La cisti della ghiandola mammaria è una delle manifestazioni della malattia fibrocistica che si sviluppa nelle donne. Questa condizione è preponderante, cioè può potenzialmente servire come fonte di formazione di ghiandole mammarie maligne.

La malattia fibro-cistica delle ghiandole mammarie è una combinazione di processi accompagnata da uno squilibrio tra i componenti del tessuto epiteliale e del tessuto connettivo nel tessuto ghiandolare. Di conseguenza, l'epitelio può espandersi, formando nodi o tessuto connettivo con la formazione di interstrati fibrosi o cavità limitate - le cisti. A seconda della propensione delle cellule alla proliferazione (proliferazione), le forme proliferative e non proliferative della malattia sono isolate, la prima viene trasformata in cancro in un terzo dei casi. La frequenza della degenerazione maligna della cisti non proliferativa è inferiore, è dell'1-2%.

Perché c'è una malattia

La cisti nel seno si sviluppa quando vi è una violazione dello sfondo ormonale nel corpo femminile. La malattia si verifica nel 50% delle donne in età fertile e praticamente in tutti i pazienti con malattie ginecologiche.

La formazione delle ghiandole mammarie, i loro cambiamenti durante il ciclo mestruale, durante la gravidanza e l'allattamento al seno, durante la perimenopausa sono regolati da complesse interazioni ormonali. In uno dei reparti del cervello - l'ipotalamo - vengono prodotti i cosiddetti fattori di rilascio che stimolano la secrezione degli ormoni ipofisari.

La ghiandola pituitaria è la ghiandola endocrina più importante, anch'essa localizzata all'interno del tessuto cerebrale. Secre la prolattina, stimolando la formazione e l'escrezione del latte. Inoltre, gli ormoni follicolo-stimolanti e luteinizzanti sono secreti nella ghiandola pituitaria, che agiscono sulle ghiandole sessuali, e a loro volta rilasciano estrogeni e gestageni che influenzano attivamente le ghiandole mammarie.

Durante la gravidanza, le ghiandole sono colpite dalla gonadotropina corionica, prodotta dalla placenta. Inoltre, i loro tessuti sono colpiti da ormoni surrenali (corticosteroidi e androgeni), pancreas (insulina), ormone stimolante la tiroide della ghiandola pituitaria. Qualsiasi violazione di questi processi interconnessi può portare alla formazione di cisti delle ghiandole mammarie.

Il ruolo più importante nella formazione della displasia (sviluppo anormale, cambiamento) delle cellule del seno è svolto dagli ormoni ovarici - estrogeni e progesterone. Uno degli estrogeni - estradiolo - è contenuto nel tessuto ghiandolare in una concentrazione che supera il suo livello nel sangue più volte. Questo ormone provoca lo sviluppo e la riproduzione dell'epitelio che riveste i dotti della ghiandola, stimola la formazione di lobuli (acini) e migliora l'irrorazione sanguigna del tessuto.

La concentrazione di progesterone è anche maggiore nel tessuto ghiandolare rispetto al sangue. Ha l'effetto opposto: inibisce lo sviluppo dei lobuli, previene l'aumento della permeabilità delle pareti vascolari e dell'edema.

Con una carenza di progesterone o un eccesso di estradiolo nella ghiandola mammaria, si sviluppa edema e il tessuto connettivo all'interno dei lobuli cresce, l'epitelio cresce, che porta alla formazione di cisti.

Le cause delle cisti possono essere suddivise in diversi gruppi:

  • situazioni stressanti, particolarmente forti o persistenti; tra loro insoddisfazione per la vita familiare, conflitti sul lavoro e dipendenza materiale;
  • disordini riproduttivi: numero elevato di aborti, menarca precoce, primo parto in ritardo, feto grande, mancanza di allattamento al seno o più di un anno, assenza di gravidanza e parto nella vita di una donna;
  • malattie ginecologiche: endometrite, salpingite, ooforite, nonché adenomiosi e stati iperplastici dell'endometrio;
  • cambiamenti sessuali: anorgasmia, l'uso di rapporti sessuali interrotti come mezzo di contraccezione;
  • malattie della ghiandola tiroidea o delle ghiandole surrenali, diabete mellito;
  • malattie del fegato e dei dotti biliari, in cui l'inattivazione degli estrogeni - epatite, cirrosi, colelitiasi, colecistite, steatosi epatica;
  • predisposizione ereditaria

Varianti di cisti al seno e loro manifestazioni

La dimensione dell'istruzione varia da pochi millimetri a 3-5 cm. A volte si formano cavità giganti che cambiano significativamente la forma del seno.

  • La cisti solitaria e la malattia di Reclus

Le giovani donne hanno più probabilità di avere piccole formazioni numerose che causano una sindrome da dolore grave. La cisti solitaria del seno viene diagnosticata in età avanzata. Meno comune è la cosiddetta malattia di Reclus, o policistosi delle ghiandole mammarie, in cui si forma una cisti a più compartimenti del seno.

Le cisti, o cavità nella ghiandola, si formano nella forma fibro-cistica della mastopatia, che alla fine può spostarsi in un'altra variante, ad esempio, in una forma nodulare. La cavità è formata dal blocco del condotto del latte e dall'accumulo di contenuto liquido in esso.

  • La cisti duttale del seno

Un altro nome per cistoadenopapilloma è la proliferazione del tessuto epiteliale che riveste i dotti lattiferi, con la formazione di una cavità contenente sangue. Comunica con i dotti, quindi può essere accompagnato da secrezioni dal capezzolo. Inoltre, il cistoadenapilloma è molto più spesso infetto.

  • Cisti fibrosa

Una sola cavità esistente lunga nel tessuto della ghiandola, piena di contenuti non infiammatori, non direttamente collegati ai condotti del latte e circondati da una parete densa di tessuto connettivo. Tale educazione può esistere per lungo tempo, quasi senza disturbare una donna, ma è ben studiata nel tessuto ghiandolare.

  • Cisti complessa

Differisce dal solito dalla presenza di un muro spesso, partizioni all'interno della cavità, estensioni murarie o strutture marginali liquide che formano, per così dire, crepe dietro le pareti della cisti. Una tale conclusione è data dal dottore di diagnostics ultrasonico, e clinicamente sotto esso il cancro, un papillomatoz, una cisti con attributi di un'infiammazione può scomparire.

Sintomi di patologia

  • Dolore e asprezza della ghiandola prima delle mestruazioni;
  • Dolore costante al petto;
  • Un sigillo palpabile;
  • Cambiando la forma del seno.

In alcuni casi, i segni di malattia sono assenti e una donna ne viene a conoscenza per errore, durante una visita a un ginecologo o durante una mammografia.

Quali sono le cisti pericolose nelle ghiandole mammarie?

Oltre a compromettere la qualità della vita, queste formazioni possono causare infiammazioni. Si verifica quando i patogeni entrano in una cavità chiusa attraverso il sangue o vie linfatiche ed è accompagnata da febbre, forte dolore alla ghiandola, gonfiore, arrossamento e cianosi della pelle. Con la fusione purulenta dei tessuti circostanti, possono verificarsi un ascesso e un flemmone che minacciano la vita del paziente.

Non dimenticare la possibilità di cisti maligne, così come la complessità della diagnosi differenziale di questa condizione e il cancro al seno. Pertanto, non puoi lasciare che la mastopatia faccia il suo corso, devi essere sottoposto a screening e trattato in tempo.

diagnostica

Qualsiasi esame delle ghiandole mammarie in pazienti che non sono entrati nel periodo postmenopausale deve essere eseguito nella prima metà del ciclo. In questo momento il tessuto ghiandolare è influenzato dalla minima concentrazione di ormoni, non si arruffa e non è doloroso.

Le ghiandole mammarie vengono esaminate e palpate dal medico nella posizione del paziente in piedi con le braccia abbassate e sollevate, e quindi in posizione supina sul retro. Valutato la simmetria delle ghiandole, la pelle, la presenza di scarico dai capezzoli, la compattazione o il filo nella struttura del tessuto. Allo stesso tempo, i linfonodi nelle regioni ascellari, sopra e sotto le clavicole, sono palpabili. Sono questi gruppi di linfonodi che sono principalmente colpiti da un tumore al seno.

