Da questo articolo imparerai: la caratteristica della vasculite, che tipo di malattia e come trattarla. Tipi di patologia, metodi di trattamento.

Vasculite - che cos'è? Questo gruppo di malattie accompagnate da infiammazione e conseguente necrosi (necrosi) della parete vascolare. Questo gruppo di patologie porta ad un deterioramento significativo del flusso di sangue nei tessuti circostanti il ​​vaso. Varie forme di queste malattie hanno la caratteristica, e sintomi generali (febbre, perdita di peso, non nulla di pressing eruzione cutanea, dolore articolare). Se non trattata, il sito primario può propagarsi e causare danni ad altri tessuti o organi. Successivamente, la malattia è in grado di portare a invalidità e persino la morte.

Mentre la vasculite è ancora poco conosciuta, e gli esperti non sono giunti a un'opinione comune sulle cause e i meccanismi dell'infiammazione, della classificazione e della tattica della terapia. Ora questo disturbo è attribuito alle malattie sistemiche del tessuto connettivo e il trattamento viene eseguito dai reumatologi. Se necessario, le malattie infettive e la dermatologia possono essere utilizzate per la terapia.

Secondo le statistiche, la vasculite è ugualmente spesso influenzata da uomini e donne, e il più delle volte vengono rilevati nei bambini e negli anziani. Ogni anno aumenta il numero di questi pazienti, il reumatologo e gli esperti ritengono che questo aumento dell'incidenza sia associato all'assunzione incontrollata di stimolanti immunitari e al degrado ambientale.

Tipi di vasculite

Tale malattia, come la vasculite, è classificata in base a diversi parametri.

La causa principale sono le seguenti due forme della malattia:

  1. Primaria - la sconfitta della parete vascolare è causata da cause inspiegabili, presumibilmente provocate da malfunzionamenti nel sistema immunitario.
  2. Secondaria - la sconfitta della parete vascolare è una reazione alle infezioni (tubercolosi, epatite, sifilide), lesioni sistemiche (collagene, lupus eritematoso sistemico, artrite reattiva), sarcoidosi, cancro gonfio infestazione worm o prodotti chimici.

La gravità del flusso di vasculite può essere:

  • grado leggero - si manifestano solo neobyloj una eruzione cutanea e non causano il deterioramento dello stato generale o comune;
  • grado moderato - il paziente è presente eruzione cutanea profusa, dolore articolare, sangue nelle urine, e la condizione generale è moderata (perdita di appetito, debolezza);
  • gravi - il paziente sperimenta eruzione profusa, violazioni significative negli organi e le articolazioni, ci sono polmone e sanguinamento intestinale, insufficienza renale si sviluppa, e la condizione generale è grave.

A seconda del tipo di vasi infiammati, si distinguono le seguenti forme di vasculite:

  • capillari - pareti capillari infiammate;
  • arteriolite - le pareti arteriolari sono infiammate;
  • arterite - le pareti arteriose sono infiammate;
  • flebite - le pareti venose sono infiammate.

A seconda della posizione delle navi colpite, si distinguono queste forme e varietà di vasculite:

Arterite temporale delle cellule giganti

Sconfitta della pelle - angiite leucocitematosa cutanea, periarterite nodulare, arterite cutanea

Danno articolare - vasculite emorragica

Sconfitta del cuore - aortica isolata

Sintomi generali

I sintomi della vasculite sono estremamente diversi e il segno più caratteristico di questi disturbi è un'eruzione cutanea. Il grado di gravità dei segni della malattia e le condizioni generali del paziente dipendono in gran parte dalla forma e dal tipo di vasculite. Nei casi gravi e in assenza di trattamento, il disturbo può diventare la causa della disabilità o l'insorgenza di un esito letale.

I segni di eruzioni cutanee nella vasculite possono essere variati, ma alcuni di essi permettono di distinguere questo disturbo dagli altri:

  • l'aspetto di un'eruzione cutanea è spesso associato a un'infezione trasmessa;
  • L'eruzione cutanea appare sullo sfondo di allergie, malattie sistemiche, autoimmuni o reumatiche;
  • L'eruzione è relativamente simmetrica;
  • i primi elementi delle eruzioni appaiono sulle gambe (di solito nella regione degli stinchi);
  • elementi dell'eruzione cutanea sono predisposti a emorragia, edema e necrosi;
  • L'eruzione è spesso rappresentata da diversi elementi che cambiano colore, dimensioni e forma nel tempo.

In pazienti con vasculite, questi tipi di eruzioni cutanee possono essere rilevati:

  1. Spot. Sono rossi o rosa, non eccedono gli elementi dell'eruzione sopra il livello della pelle. Causato dal flusso di sangue in risposta all'infiammazione.
  2. Porpora emorragica. Gli elementi di eruzioni cutanee si verificano con danni significativi alla parete e all'emorragia della nave. Le eruzioni cutanee possono essere simili a macchie o teleangiectasie di colore cremisi. Le dimensioni degli elementi con contorni irregolari possono raggiungere 3-10 mm. Dopo un po ', le eruzioni diventano blu, e poi acquisiscono una tonalità giallastra. Dopo aver premuto, l'eruzione non scompare.
  3. Orticaria. Tale eruzione è provocata da una reazione allergica ed è accompagnata da bruciore, formicolio e prurito. Si manifesta sotto forma di bolle rosa o rosse con contorni irregolari.
  4. Nodi sottocutanei Tali elementi dell'eruzione cutanea sono causati dalla crescita incontrollata del tessuto connettivo e dell'epidermide. Sono sollevati noduli semicircolari o piatti. Le loro dimensioni possono variare da pochi millimetri a 1-2 cm. Sono dolorose e alla fine una zona di necrosi può apparire nel loro centro a causa di una significativa violazione della circolazione sanguigna. Successivamente, la pelle in questo punto del nodulo diventa nera e comincia a strappare.
  5. Bolle. Le violazioni di permeabilità di pareti vascolari sul sito certo di un canale del sangue conducono a un'uscita di una parte liquida di un sangue sotto una pelle. Le bolle più grandi di 5 mm appaiono in tali luoghi. Sono pieni di contenuti trasparenti, in cui possono essere presenti inclusioni di sangue.
  6. Ulcere ed erosione. I nodi sottocutanei che si formano nella vasculite si disintegrano con il tempo, e le erosioni (lesioni superficiali) o profonde ulcere cutanee - si verificano al loro posto. Quando sono infetti, possono essere infastiditi.

intossicazione

La vasculite è accompagnata da disturbi circolatori, che portano alla formazione di tossine, avvelenando il corpo e cambiando il metabolismo. Questi processi fanno sì che il paziente abbia i seguenti sintomi:

  • ridotta tolleranza all'attività fisica e alla debolezza;
  • peggioramento dell'appetito e perdita di peso (fino a 0,3-1 kg ogni mese);
  • sonnolenza frequente;
  • mal di testa (il grado della loro intensità dipende dalla gravità della malattia);
  • aumento della temperatura a 37,5-40 gradi (a seconda della gravità della malattia).

