La sarcoidosi è una malattia di origine sconosciuta che può causare danni ai polmoni, un'eruzione cutanea sulla pelle, una patologia della vista e danni ad altri sistemi del corpo umano. Qual è la prognosi per la vita nella sarcoidosi dei polmoni?

La diagnosi stabilita in un'istituzione medica può immergere un paziente in estremo sconforto e apatia: la malattia non è stata studiata fino alla fine e non è stabilito in linea di principio quali fattori eziologici causino lo sviluppo della patologia. Una persona (a volte per sua volontà, ea volte per incredulità nella medicina domestica) inizia a setacciare Internet alla ricerca di una risposta: la sarcoidosi si trasforma in cancro? E in generale, la sarcoidosi è un cancro o no?

Quanto è grave questa malattia?

Anche se si dispone di questa patologia, la diagnosi può richiedere da diversi mesi ad anni (a seconda del trattamento nell'istituto medico). Il fatto è che la malattia raramente fa il suo debutto bruscamente (per esempio - La sindrome di Löfgren, di più qui ). In altri casi, la sarcoidosi è "mascherata" per stanchezza generale, sudorazione e debolezza; una persona di solito connette tali sintomi "sfocati" con la tensione sul lavoro e l'accumulo di problemi di vita, e quindi non consulta un medico.

In un gruppo piuttosto ampio di pazienti, la sarcoidosi non causa alcun sintomo, ma a volte può manifestarsi con mancanza di respiro e una diminuzione della funzionalità polmonare (in alcuni casi si osserva un danno persistente al tessuto polmonare).

Nelle situazioni più rare, la sarcoidosi può essere pericolosa per la vita: con il progredire della malattia con danni al tessuto cardiaco e / o gravi malattie polmonari.

Fatti chiave sulla sarcoidosi

  • La sarcoidosi "costringe" il tuo sistema immunitario a lavorare sodo. Esamina in modo eccessivo alcune sostanze irritanti (attualmente non specificate), che possono manifestarsi in problemi di salute umana. Le persone con sarcoidosi hanno gruppi (accumuli) di tessuto infiammato in vari sistemi del corpo, chiamati "granulomi".
  • La malattia è molto spesso migliorata anche senza un continuo trattamento farmacologico. Il processo di recupero è notevolmente accelerato con lo stile di vita corretto del paziente.
  • I sintomi più gravi che minacciano la salute e la vita di una persona sono osservati nelle persone afro-americane.
  • Questa patologia non è una malattia infettiva!
  • La sarcoidosi non è un cancro!

Previsione per la vita

Sarcoidosi dei polmoni: quanti ne vivono? Le prospettive per la sarcoidosi stanno cambiando. Molte persone si riprendono da questa malattia con problemi di salute minori (e talvolta senza di loro).

Più della metà dei pazienti raggiunge la remissione entro 3 anni dalla diagnosi. Il termine "remissione" significa che la malattia è inattiva e non progredisce, ma può nuovamente aggravarsi.

Inoltre, circa il 70% delle persone ha una remissione stabile dopo 10 anni dalla diagnosi. Ciò significa che le persone non si preoccupano della malattia e sono in grado di condurre una vita normale e attiva. Recidiva (recupero) della malattia dopo la remissione si verifica molto raramente - solo nel 5% dei casi. Nei pazienti con sindrome di Léfgren, la probabilità di recidiva è minima.

Conseguenze negative della malattia

Circa un terzo dei pazienti con la malattia porta a danni agli organi: il danno può svilupparsi gradualmente per diversi anni (a volte sono coinvolti diversi organi).

Una prognosi sfavorevole è più probabile nelle persone con malattia progressiva con una risposta bassa alla terapia in corso. Se i sintomi persistono per 2 anni, nonostante il trattamento, la malattia può essere considerata cronica, il che può peggiorare la qualità della vita. La concomitante patologia del sistema polmonare o cardiovascolare complica il decorso della malattia.

In rari casi, la sarcoidosi può portare a conseguenze fatali: la morte è solitamente il risultato di gravi problemi con i polmoni, il cuore o il cervello (vedere le complicanze della sarcoidosi ).

Sarcoidosi dei polmoni, sintomi e trattamento

La malattia, che è diffusa in tutto il mondo e colpisce facilmente sia gli adulti che i bambini - la sarcoidosi dei polmoni, i sintomi e il trattamento, è piuttosto complessa e spesso causa molte difficoltà. Le statistiche mediche dicono che il più delle volte la malattia colpisce il sesso femminile, e succede in giovane età, nelle donne anziane è raro. Per iniziare la lotta contro la malattia in modo tempestivo, è necessario sapere di cosa si tratta, quali medicine raccomandano i medici, se sia possibile utilizzare composti vegetali per eliminare efficacemente il problema.

Sarcoidosi dei polmoni e linfonodi intratoracici - che cos'è?

Qual è la sarcoidosi dei polmoni e dei linfonodi intratoracici e quali organi, prima di tutto, soffrono della lesione? La malattia è abbastanza pericolosa e in assenza di trattamento può causare gravi complicazioni a una persona. Nelle fasi iniziali negli organi colpiti appare un piccolo granuloma, che cresce ogni giorno, se non immediatamente applica resistenza. Questo nodulo è infiammatorio, è spesso usato per la tubercolosi e viene applicato un trattamento improprio, esacerbando la situazione.

Molto spesso, la sarcoidosi dei polmoni, l'effetto sul quale dovrebbe essere effettuata immediatamente, si sviluppa nel tessuto polmonare, ma accade che la lesione si diffonda ad altri organi importanti, il che porta ad una esacerbazione. Può soffrire di linfonodi localizzati nel petto, nella milza e persino nel fegato. Accade che il processo infiammatorio si diffonda sulla pelle, sul tessuto osseo, anche negli organi della vista.

Come fa la sarcoidosi dei polmoni, i sintomi

È possibile determinare in modo indipendente la sarcoidosi dei polmoni, come si può far fronte alla malattia senza l'aiuto di un medico? I medici avvertono - nonostante il fatto che, avendo mostrato l'osservazione, sia possibile riconoscere la sconfitta, senza una diagnosi accurata di un medico, è meglio non iniziare a usare formulazioni.

Sarcoidosi dei polmoni, sintomi:

  1. condizione febbrile;
  2. perdita di peso improvvisa;
  3. completa mancanza di appetito;
  4. stanchezza senza causa, letargia;
  5. sensazioni dolorose al petto;
  6. disturbi del sonno;
  7. tosse secca prolungata;
  8. difficoltà a respirare.

Non sempre la malattia si manifesta con qualsiasi segno: spesso è possibile riconoscerla solo con la fluorografia o la radiografia, che viene effettuata con un esame preventivo.

Sarcoidosi polmonare, prognosi per la vita

Quanto è pericolosa la sarcoidosi dei polmoni per una persona, una prognosi per la vita, quali sono le conseguenze per un uso improprio o prematuro di droghe? La medicina moderna offre molti farmaci che possono facilmente far fronte al disturbo, ma solo a condizione che abbiano iniziato a prenderli senza indugio, nelle prime fasi della sconfitta. Certo, puoi far fronte alla malattia e con forme trascurate, ma qui avrai bisogno dell'aiuto di potenti farmaci.

La medicina non può spiegare un fenomeno: accade che anche senza farmaci o composti vegetali il disturbo scompaia da solo. Questo di solito si verifica nelle persone con una maggiore resistenza al corpo, altrimenti possono svilupparsi molti problemi, uno dei quali è la difficoltà a respirare, la mancanza di respiro costante. Anche i colpi di tosse non saranno senza conseguenze e si svilupperanno in una forma cronica.

Quali farmaci sono prescritti, se si sviluppa la sarcoidosi del polmone, trattamento

Se il medico ha diagnosticato la sarcomidosi dei polmoni, il trattamento non inizia immediatamente, spesso passano diversi mesi, durante i quali lo specialista osserva lo sviluppo della malattia. L'intervento terapeutico immediato si verifica in un caso - se la lesione si diffonde rapidamente e minaccia la salute del paziente.