Ogni donna dovrebbe possedere metodi di autoesame delle ghiandole mammarie. Ciò aiuterà in tempo a identificare non solo la mastopatia, ma anche le malattie più gravi. Questo esame consiste in un esame approfondito delle ghiandole di fronte allo specchio con una valutazione della loro simmetria, così come sondare il seno in un cerchio o radialmente dal capezzolo alla periferia, fino alla regione ascellare. Questo è particolarmente importante per i pazienti che hanno una storia di anamnesi ereditaria per malattie delle ghiandole mammarie.

L'esame e la palpazione vengono eseguiti ogni volta che una donna visita un ginecologo, di solito una volta all'anno durante un controllo medico. Se il medico ha identificato alcun sigillo, passare alla fase successiva della diagnosi.

La mammografia è uno studio delle ghiandole mammarie con l'aiuto dei raggi X. L'immagine è presa in due proiezioni, il mezzo di contrasto non viene utilizzato. La mammografia può rivelare la formazione della ghiandola nello spessore della ghiandola, che non viene nemmeno rilevata dalla palpazione (fino a 1 cm di diametro), ma la diagnosi differenziale è difficile.

Questo metodo è di screening, cioè, viene eseguito per tutte le donne oltre i 40 anni di età ogni anno per escludere le prime fasi del cancro al seno. La mammografia non è prescritta durante la gravidanza e l'allattamento. Nelle donne giovani, non fornisce un risultato affidabile a causa della maggiore densità del tessuto ghiandolare.

Sempre più popolare è l'ecografia. Può essere eseguito da giovani donne, è innocuo e consente di rilevare la formazione di un diametro di 2 mm, ad esempio, piccole cisti. L'esame ecografico aiuta a valutare la condizione dei linfonodi, nonché i segni di mastopatia diffusa. L'unica limitazione dell'uso di questo metodo è la scarsa visualizzazione dei tessuti durante l'involuzione delle ghiandole mammarie che viene con l'età.

Sull'ecogramma, puoi vedere lo strato interiore dell'educazione e scoprire la differenza tra la cisti e il fibroadenoma del seno. Praticamente l'unica caratteristica di queste condizioni è la loro consistenza: cisti - una cavità riempita di contenuto liquido e fibroadenoma - un tumore benigno (fascio) composto da cellule tessuto ghiandolare e connettivo.

Se viene rilevata una cisti o un tumore, viene eseguita la fase successiva della diagnosi: perforare la cisti del seno con l'esame del suo contenuto al microscopio. L'obiettivo principale di tale studio è di assicurarsi che una donna non abbia una degenerazione maligna dell'educazione. La puntura viene eseguita da un ago speciale sotto la supervisione di un ultrasuono.

Se il medico non dispone di un buon apparecchio a ultrasuoni, l'aria viene iniettata attraverso l'ago per eseguire una biopsia nella cavità della cisti, raddrizzandola e facendo una radiografia - un pneumocistogramma. Se le pareti della formazione sono lisce, non vi sono germogli, quindi i farmaci iniziano. Se in una cavità le irregolarità sono rivelate, subito nominano il trattamento rapido.

trattamento

Come trattare una cisti al seno? Nella soluzione di questo problema sarai aiutato da un ginecologo, mammologo, se necessario, dovresti consultare un oncologo.

Stato psico-emotivo

La base per il trattamento di qualsiasi malattia è una corretta alimentazione e stile di vita. Una donna deve proteggersi da uno stress fisico ed emotivo eccessivo, che spesso le cade sulle spalle. Ad esempio, possiamo citare la cosiddetta "sindrome sandwich", quando le donne di mezza età sono costrette a prendersi cura dei vecchi genitori e ad allevare i loro figli ancora minorenni. Allo stesso tempo nella società si crede che questo sia un dovere diretto di una donna, e lei non dovrebbe provare emozioni negative a questo riguardo.

Tuttavia, gli studi dimostrano che la "sindrome sandwich" è la causa di molte malattie psicosomatiche, che possono essere attribuite alla cisti del seno. Non esitare a chiedere aiuto, se ne hai bisogno, sappi come rifiutare se non puoi fare qualcosa e non sentirti in colpa per questo. Questa linea di autodifesa psicologica ti consentirà di rimanere più a lungo in salute.

dieta

La dieta delle donne che hanno una cisti viene trovata corretta. È dimostrato che in alcuni pazienti le cisti sono sensibili all'uso di cioccolato, caffè, tè e altri prodotti contenenti xantine. Dopo averli esclusi dalla nutrizione, lo stato di salute di questi pazienti è migliorato, in particolare, hanno cessato di disturbare i dolori nella ghiandola prima delle mestruazioni. Tuttavia, l'altra parte di pazienti con una cisti non ha reagito a tali cambiamenti in alcun modo. Pertanto, è necessario limitare i prodotti elencati per 2-3 mesi e, se non vi è alcun effetto, non ti danneggeranno, ovviamente, con un uso moderato.

I pazienti con cisti al seno dovrebbero normalizzare il fegato e le vie biliari, ridurre il peso. Si raccomanda di seguire la dieta numero 5 con la limitazione di cibi fritti e grassi, grassi animali. Si consiglia di cucinare cibo per una coppia con una predominanza di pesce, prodotti a base di latte acido, verdure (eccetto fagioli, cavoli).

È necessario normalizzare il lavoro dell'intestino, per evitare la stitichezza. Ciò aiuterà, ad esempio, la crusca d'avena, che è molto utile per mangiare 100 grammi al giorno. Se in forma pura non sono molto piacevoli da usare, è possibile aggiungere la crusca al porridge o un bicchiere di yogurt.

Dovrebbe essere ragionevole limitare il numero di calorie, ridurre il contenuto di cloruro di sodio negli alimenti. Ciò contribuirà a ridurre la gravità della sindrome premestruale e il dolore al petto.

Terapia conservativa

Il trattamento di una ghiandola mammaria senza chirurgia è possibile se la formazione ha una superficie interna liscia ed è ben curabile con i farmaci. È necessario che nel materiale di aspirazione dopo biopsia con ago sottile non vengano rilevate cellule atipiche - un segno di un tumore canceroso.

I preparativi per il trattamento delle cisti al seno agiscono sui principali collegamenti della patogenesi della malattia:

  • sedativi (valeriana, motherwort, Novo-pass) e adattogeni (citronella, ginseng siberiano, Rhodiola rosea) corsi per 4 mesi con una pausa per 2 mesi, la durata del trattamento è di 2 anni;
  • vitamine A (ha un effetto antiestrogenico), E (aumenta gli effetti del progesterone), B6 ​​(riduce la concentrazione di prolattina nel sangue), P e C (migliora la microcircolazione e rimuove il gonfiore dei tessuti);
  • epatoprotettori, ad esempio, il preparato a base di erbe Hofitol, che protegge e rigenera le cellule del fegato, migliora il metabolismo dei grassi, aumenta il background emotivo;
  • diuretici una settimana prima dell'inizio delle mestruazioni per prevenire l'ingorgo della ghiandola-mirtillo, tè del rene, ipotiazide, Triampur, piccole dosi di Furosemide come prescritto dal medico;
  • terapia ormonale, in particolare l'uso di gestageni per somministrazione topica (gel Prozhestozhel), e se necessario - e preparati in forma di compresse (Utrozhestan), impiantabile e forme iniettabili di lunga durata d'azione (Norplant, Depo-Provera);
  • indicazioni possono essere somministrati per danazolo, contraccettivi orali combinati, ormone di rilascio delle gonadotropine (Zoladex), agonisti della dopamina (Parlodel).

Precedentemente ampiamente raccomandato farmaci iodio, ma a causa della prevalenza di malattie della tiroide in cui questi farmaci possono alterare l'equilibrio dell'ormone tiroideo, l'uso di iodio o rifiutare di prescrivere solo dopo consultazione con un endocrinologo.

