Le ghiandole salivari sono in grado di produrre circa un litro e mezzo di saliva al giorno. La secrezione non si verifica solo quando si mangia, le ghiandole sono anche attive negli intervalli tra di loro. In caso di infezione infettiva o virale, si manifesta l'infiammazione della ghiandola salivare sublinguale, che porta a edema doloroso, deterioramento delle condizioni generali e complicanze purulente. Quali sono le cause, i sintomi sono tipici per la malattia e gli attuali metodi di trattamento - questo è discusso nell'articolo.

contenuto

  • Funzione ghiandola salivare sublinguale
  • motivi
  • Formazione di pietra
  • Sintomi e segni
  • Infiammazione cronica
  • Infiammazione acuta
  • Come trattare una ghiandola sublinguale infiammata
  • Cosa fare a casa

Funzioni e caratteristiche della ghiandola ioidea

La ghiandola ioidale è la più piccola delle tre principali ghiandole salivari. In combinazione con due paia di grandi (parotide e sottomandibolari) e altre piccole ghiandole, aiuta a proteggere la mucosa orale dall'asciugatura e dalle infezioni batteriche. Inoltre, la ghiandola hyoid consente di ripristinare regolarmente la composizione minerale dei denti dopo aver consumato cibo acido.

La saliva svolge molte funzioni diverse: non solo inumidisce la bocca, ma anche il cibo durante la masticazione, preparandolo così per il processo di deglutizione e ulteriore digestione. Ha anche effetto antibatterico e cicatrizzante.

Cause di infiammazione delle ghiandole ioidali salivari

L'infiammazione delle ghiandole salivari sublinguali è solitamente causata da virus o batteri. I virus o la parotite di Coxsackie sono classici fattori di insorgenza della malattia. Dopo di ciò, si accumula un segreto nelle ghiandole, che è un mezzo nutritivo ideale per i microrganismi, che porta all'infiammazione.

Le cause dell'infiammazione sono diverse e dipendono dal tipo di esposizione ai microrganismi. Se i bambini sono solitamente soggetti a infiammazione epidemica causata dal virus della parotite, gli anziani spesso soffrono di ricorrenti infezioni batteriche.

Le cause tipiche della scialoadenite includono:

  • riduzione della produzione di saliva;
  • farmaci come antidepressivi, diuretici, antistaminici, beta-bloccanti, calcio antagonisti;
  • malattie autoimmuni: sindrome di Sjogren o sindrome di Heerfort;
  • radioterapia della regione della testa e del collo, radioiodio terapia per i disturbi della tiroide;
  • violazione di equilibrio di sale e acqua;
  • malattie croniche come il diabete mellito o l'AIDS.

L'eccessiva salivazione, nota come ipersalivazione, può essere patologica, il che porta a gravi sintomi fisici ed emotivi. Una maggiore secrezione di saliva può portare alla formazione di calcoli salivari, che devono essere rimossi se impediscono l'uscita della ghiandola interessata alla corrente di saliva.

In alcuni casi, il processo di suppurazione nel campo dell'infiammazione è inevitabile, il che porta alla diffusione di un processo doloroso nei tessuti circostanti. La presenza di un corpo estraneo nella ghiandola può essere il mezzo principale per la formazione di calcoli salivari (pietre).

La formazione di pietre come causa principale dell'infiammazione della ghiandola salivare sublinguale

Spesso l'infiammazione della ghiandola salivare è associata a calcoli salivari (sialdenite calculare). Le pietre delle ghiandole salivari consistono principalmente in fosfato di calcio e magnesio, che può raggiungere un diametro di cinque centimetri. Sorgono quando la composizione della saliva cambia durante o dopo l'infiammazione, o come risultato del ristagno periodico della saliva dovuto a condotti ristretti.

Le pietre possono manifestarsi senza aumentare la ghiandola salivare colpita, spesso anche senza segni di infiammazione. Se la pietra nel condotto è la causa principale dei sintomi, potrebbe esserci una breve sensazione di dolore della punta della lingua e delle guance. I pazienti spesso affermano che l'area in cui è presente dolore è visivamente aumentata e non scompare dopo un po '.

Se il gonfiore o il dolore nella ghiandola salivare non scompare entro pochi giorni, una persona dovrebbe sempre consultare un medico. Un dentista o un terapista sono quegli specialisti che devi affrontare per primi. Senza una terapia appropriata, l'infiammazione della ghiandola salivare può svilupparsi in un ascesso (fusione purulenta dei tessuti della ghiandola). Quindi c'è il pericolo di intossicazione dell'intero organismo attraverso il sangue.

Infiammazione della ghiandola salivare sublinguale: sintomi

La riduzione della secrezione salivare è uno dei segni di infiammazione delle ghiandole salivari. Con l'infiammazione della ghiandola salivare sublinguale, che nella maggior parte dei casi si verifica solo da un lato, il gonfiore della ghiandola appare più spesso, diventa difficile respirare, e c'è un dolore locale tagliente. Questi sintomi possono essere avvertiti anche prima della comparsa di segni visibili di infiammazione.

Quando la ghiandola si infiamma, la pelle e la mucosa diventano rosse, mentre l'area interessata aumenta la temperatura. Per una diagnosi rapida, viene condotto un colloquio completo con il paziente (viene raccolta l'anamnesi). Quindi il medico esegue l'esame obiettivo, compreso l'uso del metodo di palpazione, esaminando le aree problematiche. Vengono controllati anche i linfonodi nel collo.

I raggi X del cavo orale e della gola sono utilizzati per identificare la malattia. In alcuni casi, la crescita accelerata del nodo o dell'infiltrato è fissa, che spesso causa una diagnosi errata, ad esempio gli adenomi. Per evitare ciò, dovresti controllare l'area infetta con uno o più metodi di indagine aggiuntivi:

Se l'infiammazione della ghiandola salivare sublinguale si verifica a causa dei condotti ristretti, viene utilizzato un intervento minimamente invasivo - il bougiezing dei condotti della ghiandola salivare sublinguale.

Sintomi tipici di scialoadenite:

Durante la scansione della ghiandola, la saliva accumulata nei condotti è definita come la massa da spostare.

Quando masticano il cibo, stimolano la salivazione, motivo per cui i sintomi si intensificano. Poiché i dotti sono ostruiti, la saliva non può essere completamente espulsa e, quindi, comprime l'area di infiammazione, gonfiore e aumento del dolore. Si scopre un circolo vizioso.

Sintomi di sialoadenite cronica

La scialoadenite cronica aspecifica è spesso secondaria all'ostruzione dei dotti. Nei pazienti anziani, una diminuzione della secrezione di saliva e infezioni retrograde può portare ad un'espansione graduale e diffusa delle ghiandole salivari. Questo è spesso osservato dopo la radioterapia, intossicazione da alcol cronica.

Di seguito una foto dell'infiammazione della ghiandola salivare sublinguale

Nei casi cronici di infiammazione, le ghiandole diventano fibrose (il tessuto ghiandolare è sostituito dal tessuto connettivo) e denso.

Segni di sialoadenite acuta

La sialoadenite acuta inizia con il dolore acuto nella regione sublinguale, che si aggrava dopo i movimenti masticatori. Il deterioramento della condizione si sviluppa rapidamente ed è caratterizzato da:

  • bocca secca;
  • dolore acuto;
  • febbre.

All'atto di controllo, tutti gli attributi di un'infiammazione sono diagnosticati come gonfiore rapido di tessuti dolci nell'area stupita.

Quando si preme sotto l'angolo della mascella inferiore, c'è un dolore acuto, che è uno dei sintomi patognomonici (caratteristici) della malattia. Quando si esamina la mucosa, si manifesta la seconda caratteristica della sialoadenite acuta: tensione e ristagno (cianosi, arrossamento e gonfiore).

