza la terapia farmacologica con suppurazione è impossibile far fronte, perché la sua causa è un'infezione batterica. sono nominati preparazioni sistemiche e d'attualità, così come ricostituente e immunnostimuliruyuschie complessi vitaminici.

Il loro scopo principale - il fronteggiare l'infiammazione, la rimozione del dolore e la lotta contro l'infezione. Solitamente usati sono:

Allo stadio cicatrizzante, il prevenire la formazione di cicatrici significa - Dermatix, Kontraktubeks.

antibiotici

Oltre agli agenti antimicrobici esterni, gli antibiotici sistemici vengono somministrati in compresse o iniezioni. I più efficaci sono penicilline, macrolidi, cefalosporine e tetracicline.

Rimedi popolari

La medicina alternativa offre molte ricette per il trattamento domiciliare delle ferite purulente. Sono abbastanza efficaci, ma possono essere applicati solo in consultazione con il medico, in aggiunta alla terapia principale.

Soluzione salina

È preparato da sale e acqua in un rapporto di 1:10, è usato sotto forma di lozioni di 15 minuti frequenti. Ha la proprietà di eliminare il gonfiore, tirare il pus dalla ferita e disinfettarlo.

Questa pianta è ampiamente conosciuta per le sue proprietà antimicrobiche e cicatrizzanti. Sotto forma di impacchi tagliati o foglie tritate, così come il succo da loro.

Foto 2. L'aloe è nota per la sua capacità di attingere fluido dalle ferite. Fonte: Flickr (Jeff Miller).

Usato per trattare la pelle attorno alla ferita e ai suoi bordi per combattere infezioni e gonfiori. È possibile aggiungere un po 'di iodio al succo di aloe per compresse.

odori

Le piante medicinali vengono utilizzate sotto forma di lozioni di brodi per il lavaggio (camomilla, salvia, calendula). Il buono aiuta anche la poltiglia di piantaggine come compressa.

mummia

Questo prodotto naturale viene assunto per via orale (0,2 g per bicchiere d'acqua al giorno) e viene utilizzato esternamente per il lavaggio, la preparazione dell'unguento. La soluzione è composta da 5 g di sostanza per 0,5 l di acqua, e per l'unguento sarà necessario mescolare il petrolato (100 g) con lanolina (30 g) e acqua (20 g), aggiungendo 3 grammi di mummia.

Misure preventive

Evitare la suppurazione aiuterà lavanda immediata perossido e antisettici di tutti i tagli e graffi freschi ottenuti nella vita di tutti i giorni e al lavoro.

La ferita deve essere chiusa con una medicazione sterile con un antisettico, cambiandolo regolarmente.

Traumi estesi devono essere trattati sotto la supervisione di un medico.

Algoritmo per la vestizione strumentale di una ferita "purulenta"

obiettivo: Insegnare a valutare lo stato della ferita, la fase del decorso della ferita, a eseguire il bagno della ferita, a cambiare le medicazioni, a scegliere i mezzi antisettici necessari e i mezzi per fissare il materiale della medicazione.

indicazioni: una ferita purulenta.

1.Soluzioni sterili di antisettici:

· Per il lavoro nella ferita: soluzione di furacillina 1: 5000; soluzione di perossido di idrogeno 3%; soluzione di cloruro di sodio al 10% e simili.

· Per il trattamento della pelle: soluzione di alcool di iodio 5% 4 soluzione di clorexidina bigluconate acqua-alcool 0,5% o acqua 1%; iodonate 1%; AHD - 2000, ecc.

2.Alcool di canfora per pulire la pelle dalla colla.

3.Medicazione sterile: palle, tovaglioli, turchesi.

4.Utensili sterili: pinzette, sonde a bottone e fessure, forbici.

5.Scarichi in gomma (strisce di guanti in gomma, tubi, ecc.).

6.Mezzi di fissaggio della medicazione: bende e cerotti usuali, cerotti, colla, ecc.

7.Toletta

8.Guanti, grembiuli, maschere, occhiali per il miele. personale.

9.Contenitori con disinfettanti per la disinfezione degli attrezzi.

1.Spiega al paziente il significato della manipolazione.

2.Posizionare il paziente sulla toletta in una posizione comoda per la medicazione, posizionando una tela cerata sotto l'area della ferita.

3.Rapidamente e indolore (con attenzione), rimuovere la medicazione contaminata dalla ferita usando gli strumenti.

4.Tagliare i bordi della ferita con una "pelle" antisettica dalla periferia al centro con movimenti a spirale, usando palline o tovaglioli.

5.La cavità della ferita è trattata come antisettica con una palla o turunda, tenendo conto della fase del processo della ferita.

6.Scolare la ferita.

7.Applicare una benda sulla ferita, tenendo conto della fase del processo della ferita.

8.Correggi la benda sulla ferita.

9.Il materiale utilizzato viene raccolto in un contenitore separato per lo smaltimento, la strumentazione viene posizionata in un disinfettante.

10.Spiegare al paziente le regole per il monitoraggio della benda e raccomandare la posizione ottimale del corpo per un migliore deflusso della ferita rimovibile.

Algoritmo per la somministrazione di tossoide tetanico

La prevenzione del tetano dovrebbe essere complessa. Per fare questo è necessario:

2. Adottare misure per ripristinare le funzioni fisiologiche del corpo (lotta contro lo shock, l'anemia).

3. Applicare la profilassi specifica, che consiste nell'immunizzazione passiva (l'introduzione del tossoide del tetano) e attiva (introduzione del tossoide del tetano).

Misure per la prevenzione specifica del tetano:

1. La profilassi di emergenza del tetano nei pazienti vaccinati viene eseguita in qualsiasi trauma, indipendentemente dalla sua gravità, 0,5 ml di tossoide tetanico viene somministrato. Ciò non avviene se dopo che la prima rivaccinazione è passata non più di 6 mesi e dopo 2 - non più di un anno.

2. La profilassi di emergenza di non vaccinati viene effettuata iniettando 1 ml di tossoide tetanico e poi con un'altra siringa su un'altra parte del corpo - 3000 AE PSS.

Introduzione dell'MSS utilizzando il metodo Bezredko.

1. 0,1 ml di siero in una diluizione di 1: 100 v / derma nel terzo inferiore dell'avambraccio. Il campione viene valutato dopo 20 minuti, è considerato negativo se il diametro della papula non è superiore a 9 mm.