Dopo sei mesi di terapia conservativa, si ripetono mammografia o ecografia. Se si è verificata la sclerosi della cisti mammaria, cioè le sue pareti si sono addormentate, non c'è cavità, il trattamento conservativo continua. Se l'aspirazione della cisti era inefficace e il liquido si accumulava di nuovo, viene prescritta un'operazione.

Rimozione della cisti del seno

L'operazione viene di solito eseguita mediante resezione settoriale, cioè la rimozione della formazione e dei tessuti sani che formano la ghiandola (parte) della ghiandola con l'apice diretto verso l'areola. Durante l'operazione, viene effettuato un esame istologico urgente dei tessuti colpiti per escludere la neoplasia maligna. Se ci sono segni di cancro, la quantità di trattamento chirurgico si sta espandendo.

Cisti multiple mammarie, non suscettibili di trattamento farmacologico, vengono rimossi dalle operazioni estese, fino al sottocutanea mastectomia protesi seno con silicone o altro impianto.

Naturalmente, molte donne sono interessate a sapere se le cisti possono risolversi, se non viene fatto nulla. Sì, esiste questa possibilità, ma la sua probabilità non è alta. Spesso i pazienti, sperando nella scomparsa spontanea della cisti, non vanno immediatamente dal medico, ma arrivano già con lo stadio avanzato del cancro, quando è già molto difficile aiutare.

In alcuni casi, le donne si lamentano che la cisti è esplosa nel petto. Allo stesso tempo, il suo contenuto era separato dal capezzolo sotto forma di un liquido leggero o verdastro. In questo caso è necessario visitare il medico e determinare cosa è effettivamente accaduto, se necessario, aspirare il contenuto rimanente.

E se la donna avesse trovato qualche tipo di educazione nel suo seno? Prima di tutto, non farti prendere dal panico e vai subito dal ginecologo e mammologo. I moderni metodi diagnostici sono efficaci, sicuri. Il trattamento si basa sul salvataggio del corpo, preservando la funzione estetica del seno. Nella stragrande maggioranza dei casi, il paziente si libera della malattia dopo il trattamento, sebbene le cisti si ripetano frequentemente, se i fattori predisponenti (stress, squilibri ormonali e così via) rimangono. Pertanto, il trattamento di questa malattia deve essere combinato con la terapia della patologia di base.

prevenzione

Per prevenire la patologia, è necessario influenzare i fattori che provocano la sua comparsa:

  • evitare situazioni stressanti, non assumere un carico eccessivo, abbandonare le "scadenze", imparare le basi della pianificazione del tempo, riposare completamente;
  • condurre una vita sessuale ragionevolmente attiva con un partner regolare;
  • realizzare la funzione di portamento, evitare l'aborto;
  • essere osservati dal ginecologo e curare le malattie ginecologiche;
  • dopo 40 anni all'anno subiscono una mammografia;
  • non fumare, non bere alcolici eccessivamente;
  • Limitare la visita alla sauna, alla sauna;
  • controllare la patologia extragenitale, in particolare le malattie del fegato;
  • osservare una dieta a contenuto calorico ridotto, ricca di vitamine e fibre, con un contenuto ridotto di grassi e sale di origine animale.

Cisti al seno (seno) - trattamento o rimozione

Le malattie del seno sono considerate le patologie più comuni in molte donne moderne. In particolare, questo si riferisce a una singola malattia - cisti al seno. Secondo le statistiche mediche, le donne dai 35 ai 60 anni, in particolare quelle che non hanno partorito, spesso affronta questa malattia.

Indice:

Ghiandole mammarie mammarie femminili - questo è un organo di maggiore vulnerabilità, perché sono sotto la "vista" di un gran numero di ormoni. Durante lo sviluppo della gravidanza, i cicli mensili sono mensili, durante l'allattamento sono influenzati da più di 15 tipi di ormoni. E quando nel corpo di una donna almeno uno di loro inizia a svilupparsi in modo errato, allora possono comparire i problemi delle donne e le malattie della ghiandola mammaria iniziano a svilupparsi.

Cos'è una ciste al seno?


Questa malattia è una neoplasia patologica sotto forma di capsula nella cavità mammaria con pareti sigillate dal tessuto connettivo e piena di muco, liquido leggero o contenuto sanguinante. Il segreto accumulato nella ciste è diverso nel colore - giallo, verde scuro, marrone, dipende dalla composizione e da quanto tempo è stata formata l'educazione. Spesso il contenuto include particelle dense dentro di sé che si calcificano per formare piccoli grumi di calce - questo non è pericoloso, ma conferma che la cisti è esistita da molto tempo. Se la capsula fibrosa si è formata molto tempo fa, le sue pareti sono più dense, se di recente sottili.

Nei dotti del latte materno, le formazioni possono essere singole o multiple. Abbastanza a lungo la malattia non può mostrare assolutamente nessun sintomo. La neoplasia patologica non rivela fino a quando non raggiunge una grande dimensione e può essere facilmente rilevata. In alcuni casi, la compattazione provoca una sensazione di dolore sotto forma di grave bruciore, che si intensifica alla vigilia o durante le mestruazioni. A volte, la formazione cistica nella ghiandola mammaria che raggiunge una grande dimensione modifica anche la forma del seno. In questo caso, nel tempo, il processo infiammatorio può anche svilupparsi e la suppurazione si verifica nella cavità cistica. Il consolidamento nella ghiandola è spesso formato insieme ad altri problemi disormoni degli organi genitali femminili.

In medicina, le cisti al seno si distinguono per dimensioni e sono classificate in base alla forma e alla struttura.

Nella forma di una neoplasia nella ghiandola mammaria è:

Le dimensioni dell'istruzione vanno da pochi millimetri a cinque centimetri e anche di più.

Tipi di cisti al seno

  • atipico - un sigillo benigno senza pareti che si sviluppa all'interno della cavità della capsula - questo crea difficoltà nel processo di trattamento, perché con la puntura non è possibile aspirare (aspirare) tutto il contenuto da tutte le cellule della cisti multicamera. Spesso formato nel dotto allargato del seno. Differisce in quanto può ripresentarsi e infiammarsi.
  • fibroso - La neoplasia è essenziale nella formazione del cancro nella ghiandola mammaria. Una caratteristica di tale cisti è la crescita del tessuto connettivo, che provoca l'apparizione di cavità in cui si accumula il liquido. Successivamente, il liquido può iniziare a separarsi dai capezzoli.
  • adiposo - un tumore benigno con pareti lisce, pieno di latte. Si forma a causa del blocco della ghiandola sebacea durante la gestazione o la formazione del latte nelle ghiandole mammarie e la sua escrezione (allattamento). Raggiunta una taglia grande, può infiammarsi senza causare sensazioni spiacevoli durante l'allattamento e di solito non forma cellule maligne, quindi non viene trattato da un'operazione chirurgica. La cisti grassa è meglio diagnosticata quando si esegue una mammografia.
  • solitario - una formazione benigna in cui i contenuti liquidi sono di diversi colori. Con una tale cisti al seno, la compattazione assomiglia a una capsula densa e solo un lobo del seno è interessato.
  • Multi-camera (policistico) - Nel lobulo si formano piccole formazioni separate, che alla fine si fondono in una cisti, trasformandosi in un ammasso multi-camera. In questo caso, più della metà della ghiandola può essere influenzata dal tessuto cistico.
  • duttale - Neoplasia benigna, che appare nelle donne in età matura. Il tumore cistico duttale è classificato come una condizione precancerosa.

La cisti può esser formata sia su un lobule di un petto sia su entrambe le ghiandole. Di solito, nella cavità della capsula della cisti sono presenti formazioni benigne, ma in alcuni casi possono anche essere presenti cellule maligne del tumore papillomatoso.

Cause della cisti al seno


Ci sono molti fattori nello sviluppo della cisti nei dotti delle ghiandole mammarie.

