Contenuto dell'articolo

Dopo l'intervento, a volte si osserva che il bambino russa o ha la febbre, ma non fatevi prendere dal panico.

Per prima cosa, analizzeremo quando verrà mostrata l'operazione?

  • frequente adenoidite acuta, quando il fuoco infiammatorio è localizzato nella tonsilla faringea, causando in tal modo la comparsa di sintomi locali e il peggioramento delle condizioni generali. Il bambino ha ipertermia febbrile, mal di testa, congestione nasale, dolore durante la deglutizione, malessere grave e mancanza di appetito. La forma acuta diventa spesso cronica, formando un centro infettivo;
  • mancanza di respirazione nasale, accompagnata da una respirazione costante attraverso la bocca, secchezza delle mucose, frequenti infezioni virali respiratorie acute, esacerbazioni acute di tonsillite cronica, faringite, e il cambiamento di stato psico-emotivo del bambino, e scarso rendimento scolastico;
  • L'apnea è un sintomo particolarmente pericoloso quando i bambini smettono temporaneamente di respirare durante il sonno. Di conseguenza, l'ipossia si sviluppa e il funzionamento degli organi interni viene interrotto;
  • l'otite cronica si sviluppa sullo sfondo di un restringimento del lume della tromba di Eustachio mediante l'allargamento linfoide, che porta a frequenti esacerbazioni di otite e una diminuzione della funzione uditiva;

Nei bambini, la perdita dell'udito si sviluppa rapidamente a causa del diametro più piccolo del tubo uditivo.

  • deformazione dello scheletro del viso a causa della congestione nasale permanente.

La rimozione di crescite linfoidi è effettuata:

  1. in modo classico con l'aiuto di un coltello speciale (adenotoma). Lo svantaggio dell'operazione è un evidente sanguinamento, visione insufficiente, che porta alla rimozione incompleta del tessuto iperplastico. Ad oggi, vengono utilizzati gli adenotomi delle onde radio;
  2. laser. Il metodo più efficace, poco traumatico e molto accurato con il minimo rischio di infezione;
  3. strumenti endoscopici. I vantaggi includono la possibilità di visualizzare il campo operativo attraverso un video endoscopio;
  4. koblatsiey. Viene eseguito con l'aiuto di un coblatore, che aiuta a prevenire il sanguinamento, la comparsa di una sindrome da dolore grave, ha il massimo risultato e previene le recidive.

complicazioni

Gravi complicanze nel periodo postoperatorio sono estremamente rare. Spesso sono associati a una qualifica insufficiente del medico o alla mancata osservanza delle regole da parte del paziente durante il periodo di riabilitazione.

Aumento della temperatura

Nella maggior parte dei casi, la temperatura viene registrata dopo l'adenotomia nei bambini, così come nella sindrome del dolore nella zona dell'orofaringe.

Questi sintomi sono abbastanza comuni e si verificano letteralmente in 3-4 giorni. L'uso di farmaci a base di acido acetilsalicilico è vietato in relazione al rischio di sanguinamento, poiché l'aspirina riduce la coagulazione del sangue. La temperatura si alza di solito di sera, ma c'è una possibilità di subfebrile al mattino.

L'ipertermia non supera i 38 gradi, quindi la sua riduzione del farmaco non è necessaria.

Ai fini del monitoraggio, è necessario misurare la temperatura dei bambini per 5 giorni dopo l'operazione due volte al giorno, anche in assenza di reclami. Se l'ipertermia supera i 38 gradi, si raccomanda l'uso di farmaci antinfiammatori non steroidei, ad esempio Ibuprofen, Nimesil.

Per combattere l'ipertermia nei bambini fino a tre anni di supposte rettali raccomandati (Efferalgan) e lo sciroppo di antipiretici (Nurofen, Panadol). Obbligatorio è una bevanda calda generosa, riposo a letto e asciugandosi con acqua tiepida. L'uso di una soluzione diluita di aceto è proibito nei neonati a causa dell'alto rischio di intossicazione.

Se la temperatura è superiore a 38 gradi, rimane per 3 giorni, vale la pena consultare un medico.

La comparsa di ipertermia indica l'infezione della ferita durante l'intervento chirurgico a causa della non conformità con le regole di asepsi o dopo l'intervento chirurgico quando i patogeni virali o batterici si uniscono contro una difesa immunitaria indebolita.

Dopo l'esame del bambino e di individuare le cause ipertermia può essere somministrato agenti antibatterici in forma di compresse o sotto forma di una sospensione per somministrazione orale, soluzioni e con la bocca antisettico risciacquo e il lavaggio delle cavità nasali.

Lo sviluppo di otite acuta o esacerbazione dell'infiammazione cronica è stato osservato a causa del gonfiore dei tessuti feriti, motivo per cui la permeabilità della tromba di Eustachio viene violata. Nell'orecchio medio, la ventilazione è disturbata e compaiono condizioni favorevoli per la propagazione di microrganismi patogeni.

Nel trattamento dell'otite media:

  • gocce d'orecchio come Otinum, Otipax;
  • antistaminici, ad esempio, Zodak, loratadina, la cui azione è diretta a ridurre l'edema tissutale, migliorare la funzionalità delle vie aeree del tubo uditivo, ripristinando cavità riaggiustamento orecchio;
  • farmaci ormonali (nei casi più gravi) nelle gocce per le orecchie (Sophradex, Tebridex).

Vengono anche utilizzate procedure fisioterapeutiche. Tutti i farmaci sono prescritti esclusivamente da un medico, compresi i rimedi popolari:

  1. olio essenziale Una miscela di olio di tea tree (3 gocce), olive (30 ml), argento colloidale, aceto di mele 5 ml devono essere riscaldati in un bagno d'acqua, orecchio a goccia con una pipetta. Per fare questo, inclinare la testa di lato un orecchio sano, tirare l'orecchio esterno all'indietro e verso l'alto un po ', e poi cadere 2 gocce e si trovano su un orecchio sano per curare non emersi;
  2. 0,5% di perossido di idrogeno. Il cotone idrofilo deve essere inumidito in una soluzione e collocato nel condotto uditivo;
  3. aceto bianco. In aceto diluito con acqua (1:10), inumidire il batuffolo di cotone e inserirlo nel condotto uditivo;
  4. aglio. L'erba cipollina tritata deve essere versata con olio d'oliva e insistere durante la notte. Al mattino, dopo aver filtrato la miscela, è necessario riscaldarla a bagnomaria e gocciolare 2 gocce nell'orecchio.

Dolore nell'orofaringe

Di solito si preoccupano per alcuni giorni. Per ridurre il dolore, gli agenti antisettici, antinfiammatori e analgesici vengono somministrati sotto forma di soluzioni.

Miramistin, Givalex, Chlorophyllipt, Chlorhexidine o Rotokan sono usati da medicine. I brodi di erbe riducono anche la gravità dell'infiammazione e hanno un effetto analgesico.