2. Con un campione negativo, l'MSS viene introdotto frazionato: prima 0,1 ml e dopo 30 minuti. il resto della dose.

Parte di

Testare le attività sull'argomento:

"Infezione chirurgica acuta"

1. L'agente causativo più spesso seminato in infezione chirurgica purulenta acuta:

a) bacillo del tetano;

d) E. coli;

2. Sintomo locale con erisipela:

a) contrazioni muscolari locali;

b) iperemia della pelle con chiari confini;

c) arrossamento diffuso della pelle;

d) infiltrazione con un tono della pelle cianotico;

3. La linfadenite è un'infiammazione:

a) ghiandole sudoripare;

b) linfonodi;

c) vasi linfatici;

d) ghiandole sebacee;

4. Pandactylitis è un'infiammazione:

b) la guaina tendinea;

c) articolazioni interfalangee;

d) tutti i tessuti del dito;

5. Per il trattamento delle mastiti sierose si applicano:

a) bere abbondantemente;

b) apertura del focus dell'infezione;

c) terapia antibatterica;

d) riposo funzionale nella ghiandola mammaria;

6. Forma di osteomielite:

7. Tattiche di Feldsher per l'osteomielite ematogena acuta:

a) calore secco, osservazione;

b) terapia antibiotica in ambito ambulatoriale;

c) immobilizzazione, ricovero urgente;

d) riferire il paziente al pronto soccorso;

8. Il carbonchio è un'infiammazione:

a) ghiandola linfatica;

b) un sacco per i capelli;

c) ghiandole sudoripare;

d) diversi follicoli piliferi;

9. Che cos'è la "fluttuazione":

a) la comparsa di vesciche sulla pelle iperemica;

b) contrazione convulsa dei muscoli facciali;

c) ammorbidimento al centro dell'infiltrato;

d) "sgranocchiare" con la palpazione della pelle;

10. Quale diluizione viene utilizzata per l'MSS per il test intradermico:

11. Nel processo infiammatorio nella fase di infiltrazione, è indicata la terapia antibatterica e:

a) medicazioni con soluzione ipertonica di cloruro di sodio;

Algoritmo di abilità pratiche

"Trattamento chirurgico primario della ferita"

Algoritmo di abilità pratica "cambiando le medicazioni"

  • controllare la sterilità di tutti gli oggetti usati;
  • Lavarsi le mani con sapone o un antisettico prima e dopo aver cambiato la medicazione. Pulire le mani con un tovagliolo di carta o tovaglioli.
  • indossare i guanti prima della procedura;
  • Il materiale usato e gli strumenti devono essere collocati in un contenitore, che deve quindi essere lavorato secondo le regole del regime antiepidemico;
  • spiegare la procedura e il suo significato al paziente;
  • è conveniente posare il paziente, posare la tela cerata sotto l'area in cui si trova la ferita;
  • Mani per l'igiene delle mani, indossare guanti;
  • preparare tutto il necessario per vestirsi. Coprire vassoio sterile: salviette sterili, forbici, pinze, bende, guanti (sterili e non sterili) una soluzione alcolica di iodio, gesso o bendaggio Per garantire kleol;
  • Il vassoio non è sterile per il materiale utilizzato;

Per eseguire la procedura:

· Rimuovere la medicazione contaminata. Fallo rapidamente, in modo ordinato e indolore per il paziente. Se la medicazione è attaccata alla ferita, immergerla con acqua sterile o perossido di idrogeno. Materiale sporco e guanti da scartare nel vassoio non sono sterili;

· Indossare guanti sterili;

· Prendere pinza garza sterile, bagnato con acqua distillata sterile o soluzione di cloruro di sodio allo 0,9%, lavata ferita panno asciutto sterile. Il materiale utilizzato nel vassoio non è sterile;

· Trattare la pelle attorno alla ferita con una soluzione alcolica di iodio, usando per questo pinzette e tovaglioli;

· Copri la ferita con un tovagliolo sterile, posiziona un tovagliolo grande sopra. Condimento sicuro con cerotto adesivo o colla;

· È conveniente posare il paziente;

· Articoli e guanti usati da immergere nel des. soluzione per il trattamento prima dello smaltimento in rifiuti di classe B;

Algoritmo di abilità pratica "Medicazione di ferite purulente"

Il tetano. Questa malattia, come la cancrena del gas, si riferisce a un'infezione anaerobica specifica. La malattia è frequente, con un alto tasso di mortalità del 25-70%.

L'agente causale è un bacillo del tetano, molto resistente alle influenze esterne. Le tossine che espellono il patogeno agiscono da sole sul sistema nervoso centrale, causando il tetano, altre sul sangue, distruggendo i globuli rossi.

Nel corpo umano, il bacillo del tetano entra solo attraverso la superficie della ferita. Può essere una ferita a seguito di un trauma o una ferita postoperatoria, un risultato di iniezione o una superficie di bruciatura.

Promuove lo sviluppo della malattia, indebolendo le difese del corpo e alterata circolazione sanguigna.

Il periodo di incubazione va dai 4 ai 14 giorni e più è breve, più dura è la malattia. Durante questo periodo, i pazienti lamentano mal di testa, malessere, insonnia, irritabilità, sudorazione intensa, dolore e spasmi della ferita. Dopo la fine del periodo di incubazione, si sviluppa una clinica del tetano, in cui il crampo è il sintomo principale. La malattia può svilupparsi nel tipo a valle (verso il basso): in primo luogo, c'è spasmo dei muscoli masticatori (il paziente non può aprire la bocca), quindi gli spasmi dei muscoli del tronco, poi le gambe. Con un tipo crescente (dal basso verso l'alto) iniziano le convulsioni. i muscoli delle estremità, poi si espandono verso l'alto.

A causa spasmo dei muscoli facciali apparire "sorriso sardonico", quindi a causa della riduzione dei muscoli del collo buttare indietro la testa, a causa della convulsioni respiratorio e l'attività del muscolo cardiaco cuore spezzato e polmoni (può essere il cuore e arresto respiratorio). Le convulsioni coprono anche la muscolatura scheletrica. L'estensore della riduzione predomina, quindi un uomo arcua un arco, appoggiandosi alla parte posteriore della testa e dei talloni. Questa condizione è chiamata opistotono.

Le convulsioni si verificano in un contesto di alta temperatura corporea e intossicazione. Essi sono molto dolorose e così forte, che può portare a fratture ossee, strappando i tendini dai loro luoghi di attaccamento, strappi muscolari e organi cavi (retto, vescica).

La prevenzione del tetano è pianificata e urgente.

ü introduzione del DTP dall'infanzia tramite il calendario di vaccinazione;

ü rivaccinazione di persone in determinate occupazioni, dove il rischio di tetano è alto;

La prevenzione di emergenza è effettuata a:

ü ferite casuali;

ü ustioni e congelamenti con violazione dell'integrità della pelle;

ü operazioni sul tratto gastrointestinale;

ü morsi di animali.

La profilassi specifica è la somministrazione di 3000 UI di tetano antitetanico, l'introduzione del tossoide tetanico 1 ml IM. Se la profilassi di emergenza viene eseguita in precedenza, una persona inoculata, quindi iniettare 0,5 ml di CA. Se non vaccinati, 1 ml di CA, quindi 3000ME di antitetano tetanico per Bredek, quindi dopo 30 giorni - 0,5 ml di CA per creare l'immunità.