Motivi principali:

  • Squilibrio ormonale.
  • Sviluppo di gravidanza e parto.
  • Uso continuo di contraccettivi ormonali orali.
  • Traumi e danni ai lobuli toracici.
  • Operazioni posticipate sulle ghiandole mammarie.
  • Irradiazione ultravioletta.
  • Frequenti esperienze negative e gravi condizioni di stress.
  • Malattie della ghiandola tiroidea.
  • Sviluppo del processo infiammatorio nei tessuti delle ghiandole mammarie (mastite).
  • Disturbo del funzionamento ormonale delle ovaie.
  • Infiammazione degli organi genitali.
  • Eccessivo carico intellettuale.
  • Lo stato di stress neuropsichico.
  • Problemi di suscettibilità acuta
  • Aborto artificiale (aborto).
  • Aumento di peso in eccesso
  • Malattia del diabete mellito.
  • Disfunzione di una corretta alimentazione
  • Malattia degenerativa della colonna vertebrale nella regione toracica.
  • Discinesia dei dotti biliari.

I sintomi di una cisti al seno

Una piccola cisti non può disturbare affatto una donna e procedere senza alcuna modifica. Per scoprire la sua esistenza, il paziente può dopo un'accurata autodiagnosi, o dopo una visita a un medico di mammiferi. Se la formazione di medie o grandi dimensioni, quindi sentire una tensione e sentire un dolore minore, una donna può prima del mese. Molte donne non ne sono consapevoli, quindi non prestano attenzione a tali dolori associandoli alla sindrome premestruale. Man mano che aumenta, la neoplasia preme sui tessuti circostanti, causando disagio.

sintomi:

  • Sensazione di bruciore costante, dolore del luogo in cui si trova la cisti, dolore tirato, irregolarità nel sentire i tessuti vicino alla formazione.
  • Scarica del fluido dal capezzolo.
  • Il dolore con una piccola cisti nella ghiandola aumenta solo nella seconda fase del ciclo mestruale, e i tumori di grandi dimensioni costantemente si preoccupano, indipendentemente dal ciclo.
  • Nel petto forma una formazione densa.
  • Nella parte inferiore della cavità addominale le sensazioni spiacevoli sono disturbate.
  • Disturbi mal di testa
  • Sentirsi nervoso
  • Le dimensioni giganti della capsula di cisti deformano notevolmente la ghiandola.
  • Ci sono delle irregolarità nella palpazione dell'area vicino alla cisti. Molto raramente, ma ci sono casi di degenerazione della formazione benigna in cellule cancerose. La mastopatia fibro-cistica aumenta anche il rischio di sviluppare il cancro di una donna nelle ghiandole mammarie.

Nel caso di un processo infiammatorio nella cisti e suppurazione, così come quando si infettano, la patologia è caratterizzata da tali sintomi:

  • Forte dolore al posto della cisti.
  • Il colore della pelle cambia, la pelle della ghiandola diventa rossastra e con il passare del tempo cianotica.
  • Gonfiore.
  • Linfonodi ingrossati sotto le ascelle.
  • Il caldo sale.
  • Sonnolenza.
  • Grave debolezza
  • Diminuzione dell'efficienza.

Se si scopre durante l'autoesame e la ricerca di sigilli sospetti nel torace, è urgente consultare uno specialista.

La cisti al seno è pericolosa e può degenerare in cancro?

I medici ritengono che questa patologia non sia pericolosa per la vita e la salute delle donne. È vero, questo disturbo per alcuni motivi influisce negativamente sulla qualità della vita del paziente, quindi non bisogna trattarlo con indifferenza. La neoplasia è raramente attribuita alla patologia, che può degenerare in un tumore canceroso del seno femminile.

Tuttavia, v'è sempre il rischio di infiammazione e suppurazione, che contribuisce allo sviluppo di purulenta mastiti, e la sua nodale in grado di spingere lo sviluppo di tumori maligni, t. A. Il seno femminile cisti funge da sfondo per lo sviluppo del cancro.

Segni caratteristici di sviluppo dell'oncologia nella ghiandola mammaria:

  • Retrazione del capezzolo sul sito della lesione.
  • Deformazione delle ghiandole mammarie.
  • Indurimento della pelle sulla zona interessata e disegno verso l'interno.
  • Danneggiamento dell'epitelio della pelle.
  • Formazione di bucce "al limone".
  • Quando senti la ghiandola sotto le dita, il nodo distingue chiaramente.
  • Arrossamento dei capezzoli e scarico di fluido da loro.
  • L'asimmetria di lobules di ghiandole littichechny è bruscamente espressa.

Per rispondere tempestivamente a eventuali cambiamenti nel seno femminile, è necessario condurre in modo indipendente l'esame dopo la fine del periodo.

Se durante l'ispezione di tutti i cambiamenti sono stati rilevati, in primo luogo non fatevi prendere dal panico, e hanno bisogno di vedere un ginecologo, che invierà una consultazione con senologo-oncologo.

Diagnosi della cisti al seno

Per accertare la diagnosi - cisti al seno, la prima cosa che il medico esaminerà le ghiandole mammarie e nominerà una donna per sottoporsi a esami diagnostici e clinici:

  • Mammografie. La radiografia delle ghiandole del torace consente di rivelare la posizione della cisti, la sua forma e dimensione. Tutte le donne, la cui età supera i 45 anni, devono fare una mammografia, perché è a questa età che aumenta il rischio di oncologia.
  • Esame ecografico delle ghiandole mammarie. La procedura consente di studiare la forma, la dimensione della formazione e permette di rivelare la presenza di neoplasie parietali all'interno della capsula della cisti. Con gli ultrasuoni viene utilizzato un nuovo metodo: l'elastografia, che valuta l'elasticità dei tessuti dei materiali esaminati. L'ecografia è raccomandata per le donne di età inferiore ai 30 anni.
  • RM (risonanza magnetica). La procedura consente di valutare e descrivere accuratamente la neoplasia, inoltre è in grado di rilevare anche piccoli cambiamenti nei tessuti che circondano la cisti.
  • Velocimetria Doppler. Lo studio rivela una cisti nella ghiandola mammaria con pareti lisce di uguale spessore. Se il contenuto della capsula è uniforme e non c'è movimento costante di sangue, allora questo indica un carattere benigno di questo tumore.
  • Analisi citologica La procedura prevede la raccolta di materiale biologico dalla neoplasia. Con l'aiuto di questa analisi, il medico scopre la natura della cisti, maligna o meno.
  • Pneumocistografia. Nel processo di ricerca si ottengono informazioni dettagliate sui muri dell'educazione.
    Il medico determina la diagnosi finale sulla base dei risultati della biopsia (rimozione del tessuto intravitale dal corpo).

I principali metodi di trattamento delle cisti al seno



Per assegnare un metodo efficace di trattamento, una donna deve prima contattare un mammologo e sottoporsi a un esame approfondito e approfondito. È vero, il più delle volte questo disturbo non ha bisogno di cure, ma sotto la supervisione di uno specialista. Nel trattamento delle cisti, si distinguono diversi metodi:

  • Terapia conservativa
  • Intervento chirurgico
  • Medicina tradizionale

Trattamento conservativo del seno


Se il tumore al seno viene rilevato in uno stadio precoce e la dimensione della sua capsula non supera il mezzo millimetro, viene selezionato il trattamento conservativo appropriato per il trattamento. In questo caso, non è necessario rimuovere il tumore. Il paziente deve essere ogni sei mesi per essere sottoposti a screening, così come il controllo regolare da un ginecologo, immunologia, endocrinologia e della mammella medico, che sceglierà il trattamento conservativo adeguato.

Per il riassorbimento, le cisti sono prescritte:

  • Farmaci moderni (i farmaci aiutano a normalizzare l'equilibrio ormonale nel corpo).
  • Aspirare (attraverso una piccola puntura con una sottile cannula di neoplasie cistiche pompato fluido, la cavità viene riempita con aria o una soluzione speciale, per cui la capsula scompare). Se sono presenti vene o se nel liquido cistico si trovano impurità insanguinate, sono necessari ulteriori studi. Questo metodo conservativo e poco traumatico viene utilizzato nel trattamento di una cisti a singola cellula, che non è stata maligna, e non vi sono papillomi all'interno.
  • Puntura di neoplasia Questa manipolazione viene effettuata per escludere il processo oncologico quando viene rilevata una formazione parietale.
    Molti medici, per il trattamento delle cisti nominano un corso di farmaci ormonali sostitutivi, che contribuiscono alla normalizzazione del background ormonale. Tale terapia, tra le altre cose, aiuta a rafforzare l'immunità, e anche un tale trattamento guarisce dalla malattia ed esclude il riemergere della cisti.