Per questo vengono utilizzati calendula, salvia, camomilla e corteccia di quercia. Inoltre, dalle indesiderabili conseguenze della preoccupazione:

  • russare. Un'altra complicazione è il russare. Il suo aspetto è dovuto al gonfiore della mucosa, che complica la normale respirazione nasale. Il russare può durare solitamente fino a 10 giorni dopo l'intervento. Se il sintomo è osservato in un tempo più remoto, è necessaria la consultazione del medico. Per ridurre il gonfiore dei tessuti, è indicato l'uso di spray nasali o gocce con effetto vasocostrittore. Come risultato del vasospasmo, vi è una diminuzione del fluido che lascia il letto vascolare, riducendo così il gonfiore;
  • sanguinamento. Una delle complicanze è il sanguinamento. Sintomaticamente manifestato dal rilascio di muco con una miscela di sangue o anche coaguli di sangue dalla cavità nasale o dalla gola. In questo caso, dovresti consultare un medico per la nomina della terapia emostatica. L'isolamento delle croste e delle vene può avvenire fino a un mese;
  • twang. Non sempre nasale e mancanza di respiro attraverso il naso passa nei primi giorni dopo l'operazione. Di solito, il recupero della respirazione nasale e della voce viene osservato entro 10 giorni. Se i sintomi si preoccupano per più di due settimane, è necessaria una consulenza specialistica;
  • allergia. Le complicazioni possono anche essere associate a reazioni allergiche ai farmaci usati per l'anestesia. Per prevenire questo nel periodo preoperatorio, viene consultato un anestesista, durante il quale un interrogatorio dettagliato del bambino o dei genitori circa le allergie e la presenza di patologia concomitante;
  • trauma intraoperatorio possibile al cielo e emorragia massiccia con alto rischio di sangue nel tratto respiratorio e asfissia;
  • immunosoppressione. Nel periodo postoperatorio, è possibile una temporanea diminuzione della difesa immunitaria, ma non è dovuta alla rimozione delle adenoidi, ma all'intervento chirurgico e allo stress;
  • recidiva. Delle complicazioni tardive dovrebbe essere assegnata una ricrescita del tessuto linfoide, che richiede un'osservazione diagnostica e dinamica. In alcuni casi, viene eseguita una seconda operazione.

Periodo postoperatorio

Per evitare complicazioni, è necessario attenersi rigorosamente alle raccomandazioni mediche. Particolare attenzione è dedicata al regime giornaliero, alla razione nutrizionale e alle procedure speciali. Il decorso dello stadio postoperatorio dipende dalla portata dell'intervento chirurgico, dalle difficoltà intraoperatorie e dalla presenza di patologia concomitante.

I genitori possono portare a casa un piccolo paziente entro 3 ore dalla rimozione delle adenoidi nel bambino. Dopo la rimozione delle adenoidi, il bambino deve seguire alcune regole ed essere sorvegliato da un adulto.

Il primo giorno del periodo postoperatorio richiede un regime di risparmio, un sonno a tutti gli effetti e il riposo. Nei giorni successivi, non è necessario riposare a letto, ma il fiznagruzka è significativamente limitato. Ai bambini è temporaneamente vietato giocare, classi di educazione fisica e club sportivi in ​​visita. Ciò consente di fornire le condizioni più favorevoli per la guarigione della ferita postoperatoria e ridurre il rischio di infezione.

Inoltre, i bagni caldi e il surriscaldamento del corpo (esposizione prolungata al sole) non sono raccomandati. La stanza dovrebbe essere ben ventilata e pulita.

Particolare attenzione è rivolta alla dieta nutrizionale, come possibile sindrome del dolore nei bambini nella zona dell'orofaringe. Le raccomandazioni per la nutrizione includono:

  • arricchimento con prodotti vitaminici;
  • Esclusione di cibi duri, caldi, taglienti, fritti;
  • nella prima settimana la dieta dovrebbe essere ricostituita con succo di carota, porridge (semola, grano saraceno), latticini, verdure, uova. I prodotti solidi vengono completamente frantumati con un frullatore per ottenere una consistenza morbida;
  • nella seconda settimana è permesso aggiungere minestre, carne al vapore, pesce e fegato bollito;
  • nella terza settimana la frutta è consentita in un volume illimitato.

Con l'aiuto di ginnastica respiratoria è possibile restaurare la respirazione nasale e rafforzare l'immunità. Quali esercizi sono usati a scopi terapeutici e profilattici? Il massimo beneficio delle lezioni viene consegnato al mattino, ma il corso dovrebbe essere ripetuto due volte al giorno.

La durata di una sessione è di 20-30 minuti in una stanza ventilata in precedenza.

Il numero di esercizi aumenta gradualmente, a partire da 3 e raggiungendo 10 ripetizioni. Nella fase iniziale, gli esercizi vengono eseguiti sotto la supervisione di un fisioterapista, quindi a casa. Ci sono alcune regole, la cui osservanza impedisce il trauma e fornisce un buon effetto di apprendimento.

  • espirazione - con inclinazione in avanti, lati, nonché con squat e abbassamento delle mani;
  • esecuzione di ispirazione - con il sollevamento delle mani;
  • espirando per bocca, espirazione - naso.

Nel processo di ginnastica respiratoria, è necessario monitorare le condizioni del bambino.

La fase preparatoria della ginnastica comprende:

  1. sollevando, abbassando la mascella inferiore con la testa gettata all'indietro, sincronizzando con la respirazione;
  2. sollevamento, abbassamento delle mani sulle calze sollevate;
  3. movimento della testa in avanti, all'indietro, in un cerchio.

Il complesso principale include:

  • squat;
  • respirando con pancia gonfia;
  • respirazione toracica;
  • respirando "una narice";
  • ritenzione di aria ad altezza inspiratoria;
  • correndo con il massimo rialzo delle ginocchia.

Per allenare i muscoli facciali, si espira attraverso un tubo simulato, un sorriso e un fischio. Permettono di rafforzare i muscoli della cavità orale.

Aderendo alle nostre raccomandazioni, si possono evitare le conseguenze dopo la rimozione delle adenoidi nei bambini, oltre a normalizzare lo stato psico-emotivo del bambino.

Cosa succede dopo la rimozione delle adenoidi in un bambino?

  • frutta e verdura in scatola;
  • verdure in salamoia;
  • prodotti dolciari;
  • diversi tipi di cibo in scatola;
  • frutta e verdura acida.

Non dare ai bambini dolci, perché contengono un gran numero di zuccheri, che creano condizioni favorevoli per la riproduzione della microflora putrefattiva.

complicazioni

Accettando un'operazione per rimuovere le adenoidi, i genitori devono necessariamente considerare la possibilità di sviluppare complicazioni di questo tipo di intervento chirurgico.

  • La scoperta del sanguinamento nasale, che si verifica a causa della cessazione prematura dell'uso di gocce vasocostrittive.
  • L'inizio di un processo infiammatorio nella laringe e nella faringe, che può portare alla formazione di ascessi. Il segno principale è un odore sgradevole e putrido dalla bocca. In presenza di essudato purulento nei tessuti del bambino dell'ipofaringe deve contattare immediatamente un medico specializzato, poiché un tale stato è pieno con lo sviluppo di ascesso retrofaringei o paratonsillar (ascesso).
  • Reazione allergica all'abuso di farmaci, accompagnata da gonfiore dei tessuti molli del rinofaringe.
  • Una paresi del palato molle. L'operazione di rimozione delle adenoidi nei bambini ha un effetto negativo sull'elasticità dei tessuti epiteliali, a seguito della quale diminuisce significativamente. A causa di ciò, si può sviluppare una rinofona aperta con disturbi di deglutizione, respirazione nasale e persino la parola.

Molti genitori provoca il panico che il periodo post-operatorio in cui adenoidectomia il bambino è accompagnato da un odore putrido dalla bocca e dal naso. Sfortunatamente, questo accade spesso, e posso dire che c'è un'epifaringite atrofica. Questa patologia è accompagnata da diradamento della mucosa del rinofaringe, causando secchezza della bocca del paziente, così come difficoltà a deglutire, e doloroso.

