Immediatamente, dopo la nascita del tuo bambino, la vita della famiglia è piena di nuove esperienze. Per i giovani genitori, prendersi cura del neonato nei primi giorni non è familiare e piuttosto difficile. Fin dai primi giorni della vita del bambino sono apparse un numero incredibile di domande! Una delle prime domande per le giovani madri è come elaborare correttamente la ferita ombelicale nei neonati per non danneggiarli.

La ferita ombelicale nei neonati si forma a causa della scomparsa del cordone ombelicale per 3-5 giorni di vita.

Come si forma la ferita ombelicale

Alla nascita del bambino, il cordone ombelicale viene fissato con un morsetto e fasciato strettamente vicino al futuro ombelico. Il cordone ombelicale viene quindi interrotto: l'incisione viene eseguita dal medico tra il morsetto e il sito del bendaggio. Di conseguenza, rimane una piccola porzione di cordone ombelicale, che in seguito si asciuga e scompare da solo. Nel luogo di separazione del residuo ombelicale, appare una cosiddetta ferita ombelicale.

Come elaborare e curare correttamente la ferita

Cosa devi avere per il trattamento del cordone ombelicale:

  • Cotton fioc;
  • pipetta;
  • Salviette di garza sterili;
  • Perossido di idrogeno (soluzione al 3%);
  • Zelenka (soluzione alcolica all'1% del verde brillante);

First Aid Kit - elenco completo

Elaborazione passo passo:

  1. Il trattamento è obbligatorio dopo il bagno del bambino.

trattamento della ferita ombelicale

Se si nota uno scarico dalla ferita o arrossamento della pelle intorno ad esso, quindi la ferita deve essere trattata 2 volte al giorno (mattina e sera), e si dovrebbe anche informare l'infermiere di salute o il medico su di esso.

Igiene di un neonato con una ferita ombelicale non cicatrizzata

Fino a quando la ferita non è guarita, è necessario prevenire il possibile contatto della pelle dell'ombelico con i batteri. Per prevenire l'infezione nella ferita, vengono prese le seguenti misure per processare la ferita:

  • Bagnare un neonato con una ferita ombelicale in acqua bollita;

come gestire la ferita ombelicale

Ma se il tuo bambino appena nato sta sanguinando un ombelico, leggi l'articolo

Quando viene avvolto il cordone ombelicale?

Se si osservano le raccomandazioni e le regole di igiene per il trattamento della ferita, l'ombelico viene guarito non più tardi di 2 settimane (10-14 giorni) dopo la nascita. Vale la pena notare che nei primi giorni dopo la dimissione dall'ospedale, il bambino viene osservato da un'infermiera in visita da un policlinico. Può dimostrare come gestire la ferita, se i dipendenti dell'ospedale non lo hanno fatto.

Tutti i problemi associati all'ombelico nel bambino

Durante lo sviluppo fetale, tutti i nutrienti che il bambino riceve dalla placenta attraverso il cordone ombelicale. Subito dopo la nascita, viene tagliato e tutti gli organi e i sistemi del bambino iniziano a funzionare in modo indipendente. Al sito di attacco del cordone ombelicale alla pancia della briciola rimane la ferita ombelicale, che alla fine guarisce. È molto importante prendersi cura di lei. Scopriremo come pulire l'ombelico e prendere in considerazione anche le sue principali malattie.

norme

Dopo l'aspetto del bambino, il cordone ombelicale viene bloccato con una pinza e tagliato. La sua piccola area è lasciata e legata, dopo di che viene appoggiata una speciale protezione di plastica ("molletta"). La forma futura dell'ombelico del bambino dipende da come l'ostetrica ha fatto il nodo.

Dopo circa 3-5 giorni, il resto del cordone ombelicale si asciuga e scompare. Al suo posto si forma la ferita ombelicale. Il periodo medio di irrigidimento è di 1-3 settimane. Durante questo periodo, sanguina leggermente e si bagna (viene assegnato un saccarosio).

Cosa succede se l'ombelico non guarisce più a lungo? Il ritardo rispetto alle norme per 3-5 giorni non è un problema, se non ci sono sintomi allarmanti: cambiamenti di colore, forti emorragie, perdite e così via. L'aumento fisiologico della lunghezza del serraggio della ferita può essere associato alle caratteristiche individuali del bambino come un ampio o profondo ombelico.

