La descrizione è aggiornata 2017/05/16

  • efficienza: effetto terapeutico dopo 1 mese
  • date: costantemente
  • Costo dei prodotti: 1700-1900 rubli a settimana

Regole generali

Ictus ischemico È una condizione che si sviluppa a causa della ridotta afflusso di sangue al cervello in un bacino arterioso. Questo porta all'ischemia di quest'area e si forma un centro di necrosi del tessuto cerebrale. Clinicamente, questo è caratterizzato dalla comparsa di una sintomatologia focale stabile (più di 24 ore), che corrisponde alla lesione del pool vascolare e alla rilevazione di un infarto cerebrale acuto in TC o RM.

La causa più comune di ictus ischemico è trombosi o embolia sullo sfondo aterosclerosi vasi del cervello. Con lesioni di grandi arterie, ci sono infarti cerebrali piuttosto estesi con sintomatologia severa e decorso grave. Con la sconfitta delle piccole arterie si sviluppa microstroke - infarti con piccoli focolai di lesione, quindi le violazioni sono appena evidenti e il loro recupero si verifica rapidamente. Questo può essere un torpore del viso, vertigini o improvviso mal di testa, coordinamento alterato dei movimenti, intolleranza alla luce intensa e suoni forti. Spesso i pazienti non prestano attenzione e rimangono senza cure necessarie.

Il trattamento include la terapia di base (mantenimento della pressione sanguigna, normalizzazione della respirazione, regolazione omeostasi, riduzione dell'edema cerebrale, eliminazione dell'ipertermia) e terapia specifica - trombolisi, terapia antipiastrinica, anticoagulante (secondo indicazioni) e persino trattamento chirurgico. Un punto importante è la nutrizione. Quale dovrebbe essere una dieta per ictus?

Quando l'oppressione della coscienza o la violazione della deglutizione del cibo in ospedale viene effettuata utilizzando una sonda con miscele speciali (Nutrizon, Berlamin, Nitridrink), il cui valore energetico varia tra 1800-2400 kcal. Per ogni paziente viene calcolata la quantità giornaliera di proteine, grassi e carboidrati e viene somministrata una certa quantità della miscela.

Attraverso la sonda puoi inserire cibo e piatti. Ammesso carne magra e pesce bollito, che vengono passati due volte attraverso un tritacarne e asciugati attraverso un setaccio. Il risultante purè di patate viene miscelato con il contorno guarnito e il brodo viene aggiunto fino a quando la consistenza desiderata viene fatta passare attraverso la sonda. Il giorno del paziente riceve 50 grammi di pesce e 150 grammi di carne, 200 ml di kefir, 600 ml di latte, 150 g di fiocchi di latte, 50 g di panna acida. I pappati vengono preparati lavati, diluiti con latte o brodo.

Patate, carote, barbabietole, cavolfiori, zucchine, zucca ben bollite e asciugate allo stato di purea di patate. Quando l'opportunità di deglutire un paziente viene trasferita a una dieta indipendente: porridge liquido, succhi, purea di frutta e verdura, zuppe con carne, frantumata in un frullatore. Dalle bevande sono ammessi tè con latte, cacao con latte, succhi, brodi di rosa selvatica.

La dieta per l'ictus ischemico dovrebbe essere conforme alle raccomandazioni del medico Tabella 10C, che è prescritto per l'arteriosclerosi dei vasi. Questa dieta terapeutica ha lo scopo di normalizzare il metabolismo dei lipidi e rallentare la progressione aterosclerosi. Contiene una quantità fisiologica di proteine, grassi animali limitati, carboidrati semplici e sale da cucina (4-5 g). Il cibo è arricchito con oli vegetali, che contengono acidi grassi polinsaturi e fibre alimentari (cereali, verdure e frutta).

Pertanto, l'alimentazione dopo l'ictus ischemico si basa sui seguenti principi:

  • normalizzazione colesterolo sangue, perché la causa principale dell'ictus - aterosclerosi e violazione del metabolismo lipidico;
  • limitazione del contenuto calorico dovuto allo zucchero e alla cottura;
  • controllo della pressione sanguigna riducendo il sale nella dieta. Il cibo è cotto senza di esso ed è consentito aggiungere 4-5 g ai piatti;
  • pieno contenuto di vitamine (soprattutto acido folico, vitamine B6, B12, E);
  • consumo di liquidi fino a 1,2 litri;
  • il burro è permesso fino a 20 g al giorno e fino a 30 g di olio vegetale;
  • raccomandata assunzione regolare di cibo (fino a 5 volte al giorno) per evitare sentimenti di fame;
  • in eccesso di peso, zucchero, farina e semole sono considerevolmente limitati o completamente esclusi;
  • Le bevande che eccitano il sistema nervoso centrale (alcol, tè forte e caffè) sono limitate.

Ora di più su questi articoli. Una corretta alimentazione consiste nel ridurre l'assunzione di grassi animali ed escludere l'assunzione di colesterolo dal cibo. Allo stesso tempo, è necessario aumentare il consumo di fibre alimentari con cereali, verdure e frutta. Le fibre alimentari assorbono l'eccesso di colesterolo usato e lo rimuovono attraverso l'intestino.

I carboidrati complessi da verdure fresche, frutta e cereali normalizzano il metabolismo energetico, che è importante dopo un ictus, lentamente digerito e creare una sensazione di sazietà. La preferenza dovrebbe essere data alle verdure e ai frutti di colore viola e rosso (che contengono antitsianidiny, riducendo la permeabilità dei capillari): uva, melograno, melanzana, cavolo rosso, peperone rosso dolce, barbabietola.

Con violazioni della circolazione cerebrale, ipertensione e aterosclerosi, la necessità di acidi grassi polinsaturi omega-3. Sono insostituibili e non sintetizzati nel corpo. Il fabbisogno giornaliero per loro è di 1-2 grammi. La maggior quantità di acido linolenico si trova nei semi di lino e nelle fonti eicosapentaenoico e acido docosaesaenoico sono olio di pesce, pesce di mare, tonno, aringa, sardine e salmone. Ecco perché nella dieta dei pazienti devono predominare gli olii vegetali e il pesce di mare, che è meglio sostituire la carne con la dieta.

Altrettanto importante è la disponibilità vitamina E, la fonte di cui sono pesce di mare e oli vegetali, soia, latte, verdure. Molto utile vitamina B6, che otteniamo da frutta, verdura e cereali integrali: broccoli, spinaci, carote, semi, germe di grano, mais, fagioli. L'azione B6 è di ridurre omocisteina, che svolge un ruolo significativo nel verificarsi dell'ischemia.

Vitamine B6 e B12 contribuire alla soppressione dell'omocisteina, tuttavia acido folico a questo proposito, più efficace. Il suo apporto di 400 mcg al giorno e più è necessario per ridurre il rischio di un secondo ictus. Con la sua mancanza di omocisteina si accumula rapidamente nel sangue. Leader nel contenuto di acido folico cavolo, broccoli, fagioli, lenticchie, agrumi.

Dopo un ictus la persona è organicamente in movimento e si ha un aumento di peso. Le calorie supplementari vengono con prodotti da forno e dolci. Sostituisci il pane di grano con la crusca, devi rinunciare a pancake, torte e focacce, invece di dolci, concediti miele, frutta e frutta secca, i benefici sono molto maggiori rispetto a torte e pasticcini. Lo zucchero è consentito fino a 50 g al giorno. Al fine di controllare il peso dovrebbe essere pesato ogni due settimane. Periodicamente, è necessario organizzare i giorni di scarico: kefir o cagliata e, per la stagione, cetrioli e cocomeri.