Infiammazione della ghiandola salivare sublinguale: trattamento

Un obiettivo importante della diagnosi è combattere i segni principali, e solo allora - con il secondario. Se l'infiammazione della ghiandola ioidea è associata a un'infezione batterica, si raccomanda di usare la terapia antibiotica. Antidolorifici e antinfiammatori vengono assunti se la malattia è causata da virus. Nella natura virale della malattia, sono prescritti un regime di trattamento antivirale e una dieta salivare.

Un'attenta igiene orale accelera la guarigione. A causa dei cosiddetti stimolanti della salivazione, si può ottenere una maggiore secrezione, che è un buon modo per purificare le ghiandole salivari. Inoltre, le pietre presenti sul sentiero possono essere lavate via. Classicamente si ritiene che l'effetto salivare sia posseduto da bevande acidificate, gomme da masticare e caramelle.

Il trattamento della sialoadenite calculare nella fase iniziale viene spesso eseguito con l'ausilio di un massaggio ghiandolare o di una litotrissia extracorporea ad onde d'urto. Le onde ultrasoniche sono dirette alle pietre salivari, in conseguenza delle quali si dividono e diventa più facile per loro uscire. Se la terapia con ultrasuoni ha successo solo parzialmente, i resti di pietre di grandi dimensioni devono essere rimossi endoscopicamente o chirurgicamente.

Quando si diagnostica una cisti maligna o un tumore, l'unica opzione di trattamento è quella di rimuovere il tumore e un certo numero di lesioni localizzate.

Rimedi casalinghi

In alcuni casi, è possibile evitare il trattamento medico della ghiandola salivaria sotto la lingua. Alcuni cambiamenti dello stile di vita e rimedi popolari possono essere utili. Le regole di base della terapia includono i seguenti suggerimenti:

  • bevi molta acqua;
  • stimolare il flusso della saliva, usando succo di limone, gomme da masticare o lecca lecca;
  • applicare impacchi caldi nelle aree infiammate;
  • sciacquare la bocca con acqua calda salata, tre volte al giorno - utile per alleviare il dolore e alleviare il gonfiore;

Per preparare una soluzione di risciacquo, versare acqua calda in un bicchiere e aggiungere mezzo cucchiaino di sale. Dopo questo, attendi la completa dissoluzione del sale e usa la soluzione come indicato.

  • smettere di fumare;
  • massaggiare la ghiandola infiammata, che contribuirà a migliorare il deflusso e la salivazione.

Allo stesso tempo, il tipo cronico della malattia viene trattato duramente e la percentuale di recupero completo non supera il 25%. Tutti i metodi di trattamento utilizzati nel tipo cronico di infiammazione sono utilizzati in misura maggiore per prevenire l'ulteriore sviluppo di complicanze.

Infiammazione delle ghiandole salivari: cause, sintomi e trattamento

La sialoadenite è un'infiammazione dei tessuti della ghiandola. Molto spesso la malattia colpisce la ghiandola parotide, leggermente meno ioide e sottomandibolare. Può svilupparsi negli adulti e nei bambini. Ma per ogni fascia d'età è caratterizzata da un certo tipo di infiammazione della ghiandola salivare, tutti differiscono sia nei sintomi che nel trattamento.

Brevi informazioni anatomiche

Le ghiandole salivari sono nella cavità orale, grazie a loro si verifica la secrezione salivare. Tre coppie appartengono a quelle grandi: parotide, sottomandibolare e sublinguale. Hanno una forma irregolare, una consistenza densa e un paio di disposizioni. Le loro funzioni principali sono la secrezione di ormoni, la filtrazione della porzione di plasma del sangue e la rimozione dei prodotti di degradazione.

Le patologie più comuni delle ghiandole salivari includono:

  • La sialoadenite è un'infiammazione che si sviluppa quando un'infezione penetra nella ghiandola o è accompagnata da una violazione della salivazione.
  • La parotite è una malattia infettiva causata dal paramyxovirus, che colpisce il sistema nervoso centrale e gli organi ghiandolari.

Eziologia della malattia

Più spesso la malattia colpisce i bambini, ma a volte anche gli adulti si ammalano. Questi ultimi hanno un grave decorso di scialoadenite, specialmente negli uomini.

L'infiammazione della ghiandola salivare si manifesta per vari motivi sotto l'influenza di molti fattori, quindi la malattia appartiene alla polietica. Ma una condizione precede sempre il processo patologico - è la presenza di un agente patogeno, un agente infettivo. Nella maggior parte dei casi, si tratta di virus o batteri.

I prerequisiti più comuni per l'infiammazione delle ghiandole salivari:

  • qualsiasi messa a fuoco dell'infezione che si trova nella bocca e nell'orecchio;
  • trasporto di microrganismi patogeni o condizionatamente patogeni;
  • tubercolosi, sifilide, HIV;
  • disordini metabolici;
  • eventuali stati di immunodeficienza;
  • scarlattina, rosolia, morbillo e altre malattie infettive;
  • malattie virali, come l'influenza, citomegalovirus;
  • infezioni fungine;
  • polmonite, broncopolmonite;
  • malattie oncologiche;
  • linforeticolosi benigna.
I meccanismi più comuni di trasmissione di questa malattia infettiva sono: aereo, contatto, gemokontaktny, monotogenico.

Malattie delle ghiandole salivari: tipi e sintomi

Diversi stadi e tipi di infiammazione delle ghiandole salivari sono caratterizzati da vari segni clinici.

Parotite o parotite

Questo tipo di infiammazione virale delle ghiandole salivari si manifesta spesso nei bambini. Comincia bruscamente: in un contesto di completo benessere. Scorre con un aumento della temperatura corporea fino a 40 ° C.

Di solito l'infiammazione colpisce la ghiandola parotide, accompagnata da sintomi come gonfiore delle guance e del collo con uno o due lati (vedi foto), collo gonfiore, dolore lancinante tagliente aggravata durante i pasti, masticazione, apertura della bocca.

scialoadenite

Foto: infiammazione della ghiandola salivaria sotto la lingua

I sintomi della malattia differiscono a seconda della posizione dell'infezione:

  • Quando la ghiandola salmastra sottomascellare si infiamma, l'area sotto il mento si gonfia. C'è un forte dolore durante la deglutizione, specialmente sotto la lingua, con lo scarico di pus dal condotto. La sconfitta della ghiandola salivare sottomandibolare è accompagnata da una mancanza di appetito, debolezza e un aumento della temperatura.
  • L'infiammazione della ghiandola sottomandibolare può essere di natura calcanea, cioè procede con la formazione di calcoli. In questo caso, il condotto è otturato con una pietra e diventa invalicabile. La causa del processo patologico è l'eccesso di calcio nel corpo umano. Il fatto che la ghiandola infiammata sotto la mandibola, evidenziato da tali sintomi lancinante, parossistica dolore durante il pasto, in apertura della bocca, l'aumento corpo, che è accompagnato da gonfiore del collo, pus, all'aumentare della temperatura.
  • L'infiammazione della ghiandola ioidale è estremamente rara ed è più spesso una complicazione di un ascesso di origine odontogena.
  • Tra le forme croniche, dovrebbe essere distinto un tipo speciale di sialoadenite, la sindrome di Sjogren secca. È direttamente correlato alla patologia del tessuto connettivo e alla reazione autoimmune.
  • Sialodohit è la sconfitta dei dotti esclusivamente salivari. Si verifica più spesso negli anziani, caratterizzato da ipersalivazione e formazione di crepe negli angoli della bocca.