Se ha un odore molto forte e per lungo tempo, dovresti consultare immediatamente un medico. Forse il bambino non ha avuto il tempo di sviluppare un ascesso purulento, quindi la situazione deve essere corretta il prima possibile.

Altre complicazioni di adenotomi sono:

  • febbre o febbre piretica;
  • l'inizio del processo infiammatorio dovuto all'infezione;
  • linfoadenite o linfoadenopatia;
  • stenosi nasofaringea cicatriziale, causata da danno dei tessuti molli all'adenotoma (uno strumento per la rimozione delle adenoidi).

Ragioni per ricaduta

A volte capita che i tessuti della tonsilla nasofaringea ricominciano a crescere. Si verifica così raramente - in circa il 2-3% dei casi. Molto spesso, la causa della recidiva di adenoidite è un processo infiammatorio, causato da una potente reazione allergica.

Inoltre, da ripetuti casi di patologia, i bambini con:

  • asma bronchiale;
  • orticaria;
  • dermatite atopica;
  • bronchite recidivante.

Nei bambini che sono inclini a sviluppare reazioni allergiche, il tessuto tonsillare cresce molto più intensamente che nei bambini che non soffrono di tali disturbi. Per questo motivo, la rimozione delle adenoidi in questa categoria di pazienti è prescritta esclusivamente come ultima risorsa. In assenza di indicazioni rigorose, l'operazione è inappropriata e talvolta persino pericolosa.

La ri-proliferazione delle adenoidi può verificarsi 3 mesi dopo la loro rimozione. In questo momento è molto importante notare i primi segni allarmanti di patologia e rivolgersi a un otorinolaringoiatra pediatrico in modo tempestivo. Il bambino inizia a soffrire di una grave congestione nasale e si osserva non solo di notte, ma anche durante il giorno.

I genitori dovrebbero ricordare che più giovane è il bambino, maggiore è il rischio di recidiva di adenoidi. Quindi la complicata respirazione nasale è il minore dei mali. Nei casi più gravi di tessuto tonsillare può ozlokachestvlyatsya che porta al processo di cancro insorgenza nel rinofaringe. Salvare un bambino da questo può solo otorinolaringoiatra qualificato, che preparerà il paziente per la procedura di rimozione delle adenoidi e condurre operazioni con il minimo rischio per la sua salute.

Temperatura elevata in un bambino dopo l'adenotomia

L'infiammazione delle adenoidi è una patologia comune nei bambini. Naturalmente, i medici cercano in tutti i modi di trattare tale processo infiammatorio, e genitori a proteggere i bambini da malattie successive, cercando per quanto possibile ritardare il processo di chirurgia e adenoidectomy. Più spesso riescono a farlo, ma la rimozione delle tonsille ipertrofiche è a volte il metodo più efficace per risolvere il problema una volta per tutte. Che cos'è un'enotostomia, se è necessario rimuovere le adenoidi e molto altro imparerai da questo articolo.

Adenoidi nei bambini - Dr. Komarovsky

Il dottor Kormarovsky ha ampliato nella quantità di tonsille faringee chiama adenoidi. Li puoi vedere solo con l'uso di uno specchietto medico speciale. Per trattare efficacemente i bambini, è necessario determinare la causa della loro infiammazione. In caso contrario, il trattamento può essere completamente inutile e le adenoidi si infiammano costantemente.

Promuovere lo sviluppo del processo infiammatorio può:

1. Virus e processi infiammatori del rinofaringe - tonsillite, morbillo, pertosse.
2. Cibo sbagliato,
3. Insufficiente umidità nelle stanze.

Ognuno di questi fattori provoca lo sviluppo di adenoidi. Inoltre, Komarovsky sottolinea il fatto che i genitori sono obbligati a controllare i seguenti punti:

• se un bambino russa in un sogno,
• respira attraverso la bocca,
• Poche orecchie.

Qualsiasi malattia di natura infettiva o virale nei bambini deve essere curata fino alla fine secondo le prescrizioni del medico. I genitori spesso interrompono il trattamento subito dopo che i bambini si sentono meglio. Ma questo non è corretto, dal momento che le tonsille infiammate non possono recuperare rapidamente. Ecco perché, c'è una esacerbazione di adenoidi, che richiede un intervento più serio. Komarovsky raccomanda di prolungare il trattamento anche dopo che tutti i sintomi della malattia sono già spariti.

Inoltre, vale sempre la pena ricordare le misure preventive delle adenoidi. Cioè, il bambino deve mangiare correttamente, mangiare cibi sani per il corpo, rafforzando così il suo sistema immunitario. La procedura di indurimento prende lontano dall'ultimo posto nella prevenzione della formazione di adenoidi.

Ma, sfortunatamente, a volte anche con tutte le raccomandazioni, si deve affrontare l'adenoidite di forma complessa.

Segni che le adenoidi devono essere rimosse:

1. Il bambino non può respirare attraverso il naso.
2. Arresto temporaneo della respirazione durante il sonno.
3. Russare.
4. Disturbi sistematici del dolore alle orecchie, otite.
5. Segni di deformazione del viso.

Adenoidi - caratteristica generale

La rimozione delle adenoidi è considerata l'intervento chirurgico più comune durante l'infanzia. Le adenoidi si trovano nel rinofaringe, il che spiega la loro frequente vulnerabilità a causa del raffreddore. Sullo sfondo del processo infiammatorio, tendono ad espandersi. Questo è ciò che dà al bambino molti momenti spiacevoli e sensazioni spiacevoli.
Il trattamento terapeutico delle adenoidi nei bambini non sempre dà risultati positivi e la loro rimozione prematura porta a problemi di udito, respirazione nasale e mancanza di ossigeno nel cervello.

Con le adenoidi, i bambini sviluppano l'abitudine di respirare attraverso il naso, il che aumenta il numero di casi di infezione da virus e porta persino a una violazione della formazione delle ossa del cranio.

Periodo postoperatorio - raccomandazioni generali

La chirurgia per rimuovere le adenoidi non è considerata un intervento chirurgico serio e viene eseguita in anestesia locale.

1. Nel primo giorno il paziente deve fornire riposo a letto, una bevanda abbondante, una stanza ben ventilata con umidità fino all'80%.
2. Durante i pasti, astenersi da cibi duri che possono danneggiare le pareti nasofaringee infiammate e sensibili.
3. I primi tre giorni dopo l'operazione nella stanza in cui si trova il bambino, è necessario effettuare una pulizia a umido ogni ora.
4. Il secondo giorno puoi permettere al bambino di giocare ai giochi attivi, ma dalla visita alle istituzioni e alle scuole per bambini che devi rifiutare.

Ma a volte, anche se tutti i requisiti sono soddisfatti, la temperatura dopo la rimozione delle adenoidi nel bambino e il mal di gola può aumentare nel periodo postoperatorio. Tali sintomi sono sempre i genitori allarmanti, ma essere consapevoli - questo è abbastanza normale, ed i medici raccomandano per 5 giorni dopo l'intervento chirurgico per misurare la temperatura del corpo, anche se il paziente non riceve le denunce.

Tuttavia, la temperatura indice di detonazione a 38 ° C è impossibile, il più possibile dare al bambino preparazioni a base di acido acetilsalicilico, che possono causare sanguinamento.

La temperatura corporea, di regola, aumenta di sera, ma a volte si può registrare un leggero aumento al mattino.

Se la temperatura corporea supera i 38,5 ° C, allora è possibile ridurla solo con preparazioni a base di paracetamolo o ibuprofene. Questi possono essere sospensioni o supposte rettali.