Dopo che il medico ha accertato che non saranno necessarie misure aggressive, può prescrivere l'uso di composti semplici. I più comunemente usati sono steroidi e farmaci anti-infiammatori. Inoltre, uno specialista può prescrivere antidepressivi o antiossidanti. Il paziente deve essere registrato, l'effetto sulla malattia si verifica sotto lo stretto controllo del medico. Solo dopo il pieno recupero (può avvenire in pochi anni), il medico può decidere di rimuovere il paziente dal registro.

Sarcoidosi dei polmoni 2 gradi - ciò che può minacciare il paziente

Quanto è pericolosa la salute della sarcoidosi del 2 ° grado e quanto è importante non ritardare il trattamento? I medici avvertono - non ritardare la visita ai medici, perché il rapido sviluppo delle lesioni del tessuto polmonare può portare alla comparsa di pericolose sorprese. Affrontarli può essere, ma piuttosto difficile, perché dovrà lavorare su quasi tutti i segni che possono apparire durante la malattia.

Segni indicativi del 2 ° grado della malattia:

  1. febbre;
  2. sudorazione eccessiva;
  3. mancanza di respiro;
  4. stanchezza, e può manifestarsi anche in assenza di attività fisica;
  5. tosse intensa;
  6. espettorazione, si osservano striature di sangue nell'espettorato;
  7. senza strumenti speciali puoi sentire il respiro sibilante, il fischio nel petto.

Spesso questo grado di malattia viene scambiato per tubercolosi, applicando il trattamento appropriato. L'uso scorretto di prodotti farmaceutici o composti domestici può portare al fatto che il terzo grado della malattia inizia a svilupparsi, accompagnato da ulteriori segni non meno pericolosi.

Quanto è pericolosa la sarcoidosi dei polmoni per gli altri, è contagiosa o no?

La domanda si pone spesso in persone che primo incontro con la malattia e non sanno le ragioni per il suo sviluppo - come può influenzare la sarcoidosi polmonare circostante, infettiva o no questa malattia? Nonostante il fatto che per molti anni vengano condotti molti studi, i medici non sono in grado di determinare con precisione quali cause causano più spesso questa malattia negli esseri umani. L'unica cosa che siamo riusciti a stabilire - la malattia non è contagiosa, quindi non viene trasmessa da persona a persona.

Generalmente si ritiene che il danno al tessuto polmonare si verifichi in persone con un sistema immunitario indebolito. Le infezioni, l'uso a lungo termine di formulazioni mediche aggressive, l'esposizione agli allergeni possono lasciare la loro impronta sulla resistenza del corpo alle malattie. I risultati non possono essere previsti facilmente: si sviluppano malattie gravi, una delle quali è caratterizzata da lesioni del tessuto polmonare.

Spesso accade che la malattia sia trasmessa geneticamente. Se c'è una persona nella famiglia che ha sofferto di un disturbo, la probabilità di ereditarlo aumenta molte volte. Per questo motivo si consiglia alle persone a rischio di sottoporsi a controlli regolari, inclusa la radiografia.

Cosa succede quando non c'è alcun effetto sulla sarcoidosi dei polmoni, una esacerbazione

Cosa può accadere se la sarcoidosi dei polmoni progredisce, l'esacerbazione della malattia è quanto pericolosa? Come evidenziato dalle statistiche mediche, la maggior parte dei pazienti con la malattia non presenta complicazioni, anche la mancanza di trattamento può portare al fatto che la sconfitta scompare da sola. Nonostante tali previsioni favorevoli, può accadere che la malattia causi gravi patologie, specialmente se il corpo umano è esaurito da una malattia debilitante e non ha avuto il tempo di riprendersi completamente.

Il paziente può sviluppare diverse patologie, ognuna delle quali è pericolosa a modo suo e può causare gravi conseguenze. I casi di morte sono rari, ma esistono, quindi è meglio non lasciare la lesione del tessuto polmonare senza attenzione e senza fallire chiedere l'aiuto di medici che raccomandano le composizioni medicinali o folcloristiche più efficaci.

Tra le complicazioni che possono verificarsi durante le riacutizzazioni, si può distinguere insufficienza renale, cardiaca, respiratoria. Ci possono essere sanguinamento dal sistema respiratorio, gravi danni agli organi interni.

Esiste una disabilità nella sarcoidosi dei polmoni

Se la disabilità è data nella sarcoidosi dei polmoni è un altro problema che può verificarsi nelle persone affette da questo disturbo. Dovresti sapere che la malattia è rara, raramente ne soffrono e il recupero può verificarsi anche senza l'uso di droghe o composti popolari. Le complicazioni pericolose per la salute o addirittura la vita si verificano raramente e più spesso il cuore, gli organi respiratori ei reni soffrono. È sulla patologia di questi importanti organi umani che la disabilità può dare.

È necessario fornire non solo informazioni sul trattamento, ma anche tutte le immagini a raggi X, confermando che la lesione del tessuto polmonare ha causato la patologia di organi importanti. Solo in presenza di gravi complicazioni, la disabilità è possibile, ma di solito è formalizzata per un'altra malattia che è sorta a causa della sconfitta delle vie respiratorie.

Nutrizione per la sarcoidosi dei polmoni - cosa dovrebbe essere incluso nel menu e quali prodotti non sono fortemente raccomandati

Immediatamente va ricordato che la nutrizione nella sarcoidosi dei polmoni non è troppo importante e il cambiamento della dieta può essere solo aumentare l'efficacia del trattamento, come misura aggiuntiva. La pratica dimostra che con una dieta equilibrata migliora in modo significativo la salute e, in alcuni casi, la guarigione avviene molto prima. Ecco perché è meglio non abbandonare l'aiuto di un nutrizionista, che aiuterà a capire quali alimenti sono meglio entrare nella dieta e ciò che è completamente escluso dal menu.

Uno dovrebbe rifiutare o parzialmente ridurre il consumo di tali alimenti o piatti:

  1. cottura;
  2. farina;
  3. dolci;
  4. latticini;
  5. sottaceti;
  6. prodotti affumicati;
  7. acqua dolce gassata

È necessario consumare attivamente verdure, frutta, pesce, prodotti a base di carne. In preparazione, prova ad usare un piroscafo, forno. I piatti fritti non sono i benvenuti.

La vitamina E nella sarcoidosi dei polmoni - dovrebbe essere presa

È necessario assumere la vitamina E nella sarcoidosi dei polmoni e quale ruolo può svolgere nello sviluppo della malattia? I medici raccomandano di assumere il farmaco con un unico obiettivo: aumentare l'immunità e rafforzare la resistenza del corpo. Per far fronte al disturbo la vitamina non può, ma l'uso regolare del farmaco contribuirà ad attivare le forze protettive del paziente, che certamente influenzerà il recupero e il benessere. La cosa principale che devi ricordare mentre lo fai non è iniziare a prendere il complesso vitaminico senza il permesso del medico. L'eccedenza di nutrienti nel corpo può giocare un ruolo negativo. Ecco perché è meglio consultare il medico in anticipo, che deciderà di accelerare il trattamento con una preparazione vitaminica.

Non è necessario assumere il farmaco nella sua forma pura - i medici raccomandano di mangiare intensivamente cibi ricchi di vitamina E. Più spesso, a questo scopo, si consumano tutti i tipi di noci, semi, olio vegetale. È possibile inserire nella dieta di agrumi (si consiglia di prendere il loro succo, che è pieno di questa sostanza utile), pomodori, verdure.

Ginnastica respiratoria per sarcoidosi dei polmoni

Uno dei metodi che possono accelerare il recupero è la respirazione degli esercizi nella sarcoidosi dei polmoni. Un certo numero di semplici esercizi faciliterà notevolmente lo stato generale di salute dopo le prime lezioni. La cosa principale è osservare rigorosamente tutte le raccomandazioni degli specialisti e non abusare della ginnastica.