Rimozione della cisti del seno

Quando il trattamento terapeutico della patologia non porta l'effetto desiderato, lo specialista prescrive la laparoscopia (rimozione chirurgica del tumore). L'intervento viene effettuato anche in caso di sospetto cancro. La manipolazione chirurgica viene eseguita in anestesia generale o anestesia locale. Il chirurgo rimuove la formazione cistica del torace e parte dei tessuti che la circondano.
La laparoscopia è un'operazione complessa e innovativa. Grazie alle informazioni visualizzate sullo schermo, la tecnica consente al medico di far fronte anche a situazioni molto complesse e attuare pesanti manipolazioni in luoghi difficili da raggiungere.
Prima della laparoscopia, il paziente deve essere somministrato:

  1. Prove generali di urina e sangue.
  2. Esame del sangue per biochimica.
  3. Sulla coagulazione del sangue.
  4. Elettrocardiogramma del cuore (ECG).

Prima della laparoscopia, il paziente deve astenersi dal mangiare per otto ore.

Vantaggi dell'operazione:

  • Lesione minima
  • Dopo l'operazione, rimane una sutura pulita, che dopo il periodo di riabilitazione sarà quasi invisibile.
  • Le ferite postoperatorie guariscono rapidamente.
  • Minime complicanze dopo la manipolazione.

    Complicazioni dopo la rimozione della cisti del seno

    Questo metodo di trattamento è molto raro, ma può comunque essere accompagnato da conseguenze negative associate a:

    • Effetti di anestetici su organi vitali.
    • Lesione accidentale
    • Danni ai vasi sanguigni.
    • Una complicazione infettiva.
    • La formazione di aderenze.
    • La comparsa di ematomi.
    • Una congestione di liquido sieroso.
    • L'apparizione di un'ernia postin vigore.

    Trattamento della cisti del seno con rimedi popolari

    In alcuni casi, ottimi risultati assicurano il trattamento della patologia con rimedi popolari. Con questo metodo di trattamento si intende l'uso di soli prodotti naturali. Prima di utilizzare le ricette nazionali e al fine di evitare gravi conseguenze in futuro, è necessario consultare uno specialista.

    Solo uno specialista esperto nel trattamento delle cisti possono assegnare diversi integratori alimentari, rimedi omeopatici, medicina di erbe, a base di erbe, medicinale con estratti di alghe, ricche di iodio e suoi composti, estratti di broccoli, cavolfiori.
    Per il trattamento della malattia con metodi popolari, ci sono molte diverse opzioni appositamente selezionate quote di erbe. A tal fine, decotti o infusi, che può essere preso per prevenire la patologia, per aumentare la resistenza allo stress, e alcuni di essi hanno un effetto positivo sul funzionamento del fegato, i processi metabolici e hanno un effetto positivo sul corpo nel suo complesso. Per facilitare il decorso della malattia, si raccomanda di usarli all'interno. Le più comuni sono le tinture di erba di San Giovanni o bardana.

    Per alleviare il dolore, comprime. Nella fase iniziale dello sviluppo del processo infiammatorio, un eccellente trattamento anti-edema, antinfiammatorio e riassorbibile è un impacco fatto con foglie di cavolo o compresse a spirale. Nella lista dei medicinali possono esserci preparazioni medicinali a base di funghi chaga o con l'uso di bigweed genziana e trifoglio dolce.

    Il trattamento alternativo di questa patologia con metodi popolari coinvolge la fabbricazione unguenti da lino comune o una composizione speciale di miele e tuorli d'uovo.

    Profilassi della cisti del seno


    La migliore misura preventiva di educazione cistica è una visita annuale a un mammologo. Uno specialista invierà una donna a un controllo, che aiuterà nelle prime fasi a rilevare e prevenire tempestivamente la formazione di un'educazione benigna nel seno. Insegnerà anche ai metodi del paziente di auto-esame delle ghiandole mammarie dopo la fine delle mestruazioni.

    Per mantenere la salute e ai fini della prevenzione, è necessario seguire semplici regole:

    • Ridurre il consumo di caffè, tè, cioccolato fondente.
    • Limita la quantità di sale nel cibo che mangi.
    • Indossare biancheria intima confortevole.
    • Non è consigliabile visitare i bagni, le saune e anche il solarium.
    • E 'vietato prendere il sole senza reggiseno, stare fuori al sole dalle 11 alle 16. Ogni surriscaldamento del corpo può servire come l'impulso per la formazione di cisti o la sua degenerazione in tumore, e non solo nel petto.

    L'educazione di buona qualità in forma trascurata può diventare un grave pericolo per la salute di una donna e talvolta della sua vita.

    Come viene rimossa la mastectomia?

    La rimozione della cisti del seno viene effettuata in presenza di indicazioni speciali ed è l'opzione finale per la terapia delle formazioni benigne. L'intervento chirurgico non comporta rischi per la vita del paziente e non altera la funzione del seno. Il problema è il trattamento prematuro di una donna a un mammifero, che fa aumentare la formazione cistica e diventa insensibile al trattamento conservativo.

    Per evitare il rischio di cisti che sfociano in una forma maligna, dovrebbe essere rimosso in modo tempestivo. L'intervento chirurgico in mastopatia è diviso in due tipi: per la prima caratteristica, la rimozione della capsula o del liquido esclusivamente, per la seconda - escissione della cisti insieme a tessuti sani adiacenti. La scelta della metodologia dipende dalla dimensione dell'istruzione.

    Indicazione per intervento chirurgico

    La mastopatia è soggetta a pronto intervento in assenza di dinamiche positive durante il corso della terapia conservativa. La cisti della ghiandola mammaria viene necessariamente rimossa in caso di sospetta mammografia sul rischio di una sua escalation in una forma maligna. L'intervento chirurgico viene eseguito quando si osservano i seguenti sintomi nel paziente:

    • oppressione toracica prima delle mestruazioni;
    • iperemia della pelle del seno;
    • disegnando dolore al petto;
    • aumento della temperatura;
    • secrezione dal capezzolo di contenuto marrone o verde diluito con sangue;
    • presenza di pus nella cavità della ghiandola mammaria.

    La rimozione di formazioni di natura cistica è preceduta da una serie di esami medici e colloqui con i pazienti. L'anamnesi accurata è facilitata dai seguenti studi:

    • Radiografia ed ecografia del seno, che consente di determinare visivamente la presenza di cisti e ottenere informazioni affidabili sulla forma e le dimensioni dell'istruzione;
    • radiometrometria, che determina l'area infiammata del seno catturando l'intensa radiazione della formazione cistica;
    • esame citologico del tessuto mammario;
    • biopsia del tessuto mammario;
    • pneumocistografia, che consente di rilevare piccole cisti.

    Scleroterapia delle formazioni cistiche

    La scleroterapia della cisti al seno è un metodo minimamente invasivo di intervento chirurgico con danno tissutale minimo. Questo metodo è utilizzato per piccole formazioni (fino a 2 cm). Il suo uso è controindicato in presenza di formazioni cistiche a camera multipla, a pareti spesse (da 0,5 mm), per le quali esiste il rischio di crescita eccessiva in un tumore maligno.

    Prima di sclerosare la cisti, viene eseguita l'anestesia locale e un sensore ecografico è attaccato al torace del paziente per monitorare il processo di intervento. Dopo questo, il chirurgo fa una puntura della ghiandola mammaria - introduce un ago nei tessuti molli, attraverso il quale vengono rimossi i contenuti della formazione cistica. Il liquido estratto subisce un esame citologico per l'individuazione di leucociti, linfociti, sangue o pus, indicativo di un processo infiammatorio nella ghiandola mammaria.

    Dopo aver rimosso il liquido nella cisti toracica, viene posizionato un agente sclerosante, che dopo 2 minuti viene aspirato. Per riempire il vuoto il 96% più spesso usato etanolo, che spesso porta al verificarsi di ricadute di patologia. Si raccomanda di discutere con un medico in anticipo la possibilità di utilizzare un prodotto adesivo più efficace. Dopo le necessarie manipolazioni il medico rimuove l'ago dai tessuti e applica una benda di pressione sul torace del paziente per 12 ore.