Disturbi del sistema nervoso

Gli effetti delle tossine e dei danni al tessuto nervoso causati da disturbi circolatori ed emorragici nella vasculite provocano i seguenti sintomi:

  • bruschi cambiamenti nello stato psicoemotivo;
  • Le crisi epilettiche e convulsioni;
  • debolezza muscolare, paralisi incompleta di braccia e gambe,
  • cambiamenti nella sensibilità (più spesso dal tipo di "calzini" e "guanti" - cioè, in queste zone del corpo);
  • emorragie nel cervello, che portano allo sviluppo di ictus emorragico.

Disturbi visivi

L'insufficiente apporto di sangue alla vasculite e l'alimentazione degli organi visivi può causare la lesione su uno o due lati:

  • deterioramento della vista costantemente progressivo (fino alla completa cecità);
  • gonfiore e arrossamento dell'occhio;
  • sensazione di difficoltà nel movimento del bulbo oculare;
  • protrusione dell'occhio.

Danni al sistema respiratorio

La presenza di una reazione infiammatoria e una violazione della permeabilità delle pareti vascolari nella vasculite porta a gonfiore e infiammazione di varie parti del sistema respiratorio. Di conseguenza, possono svilupparsi le seguenti malattie dell'apparato respiratorio:

  1. Naso che cola prolungato.
  2. Sinusite e sinusite prolungate.
  3. Distruzione delle pareti ossee del seno mascellare o del setto nasale.
  4. Bronchite prolungata con componente asmatico.
  5. Asma bronchiale.
  6. Pleurite.
  7. Polmonite.
  8. Malattia bronkectopatica

Con la rottura delle pareti delle navi, il paziente sviluppa emorragie bronco-polmonari di diversa intensità.

Danno renale

Molte varietà di vasculite portano a un'alimentazione alterata e alla funzionalità renale. Inizialmente, il paziente mostra segni di una diminuzione della loro funzione, manifestata dai seguenti sintomi:

  • lombalgia;
  • febbre;
  • gonfiore;
  • diminuzione del volume di urina escreta;
  • proteine ​​e sangue nelle urine.

Successivamente, la violazione della circolazione sanguigna e della nutrizione nei tessuti renali diventa più pronunciata, ei tessuti di questi organi sono colpiti in maniera più massiccia. A causa di tali cambiamenti, il paziente sviluppa insufficienza renale acuta e quindi cronica.

Lesione delle articolazioni

La vasculite è accompagnata dalla sconfitta della borsa articolare, che è causata dalla penetrazione di liquidi in esso, dallo sviluppo di infiammazione e gonfiore. Il primo a soffrire sono le articolazioni del ginocchio e il paziente presenta i seguenti sintomi:

  • arrossamento, gonfiore e arrossamento nell'area del ginocchio;
  • dolore intenso, che porta a difficoltà nella funzione motoria.

Pochi giorni dopo il processo infiammatorio passa alle articolazioni vicine e il dolore alle ginocchia diventa più debole. Di solito, queste lesioni articolari vengono eliminate e non portano a conseguenze irreversibili.

Disturbi dell'apparato digerente

La sconfitta delle pareti dei vasi del mesentere e dell'intestino provoca una violazione della circolazione sanguigna e porta alla comparsa di emorragie. Di conseguenza, si sviluppa una reazione infiammatoria e compaiono i seguenti sintomi in un paziente con vasculite:

  • dolori parossistici e intensi nell'addome, che si intensificano in mezz'ora dopo aver mangiato;
  • nausea e vomito;
  • feci frequenti di natura acquosa (a volte con inclusioni di sangue).

Un danno vascolare massiccio può causare atrofia, distruzione graduale e rottura della parete intestinale. Con tali lesioni su larga scala, il paziente sviluppa peritonite.

trattamento

Il trattamento della vasculite deve essere completo e le sue tattiche dipendono dalla gravità e dal tipo di malattia. Può essere eseguito su base ambulatoriale o in un reparto reumatologico.

Le indicazioni per l'ospedalizzazione di un paziente con vasculite sono le seguenti:

  1. Forma moderata o grave
  2. Esordio o esacerbazione della malattia.
  3. Periodo di gravidanza
  4. Età dei bambini
  5. Vasculite emorragica.

Durante la fase acuta delle eruzioni cutanee, i pazienti sono invitati a rispettare il riposo a letto, favorendo la scomparsa dell'eruzione e la stabilizzazione della circolazione sanguigna. Una settimana dopo la comparsa degli ultimi elementi delle eruzioni cutanee, il regime viene gradualmente esteso.

Terapia farmacologica

La scelta di questi o di altri farmaci per il trattamento della vasculite può essere eseguita solo da un medico che tenga conto dei dati dell'esame del paziente, della gravità e del tipo di malattia. Con una forma lieve di farmaco prescritto per 2-3 mesi, con una media - circa 6 mesi, e con un pesante - fino a un anno. Se la vasculite è recidivante, il paziente viene trattato con corsi per 4-6 mesi.

Per il trattamento della vasculite, possono essere usati i seguenti farmaci:

  • antinfiammatorio non steroideo (Orthofen, Pyroxicam, ecc.) - elimina le reazioni infiammatorie, il dolore articolare, il gonfiore e l'eruzione cutanea;
  • antiaggreganti (Aspirina, Kurantil, ecc.) - diluiscono il sangue e prevengono la formazione di coaguli di sangue;
  • anticoagulanti (eparina, ecc.) - lenta coagulazione del sangue e prevenzione della trombosi;
  • Enterosorbents (Nutricles, Thioverol, ecc.) - legano nel lume delle tossine intestinali e delle sostanze bioattive formate durante la malattia;
  • glucocorticosteroidi (Prednisolone, ecc.) - hanno un effetto antinfiammatorio nella vasculite grave, inibiscono la produzione di anticorpi;
  • (. azatioprina, ciclofosfamide, ecc) citostatici - vengono assegnati con l'inefficacia di glucocorticosteroidi e rapida progressione vasculite, sopprimere la produzione di anticorpi;
  • antistaminici (Suprastin, Tavegil, ecc.) - sono prescritti solo ai bambini nelle fasi iniziali della vasculite in presenza di una droga o allergia alimentare.