Trattamento locale: ferite LHO, enzimi proteolitici. Trattamento generale: la somministrazione di tetano antitetanum 150.000 UI viene somministrata entro i primi tre giorni. Saturazione del corpo con ossigeno utilizzando una camera di pressione. L'uso di antibiotici ad ampio spettro. Introduzione di anticonvulsivanti: amminazina, droperidolo, seduxen, relanium, idrato di cloralio in clistere.

Per i pazienti, il regime di trattamento e protezione è molto importante. Le finestre nella stanza devono essere cortine, per fornire il silenzio, poiché la luce intensa e il suono acuto possono causare al paziente un attacco convulso. È necessario fornire anche la nutrizione parenterale attraverso la sonda. lui non può masticare.

Come trattare correttamente e trattare efficacemente le ferite purulente?

Il corpo umano è sorprendente, poiché la maggior parte delle lesioni dei tessuti molli può rigenerarsi completamente. Tuttavia, le ferite con contenuto purulento non guariscono così rapidamente. Alcuni ritengono che tale danno possa essere trattato solo sotto la supervisione di un medico. E questo è ragionevole, perché il trattamento delle ferite purulente deve essere effettuato rigorosamente secondo le regole per prevenire danni ai tessuti sani.

Il processo di guarigione di una ferita purulenta è molto più lento del normale. In questo caso, l'area dei tessuti danneggiati non gioca sempre un ruolo chiave. Possono comparire focolai di infezione, indipendentemente da quale parte del corpo sia stata ferita.

motivi

Le ferite purulente compaiono come conseguenza dell'ingresso di microbi e batteri nel tessuto. Inizia l'infiammazione. Se l'area danneggiata non viene elaborata correttamente, inizierà a esaurirsi. Le porte per l'infezione possono essere anche il più piccolo graffio o taglio.

Sebbene il rischio di entrare in una ferita aperta di qualsiasi infezione sia grande, il processo infiammatorio non inizia per tutti. Ci sono fattori che aumentano la probabilità che un'abrasione possa alterare:

  • immunità indebolita;
  • diabete mellito;
  • alta umidità nella stanza in cui si trova la vittima;
  • condizioni di vita non igieniche;
  • malattie croniche.

Il pus nella ferita può apparire a causa del fatto che è stato trattato con mani scarsamente lavate o una benda non sterile o una garza durante la procedura. Se i tessuti danneggiati sono stati scarsamente lavati da residui di sporcizia, ruggine, legno o altri oggetti estranei, possono iniziare anche processi patologici. Per iniziare il trattamento a casa nel tempo, è importante essere in grado di distinguere i primi segni di infiammazione e rispondervi correttamente.

I primi segni di suppurazione

Il trattamento delle ferite purulente sarà radicalmente diverso da quelli in cui l'attenzione non è infetta. L'inizio del processo infiammatorio può essere determinato da tali segni:

  • aumento della temperatura locale;
  • lieve arrossamento e gonfiore della zona interessata;
  • dolore spiacevole, increspatura nella ferita;
  • un aumento generale della temperatura corporea.

Se una sostanza gialla, bianca o addirittura verdastra emana dalla ferita, si tratta di un essudato purulento. In nessun caso un tale fenomeno dovrebbe essere lasciato senza attenzione. La cosa migliore in questa situazione è chiedere consiglio ad uno specialista.

Trattamento corretto dei fuochi purulenti

Una ferita purulenta può essere sul braccio, sulla gamba, sul viso o in qualsiasi altro luogo. Per prevenire un aumento dell'area interessata, è importante sapere come trattare questo sito e quali farmaci usare.
Ogni trattamento delle ferite purulente deve raggiungere due obiettivi:

  • pulire l'area del tessuto morto;
  • apparve il pus.

Preparazione per l'elaborazione

È importante monitorare rigorosamente la purezza delle mani, degli strumenti e dei materiali usati per trattare le ferite purulente. Prima di ogni procedura, è importante lavarsi accuratamente le mani con il sapone, quindi trattare con un antisettico, ad esempio l'alcol.

Ad ogni medicazione devono essere utilizzati solo bende e garze sterili. Non reinserire il tessuto di alcun batterio. Prima di iniziare a trattare la ferita, è importante sterilizzare tutti gli strumenti utilizzati.

La realizzazione di medicazioni per le ferite infette è meglio con guanti medicali. Dopo aver rimosso la vecchia benda, i guanti sono importanti da cambiare. Ciò contribuirà ad evitare la re-infezione.

Preparazione di strumenti e preparativi

Sebbene il trattamento delle ferite purulente a casa sia estremamente indesiderabile, deve essere fatto prontamente. Pertanto, tutti gli strumenti necessari per la procedura dovrebbero essere preparati in anticipo.
Per la medicazione e il trattamento di un focus purulento, hai bisogno di questi strumenti:

  • guanti sterili (preferibilmente imballaggi, non una coppia);
  • forbici;
  • pinzette;
  • garza;
  • benda;
  • patch.

Oltre alla preparazione degli strumenti, è importante selezionare un rimedio che attiri efficacemente il pus dalla ferita, combatta i batteri e anestetizza la ferita. Inoltre, sono necessarie soluzioni che aiuteranno a risciacquare la ferita e separare delicatamente la benda aderente.

Per il lavaggio e la successiva lavorazione, saranno necessari tali preparativi:

  • perossido di idrogeno;
  • soluzione di permanganato di potassio;
  • unguento Levosin;
  • levomikol;
  • Unguento Vishnevsky.

È importante pensare in anticipo come sia meglio trattare una ferita purulenta. Gli unguenti differiscono nella composizione e nel principio di azione. Pertanto, prima di scegliere è meglio consultare un chirurgo.

Caratteristiche di trattamento in un policlinico

Nell'ambiente ospedaliero, i medici usano spesso polveri di tripsina o di Khimopsin. Ognuna di queste droghe viene miscelata con un anestetico, ad esempio, con Novocain o Lidocaina. Allora nella struttura ricevuta si è bagnato un tovagliolo di garza e si è messo in un sito suppurating. Con questo trattamento, la procedura di medicazione di solito non è necessaria per un giorno intero. Nel trattamento di ascessi estesi, le medicine in polvere sono talvolta semplicemente versate in focolai e fasciate.

Oltre al trattamento locale, il medico curante può raccomandare l'uso di antibiotici. Questi possono essere iniezioni o compresse intramuscolari. Un tale approccio integrato accelera la guarigione delle ferite. Tuttavia, è severamente vietato prescrivere antibiotici. Solo il dottore può farlo.