In emorragico, che avviene sullo sfondo di aumento della pressione, i principi di base della nutrizione sono le stesse, ma di particolare importanza la restrizione di sale, che lega e tiene il liquido nel corpo, che porta ad ulteriori aumento della pressione e stress sul sistema cardiovascolare. Allo stesso tempo il cibo viene preparato senza sale, e viene utilizzato in piatti già pronti nella quantità di 2-4 g.

Un secondo punto distintivo in questa forma della corsa potere è quello di limitare il consumo di liquidi a 1,2 litri al giorno e l'esclusione dalla dieta di caffè, tè forte, bibite analcoliche e vari stimolanti (ginseng, ginseng siberiano, etc.). In una certa misura, il decotto di erbe diuretiche, valeriana, biancospino, succo di barbabietola e chokeberry crescono in una certa misura. Di grande importanza è il mantenimento del livello di potassio e magnesio nel sangue. Questi oligoelementi sono contenuti in riso, prugne, prugne secche, albicocche secche, uvetta, farina d'avena, colore e cavolo bianco, pane nero, noci, manzo.

Prodotti consentiti

Il pane è meglio usare la segale, ma il grano è permesso, così come con la crusca, dalla farina sbucciata e integrale. Puoi permetterti un biscotto secco, una cottura non sfornata fatta in casa da farina integrale con crusca e ripieno di ricotta, cavolo o pesce.

Sono consentite zuppe di verdure, zuppa di cavolo, zuppa di barbabietola, borsch, zuppe con semole. Tuttavia, dovrebbero essere cotti in acqua o brodo vegetale. La carne e il pollame dovrebbero scegliere varietà a basso contenuto di grassi e servirle in forma bollita o al forno. La nutrizione terapeutica in questa malattia presuppone la prevalenza di pesce e frutti di mare nella dieta, che dovrebbe spostare i piatti di carne. Se mangi carne, quindi per ridurre le sostanze estrattive in essa, devi prima bollirla e poi cuocere o friggere.

Guarnire è meglio cucinare dalle verdure: cavoli, barbabietole, melanzane, zucca, carote, zucchine e patate. È meglio fare un mix di verdure sotto forma di uno stufato. In forma fresca, è possibile realizzare una varietà di insalate con l'aggiunta di un utile seme di lino e oli vegetali, che è meglio cambiare. Includi verdure ricche di acido folico: insalate di foglie, asparagi, broccoli, cavolfiori, mais, zucca, barbabietole, sedano, carote.

Il latte e il latte acido dovrebbero essere consumati in una ricotta a basso contenuto di grassi, a basso contenuto di grassi e servire come colazione, e la panna acida a basso contenuto di grassi dovrebbe essere aggiunta solo ai piatti. Le uova sono consentite fino a 4 pezzi a settimana, mentre le proteine ​​possono essere consumate più spesso (sotto forma di omelette proteiche). Dalla farina di grano saraceno, orzo, avena, miglio cereali cotti può essere aggiunto a Krupenik (casseruole con cagliata). Con l'obesità, cereali e prodotti farinacei dovrebbero essere limitati. Consentito di burro (20 grammi al giorno) e oli vegetali (30 grammi), sono utilizzati nei piatti.

Frutta e bacche possono essere consumate crude, così come in composte e gelatine. Preferisco frutti ricchi di potassio: albicocche secche, datteri, uvetta, prugne, mele.

Puoi usare un tè leggero con latte, un sostituto per caffè (caffè, cicoria), verdura e succhi di frutta. Assunzione giornaliera raccomandata di brodo di rosa canina e crusca di frumento.

Dieta dopo ictus ischemico ed emorragico: principi, menù approssimativo per una settimana

L'ictus è una patologia acuta che si sviluppa quando il flusso sanguigno è compromesso in una certa area del cervello. L'assenza di flusso di sangue porta alla carenza di ossigeno nel cervello, a causa della quale i neuroni situati nella regione con un flusso di sangue disturbato sono danneggiati e quindi muoiono.

A seconda della causa dei disturbi circolatori, ci sono due forme di ictus:

  • ischemico - si verifica quando c'è un restringimento dei vasi che trasportano il sangue al cervello, o la loro ostruzione (blocco). Il flusso sanguigno sovrapposto può essere un trombo troncato, una particella di grasso, bolle d'aria, escrescenze tumorali, cicatrici o placche di colesterolo sulle pareti dei vasi sanguigni;
  • emorragica - si verifica nel caso di rottura di un vaso sanguigno cerebrale e uscita nel tessuto cerebrale, in cui il corpo impregnazione e compressione. Causare emorragia cerebrale o aneurisma può diventare una violazione dell'integrità della parete vascolare dovuta ad aterosclerosi, così come la pressione costante sulla parete del vaso in ipertensione.

Oltre alle cause principali, vi sono fattori di rischio uguali per entrambe le forme di ictus cerebrale. Questi includono quelli che non possono essere colpiti (ereditarietà, età avanzata, malformazioni congenite del sistema cardiovascolare) e fattori legati allo stile di vita di una persona. Uno dei fattori di rischio determinanti è la dieta.

La Tabella n. 10 è progettata per pazienti affetti da malattie cardiovascolari, comprende prodotti che migliorano la circolazione sanguigna e rafforzano il cuore e i vasi sanguigni. Questa dieta è adatta per uomini e donne.

La dieta è sbagliata e corretta

Uno stile di vita sedentario e una dieta eccessiva e irrazionale portano all'obesità e all'aumento dei livelli di colesterolo nel sangue. Il primo fattore aumenta il carico sui vasi e porta allo sviluppo dell'ipertensione resistente, cioè permanentemente alta pressione nei vasi, il secondo -.. Contribuisce alla deposizione di colesterolo nella parete del vaso in forma di placche e aterosclerosi. deve essere scritto in modo che il menu di dieta a ictus cerebrale, in modo da ridurre l'influenza dei fattori nocivi sul corpo, aiutare a ripristinare le funzioni perse e prevenire lo sviluppo di effetti negativi e le recidive di ictus.

Cosa puoi mangiare quando hai un ictus, ma cosa non può? Quanto vale nutrire il paziente in diversi periodi di riabilitazione e in che modo la dieta differirà dall'ictus ischemico e dall'emorragia?

Quale dieta è adatta per un paziente dopo un ictus?

Le regole di base di una dieta dopo un ictus cerebrale:

  1. Ridurre al minimo l'assunzione di sale. Se possibile, vale la pena rinunciare completamente al sale, ma è consentito consumare fino a 5 grammi al giorno. Sovrabbondanza di sale porta ad un aumento della pressione, che è estremamente pericoloso dopo un ictus. A questo proposito, tutti gli alimenti salati e marinati sono vietati.
  2. Limitare l'uso di grassi animali. Ciò contribuirà ad abbassare i livelli di colesterolo nel sangue, liberare i vasi dalle placche aterosclerotiche e ripristinare il flusso fisiologico di sangue nelle arterie.
  3. Durante la cottura, utilizzare olio vegetale: colza, soia, oliva o girasole.
  4. Eliminare o almeno limitare fino a 50 grammi al giorno di assunzione di zucchero.
  5. Includere nel menu del giorno una grande quantità di fibra, che ha un effetto benefico sulla digestione e contribuisce ad abbassare i livelli di zucchero nel sangue. La fibra si trova in grandi quantità in cereali, crusca, verdure e frutta secca.
  6. Mangiare almeno due volte a settimana pesce. Contengono molti acidi grassi polinsaturi, in particolare omega-3. Queste sostanze migliorano il lavoro del cervello, aiutano a rafforzare le pareti dei vasi sanguigni e abbassano il livello di colesterolo nel sangue.
  7. Arricchisci la dieta con vitamine e minerali. Il più importante per i pazienti post-ictus: vitamina B6 (trovata in carote, semi di girasole, spinaci, noci, piselli, salmone e aringhe); Acido folico (in asparagi e broccoli); Potassio (in legumi, frutta, verdura, cereali integrali, banane, pesce).