Terapia non farmacologica

Vasculite per la purificazione del sangue delle sostanze che causano e aggravano la malattia, il medico curante può raccomandare che un paziente che trasportano varie tecniche di chirurgia del sangue gravitazionale:

  1. Immunosorbimento - il sangue venoso viene purificato passando attraverso un apparato con un immunosorbente.
  2. Emosorbimento: il sangue passa attraverso la pianta con un assorbente che lo pulisce dagli anticorpi, dagli immunocomplessi e dagli antigeni.
  3. Plasmaferesi: il sangue passa attraverso uno speciale apparato che pulisce o sostituisce il suo plasma.

Dieta ipoallergenica e nutrizione

La vasculite predispone spesso all'insorgenza di una reazione allergica e per prevenire tale complicazione si consiglia ai pazienti di escludere dalla loro dieta i seguenti prodotti:

  • uova;
  • cioccolato;
  • frutti e bacche di colore rosso (specialmente fragole e fragole);
  • agrumi;
  • miele, pappa reale, polline;
  • prodotti con le esaltatori di sapore, stabilizzanti, coloranti e aromi artificiali (salsicce, formaggi saporiti, crostate, crackers, patatine, ecc);
  • funghi;
  • cuocere dall'impasto;
  • cibo in scatola;
  • caffè e tè forte;
  • cibi taglienti, salati e fritti;
  • alcol;
  • Prodotti singolarmente intollerabili.

Con segni di danno renale, si raccomanda di seguire la dieta n. 7 e, se il sistema digestivo è danneggiato, la dieta n. 4.

Fitoterapia, metodi non tradizionali e popolari

L'auto-trattamento della vasculite è inaccettabile, poiché l'assunzione di alcune erbe medicinali può provocare un'allergia e aggravare il decorso della malattia. In assenza di controindicazioni, un reumatologo può raccomandare i seguenti fitopreparati, metodi non convenzionali e popolari:

  • radice di liquirizia;
  • fitocenosi a base di calendula, equiseto, germogli di pioppo, gomitoli, fiori di sambuco, menta piperita, achillea, ecc.;
  • irudoterapia (sanguisughe mediche).

previsioni

La prognosi di questa malattia dipende dal tipo e dalla forma, dall'età del paziente, dalla presenza di complicanze e dalla tempestività dell'inizio della terapia. Il tasso di sopravvivenza a cinque anni dei pazienti con vasculite grave, il cui trattamento è stato iniziato immediatamente e con l'uso di glucocorticosteroidi e citostatici, è del 90%. Senza una terapia tempestiva, questo indicatore è solo del 5% e porta alla disabilità e alla morte.

Per peggiorare le previsioni a un vasculitis tali casi clinici possono:

  1. Sconfitta dei reni.
  2. Lesione al SNC
  3. La sconfitta delle navi coronarie e dell'aorta.
  4. La sconfitta del sistema digestivo.
  5. Sviluppo di vasculite dopo 50 anni.

Questi fatti indicano che le persone affette da tali malattie necessitano di un follow-up costante e di un rigoroso rispetto di tutte le raccomandazioni del medico. Questa attitudine alla loro salute li aiuterà ad evitare lo sviluppo di gravi complicazioni.

Vasculite: sintomi e trattamento

"Vasculite" è un termine generale che unisce un certo numero di malattie caratterizzate dall'infiammazione delle pareti vascolari. Con tali patologie, i vasi sanguigni si restringono e la fornitura e l'offerta di tessuti con ossigeno si deteriorano. La conseguenza è spesso la morte dei tessuti e un netto declino dell'attività funzionale dei singoli organi, fino al loro completo fallimento.

La vasculite è trattata principalmente da specialisti, reumatologi, ma la varietà di manifestazioni cliniche richiede spesso l'esame da parte di medici di altre specializzazioni.

classificazione

Secondo la classificazione accettata, le varietà primarie e secondarie di lesioni infiammatorie delle pareti vascolari sono isolate.

A seconda del tipo di vasi colpiti dal processo infiammatorio, la vasculite è suddivisa in:

  • arterite (che soffre di grandi vasi - arterie);
  • arteriolite (arteriole colpite);
  • flebite (vene infiammate);
  • capillaritis (piccoli vasi sanguigni sono interessati).

Per il gruppo di vasculite sono le seguenti malattie:

  • vasculite emorragica (sindrome di Shenlaine-Henoch);
  • Morbo di Takayasu (aortoarterite aspecifica);
  • poliangite microscopica;
  • La malattia di Kawasaki;
  • vasculite mista;
  • poliartrite nodulare;
  • vasculite allergica della pelle;
  • La malattia di Behçet;
  • Malattia di Horton (vasculite a cellule giganti);
  • La granulomatosi di Wegener;
  • vasculite crioglobulinemica.

Perché si sviluppa la vasculite?

La vasculite primaria è considerata dagli specialisti come una forma nosologica indipendente. Le cause esatte di questa malattia non sono ancora chiare.

Le lesioni secondarie delle pareti vascolari si sviluppano sullo sfondo di un'ampia varietà di patologie.

Possibili cause di vasculite secondaria:

  • infezioni (sia acute che croniche);
  • reazione individuale del corpo all'introduzione di vaccini (sieri);
  • contatto con sostanze chimiche o veleni biologici;
  • fattore genetico (predisposizione ereditaria);
  • fattore termico (surriscaldamento o ipotermia del corpo);
  • ustioni della pelle (compreso sullo sfondo di insolazione a lungo termine);
  • trauma di varia genesi e localizzazione.

È importante: La vasculite si sviluppa spesso nelle persone che hanno avuto un'epatite virale.

Ognuno di questi fattori, così come una combinazione di due o più di essi, è in grado di modificare la struttura antigenica dei tessuti del corpo, in questo caso - le pareti dei vasi. Il sistema immunitario inizia a percepirli come estranei e attiva la produzione di anticorpi, che inoltre danneggiano i vasi sanguigni. Quindi, si innesca una reazione autoimmune, nella quale si sviluppano processi degenerativi infiammatori nei tessuti bersaglio.