A seconda del quadro clinico e della gravità del decorso della malattia è diviso in 3 tipi principali: sieroso, purulento e cancrenoso.

Scialoadenite sierosa

Questo stadio di infiammazione è caratterizzato da un leggero aumento della temperatura, bocca secca, gonfiore e una piccola foca nella zona del passaggio e del collo dell'orecchio. A volte c'è una leggera sensazione di scoppiare e pulsare.

Alla palpazione le ghiandole salivari umane produrranno un segreto in una piccola quantità. In questa fase, il trattamento a casa è accettabile È la variante più favorevole del corso di sialoadenitis.

Scialoadenite purulenta

Sembra una complicazione dopo il sieroso. È accompagnato da aumento del dolore, sindrome astenica, disfunzione autonomica. Insonnia tipica, che si verifica sullo sfondo di febbre alta.

Quando si apre la bocca, il paziente avverte forti dolori, quindi la funzione di masticazione è limitata. C'è iperemia, gonfiore marcato, spostamento verso la zona delle guance e l'area della mascella inferiore. I linfonodi regionali aumentano, il pus viene rilasciato nella cavità orale.

Sialadenite gangrenosa

Nel caso della transizione dell'infiammazione a questo stadio, il benessere dei pazienti peggiora e sono in condizioni estremamente gravi. C'è un alto rischio di morte a causa di sepsi. C'è fusione, necrosi dei tessuti, un'area infiammata di distruzione è vista sopra la pelle. Il ferro aumentato diventa un ordine di grandezza più grande.

diagnostica

Se una persona ha un'infiammazione delle ghiandole salivari, è necessario contattare immediatamente la clinica per un aiuto professionale. Sulla base di reclami, raccolta accurata dell'anamnesi e esame obiettivo, il medico metterà una diagnosi corretta e prescriverà un trattamento competente.

Per la diagnosi vengono utilizzati i seguenti tipi di test di laboratorio:

  • citologia;
  • biochimica;
  • un esame del sangue generale;
  • reazione a catena della polimerasi;
  • biopsia ghiandolare;
  • microbiologica;
  • immunologica.

Inoltre, la sialometria viene utilizzata per la diagnostica funzionale. Applicare ultrasuoni e risonanza magnetica.

Sialogramma della ghiandola sottomandibolare

trattamento

La tattica e lo schema di trattamento dell'infiammazione della ghiandola parotide, sublinguale o altra salivare ha le sue caratteristiche e viene scelto dal medico a seconda dell'agente infettivo.

  • Il trattamento etiotropo della scialoadenite, causato da batteri, comporta la nomina di agenti antibatterici. Prima di prescrivere antibiotici, è necessario creare una coltura batterica dal punto focale, dove il microrganismo "si attiva" e un test per la sensibilità al farmaco. Prima di fare questi test, non devi assumere droghe forti.
  • Quando si rileva la micosi, si consiglia di assumere farmaci antifungini, dal momento che gli antibiotici contro il fungo sono impotenti.
  • Nel caso della genesi virale, sono prescritti farmaci antivirali e terapia con interferone.
  • Quando viene mostrato un processo infiammatorio purulento, il trattamento chirurgico è seguito da un risanamento del focus.
  • Nel caso di restringimento, viene prodotto il bougie dei condotti della ghiandola.
  • Il processo calcolitico viene trattato rimuovendo le pietre mediante litotripsia o litostrazione.

Nella terapia complessa vengono utilizzate procedure fisioterapeutiche, come galvanizzazione, UHF, elettroforesi, massaggio, riscaldamento dell'area interessata. Anche le compresse di sale sono efficaci, i gargarismi con le orecchie e le orecchie sono molto buoni con soluzioni antisettiche. Sopprime la moltiplicazione dei batteri degli antisettici chiamati clorexidina e furacillina.

L'opzione ideale sarà l'uso di compresse con l'uso di Dimexide. Per fermare le reazioni allergiche, il medico prescrive antistaminici, per esempio, con nomi come Loratadin, Tsetrin.

Il paziente deve rispettare rigorosamente le regole di igiene, osservare una dieta speciale con l'uso di prodotti in forma liquida, bollita. È vietato mangiare cibo provocando salivazione, bevande e piatti molto caldi e troppo freddi, alcool, fumo.

Cosa posso fare a casa

Il trattamento dell'infiammazione delle ghiandole salivari a casa è accettabile, ma solo nelle prime fasi della malattia o in combinazione con terapie tradizionali. Per evitare complicazioni, è necessario consultare un medico senza fallo.

Per accelerare il recupero, puoi bere e sciacquarti la bocca con brodi basati sulle seguenti erbe:

  • camomilla;
  • menta;
  • lampone;
  • aghi;
  • eucalipto;
  • un sicofante;
  • salvia;
  • bacche di sambuco.
È possibile utilizzare la ricetta popolare con l'aggiunta di bicarbonato di sodio. Per fare questo in un bicchiere d'acqua bollita calda per sciogliere un cucchiaio di bicarbonato di sodio e trattare l'infiammazione della bocca con l'aiuto di un disco di lana imbevuto di una soluzione di soda, più volte al giorno dopo i pasti.

Un ottimo rimedio popolare per ridurre il dolore e l'infiammazione è l'aromaterapia con oli essenziali di abete, aghi di pino, eucalipto e molti altri oli.

prevenzione

Per prevenire l'infiammazione della ghiandola salivare è più facile da trattare. Per questo è necessario osservare solo 4 regole:

  • disinfettare la cavità orale, curare i denti cariati, la faringite, la tonsillite;
  • rimuovere i fuochi d'infezione, specialmente quelli situati vicino al condotto uditivo e alla gola;
  • stimolare, rafforzare il sistema immunitario;
  • proteggi il tuo corpo dallo stress e meno nervoso.

Il processo acuto termina con una transizione alla cronologia o al recupero. La sialoadenite cronica è spesso complicata da atrofia, scleroterapia e difficile da trattare. Ecco perché è così importante contattare un medico in modo tempestivo e non intraprendere l'auto-medicazione.

Infiammazione della ghiandola salivare - sintomi, trattamento, foto

Tutte le foto dall'articolo

Il processo infiammatorio nella ghiandola salivare, di solito la parotide, si verifica sia nell'adulto che nel bambino. In base alle cause delle sue cause e all'età del paziente, il decorso della malattia è accompagnato da sintomi diversi e richiede un trattamento appropriato. Lo scopo scientifico dell'infiammazione della ghiandola salivare è la scialoadenite (in alcune edizioni loladenite). Ghiandole sottomandibolari e sublinguali l'afflizione è rara, nel suo stato attuale è cronica e acuta.

motivi

La principale causa di infiammazione della ghiandola salivare, questa azione del microambiente infettivo, che cadde nella sua cavità. Gli agenti patogeni sono diversi, in base al loro tipo, la malattia accade:

virale, sviluppando con parotite epidemica o in una semplice "parotite". Questo microambiente è ben trasmessa attraverso l'aria e provoca una elevata sensibilità delle ghiandole salivari, quindi se entra attraverso le vie respiratorie, il virus penetra rapidamente nella ghiandola parotide, inizia la riproduzione di esso, che causa infiammazione. Un agente aggiuntivo è fonte di preoccupazione per i bambini - ragazzi. Dal momento che un'abbondante riproduzione può causare danni alla struttura dei testicoli, che saranno colpiti dall'infertilità in età adulta.