Sequenza di trattamento di un fuoco purulento

Vale la pena di prestare particolare attenzione alla rimozione della vecchia benda. Nella maggior parte dei casi, si asciuga all'area interessata. Se la vecchia benda viene strappata bruscamente, la vittima potrebbe avere un sanguinamento che aumenterà solo il periodo di guarigione della ferita. Per evitare ciò, prima di rimuovere lo strato inferiore della medicazione, è necessario inumidirlo più volte con abbondante acqua ossigenata o soluzione di manganese. Solo dopo esserti assicurato che il bendaggio si sia ammorbidito, puoi rimuoverlo dalla pelle.

Dopo aver rimosso la vecchia benda e aver cambiato i guanti, la pelle attorno alla ferita infettata deve essere accuratamente disinfettata. Il paziente può provare dolore, ma è estremamente importante pulire la ferita in modo qualitativo. Per fare questo, la garza deve essere presa con una pinzetta, inumidita con perossido di idrogeno e asciugare tutta la pelle intorno alla zona interessata. Questa procedura deve essere ripetuta più volte, sostituendo costantemente il tampone con uno pulito.

Quando la pelle attorno alla suppurazione viene pulita, puoi iniziare a elaborare la ferita stessa. L'accensione deve essere accuratamente risciacquata. Per questo vengono utilizzati perossido di idrogeno e un tampone di garza. Il paziente deve sopportare il dolore. Una ferita scarsamente pulita rallenta in modo significativo il processo di guarigione.

Per lavare la ferita e liberarla dal pus accumulato, puoi applicare sia perossido che manganese. Le formulazioni possono essere alternate. Per comodità, entrambi i prodotti vengono versati in piccoli contenitori. Dopo ogni contatto con la ferita, il tampone deve essere cambiato e usato per essere gettato nel contenitore.

Ora l'area trattata deve essere coperta con un rimedio. Può essere uno degli unguenti di cui sopra. Ad esempio, Levosin distrugge i batteri, allevia l'infiammazione e agisce come un analgesico locale. Unguento Vishnevsky contribuisce al deflusso di pus dalla ferita, oltre a migliorare la circolazione sanguigna locale. Grazie a questa azione, l'effetto curativo del farmaco aumenta.

Di regola, l'unguento non viene deposto direttamente nella ferita. È applicato un piccolo strato su una garza sterile e applicato alla zona intaccata. Quindi questo posto è coperto da diversi strati di pura benda e fasciati. Il trattamento delle ferite purulente richiede un approccio coerente e una rigida regolarità. È desiderabile effettuare medicazioni due volte al giorno. La maggior parte degli unguenti devono essere versati esattamente 2 volte al giorno.

Trattamento di focolai purulenti chiusi

Ora è chiaro come trattare una ferita da cui esce il pus. Ha bisogno di essere elaborato, pulito e disinfettato. Tuttavia, accade che il processo infiammatorio avvenga all'interno, e non vi è alcun focus sulla superficie della pelle. Ad esempio, è possibile se una scheggia ha sotto l'unghia. In questo caso, saranno d'aiuto diverse raccomandazioni.

In nessun caso dovresti provare ad aprire la ferita da solo. Questo può portare a infezioni ripetute e solo esacerbare il problema. Il sito del paziente deve essere lubrificato con unguento Vishnevsky. Un arto infiammato è importante da immobilizzare per ridurre il dolore. Su consiglio di un medico, puoi iniziare a prendere antibiotici. Presto il pus all'interno della ferita maturerà e si aprirà spontaneamente.

Quindi la cura dovrebbe essere curata come descritto sopra. Nel caso in cui si debbano trattare ferite alle gambe, è meglio fornire al paziente il riposo a letto. Ciò accelererà il recupero e ridurrà la comparsa di sintomi spiacevoli.

Prevenzione della suppurazione

Nella maggior parte dei casi, la formazione di focolai purulenti può essere prevenuta. Per questo è necessario sapere come gestire anche piccole abrasioni e graffi. Queste semplici regole proteggono la salute e proteggono dalle gravi conseguenze dell'infiammazione purulenta.

Anche il più piccolo danno all'integrità della pelle non può essere ignorato. Devono essere trattati con un disinfettante e bendati. Non è desiderabile incollare queste ferite con un cerotto, poiché questo materiale consente meno aria, rallentando il processo di guarigione.

Non saltare la prossima medicazione. La cura impropria della ferita può portare alla suppurazione. È importante monitorare regolarmente la pulizia della pelle, in modo che, in caso di lesioni, la ferita non sia stata infettata. Se il medico curante ha prescritto farmaci per prevenire la suppurazione, queste raccomandazioni non possono essere trascurate.

Sapendo come curare una ferita purulenta, è importante essere in grado di riconoscere nel tempo l'inizio del processo patologico nel tessuto. Quindi il periodo di recupero non sarà troppo lungo, il dolore sarà minimo e la salute non sarà minacciata!

Trattamento delle ferite purulente

Una lesione è una violazione dell'integrità della pelle o della mucosa. L'infezione della ferita si sviluppa in violazione dell'equilibrio tra i microbi che hanno seminato la ferita e le forze protettive indebolite del macroorganismo. Se la ferita viene trattata con mani non lavate o legata con materiale non sterile, l'area di infezione aumenterà.

La suppurazione è un processo biologico di pulizia delle ferite, che avviene con la partecipazione di microrganismi (proteolisi). L'emergenza e lo sviluppo del tessuto di granulazione sono inestricabilmente legati alla suppurazione.

La tattica del trattamento delle ferite purulente dipende dai sintomi della suppurazione stessa.

Sintomi di suppurazione

Con lo sviluppo della suppurazione, il dolore nella ferita peggiora, specialmente se si tratta di una sutura postoperatoria. Appari l'edema dei suoi bordi, un cambiamento nel colore dei tessuti. I coaguli di sangue, la fibrina diventano sporchi-grigi, gli aumenti della scarica ferita, l'essudato sieroso-emorragico cambia in sieroso-purulento e quindi purulento. I tessuti circostanti sono densi al tatto, iperemici. I linfonodi regionali sono spesso ingranditi, densi al tatto e dolorosi. Spesso c'è linfangite.

I densi infiltrati dolorosi senza limiti chiari sono tipici per i rigonfiamenti profondi. Perdita purulenta è una cavità piena di pus che comunica con una ferita purulenta. La causa della perdita è un deflusso difficile e un ritardo prolungato della scarica nella ferita.

La superficie della ferita, le sue pareti acquisiscono una sfumatura grigia, coperta da un continuo rivestimento fibroso-purulento, vengono determinate aree di evidente necrosi. Esternamente, la ferita appare "secca", ma la quantità di scarico purulento da esso aumenta progressivamente. A volte la suppurazione si verifica solo premendo sui bordi della ferita, che è un segno di gonfiore purulento. In altri casi, non c'è suppurazione, ma le pareti della ferita sono abbondantemente saturate di essudato sieroso-purulento.