Non provare a sperimentare e applicare gli esercizi raccomandati per altri disturbi - solo il medico può consigliare individualmente quali movimenti dare la preferenza. Va ricordato che è assolutamente necessario iniziare con sessioni brevi, solo per pochi minuti. Assicurarsi di osservare la salute e il benessere del paziente durante la procedura. Se si osservano sintomi di compromissione, abbandonare immediatamente la continuazione del corso e consultare un medico che ha raccomandato l'esercizio. Il medico deve assegnare più semplici movimenti o vietare completamente gli esercizi.

Trattamento di sarcoidosi di polmoni con rimedi popolari

È possibile trattare la sarcoidosi dei polmoni con i rimedi popolari ed è possibile abbandonare completamente l'uso di composti medicinali dalla farmacia? Secondo i medici, l'uso di decotti vegetali non ha alcun ruolo particolare e può solo parzialmente ridurre l'intensità delle principali manifestazioni della malattia.

Uno dei farmaci che possono essere utilizzati contro la malattia è un decotto su base vegetale. Il componente principale del rimedio è l'erba dell'artiglio del gatto. Puoi comprarlo in farmacia. Per preparare il brodo hai bisogno di circa 30 gr. materie prime vegetali e 300 ml di acqua. Fai bollire la pappa dalla pianta, manda il recipiente al fuoco e fai bollire, in nessun caso lasciandogli le bollicine, circa un quarto d'ora. Assicurati di insistere, chiudere saldamente il coperchio e avvolto in un asciugamano. Filtra la composizione solo dopo averlo completamente raffreddato. Prendi durante il giorno almeno cinque volte. Il dosaggio per una dose è 30-40 ml. Conservare la medicina in frigorifero.

Un altro medicinale è preparato sulla base della curcuma. Difficoltà particolari nella preparazione del prodotto non causano - è sufficiente mettere un pizzico di polvere nell'acqua bollita (100 ml) e mescolare bene la composizione. Da bere contemporaneamente. Durante il giorno puoi bere una medicina a base di curcuma solo una volta - questo è sufficiente per migliorare la condizione generale.

Durante il giorno puoi prendere un decotto a base di mirtilli, cenere di montagna, ribes. Questa bevanda è utile non solo per i suoi effetti benefici sugli organi respiratori, ma anche per l'influenza benefica sull'immunità umana. Puoi cuocere il brodo come una normale composta - versare una piccola quantità di frutta con acqua bollente e lasciare sporgere per pochi minuti a fuoco basso. Non ci sono restrizioni al ricovero: puoi bere tutto il giorno. Per migliorare il gusto, si consiglia di aggiungere una piccola quantità di miele, ma solo se non vi è alcuna reazione negativa ai prodotti della produzione di api.

Che tipo di pericolo per il paziente può essere la sarcoidosi dei polmoni, i sintomi e il trattamento, le caratteristiche del decorso della malattia, le droghe e le composizioni popolari - le domande che possono accumularsi nella vittima di un disturbo non sono così poche. Va ricordato che l'automedicazione non ha ancora portato nessuno a fare bene, anche se vengono usati farmaci semplici o risparmiando brodi vegetali. È importante cercare l'aiuto di un medico che diagnostichi la malattia in modo tempestivo e consiglierà le formulazioni più efficaci per il suo trattamento.

Sarcoidosi: qual è la malattia?

La sarcoidosi è una malattia che può colpire molti organi e sistemi. I linfonodi, i polmoni, il fegato, la milza più comunemente colpiti. La sarcoidosi non ha nulla a che fare con l'oncologia. Il cancro del polmone e la sarcoidosi sono diverse malattie. La forma più comune è la sarcoidosi dei polmoni. Il 90% dei pazienti soffre di questa forma della malattia.

A causa della debole manifestazione dei sintomi iniziali, è spesso presa per influenza o raffreddore, eseguendo il trattamento sbagliato. Ma dopo un po 'i sintomi diventano più pronunciati e severi.

C'è una tosse protratta - la sua durata raggiunge più di un mese. All'inizio è debole e asciutto, quindi diventa umido, dura per più di 30 secondi, con una forte separazione dell'espettorato denso, negli stadi finali - con il sangue. Vi sono forti spasmi articolari, perdita della vista; formazioni luminose appaiono sulla pelle.

Possibili catalizzatori, sintomi della malattia

Le ragioni per la comparsa della scienza sono capite male. I pigmenti dell'infiammazione sono indicati da granulomi, noduli. Sono più comuni nei polmoni, ma le manifestazioni possono formarsi in altre parti del corpo. Gli adulti fino a 40 anni (per lo più donne), gli anziani e i bambini, come eccezioni cliniche, sono considerati a rischio. L'80% dei casi sono persone non fumatori.

Il nome originale è stato acquisito in onore degli scienziati che lo hanno studiato. Dal 1948, la denominazione di sarcoidosi dei polmoni e VGLU (linfonodi intratoracici) è comune.

Gli scienziati hanno confermato che la malattia di qualsiasi forma non viene trasmessa, quindi non può essere attribuita a un gruppo infettivo. Oggi c'è un enorme insieme di teorie che i granulomi si formano durante la reazione a batteri, polline di piante, parassiti, particelle metalliche, parassiti fungini e altri. Tuttavia, la base di test è completamente assente.

Nella comunità scientifica, si ritiene che la sarcoidosi dei linfonodi intratoracici sia generata a causa di una combinazione di un numero di condizioni, come ad esempio:

  • indebolimento dell'immunità;
  • scarsa posizione ecologica;
  • fallimenti genetici.

Sullo sviluppo iniziale della malattia non si manifesta. Nella maggior parte dei casi, il primo segno è la fatica fisica sistematica senza buone ragioni. All'atto di ricerche mediche è riparato alcuni generi:

  • mattina (sentito immediatamente al risveglio);
  • giorno (diminuzione dell'attività del paziente all'altezza della giornata lavorativa);
  • sera (la sua intensità aumenta nella seconda metà della giornata);
  • sindrome del malessere cronico.

Tali condizioni dopo pochi giorni sono accompagnate da letargia, perdita di appetito, perdita di attività emotiva. Questo porta alla perdita di peso, a un leggero aumento della temperatura (fino a 37.2), tosse secca, mancanza di respiro, dolori muscolari e articolari, all'interno del torace.

Fasi e complicazioni della malattia

La diagnosi di "sarcoidosi dei polmoni" viene messa in pratica per caso, quando si effettuano esami concomitanti con la fluoroscopia. Per ottenere un quadro spinge la fibrosi, che è una conseguenza della progressione delle deformità dei tessuti.

Con abbandono a lungo termine di cattive condizioni di salute in rari casi, lesioni oculari, articolazioni, pelle, cuore, fegato, reni, cervello e che, purtroppo, è la causa della creazione di una diagnosi del medico di questa malattia.

Recentemente ho letto un articolo che racconta i mezzi di Intoxic per il ritiro di PARASIT dal corpo umano. Con l'aiuto di questo farmaco puoi SEMPRE liberarti di raffreddori, problemi agli organi respiratori, stanchezza cronica, emicrania, stress, irritabilità costante, patologia gastrointestinale e molti altri problemi.

Non ero abituato a fidarmi di nessuna informazione, ma ho deciso di controllare e ordinare la confezione. Ho notato i cambiamenti in una settimana: ho iniziato a far volare letteralmente i vermi. Ho sentito un'ondata di forza, ho smesso di tossire, mi hanno dato mal di testa costante e dopo 2 settimane sono scomparsi completamente. Sento il mio corpo riprendersi da parassiti estenuanti. Prova e tu, e se sei interessato, il link sottostante è un articolo.

  1. 1 stadio. Durante l'esame, il medico diagnostica rantoli polmonari; Ai lati della trachea si ingrandiscono i linfonodi, che saranno chiaramente espressi dopo aver attraversato l'armadio fluoroscopico. La dispnea è possibile solo con lo sforzo fisico.