Foto 1. Posizione della ghiandola salivare parotide

batterico, in un altro modo chiamato non specifico. In questo caso, la microflora viene introdotta attraverso la cavità orale o immettendola nel sangue. Le principali cause di infezione con il tipo batterico di scialoadenite sono:

  • Inosservanza dell'igiene orale
  • Reattivo ostruzione quando c'è un blocco degli organi del ventre, per esempio, a seguito di un intervento chirurgico, lo sviluppo di tumori maligni, malattie del tratto gastrointestinale, stress, malnutrizione o esposizione al diabete. Come risultato otturazione condotti reflex sono ridotte, grazie al quale il volume di saliva secreta cadute e si accumula in posizione generazione. Tutto questo crea un ambiente favorevole per i microrganismi del cavo orale hanno messo radici e iniziato allevamento nella ghiandola parotide
  • Otturazione meccanica, quando il condotto è bloccato da un oggetto estraneo, ad esempio da un calcolo. Il risultato è lo stesso del blocco reattivo - lo sviluppo dell'infiammazione.

L'infezione da sangue è un fenomeno raro che è promosso dalla malattia della febbre tifoide e della scarlattina. Inoltre scialoadenite può verificarsi quando una persona sintomi presenti su faringea infiammazione, lesioni sulla mucosa della bocca, sintomi di bolle, tonsilliti, periodontite. Queste patologie non dovrebbero essere lasciate senza attenzione, in loro presenza è importante effettuare un trattamento qualificato, al fine di evitare complicazioni.

L'infiammazione della ghiandola salivare è caratterizzata da un fenomeno raro, quando la forma cronica non è una continuazione acuta. Sialadenite nel primo diventa una malattia cronica, tk. La ghiandola salivare nella sua struttura è soggetta ad un graduale cambiamento nella struttura del tessuto. I principali motivi per cui in alcune persone si infiamma e altri non ce l'hanno:

  • Caratteristiche genetiche
  • Anomalie autoimmuni
  • Situazioni di grave stress
  • sottoraffreddamento
  • Farsi male
  • Debolezza del corpo contro una grave malattia
Negli adulti di età avanzata, l'infiammazione cronica è più comune che nei bambini e nei giovani adulti. Ciò è dovuto all'aterosclerosi, a causa della quale il rifornimento di sangue e la nutrizione delle ghiandole salivari peggiorano. L'aterosclerosi si verifica a causa dell'invecchiamento del corpo, quando vasi e arterie si logorano lentamente e perdono il tono.

Sintomi e foto

Gli stadi iniziali dell'infiammazione della ghiandola salivare si manifestano in manifestazioni molto acute, il più delle volte in una persona l'indice di temperatura sale bruscamente a valori più di 39 gr. Il principale sintomo esterno è il gonfiore nella zona vicino alle orecchie, che si manifesta simmetricamente, che è accompagnato da dolore con un aumento della masticazione. A poco a poco, il gonfiore si intensifica e il gonfiore, diffondendosi verso l'esterno, diventa più espressivo. Più sintomi informativi sono presentati nella foto.


Foto 2. Ghiandola salivare infiammata in bocca

Quando la malattia si sviluppa, o se non c'è un trattamento adeguato, la malattia si sposta anche nelle ghiandole salivari sotto la lingua e la mandibola.

La presenza di ulteriori sintomi dipende dal tipo di processo infiammatorio e, se la malattia non viene trattata, passa a sua volta a più fasi:

a forma sierosa di sialoadenite, ad eccezione del gonfiore nella zona parotide, si osserva secchezza delle fauci. Le sensazioni dolorose hanno la proprietà di intensificarsi quando si mangia o anche quando non lo si guarda, quando i riflessi della saliva. La pelle nella zona parotide non viene modificata, se la pressione sulla ghiandola salivare è leggermente, allora non c'è quasi nessuna salivazione.


Foto 3. Sintomi esterni di infiammazione

Se c'è una transizione a palcoscenico purulento, allora il dolore diventa molto forte. Una persona non può dormire e mangiare normalmente, la temperatura rimane stabile, il suo valore è> 38 gradi. Ci sono sintomi di restrizione quando si apre la bocca, il gonfiore è evidente nelle tempie, nelle guance e nella mascella inferiore. Se la pressione sulla regione pripuhshesti che il tocco ha una struttura densa con colorito rosso e dolore alla palpazione, la cavità orale viene assegnato un determinato quantitativo di pus.

Forma gangrena procede molto attivamente ed è espresso. I sintomi principali sono febbre alta, danno parziale della pelle sulla ghiandola salivare infiammata, attraverso il quale le parti necrotiche dell'organo diventano gradualmente prominenti.

In alcuni casi, la malattia si trasforma in morte del paziente, quando l'infezione si diffonde in modo incontrollabile, portando alla sepsi in diverse parti del corpo. Un'altra causa di morte è il sanguinamento grave che si verifica quando i vasi cervicali sono danneggiati. Quindi, nonostante le piccole dimensioni della ghiandola salivare, il processo infiammatorio in esso può trasformarsi in conseguenze più gravi, quindi la malattia deve essere trattata. Allo stesso tempo, non è consentita l'auto-attività, tutte le cure devono essere eseguite nell'ambito di un istituto medico.

Se l'infiammazione ha subito sottomandibolare ghiandola salivare, poi c'è gonfiore al posto del suo posizionamento. Quando la palpazione ha diagnosticato un aumento di dimensioni, tuberosità e dolore grave. La progressione della malattia causa la comparsa di dolore durante la deglutizione a causa dell'aumento dell'area dell'edema. Nella zona sublinguale, si notano arrossamenti e segni di gonfiore, a volte compare il pus dai dotti di ferro.

malattia sottomandibolare le ghiandole sono spesso indicate come calcicole. "Calcolo" indica un oggetto estraneo che si sovrappone a qualsiasi cosa. In tali condizioni, piccoli ciottoli sono in grado di bloccare i dotti salivari. Questo di solito è dovuto ad un aumento dei livelli di calcio. Il processo infiammatorio calculous ha sintomi:

  • Una sensazione acuta di dolore, che si ha quando si prende il priischi
  • Salivazione interrotta
  • Secchezza nella cavità orale
  • Gonfiore e tuberosità nella mascella sottomandibolare
  • Secrezione purulenta dalla lingua
  • La crescita del volume della ghiandola salivare durante i periodi di assunzione di cibo, che si esprime con il disagio, e a volte non ti permette di mangiare normalmente

La ghiandola salivare sublinguale si infiamma in rari casi, il più delle volte si verifica sullo sfondo di un ascesso o lesioni dei denti.

Scialoadenite cronica

La malattia cronica ha varie forme.

a forma interstiziale cronica la ghiandola salivare parotide è interessata. La patologia è più caratteristica degli anziani, soprattutto per le donne. Per un lungo periodo, sono assenti tutti i segni e le manifestazioni, poiché l'infiammazione si sviluppa lentamente, causando un restringimento dei dotti.

L'improvviso aumento dei sintomi avviene improvvisamente, il primo segno di esso è una bocca secca. La stessa ghiandola acquista una dimensione maggiore, diventa dolorosa e si sente liscia. Dopo che la riacutizzazione è passata, la dimensione dell'organo non ritorna alla normalità, rimanendo molte volte più grande.

Infiammazione parenchimale cronica si applica quasi esclusivamente alla ghiandola parotide. Nelle donne, il rischio di sviluppo è anche superiore a quello degli uomini, i gruppi di età pronunciati che sono inclini a malattia, non si distinguono, si verifica sia in un bambino e un vecchio profondo per 60-70 anni. Spesso i sintomi sono completamente assenti da molti anni.

L'aggravamento ricorda la sialoadenite acuta, quando nella fase iniziale viene diagnosticata solo una grande quantità di muco salino se viene pressata sulla ghiandola salivare. Senza trattamento, si sviluppa una sensazione di pesantezza e aumento della densità della ghiandola, i sintomi di apertura limitata della bocca sono assenti. Negli stadi successivi, la superficie diventa irregolare, non ci sono sensazioni di dolore, la saliva è secreta da fenomeni purulenti, a volte è presente la secchezza della bocca.