    Al fine di prevenire complicazioni dell'intervento chirurgico, il mammologo, in base al grado di patologia, all'età della donna, alle malattie concomitanti, nomina una terapia speciale per il paziente. Per valutare con precisione le dinamiche del recupero e prevenire le recidive, eseguire ulteriori ecografie aggiuntive dopo 1 e 6 mesi dall'intervento. In caso di rilevamento di cellule atipiche nel liquido cistico, sono necessarie mammografie periodiche (non meno di 6 mesi dopo l'intervento chirurgico).

    L'efficacia dello sclerosismo dipende dalla professionalità del chirurgo e dalla qualità dell'adesivo. Estrazione incompleta del fluido dalla cisti, l'uso di apparecchiature obsolete porta a complicazioni. Durante l'intervento, il paziente può sperimentare bruciore, dolore, che è la reazione dei tessuti all'azione dell'etanolo. Normalmente, il disagio dovrebbe scomparire entro un minuto. In caso di dolore prolungato, sono necessari analgesici o terapia antinfiammatoria.

    Enucleazione della cisti

    Questo metodo per rimuovere la cisti nel seno consiste nell'estrarre una capsula che delimita la cavità della formazione benigna dai tessuti vicini. Il metodo di eliminazione di una cisti al seno è più spesso eseguito in anestesia locale. Nel caso di intolleranza al paziente dei singoli componenti dell'anestetico o con una chiara diagnosi della formazione di ultrasuoni nell'immagine, ma difficile per la palpazione, la chirurgia viene eseguita in anestesia generale.

    Dopo la somministrazione di un anestetico, il chirurgo esegue un'incisione lineare o semicircolare, a seconda della posizione della formazione. La cisti dovrebbe essere tagliata dopo la sua rimozione per la ridistribuzione del seno. Obbligatorio è il successivo svolgimento dell'esame istologico dell'istruzione estratta.

    L'enucleazione non viola l'integrità dei tegumenti adiacenti, a causa della quale i risultati dell'intervento chirurgico sono quasi invisibili. L'esito estetico dell'operazione dipende in gran parte dall'esperienza del chirurgo, dalle caratteristiche individuali della rigenerazione dei tessuti del paziente e dai materiali utilizzati.

    Il periodo postoperatorio richiede che il paziente venga tenuto a letto durante le prime ore dopo l'intervento con l'applicazione di freddo secco nell'area di intervento. Normale è la presenza sulla benda sterile di una quantità moderata di sangue o di fluido sieroso. Con i sintomi del dolore, vengono usati anestetici (analgin, chetonal, ecc.). Per prevenire complicazioni durante i primi giorni dopo l'operazione, vengono prescritti antibiotici.

    In condizioni normali, non gravate da complicazioni durante il periodo postoperatorio, le suture vengono rimosse dopo 7-10 giorni. Quando osservi gli ematomi nel campo dell'intervento chirurgico, la febbre, il deterioramento del benessere, l'insorgere di dolore pulsante e la suppurazione sulla linea, hai urgentemente bisogno di vedere un chirurgo.

    Resezione settoriale

    Questo tipo di intervento chirurgico consiste nel rimuovere la cisti nel seno con una parte dei tessuti adiacenti (settore). Non esiste un'unica regola per l'assegnazione del settore mammario. Alcuni chirurghi lo definiscono come 1/6 o 1/8 del corpo, e nella pratica degli specialisti nei paesi occidentali, la definizione della parte necessaria come la distanza dalla cisti al bordo dell'incisione è comune.

    Dopo aver determinato la posizione del settore operato, il medico applica una marcatura di tagli futuri sulla pelle del seno. Dopo aver eseguito l'anestesia, il chirurgo lungo i contorni in direzione radiale verso il capezzolo, analizza il tessuto in due incisioni. Ritirandosi in via preliminare a 3 cm dalla cisti e fissando il nodo, eseguire un taglio dal lato opposto del seno lungo la profondità del seno alla fascia del muscolo pettorale grande. Dopo questo, viene determinata l'area della cisti, che viene rimossa insieme ai tessuti sani adiacenti.

    Dopo aver rimosso l'educazione cistica, segui i passaggi per fermare il sanguinamento e il cross-linkage. È importante afferrare il fondo del tessuto sezionato e, se necessario, cucire il tessuto sottocutaneo. Questo elimina il rischio di carie nella ghiandola mammaria. Per ottenere il massimo effetto estetico sulla pelle del seno imporre suture nodali o cosmetiche. Per la prevenzione dell'edema nel campo dell'intervento chirurgico, viene utilizzato il drenaggio.

    Dopo la rimozione della formazione, viene eseguito un esame istologico urgente della cisti (fino a 30 minuti). Con la conferma della malignità dell'educazione, aumenta il tempo dell'intervento. In assenza di sospetti sulla natura oncologica della cisti, l'operazione viene interrotta, dopodiché il paziente viene ammesso per un breve periodo. Per ridurre il rischio di infiammazione e disagio di una donna durante il periodo postoperatorio, viene eseguita una terapia analgesica e antibiotica.

    L'intervento chirurgico è una misura estrema della terapia delle formazioni mammarie benigne. L'operazione consente la rimozione tempestiva delle cisti, impedendo loro di passare in forme maligne. L'insorgenza di ricadute di patologia dipende dal grado di abbandono dell'istruzione. Per eseguire con successo un intervento chirurgico, i pazienti devono consultare un mammologo alle prime manifestazioni di sintomi caratteristici.

    Cisti al seno

    Cisti al seno - sono cavità singole o multiple con una capsula e contenuto liquido nelle ghiandole mammarie che sono di natura benigna. Le cisti al seno si trovano tra i pazienti di qualsiasi età. Questa formazione con una capsula fibrosa ben espressa, riempita con un liquido non infiammatorio trasparente, ha spesso una forma arrotondata e piccole dimensioni (non più di 5 cm). La maggior parte delle cisti al seno ha lo stesso aspetto e si differenzia solo per le dimensioni. A volte le donne possono avere una cisti atipica del seno con cavità che si estendono nella cavità.

    Forse, ci sono appena due donne con le stesse ghiandole mammarie. Ognuno di essi ha segni esterni individuali, ma la loro struttura interna è identica per tutti.

    La ghiandola pettorale è formata principalmente dal tessuto ghiandolare, che è uniformemente distribuito sotto la pelle nel tessuto adiposo circostante. Attraverso lo spessore di ciascuna ghiandola mammaria, i tendini del tessuto connettivo si allungano, dividendolo in diversi (circa 20) lobi di grandi dimensioni. Ogni frazione grande si ramifica in segmenti più piccoli. Nei lobuli sono piccole ghiandole (alveoli), in cui la formazione del latte. I condotti terminali degli alveoli si estendono fino alla superficie del capezzolo. Il tessuto della ghiandola mammaria viene abbondantemente fornito con vasi sanguigni e linfatici.

    La cisti della ghiandola mammaria si forma a causa dell'ampliamento del suo dotto. Nella cavità formata c'è un accumulo di segreto ghiandolare, ostruisce il condotto ed è incapsulato.

    A volte nelle ghiandole mammarie si trovano cisti grasse. Non sono associati alla funzione secretoria del tessuto ghiandolare, ma si formano a causa del blocco della ghiandola sebacea.

    La maggior parte delle cisti al seno sono a camera singola, cioè hanno una cavità con un liquido. Se setti formano partizioni, si forma una cisti solitaria del seno con parecchie cavità fluide.

    Le cause dello sviluppo di cisti nelle ghiandole mammarie non sono state studiate abbastanza. Una condizione affidabile per il loro sviluppo è lo squilibrio ormonale.

    Le cisti di piccole dimensioni di solito non causano sensazioni soggettive e possono essere rilevate per caso. Prima delle mestruazioni, quando le ghiandole mammarie si gonfiano e spremono una grossa cisti, può apparire una sensazione di disagio o lieve dolore.