Soprattutto, non dimenticare l'abbondante bevanda durante il periodo di riabilitazione. Ciò facilita notevolmente il processo di recupero del bambino.

Nel caso in cui la febbre viene osservata più di 3 giorni dopo l'operazione, è necessario mostrare il bambino al medico. È possibile che il medico rilevi complicanze postoperatorie. Ma a volte ci sono casi in cui è durante il periodo postoperatorio che si sviluppa un'infezione batterica o virale, che è riuscita a sfruttare l'immunità indebolita dopo l'intervento chirurgico.

A seconda di cosa ha causato la febbre, è prescritto un trattamento appropriato.

Misure preventive

Per minimizzare lo sviluppo di complicazioni nel periodo postoperatorio nei bambini, i medici raccomandano di prepararsi correttamente per l'operazione. Cioè, per ridurre il rischio di contrarre malattie infettive o virali, è necessario smettere di visitare le istituzioni dei bambini 3-4 giorni prima dell'operazione.

Se un bambino viene trovato carie dentale, quindi prima dell'operazione non sarà permesso fino a quando tutti i denti sono messi in ordine. La cavità orale del bambino deve essere disinfettata.
La carie è considerata una fonte pericolosa di agenti patogeni. Inoltre, la chirurgia per rimuovere le adenoidi viene effettuata in prossimità dei denti, il che aumenta il rischio di infezione.

Per ridurre il rischio di complicanze postoperatorie, a volte i medici prescrivono antibiotici a un bambino. Ma prima di tutto i genitori devono monitorare attentamente le condizioni del paziente e, in caso di eventuali deviazioni, consultare immediatamente un medico da un medico.

La ragione per andare dal medico sono le seguenti deviazioni:

• se il bambino ha vomito 6 ore dopo l'operazione;
• la temperatura corporea supera i 38,5 ° C;
• con sanguinamento dal naso o dalla bocca.

I sintomi sopra riportati sono tipici del periodo postoperatorio, ma il vomito può agire solo come reazione all'anestesia. Di conseguenza, dopo 6-7 ore, il riflesso del vomito sarà già considerato come una complicazione dopo l'intervento.

Per quanto riguarda il sanguinamento, può essere osservato in un bambino per un breve periodo, spesso sotto forma di piccoli coaguli.

Imparare a respirare attraverso il naso

Miglioramento delle condizioni del bambino dopo l'operazione è immediatamente osservata. Rende più facile respirare attraverso il naso, migliora l'udito e la voce diventa più sonora. Va notato che nelle adenoidi il bambino si abitua a camminare con la bocca aperta semplicemente perché gli è difficile respirare attraverso il naso. Questa abitudine rimarrà con lui dopo l'operazione. Pertanto, i genitori devono condurre speciali esercizi di respirazione con il bambino. I requisiti generali per la conduzione della ginnastica sono i seguenti:

• Fare esercizi al mattino prima di colazione o la sera dopo cena,
• La stanza in cui il bambino condurrà gli esercizi dovrebbe essere ben ventilata,
• su un'espirazione per effettuare tali movimenti come inclinazioni in avanti, da parte e squat - su un'ispirazione - raddrizzando di un tronco;
• per inalazione - alza le braccia, davanti a te e ai lati, in espirazione - per abbassare le mani.

Esercizi preparatori

1. Gambe sulla larghezza delle spalle, mani al livello della cintura e la testa leggermente ribaltata all'indietro.
2. Inalazione lenta (per 4 conteggi) alla quale la mascella inferiore deve essere leggermente abbassata - espirare attraverso il naso (in 2 conteggi). Gli esercizi dovrebbero essere ripetuti 5-6 volte.
3. Appoggiate le gambe e sollevate le dita dei piedi. Le mani per sollevare su un'ispirazione un naso - abbassarsi su un'espirazione una bocca. Esercizio ripetere 10 volte.

OGNUNO ​​ha bisogno di sapere questo! INCREDIBILE, MA FATTO! Gli scienziati hanno sviluppato uno strumento unico che aiuta a ripristinare l'immunità e prepararla per vari attacchi di virus influenzali e persino a ripristinarla se sei già malato. Presto, la primavera è il momento in cui l'attività dell'influenza aumenta a causa della mancanza di vitamine e per proteggere se stessi e l'intera famiglia, gli scienziati consigliano di bere mezzi efficaci per prevenire e proteggere dalle infezioni nell'aria. Al fine di non portare a complicazioni, i genitori, insegnati da amara esperienza, per rafforzare l'immunità del loro uso da parte dei figli.

Gli esercizi per l'allenamento della respirazione nasale sono selezionati dal medico curante, in base alle caratteristiche individuali dell'organismo.

valutazione

95 su 100

Il farmaco, prodotto secondo una vecchia ricetta popolare per la prevenzione delle infezioni respiratorie acute e del raffreddore.

valutazione

97 su 100

Famose gocce per la prevenzione di malattie e migliorare l'immunità.

MONASTERY TEA DI ENT ​​DI MALATTIE

valutazione

94 su 100

Per la prevenzione e l'assistenza nel trattamento delle malattie della gola e del naso secondo la ricetta di Shiarchimandrite George (Savva).

Ipertermia in un bambino dopo la rimozione delle adenoidi: una norma o patologia?

La rimozione delle adenoidi è uno degli interventi chirurgici più comuni nell'infanzia. Le adenoidi sono un tessuto linfoide che si trova nel rinofaringe, ha una spiacevole proprietà di crescere a causa della regolare infiammazione della mucosa, che si verifica sullo sfondo di raffreddori frequenti.

I bambini di 3-6 anni sono più sensibili a questa malattia, perché è a questa età, di norma, la prima visita al collettivo dei bambini, sullo sfondo di deboli funzioni protettive del corpo, questo è un vero test per la salute dei bambini.

Il trattamento terapeutico delle adenoidi nei bambini dà molto raramente un risultato positivo, mentre il tessuto linfoide troppo cresciuto può portare grande disagio al bambino e influire sul suo ulteriore sviluppo. Le adenoidi non riuscite nel tempo possono portare a danni all'udito, che influiscono sul rendimento scolastico, la violazione della respirazione nasale porta alla carenza di ossigeno nel cervello.

Un bambino con adenoidi problematiche sviluppa l'abitudine di respirare attraverso la bocca, il che comporta non solo un aumento del rischio di infezione da malattie virali, ma anche una violazione della formazione delle ossa del cranio.

Com'è l'operazione e il periodo postoperatorio?

Rimuovere le adenoidi con una semplice operazione, che dura per circa mezz'ora, il bambino subisce l'anestesia locale. Dopo l'intervento, se le complicazioni sono assenti, non è necessario rimanere in ospedale per più di 2-3 ore, di solito dopo un breve periodo, nello stesso giorno in cui il bambino può essere dimesso a casa.

Nel primo giorno dopo l'operazione, un piccolo paziente deve essere fornito con il riposo a letto, un sacco di bevande, la stanza dovrebbe essere ventilata, l'umidità in essa dovrebbe raggiungere circa l'80%. I primi due o tre giorni a un bambino non devono essere somministrati alimenti solidi, poiché la deglutizione può essere difficile e dolorosa.

Regolarmente una pulizia umida dovrebbe essere effettuata nella stanza. Altri due o tre giorni, a seconda delle condizioni del paziente, il bambino non sarà in grado di frequentare una scuola materna o una scuola, praticare attivamente sport o giocare.