Sialodohitom viene menzionata una condizione quando il processo patologico ha solo toccato i dotti che si stanno espandendo. La malattia è peculiare agli uomini. Così è per le donne in età avanzata. Il sintomo principale è l'aumento della salivazione durante il pasto o la conversazione, che fa gonfiare la superficie cutanea intorno alla bocca. Durante una ghiandola salivare esacerbazione fortemente si gonfia, da esso il pus è assegnato.

diagnostica

La rilevazione di una forma acuta di infiammazione si verifica durante l'esame e l'interrogatorio. Sialogramma precedentemente praticato, che implica l'input del mezzo di contrasto. Tuttavia, in futuro, questo metodo di diagnosi è stato respinto, dal momento che durante un decorso acuto intensifica il processo infiammatorio, che causa un dolore acutamente aumentato.

La scialografia viene utilizzata per diagnosticare la sialoadenite cronica. Se la malattia è presente, un restringimento dei dotti e una piccola quantità di contrasto saranno rivelati sulla radiografia. Una caratteristica speciale della forma parenchimale è un gran numero di cavità con un diametro di 6-9 mm, in cui è inclusa una grande quantità di contrasto.

Trattamento dell'infiammazione delle ghiandole salivari

Se il paziente ha segni di infiammazione acuta, il trattamento viene condotto in ospedale. La terapia principale è conservativa, la chirurgia è ricorsa solo a una situazione di manifestazioni purulente.

Come trattare la sialoadenite acuta

a parotite epidemica il trattamento è prescritto in base ai sintomi presenti. In pratica, viene utilizzato l'interferone e il paziente viene anche trattato con farmaci antipiretici e analgesici.

Se identificato Infiammazione acuta non specifica ghiandola salivare, il trattamento ha lo scopo di eliminare la reazione infiammatoria e restituire il funzionale standard per la secrezione di saliva. La terapia principale è:

  1. L'uso di una dieta salivare per allenare la struttura muscolare dei dotti attraverso cui viene espulsa la saliva. A prodotti di una dieta portano tutto l'acido, per esempio un limone, un mirtillo e anche сухарики.
  2. Inserimento di antibiotici e antisettici nella cavità del condotto, ad esempio, penicillina e gentamicina, diossina e potassio fugaginato.
  3. Uso di un impacco anti-infiammatorio basato su una soluzione di dimexide, che anestetizza e sopprime la progressione della malattia.
  4. Fisioterapia con UHF e riscaldamento.
  5. Blocchi basati su novocaina e penicillina in grave gonfiore e un forte aumento dell'infiammazione.
  6. Ricezione di antibiotici sistemici. Quali antibiotici il medico sceglie dopo aver studiato l'ambiente bactriale.
  7. Iniezione endovenosa.
La chirurgia come trattamento è usata nella malattia purulenta. Il flusso di cancrena è il più pesante, richiede un intervento chirurgico urgente in anestesia generale. Se la causa della patologia è il calcolo, allora deve essere rimosso, altrimenti la recidiva verrà ripetuta di nuovo.

Come trattare una manifestazione cronica

Con le esacerbazioni, il trattamento è lo stesso delle forme acute. Nei periodi in cui non c'è esacerbazione, la forma cronica viene trattata:

  • Massaggiare i canali, quando la loro cavità viene iniettata addizionalmente con un antibiotico per combattere i fenomeni purulenti
  • Blocco di Novocain, elettroforesi, che aumenta la secrezione
  • Il corso della galvanizzazione quotidiana
  • L'introduzione di soluzioni che impediscono lo sviluppo di esacerbazioni
  • Terapia a raggi X, a causa della quale l'infiammazione della ghiandola salivare è ben ancorata
  • La rimozione della ghiandola, il restauro del funzionale è impossibile.

Quale medico guarisce

Profilnye medici che trattano la sialoadenite, questo stomatologist o chirurgo, specializzato nella zona del viso e della mascella. Quando una persona ha sintomi di parotite, quindi per i bambini, il medico specialista è un pediatra e, per gli adulti, un terapeuta. Il compito di questi grandi specialisti di condurre un esame primario e inviare ad un medico più stretto, per esempio, uno specialista di malattie infettive, che conduce la terapia per parotite epidemica.

Misure preventive

Per prevenire la comparsa di infiammazioni della ghiandola salivare, non ci sono misure preventive speciali associate all'introduzione del vaccino. L'unica eccezione è la parotite epidemica, quando viene usato un vaccino speciale, usato anche per proteggere da morbillo e rosolia. Questo metodo di prevenzione è usato per i bambini, sono vaccinati all'età di circa 18 mesi. L'efficacia di questa vaccinazione è mantenuta al livello del 95% e consente quasi completamente di eliminare l'aspetto della malattia.

La profilassi standard non curativa è:

  • Manutenzione dell'igiene orale
  • Purificazione tempestiva di focolai infettivi in ​​bocca, spesso è associata a carie e altre lesioni dei denti
  • Tracciamento dei fenomeni stagnanti nella salivazione e loro prevenzione mediante l'assunzione di farmaci speciali (pilocarpina), risciacqui furatsilinom, rivanolo e altri agenti antisettici.

Autore: redattore del sito, 11 novembre 2017

Perché la guancia, o l'infiammazione delle ghiandole salivari si gonfia: come diagnosticare e trattare?

L'infiammazione della ghiandola salivare in medicina è chiamata sialoadenite ed è una malattia delle ghiandole salivari di natura infiammatoria con decorso acuto o cronico. Le ghiandole salivari parotidee sono il processo infiammatorio più comune.

Sialadenitis si verifica altrettanto spesso sia in età adulta e infanzia. Inoltre, l'incidenza di questa malattia è allo stesso livello per uomini e donne.

Infiammazione delle ghiandole salivari: cause

Nell'infiammazione acuta delle ghiandole salivari, la causa è quasi sempre la penetrazione di microrganismi patogeni nella ghiandola. A seconda del tipo di patogeno, si distinguono le seguenti forme di sialoadenite acuta:

  • eziologia virale, che è più spesso causata dal virus epidemico, dal momento che questo virus è tropen per l'epitelio ghiandolare. Il modo principale di trasmissione è in volo. Le porte d'ingresso in questo caso sono le mucose della bocca e della gola. La riproduzione del virus si verifica nell'epitelio ghiandolare della ghiandola salivaria parotide. I ragazzi hanno anche tessuto ghiandolare nei testicoli, a cui il virus parassita epidemico epidemico, quindi possono anche essere colpiti, che in alcuni casi porta alla sterilità;
  • eziologia batterica. Questa forma di scialoadenite si sviluppa sia nella penetrazione esogena che endogena dei batteri nelle ghiandole salivari.

In generale, gli agenti causali della sialoadenite acuta sono rappresentanti della normale microflora della cavità orale. I seguenti fattori contribuiscono allo sviluppo del processo infiammatorio:

  • inosservanza dell'igiene orale;
  • restringimento reattivo dei dotti delle ghiandole salivari. Questa condizione si verifica sullo sfondo di esaurimento generale del corpo a causa di ampi interventi chirurgici sugli organi della cavità addominale, intossicazione da cancro, malattie croniche del tratto digestivo, stress, errori nella dieta o diabete. Restringere il dotto della ghiandola salivare porta alla stagnazione della saliva, che crea un terreno favorevole per la vita e la riproduzione di microbi patogeni;
  • blocco del condotto della ghiandola salivare. L'otturazione del condotto è spesso eseguita per concremento o corpo estraneo. In questo caso, anche il deflusso della saliva dalla ghiandola viene disturbato e vengono create condizioni ottimali per la propagazione dei batteri patogeni.