Spesso il processo purulento nel trattamento delle ferite purulente si diffonde nel tessuto sottocutaneo circonfluviale o influenza selettivamente la fascia - si sviluppa un vicino flemmone. In questo caso, si può notare solo il gonfiore dei tessuti con una leggera suppurazione di l sullo sfondo di febbre alta. La clinica del vicino flemmone è difficile da diagnosticare, richiede una revisione immediata e un trattamento chirurgico di una ferita purulenta.
In alcuni casi, vicino al canale della ferita, si formano accumuli isolati di ascessi di pus. Intorno agli ascessi, si forma una membrana connettiva del tessuto impregnata di pus. Gli ascessi non riconosciuti a lungo termine vengono svuotati attraverso le fistole emergenti, così come nella cavità o formano una perdita.

Se nella profondità del canale della ferita sono presenti corpi estranei che supportano la suppurazione (frammenti di metallo o frammenti ossei che giacciono liberamente), si formano fistole a lungo funzionamento. Di norma, la natura della ferita che viene separata (tipo, quantità, odore, consistenza) è determinata dal tipo di agente patogeno del processo purulento. Gli stafilococchi formano quasi sempre un pus denso di colore giallastro, streptococchi - pus liquido giallo-verde o reminescenza del liquido sucronico. Un bastoncino di pus blu-verde dà un colore appropriato, è caratterizzato da un odore dolciastro.

Il tipo di agente patogeno dell'infezione locale purulenta determina in larga misura il suo decorso. Pertanto, le lesioni stafilococciche sono caratterizzate da un rapido flusso del processo locale, l'infezione streptococcica tende a diffondere diffusione sotto forma di flemmone con manifestazioni locali e generali deboli. La sottostima della gravità della complicanza in via di sviluppo può portare a gravi conseguenze. Per il bastone del pus blu-verde e il proteo, è caratteristico un languido e prolungato decorso del processo locale con distinti fenomeni di intossicazione generale, che spesso portano a un esaurimento della ferita.

Fasi di lavorazione

- Il trattamento e il trattamento delle ferite purulente sono diretti alla rimozione del tessuto morto, al drenaggio della focalizzazione danneggiata, alla soppressione della microflora e all'accelerazione della rigenerazione.

- Prima di tutto, prepara tutto ciò di cui hai bisogno. Avrete bisogno di tovaglioli di garza, guanti chirurgici, benda, cerotto adesivo, perossido di idrogeno, soluzione rosa di permanganato di potassio, unguento Vishnevsky, pinzette e forbici.

- Assicurarsi che tutti i materiali utilizzati siano sterili. Lavati le mani con sapone e asciuga con un asciugamano monouso.

- Indossare guanti e rimuovere la medicazione contaminata dalla ferita purulenta (se presente). Se si attacca, versare del perossido di idrogeno su di esso e rimuoverlo in modo che non danneggi l'area interessata. Altrimenti, la ferita potrebbe iniziare a sanguinare.

- Cambia guanti. Utilizzare una pinza delicatamente per prendere un tovagliolo di garza sterile, inumidirlo con una soluzione di perossido di idrogeno e diverse volte pulire l'area intorno alla zona danneggiata. Questo è necessario per evitare di ottenere nuovi batteri che vivono sulla pelle.

- Quindi dovrai trattare più volte la ferita, alternando il perossido di idrogeno e una soluzione di permanganato di potassio. Alla fine del processo, immergere il tovagliolo di garza con unguento Vishnevsky, mettere la ferita e coprire con un tovagliolo asciutto. Ora puoi fasciare l'area interessata o fissare il materiale di medicazione con un cerotto.

- Tieni presente che la ferita purulenta non viene risciacquata con acqua e non si addormenta con le polveri. Inoltre, non puoi mettere il cotone sopra.

- Nella maggior parte dei casi, le ferite sono infette da batteri piogeni, ma succede che altri microbi le penetrino. Il più pericoloso di loro è un bastone di tetano, che può entrare nella ferita da terra, polvere o escrementi. In questi casi si sviluppa il tetano, che può portare alla morte. Al minimo sospetto su di lui, dovresti consultare immediatamente un medico.

- Se la ferita è profonda e ha una vasta area, dopo il trattamento iniziale è necessario consultare un medico. Il trattamento di ferite purulente gravi in ​​molti casi richiede un intervento chirurgico.

Metodi di trattamento

Per ulteriori informazioni, consultare la sezione sul trattamento delle ferite purulente. Tuttavia, ricordiamo i punti principali.

La maggior attenzione nel trattamento delle ferite purulente sul trattamento primario delle ferite purulente, che vengono utilizzati le più avanzate apparecchiature fisiche e chimiche: radiazione laser, trattamento ad ultrasuoni, crioterapia, avvolto trattamento pulsa jet antisettico e altri.

Una condizione essenziale per il trattamento efficace delle ferite purulente è l'uso del drenaggio e un effetto attivo sulla microflora patogena.

In chirurgia, il trattamento principale è il trattamento di ferite purulente sotto la benda, cioè la sostanza attiva viene iniettato nella cavità di una ferita e applicato sul suo bordo: disinfettante, phytoncide batteriostatico o farmaco, a seconda della condizione clinica della ferita e la sua dimensione. La preparazione e la medicazione antimicrobica forniscono un processo di guarigione favorevole.

Le medicazioni dovrebbero essere fatte ogni giorno, e nei casi più gravi con ampie ferite purulente con intossicazione grave, anche 2 volte al giorno.

Un drenaggio completo della ferita dovrebbe garantire un sufficiente deflusso dell'essudato della ferita, creare le migliori condizioni per il pronto rifiuto del tessuto morto e la transizione del processo di guarigione alla fase di rigenerazione.

Metodi attivi di drenaggio, combinando il drenaggio con il risciacquo con vari farmaci antibatterici, permettono di condurre una lotta mirata contro l'infezione della ferita.

Nella transizione del processo della ferita alla fase di rigenerazione riparativa, l'uso di antisettici fisici e di enzimi proteolitici è controindicato, poiché rallentano la rigenerazione dei tessuti. Le medicazioni sono meno frequenti. Applicare medicazioni con unguenti contenenti agenti che migliorano la rigenerazione dei tessuti, ad esempio l'unguento al metiluracile. Portare i bordi della ferita insieme a strisce di cerotto adesivo. Con l'abbattimento completo dei fenomeni infiammatori, viene utilizzata una sutura secondaria precoce o tardiva, con ferite piatte di grandi dimensioni - autodermoplastica.

Secondo il medico militare, è anche possibile curare ferite purulente a casa se le ferite sono piccole e non ci sono complicazioni.

REALIZZAZIONE DELLA PURIFICAZIONE DELLA PARETE PURULA

Suppurativo è più spesso ferite chirurgiche, in cui il processo infettivo si sviluppa con cura impropria, bende con violazione di asepsi.

Quando si veste, deve essere presente il medico curante (le medicazioni più importanti che fa personalmente).