L'alcol ha un effetto dannoso sul sistema cardiovascolare, quindi l'alcol (birra, vodka, cognac e altri) è severamente proibito.

Prendere il cibo dovrebbe essere almeno 4 volte al giorno, e preferibilmente 5-6, in piccole porzioni. Il volume totale di prodotti al giorno non deve superare i 2 kg. Il consumo di acqua e altri fluidi è discusso con il medico curante. Nella maggior parte dei casi è permesso bere non più di 1 litro di liquido al giorno.

Elenco dei prodotti consentiti

Dopo un ictus, molti piatti e cibi sono proibiti. Tuttavia, l'elenco di prodotti che possono essere consumati e persino consigliati è abbastanza grande da fornire un menù vario per ogni giorno.

Carne e pesce magri sono ammessi in forma cotta o bollita:

Puoi mangiare bianco d'uovo sodo.

Dalle semole sono raccomandate:

Oltre al pane nero e integrale, sono ammessi cracker, un biscotto non facile da mangiare.

patate consigliati purè, contorni, sformati, verdure: zucca, zucchine, melanzane, pomodori, carote, cetrioli, patate bollite o al forno, cavolo, colore e altri tipi di cavolo.

È utile aggiungere cipolle, aglio, prezzemolo, rafano, aneto, finocchio.

Dessert, che possono essere inclusi nella dieta dopo un ictus - frutta, frutta secca, marmellate o marmellate, marmellata, marshmallows. Sono anche ammesse gelatine, budini, marmellate, dolci con sostituti dello zucchero, che di solito vengono utilizzati per il diabete.

Dalle bevande consentite composte, bevande alla frutta non zuccherati, Kvas, gelatina, succhi di frutta e verdura fresca, tisane, tè debole e tè al latte. A volte è permesso bere il cacao.

Se possibile, vale la pena rinunciare completamente al sale, ma è consentito consumare fino a 5 grammi al giorno. Sovrabbondanza di sale porta ad un aumento della pressione, che è estremamente pericoloso dopo un ictus.

I seguenti prodotti i dottori consigliano di usare qualche volta, cioè 1-2 volte alla settimana:

  • zuppe di latte;
  • porridge dolce;
  • pastiglia, marmellata, miele;
  • manzo, agnello;
  • Aringhe, salmone, tonno, sgombro;
  • formaggio fuso;
  • uova intere;
  • burro;
  • la pasta;
  • patate stufate

I primi piatti possono essere cucinati su una carne debole, su un brodo di pesce e anche su un vegetale.

L'ultimo pasto dovrebbe essere moderato e non più tardi di tre ore prima di dormire la notte.

Proibito dopo un colpo di prodotti

Elenco di cibi e piatti che sono vietati dopo un ictus:

  • carne fritta e affumicata;
  • carne di maiale;
  • la pelle di un uccello;
  • tutti i tipi di salsicce (soprattutto grassi);
  • pesce fritto affumicato;
  • ricchi brodi;
  • panna, latte condensato;
  • maionese;
  • biscotti, focacce;
  • porridge di semola;
  • patate fritte, patatine fritte;
  • fagioli (piselli, fagioli, ecc.);
  • ravanello;
  • rape;
  • rape;
  • spinaci;
  • acetosa;
  • uve;
  • tutti i tipi di funghi;
  • gelato alla crema;
  • creme alla crema;
  • cioccolato, dolci, caramello;
  • fast food.

Non sono ammessi caffè e tè forti, bevande gassate, nettari di produzione industriale, bevande alla frutta. L'alcol ha un effetto dannoso sul sistema cardiovascolare, quindi l'alcol (birra, vodka, cognac e altri) è severamente proibito. Nel tardo periodo post-ictus, con il permesso del medico, è permesso bere di tanto in tanto un bicchiere di vino rosso naturale secco.

Dieta dopo un ictus a casa

Come creare un menu per un paziente che ha subito un ictus? La durata del trattamento in ospedale può essere diversa, ma più spesso i pazienti ritornano a casa entro sei giorni dall'esordio della malattia.

È necessario limitare il consumo di grassi animali. Ciò contribuirà ad abbassare i livelli di colesterolo nel sangue, liberare i vasi dalle placche aterosclerotiche e ripristinare il flusso fisiologico di sangue nelle arterie.

Per fornire loro una dieta completa ed equilibrata a casa e tenere conto della compatibilità dei prodotti, è possibile utilizzare diete pronte. Una di queste è la tabella 10. Questa dieta è progettata per pazienti affetti da malattie cardiovascolari, include prodotti che migliorano la circolazione sanguigna e rafforzano il cuore e i vasi sanguigni. Il tavolo 10 è adatto per uomini e donne.

Principi di una tavola dietetica №10:

  • pasti frazionari - 5-6 pasti al giorno in piccole porzioni;
  • il consumo di carboidrati non supera i 400 g al giorno, le proteine ​​- circa 90 grammi al giorno, i grassi - circa 70 grammi al giorno;
  • liquido - fino a 1,2 litri al giorno.

Menu di esempio per la settimana

Lunedi

Prima colazione: farina d'avena in acqua, yogurt o uova sode bollite.

Seconda colazione: macedonia di frutta.

Pranzo: zuppa di verdure con orzo perlato, cotoletta di pollo al vapore con purea di verdure, composta di frutta secca.

Merenda pomeridiana: decotto di rosa selvatica, banana.

Cena: pesce bollito, verdure per una coppia, per dessert - budino di ricotta con frutti di bosco, tisana senza zucchero.

Cena tarda: un bicchiere di yogurt.

martedì

Prima colazione: porridge di riso sul latte, tè senza zucchero.

Seconda colazione: purea di frutta.

Pranzo: zuppa di verdure con erbe fresche, una piccola porzione di manzo bollito con un contorno di cavolfiore, gelatina.

Spuntino: composta di frutta secca

Cena: casseruola con pezzi di frutta o bacche, pesce bollito a basso contenuto di grassi, insalata di verdure fresche.

Cena tarda: kefir.

mercoledì

Prima colazione: farina d'avena nel latte, composta.

La seconda colazione: budino di carote.

Pranzo: zuppa di verdure con riso, cotoletta di pollo con contorno di verdura, succo di frutta.

Merenda pomeridiana: brodo di rosa selvatica.

Cena: ricotta a basso contenuto di grassi con verdure, pesce bollito.

Cena tarda: kefir.

Dovresti includere nel menu giornaliero una grande quantità di fibra, che ha un effetto benefico sulla digestione e aiuta a ridurre la glicemia.

giovedi

Prima colazione: farina d'avena in acqua, tè senza zucchero.

La seconda colazione: frutta cotta.

Pranzo: zuppa di verdure, un pezzetto di manzo con cavolfiore e fagiolini, gelatina di frutta.

Spuntino: composta di frutta secca con cannella.

Cena: budino di ricotta, pesce al forno con contorno di verdura, tisana senza zucchero.

Cena tarda: kefir.

venerdì

La prima colazione: una frittata da un uovo con pomodori, polenta di grano saraceno con un pezzetto di burro, composta.

Seconda colazione: macedonia di frutta.

Pranzo: brodo vegetale, cotoletta di pollo al vapore, contorno di verdure bollite, composta.

Merenda pomeridiana: decotto di rosa selvatica, banana.

Cena: polpette di pesce e purea di cavolfiore, per dessert - ricotta o yogurt con frutti di bosco.