Con il passaggio al secondo stadio, aumenta la debolezza generale. L'appetito cade nel pieno disgusto del cibo. C'è una perdita di peso innaturale. La mancanza di respiro si verifica più spesso, anche con il riposo. L'attività quotidiana è accompagnata da improvvisi dolori interni nella zona del petto.

E non è legato e cambia la sua posizione con nuovi impulsi. L'intensità del dolore in ciascun caso è diversa - il suo ciclo è di soli 2 giorni, quindi con una ripetizione in un paio d'ore. Una radiografia indica una proliferazione di linfonodi.

  • Al terzo stadio della malattia, vengono diagnosticate debolezza, frequente tosse cruda, espettorazione dell'espettorato viscoso, coaguli di sangue. La respirazione è accompagnata da rantoli d'acqua. L'analisi delle immagini a raggi X mostra trasformazioni fibrotiche. C'è un'infiammazione dei linfonodi delle parti cervicale, succlavia, ascellare, inguinale e addominale. Il loro aumento in questo caso è significativo, non accompagnato da dolore quando viene toccato o accidentalmente depresso. Il gonfiore linfatico è denso e mobile sotto la pelle, che cambia colore in base alla loro posizione. Quando i nodi della cavità addominale sono feriti, il dolore resiste, sono possibili disturbi del processo digestivo (ritiro delle feci liquide).
  • Basandosi sulle fotografie, i radiologi classificano la sarcoidosi dei linfonodi intratoracici in fasi:

    • 0 stadio - non ci sono deviazioni nel petto;
    • Stadio 1 - gonfiore dei linfonodi, tessuti in uno stato normale;
    • Stadio 2 - sulle radici polmonari, sulle mediastinas, i linfonodi gonfiati, compaiono i primi segni di deformazione della superficie dei polmoni;
    • Fase 3 - deviazione della materia polmonare da forme normali senza modificare il sistema linfatico;
    • Fase 4 - fibrosi o consolidamento di sostanze connettive nel tessuto polmonare. In questa fase, il respiratore riceve limiti di funzionamento irreversibili;

    Nella maggior parte dei casi, i noduli appaiono localizzati nelle zone del ginocchio e dello stinco delle gambe, che si stagliano contro la pelle con chiazze e punti rossi sporchi. Al tatto sono simili alle piaghe delle abrasioni gonfie - con caratteristica scioltezza e dolore quando si tiene un dito.

    Possibili complicazioni

    La sarcoidosi del sistema respiratorio in alcuni casi può essere trasferita al fegato e alla milza. La malattia di questi organi è asintomatica; probabilmente il loro aumento. Se è significativo, probabilmente un senso di pesantezza nei lati (sotto le costole a destra / sinistra). Non è esclusa la comparsa di sintomi comuni per tutte le forme della malattia. Durante questo periodo, la capacità lavorativa degli organi non diminuisce.

    Lesioni della pelle Eritema nodulare - la formazione di granulomi di sarcoidosi sulle superfici cutanee. Espresso sotto forma di noduli di varie dimensioni, rossastro, marrone o bluastro.

    Tutte le aree della pelle sono inclini a formazioni grandi, piccole - si formano nella parte superiore del tronco, faccia, luoghi di pieghe delle dita e delle mani. Un quarto delle vittime si presenta prima degli altri sintomi.

    Complicazioni degli occhi. La sarcoidosi oftalmica viene rilevata con un deterioramento della vista causato da formazioni sull'iride.

    In alcuni pazienti i granulomi si trovano nella retina, sul "gambo" del nervo ottico, sulle pareti dei vasi oculari. Il risultato è un glaucoma secondario (aumento della pressione intraoculare). L'assenza di terapia può portare alla perdita parziale o completa della vista.

    trattamento

    Nella pratica moderna, solo la prevenzione sintomatica è possibile. Consiste nell'uso di farmaci anti-infiammatori, farmaci ormonali, complessi vitaminici. In connessione con cause sconosciute di attivazione della malattia, non sono stati sviluppati farmaci precisi. Ma le complicanze e le manifestazioni esterne non sono permanenti: dopo un certo periodo, i fuochi della formazione di cicatrici e tumori scompaiono.

    Gli interventi terapeutici allevieranno la sofferenza in fasi attive, prevenendo il danneggiamento degli organi vitali nei casi di grave esacerbazione della malattia.

    • ormoni steroidei - idrocortisone o prednisolone;
    • farmaci anti-infiammatori (Diclofenac, Aspirina, altri);
    • immunosoppressori (Delagil, Rezohin, Azatioprina, altri);
    • complesso di vitamine (base - A, E).

    La terapia viene eseguita per diversi mesi fino a completa modifica. Il metodo di soppressione ormonale aiuta a rallentare e fermare le complicazioni correlate, come l'insufficienza respiratoria e la cecità.

    Il trattamento ospedaliero è accompagnato da una serie di procedure:

    • ionoforesi ed ecografia del torace;
    • terapia laser;
    • EHF;
    • elettroforesi con novocaina e aloe.

    Dove essere trattati? Oggi, la malattia di sarcoidosi è attivamente studiata e trattata nelle seguenti istituzioni:

    1. Istituto di ricerca di fisiopulmonologia (MSC).
    2. Istituto centrale di ricerca di tubercolosi RAMS (MSC).
    3. Istituto di ricerca di pneumologia. Accademico Pavlov (San Pietroburgo).
    4. Centro per la pneumologia intensiva e la chirurgia toracica al City Hospital No. 2 (SPB).
    5. Dipartimento di fisiopolmonologia dell'Università statale di medicina di Kazan (Kazan).
    6. Clinica ambulatoriale diagnostica locale clinica di Tomsk.
    al sommario ↑

    Ricette popolari

    I mezzi di guarigione popolare sono accettabili solo nelle fasi primarie della malattia.

    Decotto numero 1. mix:

    • Per 9 cucchiai. L.: foresta di ortica, erba di San Giovanni bucata.
    • Per 1 cucchiaio. L.: Piante essiccate: menta piperita, calendula, camomilla, celidonia, corda, madre e matrigna, pizzetto d'oca, piantaggine, alpinista. Un cucchiaio della composizione viene versato in due bicchieri di acqua bollente e invecchiato per un'ora. Un bicchiere della bevanda è diviso in tre applicazioni al giorno.

    Decotto numero 2. In proporzioni uguali, le erbe sono miste:

    • camomilla comune;
    • l'uccello spider alpinista;
    • salvia, fiore di calendula;
    • radice di althea;
    • piantaggine di foglie.

    Un cucchiaio di miscela viene versato nella bottiglia di thermos e versato in 200 ml di acqua calda. La ricezione è simile alla ricetta precedente. Questi brodi sono sicuri per il consumo e adatti a tutte le categorie di persone. Parallelamente all'uso di questi brodi, è possibile utilizzare una tintura di una radiola rosea o una radice di ginseng infusa in acqua bollente (20 gocce di sutra e nel pomeriggio).

  • "Miscela di Shevchenko". L'olio di semi di girasole non raffinato mescolato con la vodka (1/1 di cucchiaio) viene miscelato. La reception viene effettuata rigorosamente prima dei pasti 3 volte al giorno. Il trattamento è a lungo termine: tre corsi di 10 giorni con pause di cinque giorni. Dopo 2 settimane, la ricezione riprende.
  • Tintura sulla ghiandola del castoro. Un mezzo litro di vodka è posto 100 gr. ghiandola. Più a lungo viene mantenuto il mezzo, migliore è l'effetto. Il ricevimento dell'agente è possibile dopo 2 settimane di 20 gocce prima di ogni pasto. Il consumo associato di tassi o grassi d'orso contribuirà alla "coppettazione" della malattia.
  • Un'infusione di propoli. In 100 ml di alcool purificato a 76 gradi viene aggiunto 20 g. propoli di terra. Insiste in una stanza buia per 2 settimane (può essere più). Il rimedio risultante viene utilizzato per 18 gocce, mescolato con acqua bollita, un'ora prima dei pasti 3 volte al giorno. Il trattamento viene prolungato fino alla completa produzione dell'elisir preparato.
  • Infuso di partizioni di noce. Un terzo del vetro delle pareti è pieno di un litro di vodka. Insiste in un luogo fresco per almeno 3 settimane. Mangiare mezz'ora dopo aver mangiato 30 ml 2 volte al giorno. La ricezione è progettata per intervalli di 3 mesi con intervalli di 2 giorni ogni 7-8 giorni.
  • Terapia dietetica

    Non esiste un programma nutrizionale speciale per la sarcoidosi polmonare. Ma sono state sviluppate raccomandazioni, basate su studi di laboratorio, sull'esclusione di un certo numero di prodotti, l'applicazione nella dieta degli altri.