Istruzioni per la cura

Nella maternità per la ferita ombelicale, infermieri infermieri, dopo la dimissione questo compito ricade sulle spalle della madre. Dovresti controllare con il tuo medico o l'infermiere su come pulire l'ombelico durante il primo mese di vita.

  1. Bagnare il bambino in un bagno separato in acqua bollita (36-37 ° C). In esso è possibile aggiungere una soluzione debole di permanganato di potassio o infusione di erbe con proprietà antisettiche (alternate, camomilla).
  2. Dopo l'acqua, asciugare la pelle con un asciugamano. L'area dell'addome non può essere sfregata.
  3. Con le dita pulite, spingere delicatamente la pelle intorno all'ombelico e far cadere un po 'di perossido di idrogeno su di esso. Attendere fino a quando la reazione si interrompe (sibilando), ottenere resti bagnati del rimedio con cotone.
  4. Bagnare il tampone di cotone nel verde e applicarlo alla ferita ombelicale.

La manipolazione dovrebbe essere fatta con attenzione: cercando di pulire l'ombelico, è inaccettabile prenderlo, strofinarlo, strizzarlo. Se ci sono croste giallastre all'interno, versare il perossido sulla ferita, attendere 2-3 minuti e saranno rimossi.

Molti esperti moderni ritengono che l'ombelico non debba essere pulito con antisettici. Basta bagnare il bambino ogni giorno in acqua bollita.

Molte donne dopo il parto affrontano il problema della comparsa di peso in eccesso. Qualcuno appare durante la gravidanza, qualcuno - dopo il parto.

  • E ora non puoi permetterti di indossare costumi da bagno e pantaloncini corti...
  • Cominci a dimenticare quei momenti in cui gli uomini si sono complimentati con la tua figura impeccabile.
  • Ogni volta che vieni allo specchio, ti sembra che i vecchi tempi non torneranno mai più.

Ma esiste un rimedio efficace per l'eccesso di peso! Clicca sul link e scopri come Anna ha perso 24 kg in 2 mesi.

Molte donne dopo il parto affrontano il problema della comparsa di peso in eccesso. Qualcuno appare durante la gravidanza, qualcuno - dopo il parto.

  • E ora non puoi permetterti di indossare costumi da bagno e pantaloncini corti...
  • Cominci a dimenticare quei momenti in cui gli uomini si sono complimentati con la tua figura impeccabile.
  • Ogni volta che vieni allo specchio, ti sembra che i vecchi tempi non torneranno mai più.

Ma esiste un rimedio efficace per l'eccesso di peso! Clicca sul link e scopri come Anna ha perso 24 kg in 2 mesi.

In ogni caso, è importante garantire un costante accesso dell'aria alla ferita: non coprirlo con un pannolino e spesso organizzare bagni d'aria. Fino alla guarigione dell'ombelico, la briciola non può essere posta sullo stomaco e massaggiata.

Con una cura impropria, così come per altri motivi, possono sorgere vari problemi. Il più delle volte le giovani mamme sono preoccupate che l'ombelico non guarisca per molto tempo, si bagni, si infiammi, sanguinamenti, rigonfiamenti, cambi il suo colore in rosso, marrone o blu. Vediamo perché questo succede.

onfalite

L'onfalite è un'infiammazione del cordone ombelicale e del tessuto circostante causata da batteri. I prerequisiti principali sono la scarsa cura e l'immunità indebolita. L'ombelico può infiammarsi se non viene pulito, o se il trattamento è troppo attivo.

Esistono diverse forme di onfalite:

Catarrhal (semplice). sintomi:

  • L'ombelico si bagna e non guarisce a lungo;
  • scarico trasparente, sanguinante e siero-purulento;
  • arrossamento dell'anello intorno all'ombelico;
  • stato di salute normale del bambino.

A volte la ferita si scurisce - copre con una crosta, sotto la quale si accumulano le secrezioni. Complicazione di omphalitis catarrale - fungo - una diffusione rosa pallido di granulazioni nella parte inferiore dell'ombelico.

Ascesso. sintomi:

  • abbondante scarico purulento;
  • sporgenza del grasso sottocutaneo intorno all'ombelico;
  • arrossamento e ipertermia della pelle dell'addome;
  • febbre e debolezza generale.

Questa forma di omphalitis è molto pericolosa: può portare alla diffusione dell'infezione in tutto il corpo e al danno del tessuto necrotico.