    La piccola dimensione della cisti al seno non può essere rilevata durante l'esame generale e la palpazione. Le cisti medie e grandi, di norma, vengono inizialmente scoperte dalle donne stesse. Complicano in modo significativo la diagnosi primaria di grandi dimensioni raramente presenti nella cisti della ghiandola mammaria e nella sua forma irregolare, poiché tali formazioni sono difficili da differenziare.

    La presenza di una cisti al seno è confermata da due studi semplici e accessibili: ecografia e mammografia. Dopo aver specificato la localizzazione della cisti, viene eseguita una biopsia di aspirazione del suo contenuto, che viene inviata per l'esame citologico.

    Qualsiasi cisti atipica del seno richiede ulteriori misure diagnostiche. La biopsia di aspirazione è obbligatoria e il materiale risultante è studiato in un laboratorio istologico.

    C'è un'opinione erronea che una cisti al seno senza un trattamento adeguato "si risolva da sola". Infatti, in casi molto rari, la cisti si apre indipendentemente e scompare. Tuttavia, la capacità della ciste di continuare ad accumulare un segreto ghiandolare e aumentare può portare al fatto che invece di semplici misure mediche con una piccola formazione di cavità, il medico dovrà rimuovere una cisti grande e complicata. Inoltre, senza un'adeguata correzione dei disturbi ormonali, qualsiasi cisti può tornare o essere accompagnata dall'apparizione di nuovi.

    Le piccole cisti, di regola, sono trattate in modo conservativo. Per le cisti di dimensioni superiori a 15 mm, è consigliabile rimuoverle. Viene eseguita una puntura con ago sottile della cisti della ghiandola mammaria e l'evacuazione del suo contenuto.

    Contrariamente all'opinione prevalente tra i pazienti che la cisti al seno è sana o pericolosa per la vita, la rimozione della cisti al seno non cambia la sua funzione. I problemi compaiono nel caso di cisti grandi e se la cisti è infiammata o infiammata.

    Il termine cisti duttale del seno è usato meno spesso del suo altro nome - papilloma intraprostatico. Esternamente, la cisti duttale assomiglia a una cavità con contenuti spessi o sanguinolenti, pieni di escrescenze papillari. È isolato come unità nosologica indipendente ed è considerato sfavorevole in termini di sviluppo del processo oncologico. E, sebbene la pericolosa degenerazione della cisti duttale avvenga in modo estremamente raro, deve essere rimossa chirurgicamente.

    Cause di una cisti al seno

    Più spesso, le cisti al seno vengono rilevate nelle donne di età superiore ai trent'anni. Per una serie di ragioni, i dotti del latte iniziano ad espandersi in modo non uniforme, il segreto ghiandolare si accumula e ristagna nelle aree della loro espansione. Secondo la consistenza, può essere liquido o denso e appiccicoso. Nel tempo, il deflusso del contenuto del condotto cessa e in esso si forma una cavità con contenuto liquido. Se la cisti è formata nella sezione terminale del condotto del latte, può eventualmente separarsi da esso ed esistere autonomamente.

    Più vecchia è la cisti, più spessa è la sua capsula. Il contenuto della cisti al seno può essere di diversi colori: marrone, giallastro, verde scuro. Nella cavità cistica possono verificarsi inclusioni dense, se la ciste esiste abbastanza a lungo, possono essere trasformate in pezzi di calce. La superficie interna della capsula della cisti è solitamente liscia, con l'eccezione di una cisti atipica del seno con la presenza di tubercoli sulla superficie interna.

    Il meccanismo di formazione della cisti al seno è molto più studiato delle sue cause. L'unica ragione affidabile per la formazione di cisti nei tessuti del seno è la disfunzione ormonale. Possiamo dire che qualsiasi condizione, accompagnata da una violazione della normale proporzione di steroidi sessuali, aumenta il rischio di sviluppare una cisti al seno.

    Predisposizione alla formazione di cisti sono:

    - Mastopatia fibro-cistica. Le cisti nelle ghiandole mammarie si manifestano in ogni terzo paziente con mastopatia che si sviluppa in uno scenario di eccesso di estrogeni.

    - Mancanza di consegna e allattamento al seno.

    - Assunzione incontrollata di contraccettivi ormonali lunghi (più di cinque anni). Se il farmaco viene scelto correttamente sulla base dello studio delle caratteristiche della funzione ormonale del paziente, non è una fonte di formazione di cisti nella ghiandola mammaria. Il rischio del loro aspetto aumenta nelle situazioni in cui i pazienti scelgono il proprio contraccettivo e lo assumono per un lungo periodo senza le necessarie interruzioni.

    Disturbi endocrini. La funzione ormonale delle ovaie è in stretta interazione con il lavoro di tutte le ghiandole endocrine del corpo. Disfunzione tiroidea, diabete mellito e altre patologie endocrine influenzano il normale rapporto degli steroidi sessuali e possono portare alla formazione di cisti nelle ghiandole mammarie.

    - Situazioni stressanti. Quando lo stress psicoemotivo eccessivo modifica la stabilità dell'equilibrio ormonale e il metabolismo nel corpo.

    - Sovrappeso. Il tessuto adiposo è una fonte aggiuntiva di estrogeni. Con l'aumento del peso, la loro quantità nel corpo può aumentare.

    - Disturbi ginecologici, accompagnati da disturbi ormonali.

    Nessuna delle cause conosciute e nessuno dei fattori di rischio può essere considerato assolutamente affidabile, poiché la loro presenza non provoca sempre la formazione di una cisti nei tessuti del seno.

    I sintomi di una cisti al seno

    La presenza di segni clinici della cisti del seno, la loro gravità dipende dalla dimensione della formazione. Le piccole cisti (e talvolta le loro dimensioni non superano i 3 mm) in assenza di crescita possono essere asintomaticamente presenti nella ghiandola mammaria per anni e venire alla luce accidentalmente. Medie e grandi dimensioni (fino a 5 cm o più) di cisti possono provocare fastidio e dolore lieve, soprattutto prima del successivo periodo mestruale mezzo ritenzione di liquidi nei tessuti delle ghiandole mammarie. Ciste a volte può essere accompagnata dal rilascio periodica da una tettarella, è collegato con il contenuto uscita dei cisti nel condotto del latte ghiandola, è in consistenza liquida o spessa, giallo, verde o aspetto quasi trasparente. Tale scarico dal seno può accompagnare altre malattie, più spesso - la mastopatia, quindi il sintomo non è significativo.

    Le cisti di grandi dimensioni sono spesso visibili se osservate esternamente, quando viene visualizzata un'elevazione o un "grumo" sulla superficie del torace.

    Si nota che la cisti del seno destro è meno comune della cisti al seno sinistro nei pazienti giovani.

    cisti al seno spesso accompagnano la mastite, vale a dire la sua forma fibro-cistica, in modo che il paziente con una cisti sono spesso sintomi presenti di mastite, che è il vero colpevole per la comparsa di dolore in uno o entrambi i seni, non le proprie mani. La natura del dolore è molto varia e varia da lieve disagio a forte dolore. Oltre al dolore associato con mastite in palpabili mammarie premistoppa zone dolorose di diversa dimensione, forma e densità che complicano le cisti diagnosi iniziale.

    Entrambe le ghiandole mammarie hanno una struttura quasi simmetrica, pertanto la cisti del seno destro e la cisti del seno sinistro non differiscono nei segni e nella struttura clinica.

    Durante un esame indipendente delle ghiandole mammarie, le donne possono spesso ritrovarsi una cisti di taglia media o grande. È palpato come una forma rotonda e liscia di consistenza morbida ed elastica. Tuttavia, è impossibile determinare la natura precisa di qualsiasi istruzione trovata durante la verifica senza ulteriori metodi di indagine.