Aumento della temperatura corporea

Tuttavia, succede che, nonostante tutte le misure adottate, il bambino ha ancora febbre e mal di gola. Questi fenomeni sono abbastanza normali e passano poco dopo l'operazione. Se la temperatura corporea del bambino non supera i 38 gradi, non è necessario abbatterla. Soprattutto è impossibile usare farmaci a base di acido acetilsalicilico, perché può favorire lo sviluppo di sanguinamento.

Nella maggior parte dei casi, l'aumento della temperatura corporea nei bambini si verifica la sera, tuttavia, può essere osservato al mattino.

Al fine di monitorare le condizioni generali del paziente, i medici raccomandano di misurare la temperatura del corpo del bambino al mattino e alla sera per cinque giorni dopo l'operazione, anche in assenza di disturbi.

Se la temperatura corporea del bambino supera il livello di 38 gradi, è necessario utilizzare preparazioni a base di ibuprofene o paracetamolo. I bambini fino a tre anni sono raccomandati l'uso di supposte rettali, per quelle più vecchie - farmaci sotto forma di sciroppi. Il bambino ha bisogno di fare un impacco fresco, dare un sacco di drink, queste misure dovrebbero migliorare rapidamente le sue condizioni.

Se la temperatura sale per un periodo abbastanza lungo (più di 2-3 giorni), allora questo è il motivo per cercare aiuto medico. In alcuni casi, questo sintomo può indicare complicazioni post-operatorie, ma potrebbe essere la prova di altri problemi di salute del bambino - la presenza di infiammazione nel corpo, un'infezione virale o batterica, che si è sviluppato sul indebolimento dell'immunità dopo l'operazione.

A seconda della causa della febbre nei bambini, è prescritto un trattamento appropriato. Se si tratta di un'infezione batterica, anche se è stata inserita come risultato di un'operazione, deve essere trattata con antibiotici. Usiamo farmaci sistemici sotto forma di compresse, supposte e iniezioni, nonché soluzioni antisettiche per il risciacquo.

Manutenzione preventiva delle complicanze nel periodo postoperatorio

Al fine di ridurre al minimo il numero di complicazioni dopo la rimozione delle adenoidi, compresa la febbre, i medici raccomandano prima dell'operazione di interrompere la visita di un bambino a una scuola materna o scolastica per ridurre il rischio di infezione con qualsiasi infezione.

Mentre tutte le malattie esistenti sono trattate prima dell'intervento chirurgico, includono i denti cariati, che sono una fonte costante di agenti patogeni, in questo caso si trovano nelle immediate vicinanze dell'intervento chirurgico.

In alcuni casi, dopo l'intervento chirurgico, i medici prescrivono un ciclo di antibiotici per prevenire lo sviluppo di complicanze postoperatorie.

I genitori devono monitorare attentamente le condizioni del bambino nel periodo postoperatorio, non esitate a cercare aiuto medico se compaiono i seguenti sintomi:

  • la temperatura corporea del bambino supera i 39,5 gradi;
  • il bambino dopo l'operazione ha sviluppato il sanguinamento dal naso o dalla bocca, che non può essere fermato;
  • in seguito il bambino ha vomitato più di 6 ore dopo l'intervento.

È importante notare che tutti questi sintomi sono più o meno caratteristici del periodo postoperatorio. Tuttavia, il vomito è considerato la norma solo come reazione all'anestesia, può essere presente solo 1-2 ore dopo l'intervento.

Il sanguinamento può manifestarsi in una piccola quantità, il più delle volte sembra qualche coagulo di sangue.

Nella maggior parte dei casi, la rimozione delle adenoidi passa senza complicazioni, sebbene questo intervento implichi un certo rischio, come qualsiasi intervento chirurgico. Quasi immediatamente puoi vedere un miglioramento nello stato del bambino - è più facile per lui respirare attraverso il naso, la voce diventa sonora, cessa di essere nasale, l'udito migliora.

Anche se il bambino, dopo aver rimosso le adenoidi può facilmente respirare attraverso il naso, l'abitudine di camminare con la bocca aperta spesso rimane a lungo, esercizi di respirazione speciali possono aiutare a porre rimedio alla situazione.

Raccomandazioni del medico, cosa fare dopo la rimozione delle adenoidi

In tenera età, un bambino è soggetto a molte malattie gravi, molte delle quali si trasformano in malattie croniche e complicazioni nel lavoro di altri organi. Il più delle volte riguarda l'ENT dei disturbi e uno dei più comuni è espresso come vegetazioni adenoide, passando ad adenoidite.

? Da un punto di vista medico, è un'infiammazione delle tonsille nasofaringee, che si fa sentire sistematicamente. È caratterizzato da alcune manifestazioni e si distingue dal comune raffreddore, oltre alla mancanza di respiro, spesso c'è una bocca leggermente aperta, il russare durante il sonno e l'infiammazione degli organi coniugati.

Durante la diagnosi e l'identificazione delle cause di adenoidite, nella maggior parte dei casi si raccomanda di eseguire un'operazione per rimuovere le adenoidi. L'operazione ricade sulle spalle dei medici, ma il periodo postoperatorio dipende direttamente dall'osservanza delle raccomandazioni ricevute dai genitori.

Adenotomia: operazione mini-invasiva

Dopo la rimozione delle adenoidi, la riabilitazione avviene abbastanza rapidamente e il bambino può tornare presto al vecchio modo di vita senza danneggiare la salute.

Immediatamente dopo l'intervento chirurgico

Dopo che le adenoidi sono state rimosse, il bambino sarà trasferito dalla sala operatoria al reparto generale, poiché il monitoraggio delle sue condizioni sarà disponibile come parte di un esame di routine del paziente. Il periodo postoperatorio per tutti procede in modo diverso,? la cosa principale è seguire un regime che ti aiuterà a recuperare più velocemente ed evitare fastidi prolungati. La procedura, che consente di rimuovere le adenoidi chirurgiche, è chiamata adenotomia. A tempo, non ci vogliono più di 30 minuti e viene eseguita con l'uso di anestesia, la cui scelta tiene conto delle raccomandazioni del medico curante, come con la scelta del metodo di rimozione.

Nei primi giorni di recupero dopo l'intervento chirurgico, la gola fa male, ma questo non dovrebbe manifestarsi in una forma pronunciata e prolungata per lungo tempo.

Sanguinamento nasale dopo adenotomia

È importante evitare l'infiammazione della laringe, chiedendosi perché possa accadere, è necessario prestare attenzione alla posizione del bambino immediatamente dopo la rimozione delle adenoidi. Posa, in cui le prime ore ospedaliere necessarie per recuperare, di essere dalla sua parte, con la sua collocazione bocca con un asciugamano per rendere conveniente per controllare la salivazione e monitorare se viene visualizzato il sangue nella saliva. Per prevenire possibili emorragie indesiderate, il medico deve eseguire la faringoscopia, alcune ore dopo l'operazione principale. Si raccomanda di non somministrare al bambino farmaci antipiretici, poiché ciò può provocare questo processo. ? A questo punto, il bambino dovrebbe essere curato con particolare attenzione, poiché dopo la rimozione delle adenoidi è necessario un rigoroso riposo a letto. La saliva può essere rilasciata per un po 'e dopo essere sotto la supervisione di medici, ma questo è normale se non ci sono impurità estranee in esso. In caso di rilevamento del contrario, l'aiuto medico dovrebbe essere cercato immediatamente. I primi 10 giorni dopo la rimozione delle adenoidi possono essere osservati edema delle membrane mucose, il suo effetto spiacevole rimuoverà l'uso di farmaci vasocostrittori.