    1. Prodotti contenenti zucchero e farina.
    2. Sale da tavola
    3. Prodotti di produzione di latte e latte fermentato.

    Prodotti consigliati per aumentare l'efficacia della terapia:

    • miele;
    • kernel di noci;
    • spinoso;
    • ribes nero giardino;
    • il frutto di una melagrana;
    • cavolo di mare;
    • gherigli di semi di albicocca;
    • colture leguminose;
    • fogli di basilico fresco.
    al sommario ↑

    prevenzione

    Non ci sono metodi preventivi speciali per questa malattia.

    La malattia aiuta uno stile di vita sano:

    • sonno pieno e di regime;
    • nutrizione equilibrata;
    • attività sportive e ricreative o frequenti passeggiate all'aria aperta.

    Raccomandato abbronzatura verso il sole, in contatto con accumuli abbondante polvere, origine technogenic inalazione gas, vapori e liquidi reagente (vernici, benzina, etc.). È preferibile evitare situazioni stressanti per non provocare la comparsa di nuove formazioni sulla pelle o sugli organi dell'apparato respiratorio.

    Con il flusso inattivo di sarcoidosi senza deviazioni nelle funzioni vitali, si consiglia di andare dal terapeuta a condurre indagini intermedie almeno una volta all'anno. Ciò consentirà di controllare il decorso della malattia, regolando il farmaco per eventuali cambiamenti nella fase della malattia.

    prospettiva

    Nella maggior parte dei casi, la sarcoidosi è accompagnata da una prognosi positiva: il periodo attivo procede senza gravi manifestazioni, senza peggioramento delle condizioni del paziente. Per un terzo dei casi, la malattia degenera spontaneamente in uno stato di remissione lunga (a volte, per tutta la vita) con recidive ricorrenti.

    Con lo sviluppo di un tipo di malattia cronica (circa 10-27%), si forma la fibrosi polmonare. Di conseguenza - insufficienza respiratoria senza pericolo per la vita del paziente.

    Il danno oculare senza trattamento tempestivo può portare alla perdita della vista. I casi di morte nella sarcoidosi sono estremamente rari. Sono possibili solo nella forma progressiva a causa della completa assenza di trattamento.

    La sarcoidosi del cancro ai polmoni?

    Granulomatosi sistemica di una forma benigna o sarcoidosi dei polmoni è una malattia cronica che è accompagnata dalla formazione di specifici granulomi sarcoidi nel tessuto polmonare. L'età media dei pazienti con questa patologia è di 20-40 anni. La malattia deve spesso essere differenziata dalla tubercolosi e dalle neoplasie maligne.

    Cause della malattia

    L'eziologia della granulomatosi nel sistema respiratorio umano non è nota. Gli esperti propongono molte versioni delle cause della malattia. Molti scienziati concordano sull'esistenza dei seguenti fattori di rischio:

    1. Predisposizione genetica.
    2. Infezione cronica del sistema respiratorio.
    3. La presenza di inquinamento industriale dell'ambiente.
    4. Fumo di tabacco
    5. Riduzione sistemica del livello di immunità.
    6. Frequenti lesioni polmonari virali e infettive.

    patogenesi

    Il cuore della patologia è un processo infiammatorio cronico con formazione di granulomi sullo sfondo di una diminuzione sistemica dell'immunità.

    È accettato di dividere le tre fasi della malattia:

    1. Pregranulematous - l'alveolite. L'infiammazione del sistema broncopolmonare in questa fase si trasforma in una forma cronica.
    2. Granulomaznaya - la graduale formazione di compattazione elastica del tessuto polmonare sotto forma di granuloma.
    3. Fibrosi: nella fase finale della malattia si verifica un riassorbimento dei granulomi o la sostituzione del tessuto fibrotico polmonare.

    Quadro clinico

    La sarcoidosi dei polmoni nella fase iniziale è caratterizzata da un decorso asintomatico. In questa fase, la malattia può essere rilevata accidentalmente durante uno studio fluorografico.

    Lo sviluppo successivo della patologia provoca un quadro clinico di questo tipo:

    • Dispnea progressiva, che si osserva dopo un aumento dell'attività fisica;
    • indolenzimento insignificante nel petto e nello spazio interscapolare;
    • attacchi di tosse secca periodica;
    • malessere generale e perdita di efficienza;
    • sudorazioni notturne;
    • diminuzione dell'appetito e della temperatura corporea subfebrile;
    • dolore alle articolazioni degli arti superiori e lombari.

    Spesso la sarcoidosi dei polmoni è combinata con una lesione del sistema linfatico. In questo caso, i pazienti lamentano un aumento dei linfonodi regionali e della secchezza delle fauci.

    Cos'è la sarcoidosi pericolosa dei polmoni?

    Il trattamento prematuro della malattia può causare danni sistemici ai reni, al fegato, al sistema nervoso centrale e al cuore. Da parte degli organi respiratori, le conseguenze possono essere le seguenti:

    1. Enfisema dei polmoni o espansione patologica dello spazio dell'albero bronchiale.
    2. Insufficienza respiratoria cronica. I pazienti con il tempo sentono mancanza di respiro anche in uno stato di completo riposo.
    3. Lesioni non specifiche di bronchi e alveoli. In tali casi, gli specialisti possono diagnosticare i cambiamenti distrofici nel sistema bronchiale sotto forma di bronchite cronica ostruttiva.
    4. Sindrome del cuore polmonare. Un prolungato decorso del processo infiammatorio nei bronchi provoca un aumento della pressione arteriosa in un circolo ristretto di circolazione, che a sua volta provoca un aumento patologico del volume del cuore destro.

    Nel 10% dei pazienti, la malattia termina con la sclerosi del tessuto polmonare e la formazione di un polmone "cellulare". Queste condizioni del corpo sono associate ad un alto rischio di morte.

    La sarcoidosi del polmone può andare incontro al cancro?

    La sarcoidosi del tessuto polmonare è considerata una malattia indipendente. Il cancro ai polmoni non è associato a questa patologia. Vi sono alcune somiglianze tra il quadro clinico e l'esame radiografico di queste malattie. La transizione di sarcoidosi a neoplasma maligno non è stata osservata.

    I fattori che influenzano la sarcoidosi dei polmoni possono trasformarsi in oncologia

    In medicina, ci sono una serie di fattori di rischio per la formazione del cancro del polmone:

    1. Predisposizione genetica. La presenza di un sarcoma polmonare in un parente diretto diverse volte aumenta la probabilità di oncologia nel paziente.
    2. Bronchite cronica ostruttiva e fumo di tabacco.
    3. Rimanere nell'area colpita dalla radiazione gamma.
    4. Ridurre le difese del corpo.

    diagnostica

    Secondo le statistiche, il 40% dei pazienti viene diagnosticato in base ai risultati dello studio dei sintomi clinici e di un quadro radiografico dei polmoni. In altri casi, la diagnosi finale richiede una biopsia. In questo caso, il paziente con sospetto sarcoidosi dei polmoni una piccola parte del tessuto modificato viene rimossa chirurgicamente. L'analisi istologica e citologica del campione bioptico determina la diagnosi finale.

    Il paziente deve ricordare che un test diagnostico deve essere eseguito da uno specialista qualificato. Ciò è dovuto al fatto che la differenziazione delle lesioni granulomatose viene effettuata con tubercolosi disseminata e carcinoma localizzato broncoalveolare.