Cena tardiva: kefir o latte.

sabato

Prima colazione: porridge di riso sul latte, tè al limone.

Seconda colazione: macedonia di frutta.

Pranzo: zuppa di verdure con orzo perlato, cotoletta di pollo al vapore con purea di verdure, composta di frutta secca.

Merenda pomeridiana: gelatina di frutta.

Cena: pesce in umido, zucchine al forno in forno, dessert - casseruola di ricotta, tisana senza zucchero.

Cena tarda: kefir.

domenica

Prima colazione: ricotta con uvetta, tè leggero senza zucchero.

Seconda colazione: budino di riso.

Pranzo: zuppa di verdure con erbe fresche, petto di pollo senza buccia con purè di patate da verdure, un bicchiere di gelatina.

Merenda pomeridiana: brodo di rosa selvatica.

Cena: pesce bollito, guarnito con verdure in umido.

Cena tarda: un bicchiere di ryazhenka.

video

Offriamo di guardare un video sull'argomento dell'articolo.

Dieta con ictus ischemico

Dieta dopo diversi tipi di ictus

La parola "dieta" per molte persone suona come un verdetto. La dieta significa dimenticare deliziosi piatti ipercalorici, anche se non molto salutari. È davvero così? Le donne credono che seguire una dieta significa dimenticare torte, dolci e cioccolata, e per gli uomini è una vita senza carne e prelibatezze. Tutti questi giudizi sono errati. È delizioso e utile. In greco, la parola "dieta" significa un modo di vivere, un modo di mangiare e la nutrizione è vita.

Nella maggior parte dei casi, le persone iniziano ad aderire a una dieta quando decidono di perdere peso, perdono chili in eccesso prima di qualsiasi evento significativo o dopo un qualche tipo di malattia o intervento chirurgico trasferito. Dopo una grave malattia, prima di una persona è la scelta: seguire una dieta sana o vivere un numero minore di anni. L'ictus è la ragione per cui è necessario aderire alla corretta alimentazione. Dieta dopo un ictus - che cos'è? È possibile vivere una vita piena dopo aver sofferto di una malattia e condurre uno stile di vita attivo? Nella vita tutto è possibile, vuoi solo.

Cos'è un ictus? Corsa significa una violenta violazione acuta del rifornimento di sangue a qualsiasi parte del cervello. Il cervello inizia a lavorare in modo diverso, il che comporta una serie di disturbi ed effetti collaterali. Il processo di recupero dopo la malattia è molto lungo e difficile, richiede molte restrizioni e un cambiamento nel modo di vita del paziente.

Esistono diversi tipi di ictus:

  1. Ictus ischemico. Questa è una condizione in cui una o più navi che forniscono il cervello sono intasate.
  2. Ictus emorragico. Questa condizione, quando la nave viene strappata, si verifica un'emorragia e si forma un ematoma. Questo tipo di ictus è molto più pericoloso dell'ischemia.

Dieta con ictus ischemico

Se segui rigorosamente le istruzioni del medico e rispetta alcune regole della dieta, puoi evitare il ritorno di un ictus o prevenire un attacco. L'alcol è uno stimolante di un attacco di ictus nel 60-70% dei casi.

Dopo il sequestro dell'ictus ischemico, è necessario utilizzare il pane di segale nel menu, nei negozi i fornitori di pane offrono pane senza sale senza l'uso di lievito. Questo è ciò che dovrebbe essere mangiato. Se non c'è un tale pane sugli scaffali, il consumo di grano dovrebbe essere limitato a 1 pezzo per 1 pasto. La panna acida e altri prodotti caseari sono molto utili per il corpo, ma il contenuto di grassi della panna acida non deve superare il 15% e il latte - 1,5%. Anche la ricotta e il formaggio dovrebbero essere privi di grassi. Le uova dovrebbero essere limitate a 2-3 pezzi a settimana, da loro è possibile cucinare omelette o bollire morbidi. Non è raccomandato l'uso di uova sode bollite. Un ampio numero di zuppe di cereali e verdure dovrebbe essere presente nel menu dopo un ictus. Il porridge deve essere cotto con acqua o latte scremato. Si consiglia 3-4 volte a settimana di mangiare il porridge di grano saraceno con kefir. Dopo un ictus, devi limitare lo zucchero e i dolci, ma puoi mangiare miele e marmellata. Carne e pesce possono essere esenti da grassi.

L'ictus ischemico mette in pericolo i seguenti piatti: carne grassa, pesce e funghi, affumicato, grasso e fritto, gelato e cioccolato.

L'alcol è anche vietato, anche se alcune persone credono che l'alcol in piccole dosi con ictus sia utile. Questo giudizio è errato.

Menu di esempio dopo un ictus ischemico

Colazione: un uovo, bollito, un bicchiere di tè verde senza zucchero, una fetta di pane di segale con formaggio, un'insalata di verdure condita con panna acida a basso contenuto di grassi.

Pranzo: zuppa di verdure, è possibile con cavolo o borsch, ma la barbabietola non è fritta e il brodo è cotto con petto di pollo. Porridge di grano saraceno bollito senza sale e un bicchiere di kefir. Un pezzo di pane Toast con miele o marmellata. Tutto il cibo dovrebbe essere cucinato senza sale, è possibile aggiungere leggermente cibo durante l'uso.

Cena: panna scremata e prodotti caseari, petto di pollo bollito, 2 frutta e verdura. Un bicchiere di mors o tè verde. Puoi bere il tè nero, ma non dovrebbe essere forte.

Se una persona prima di un attacco di insulto era un alcolizzato, ma vuole smettere e migliorare la sua salute, allora ha una possibilità. Immediatamente è impossibile rifiutare l'alcool, il corpo non accetterà bruscamente un nuovo modo di vivere, perciò dovrebbe essere preparato. Per prima cosa devi ridurre la quantità di alcol che bevi. In un giorno si può bere un bicchiere di vino secco 200-300 ml, dopo 2 settimane la dose deve essere ridotta della metà, dopo un mese smettere completamente di bere, perché l'alcol uccide e un corpo sano, e con ictus può essere la causa della morte.

Se il paziente è un appassionato fumatore, sarà difficile rinunciare alle sigarette. Ma è meglio sostituire le sigarette con un adesivo o pillole speciali.

Dieta dopo un ictus di tipo emorragico

I pazienti dopo un ciclo di trattamento con farmaci dovrebbero mangiare un gran numero di frutta e verdura, tra cui il magnesio. Se il paziente soffre di ipertensione, l'uso del sale deve essere escluso del tutto. Il controllo della pressione deve essere effettuato almeno 3 volte al giorno. La nutrizione dopo un ictus dovrebbe essere equilibrata.

La ricetta approssimativa per la salute è piuttosto semplice: niente alcool, tabacco e cibi grassi. Il peso dovrebbe essere normale Se il paziente soffre di un eccesso di peso corporeo, devi prima riportare il peso alla normalità, escludere tutto salato, affumicato, grasso e fritto. Mangia più frutta e verdura, pollo e pesce, al vapore.

Per pulire le navi, è bene mangiare pesce di mare e kale di mare almeno una volta alla settimana. Il cavolo di mare è ricco di iodio, purifica perfettamente i vasi sanguigni e riduce il rischio di un attacco di ictus emorragico.

Al cibo molti pazienti aggiungono alcuni preparati di medicina tradizionale. Le loro ricette sono estremamente semplici. Hai bisogno di comprare aceto di sidro di mele, ma naturale, in una bottiglia di vetro. Un bicchiere di acqua tiepida diluito con un cucchiaio di miele e aggiungere un cucchiaio di aceto di sidro di mele, una tazza di soluzione avete bisogno di bere al mattino a stomaco vuoto.