Il periodo di recupero dopo l'adenotomia in tutti avviene individualmente e richiede intervalli di tempo diversi.

L'ematoma è una complicazione dell'enotostomia

Ovviamente, un adulto responsabile dell'adattamento di un bambino a una vita normale dovrebbe essere sottoposto a costante supervisione e cura. Al momento di trovare il bambino in ospedale, i genitori dovrebbero monitorare la sua nutrizione, la mancanza di fisico non necessario? carichi, prendendo farmaci appropriati. Inoltre, devono mantenere le condizioni di temperatura necessarie nella stanza. La condizione del bambino dopo la rimozione delle adenoidi può essere aggravata da spiacevoli sensazioni dolorose che provocano depressione e paure. Pertanto, la riabilitazione dovrebbe procedere nel modo più confortevole possibile, con il monitoraggio regolare dell'umore e del comportamento del bambino.

Spesso i genitori hanno una domanda su come ripristinare la respirazione nasale del bambino dopo l'intervento. Il più delle volte viene ripristinato con l'aiuto di una ginnastica speciale per il naso, consistente in pochi semplici esercizi. Particolare attenzione nella cura per un bambino operato, naturalmente, prende il cibo e propria dieta, perché dopo l'intervento nell'area di tonsille rinofaringeo aumenta il rischio di entrare pericolose infezioni che possono portare a gravi conseguenze.

L'applicazione delle raccomandazioni per il recupero del bambino richiede solo fatti comprovati, e per sapere quali raccomandazioni vengono utilizzate dopo la rimozione delle adenoidi, si dovrebbe consultare un medico che sta eseguendo un intervento chirurgico. Se parti del tessuto dopo l'operazione si accumulano nel rinofaringe, che non sono state rimosse immediatamente, dopo aver rilevato il sanguinamento, dovresti immediatamente chiamare il medico, per fornire cure appropriate. Se non si sospetta la comparsa di edema o se i suoi sintomi vengono eliminati, si consiglia di utilizzare farmaci che asciugano la mucosa.

Alimentazione

Dopo la rimozione delle adenoidi, deve essere osservata una dieta rigorosa basata sull'osservanza delle regole di una dieta equilibrata. I primi giorni del periodo postoperatorio, puoi mangiare cibi estremamente morbidi, non troppo caldi per evitare danni all'area operata. Quali prodotti possono essere mangiati dopo la rimozione delle adenoidi, è meglio consultare un medico che sta conducendo la procedura di rimozione, in quanto sarà in grado di vedere il quadro generale delle condizioni del bambino e le dinamiche di recupero future. Qualsiasi cibo solido dovrebbe essere pulito allo stato di consistenza liquida, dalla dieta, vengono rimossi gli alimenti che hanno elevata acidità, contenuto di grassi e nitidezza. La domanda su cosa nutrire un bambino dopo la rimozione delle adenoidi preoccupa particolarmente i genitori, quando in vista dell'esperienza di sensazioni dolorose c'è un rifiuto del cibo.

Cibo: liquido, risparmiatore

L'alimentazione dietetica dopo l'adenotomia può essere utile e gustosa, per lo sviluppo del menu dovresti prestare attenzione ai seguenti piatti:

  1. Purea di frutta e verdura
  2. Brodi leggermente concentrati da pollame e carne
  3. Brodi di verdure ed erbe
  4. Porridge liquido, per lo più farina d'avena o semolino
  5. Zuppe su brodo con verdure
  6. Cotolette di cotoletta e polpette al vapore

Al fine di disinfettare l'area operata, si consiglia di risciacquare con una soluzione debole di salvia o camomilla immediatamente dopo l'ingestione, questo favorisce la guarigione rapida della gola ferita.

? Gelato con gli occhi di un dottore

Un sacco di chiacchiere si aggira intorno alla domanda se dare il gelato per bambini? nel periodo di riabilitazione e riabilitazione. Consapevole del fatto che i medici della American Association of Surgeons maxillofacciale anche raccomandano di fare questo e di offrire ai genitori di dare ai loro figli piccoli cubetti di ghiaccio per un ulteriore dispersione dopo tale intervento chirurgico. Decidere se un bambino ha bisogno di mangiare il gelato dopo adenotomy considerato da ciascun genitore singolarmente, ma di tenere presente che si tratta certamente allevia l'edema, dal momento che qualsiasi esposizione al freddo è diretto alla rimozione delle mucose delle zone della bocca di infiammazione.

Il gelato dopo la rimozione delle adenoidi è utile.

Si consiglia di dare un gelato con un gusto cremoso, preferibilmente senza additivi chimici e coloranti.

Possibili complicazioni

Le complicazioni dopo la rimozione delle adenoidi nei bambini non si verificano spesso, ma il fatto che conseguenze spiacevoli possono influenzare le condizioni generali del bambino dovrebbe essere preparato da ogni genitore. È importante tenere conto del fatto che la respirazione dopo la rimozione delle adenoidi non può essere ripristinata immediatamente e può essere difficile per qualche tempo. La mancanza di attenzione a questo problema porta spesso al verificarsi di ricadute, pertanto sono necessari esercizi di respirazione correttamente selezionati. Se il periodo post-operatorio, il bambino si ammalò SARS e porta un brutto raffreddore, mal di gola e la debolezza, non dargli i farmaci stessi dovrebbe cercare aiuto medico competente, a causa delle droghe che riduca la febbre può causare sanguinamento, antibiotici appropriati. Le complicazioni dopo l'intervento chirurgico non dovrebbero avere una prospettiva a lungo termine, di norma sono limitate alle seguenti manifestazioni:

  • Non gravi mal di testa e vertigini
  • Edema veloce e otite media
  • Rumore leggero nelle orecchie e dolore alla gola
  • Sanguinamento minore
  • Stato psicomotorio disturbato

Un elemento separato è considerato nausea, come la manifestazione più scomoda delle conseguenze del periodo postoperatorio. Per determinare le ragioni per le quali non v'è vomito dopo l'adenoidectomia è necessario prestare attenzione al respiro, perché la saliva può raccogliere i coaguli di sangue, questo può essere combattuta utilizzando spray e la gola delicata risciacquo a base di erbe. Se un bambino si ammala ancora dopo aver rimosso le adenoidi, è importante considerare il termine del suo stato indebolito. Dopo due settimane di soddisfacente benessere, si dovrebbe mostrare il paziente al medico OTORINATORE che cura e ottenere le raccomandazioni necessarie per il suo recupero.

temperatura

? Indipendentemente dall'età del bambino e dalle sue condizioni fisiche generali, c'è spesso una temperatura dopo la rimozione delle adenoidi, che è un fattore abbastanza normale della lotta del corpo con l'intervento chirurgico. Sulla questione dei genitori se può esserci una temperatura superiore a 38 gradi durante il normale recupero dopo una adenotomia, qualsiasi medico competente risponderà che no. Se l'ipertermia supera il limite di 38 °, è necessario aumentare la quantità di acqua consumata? e asciugare il bambino con acqua a temperatura ambiente. A seconda della quantità di calore trattenuta, è necessario decidere di assumere antipiretici, è importante che non contengano acido acetilsalicilico.

La temperatura non dura a lungo

Se si scoprisse che la febbre è durata più di 3 giorni, dovresti iniziare a usare droghe come il nurofen o il panadol sotto forma di sciroppo.