    Ulteriori procedure diagnostiche includono:

    1. Un esame del sangue comune ed espanso.
    2. Computer e risonanza magnetica.

    Trattamento moderno

    Le moderne tattiche di fornire assistenza medica si basano su due direzioni:

    1. Eliminazione della reazione infiammatoria del corpo.
    2. Prevenzione della sostituzione fibrotica del tessuto polmonare.

    Ad oggi, il modo più efficace di trattare la malattia è la nomina di un corso di assunzione di corticosteroidi. La durata di tale trattamento può essere di 6-8 mesi. Per questo, un paziente con una diagnosi di "sarcoidosi dei polmoni"Dovrebbe prendere" Prednisolone "in una dose giornaliera di 25-30 mg. Dopo l'accertamento radiologico del risultato positivo della terapia conservativa, il dosaggio dell'agente farmacologico si riduce gradualmente fino alla completa cancellazione.

    Nella pratica medica per il trattamento di tali pazienti è anche consigliabile prescrivere farmaci antinfiammatori non steroidei, antiossidanti e immunomodulatori.

    Durante questo periodo, il paziente deve seguire una dieta speciale. Nella dieta quotidiana dovrebbero essere presenti frutta e verdura con un alto contenuto di vitamine e minerali. Il paziente deve astenersi dal mangiare carboidrati semplici saturi sotto forma di bevande gassate e pane confetteria. Inoltre, i prodotti lattiero-caseari sono soggetti a restrizioni.

    prospettiva

    Nella maggior parte dei casi, il decorso della malattia è favorevole. Allo stesso tempo, nel 10% dei pazienti si può osservare un miglioramento spontaneo dello stato di salute e la scomparsa dei granulomi. Nonostante tali indicatori, le tattiche di trattamento in attesa sono inaccettabili.

    Il trattamento medico tempestivo del tessuto polmonare produce un risultato positivo. Nel 30-40% dopo terapia specifica, si osservano le recidive e il passaggio della malattia allo stadio cronico.

    Le conseguenze negative della patologia sono rilevate nell'8-12% delle persone. Sarcoidosi polmonare può causare morte in meno del 3% dei casi clinici. Inoltre, la mortalità è associata a insufficienza respiratoria progressiva.

    La sarcoidosi è contagiosa o meno

    Il pneumologo americano risponde alle domande dei pazienti.

    Gary R. Epler, M.D.
    Medicina polmonare e terapia intensiva
    Brigham and Women's Hospital
    75 Francis Street
    Boston, Massachusetts 02115
    Tel: 617-732-7621
    [email protected]
    www.epler.com

    1. Quando è stata rilevata la sarcoidosi?

    La sarcoidosi è conosciuta per più di 100 anni ed è stato descritto da un chirurgo di Londra e dermatologo Dr. Jonathan Hutchinson nel 1877. Ha descritto un paziente di 50 anni, che ha avuto un grande macchie viola sulla pelle delle mani e dei piedi, e una donna di 64 anni, con grandi macchie viola sul viso e le mani.

    Nel 1889, il dermatologo norvegese Dr. Cesar Beck definì questa condizione "un sarcoide benigno multiplo della pelle". Ha anche dimostrato che molti pazienti avevano anche linfonodi e polmoni sarcoidi.

    Nel 1958, gli scienziati di tutto il mondo si incontrarono al Brompton Hospital di Londra per una conferenza sulla sarcoidosi. Da quel momento si sono svolte conferenze internazionali annuali sulla sarcoidosi. Viene pubblicato un diario scientifico sulla sarcoidosi. Continua un'intensa ricerca della causa e nuovi metodi di trattamento.

    2. Qual è la causa della sarcoidosi?

    La causa della sarcoidosi non è nota. La sarcoidosi è la "diagnosi di esclusione". Questo termine è usato per le malattie le cui cause sono sconosciute e che possono essere simili ad altre condizioni che dovrebbero essere escluse prima che venga fatta la diagnosi.

    Ad esempio, c'è una malattia polmonare chiamata alveolite allergica, che dovrebbe essere esclusa. Questo - malattia polmonare granulomatosa acuta o cronica, che è causata da una risposta immunitaria a una varietà di sostanze organiche (antigeni) che comprendono uccelli isolamento, spore di microrganismi o batteri. Ci sono più di 300 agenti che possono causare questa malattia. alveolite allergica può verificarsi in risposta a selezione o pappagalli piccioni da umidificatori o aerosol da acqua contaminata (ad esempio, la doccia scantinato o sauna).

    Alveolite allergica e sarcoidosi possono avere segni clinici e risultati radiografici del torace simili. La prevenzione degli effetti di un agente causale può portare alla risoluzione della malattia. A volte, un breve corso di terapia con corticosteroidi viene utilizzato nella forma acuta di alveolite allergica, e i corsi più lunghi sono per la forma cronica.

    Le micosi croniche dei polmoni (ad esempio l'istoplasmosi) possono anche assomigliare alla sarcoidosi in alcune situazioni. Queste malattie dovrebbero anche essere escluse. Le malattie fungine sono trattate con lunghi cicli di antibiotici di un certo tipo.

    L'effetto di determinati metalli può causare una malattia indistinguibile dalla sarcoidosi. Negli anni '40 fu trovato un gruppo di pazienti con sarcoidosi a Salem, nel Massachusetts. Questa malattia fu chiamata il sarcoide di Salem. Dr. Harriet Hardy ha rilevato che '' sarcoidosi si verifica solo nei lavoratori in una fabbrica dove il berillio è usato per una maggiore durata delle lampade fluorescenti. Questa malattia era chiamata berillio. L'uso del berillio nella produzione di apparecchi fluorescenti è stato interrotto e in seguito non è stato registrato alcun caso del "Sarcoide di Salem". La cessazione del contatto con il berillio può portare alla risoluzione della forma acuta della malattia, sebbene i corticosteroidi siano generalmente trattati. La forma cronica della malattia viene trattata più difficilmente.

    3. Chi si ammala di sarcoidosi?

    La sarcoidosi può svilupparsi in qualsiasi regione del mondo, sebbene ci possa essere una differenza nell'incidenza da paese a paese. La sarcoidosi colpisce uomini e donne, fumatori e non fumatori. La sarcoidosi si presenta spesso all'età di 20-40 anni. Sebbene il 70% dei pazienti abbia meno di 40 anni, la malattia può colpire bambini e anziani. La sarcoidosi può verificarsi in qualsiasi momento dell'anno.

    4. Esiste la sarcoidosi al di fuori dei polmoni?

    La sarcoidosi colpisce i polmoni e anatomicamente vicino ai polmoni dei linfonodi nel 90% dei pazienti. Alcuni di questi pazienti possono anche presentare sarcoidosi in uno o più altri organi: pelle, fegato, cuore, rene o sistema nervoso. La sarcoidosi senza coinvolgimento polmonare si verifica in meno del 10% dei pazienti.

    La sarcoidosi dei linfonodi intratoracici si verifica nel 75-90% dei pazienti e la sarcoidosi che colpisce i polmoni - nel 50% dei pazienti. La sarcoidosi coinvolge i linfonodi periferici nel 30% dei pazienti, gli occhi nel 20%, la pelle nel 20%, il cuore nel 10%, le ossa nel 10% e un sistema ininterrotto in meno del 5% dei pazienti. Nel 10% dei pazienti, il livello di calcio nel sangue può essere aumentato. In rari casi, il livello di calcio può essere così elevato da richiedere un trattamento.

    5. Come puoi ottenere la sarcoidosi?

    La risposta a questa domanda è sconosciuta. La sarcoidosi non è contagiosa. In rari casi, la sarcoidosi è stata riportata in gemelli e membri della stessa famiglia, ma il meccanismo ereditario non è stato ancora stabilito. Una delle ipotesi del meccanismo di sviluppo della malattia suggerisce che l'effetto di un antigene sconosciuto provoca una violazione della risposta immunitaria e dell'attività dei linfociti T, che producono infiammazione e granulomi nei polmoni.