Se l'ombelico è diventato rosso, oscurato, storto e bagnato, devi cercare un aiuto medico. L'infiammazione catarrale viene trattata con il trattamento con perossido di idrogeno e antisettici 3-4 volte al giorno. Il fungo è cauterizzato con nitrato d'argento. La forma flemma richiede la somministrazione di antibiotici locali e sistemici.

A volte un bambino ha bisogno di disintossicazione e terapia infusionale. Se inizia la necrosi dei tessuti, viene prescritta un'operazione.

ernia

Ernia ombelicale - protrusione di organi (intestino, omento) attraverso l'anello ombelicale. Esteriormente sembra una collinetta, che sovrasta la superficie dell'addome, che appare quando il bambino piange o si pavoneggia. Premendo sull'ombelico, il dito facilmente "cade" nella cavità addominale.

Secondo le statistiche, un'ernia si trova in ogni quinto neonato. Di solito si verifica durante il primo mese di vita di un bambino. Le sue dimensioni possono variare considerevolmente: da 0,5-1,5 cm a 4-5 cm.

L'ernia si forma a causa della debolezza muscolare e del lento serraggio dell'anello ombelicale. Si ritiene che la propensione alla sua formazione sia ereditata. Un ulteriore fattore, sotto l'influenza di cui si forma l'ernia, è un aumento della pressione intra-addominale. Le sue cause sono il pianto prolungato, la flatulenza, la stitichezza.

La maggior parte delle ernie non provoca alcun disagio. Ma, avendo trovato una protuberanza nell'ombelico, dovresti consultare un dottore. Di solito, viene usato un trattamento conservativo - massaggio e applicazione di un adesivo speciale. Per 5-6 anni, il più delle volte l'ernia scompare senza lasciare traccia a causa del rafforzamento dei muscoli addominali. Se ciò non accade, viene prescritta un'operazione per suturare l'anello ombelicale muscolare.

In casi molto rari l'ernia porta a complicazioni come la violazione. Si può sospettare che l'ombelico sia improvvisamente uscito, trasformato in blu o che vi sia apparsa una macchia scura, e il bambino piange per il dolore. In questa situazione, dovresti andare immediatamente all'ospedale.

Principi di massaggio

Curare una piccola sporgenza nella zona dell'ombelico aiuterà a massaggiare. È auspicabile che il corso delle procedure condotte da uno specialista. Ma se questo non è possibile, massaggiare il bambino può essere fatto da solo dopo la guarigione della ferita ombelicale.

  1. Batti la pancia con il palmo intorno all'ombelico, senza toccare l'area del fegato.
  2. Piegando il dito indice della mano destra, guidalo dalla seconda falange attorno all'ombelico per 2-5 volte.
  3. Metti una pastiglia sull'ombelico e premi facilmente sopra, imitando i movimenti di avvitamento 3-5 volte.
  4. Battere il ventre con piccoli cuscinetti delle dita.
  5. Metti i palmi di entrambe le mani sotto la vita del bambino. Con i pollici, disegna i muscoli obliqui e collegali sopra l'ombelico.

Il massaggio favorisce l'allenamento dei muscoli addominali e aumenta il loro tono. Deve essere fatto prima dei pasti, riportando il bambino su una superficie piana. Il massaggio dell'addome viene eseguito solo in senso orario.

fistole

L'ombelico dell'ombelico è la connessione dell'anello ombelicale all'intestino tenue o alla vescica. Nel periodo prenatale, il feto ha dotti embrionali coleretici e urinari. I primi alimentano e il secondo emette l'urina. Normalmente, quando sono nati, dovrebbero chiudersi. In alcuni bambini, i dotti rimangono parzialmente o completamente. Così si formano le fistole.

Una fistola completa del dotto urinario porta al fatto che l'ombelico si bagna - attraverso di esso l'urina viene espulsa. In basso puoi vedere la corolla rossa della mucosa. La fistola incompleta è caratterizzata da accumulo di secrezione fetida e un cambiamento nel colore della pelle nell'ombelico - una macchia rosata può apparire su di esso.

La fistola completa del dotto di colagogo è accompagnata da una parziale escrezione dei contenuti intestinali e visualizzazione della mucosa. Una fistola incompleta provoca una scarica serous-purulenta dall'ombelico.

La diagnosi della fistola può essere basata su esame, ecografia e radiografia. Il trattamento è solo chirurgico. Senza terapia, la fistola può causare onfalite e peritonite.