Per ridurre il trauma della superficie della ferita e del dolore, la vecchia benda dovrebbe essere rimossa nella direzione lungo la ferita, tenendo la pelle asciutta con una palla e impedendole di raggiungere la benda. Si raccomanda l'uso di bendaggi aderenti per esfoliare con una palla inumidita in una soluzione di perossido di idrogeno. Dopo l'applicazione di un bagno da una soluzione calda di permanganato di potassio, rimuovere le bende molto aderenti per mani e piedi.

testimonianza: 1) l'asciugatura della medicazione con secrezione purulenta, bile, sangue; 2) un'altra medicazione; 3) lo spostamento della benda.

Attrezzature per il posto di lavoro: 1) vassoio sterile; 2) vassoio per materiale usato; 3) medicazioni sterili; 4) pinzette; 5) morsetti; 6) forbici; 7) la sonda è gonfia e a forma di conca; 8) una siringa con un ago smussato; 9) drenaggio in gomma piatta; 10) bottiglie con anti-

soluzione settica per il trattamento della pelle del paziente e delle mani del personale; 11) soluzione di perossido di idrogeno; 12) gesso; 13) una colla; 14) benda; 15) maschera; 16) grembiule di tela cerata; 17) guanti di gomma; 18) contenitori contrassegnati con disinfettante per la disinfezione di superfici e attrezzature usate; 19) uno straccio pulito; 20) la tabella degli strumenti.

La fase preparatoria della manipolazione.

1. Alla vigilia di informare il paziente sulla necessità di eseguire e l'essenza della manipolazione.

2. Ottenere il consenso del paziente per eseguire la manipolazione.

3. Lavare le mani con acqua corrente e sapone, asciugarle con un panno sterile.

4. Effettuare il trattamento igienico delle mani.

5. Indossare la maschera, il grembiule, i guanti.

6. Trattare il grembiule con un panno inumidito con un disinfettante.

7. Lavare le mani nei guanti con acqua corrente e sapone e asciugarle con un panno sterile. Trattare con un antisettico.

8. Coprire la toletta sterile.

La fase principale dell'esecuzione della manipolazione.

9. Togliere la benda sporca dalla ferita con una pinzetta.

10. Rimuovere il drenaggio di gomma piatta dalla ferita con una pinzetta.

11. Trattare la pelle intorno alla ferita con una soluzione di perossido di idrogeno con un tessuto sulle pinzette.

12. Asciugare intorno alla ferita con un tovagliolo asciutto sulla pinza con movimenti di blotting.

13. Tratti la ferita con salviette antisettiche sulle pinzette.

14. Esaminare la ferita con l'aiuto di un riavvolgitore.

15. Lavare l'interno della ferita con una soluzione di perossido di idrogeno con una siringa e un ago smussato.

16. Asciugare la ferita con un tovagliolo sulle pinzette.

17. Ripristina tutti gli strumenti utilizzati nel vassoio con uno strumento sporco.

18. Effettuare un antisettico per le mani igienico.

19. Tratta la pelle attorno alla ferita con una soluzione antisettica con un fazzoletto di carta sulle pinzette.

20. Inserire un drenaggio di gomma piatta nella ferita con una pinzetta e una sonda.

21. Applicare un panno inumidito con soluzione antisettica con un paio di pinzette.

22. Fissare il tovagliolo con una benda morbida o cerotto.

La fase finale dell'esecuzione della manipolazione.

23. Gli strumenti per i rifiuti e le medicazioni devono essere collocati in contenitori diversi con soluzione disinfettante.

24. Trattare le superfici di lavoro con una soluzione disinfettante.

25. Trattare il grembiule con uno straccio imbevuto di una soluzione disinfettante.

26. Rimuovere i guanti di gomma e riporli in un contenitore con una soluzione disinfettante.

27. Lavarsi le mani sotto l'acqua corrente con sapone e asciugare.

Data di consegna: 2015-05-19 | Visualizzazioni: | Violazione del copyright

Algoritmo 25 medicazione per ferita purulenta

Medicazione purulenta delle ferite.

1 Introduzione:Sono l'infermiera del camerino. Il mio compito è quello di ri-fasciare la ferita purulenta come prescritto dal medico. Lo scopo della medicazione è creare condizioni ottimali per la guarigione delle ferite. Indicazioni per la medicazione: il primo giorno dopo l'operazione, la necessità di misure mediche e diagnostiche, se la benda è scivolata, imbevuta, si è sporcata.

Raccogliamo gli oggetti necessari da un tavolo sterile.

2 caratteristiche6 pinzette anatomiche, pinze in un becher sterile con vassoi sterili palle e tovaglioli, forbici, 5 vasi con soluzioni di: 0.02% furatsilin, 70% alcool etilico, perossido di idrogeno al 3%, 1% soluzione yodonata, 10% soluzione di cloruro di sodio. Un secchio per la raccolta di medicazioni usate. Vassoio per la raccolta di strumenti usati. Bint.

3 Ottenimento del consenso del paziente:"Ciao, mi chiamo Nome. Affinché la ferita possa guarire bene, è necessario completare la medicazione. Sei d'accordo? Per favore, sdraiati sul divano, la mano deve essere ferma. Stai bene? Se le mie azioni faranno male, me ne parlerai "?

4 tecnica:

Con la mano destra, prendi la cornacchia. Prendiamo le pinzette dal vassoio

Prendiamo le pinzette1 con la mano sinistra

Dal vassoio prendi le forbici. Prendiamo le forbici con la mano sinistra. Korntsang torna al vetro.

Con un forcipe e le forbici separiamo la benda, i frammenti sciolti in un secchio.

Forbici in un contenitore di raccolta

Con la mano destra, prendi il serbatoio con furatsilinom, innaffia la benda aderente, attendi finché non si bagna.

Separiamo la benda dal forcipe. Bendaggio in un secchio, pinzette1 nel vassoio per strumenti usati.

Rimuoviamo i guanti - in un secchio, trattare a mano in modo igienico, indossare guanti puliti.

Stimiamo la ferita:"Bordi della ferita senza segni di infiammazione acuta. La quantità di pus è scarsa, Rana guarisce in modo soddisfacente. Non è necessario installare scarichi. "

Con la mano destra, prendi la cornacchia. Prendiamo le pinzette con i rootsticks. Korntsang: nel bicchiere.

Usando un forcipe prendiamo una palla di garza sterile.

I movimenti di slittamento dalla periferia al centro raccolgono il pus.

Palla - in un secchio, pinzette2 lasciano in mano.

Korntsangom prendiamo una palla sterile

La palla sul portainnesto viene inumidita con una soluzione di alcool

Passiamo il tallone alle pinzette 2, in modo che non permettiamo di toccare pinze e pinzette2

Con una palla sulla pinza 2, facendo movimenti scorrevoli, trattiamo la pelle attorno alla ferita dalla periferia al centro.

Palla - in un secchio, pinzette2 nel vassoio per strumenti usati.

Prendi la corncang. Prendiamo le pinzette con i rootsticks. Usando una pinza prendiamo una palla sterile.