    6. La sarcoidosi è fatale?

    Tutto dipende dalla gravità della malattia. Una malattia può essere fatale in pochi casi.

    7. In che modo la sarcoidosi influisce sui polmoni?

    La sarcoidosi del polmone è classificata in tre stadi in base alla radiografia del torace. Queste fasi non seguono necessariamente consecutivamente, ma sono usate per descrivere l'attività della malattia.

    Nello stadio I, vi è un aumento dei linfonodi intratoracici. Il tessuto dei polmoni è normale. Nello stadio II, oltre ad un aumento dei linfonodi intratoracici, si osservano piccole opacità nodali nei polmoni. Nello stadio III, non vi è alcun aumento dei linfonodi intratoracici, ma si possono osservare ombre lineari e talvolta strutture cistiche. Questo stadio è probabilmente l'ultimo stadio della malattia e può essere un processo inattivo. Tappe I e II e più comuni. Lo stadio III è meno comune.

    Nello stadio I, dal 60% all'80% dei pazienti può essere curato. Nella fase II, la percentuale è leggermente inferiore al 50-60%. Nella fase III, meno del 30%. L'insorgenza della malattia all'età di oltre 40 anni, la presenza di sintomi per più di sei mesi, il coinvolgimento di tre o più organi e lo stadio III della malattia sono associati a una prognosi sfavorevole.

    L'effetto "glass glass" e le opacità nodali rilevate dalla tomografia computerizzata sono lesioni reversibili. Le cavità cistiche e la distorsione dell'architettura polmonare sono irreversibili.

    Gli studi periodici sulla funzione polmonare e le radiografie del torace sono i test più utili per controllare l'attività della sarcoidosi polmonare. Altri studi speciali sono usati per monitorare il cuore, gli occhi, i reni o altri organi.

    Complessivamente, la prognosi della sarcoidosi è piuttosto buona, il 50% dei pazienti con sarcoidosi alla fine avrà una risoluzione completa della malattia senza effetti residui. Il restante 50% può avere una disfunzione permanente degli organi coinvolti, ma solitamente questa disfunzione è di natura moderata e può essere rilevata solo da ricerche dettagliate.

    8. Come viene trattata la sarcoidosi?

    L'approccio al trattamento della sarcoidosi è recentemente cambiato. In precedenza, tutti i pazienti con diagnosi di sarcoidosi sono stati trattati. Adesso i pazienti sono suddivisi in due gruppi. Un gruppo di pazienti viene trattato, per l'altro gruppo il trattamento viene ritardato o non eseguito affatto.

    L'accento principale è sul monitoraggio dei pazienti per un certo periodo, se i sintomi della malattia non richiedono un trattamento immediato. Gli studi hanno dimostrato che il 40% dei pazienti avrà remissione spontanea, il 40% risponderà al trattamento successivo e solo il 20% dei pazienti richiederà un trattamento immediato.

    La terapia con corticosteroidi rimane il trattamento standard per la sarcoidosi. Di solito viene usato il prednisone. L'inizio immediato della terapia è di solito richiesto per i pazienti con malattia di stadio II e III che presentano anomalie della funzionalità polmonare. La terapia immediata è raccomandata anche per i pazienti con grave sarcoidosi del cuore, degli occhi, del sistema nervoso o se si riscontra un grave aumento del livello di calcio nel sangue.

    Il periodo di osservazione senza trattamento è di 3 o 6 mesi per gli individui asintomatici senza anormalità della funzionalità polmonare e con forme moderate della malattia, rispettivamente. Se non si sviluppano nuovi segni e non si rileva un aumento dell'attività della malattia, si raccomanda un follow-up prolungato. Di solito bastano due anni di osservazione per decidere l'inizio del trattamento. Se i test di controllo mostrano un aumento di segni esistenti o nuovi segni più gravi, la terapia con corticosteroidi deve essere iniziata.

    Le attuali raccomandazioni suggeriscono l'uso di 30-40 mg di prednisone al giorno per 8-12 settimane, con una graduale riduzione del dosaggio a 10-20 mg a giorni alterni per 6-12 mesi. In alcune situazioni, quando la sarcoidosi colpisce il tratto respiratorio, i corticosteroidi inalatori possono essere utilizzati per ridurre il dosaggio di prednisone.

    9. La terapia con corticosteroidi ha effetti collaterali?

    Sì, gli effetti collaterali della terapia con corticosteroidi possono essere numerosi. La maggior parte di essi è reversibile, ma alcuni non lo sono. Solitamente le reazioni avverse includono aumento dell'appetito, aumento di peso ed eruzioni cutanee. Dopo un po ', si può sviluppare un viso tondeggiante e gonfio, acne sulla pelle, pieghe grasse sotto il collo. Possono svilupparsi problemi psicologici, ipertensione, diabete, osteoporosi e cataratta. Molto raramente sviluppa una condizione chiamata necrosi asettica del collo dell'anca.

    Il medico deve cercare di usare il prednisone alla dose più bassa e per il minor tempo possibile. Il regime terapeutico a giorni alterni può ridurre gli effetti collaterali.

    10. Cosa succede se la terapia con corticosteroidi è inefficace?

    Anche se la terapia con corticosteroidi nella sarcoidosi migliora la radiografia, rimane non sviluppata se questa terapia influisce sulla fibrosi. In alcune situazioni, la fibrosi può progredire.

    In queste situazioni, potrebbe essere necessario aggiungere ossigeno. A causa dell'assunzione insufficiente di ossigeno dovuta alla fibrosi, il cuore diventa più difficile da lavorare. L'uso dell'ossigeno ha un beneficio diretto per il cuore. L'ossigeno impedisce al cuore di ingrandirsi e indebolirlo. Per raggiungere l'efficacia, è necessario un ulteriore apporto di ossigeno per almeno 18 ore al giorno. In generale, si raccomanda di usare l'ossigeno 24 ore al giorno. All'inizio sembra eccessivo, ma quando si utilizza l'ossigeno, il paziente può condurre una vita attiva.

    Il programma di riabilitazione polmonare utilizza anche l'ossigeno. Gli esercizi sono molto utili per migliorare l'efficienza di fornire ossigeno ai muscoli dai rimanenti tessuti polmonari non colpiti. Un programma di esercizi fisici (ad esempio, da 30 a 45 minuti di camminata giornaliera) dovrebbe iniziare sotto la supervisione di un medico e quindi può essere continuato da solo.

    Se per il controllo della malattia sono richieste dosi molto elevate di prednisone, può essere utilizzato il metotrexato, 10 mg / settimana. L'uso di metotrexato può essere associato a gravi effetti collaterali. È importante considerare e discutere i possibili effetti collaterali con il medico per conoscerli in anticipo.

    È stata segnalata l'efficacia di altri farmaci. Alcuni di essi possono essere efficaci per l'uso individuale, tuttavia è necessario un gran numero di pazienti per confermare la loro efficacia. In caso di una minaccia per la vita, il rischio di invalidità o la progressione di una malattia che è immune al trattamento, il trapianto di polmone può essere utilizzato.

    11. Come viene diagnosticata la sarcoidosi?

    L'approccio alla diagnosi della sarcoidosi è in continua evoluzione. Dipende dalla situazione clinica e varia da paziente a paziente.

    Se il paziente presenta sintomi di malattia da moderata a severa o è previsto un trattamento per altri motivi, deve essere analizzato il tessuto dell'organo coinvolto. Ciò significa che è necessaria una biopsia. Per la biopsia si consiglia di solito l'area più accessibile, che richiede la procedura meno aggressiva.