Sintomi di vasculite

Le manifestazioni cliniche delle patologie di questo gruppo dipendono in gran parte dalla natura della malattia, cioè dalla forma nosologica specifica. Alcune vasculiti colpiscono solo la pelle, causando al paziente solo un lieve disagio. Altri causano danni multipli agli organi interni, portando alla morte di una persona.

Un sintomo comune di tutti i vasculiti è una reazione febbrile più o meno pronunciata. Un aumento della temperatura corporea è una tipica reazione del corpo a una grave infiammazione di qualsiasi sito. L'ipertermia può essere instabile; per l'infiammazione dei vasi, le fluttuazioni della temperatura diurna sono piuttosto tipiche. Al culmine del suo aumento, spesso si sviluppa una reazione cutanea sotto forma di eruzioni cutanee.

Altri sintomi spesso osservati in pazienti con vasculite includono:

  • debolezza generale;
  • grave affaticamento fisico e mentale;
  • nausea;
  • vomito;
  • pallore della pelle;
  • mialgia (peculiare della forma nodulare);
  • parestesia (sensazione alterata);
  • diminuzione dell'acuità visiva;
  • perdita periodica di coscienza (svenimento);
  • mal di testa;
  • deterioramento o totale assenza di appetito;
  • disturbi del sonno;
  • disturbi neuropsichici;
  • congiuntiviti;
  • infiammazione frequente della mucosa orale;
  • gonfiore nella regione temporale (caratteristica della malattia di Horton);
  • la comparsa di lesioni ulcerative non associate sui genitali (con la sindrome di Behçet).

Le tipiche manifestazioni cliniche della vasculite includono emorragie di una piccola area con localizzazione primaria sulla pelle di varie parti del corpo. Mentre il processo progredisce, appaiono nel tessuto muscolare, nelle cavità articolari e nelle zone delle terminazioni nervose.

A seconda di quali vasi sono interessati, un particolare organo soffre prevalentemente. Se i vasi renali hanno sofferto, si sviluppano spesso glomerulonefrite, pielonefrite e infarti del rene. Con la localizzazione dell'infiammazione nelle arterie coronarie, il rischio di danni cardiaci (fino all'infarto causato da ischemia) è alto. Quando i vasi che alimentano i tessuti articolari sono interessati, i sintomi dell'artrite si sviluppano principalmente, e altri segni possono comparire solo dopo alcune settimane o addirittura mesi.

Nota: per l'artrite causata da disturbi alimentari e dall'ossigenazione dei tessuti, lo sviluppo della sindrome del dolore, non associato a un aumento dello sforzo fisico o del trauma, è caratteristico. Sullo sfondo della vasculite, l'infiammazione di solito si sviluppa in articolazioni grandi.

Un sintomo caratteristico di una delle vasculiti più comuni - emorragica È il viola palpabile. Si tratta di eruzioni cutanee sotto forma di piccole emorragie con localizzazione predominante sulle pieghe degli arti. Sindrome addominale spesso rivelata, che è caratterizzata da intenso dolore nella regione addominale.

Quando lesioni di vasi coronarici compaiono kardialgii, mancanza di respiro e disturbi del ritmo cardiaco.

Per la granulomatosi di Wegener, la lesione predominante dei seni nasali è caratterizzata dal rilascio di sangue e pus dai passaggi nasali.

Per qualsiasi patologia di questo gruppo, un corso cronico tipicamente prolungato con inevitabile progressione in assenza di trattamento. Sono anche caratterizzati da esacerbazioni periodiche, durante le quali la gravità dei sintomi clinici è in aumento.

Nel corso della diagnostica di laboratorio, una diminuzione del livello di emoglobina (anemia) e un moderato aumento del numero di leucociti e piastrine sono spesso rilevati nel sangue.

Nelle urine si formano le cellule del sangue (leucociti ed eritrociti), cioè c'è una microembruria; spesso trovato e proteine.

I sintomi clinici sono per lo più specifici, per cui la diagnosi richiede una serie di prove di laboratorio (per confermare il processo infiammatorio e autoimmune), nonché studi basati sull'hardware - ecografia, fluoroscopia, tomografia computerizzata e la risonanza magnetica. Se necessario, viene eseguita la biopsia tissutale.

Trattamento di vasculite, prognosi e prevenzione

Le tattiche terapeutiche sono scelte individualmente per ciascun paziente. Nel formulare il piano di trattamento vengono prese in considerazione la forma della vasculite, la gravità del decorso del processo e la presenza di patologie concomitanti.

I compiti principali del trattamento nella vasculite:

  • raggiungimento della remissione;
  • prevenzione della ricaduta;
  • prevenzione di danni irreversibili a organi e tessuti;
  • una diminuzione della probabilità di complicanze;
  • un aumento della durata e della qualità della vita del paziente.

La base del trattamento vasculite è la farmacoterapia. Al paziente vengono prescritti farmaci che riducono la sensibilità dei tessuti e riducono la sintesi degli anticorpi. In particolare, sono mostrati gli ormoni glucocorticoidi. È la terapia ormonale che consente per un breve periodo di sopprimere l'attività anormale del sistema immunitario. Se nel corso complicato della malattia non è possibile ottenere risultati positivi con i glucocorticoidi, è indicata la chemioterapia con l'uso di citostatici.

Se viene diagnosticata una varietà emorragica di patologia, la terapia antibiotica razionale diventa un prerequisito per un trattamento efficace.

Un buon effetto terapeutico nella maggior parte dei casi può essere ottenuto con l'aiuto della purificazione del sangue attraverso i metodi della plasmaferesi e dell'emoorbimento.

Nel corso lieve della malattia e nella fase di remissione, vengono utilizzati farmaci del gruppo FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei). I pazienti, in particolare, ricevono Voltaren e Indometacina, consentendo, tra le altre cose, di ridurre l'intensità della sindrome del dolore.

La vasculite mostra farmaci che riducono il grado di permeabilità delle pareti vascolari e inibiscono il processo di formazione di trombi.