La palla nella pinza 3 viene bagnata in una soluzione di perossido di idrogeno

Con una palla nella pinza elaboriamo la cavità della ferita purulenta. Palla - nel secchio. Le pinzette3 rimangono nella mano.

Prendi la corncang. Korntsangom prende una palla sterile. La palla trasmette una pinzetta. Korntsang: nel bicchiere.

Con una palla nella pinza 3, asciugare la cavità della ferita purulenta.

Palla - nel secchio. Pinzette3 nel vassoio con il materiale usato.

Prendi la corncang. Prendiamo le pinzette con i rootsticks. Korntsang: nel bicchiere. Usando una pinza prendiamo una palla sterile.

Inumidiamo la palla in pinzette4 in una soluzione di iodonato.

Una palla con iodonate in pinzette4 pulisce la pelle intorno alla ferita di 5-6 cm con movimenti scorrevoli dal centro verso la periferia.

Palla - nel secchio. Le pinzette4 sono lasciate nella tua mano.

Prendi la corncang. Korntsangom prende una palla sterile. Una palla su korntsanga è inumidita in una soluzione di iodonato. Trasferisci la palla alle pinzette. Korntsang: nel bicchiere.

Usando una palla nella pinza, lavoriamo i bordi della ferita con movimenti di blotting. Palla nel secchio Pinzette4 nel vassoio per strumenti usati.

Prendi la corncang. Korntsangom prende costantemente due pinzette 5 e 6. Prendiamo le due pinzette in una mano. Korntsang nel bicchiere. Prendiamo una delle pinzette5 nell'altra mano.

Prendiamo un tovagliolo sterile con due pinzette 5 e 6. I movimenti rotatori torcono un tovagliolo attorno alle pinzette. Un tovagliolo attorcigliato è immerso in una soluzione ipertonica di cloruro di sodio. Con i movimenti di rotazione inversa sopra il secchio, stringiamo il tovagliolo. Premere il tovagliolo spiegare e posizionare sulla ferita.

Pincetami 5 e 6 prendono un tovagliolo sterile asciutto, posizionano un tovagliolo sulla ferita sopra un tovagliolo inumidito in soluzione ipertonica. Pinzette 5 e 6 nel vassoio per strumenti usati.

Sistemiamo la medicazione con una benda.

5 Chiediamo al paziente: come ti senti?

Tutte le medicazioni sono finite. La ferita guarisce bene. Puoi andare al reparto. In caso di domande, contattare l'infermiera.

6 La medicazione usata viene disinfettata e raccolta in sacchetti per lo smaltimento. Gli strumenti usati sono disinfettati e sottoposti a trattamento di pre-sterilizzazione.

Violazione della sequenza di fasi di vestizione.

Non ha cambiato i guanti dopo aver rimosso la benda.

Uso di pinzette per rimuovere la benda in altre fasi della medicazione

L'uso di una pinza per la manipolazione nella ferita

L'uso di pinzette dopo la manipolazione nella ferita per prendere un materiale sterile

Rassterilizatsiya qualsiasi strumento e materiale.

Errori non grossolani:

Uso di una pinzetta per la medicazione graduale incompatibile (ad eccezione delle pinzette per rimuovere la medicazione)

Assenza di elementi separati della parola introduttiva, ottenimento del consenso e altre componenti verbali.

Una valutazione della condizione della ferita non è stata dimostrata.

Non corrispondenti azioni nella ferita. Ad esempio, invece di spostarsi dalla periferia al centro, sono stati applicati i movimenti dal centro alla periferia e viceversa.

"Non ha consegnato": qualsiasi errore grossolano o tre errori non gravi.

"Consegnato": non più di due errori grossolani.

È consentito un massimo di una correzione di un errore grossolano.

Spiegazione: Se l'insegnante rileva la presenza di un errore grossolano, chiede di ripetere la fase di manipolazione corrispondente. Se ripeti lo stadio di manipolazione corrispondente con un errore grossolano, il punteggio "non è passato". È consentito non più di due ripetizioni di varie fasi di manipolazione con un errore grossolano.

Le regole di base per vestire le ferite pulite e purulente

Le medicazioni svolgono un ruolo importante nel trattamento delle ferite. Per questo motivo, è necessario seguire rigorosamente le regole della medicazione delle ferite. Ci sono regole generali e ce ne sono specifiche, a seconda del tipo di danno.

Informazioni generali sulle medicazioni

Il bendaggio è una procedura medica indispensabile per il trattamento delle ferite. I suoi compiti principali sono:

  • esame della superficie della ferita;
  • trattamento dell'area del danno e della pelle intorno ad esso;
  • pulire la ferita;
  • terapia farmacologica;
  • sostituzione della vecchia benda imponendone una nuova.

Questo è anche l'algoritmo generale della procedura di ravvivatura. Può essere eseguito da un'infermiera nel camerino in presenza del medico curante. Quest'ultimo può assumersi la responsabilità di imporre bende in casi particolarmente gravi.

La frequenza della medicazione dipende principalmente dall'entità del danno e dal processo di guarigione, nonché dal tipo di medicazione stessa:

  • le ferite postoperatorie pulite vengono fasciate 1 settimana dopo l'intervento chirurgico per rimuovere i punti;
  • anche le lesioni superficiali, che guariscono sotto la crosta, sono raramente fasciate;
  • Le ferite purulente vengono fasciate ogni 2-3 giorni, se non mostrano segni di bagnatura;
  • anche le ulcere secche vengono fasciate una volta ogni 2-3 giorni;
  • le bende umidamente asciuganti, che sono abbondantemente intrise di secrezioni purulente, vengono cambiate ogni giorno;
  • bende che sono impregnate con il contenuto dell'intestino o della vescica, cambiano da 2 a 3 volte al giorno.

In ospedale, i pazienti con ferite pulite vengono trattati prima e solo dopo di loro - con ferite purulente.

Regole generali di applicazione della medicazione

Uno specialista che esegue questa manipolazione deve seguire le regole generali.

I principali sono:

  1. Non toccare la ferita. In nessuna circostanza si deve toccare la superficie della ferita con le mani.
  2. Disinfezione. Prima di iniziare il trattamento, l'infermiere deve lavare e disinfettare le mani e la pelle del paziente.
  3. Sterilità. Questo vale soprattutto per le medicazioni e gli strumenti.
  4. Posizione. È molto importante per l'applicazione uniforme della benda in modo che la parte interessata del corpo sia nella posizione corretta.
  5. Direzione del bendaggio Esegui correttamente questa procedura nella direzione dal basso verso l'alto e da sinistra a destra. La benda deve essere svolta a destra, e tenere la benda con la mano sinistra, mentre si raddrizza la benda. Se un arto viene fasciato, la procedura dovrebbe iniziare dal bordo della ferita al centro.
  6. Corretta selezione del materiale È importante che la benda corrisponda alle dimensioni della ferita. Quindi, il suo diametro dovrebbe essere leggermente più grande del diametro dell'area danneggiata.
  7. Fissazione. Per rendere il bendaggio ben fissato, è necessario fasciare dalla parte più stretta alla più ampia. Non è necessario creare una benda più densa del necessario.