La dieta per gli ictus è una salvezza per molte persone, attenersi ad essa non è difficile, le ricette sono semplici. I prodotti dovrebbero essere freschi e poveri di grassi: questa è la regola principale.

Dieta dopo ictus ischemico

La dieta dopo un ictus ischemico si basa sull'uso di prodotti utili. Aiuta a pulire il corpo dal colesterolo in eccesso e migliorare il flusso sanguigno. Il corretto piano nutrizionale stabilizza le condizioni del paziente e accelera il recupero.

Cos'è un ictus?

L'ictus si sviluppa sullo sfondo di una violazione dell'erogazione di sangue al cervello. A causa della pronunciata carenza di ossigeno e di elementi nutritivi, il tessuto cerebrale si ammorbidisce. Le aree interessate non possono più controllare le loro parti del corpo subordinate - perdono la loro efficienza. L'ictus ischemico porta spesso alla morte.

Nutrizione dopo ictus ischemico

La nutrizione dopo un ictus ischemico fornisce una dieta frazionata, il contenuto calorico ottimale di una porzione giornaliera di cibo è di 2500 kcal. Le porzioni dovrebbero essere piccole. Il trattamento termico dei prodotti può essere variato - solo la frittura non è il benvenuto.

Poiché la fibra è purificata in molti modi dalle fibre, nella dieta dei pazienti dovrebbero esserci alimenti vegetali: verdura, frutta. cereali, erbe

Il menu dovrebbe essere vario e completo. Si basa su cibi proteici magri, grassi vegetali (la norma dei grassi animali è limitata), carboidrati complessi (anche il numero di zuccheri semplici deve essere controllato - è consentito consumare fino a 50 grammi di zucchero al giorno).

• Alimenti ricchi di additivi

• Legumi (fagioli, piselli, ecc.)

• Ravanello, rape, rutabaga

• Tè e caffè molto fermentati

• funghi e brodo di funghi

È necessario limitare il consumo di prodotti a base di farina - in via prioritaria per i tipi di pane (il pane molto fresco non dovrebbe essere mangiato). Immediatamente dopo l'ictus ischemico, il sale deve essere completamente eliminato.

Quando le condizioni del paziente sono stabilizzate, possono essere aggiunte ai pasti pronti (non più di 5 g al giorno). Il fatto è che l'eccessiva assunzione di sale provoca un aumento della pressione sanguigna - il sale attrae il fluido dai tessuti circostanti nei vasi sanguigni. Questo, a sua volta, peggiora ancora di più il paziente.

Dopo un ictus ischemico si consiglia di mangiare:

Nozioni di base sulla nutrizione dopo un ictus

Dieta e nutrizione dopo un ictus dovrebbero essere bilanciati, i loro componenti principali dovrebbero essere frutta, verdura, cereali e carne magra. Mangiare questi alimenti aiuterà il corpo a essere saturo di sufficienti minerali, vitamine e antiossidanti, oltre a mantenere la salute dei vasi sanguigni.

Le antocianidine, che fanno parte di verdure e frutta viola e blu (melanzane, uva scura), possono ridurre il rischio di infarto e ictus.

Gli antiossidanti, contenuti anche in questi prodotti, prevengono o neutralizzano i danni causati dai radicali liberi.

  • Tutte le informazioni sul sito sono a scopo informativo e NON sono una guida all'azione!
  • Puoi mettere la DIAGNOSI PRECISA solo il DOTTORE!
  • Vi chiediamo gentilmente di NON prendere l'auto-medicazione, ma fissare un appuntamento con uno specialista!
  • Salute a te e ai tuoi cari!

Piramide di corretta alimentazione

Secondo le statistiche, le persone che mangiano spesso frutta e verdura soffrono meno di ictus. Osservando una dieta antiossidante, è possibile prevenire l'ictus ischemico ed emorragico e ridurre il rischio di emorragia al cervello.

La dieta per le persone che hanno subito un ictus, è finalizzata alla loro pronta guarigione. È sviluppato tenendo conto di tutte le norme mediche. Ciò è confermato da numerose risposte positive da parte dei medici.

Il cibo è saturo di tutte le sostanze e gli elementi necessari per mantenere la salute, e una quantità sufficiente di fibre nel menu aiuta anche a perdere peso alle persone che soffrono di obesità.

Cosa puoi mangiare?

Ridurre il rischio di recidiva e accelerare il recupero del corpo può solo aderire costantemente ad una certa dieta.

L'assunzione di cibo dovrebbe essere completa in termini di contenimento di tutte le sostanze e microelementi necessari per il corpo. A casa, puoi cucinare facilmente molti piatti sani.

Alimenti proibiti dopo un ictus

Nel trattamento dell'ictus dovrebbe astenersi dall'utilizzare i seguenti prodotti:

  • dolci;
  • prodotti da forno;
  • burro;
  • pasti salati;
  • prodotti con un alto contenuto di grassi;
  • cibo fritto;
  • maionese;
  • alcol;
  • caffè forte

Tutti questi prodotti influenzano il corpo in modi diversi, ma sono uniti dalla capacità di infliggere un grave colpo a un sistema cardiovascolare che non si è calmato dopo un ictus.

Il principio di creare il menu

Aumento della pressione

Rigorosamente vietato l'uso di tè forte, caffè, cacao e qualsiasi alcool. Sotto il divieto, ci sono forti pesci e brodi di carne, che eccitano il sistema nervoso.

Contenente molto sale

Limitare l'uso del sale svolge un ruolo importante non solo nel periodo di recupero, ma anche nella prevenzione dell'ictus.

A una pressione di 200 mm. Hg. Art. e sopra il sale dovrebbe essere completamente escluso dalla dieta. In altri casi, la sua quantità non deve superare i 5 g al giorno.

Nitrato di sodio e grassi "cattivi"

Nitrati e nitriti si trovano in molti prodotti (brodi secchi, acqua gassata, ecc.). Danneggiano prima di tutto le piccole navi, che è pericoloso al momento del recupero da un ictus.

I grassi "cattivi" o transgenici si trovano in tutti i prodotti dolciari. Grassi artificialmente creati, in grandi quantità sono presenti nella maionese, da cui anche le persone sane dovrebbero rinunciare.

Sotto il divieto caduta e carne grassa, tuorlo d'uovo, formaggio a pasta dura.

vitamine

Nella dieta post-diete dovrebbero essere presenti vitamine.

  • carote;
  • semi di girasole;
  • spinaci;
  • noci;
  • piselli;
  • salmone e aringa.
  • fagioli;
  • frutta;
  • ortaggi;
  • prodotti integrali;
  • pesce.

Come creare un menu

Il menu del paziente che ha subito un ictus ischemico dovrebbe essere di alta qualità. Non dovrebbe contenere grassi animali. Ma gli oli vegetali sono ammessi. Un componente importante del menu sono frutta e verdura, semi e noci.
Assicurati di utilizzare tutti i prodotti elencati nella tabella.

Contenuto calorico della dieta

Nella dieta delle persone che hanno sofferto di ictus, non dovrebbero essere presenti cibi grassi e carboidrati digeribili raffinati.

La pressione arteriosa in ictus può essere bassa o alta. Scopri le norme in questa pubblicazione.

Escludendoli dal cibo, è possibile ottenere una riduzione del valore energetico della dieta, che dovrebbe ammontare a 2,5 mila kcal in questo momento.

Se la funzione di masticazione è persa

In alcuni casi, dopo un ictus, il paziente diventa difficile da masticare e deglutire il cibo. In questo caso hanno bisogno di cucinare solo i piatti che hanno lavato.

Non è necessario escludere dal menu di cibi sani, dal momento che tutti loro può essere macinato in un frullatore (sugo di carne, verdure e frutta, cereali, e così via. D.).