Nota: trattamento della vasculite della genesi allergica, in cui vengono rilevate solo lesioni cutanee minori, possibilmente senza l'uso di agenti farmacologici. In questo caso, l'eliminazione del contatto del paziente con l'allergico putativo è in prima linea.

prospettiva

La prognosi dipende in larga misura dalla localizzazione e dalla gravità dell'infiammazione delle navi, nonché dal numero di organi colpiti.

prevenzione

Per prevenire l'infiammazione delle navi, si raccomandano procedure di tempra. Una delle misure preventive importanti è ridurre l'influenza di fattori esterni sfavorevoli sull'organismo e normalizzare il sonno e il riposo. Non assumere farmaci senza prescrizione medica o vaccinazione non necessaria. Tutti i vaccini che una persona dovrebbe ricevere in conformità con il calendario nazionale di vaccinazione.

Sowinskaya Elena, revisore medico

17.357 visualizzazioni in totale, 2 visualizzazioni oggi

Vasculite (infiammazione dei vasi sanguigni): cause, segni, trattamento, conseguenze

Emorragica vasculite (Henoch-Schonlein), oltre vazopatiey ereditaria (malattia di Rendu-Osler), tumori vascolari congeniti (emangiomi), è considerata una condizione patologica relativa a diatesi emorragica, che sono causati da danni alle pareti dei vasi sanguigni. Le forme sono diverse, ma la base della sintomatologia è una - sindrome emorragica, manifestata da emorragie cutanee, sanguinamento delle membrane mucose ed emorragie nei tessuti e negli organi.

La vasculite emorragica è una malattia immunocomplessa, pertanto, è chiamato un emorragica mikrotrombovaskulitom immunitaria o anafilattoidi porpora, che è caratterizzata da porpora trombocitopenica assenza di emolisi e trombocitopenia stessa.

Cosa succede alle pareti vascolari, perché questa malattia si manifesta, come si manifesta e viene trattata, sono questioni che preoccupano molti, poiché ha una diffusione abbastanza ampia, specialmente tra i bambini del pianeta.

Qual è la causa della sconfitta delle pareti vascolari con vasculite emorragica?

Con vasculite emorragica in navi di piccolo diametro c'è una cosiddetta "infiammazione asettica", che (con il sistema del complemento) accompagnata dalla formazione di complessi immuni circolanti nel sangue (CEC), trombosi vascolare multipla e disturbi distruttivi in ​​loro muro. Tuttavia, questa reazione dovrebbe essere quello di cominciare da qualche parte.

Le cellule immunitarie attaccano erroneamente le pareti della nave durante la vasculite

Ad oggi, il principale le cause della vasculite emorragica sono:

  1. Rinviata la precedente infezione batterica (principalmente streptococcica) o virale;
  2. Umore allergico del corpo;
  3. Vaccinazione (eventuali vaccinazioni);
  4. Uso di medicine;
  5. Passione per un po 'di cibo;
  6. Invasione di argilla;
  7. L'effetto delle basse temperature (gelo, vento freddo);
  8. Presenza di focolai di infiammazione cronica;
  9. Età dei bambini (la maggiore probabilità di ammalarsi si verifica nei bambini tra i 5 ei 10 anni di vita);
  10. Predisposizione ereditaria;
  11. Presenza di parenti di malattie immunopatologiche o allergiche.

Nel caso di una combinazione di tutti o più fattori, il rischio di formazione di HB è significativamente aumentato.

I CEC che si formano durante la vasculite emorragica contengono immunoglobuline delle classi A e G, con IqA che occupa circa l'80% e IqG di circa il 20% dei casi. La vasculite emorragica con variante IqG ha un decorso più grave, poiché procede con lo sviluppo della patologia renale e, di conseguenza, con il peggioramento della prognosi.

Video: cause di vasculite

Vasculite sistemica - una vasta gamma di malattie

condizioni patologiche accompagnate da sindrome emorragica, spesso così simili ai loro sintomi, anche il medico è difficile determinare solo - si tratta di una primaria o una sindrome emorragica vasculite derivante su uno sfondo di artrite reumatoide, la febbre reumatica, endocardite infettiva o SLE (lupus eritematoso sistemico). Altrettanto importante in questo caso, data l'età del paziente, è noto che alcuni tipi di vasculite sono più comuni nei bambini, mentre negli adulti dominare altre opzioni, che si formano sullo sfondo di malattie "adulti".

Per non confondersi con la vasculite, va detto questo vasculite emorragica si riferisce a malattie sistemiche. E questo è un intero gruppo, che è caratterizzato da lesioni vascolari sistemiche, accompagnate da una reazione infiammatoria delle loro pareti. Oltre alla vasculite emorragica, i rappresentanti tipici di questo gruppo includono:

  • Periarterite nodulare (lesioni delle arterie, per lo più di piccolo e medio calibro);
  • Granulomatosi di Wegener (lesione granulomatosa-necrotica degli organi respiratori e dei reni);
  • Arterite a cellule giganti o malattia di Horton (che colpisce principalmente la carotide, le arterie temporali e craniche, quindi la malattia è caratterizzata da una sintomatologia cerebrale);
  • Sindrome di Goodpasture (capillaritis, che procede come una polmonite o nefrite emorragica, poiché nella maggior parte dei casi i vasi dei polmoni e dei reni soffrono);
  • Tromboangiite obliterante (malattia di Buerger);
  • La malattia di Takayasu;
  • Sindrome Moshkovich (porpora trombotica trombocitopenica);

Questo è un gruppo di vasculiti primarie, tuttavia ce ne sono di secondarie che si presentano sullo sfondo di processi infettivi, allergici e di altro tipo, cioè complicano un'altra malattia e vanno come una sindrome. Ad esempio, la vasculite emorragica del lupus eritematoso sistemico è accompagnata, ma la malattia principale è ancora SLE, che determina la tattica del trattamento. Tuttavia, la GW stessa non differisce nello stesso tipo di flusso, quindi è quasi impossibile fare a meno della sua classificazione.

Come classificare HB: in forma, corrente o meccanismo di occorrenza?

I tipi di vasculite emorragica variano nella forma e nel flusso. Su questo, infatti, si basa la sua classificazione. Quindi, sulla base delle manifestazioni cliniche, si distinguono le seguenti sindromi:

Macchie cutanee di granulomatosi eosinofila (sindrome di Cherdja-Strauss)

  1. cutaneo - la variante più comune, non correlata alla trombocitopenia, sebbene esteriormente abbastanza simile ad essa;
  2. articolare, di regola, si verifica in concomitanza con la pelle ed è caratterizzato dal coinvolgimento nel processo di varie articolazioni, comprese quelle di grandi dimensioni. In questo caso si osservano dolori migratori ("volanti"), gonfiore delle articolazioni e simmetria della lesione;
  3. addominale, che è preceduto da danno intestinale con possibile perforazione dell'intestino e sanguinamento intestinale;
  4. rene, che scorre sotto lo scenario di glomerulonefrite acuta, e in altri casi dà la sindrome nefrosica;
  5. Forma mista HS (una combinazione di diversi tipi).