Inoltre, la sialoadenite acuta può essere scatenata dalla penetrazione dell'infezione nella ghiandola salivare da patologia ematogena durante gravi infezioni di natura infettiva (febbre tifoide, scarlattina). Inoltre, alcuni pazienti sono stati diagnosticati con infezione linfatica da focolai purulenti che erano localizzati nell'area del viso o del collo (foruncoli, ferite purulente, tonsillite cronica, infiammazione gengivale e altri).

L'infiammazione cronica delle ghiandole salivari è quasi sempre il processo primario, cioè non si verifica sullo sfondo della sialoadenite acuta. Questa caratteristica è spiegata dal fatto che le ghiandole salivari in un paziente con scialoadenite cronica sono inizialmente predisposte a questa malattia.

Contribuire allo sviluppo dell'infiammazione cronica delle ghiandole salivari, fattori quali:

  • predisposizione ereditaria;
  • malattie autoimmuni;
  • malattie degli organi interni;
  • shock psicomotorio;
  • sottoraffreddamento locale o generale;
  • traumi;
  • esaurimento del corpo;
  • vecchiaia;
  • arteriosclerosi dei vasi sanguigni.

Infiammazione delle ghiandole salivari: foto e sintomi

Con l'infiammazione della ghiandola salivare, i sintomi dipendono direttamente dal tipo di ferro infiammato. Pertanto, suggeriamo di esaminare i segni dell'infiammazione delle ghiandole salivari di diverse località.

Infiammazione della ghiandola salivare parotide

Poiché l'epidaptopite è una malattia infettiva, dopo l'infezione con il virus, inizia il periodo di incubazione, che dura da 11 a 23 giorni. Nei pazienti in questo periodo non ci sono segni di malattia, ma, tuttavia, possono già infettare altri.

Alla fine del periodo di incubazione, i seguenti sintomi sono stati osservati in pazienti con parotite:

  • aumento della temperatura corporea;
  • dolori alle articolazioni;
  • dolore nei muscoli;
  • mal di testa;
  • debolezza generale;
  • diminuzione dell'appetito;
  • dolore nella parotide e nell'orecchio;
  • bocca secca;
  • gonfiore dei tessuti nella regione parotidea.

Inoltre, il virus dell'epidididite può causare infiammazione delle ghiandole salivari sotto la lingua e sotto la mandibola.

Negli adulti, i fenomeni infiammatori con epidarotite sono di natura locale. Il bambino, oltre alla ghiandola parotide, ha anche dei tessuti molli sotto il mento, il che rende dolorosa la deglutizione e la masticazione.

Durante la palpazione, il gonfiore della ghiandola è morbido e non ha confini chiari.

In rari casi, si verifica una parotite non epidemica, che si verifica a seguito dell'ostruzione del dotto della ghiandola salivare con concremento, corpo estraneo o trauma. L'agente eziologico della malattia è costituito principalmente da batteri patogeni che causano infiammazioni purulente.

La sintomatologia della parotite non epidemica è la stessa che nel caso di una lesione virale della ghiandola salivare. La differenza sta nel fatto che all'interno della ghiandola pus si forma, che viene rilasciato dal condotto nella cavità orale.

Infiammazione della ghiandola salivare sublinguale

La ghiandola salivare sublinguale si trova sotto la lingua e ha due dotti che si aprono vicino alla radice nella zona ioide.

Molto spesso, la ghiandola salivare sublinguale si infiamma nei pazienti con tonsillite, mal di gola, ARD, stomatite, carie o sinusite.

Con l'infiammazione della ghiandola salivaria sotto la lingua, i pazienti si lamentano dei seguenti sintomi:

  • secchezza delle fauci o ipersalivazione (eccessiva secrezione di saliva);
  • dolore durante la masticazione;
  • dolore all'apertura della bocca;
  • un retrogusto sgradevole in bocca;
  • cambiamento nel gusto;
  • aumento della temperatura corporea.

Infiammazione della ghiandola salivare sottomandibolare

La ghiandola sottomascellare è arrotondata e si trova nel triangolo sottomandibolare.

Nei pazienti con ghiandola salivare sottomandibolare infiammata si osservano più spesso i seguenti sintomi:

  • bocca secca a causa della diminuzione della salivazione;
  • un retrogusto sgradevole in bocca;
  • cambiamento nel gusto;
  • alitosi;
  • dolore sotto la mascella, che aumenta durante la masticazione del cibo o quando si apre la bocca;
  • arrossamento della mucosa sotto la lingua;
  • stomatiti;
  • aumento della temperatura corporea;
  • debolezza generale;
  • diminuzione dell'efficienza;
  • perdita di appetito.

Diagnosi di sialoadenite

Se parliamo di quali metodi diagnostici sono usati per l'infiammazione delle ghiandole salivari, i più comuni e informativi sono la scialografia e l'ecografia.

Nel decorso acuto della malattia, lo specialista esperto avrà sufficienti reclami dei pazienti e dati oggettivi che possono essere ottenuti esaminando e palpando la ghiandola. Per chiarire la prevalenza del processo o la diagnosi differenziale, è possibile utilizzare ecografia, computer o risonanza magnetica.

Con la sialoadenite con un decorso cronico, viene eseguito uno scialogramma, la cui essenza consiste nell'introdurre il contrasto nel dotto della ghiandola ed eseguire una radiografia. In questo studio, i segni di infiammazione della ghiandola salivare possono essere un restringimento dei dotti, la presenza di concrezioni o cisti.

Come trattare l'infiammazione della ghiandola salivare?

Nel decorso acuto della sialoadenite, i pazienti si riferiscono per lo più al trattamento ospedaliero in ospedale. Va anche notato che l'infiammazione non complicata delle ghiandole salivari viene trattata con metodi conservativi, ma con lo sviluppo di complicanze purulente, sarà necessaria un'operazione.

Nella sialoadenite acuta non specifica durante il trattamento, gli specialisti sono guidati dai seguenti principi:

  • dieta. La dieta terapeutica è che i pazienti sono incoraggiati a mangiare cibi che aumentano la salivazione. Tali prodotti includono crauti, cracker, mirtilli rossi, limone;
  • la nomina di una soluzione all'1% di pilocarpina di acido cloridrico, che viene presa internamente per 4-5 gocce. Questo farmaco aiuta a ridurre la muscolatura liscia del dotto delle ghiandole salivari, che aumenta anche la salivazione;
  • terapia antibatterica. L'uso di antibiotici per l'infiammazione delle ghiandole salivari è indicato se la malattia è batterica. Il farmaco di scelta in questo caso può essere la penicillina o la gentamicina, che viene iniettata direttamente nel dotto della ghiandola salivare e nei casi gravi assunta per via orale o somministrata per via parenterale. Sono anche usati antisettici, come la diossina e il fugaginato di potassio, con i quali vengono lavati i condotti della ghiandola;
  • trattamento fisioterapico. Nel trattamento della scialoadenite, possono essere utilizzati UHF ed elettroforesi;
  • blocchi di novocaina-penicillina. Questa procedura elimina efficacemente edema e infiammazione nella ghiandola e nei tessuti circostanti;
  • terapia locale. Impacchi localmente usati con una soluzione al 30% di dimexide, che si sovrappongono alla regione parotide una volta al giorno per 20-30 minuti. Questa procedura si applica solo quando la ghiandola salivare parotide si è infiammata.