Tosse dopo rimozione di adenoidi

Non spesso un effetto collaterale di tosse? Ma se l'impatto della sindrome doveva ancora affrontare, dovremmo prestare attenzione alla presenza di malattie croniche delle vie respiratorie superiori (sinusite, sinusite, sinusite). La tosse secca dopo la rimozione delle adenoidi è una causa comune degli effetti del moccio che scorre lungo la parete faringea. Tutto ciò può provocare una tosse riflessa, soprattutto quando il bambino è sdraiato. Per risolvere questo problema, utilizzare:

  • Preparazioni di carattere locale
  • inalazione
  • Medicina generale

Naturalmente, ciascuna delle medicine viene somministrata individualmente, in accordo con le raccomandazioni del medico curante.

Lore, otite, rinite

Alcuni genitori affrontano un problema quando, dopo la rimozione delle adenoidi, il naso non respira come prima dell'intervento, e spesso la ragione di ciò diventa, è che i genitori non seguono le raccomandazioni per la riabilitazione del bambino. Dopo 10 giorni, dopo l'adenotomia, è necessario eseguire la ginnastica per il naso, che comprende non più di 5-6 esercizi di base.

Se dopo un'adenotomia il naso non respira a lungo, ci possono essere diversi motivi di preoccupazione:

  • Gonfiore postoperatorio
  • Reazioni allergiche
  • Curvatura del setto
  • Operazione eseguita in modo errato
Esercizi di respirazione

Il naso può essere posato in relazione a un intero elenco di cause che spesso portano a un ulteriore raffreddore cronico. Questo elenco include:

  • Cambiamenti ipertrofici nel rinofaringe
  • Fallimenti nel lavoro del sistema broncopolmonare
  • Deformità del setto del naso
  • Fallimenti nel lavoro delle funzioni immunologiche protettive

Se dopo aver rimosso le adenoidi si osservano il bambino? Snot con un'alta percentuale di muco necessaria per escludere la possibilità di complicazioni, l'impatto delle malattie virali, e l'avvenimento più importante ricaduta di vegetazioni adenoidi. In alcuni casi, le pedine naso e va bene, perché ci vuole tempo per ripristinare completamente una corretta respirazione e gonfiore alleviare, ma se la congestione dopo adenoidectomia si trasforma in un problema sistemico, si dovrebbe consultare un medico e prendere un certo numero di procedure preventive.

Possibili conseguenze

Molti genitori si riferiscono alla procedura di adenotomia con eccessiva cautela e credono che le conseguenze della rimozione delle adenoidi siano estremamente tristi. Circa un anno dopo l'intervento chirurgico per rimuovere alcuni sviluppa otite media acuta, come il gonfiore del tessuto ferito interrompe l'attività della tromba di Eustachio. In realtà, questo non è un pretesto per rifiutare l'intervento chirurgico. All'inizio del trattamento, le gocce dovrebbero essere usate secondo la prescrizione del medico, il più delle volte ricorrere all'otipaxis. Per diversi anni si raccomanda di frequentare le procedure fisioterapiche, compreso l'uso di rimedi popolari efficaci, ma solo dopo aver consultato il medico.

Gocce Otypaks e Anauran dopo la rimozione delle adenoidi

La sinusite, che rimane dopo la rimozione delle adenoidi, è più funzionale, dal momento che il naso non è pronto a passare grandi volumi di aria subito dopo l'operazione. La maggior parte dei genitori nota un cambiamento primario nella voce del bambino, che dopo un po 'ritorna normale appena il gonfiore nel nasofaringe si attenua. Alcuni soffrono di perdita dell'udito dopo l'intervento, quindi i genitori spesso spaventati si preoccupano che l'udito venga ripristinato. Qui si dovrebbe fare affidamento sul fatto che questa manifestazione può anche essere una variante della norma e le proprietà uditive sono normalizzate dopo aver passato il raffreddore comune.

? Per combattere l'insorgenza di un difetto del linguaggio sotto forma di rinolalia, è necessario praticare il suono corretto dopo l'operazione e ripristinare la respirazione nasale. E 'anche opinione diffusa che la rimozione delle adenoidi può portare ad asma, in realtà adenotomija può contribuire a una perdita più pacifico processi asmatici in quei bambini che erano malati, al momento di un intervento chirurgico per rimuovere le adenoidi.

Raccomandazioni generali

Come mostra la pratica, la vita dopo la rimozione delle adenoidi diventa molto più piacevole e più calma, sia per i genitori che per un bambino che porta una crescita adenoide. La domanda è se camminare con le adenoidi infiammate diventa atrocemente eccitante, quando qualsiasi scoperta di un bambino nello spazio aperto può portare a gravi conseguenze. Una passeggiata nell'adenoidite cronica è un'occupazione pericolosa e porta a una costante prigionia del bambino su quattro pareti.

Dopo la rimozione delle adenoidi, il bambino cessa di essere limitato nelle sue azioni e può scegliere quegli sport che implicano inaccettabili per lui condizioni di temperatura precedenti,? che si tratti di pattinaggio sul ghiaccio o hockey su ghiaccio. Molti sono preoccupati quando è possibile tornare a scuola e a che punto le condizioni per la scuola saranno disponibili per il bambino che ha subito questo intervento chirurgico. ? Certamente, ognuno si sottopone individualmente a diversi stadi di guarigione, ma si può parlare di ritornare al vecchio modo di vivere almeno un mese dopo la rimozione delle adenoidi. In ogni caso, il bambino riceve una lista malata per il periodo che è necessario recuperare e durante questo periodo è protetto da qualsiasi sforzo fisico, osservando la dieta e il riposo a letto.

Caratteristiche del periodo postoperatorio di adenotomia in un bambino: temperatura, nutrizione, riabilitazione

Se il tuo bambino avrà una adenotomia, il periodo postoperatorio richiederà la massima attenzione, attitudine, cura, cura e, ovviamente, conoscenza. Solo in questo caso è garantita una riabilitazione rapida e indolore del bambino. Immediatamente dopo la rimozione delle adenoidi, il bambino può avere la febbre - questa è una reazione naturale del corpo a una grossolana interferenza esterna. La temperatura non dovrebbe essere abbassata a 38 ° С. Qualche tempo dopo la rimozione, il paziente può iniziare a vomitare.

Di quale aiuto avrà bisogno il bambino subito dopo l'operazione?

Immediatamente dopo la rimozione delle adenoidi, il paziente deve essere posto a letto sul fianco. Le prossime 3-4 ore che trascorrerai in ospedale. Prima che i dottori possano lasciarti andare a casa, devono assicurarsi che l'operazione abbia avuto successo, che il sanguinamento si sia fermato e che non ci siano adenoidi nel rinofaringe. Per quanto riguarda l'esame di controllo dopo un po 'di tempo dall'operazione.

Di cosa hai bisogno di sapere e di cosa non avere paura?

Per tutto questo tempo il compito dei genitori - per stare vicino al bambino, monitor, se i sintomi di sanguinamento è apparso, come ad esempio ichor o sangue dal naso, saliva, sangue, i reclami del bambino circa la sensazione di fluido che scorre sopra il cielo (sanguinamento normale dovrebbe smettere dopo 10-15 minuti dopo la procedura). Il bambino ha bisogno di dare un asciugamano, al quale può sputare la saliva. Per tutto questo tempo l'adulto dovrebbe rimanere calmo e giudizioso. È associato alla reazione dello stomaco al sangue, che molti bambini hanno il tempo di deglutire, mentre stanno rimuovendo le adenoidi. L'adenotomia è di solito fatta a stomaco vuoto e, molto probabilmente, dopo un paio d'ore, quando lo shock dell'operazione è finito, il bambino chiederà di mangiare.