A seconda del decorso clinico, le fasi di attività e la gravità della malattia distinguono tra tre varianti della vasculite emorragica:

  • Flusso facile:
  • Moderato grado di attività;
  • Processo altamente attivo.

Tuttavia, nella classificazione c'è anche un fattore come l'inizio di un processo patologico associato a un ulteriore corso. In questi casi, puoi parlare di vasculite emorragica con:

  1. Versione fulmineo della corrente;
  2. Un periodo acuto;
  3. Flusso subacuto;
  4. Processo protratto;
  5. Forma ricorrente cronica

Quando si studia la vasculite, suggerisce di per sé la conclusione che il prerequisito della sindrome sia l'inadeguata risposta immunitaria del corpo a un fattore che ha violato l'immunità. Ma l'HS, che sorge sullo sfondo di un'altra patologia, non è sempre la stessa, perché differiscono nel meccanismo di formazione del processo patologico. Hanno i loro tipi, che solo gli specialisti possono classificare. Cercheremo solo di aggiungere alcune informazioni sulla vasculite, che sono di interesse per i nostri lettori. Di regola, queste sindromi emorragiche sono secondarie, perché sorgono sullo sfondo e come risultato di qualche malattia:

  • Vasculite cerebrale si forma a causa dell'infiammazione non infettiva delle pareti vascolari del flusso sanguigno del cervello. Di solito ha un carattere secondario e accompagna il lupus eritematoso sistemico, l'artrite reumatoide, la sclerodermia e altri processi autoimmuni. Con rare eccezioni ci sono forme isolate nella composizione delle specie di vasculite sistemica (primaria);
  • cryoglobulinaemic Si ritiene che il risultato di formazione ad una temperatura inferiore di 37 ° C composti proteici insolubili - cryoglobulins che vengono depositati nei vasi sanguigni di piccolo calibro, e può estendersi in un letto circolante, come dimostra la loro presenza in una concentrazione specifica nell'analisi del siero del sangue. Probabilmente, questo può essere spiegato con l'impatto negativo del freddo e la comparsa di emorragica vasculite nelle malattie autoimmuni in alcuni pazienti;

Vasculite cutanea crioglobulinemica di varia gravità e stadi

Manifestazioni cliniche di forme e varianti del flusso GW

Elencati in precedenza sindromi correlate eruzioni cutanee, disturbi gastrointestinali, dolori articolari e malattie renali, sono considerati i segni di riferimento alla constatazione diagnostica di emorragica vasculite, e quindi dovrebbero dare una risposta più dettagliata.

Per il più comune e ampiamente conosciuto - La sindrome della pelle è caratterizzata da tali manifestazioni:

  1. superfici estensori delle estremità superiore ed inferiore (terzo inferiore della tibia e del dorso) punteggiati con rash simmetrica (emorragica papuloso) moltiplicazione sulle articolazioni e la regione gluteo (raramente sul tronco). A volte eruzioni cutanee unirsi vesciche (orticaria elementi), che è molto simile a orticaria;
  2. Assenza (o comparsa in casi molto rari) di eruzioni cutanee sull'addome, sul cuoio capelluto, sul viso, sul collo;
  3. Essa non scompare quando viene premuto porpora (a differenza allergica) rosa, pigmentazione rosso o rosso intenso, che se grave può essere scaricata, ulcerate, necrotico e lasciare poi di primo piano (i medici chiamano emosiderosi);
  4. Angioedema che interessano le mani, i piedi, quasi tutto il viso e del cuoio capelluto, i genitali, che copre la maggior parte degli infiltrati dolorose del corpo ed edema "volatile", che può scomparire rapidamente se si inizia a trattare intensamente HBV.

Manifestazioni cutanee di vasculite emorragica

In meno grave condizione del paziente cambia un po ', l'aumento di temperatura è raro (e non sopra subfebrile) eruzioni cutanee colpiscono piccole aree del corpo, disturbi del tratto gastrointestinale (sindrome addominale) sono assenti.

Il grado di attività moderato è caratterizzato da:

  • La condizione di una persona malata, valutata come medio-pesante;
  • La presenza di febbre (38 ° C e oltre);
  • La comparsa di debolezza generale, dolore alla testa;
  • La presenza di sensazioni dolorose nelle articolazioni e il loro gonfiore;
  • Eruzioni cutanee abbondanti a volte con lo sviluppo di angioedema;
  • Manifestazione della sindrome addominale: nausea, vomito, diarrea (a volte con sangue), dolore doloroso all'addome;
  • Reazione sangue periferico: leucocitosi superiore a 10x10 9 / L, con un neutrofilia spostamento a sinistra, eosinofilia, accelerato ESR - 20-40 mm / h, l'accelerazione della coagulazione Lee-White, rapporto tra disturbo frazioni proteiche.

Un alto grado di attività fornisce un quadro clinico severo del processo ed è espresso:

  1. Mal di testa, debolezza e malessere;
  2. Disturbi significativi del tratto gastrointestinale (sindrome addominale) con nausea, vomito sanguinante multiplo, feci frequenti con sangue;
  3. Sintomi luminosi della sindrome articolare;
  4. Porpora necrotica cutanea, con carattere drenante;
  5. La comparsa in altri casi di disturbi cardiovascolari;
  6. Manifestazioni di danno renale per tipo di nefrite ematopica, come evidenziato dall'eccesso della norma (oltre 5 Er nel campo visivo), il numero di eritrociti nelle urine;
  7. Cambiamenti significativi negli indicatori di laboratorio.

Inoltre, una vasculite emorragica può essere accompagnata da altre manifestazioni cliniche, che non sono obbligatorie, ma a volte sono presenti e forniscono ulteriori indicazioni GW, come le malattie cardiache e dei vasi sanguigni dei polmoni, con conseguente emorragia polmonare. O sintomi caratteristici di vasculite cerebrale nelle lesioni dei vasi cerebrali:

  • Mal di testa;
  • Stati deliranti;
  • Apparizione di sindrome convulsiva e / o meningea.