Altri problemi

Quali altri problemi possono verificarsi con la ragazza ombelico? Le situazioni più comuni sono:

  1. La ferita sanguina, compare un livido (macchia scura) - le lesioni sono state causate da manipolazioni igieniche incuranti, quando si indossano pannolini o vestiti, quando si gira sull'addome. Puoi pulire la ferita con perossido e trattare con un antisettico. Se l'ombelico non guarisce e non cessa, devi vedere un dottore.
  2. L'ombelico si bagna: vi è entrato un corpo estraneo. È necessario visitare un chirurgo pediatrico in modo che possa estrarlo.
  3. Rosso navel, ma non infiammato - il bambino "studiò" il suo corpo e ferì la pelle. Ciò si verifica spesso in 6-10 mesi. Un'altra causa di arrossamento è il cibo o le allergie da contatto. In questo caso, ci sarà un'eruzione cutanea su altre parti del corpo.

L'ombelico è una delle aree più vulnerabili del corpo del bambino nel primo mese di vita. Normalmente, la ferita guarisce entro 1-3 settimane. Durante questo periodo, deve essere accuratamente pulito, non permettendo la penetrazione dell'infezione. Se l'ombelico è infiammato, sanguina, si gonfia o si bagna, dovresti mostrarlo al medico. Nella maggior parte dei casi, i problemi aiutano a risolvere il massaggio e la cura adeguata.

Molte donne dopo il parto affrontano il problema della comparsa di peso in eccesso. Qualcuno appare durante la gravidanza, qualcuno - dopo il parto.

  • E ora non puoi permetterti di indossare costumi da bagno e pantaloncini corti...
  • Cominci a dimenticare quei momenti in cui gli uomini si sono complimentati con la tua figura impeccabile.
  • Ogni volta che vieni allo specchio, ti sembra che i vecchi tempi non torneranno mai più.

Ma esiste un rimedio efficace per l'eccesso di peso! Clicca sul link e scopri come Anna ha perso 24 kg in 2 mesi.

Molte donne dopo il parto affrontano il problema della comparsa di peso in eccesso. Qualcuno appare durante la gravidanza, qualcuno - dopo il parto.

  • E ora non puoi permetterti di indossare costumi da bagno e pantaloncini corti...
  • Cominci a dimenticare quei momenti in cui gli uomini si sono complimentati con la tua figura impeccabile.
  • Ogni volta che vieni allo specchio, ti sembra che i vecchi tempi non torneranno mai più.

Ma esiste un rimedio efficace per l'eccesso di peso! Clicca sul link e scopri come Anna ha perso 24 kg in 2 mesi.

Guarigione della ferita ombelicale

Ferita ombelicale: guarigione, cura.

Durante la gravidanza il bambino è nel grembo materno e il cordone ombelicale lo collega alla madre.

Durante la gravidanza il bambino è nel grembo materno e il cordone ombelicale lo collega alla madre.

Secondo lei, il bambino riceve le sostanze necessarie per la sua crescita e lo sviluppo.

Nel cordone ombelicale, tre vasi sanguigni sono uniti: la vena, attraverso la quale il sangue si arricchisce di ossigeno e sostanze nutritive, e due arterie - attraverso di esse il sangue ritorna dal feto alla madre.

Tagliare il cordone ombelicale

Quando un bambino nasce nel mondo, una connessione diretta con il corpo della madre viene interrotta. Il neonato può ora mangiare, respirare, rimuovere i prodotti di trasformazione dal corpo in modo indipendente. Ora cresce, cambia e si sviluppa già, come personalità indipendente e unica.

Il sito tagliato del cordone ombelicale nel bambino viene fasciato o pizzicato da una speciale clip di plastica. Dopodiché, il medico tratta l'ombelico con disinfettanti e in seguito questa procedura viene eseguita dalla madre del bambino.

Circa 5-15 giorni dopo la nascita, il resto del cordone ombelicale del neonato, insieme alla pinza, si trasforma in un tessuto secco inanimato e scompare, ea questo punto si forma la ferita ombelicale. In precedenza, le madri venivano dimesse dalla casa di maternità solo dopo, ma, secondo le nuove raccomandazioni dell'OMS, ora i bambini vengono mandati a casa con il moncone ombelicale ancora in piedi.

Cura l'ombelico del bambino con un moncherino di stoppia

Immediatamente dopo la dimissione dalla casa di maternità, i giovani genitori hanno molte domande: come prendersi cura della ferita ombelicale, cosa fare per la guarigione e cosa non può essere fatto.