Migliora il gusto del cibo può essere l'aggiunta di salse e verdure non salati.

Dopo consultazione con il medico nei piatti è possibile aggiungere il ginseng, dilatare i vasi sanguigni, riducendo la memoria, stimola la crescita dei neuroni nel cervello e migliora la circolazione sanguigna.

Tutta la nutrizione del paziente sdraiato deve essere calda, in modo da non aggravare la situazione.

Dieta come prevenzione di ictus ricorrente

Per evitare la possibilità di un secondo ictus, è necessario attenersi rigorosamente a una determinata dieta. La cosa più importante è eliminare completamente alcol e cibi fritti.

I prodotti contenenti potassio sono utili nel periodo post-insulto solo in quantità limitata. Quindi non lasciarti trasportare dalle carote e dalle banane.

Questi prodotti possono essere consumati non più di quattro volte a settimana.

La carne rossa (maiale e agnello) non deve entrare nella dieta quotidiana di persone non solo malate, ma anche sane. Gli strati di grasso in essi aumentano il rischio di un esito sfavorevole dell'ictus emorragico del 50%.

È inoltre necessario limitare i seguenti prodotti:

  • farina;
  • dolci;
  • caffè;
  • tuorlo d'uovo;
  • grassi di origine animale e natura idrogenata.

Per quanto riguarda la domanda - se è possibile bere bevande alcoliche, allora è accettabile prenderlo solo come parte delle infusioni.

Cosa dovrebbe essere incluso nella dieta

Eliminando tutti i prodotti dannosi, è necessario prestare attenzione a prodotti come:

  • i pomodori sono una fonte di antiossidanti;
  • fagioli;
  • Salmone: arricchisce il corpo con acidi Omega-3 e combatte con i coaguli di sangue.

I medici raccomandano l'uso di liquidi in grandi quantità. Può essere succhi, composte, bevande alla frutta, tisane, zuppe e acqua naturale.

Menu di esempio

Le ricette per preparare una dieta quotidiana utile sono familiari a tutti e includono tutte le sostanze necessarie per il corpo.

Nutrizione dopo un ictus ischemico

L'ictus ischemico è una grave condizione patologica caratterizzata dalla morte di un sito di tessuto cerebrale contro uno sfondo di un disturbo circolatorio acuto e pronunciato in essi. La nutrizione dopo un ictus include raccomandazioni dietetiche che sono necessarie per ripristinare meglio le funzioni delle strutture del sistema nervoso centrale dopo la malattia.

Cos'è un ictus ischemico?

Il termine ictus ischemico determina una grave condizione patologica, che si riferisce a un incidente vascolare. L'essenza della malattia consiste in una compromissione acuta e pronunciata dell'offerta di una porzione del tessuto cerebrale, che di solito si verifica contro la coagulazione dell'arteria da parte di un trombo. Dal momento che le cellule del sistema nervoso sono molto sensibili alla carenza di ossigeno e di energia, quando si verificano disordini alimentari, muoiono.

La distruzione acuta dell'offerta di tessuto cerebrale è un processo patologico politeroterapico. Ciò significa che il suo sviluppo è il risultato di un numero significativo di fattori causali:

  • Aterosclerosi delle arterie - il rinvio di colesterolo nelle pareti delle arterie alla formazione di placche aterosclerotiche, restringendo il lume.
  • L'ipertensione è un prolungato aumento del livello di pressione arteriosa sistemica. Un grave pericolo per quanto riguarda l'ictus ischemico o emorragico è la crisi ipertensiva, in cui la pressione sanguigna sale bruscamente a cifre molto elevate.
  • Diabete mellito - un disturbo metabolico con un aumento della concentrazione di glucosio nel sangue, che viola lo stato funzionale dei vasi.
  • Violazione della coagulabilità del sangue con un aumentato rischio di formazione di trombi intravascolari (trombosi).
  • Patologia infiammatoria delle vene con trombosi intravascolare. Di solito, le vene degli arti inferiori sono interessate. Dopo la formazione del trombo si rompe, circola nel sangue (tromboembolismo) e intasa i vasi arteriosi.
  • Obesità - l'aumento del peso corporeo di una persona aumenta significativamente il rischio di sviluppare una catastrofe cardiovascolare sotto forma di infarto del miocardio o ictus cerebrale.
  • Abitudini nocive: la nicotina e l'alcol sono tossine vascolari e portano all'interruzione delle arterie.

Fattori causali che aumentano il rischio di ictus emorragico sono necessariamente presi in considerazione per la prevenzione della malattia.

Principi di terapia

Gli incidenti mortali dovuti a una violenta violazione dell'erogazione di sangue dei neurociti (cellule del sistema nervoso) non vengono ripristinati. Nei primi giorni dopo l'ictus cerebrale ischemico, il medico prescrive un trattamento complesso prescritto da un neurologo, che comprende diverse direzioni di misure terapeutiche:

  • Migliora il metabolismo energetico dei neurociti, che non sono ancora morti.
  • Massimo ripristino del rifornimento di sangue ai tessuti.
  • Influenza sul fattore causale, che ha portato a una violazione della circolazione del sangue nel cervello.
  • Misure di riabilitazione volte al massimo restauro possibile del corpo. In questo caso, la funzione dei neurociti deceduti viene effettuata da aree del cervello vicine.
  • Prevenzione dell'ictus ischemico secondario.

misure di riabilitazione e di prevenzione, oltre alla somministrazione di farmaci appropriati necessariamente comprendono raccomandazioni dietetiche dopo aver subito un ictus ischemico, i principi generali di nutrizione, così come alimenti permessi e proibiti.

Importante! Oggi l'incidenza di ictus rimane alta. Uno dei fattori che aumentano il rischio di una catastrofe cardiovascolare è la malnutrizione.

Principi generali di corretta alimentazione

Un esercizio molto importante dopo un ictus è l'attuazione obbligatoria delle raccomandazioni dietetiche. L'alimentazione razionale e corretta consente di accelerare il processo di recupero funzionale del cervello, oltre a prevenire una ripetuta violazione della circolazione sanguigna nei tessuti dell'organo. Include diversi principi generali di base:

  • Limitazione del consumo di grassi animali, nonché di carne grassa (maiale), in quanto contribuiscono all'ulteriore deposizione di colesterolo nelle pareti delle navi arteriose.
  • Ridurre la quantità di sale nella dieta - il sale è uno dei fattori che portano ad un aumento del livello di pressione arteriosa sistemica.
  • dieta arricchimento vitamine naturali e fibre vegetali - cellulosa nel colon parzialmente digerito sistemi batteri fermentativi microflora normali per formare una vitamina solubile in acqua B. Il loro ingresso nel corpo è necessario normalizzare lo stato funzionale dei neurocytes.
  • Limitare l'assunzione di carboidrati facilmente digeribili nel corpo, poiché provocano un aumento dei livelli di glucosio e un peggioramento dello stato funzionale delle arterie. Con il diabete concomitante, il monitoraggio periodico della glicemia è obbligatorio e viene prescritto un trattamento appropriato.
  • Una corretta preparazione dei piatti - non è consigliabile mangiare cibi fritti, tutti i piatti sono preferibilmente cotti o al vapore, è permesso prendere gli stufati periodicamente.
  • Organizzazione dell'assunzione di cibo: si raccomanda di aumentare il numero di pasti fino a 5 volte al giorno, ma è importante ridurre il volume del cibo assunto in una volta (pasti frequenti e divisi in piccole porzioni).
  • L'ultimo pasto (cena) dovrebbe essere almeno 3 ore prima del sonno proposto.
  • È importante monitorare il volume del liquido assunto durante il giorno, che entra nel corpo con acqua, bevande e alcuni piatti. Il volume raccomandato non deve superare 1,5 litri. Se il volume del liquido supera i valori raccomandati, aumenta il rischio di sviluppare ipertensione arteriosa (aumento della pressione arteriosa sistemica).