Ovviamente, emorragica vasculite isolare da altre malattie autoimmuni come classificare e visualizzare una singola immagine manifestazioni cliniche non è possibile, dal momento che ha un forte legame con questi processi e la sindrome simile, li accompagna.

Complicazioni e conseguenze della vasculite emorragica

flusso forma pesante con un esordio acuto, precedentemente noto come un fulmine e porta in molti casi a morte, per fortuna, molto raro, ed è ora trattata con successo, ma spesso dà una molto Gravi complicazioni e conseguenze sotto forma di:

  1. Glomerulonefrite con ulteriore sviluppo di insufficienza renale cronica CRF;
  2. Emorragie nel mesentere e trombosi delle sue navi;
  3. Invaginazione, che porta all'ostruzione intestinale;
  4. Peritonite, derivante da necrosi intestinale e perforazione;
  5. Sanguinamento polmonare.

Va notato che questi effetti possono verificarsi non solo nella forma di fulmine, le complicazioni sono in grado di dare e prolungata e cronica dei processi, e anche un decorso lieve, se il tempo non inizia un trattamento adeguato. E se la maggioranza delle complicazioni può essere, in generale, di gestire il danno renale pesante porta a conseguenze irreversibili (lo sviluppo di insufficienza renale cronica), quando i reni del paziente ha rifiutato di lavorare, e questa funzione è necessario spostare in emodialisi.

Diagnosi - vasculite emorragica

Esame del paziente con l'identificazione di rash, congiunti e altre sindromi non giustifica l'affermazione che la causa di questi fenomeni è diventata una vasculite emorragica, quindi prove di laboratorio partono i principali metodi diagnostici, che comprendono:

  • Un esame del sangue generale (ampliato) con il calcolo dei valori assoluti del conteggio dei leucociti;
  • coagulazione;
  • Identificazione di immunocomplessi circolanti (CEC);
  • Determinazione delle immunoglobuline delle classi A (elevata) e G (ridotta), crioglobuline e componenti del sistema del complemento;
  • Analisi biochimiche (frazioni proteiche, CRP, antistreptolisina O, seromucoi).

In HS, i test di laboratorio indicano la presenza di aggregati spontanei circolanti, attivazione piastrinica, riduzione di AT III, inibizione della fibrinolisi. Questi fattori alla fine causano una ipercoagulazione pronunciata.

In aggiunta a questi studi, in emorragica vasculite condotto analisi che possono essere indicativi di disturbi associati con epatite B (danno ai reni, intestino, cuore, ecc Autorità).

Trattamento della vasculite emorragica

Le manifestazioni lievi della sindrome della pelle possono suggerire un regime ambulatoriale (ma letto!) Con l'adesione obbligatoria ad una dieta speciale (l'esclusione di carne, pesce, uova, allergeni obbligatori, nuovi prodotti) e la nomina di trattamenti farmacologici.

Tuttavia, la fase acuta richiede degenza ospedaliera, costante controllo medico, e nel caso che coinvolge organi interni nel processo patologico - l'uso di un gran numero di farmaci prescritti da regimi speciali e dosaggi specifici (corticosteroidi, eparina). Inoltre, i preparati per HB sono preferibilmente somministrati per via endovenosa.

In un ospedale, in un modo o nell'altro, dovrà seguire una dieta, perché, oltre alla dieta prescritta, è improbabile dare il desiderato. Il paziente sarà limitare il consumo di sale e di estrattivi, ma essere sicuri di introdurre prodotti lattiero-caseari (acidophilus, yogurt), succhi di frutta e composta di frutta locale (niente esotici!), A cui è possibile aggiungere solo un po 'Sacharkov. In caso di problemi con l'intestino, il paziente riceverà il numero di tavolo 1 e con i reni - numero di tavolo 7 (senza sale).

Riposo a letto dura circa una settimana dopo l'ultima eruzione cutanea, quindi fare riferimento all'assenza di un rash non dovrebbe, il medico sa meglio. Sì, e il regime semi-postale si estende gratuitamente gradualmente, e non in un giorno.

Se GW tempestivamente diagnosticata e sono riusciti a prevenire le complicanze, si raccomanda di trattare i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS), aminohinolinovogo e antistaminici, alte dosi askorbinki con rutina, desagregants.

In forma grave, viene fornita la terapia ormonale e con plasmaferesi ad alta intensità di luce. Il fatto che la tattica del trattamento sia scelta correttamente indicherà un senso di recupero dovuto alla scomparsa dell'eruzione. Contemporaneamente al trattamento dell'HB in ospedale, iniziano il sanatorio attivo e l'eliminazione dei focolai di infezione cronica.

Dopo la dimissione del paziente, sono attese la riabilitazione, la supervisione del dispensario e la prevenzione delle recidive a casa.

Video: trattamento della vasculite

Come prevenire le riacutizzazioni?

Il paziente dopo la dimissione dall'ospedale non dovrebbe dimenticare la sua malattia ea casa. Naturalmente, a quel punto conosce già tutto sulla natura della malattia, la prevenzione delle esacerbazioni, il comportamento nella vita quotidiana, la nutrizione e il regime del giorno. Immerso in un ambiente familiare, il paziente non sarà senza prescrizione del medico di prendere qualsiasi medicinale, non nakinetsya su prodotti che possono innescare una ricaduta (allergeni), ma a mangiare allo stesso tempo essere pienamente e ogni notte farà tranquilla facile camminare all'aperto. Inoltre, una persona è controindicata:

  1. Forti lavori fisici (i bambini sono esenti dalle lezioni di educazione fisica);
  2. ipotermia;
  3. Eccessiva eccitazione, stress mentale;
  4. Vaccinazioni (possibili solo per motivi vitali);
  5. Introduzione di immunoglobuline (antistaphylococcal, tetano, eccetera).

Non può mancare il momento in cui è necessario prevenire l'esacerbazione delle infezioni croniche, ma è necessario abbandonare antibiotici e altri allergeni.