Con suppurazione della ghiandola salivare, l'ascesso viene aperto e drenato. I pazienti con una forma cancrenosa di sialoadenitis mostrano la completa rimozione della ghiandola.

In caso di epidemia acuta, a tutti i pazienti viene prescritta una terapia etiotropica con farmaci antivirali (Viferon, Laferon, Interferon e altri). Come terapia sintomatica vengono utilizzati farmaci antipiretici, antipiretici, antinfiammatori (ibuprofene, paracetamolo, nimesulide e altri).

Anche l'esacerbazione dell'infiammazione cronica delle ghiandole salivari viene trattata secondo i principi sopra descritti.

Nel periodo di remissione, ai pazienti con sialoadenite cronica possono essere prescritte le seguenti procedure:

  • condotti per massaggi della ghiandola salivare;
  • l'introduzione di antibiotici nel dotto della ghiandola;
  • Blocco di Novocain nella ghiandola;
  • elettroforesi con galantamina;
  • galvanica;
  • iniezioni nella ghiandola di Iodolipol 3-4 volte all'anno;
  • dieta.

È anche importante osservare le regole dell'igiene orale (lavarsi i denti due volte al giorno, sciacquarsi la bocca dopo aver mangiato, usare il filo interdentale, ecc.).

Con frequenti recidive, viene mostrata un'operazione, durante la quale viene rimossa la ghiandola salivare colpita, poiché è quasi impossibile curare scialoadenite cronica in modo conservativo.

Metodi tradizionali di trattamento

Il trattamento a casa può essere fatto con impacchi, unguenti, infusi, tinture e decotti preparati sulla base di ingredienti naturali. Per la vostra attenzione, i rimedi popolari più efficaci e sicuri per il trattamento della sialoadenite.

  • Comprimere con tintura di celidonia e achillea. Un bicchiere di radici di celidonia schiacciate e 5 cucchiai di fiori dovrebbero essere passati attraverso un tritacarne, quindi versare tre bicchieri di vodka di qualità e lasciarli riposare per 7 giorni in un luogo fresco e buio. Un pezzo di garza, piegato in 5-6 strati, è impregnato di tintura, posto sulla regione parotide, coperto con carta cerata e lasciato per 15-20 minuti. La procedura viene eseguita una volta al giorno.
  • Unguento a base di catrame di betulla. Un cucchiaio di gelatina di petrolio viene miscelato accuratamente con dieci cucchiai di catrame fino a formare una consistenza uniforme. Un unguento pronto viene applicato sulla pelle sulla ghiandola interessata due volte al giorno.
  • Propoli e mummie. Con l'infiammazione della ghiandola salivare sublinguale tre volte al giorno, un pezzo di mummia delle dimensioni di un pisello viene posto sotto la lingua. Il corso del trattamento è di 6 settimane, il campo di cui tre volte al giorno per un mese è necessario masticare e deglutire ½ cucchiaino di propoli.
  • Risciacquare la bocca con una soluzione di bicarbonato di sodio. In 200 ml di acqua calda bollita è necessario diluire un cucchiaio di bicarbonato di sodio. La soluzione risultante risciacquare la cavità orale 2-3 volte al giorno.
  • Tintura di echinacea. Questo farmaco può essere acquistato in farmacia. Prendi la tintura tre volte al giorno per 30 gocce per un mese. Anche questa medicina naturale può essere utilizzata per le compresse.

Abbiamo analizzato qual è l'infiammazione delle ghiandole salivari, i sintomi e il trattamento negli esseri umani, ma questa malattia può anche danneggiare gli animali domestici. Pertanto, suggeriamo di considerare brevemente come si verifica la sialoadenite nei cani e nei gatti.

Infiammazione della ghiandola salivare nei cani e nei gatti: cause, sintomi e trattamento

Ghiandole salivari in cani e gatti possono infiammarsi per diversi motivi, vale a dire:

  • lesioni meccaniche;
  • penetrazione di microrganismi patogeni nella ghiandola;
  • avvelenamento con vari veleni.

La malattia può anche essere acuta o cronica.

Sospetta sialoadenite in un animale domestico è possibile per i seguenti sintomi:

  • gonfiore denso nella regione del margine posteriore della mascella inferiore;
  • ipertermia locale nell'area della lesione della ghiandola salivare;
  • quando rilevi la ghiandola colpita l'animale prova dolore, quindi fai attenzione, altrimenti l'animale ti morderà;
  • salivazione bruscamente ridotta o completamente assente;
  • l'animale non può muovere la testa per intero, poiché è ostacolato dal gonfiore e dalla tenerezza dei tessuti;
  • l'animale è ridotto di appetito, o si rifiuta completamente di mangiare;
  • febbre;
  • l'orecchio dal lato dell'infiammazione è spostato verso il basso;
  • linfonodi cervicali palpabili;
  • dopo l'apertura dell'ascesso, c'è una scarica di pus con un odore sgradevole dalla fistola;
  • con l'infiammazione delle ghiandole salivari sublinguali e sottomascellari, la lingua cresce e si compatta nell'animale, che disturba la deglutizione, la masticazione e l'ipersalivazione.

Nel trattamento della sialoadenite in cani e gatti, vengono utilizzati compresse alcoliche, blocchi con novocaina, terapia antibiotica, UHF, elettroforesi, pomate. Nella formazione di ulcere rivelata apertura, drenaggio e lavaggio antisettici.

Il trattamento prematuro di un veterinario con infiammazione delle ghiandole salivari nei gatti e nei cani minaccia la formazione di cicatrici, rendendo difficile il movimento della testa e la perdita dell'udito.

Qual è l'infiammazione della ghiandola salivare? Sintomi e metodi di trattamento

Qual è l'infiammazione della ghiandola salivare?

L'infiammazione e i sintomi della ghiandola salivare, che possono portare a una grave malattia chiamata scialoadenite, richiedono un atteggiamento attento. L'inizio del trattamento in un periodo precedente salverà il paziente da gravi complicanze e accorcia significativamente i tempi di correzione.

Questa malattia è notata dai processi infiammatori degli organi di secrezione interna, a causa dei quali nei dotti salivari iniziano a formare sassi. Nella maggior parte dei casi, si trovano nella regione sottomascellare. La malattia nella sua distribuzione copre sia i gruppi di età adulta che i bambini.

Per rispondere alla domanda: "Dove una persona ha ghiandole salivari?", Si distinguono i seguenti luoghi della loro posizione e i nomi caratteristici delle malattie:

  • Regione parotide (parotite);
  • Regione sottomascellare (sottomandibolare);
  • Area sublinguale (sublinguale).

Allo stesso tempo, l'infezione può colpire diverse aree del corpo umano. Sialadenitis è divisa in primaria (disturbo indipendente) o secondaria (complicazione o manifestazione di altre malattie).

Cause di infiammazione

Il principale fattore nel processo infiammatorio in ciascun caso è l'ingresso di un agente infettivo nel dotto salivare. Lo sviluppo della malattia è influenzato dai seguenti microrganismi: streptococchi, stafilococchi, pneumococchi. Allora perché le ghiandole salivari sono infiammate?

Le cause provocatorie sono:

  • Debole e instabile per i batteri, l'immunità del corpo, molto spesso a causa della condotta di uno stile di vita malsano, fame, carenza di vitamine;
  • Deplezione del corpo, che si esprime in una diminuzione della funzionalità;
  • Effetti complessi su tessuti o organi di una persona che colpisce la cavità orale;
  • Infiammazione dei linfonodi o dell'epitelio mucoso, flemmone;
  • Conformità impropria all'igiene orale generale;
  • Virus influenzale;
  • Malattie oncologiche
al contenuto ↑

Tipi e forme di sialodenite

A seconda del metodo di infezione, la sialodenite è suddivisa in:

  1. virale - entra nel corpo da goccioline trasportate dall'aria e dopo il periodo di incubazione dovuto alla penetrazione della ghiandola salivare nei tessuti provoca la sua infiammazione, moltiplicandosi attivamente nelle cellule. I più comuni sono i bambini dai 3 ai 15 anni.
  2. Batterica. Si sviluppa quando i batteri entrano in bocca - attraverso i dotti delle ghiandole, così come dall'interno - attraverso il sangue e la linfa.