Tutte le raccomandazioni dietetiche sono rilevanti indipendentemente dal volume di tessuti coinvolti nel processo patologico, nonché dalla natura dei loro disturbi alimentari. Essi sono ugualmente importanti per microstroke, volume delle lesioni cerebrali, e non perdono la loro rilevanza nelle lesioni emorragiche (danni ai tessuti e le strutture del sistema nervoso centrale, innescato da emorragia).

Quali alimenti posso mangiare?

L'elenco degli alimenti che sono raccomandati per una corretta alimentazione dopo un precedente ictus ischemico comprende:

  • Pesci magri - passera, merluzzo, tonno, pesce d'acqua dolce (i prodotti ittici non possono essere assunti sotto forma di cibo in scatola).
  • Varietà di carne a basso contenuto di grassi: coniglio, pollo, manzo. I piatti di carne sono consigliati per cucinare per una coppia o cucinare.
  • Uova: puoi mangiare uova di pollo in una forma bollita, non più di 1 pezzo al giorno.
  • Prodotti a base di latte fermentato - formaggio magro, ricotta, yogurt, kefir. Consentito di prendere burro, ma non più di 20 grammi al giorno.
  • Verdure - ictus sono autorizzati a consumare tutte le verdure in acqua bollente o in umido. Si raccomanda di limitare l'uso delle patate, poiché è la fonte di una quantità significativa di carboidrati (l'amido di patata nel processo di digestione si trasforma in glucosio).
  • Frutta: si raccomanda di mangiare frutta che cresce sul sito della vita di una persona dopo un ictus. Questi includono mele, pere, albicocche, prugne. In assenza di allergie, gli agrumi sono ammessi. Molto utili sono i frutti secchi (uva passa, albicocche secche), poiché contengono una quantità significativa di ioni di potassio necessari per migliorare lo stato funzionale delle cellule nervose.
  • Cereali, che sono una fonte di fibra - riso, miglio, grano saraceno, grano o orzo.
  • Prodotti da forno - per una persona che ha subito un ictus, è utile mangiare il pane dalla farina integrale. Contiene una quantità significativa di cellulosa e vitamine del gruppo B.
  • Bevande - la ricezione di composte di frutta, frutta secca (uzvar), acqua minerale naturale, succhi appena spremuti, succo di frutta non zuccherato è permesso.

A causa di una gamma abbastanza ampia di prodotti consentiti, il menu dopo che la malattia è stata conservata contiene un gran numero di piatti diversi.

La dieta rimane rilevante per l'ictus emorragico.

Prodotti che non possono essere consumati

Dopo un ictus, è importante escludere l'assunzione di determinati prodotti che peggiorano significativamente il processo di ripristino dello stato funzionale dei neurociti e aumentano anche il rischio di un secondo ictus. Questi includono:

  • Grassi di carne e pesce - maiale, pesce fritto, cibo in scatola.
  • Salsiccia, carne affumicata, marinate.
  • Da verdure, patatine e patate fritte sono esclusi.
  • Latticini - crema grassa, latte condensato, panna acida e altre varietà ad alto contenuto di grassi, gelato alla panna, crema.
  • Non usare il porridge dai manga.
  • Frutta - i frutti non sono autorizzati a mangiare uva.
  • Prodotti da forno in forma di biscotti, torte, rotoli, muffin, biscotti (è consentito l'uso di biscotti).
  • Prodotti dolciari - dolci, cioccolato, torte.
  • Bevande - Sono esclusi il forte tè nero, le bevande dolci e l'acqua gassata. Non puoi bere caffè, che aumenta la pressione sanguigna e influisce negativamente sul lavoro del cuore. È vietato bere alcolici.

Importante! La restrizione di ricevimento dei prodotti proibiti sarà utile per profilassi di una patologia cardiovascolare indipendentemente da età e un sesso della persona.

Si raccomanda una dieta corretta da combinare con un'attività motoria sufficiente, che può includere camminare sull'aria fresca. La nutrizione per i pazienti del letto è prescritta dal medico curante, le raccomandazioni includono il monitoraggio obbligatorio del valore energetico del cibo. Dovrebbe essere cotto a vapore o saldato. Consentito un pasto diviso più di 5 volte al giorno.

La riabilitazione di un paziente dopo un ictus con raccomandazioni dietetiche è di solito effettuata a casa. L'efficacia delle misure dipende interamente dall'attuazione disciplinata delle raccomandazioni e degli appuntamenti medici.

Dieta dopo ictus ischemico

Ci sono solo alcune raccomandazioni su come evitare una ricorrenza della malattia - ictus cerebrale. Se li osservi alla pari con la prescrizione del medico, un secondo o ripetuto attacco può essere posticipato e dimenticato. In particolare, l'alcol provoca fino al 60% delle crisi ripetute. Proviamo a studiare questi suggerimenti per evitare un ictus secondario.

Principi di base della nutrizione

Le regole che qualsiasi medico, curante di un ictus o altre malattie del sistema cardiovascolare diranno:

  • Alcol, fumo e abuso di altre sostanze stupefacenti - il tuo principale nemico nella lotta contro le malattie del sistema SS. Se non riesci a smettere improvvisamente di bere alcolici, prendi la regola - un giorno non più di 1 tazza di vino secco (150-200 ml) o 0,5 birre. Anche in queste dosi è consigliabile bere alcolici non tutti i giorni, almeno 2-3 volte a settimana.
  • Riduzione dell'assunzione di sale e zucchero nella dieta.
  • Ridurre la quantità di colesterolo - il rifiuto della margarina, i grassi transgenici, altre fonti di esso, incl. riduzione di olio di girasole e uova.
  • Riduzione dei piatti di farina, che hanno più o meno lo stesso effetto dell'alcool per un ictus.
  • Uso ridotto dopo un colpo di prodotti affumicati, cibo in scatola e verdure sottaceto.

Cosa si raccomanda di includere nella nutrizione per la prevenzione dell'ictus e dopo la malattia?

Prima di tutto, sono verdure e frutta, in particolare insalate ricche di cellulosa, zuppe di purea cotte su un frullatore e al vapore. Anche frutta secca che previene un ictus - albicocche secche, prugne secche, datteri. Non dimenticare di prodotti lattiero-caseari - yogurt e ricotta, che possono essere combinati con successo con le stesse carote, banane e altri frutti contenenti potassio e verdura, ictus spinge in secondo piano.

La nutrizione dopo un ictus richiede il consumo di liquidi in un volume sufficiente: 1-1,5 litri al giorno. Dopo l'ictus, inizialmente non è necessario somministrare al paziente un sacco di liquido: dare 100-150 ml in piccole porzioni 5 volte al giorno.

Ricorda che per prevenire un ictus cerebrale può essere al 100%, solo consultando il medico e conducendo la storia della malattia. La dieta dopo un ictus ischemico deve essere equilibrata e contenente le seguenti sostanze:

  1. La carne come fonte di proteine ​​- una dieta a base di carne, consente di accelerare la raccolta di massa muscolare e ravvivare le cellule nervose. L'ictus viene trasferito con la dovuta lotta e il recupero del corpo, quando ha abbastanza "materiale da costruzione".
  2. I carboidrati sotto forma di verdure fresche e frutta, cereali, permettono di normalizzare il metabolismo energetico dopo un ictus ischemico.
  3. In particolare, l'ictus cura e previene l'assunzione di frutta e verdura viola e rossa: melograno, uva, melanzana, barbabietola, cavolo rosso, ecc. Questi prodotti contengono anti-cianidine.
  4. Per quanto riguarda gli antiossidanti, ictus cerebrale e spinge in secondo piano, e comprendono non solo acidi della frutta, ma anche per l'acido acetilsalicilico, il metodo più economico e più popolare di prevenzione di ictus. E anche altri farmaci a base di antiossidanti.