Cerca di fornire l'accesso dell'aria alla pancia del tuo bambino - questo sarà il modo migliore per asciugare il cordone ombelicale. Molto utile sarà quotidiano 5-ти-6-ти minuti bagni d'aria. In nessun caso il pannolino deve entrare in contatto con la regione del cordone ombelicale - è possibile far scorrere la pancia verso il basso, abbassare il bordo del pannolino o utilizzare speciali pannolini usa e getta con una fessura.

Il culto deve svanire in un modo naturale, non è necessario per lei aiutare in questo. I pediatri precedenti consigliarono di trattare l'ombelico con liquidi contenenti alcool nella loro composizione o verde. Ma recenti ricerche mediche in questo campo hanno dimostrato che non sono necessarie tali procedure. Accelerare il processo di asciugatura è possibile solo aumentando la durata dell'esposizione diretta all'aria sulla ferita.

Cura dell'ombelico dopo il fallimento del moncone

Dopo che il cordone ombelicale è caduto, la ferita ombelicale deve essere asciugata immediatamente. Lascia il bambino per qualche minuto con una pancia aperta, come ti sei già abituato a farlo.

Se l'ombelico è pulito e asciutto, allora non sarà richiesto alcun trattamento speciale. Evitare di prendere le feci del cordone ombelicale o le urine, risciacquare sempre con acqua corrente pulita e asciugare con un panno morbido. La ferita ombelicale deve sempre essere pulita e asciutta.

Quando è necessaria una cura speciale?

Ci sono casi in cui per alcuni giorni nell'ombelico si può formare il colore trasparente sanguinante o giallastro della crosta. In questo caso, il medico curante può raccomandare di rimuoverli attentamente dalla ferita in modo da non creare un ambiente favorevole alla riproduzione dei microbi.

Puoi farlo con il perossido di idrogeno. Disegna un po 'di liquido nella pipetta e gocciola sulle croste che si formano, quindi asciuga con un pezzo di cotone o un panno di garza. È possibile ripetere la procedura più volte, finché le croste non si separano facilmente e la ferita non viene completamente eliminata.

Con un movimento attento, usando un batuffolo di cotone e acqua ossigenata, rimuovili e tratta l'ombelico con un verde. Il trattamento ripetuto verde, molto probabilmente, non è necessario.

Fare il bagno o non fare il bagno al bambino?

Gli esperti ritengono che finché i resti del cordone ombelicale rimangono nel neonato, è meglio non fare il bagno in un bagnetto, poiché l'immersione in acqua rallenterà il processo di asciugatura del cordone ombelicale.

Durante questo periodo, è del tutto possibile confinare l'acqua alle mani, alle gambe, al torace e ad altre parti del corpo del bambino, o pulirle con una spugna morbida e umida. Per completare le "procedure dell'acqua", andare solo dopo la guarigione finale della ferita ombelicale.

Cause del sanguinamento del cordone ombelicale

Ci sono alcuni casi in cui la ferita ombelicale non guarisce e sanguina. Ci possono essere diverse ragioni per questo:

  • Potresti accidentalmente colpirla con un pannolino o un pannolino;
  • Questo potrebbe accadere se il bambino piangesse a lungo e si sforzasse la pancia;
  • Se il cordone ombelicale è troppo spesso, guarirà più lentamente e sanguinerà periodicamente;
  • La causa del sanguinamento ombelicale può essere troppo precoce, che si posa sulla pancia del bambino;
  • Se si elabora erroneamente la ferita ombelicale e la si ferisce.

Cosa fare se l'ombelico sanguina?

Il primo pronto soccorso in questo caso sarà la procedura di trattamento con perossido di idrogeno a voi nota e poi con una verde.

Ma ci sono momenti in cui dovresti essere sicuramente avvisato:

  • Se la ferita non smette di sanguinare entro 5-7 ore dopo il trattamento;
  • Se questo accade al bambino non è la prima volta;
  • Se si nota secrezione purulenta con o senza un odore sgradevole;
  • Se ci fosse un gonfiore o rossore intorno alla ferita ombelicale;
  • Se l'ombelico non guarisce molto a lungo (più di 1 mese);
  • Se, durante il pianto del bambino, il gonfiore è protruso e diventa più grande;
  • Se intorno all'area ombelicale c'è un aumento della temperatura corporea del bambino;
  • Se un odore sgradevole emana dall'ombelico o continua a bagnarsi per 2 o 3 settimane.

In tutti questi casi, è necessario consultare obbligatoriamente uno specialista pediatrico.

Ti Piace Di Erbe

Il Social Networking

Dermatologia