La maggior parte dei pazienti soffre di infiammazione della zona parotide e sottomandibolare. I problemi con i dotti salivari situati sotto la lingua appaiono molto meno frequentemente. Di solito si manifesta sullo sfondo di flemmone o ascesso.

Sintomi di infiammazione della ghiandola salivare

Sialadenite può verificarsi nel paziente in diverse varianti, quindi i sintomi differiscono tra loro in base ai segni.

  • Con un tipo purulento, il paziente sentirà il calore del corpo; assegnazione di formazioni purulente dalle aree colpite; visivamente c'è un distinto arrossamento dell'epidermide, che si trova sopra la ghiandola; ferire gli organi colpiti.
  • La scialoadenite sierosa è caratterizzata da gonfiore nelle zone dei padiglioni auricolari; salivazione marcatamente ridotta; la temperatura corporea è generalmente mantenuta ad un livello normale, il che può rendere la presenza della malattia invisibile all'inizio. Il dolore è particolarmente sentito quando si mangia, nello stato ordinario è insignificante;
  • Il tipo gangrenoso si riferisce alle fasi molto avanzate della malattia. C'è una temperatura elevata e un processo in via di sviluppo di grave infiammazione. I tessuti della ghiandola colpita sono necrotici. Ignorare le misure terapeutiche porta allo sviluppo della sepsi - una comune infezione del corpo con microbi patogeni, che alla fine può finire in un risultato letale.
  • La parotite epidemica si distingue per l'insorgenza acuta della malattia, il forte aumento della temperatura e il mal di testa. Sensazione di dolore nella zona delle cavità dell'orecchio, gonfiore da entrambi i lati è ben marcato e caratterizzato da un aumento. Nell'area del consolidamento risultante della ghiandola, c'è un edema significativo. Gli adulti più spesso soffrono di infezione delle ghiandole della mascella inferiore.
  • La scialoadenite calcolosa è più comune nei bambini di 6-13 anni e di solito colpisce le divisioni mandibolari. Forse l'aspetto di forte gonfiore sulla guancia, che sarà chiaramente aumentato di dimensioni.

Con ogni tipo di saliva, dovresti iniziare a combattere nelle prime fasi. Particolarmente attenta è la diagnosi medica del bambino per questa malattia. Dal momento che inizialmente ha un periodo di incubazione approssimativamente uguale a 13-19 giorni. Si esprime in malessere tangibile, mal di testa, insonnia, disagio tra le braccia, la mancanza di appetito. Con lo sviluppo di cambiamenti infettive, se le ghiandole salivari sono infiammati, l'intossicazione accentuarsi, ci sono segni di sconfitta delle ghiandole salivari: secchezza della bocca o nel dolore alle orecchie, particolarmente evidente quando masticare il cibo e la conversazione.

Diagnosi di scialoadenite

Incline alla infiammazione delle ghiandole salivari persone non sanno ogni volta per cui il medico chiede per una corretta diagnosi e consigli sul trattamento. In base all'età dei malati, l'eziologia della scialoadenite e complicanze maggiori, che accompagna, la malattia può essere rilevato come un pediatra, un virologo, un otorinolaringoiatra, specialisti terapeutici, i chirurghi, specialisti TB, venereologists, reumatologi. Pertanto, in risposta alla domanda "Che tipo di medico cura scialoadenite?" Per ogni paziente ha bisogno di un approccio individuale e di analisi. All'esame visivo osservato gonfiore di carattere locale nella ricerca di un segreto ghiandole esocrine generazione (al di fuori o dalla cavità orale), settico canale fonico Fat dall'apertura di uscita quando si preme su di esso con i dispositivi medici speciali.

In presenza di segni che confermano chiaramente i sintomi della malattia, è preferibile non praticare l'automedicazione e non posticipare la visita dal medico per un lungo periodo. Se sei perplesso su cosa fare se senti un generale peggioramento dello stato e della debolezza, devi dimenticare l'autodiagnosi e sottoporti a un esame generale per l'individuazione di malattie nella clinica.

Metodi di trattamento dell'infiammazione delle ghiandole salivari

Le procedure protesiche sono obbligate a procedere solo sotto la guida di un professionista medico professionista. Con l'applicazione tempestiva per l'assistenza medica, le misure di trattamento vengono eseguite a livello ambulatoriale. Un medico esperto troverà sempre consigli efficaci su come trattare questa o quella forma di infiammazione delle ghiandole salivari. Nelle forme più complesse della malattia, il ricovero del paziente è più spesso richiesto.

Terapia conservativa

Le sialoadeniti auricolari si verificano abbastanza spesso e nelle fasi iniziali non causano molti danni al corpo. Per superare questa forma, è sufficiente solo l'uso di farmaci e la fisioterapia del tipo tradizionale. Include quanto segue:

  • Un menu bilanciato, che include principalmente prodotti finemente suddivisi, poiché il paziente avverte dolore quando sperimenta il cibo. Il cibo è costituito da cereali, purè di patate, zuppe leggere, verdure in umido, contraddistinte da un elevato complesso vitaminico di microelementi contenuti in esse.
  • Riposo a letto
  • Restrizione del paziente dall'assunzione di qualsiasi tipo di attività fisica. Le alte temperature e l'inizio di un decorso più acuto della malattia possono causare serie complicazioni al sistema cardiovascolare.
  • Assunzione abbondante di liquidi per un metabolismo accelerato. Acqua pulita, succhi naturali e appena spremuti, decotti di erbe di rosa canina o camomilla, tè, prodotti a base di latte acido. È altamente sconsigliato bere caffè e soda.
al contenuto ↑

Trattamento locale

Mezzi efficaci per combattere l'infiammazione sono gli impacchi caldi, secchi, di canfora e dimexide. Terapia ad altissima frequenza. Uso di alimenti speciali in grado di disperdere il processo di salivazione. Malato con una forma lieve di sialodenite prima di mangiare consiglia di tenere un pezzo di limone in bocca, questo approccio aiuterà a ottenere una salivazione più abbondante. Nella dieta, è meglio includere crauti e mirtilli rossi per gli stessi scopi.

Prodotti medicinali

Non puoi fare a meno delle droghe sintetiche. Se il modulo non viene rilasciato, avrai bisogno di farmaci che interferiscano con lo sviluppo di processi infiammatori, abbassino la temperatura e blocchi la sindrome del dolore. Sono adatte le seguenti medicine: ibuprofene, analgin, pentalgin e altri farmaci che hanno una metodologia simile per l'azione.

Per migliorare il processo di deflusso della saliva e prevenire l'intasamento delle ghiandole, utilizzare una soluzione all'1% di pilocarpina cloridrato per 6-10 gocce 3 volte al giorno.

Astinenza, o meglio rifiuto completo delle dipendenze. Il fumo è particolarmente dannoso. Il fumo di tabacco influisce negativamente sul lavoro di tutti gli organi e questo aiuta i batteri a svilupparsi a un ritmo accelerato. Per un paziente che soffre di scialoadenite, un tale effetto può essere molto grave, motivo per cui la malattia ha una variante di trabocco nella forma cronica.

Ti Piace Di Erbe

Il Social Networking

Dermatologia