In considerazione del fatto che la vasculite emorragica è prevalentemente una malattia infantile, per i più piccoli (o genitori?) ci sono raccomandazioni speciali:

  • Follow-up clinico di almeno 5 anni nel caso in cui i reni rimangono sani, ma se sono interessati, il controllo può rivelarsi permanente;
  • Ogni sei mesi un bambino visita il medico curante (in assenza di esacerbazioni);
  • 3 volte l'anno è una visita obbligatoria dal dentista e dall'otorinolaringoiatra;
  • I bambini sono completamente esentati dalla fizanatiyah per un anno, quindi vanno al gruppo preparatorio;
  • Le vaccinazioni sono escluse per 2 anni, e dopo questo periodo viene effettuata la vaccinazione programmata, ma con il permesso del medico curante e sotto la "copertura antistaminica";
  • Analisi regolare di urina (generale e Nechiporenko) e analisi delle feci per elminti;
  • Rispetto della dieta antiallergenica - 2 anni;
  • Consulenza ai genitori o altri parenti sul trattamento a casa, prevenzione delle ricadute, alimentazione e comportamento a scuola ea casa.

Molte persone che soffrono di GV sono attivamente interessate a curare la malattia con rimedi popolari. I medici, erboristi offrono una varietà di ricette per infusi di erbe. Consigli su come e cosa fare si possono trovare in abbondanza su internet, tuttavia, data la varietà di forme, tipi e le ragioni per cui la sindrome emorragica, è meglio conciliare queste azioni con il medico curante. Per non ferire.

Vasculite: cos'è questa malattia e cosa trattare

Ogni anno, il problema delle malattie autoimmuni diventa più urgente. Le cosiddette patologie, in cui l'immunità umana attacca non pericolosa per le cellule del corpo e le loro. Tra le molte malattie autoimmuni, la vasculite è comune. La gravità della malattia consiste nell'infiammazione e danni alle pareti delle navi.

Cos'è la vasculite?

La vasculite (codice ICD 10) è una condizione patologica del corpo, che infiamma le pareti dei vasi sanguigni di diverso calibro: capillari, venule, arterie, vene, arteriole. Possono essere localizzati nel derma, sul bordo con l'ipoderma o in qualsiasi altra cavità corporea. La vasculite non è una malattia, è un gruppo di patologie che sono unite da un unico segno. I medici distinguono diversi tipi di disturbi, che differiscono nel luogo di localizzazione, la gravità del processo, l'eziologia:

  1. Primaria. Inizia come una malattia indipendente con i suoi sintomi.
  2. Secondario. Si sviluppa in presenza di altre patologie (tumori, invasione). Può verificarsi come reazione a un'infezione.
  3. Sistema. La malattia procede in modi diversi. È caratterizzato dalla sconfitta di vasi con infiammazione della parete vascolare, può essere accompagnato da necrosi.

motivi

La medicina moderna non ha ancora studiato appieno tutte le cause della vasculite. Ora ci sono diverse opinioni sull'origine della malattia. Secondo una teoria, la patologia si sviluppa sullo sfondo di malattie virali o infettive. I vasi sono particolarmente spesso infiammati dopo l'epatite, quando si verifica una risposta immunitaria anormale al patogeno.

La seconda versione è la natura autoimmune della malattia. I medici credono che la patologia sia provocata dal sistema immunitario umano stesso, quando non riconosce le sue cellule e reagisce a loro come un elemento estraneo. La terza teoria è legata alla natura genetica. Secondo questa versione, la predisposizione ereditaria in combinazione con fattori esterni sfavorevoli aumenta le probabilità della malattia.

sintomi

A seconda del tipo di patologia, i suoi sintomi differiscono. La vasculite primaria è accompagnata dai sintomi tipici della maggior parte delle malattie: muscolo e mal di testa, un leggero aumento della temperatura. In futuro compaiono segni di danno d'organo, i cui vasi iniziano a subire un processo patologico. I principali sintomi della vasculite:

  • eruzioni cutanee;
  • perdita di appetito;
  • perdita di peso;
  • debolezza, stanchezza;
  • febbre.

Vasculite - classificazione

Tutte le forme di infiammazione vascolare sono simili in natura, ma ci sono alcune differenze. Alcune patologie portano a conseguenze irreversibili e ad un esito letale, mentre altre influenzano solo la pelle. Classificazione della vasculite in base al grado di lesione vascolare:

  1. grande:
  • aortite tropicale;
  • La sindrome di Kogan;
  • sarcoidosi;
  • arterite a cellule giganti;
  • Malattia di Takayasu (aortoarteriite aspecifica).
  1. media:
  • febbre interna familiare;
  • arterite lepromatosa;
  • vasculopatia striatale;
  • poliartrite nodulare;
  • Malattia di Kawasaki
  1. Piccolo (forma crioglobulinemica):
  • Vasculite dell'orticaria;
  • La malattia di Dego;
  • pigmento viola di Shemberg;
  • angiite leucocitoclastica cutanea;
  • tromboangiite obliterante;
  • Sindrome di Cherdja-Strauss (granulomatosi eosinofila);
  • La granulomatosi di Wegener;
  • La malattia di Behçet;
  • malattia di Shenlaine-Genoch.

A seconda delle dimensioni dei vasi sanguigni, l'infiammazione delle navi è divisa in diversi gruppi:

  • flebite (l'infiammazione è concentrata nella parete venosa);
  • capillare (sono coinvolti i capillari);
  • arteriolite (le arteriole sono danneggiate);
  • arterite (le pareti arteriose sono coinvolte nel processo patologico).

Vasculite sulle gambe

Il processo infiammatorio delle vene degli arti inferiori procede ambiguamente, poiché diversi organi e tessuti sono coinvolti nel processo patologico. Qual è la vasculite delle navi sulle gambe? Questa è una malattia autoimmune delle pareti delle vene, che sembra molto esteticamente. La vasculite alle gambe ha un'emorragia sottocutanea, è caratterizzata da infiammazione e successiva distruzione delle pareti vascolari. I processi alla fine portano alla morte dei tessuti. Questa patologia si verifica spesso nelle donne e nelle ragazze adolescenti. La malattia si manifesta con tali sintomi:

  • eruzione cutanea o prurito sulla zona interessata;
  • dolore articolare / muscolare;
  • vesciche sanguinolente;
  • macchie emorragiche.

Vasculite sistemica

Questo è un intero gruppo di malattie che portano all'ischemia di tessuti o organi. Qualsiasi vasculite sistemica è aggravata dal danneggiamento degli organi della vista, delle articolazioni, dei polmoni, del cuore, dei reni, della pelle. La diagnosi è confermata da angiografia viscerale, biopsia, esami di laboratorio. Spesso gli uomini di mezza età soffrono di patologie sistemiche. Il sintomo di questo gruppo di malattie è diverso e dipende dalla forma fluente.

Ti Piace Di Erbe

Il Social Networking

Dermatologia