Come e cosa nutrire durante il periodo di riabilitazione?

Non avere fretta di nutrirti. Anche se il bambino ha un po 'di fame, non succederà nulla di terribile. In nessun caso hai bisogno di dar da mangiare al bambino con la forza, aspetta finché lui stesso non chiede cibo.

Il cibo che portate con voi all'ospedale dovrebbe essere neutrale, il cibo troppo salato o aspro irriterà la ferita aperta del rinofaringe. Il cibo non dovrebbe essere caldo o freddo. Dopo l'operazione, puoi mangiare cibo abbastanza morbido. Se possibile, questo dovrebbe essere il cibo preferito del bambino. Cereali semi-liquidi, purè di patate, paté di carne, purè di patate di mele cotte o banane ripristinano la forza dei bambini. Per quanto riguarda la dieta di follow-up, a seconda delle raccomandazioni del medico, durerà da 1 a 2 settimane e includerà cibo morbido e parsimonioso per il rinofaringe. Ma prendersi cura di un bambino dopo la procedura include non solo un cibo parsimonioso, ma un'intera gamma di attività.

Ritorno a casa: come tornare al solito modo di vivere?

Dopo l'operazione, tornerai a casa lo stesso giorno, dopo l'adenotonzillotomia (rimozione completa delle adenoidi e rimozione parziale delle tonsille) - 1-2 giorni dopo l'operazione. Le prossime due settimane richiedono un atteggiamento responsabile e attento all'adattamento del bambino. In un momento in cui il recupero si verifica dopo la procedura, è necessario limitare qualsiasi attività fisica. Non lasciare che il bambino corra, salti, giochi troppo attivamente. Dopo la procedura, gli scolari per un mese o per 2 settimane sono esenti dall'educazione fisica. I primi giorni dopo la rimozione è opportuno limitare la cerchia di persone che entrano in casa per ridurre il rischio di contrarre l'ARVI o l'ARI. In nessun caso dovresti lasciare andare il raffreddore, se ti ammali ancora. Può provocare l'insorgenza di sanguinamento. Se un bambino starnutisce dopo un'adenotomia, ha una temperatura superiore a 38 ° C, quindi questa è un'occasione per rivolgersi a un lor o un pediatra.

Per evitare il sanguinamento il bambino non può librarsi, fare il bagno in un bagno con acqua troppo calda. Le prossime 2 settimane sono anche molto desiderabili per non andare al mare e non stare al sole. Non preoccupatevi se la prima volta del bambino è mal di gola, perché nel suo rinofaringe ha una ferita aperta, la cui guarigione avverrà a un ritmo naturale. Se il bambino è piccolo, si può consigliare di dargli un anestetico come Nurofen nei primi giorni dopo l'operazione. Spesso poche ore dopo la procedura, i bambini hanno difficoltà a respirare, la ragione di questo - gonfiore nel rinofaringe. Il medico può prescrivere gocce vasocostrittive, come Nazivin per bambini, Protargol, ecc., Che aiuteranno a rimuovere il gonfiore e facilitare il processo di inalazione. In alcuni casi, il medico può anche prescrivere gocce contenenti un antibiotico per prevenire il rischio di infiammazione. Spesso, i miglioramenti dopo l'intervento chirurgico non sono immediatamente evidenti.

Se la respirazione viene trattenuta attraverso la bocca?

La ragione di questo fenomeno comune è l'abitudine. Anche se le adenoidi non interferiscono più con la respirazione del bambino attraverso il naso, allora non può essere regolata leggermente e iniziare a usare correttamente il suo respiratore. Per aiutarlo, c'è una speciale ginnastica respiratoria. Puoi spenderlo 10-15 giorni dopo il ritorno a casa. L'allenamento dovrebbe essere fatto in una stanza ben ventilata al mattino e alla sera. Ci vogliono circa 20-25 minuti per completare l'intero complesso. Il carico dovrebbe aumentare gradualmente. Quindi, iniziando la ginnastica, dovresti ripetere ogni esercizio 3-4 volte. Ogni 6 giorni, è necessario aumentare gradualmente il carico in modo che alla fine il numero di ripetizioni per ogni esercizio sia 10-15 volte.

È necessario guardare per una corretta respirazione durante la ginnastica. Fai attenzione che, chinandosi, accovacciato, alzando le mani di fronte a lui, il bambino deve espirare. Se alza le mani per poi diluirle ai lati - inspirare. La ginnastica include i seguenti esercizi:

  1. Gambe sulla larghezza delle spalle, il bambino inclina leggermente la testa indietro, le mani sulla cintura. Fa un respiro lento nella sua bocca, mentre abbassa la mascella inferiore. Espirazione, mentre si solleva la mascella inferiore. L'inalazione dovrebbe essere divisa in 4 conti, espirazione per 2.
  2. Dalla posizione eretta su tutto il piede, gambe unite, chiedi al bambino di arrampicarsi sulla punta dei piedi e alza le braccia per inspirare, espirare per espirare.
  3. Posizione di partenza: il bambino sta in piedi, con le spalle larghe, la schiena e le spalle diritte, le braccia lungo il corpo, la testa leggermente inclinata verso il petto. Alza le tue mani, allargale, inclinati leggermente indietro.
  4. La posizione di partenza è la stessa dell'esercizio precedente. Inclina la testa verso la spalla destra, sull'espirazione, spostala verso la spalla sinistra.
  5. Nella posizione di partenza, fai movimenti circolari con la testa. Respiro: calmo, costante.
  6. Chiedete al bambino di stringere le sue mani nella serratura dietro di lui e riportarli indietro, inclinando lentamente la testa indietro, aprendo gradualmente la bocca. L'inalazione dovrebbe essere fatta con la bocca, espirare con il naso.
  7. Mani lungo il corpo Gambe a larghezza delle spalle. Inspirare lentamente l'aria, sporgendo il suo stomaco, e poi allargando il suo petto. Espirare, ridurre la gabbia toracica e quindi contrarre l'addome (allenare il respiro completo).
  8. La posizione di partenza è la stessa dell'esercizio precedente. Inspirare, il torace è aumentato, e lo stomaco, al contrario, è stato disegnato. Espirare - l'addome è aumentato, il torace contratto (ci alleniamo al torace).
  9. La posizione di partenza è la stessa. Fai un lungo respiro nasale, sporgendo con lo stomaco (alleniamo la respirazione addominale).
  10. La posizione di partenza è la stessa. Alzare lentamente i palmi delle mani verso l'alto, accompagnando l'azione con un respiro profondo. Espirando, mani giù attraverso i lati. Respirando solo attraverso il naso.
  11. Fai sit-up veloci ed energici. Allo stesso tempo, tira le mani verso il basso. Accovacciato, devi espirare, alzarti, inspirare.
  12. In posizione eretta, allargando leggermente le gambe ai lati, premendo una narice con una mano, l'altra per inalare ed espirare.
  13. Lascia che il bambino si serra il naso e dica a voce alta a 10. Aprendo il naso, inspirerà e espirerà con il naso.
  14. Correre sul posto in punta di piedi, sollevando le ginocchia. Respirazione - nasale, volontario.

Oltre al complesso descritto di esercizi, è anche necessario ricordare regolarmente al bambino la corretta respirazione.

Se la dieta è stata seguita nel periodo postoperatorio e le raccomandazioni precise dei medici, dopo 2 settimane l'intervento non ti ricorderà di te stesso.

Ti Piace Di Erbe

Il Social Networking

Dermatologia