    La presenza di una cisti nella ghiandola mammaria nella maggior parte dei casi è confermata da due principali metodi diagnostici:

    - Metodo di scansione ultrasonica delle ghiandole mammarie. È effettuato nella prima fase del ciclo in giovani donne (fino a 40 anni) con una struttura densa delle ghiandole mammarie. Permette di rivelare cisti molto piccole (meno di 5 mm) e di determinarne la struttura interna, ed è anche in grado di differenziare la formazione di cavità da quella tumorale. Cisti sotto ispezione appare come arrotondato, chiaramente delimitato con formazione di contenuto liquido aventi una capsula ben definita e lactocele solitari simili a cavità divisa da paratie. Vengono esaminati tutti i segmenti della ghiandola mammaria, vengono valutate le condizioni e le dimensioni dei suoi condotti e vengono scanditi i linfonodi che circondano la ghiandola.

    - Esame radiografico (mammografia). Viene mostrato alle donne che hanno superato il confine di quarant'anni. È un metodo accessibile e informativo, in grado di rilevare anche la posizione più profonda nelle formazioni patologiche delle ghiandole mammarie. Permette di fotografare l'area problematica della ghiandola in diverse proiezioni con un aumento.

    In situazioni cliniche complesse, è possibile una risonanza magnetica.

    Dopo aver utilizzato un'ecografia o una mammografia, viene rilevata una cisti, è necessario determinarne il riempimento. Dal momento che nel seno alcune formazioni maligne si mascherano come una cisti innocua, si dovrebbe determinare la sua buona qualità, cioè, guarda in che cellule consiste. Per questo, una puntura (piercing) della cisti viene eseguita utilizzando un ago sottile seguito dall'evacuazione del suo contenuto. Il materiale risultante viene inviato per lo studio.

    Poiché la ciste mammaria è considerata un processo ormono-dipendente, a tutti i pazienti viene mostrato un esame di laboratorio della funzione ormonale. Se lo sfondo sfavorevole per la formazione delle cisti non viene eliminato nel processo di terapia, la cisti può ripresentarsi, o essere formata altrove.

    Le cisti delle ghiandole mammarie possono infiammarsi, infettarsi e infiammarsi. In tali situazioni, i pazienti sviluppano segni di infiammazione infettiva acuta.

    Le grandi e perfino gigantesche cisti rompono la struttura delle ghiandole mammarie. Oltre alla deformità visibile del seno, si nota dolore a causa della compressione dei tessuti circostanti della ghiandola.

    Trattamento delle cisti al seno

    Quando la diagnosi di una ciste al seno diventa definitiva, viene decisa la questione di un metodo per la sua eliminazione.

    Le piccole cisti semplici, che non superano le dimensioni di 15 mm, richiedono trattamento conservativo e supervisione. A volte, per la completa eliminazione anche di alcune cisti del seno, è sufficiente correggere il lavoro del sistema endocrino e ripristinare la corretta funzione ormonale.

    Il trattamento ormonale per le cisti del seno viene effettuato in accordo con la natura della disfunzione ormonale. L'obiettivo del trattamento è un normale ciclo a due fasi.

    Tutti i pazienti sono consigliati una dieta razionale con un minimo di grassi animali e un alto contenuto di fibra vegetale. Nessuna dieta speciale "per la perdita di peso" non è necessaria, un po 'per regolare la dieta.

    Il carico fisico corretto aiuta a ripristinare il tono generale del corpo, accelera il metabolismo e migliora l'umore. Per ripristinare la normale attività fisica è sufficiente camminare di più, lavorare a casa o passeggiare nel parco.

    La ghiandola mammaria è molto sensibile allo stress. I sovraccarichi psico-emotivi provocano la formazione di molte patologie nella ghiandola mammaria, comprese le cisti. Il complesso delle misure terapeutiche include sempre la terapia sedativa.

    La puntura fine dell'ago della cisti della ghiandola mammaria (piercing della sua cavità) viene effettuata a medie e grandi dimensioni in caso di aumento di dimensioni e disagio. Dopo aver forato la capsula della cisti, il suo contenuto viene pompato usando una siringa. I muri di una cisti vuota cadono e scompare. Tuttavia, se rimane una piccola quantità di liquido sul sito cisti, può tornare. Per prevenire tale scenario, dopo l'evacuazione del contenuto della cisti, viene eseguita la scleroterapia - l'introduzione nella cavità cistica di una sostanza che causa una stretta aderenza delle sue pareti.

    Se la cisti rivela escrescenze anomale o cellule atipiche, la rimozione della cisti della ghiandola mammaria viene mostrata indipendentemente dalle sue dimensioni. Anche le cisti multiple e multiple sono soggette a trattamento chirurgico.

    Dopo l'eliminazione della cisti della mammella, il paziente necessita di osservazione dinamica e esame regolare.

    Cisti di operazione di ghiandole mammarie

    La rimozione della cisti del seno è effettuata per resezione settoriale. Durante l'operazione, non solo viene rimossa la cisti, ma l'area del tessuto circostante (settore) viene asportata. In effetti, una piccola parte della ghiandola mammaria viene rimossa dalla cisti situata in essa. Per garantire che le cicatrici postoperatorie ruvide non deformino il seno e non rompere la sua estetica, la ferita viene suturata con suture cosmetiche.

    Per alcuni giorni dopo la rimozione della cisti nella ferita postoperatoria, viene lasciato il drenaggio - un tubo speciale attraverso il quale il liquido drena dalla ferita. Il drenaggio non consente al liquido di accumularsi all'interno della cavità della ferita e causare complicanze.

    Quando il paziente è ancora sul tavolo operatorio, il tessuto rimosso dalla resezione viene inviato per un esame istologico urgente. Mezz'ora dopo, quando viene ricevuta una risposta dal laboratorio, viene deciso l'esito ulteriore dell'operazione. Se nel materiale non si trovano cellule "cattive", la quantità dell'intervento chirurgico eseguito è considerata sufficiente e la ferita viene suturata. In uno scenario negativo, viene eseguita la rimozione unilaterale della ghiandola mammaria e dei linfonodi ascellari adiacenti.

    La resezione del seno non si applica alle operazioni complesse. Di norma, passa senza conseguenze negative. Ma, come qualsiasi intervento chirurgico, possono essere accompagnati da complicazioni.

    Dopo l'operazione, l'infezione della ferita può verificarsi con successiva suppurazione. Questo accade raramente, dato che al paziente viene somministrato un ciclo di antibiotici. La ferita deve essere aperta, pulita dal pus dal pus e trattata con antibiotici.

    Se durante l'operazione l'emorragia ha smesso di sanguinare correttamente, il sangue può accumularsi nella cavità della ferita e si può formare un ematoma. Deve essere aperto.

    Cisti di ghiandole mammarie - cosa fare?

    La paura di qualsiasi formazione nelle ghiandole mammarie è collegata al pensiero che possono rivelarsi processi maligni. Nel frattempo, nel mondo moderno, il cancro non è sempre una condanna a morte per lungo tempo, ma può essere rilevato nelle fasi iniziali e rimosso, lasciando la donna sana per molti anni.

    La cisti al seno non si riferisce a disturbi che dovrebbero essere temuti. Non si trasforma quasi mai in cancro. Le piccole cisti rispondono bene a un trattamento conservativo semplice.

    L'opinione che le cisti siano aiutate solo dalla chirurgia o solo dalla terapia ormonale non è corretta. Negli schemi di trattamento spesso conducono i preparativi su base vegetale o rimedi omeopatici. Molto popolari contengono anche composti iodidici (Mamoclam) o estratti da farmaci crucifere (indinolo).

    Invece della "vecchia" lista di brodi che richiedono tempo per la cottura, sono comparsi pastiglie o estratti già pronti. Contengono l'insieme ottimale di erbe medicinali, che influisce positivamente sul metabolismo e sul sistema immunitario. Inoltre, queste erbe riordinano la sfera psico-emotiva.

    Se ti sembra che ci sia una compattazione incomprensibile nel petto, non stare a casa e avere paura, contatta un ginecologo o un mammologo. Se non hai raggiunto l'età di quarant'anni, devi sottoporti a ecografia delle ghiandole mammarie (mammografia, se sei più vecchio), controlla il livello degli ormoni e il loro rapporto.

    La maggior parte delle lesioni delle ghiandole mammarie, specialmente se associate al dolore e al cambiamento ciclico, sono un segno di stress ormonale ed emotivo e il loro trattamento tempestivo contribuirà a mantenere una buona salute.

  • Ti Piace Di Erbe