Suggerimenti per seguire un ictus dopo un ictus

Cosa devi escludere dalla dieta

La cosa più importante è escludere l'alcol dal tuo menu, come il tabacco, e seguire le istruzioni del medico. Per quanto riguarda l'auto-trattamento, l'alcol può agire solo come catalizzatore ausiliario nella produzione di medicinali e rimedi popolari.

Vediamo i fatti di persona: alcool in piccole quantità - una dose accettabile di 30-60 ml di bevande forti o un bicchiere di vino al giorno - al contrario, anche utile per la prevenzione di un secondo ictus. Agendo come un bloccante per formare coaguli nel sangue e dilatando le pareti dei vasi sanguigni, l'alcol abbassa così la pressione sanguigna. Ma il superamento della dose può causare convulsioni di vasi sanguigni in breve tempo!

Fai attenzione ai prodotti contenenti potassio! Quindi, per esempio, una dieta dopo un ictus cerebrale comporta l'assunzione di carote. In piccole quantità, sono utili vitamine e carotene, oltre al potassio. Tuttavia, se si utilizza questo ortaggio di radice almeno 5 volte a settimana, è possibile vedere che il prodotto riduce l'efficienza di 5 volte e aumenta il rischio di ictus nel 68% di coloro che non ce l'hanno e non dovrebbero farlo.

Puoi recuperare dopo un colpo a casa. Basta non dimenticare di bere una volta al giorno.

I medici raccomandano anche di evitare il consumo in grandi quantità:

  • Grassi saturi di natura transgenica, idrogenata e di origine animale. Come fonte di colesterolo LDL, agiscono come catalizzatore in un ictus ischemico ripetuto.
  • Latticini e uova per lo stesso motivo. Lo yogurt magro scremato e la ricotta sono accettabili.
  • Carne rossa
  • Oli vegetali di bassa qualità e in grandi quantità.
  • Farina e dolce

In generale, mangiare carne ogni giorno, contenente strati di grasso (agnello, maiale, grasso, ecc.) Aumenta il rischio di un esito sfavorevole nell'ictus ischemico due volte. Per il confronto, l'alcol in quantità superiore alla norma, porta il rischio di una tale malattia come un ictus cerebrale del 30-40%. Quindi la risposta alla domanda, che è più utile per il cervello - carne o alcool, è molto a due cifre.

Cosa includiamo nella dieta

In particolare, la dieta del paziente deve contenere vitamine e oligoelementi per ripristinare l'equilibrio delle sostanze. Il più grande beneficio per il cervello è la vitamina B6, che si trova in frutta e verdura, pane nero e grano intero. L'azione di B6 è la riduzione dell'omocisteina in quanto la causa principale della malattia è l'ictus ischemico.

B6 si trova in spinaci, pesce salato (aringa o salmone), carote, germe di grano e semi, broccoli e piselli.

Mentre l'alcool distrugge le pareti dei vasi, i cereali integrali, gli asparagi, i broccoli e altri alimenti sopra elencati, vengono rafforzati. Ciò non significa che puoi combinare l'alcol con loro e considerare che l'equilibrio è equilibrato! Cioè, il piatto preferito, la vodka con l'aringa con pane nero, non è né la prevenzione dell'ictus cerebrale ischemico, né il suo trattamento.

I medici consigliano di mangiare molto pesce di mare, se possibile, sostituendolo con carne nella dieta. Il pesce contiene acido alfa-linoleico utile e altri acidi grassi saturi come l'omega 3, che è molto efficace nell'ictus ischemico. La dieta dovrebbe contenere anche potassio, che abbassa la pressione sanguigna. Ma, come accennato in precedenza, in piccole quantità.

Con cosa devi stare molto attento?

Succede, quello dopo la malattia trasferita o trasportata o la malattia - un insulto di un cervello, al paziente ci sono problemi con una deglutizione. Rischio particolarmente elevato di paresi e deviazione nel lavoro del tratto digerente in coloro che usavano spesso l'alcol. In questo caso si consiglia di somministrare tali alimenti, che riducono al minimo gli sforzi di deglutizione - purea di patate, liquidi, ecc.

Il sodio è uno degli oligoelementi che stimola la pressione sanguigna. Dopo che il colpo del cervello è stato trasferito, si dovrebbe astenersi dall'uso eccessivo del cervello.

Ciò non significa che il sodio, così come alcool, devono essere esclusi completamente. Assicurarsi che la tariffa giornaliera di consumo non supera i 300 mg in termini puri. In particolare, riguarda il consumo di cibi salati.

In precedenza si diceva che il cibo non dovrebbe contenere grassi transgenici. Allo stesso tempo, il corpo ha bisogno di acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi. La dieta dovrebbe implicare il loro consumo al fine di prevenire un ripetuto ictus cerebrale. L'ictus ischemico può prevenire la colza e l'olio d'oliva, così come la soia.

Raccomandazioni mediche: la nutrizione dovrebbe essere equilibrata

Alcol e fumo sono esclusi al minimo. Se prima la persona non aveva l'abitudine di bere molto liquido, ora dovrebbe essere presa di regola. Al fine di prevenire la malattia dell'ictus cerebrale cerebrale e il mantenimento delle funzioni ematopoietiche al giorno, si dovrebbero bere 30 ml di acqua pura per ogni 1 kg di peso. La norma per una persona adulta, quindi, può essere 1,8-2,2 litri.

Chief Cardiac Surgeon: Pressure in nessun caso non dovrebbe essere lasciato senza attenzione! È stato lanciato il programma federale per il trattamento dell'ipertensione! Un nuovo farmaco per l'ipertensione è finanziato dal budget e dai fondi speciali. Quindi da un'alta pressione, gocciolare il RAME.

La regola più importante è mangiare piccole porzioni e non mangiare troppo. Si noti inoltre che altri farmaci prescritti per l'ictus cerebrale dovrebbero interagire con integratori alimentari e alimenti su cui viene costruita la dieta. Ad esempio, il warfarin richiede il consumo di vitamina K in quantità normali, come anticoagulante ausiliario. Ma un forte eccesso della norma della vitamina K può portare a un'emorragia sotto forma di un ictus cerebrale emorragico!

Un nuovo strumento per la riabilitazione e la prevenzione dell'ictus, che ha un'efficienza sorprendentemente elevata: la collezione Monastic. La collezione monastica aiuta davvero a combattere le conseguenze di un ictus. Tra le altre cose, il tè mantiene la pressione sanguigna nella norma.

risultati

L'ictus è una malattia il cui trattamento è direttamente associato ad una dieta appropriata. I suoi principi non sono troppo rigidi e complessi. Anche una persona sana sarà utile per aderire a loro, e quindi l'ictus ischemico viene relegato sullo sfondo.

Sei a rischio se:

  • sperimentando mal di testa improvvisi, "mosche tremolanti" o vertigini;
  • la pressione "salta";
  • ti senti debole e ti stanchi rapidamente;
  • infastidito per sciocchezze?

Tutto questo è un precursore di un colpo! E.Malysheva: "Col tempo i segni si sono accorti, così come la prevenzione nell'80% aiuta a prevenire un ictus ed evitare terribili conseguenze! Per proteggere te stesso e i tuoi cari è necessario prendere un penny conveniente. " LEGGI DI PIÙ. >>>

Ti Piace Di Erbe

Il Social Networking

Dermatologia