È importante che la benda non sia troppo larga per non cadere. Tuttavia, non dovrebbe essere molto stretto in modo da non violare la circolazione sanguigna locale. Per questo, i pad morbidi vengono applicati nelle aree di compressione.

Algoritmo per vestire una ferita pulita

Una ferita è una ferita in cui non ci sono segni di infezione: manca il pus o qualsiasi processo patologico, è granulata, non c'è aumento della temperatura locale, arrossamento intorno alla pelle, ecc. Il compito principale del medico è prevenire l'infezione in futuro.

Le indicazioni per la medicazione delle ferite postoperatorie pulite sono le seguenti situazioni:

  • se dopo l'intervento chirurgico, è stato lasciato un tampone o un drenaggio, e in questo caso ci sono voluti da 1 a 3 giorni;
  • È giunto il momento per la rimozione dei punti;
  • se la benda fosse inzuppata di sangue o linfa.

Per trattare una ferita pulita, devono essere preparati i seguenti strumenti sterili:

  • 2 vassoi, uno dei quali è destinato all'uso di condimenti;
  • Materiale di rivestimento: gesso, benda, colla;
  • pinzette;
  • maschera e guanti medici;
  • antisettici per il trattamento delle mani dell'infermiera e della pelle del paziente;
  • panno pulito;
  • soluzione salina per la disinfezione di medicazioni e superfici usate.

Il processo di vestizione si svolge in 3 fasi: preparatoria, base e finale.

Fasi della procedura

La prima fase è preparatoria. Il medico esegue le seguenti manipolazioni:

  1. Conduce la disinfezione delle mani: le lava con sapone, quindi tratta con antisettico. Indossa guanti e una maschera.
  2. Prepara la toletta. Per fare questo, il tavolo è coperto con un foglio pulito, perché la procedura viene eseguita nella posizione del paziente sdraiato.

Dopo ciò, inizia la fase successiva, quella principale. In questo caso, il medico o l'infermiera eseguono le seguenti manipolazioni (tutte le medicazioni sono tenute con una pinzetta, non con le dita!):

  1. Rimuove la vecchia benda. Per questo vengono utilizzate le pinzette.
  2. Conduce un esame della ferita. In questo caso, non viene utilizzato solo il metodo di esame visivo, ma anche il metodo di palpazione per valutare la condizione della pelle della sutura.
  3. Conduce il trattamento della pelle attorno alla ferita. Per fare questo, l'infermiera bagna un tovagliolo nell'antisettico. In questo caso, la direzione delle pinzette va dai bordi della ferita alla periferia.
  4. Elabora la cucitura. Per questo, viene utilizzato anche un tovagliolo con un antisettico. Questa procedura è seguita da movimenti di blotting.
  5. Impone un tovagliolo pulito a secco sulla ferita. Dopo ciò, lo fissa con una benda, un cerotto o una colla.

Infine, l'ultimo passaggio è la disinfezione completa di strumenti usati, materiali per la medicazione e superfici di lavoro.

Algoritmo per la medicazione delle ferite purulenta

Se la ferita viene infettata, appare una scarica purulenta. Inoltre, la temperatura corporea del paziente aumenta e nella ferita appaiono sensazioni dolorose di natura pulsante. Le indicazioni per la medicazione sono le seguenti situazioni:

  • la medicazione è impregnata di contenuti purulenti;
  • è tempo di un'altra medicazione;
  • il bendaggio si è spostato.

Per la procedura, devono essere preparati i seguenti strumenti sterili:

  1. Vassoi. Avranno bisogno di 2, uno dei quali è progettato per strumenti e materiali usati. Inoltre, è necessaria una tabella per gli strumenti.
  2. Materiale di medicazione In particolare, la colla, l'intonaco, la benda.
  3. Strumenti per la medicazione: pinzette, forbici, sonde, siringhe, morsetti, scarichi di gomma (piatti). Avrai anche bisogno di guanti medici, un grembiule da una tela cerata e una maschera.
  4. Soluzione antisettica È necessario per l'elaborazione delle mani del medico e della pelle del paziente.
  5. Una soluzione di perossido di idrogeno.
  6. Soluzione per la disinfezione. È necessario per il trattamento superficiale finale.
  7. Panno pulito

La procedura è eseguita da un medico. Come nel trattamento delle ferite pulite, anche la medicazione delle ferite purulente avviene in 3 fasi.

Fasi di medicazione delle ferite infette

La fase preparatoria è la stessa di quando si lavora con ferite pulite: il medico lava e maneggia le mani antisettiche, indossa una maschera, guanti e grembiule. Il grembiule viene inoltre trattato con una soluzione disinfettante. Quindi vengono lavati in aggiunta con sapone e trattati con un antisettico e mani che indossano già i guanti.

Dopo questo, inizia la fase principale della procedura, cioè il trattamento e la medicazione della ferita. Il medico esegue le seguenti manipolazioni (con tutti i bendaggi tenuti con una pinzetta, non con le dita!):

  1. Rimuove la vecchia benda. Hai bisogno di farlo con le pinzette.
  2. Cura la ferita. Per fare questo, è necessario un tessuto inumidito in una soluzione di perossido di idrogeno.
  3. Si asciuga la cucitura. Per fare questo, utilizzare un panno pulito e asciutto. In questo caso i movimenti sono di natura vescicante.
  4. Elabora la cucitura e la pelle. Per questo, vengono utilizzati tovaglioli inumiditi con una soluzione antisettica. Elaborano la cucitura e la pelle attorno a lui.
  5. Identifica il luogo di suppurazione. Per questo, il medico palpa intorno alla cucitura.
  6. Rimuove le cuciture. Nel mirino della suppurazione, il medico non rimuove più di 1-2 punti e allarga la ferita con un morsetto.
  7. Lava la ferita. Per fare questo, applicare un panno inumidito con perossido di idrogeno o una siringa con un ago smussato.
  8. Asciuga la ferita. Per questo, il dottore prende un tovagliolo asciutto.
  9. Cura la pelle attorno alla ferita. Per questo, viene utilizzato un tovagliolo con una soluzione antisettica.
  10. Inietta una soluzione di cloruro di sodio nella ferita. Può essere introdotto in due modi: mediante drenaggio o turunda.
  11. Impone sulla ferita un tovagliolo inumidito in una soluzione di antisettico.
  12. Assicura il tovagliolo Per questo, viene usata una benda.

Dopo questo, il medico esegue una disinfezione completa di tutte le superfici e gli strumenti di lavoro.

Ti Piace Di Erbe

Il Social Networking

Dermatologia