    Se esiste un linfonodo ingrandito facilmente accessibile, ne verrà prelevato un campione di tessuto. Se il processo infiammatorio è nel polmone, verrà eseguita una biopsia polmonare. Questa procedura può essere eseguita utilizzando una video toracoscopia. Un piccolo tubo di drenaggio pleurico sarà necessario entro 24-72 ore dopo la procedura. Poiché la sarcoidosi può colpire la pelle e gli occhi, è possibile eseguire una biopsia di questi e di altri organi. A causa dell'approccio individuale alla diagnosi della sarcoidosi, è importante conoscere i dettagli dell'approccio diagnostico alla tua malattia.

    Le seguenti informazioni sono utili per discutere la diagnosi con il medico. Quale test diagnostico o procedura verrà eseguita? È una biopsia? Da quale corpo sarà ottenuto il materiale? Quanto tempo ci vorrà? È un tessuto chirurgico per la ricerca? Qual è il rischio della procedura? Qual è il significato del risultato positivo? Cosa succede se si ottiene un risultato negativo o indeterminato? Quali sono le alternative? Chiedete anche del periodo di osservazione e dell'eventuale posticipo di una biopsia.

    12. C'è un rischio nel periodo di follow-up?

    Se nella radiografia polmonare di un uomo di 25 anni asintomatico si riscontrano linfonodi ilari ingrossati, l'osservazione può essere l'approccio migliore. Se vi è una grave mancanza di respiro, patologia della funzione polmonare e radiografie hanno mostrato la presenza di piccoli noduli, l'approccio migliore è quello di condurre una biopsia, perché il trattamento è probabilmente inevitabile.

    13. Il trattamento deve essere eseguito in ospedale?

    Dipende dalla gravità dei sintomi. La diagnosi può essere stabilita senza essere in ospedale. In alcune situazioni, la malattia può essere così grave che ci vorranno diversi giorni in ospedale per stabilire una diagnosi e quindi eventualmente iniziare immediatamente il trattamento. La maggior parte delle procedure di biopsia può essere eseguita su base ambulatoriale. Se è necessaria una biopsia polmonare, una biopsia del sangue videotoracoscopica può richiedere un ospedale o un centro chirurgico per diversi giorni.

    Dopo una biopsia e una diagnosi, nella maggior parte dei casi, il trattamento viene eseguito su base ambulatoriale con visite periodiche all'ufficio medico o alla clinica per monitorare il decorso della malattia e regolare il corso del trattamento.

    14. Come può un medico di famiglia partecipare al trattamento della sarcoidosi?

    In primo luogo, il medico di famiglia ti indicherà probabilmente uno specialista dei polmoni per valutare la patologia polmonare e la biopsia. Una volta stabilita la diagnosi, il medico di famiglia può monitorare il corso della malattia e il trattamento. Nel caso della sarcoidosi, sono necessarie visite regolari a uno specialista della sarcoidosi o un pneumologo prima della risoluzione o della stabilizzazione del processo. Come con un'altra malattia, è importante conoscere l'opinione alternativa di un altro specialista quando si stabilisce una diagnosi e si pianifica un trattamento.

    15. La sarcoidosi è davvero contagiosa?

    No, non lo è. È stato scoperto che la sarcoidosi non è contagiosa. Non puoi "infettare" o "infettare" con la sarcoidosi di chi ne ha.

    16. Si può ereditare la sarcoidosi?

    La maggior parte dei casi di sarcoidosi si verificano sporadicamente nell'intera popolazione. Ci sono casi di sarcoidosi nei gemelli e nei membri della stessa famiglia. Il meccanismo dell'ereditarietà non è ancora chiaro.

    17. I bambini possono sviluppare la sarcoidosi?

    La sarcoidosi nei bambini è rara. I bambini di età superiore ai 4 anni hanno segni di malattia simili agli adulti. L'aumento dei linfonodi intratoracici si verifica in più del 95% dei bambini e il 50% ha un coinvolgimento polmonare.

    La sarcoidosi nei bambini di età inferiore ai 4 anni è estremamente rara e presenta altri sintomi rispetto ai bambini più grandi e agli adulti. Per i bambini piccoli, una triade è tipica, costituita da eruzione cutanea, infiammazione degli occhi e artrite senza coinvolgimento polmonare.

    Gli approcci diagnostici e i metodi di trattamento per bambini e adulti sono simili. L'esito della sarcoidosi nei bambini è favorevole nel 15-20% dei casi.

    18. Il fumo di sigaretta causa la sarcoidosi?

    Il fumo di tabacco non causa la sarcoidosi. Questa malattia si verifica tra i non fumatori, i fumatori e le persone che fumano in passato. Se la sarcoidosi continua a fumare, la risposta al trattamento può apparire più lenta e il decorso della malattia può essere più lungo a causa degli effetti negativi del fumo.

    19. La sarcoidosi può essere il risultato di esposizione all'ambiente?

    Malattie polmonari come la berillio o l'alveolite allergica sono il risultato di fattori ambientali e possono essere simili alla sarcoidosi. Se sospetti di sarcoidosi, queste malattie dovrebbero essere escluse.

    20. I linfonodi sono sempre coinvolti?

    I linfonodi intra-ilari sono coinvolti in circa un terzo dei pazienti. Inoltre, può essere coinvolto nei linfonodi del collo, sopra la clavicola o nella zona inguinale. Di solito sono indolori e raramente causano problemi, se non si trovano vicino a nessun organo o vaso sanguigno.

    21. La sarcoidosi del cuore è pericolosa?

    La diagnosi precoce della sarcoidosi del cuore è molto importante, poiché il trattamento precedente è iniziato, migliore è la prognosi. La sarcoidosi del cuore può manifestarsi in circa il 10% dei pazienti. Può essere associato a morte improvvisa. La realizzazione dell'ECG è utile nella diagnosi, soprattutto se esiste una patologia del ritmo cardiaco. Un ecocardiogramma e uno studio che usa il tallio 201 sono usati per escludere la sarcoidosi del cuore.

    Nell'istituzione di sarcoidosi cardiaca clinicamente significativa, si raccomanda l'uso di prednisone. In situazioni molto gravi e insolite, è stato utilizzato il trapianto di cuore. Il cardioverter defibrillatore impiantabile viene utilizzato per patologie del ritmo cardiaco potenzialmente letali.

    22. Quali sono i segni della sarcoidosi degli occhi?

    Il danno oculare può verificarsi nel 25% dei pazienti. In alcune situazioni, l'infiammazione degli occhi può avere una rapida insorgenza con segni di visione offuscata, maggiore sensibilità alla luce, bruciore e grave lacrimazione. A volte sulla congiuntiva (parte rossa del secolo) possono apparire piccoli noduli giallo pallido.

    La terapia con corticosteroidi può essere utilizzata per alcune forme di infiammazione oculare. Il prednisone è raccomandato se la malattia colpisce la retina, il nervo ottico, le ghiandole lacrimali, le palpebre oi muscoli oculomotori.

    23. Come si manifesta la sarcoidosi della pelle?

    Circa un quarto dei pazienti con sarcoidosi può avere una o più manifestazioni sulla pelle. La sarcoidosi può manifestarsi sotto forma di eritema nodoso, placche e macchie. Spesso la sarcoidosi viene diagnosticata da un dermatologo con una biopsia del danno atipico della pelle.

    A volte le lesioni cutanee si risolvono da sole e in alcune situazioni il trattamento prolungato potrebbe non produrre risultati. Lesioni grandi o sfiguranti possono richiedere un trattamento con prednisone.

    24. Con quale frequenza si manifesta la sarcoidosi del sistema nervoso?

    In rari casi, la sarcoidosi può interessare qualsiasi parte del sistema nervoso. A volte la sarcoidosi può influenzare il nervo facciale, che porta alla paralisi temporanea dei muscoli facciali.
    Prednisone, 40-80 mg / die è usato per trattare la neurosarcoidosi. In rari casi, possono essere utilizzate procedure chirurgiche speciali.

    25. La sarcoidosi del fegato è pericolosa?

    Sebbene i granulomi sarcoidici siano presenti nel fegato del 40-70% dei pazienti, una significativa disfunzione epatica è rara.

    Ti Piace Di Erbe

    Il Social Networking

    Dermatologia